PDA

Visualizza la versione completa : Esperienze dirette e chiarimenti



thechord
14-10-2017, 18:59
Salve ,
Volevo chiedere delucidazioni sul geotermico.
Mi è capitato di leggere che il costo è limitato alla corrente della pompa che fa circolare il fluido, che quindi paragonerei al consumo di un grosso congelatore,, altri invece parlano di un risparmio del 50% rispetto al classico impianto a metano.
Riguardo l'impianto nello specifico, ho letto che 40metri di profondità possono bastare rispetto ai soliti 150 consigliati.
So che va visto zona per zona, io parlo della Toscana, sapete dirmi qualcosa?
Grazie

arch.simone
16-10-2017, 10:10
Salve ,
Volevo chiedere delucidazioni sul geotermico.
Mi è capitato di leggere che il costo è limitato alla corrente della pompa che fa circolare il fluido, che quindi paragonerei al consumo di un grosso congelatore,, altri invece parlano di un risparmio del 50% rispetto al classico impianto a metano.
Riguardo l'impianto nello specifico, ho letto che 40metri di profondità possono bastare rispetto ai soliti 150 consigliati.
So che va visto zona per zona, io parlo della Toscana, sapete dirmi qualcosa?
Grazie


Ciao,

il geotermico funziona comunque con una Pompa di calore (acqua-acqua) quindi si avrà il consumo elettrico della PdC che installi + circolatori ecc.

La profondità delle sonde va sempre valutata e progettata..., ma in generale meno di 70-80 m non si fa.

Per i costi che ha l'impianto e viste le rese di alcune PdC aria-acqua oggi in commercio... credo che ormai il tempo del geotermico sia quasi giunto alla fine.

P.S.
io ho un impianto Geotermico con 5 sonde verticali a 90 m e una PdC da 24 KWt dal 2010, visti i costi che ho affrontato... oggi metterei una PdC KITA Templari ed avrei le stesse prestazioni a fronte di un costo di un terzo.

thechord
16-10-2017, 15:02
Ciao,

il geotermico funziona comunque con una Pompa di calore (acqua-acqua) quindi si avrà il consumo elettrico della PdC che installi + circolatori ecc.

La profondità delle sonde va sempre valutata e progettata..., ma in generale meno di 70-80 m non si fa.

Per i costi che ha l'impianto e viste le rese di alcune PdC aria-acqua oggi in commercio... credo che ormai il tempo del geotermico sia quasi giunto alla fine.

P.S.
io ho un impianto Geotermico con 5 sonde verticali a 90 m e una PdC da 24 KWt dal 2010, visti i costi che ho affrontato... oggi metterei una PdC KITA Templari ed avrei le stesse prestazioni a fronte di un costo di un terzo.

Una PDC installata in casa o fuori?
Se fuori ci sono zero gradi e lo installo fuori che resa potrò mai avere?

pox1964
16-10-2017, 18:24
bisogna considerare le temperature medie,io scaldo casa con il climatizzatore,qualche giorno a
zero gradi non è un gran danno rispetto al beneficio nel resto dell'anno,i costi superiori non li
ammortizzi mai

thechord
16-10-2017, 20:35
Se i costi sono per la trivella, consideramoli circa 6mila €, riprendendo il 65% in 10 anni (detrazioni), ti viene a costare 2700€. Se il riscaldamento ti viene 1000 l'anno col gas, in tre anni (o poco più) li hai ripresi.
Per non parlare della corrente per l'aria condizionata d'estate.
Ti parlo in caso di nuova costruzione. In caso di passaggio dal gas il discorso è ovviamente diverso, dipenderà dal cubaggio in questione.

Comunque, tornando indietro, io volevo informazioni, non difendere questa tecnologia

pox1964
17-10-2017, 15:06
ti posso dire che l'abbinata pdc fotovoltaico sembra essere la migliore alle nostre latitudini

arch.simone
17-10-2017, 15:35
Una PDC installata in casa o fuori?
Se fuori ci sono zero gradi e lo installo fuori che resa potrò mai avere?


Installata in un locale tecnico a lato della costruzione.
Cmq scambia con il liquido delle sonde... e quello se ne frega delle temperature esterne (arriva da -90 m) ;)

scherzi a parte... in linea teorica se facesse molto molto freddo (ma dentro al locale tecnico non succede) potrebbe avere una resa leggermente inferiore..., ma poca roba.

arch.simone
17-10-2017, 15:39
Se i costi sono per la trivella, consideramoli circa 6mila €, riprendendo il 65% in 10 anni (detrazioni), ti viene a costare 2700€. Se il riscaldamento ti viene 1000 l'anno col gas, in tre anni (o poco più) li hai ripresi.
Per non parlare della corrente per l'aria condizionata d'estate.
Ti parlo in caso di nuova costruzione. In caso di passaggio dal gas il discorso è ovviamente diverso, dipenderà dal cubaggio in questione.

Comunque, tornando indietro, io volevo informazioni, non difendere questa tecnologia

Infatti è per questo che da un anno a questa parte sto facendo installare ai miei clienti solo PdC Aria-acqua ad alta efficienza, anche per alte temperature, (Templari): prestazioni a livello delle PdC geotermiche, ma costi nettamente inferiori.

arch.simone
17-10-2017, 15:41
ti posso dire che l'abbinata pdc fotovoltaico sembra essere la migliore alle nostre latitudini

Assolutamente si.

Anche il solare termico ormai non vale più i soldi che costa installarlo ... e ti toglie spazio per il FV.

Golia2002
02-10-2018, 10:53
Buongiorno e scusate se mi intrometto so o nuovo e sto cercando di capire dove postare la richiesta di consigli su una caldaia che possa farmi risparmiare per una villa su 3 piani T. 1. 2. Metri circa 240mtq, al momento gestisco tutto con 2 caldaia elettriche una da 6kwh pavimento piano terra che mi consuma circa 2500/3000kw al mese ed una radiatori in alluminio sempre elettrica 24kwh che consuma come una nave... (due impianti separati) Un altra caldaia 6kwh mi gestisce un boiler da 300lt per ACS in combo solare... Ok vivo all'estero con costi energia più bassi ma cmq pago circa 1000€ al mese di luce da novembre a febbraio/marzo... Ora considerando che starai pensando di cambiare le caldaie elettriche con qualcosa che non mi faccia investire tantissimo ma che mi faccia risparmiare, cosa mi consigliate???

Grazie in anticipo.

Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk