PDA

Visualizza la versione completa : Commutatore automatico fotovoltaico/rete



rbrbirillo
03-03-2019, 14:45
Buongiorno a tutti,
mi chiamo Roberto

premetto che non so se questa sia la sezione giusta per chiedervi questo consiglio.
Ho realizzato un mini fotovoltaico ad isola che utlizzo per alimentare per qualche ora l'impianto luci. Per rendere automatico il funzionamento ho inserito un commutatore gestito dal regolatore di carica da 12v. Questo commutatore automatico non è progettato per alimentare elettrodomestici induttivi, difatti ho voluto provare a collegarci oltre che le luci anche il forno micronde, risultato il commutatore è andato in fumo. La mia domanda è:
---- quale strumento posso inserire in modo da gestire anche i carichi induttivi?
Grazie anticipatamente per i consigli che vorrete darmi.
Roberto

Piomba11
03-03-2019, 17:01
Ciao, se pretendi di fare una commutazione veloce dovresti prima agganciare in fase il tuo inverter quindi commutare. Poiché lo vedo improbabile oltre che dispendioso unica alternativa è mettere un ritardo. Prima stacchi uno, aspetti un paio di secondi e colleghi l'altro. Fai attenzione che per alcune utenze, vedi compressori, quindi frigoriferi pompe di calore e simili, devi aspettare molto di più, minuti, oppure agganciarti in fase. Per un microonde, il magnetron interno non dovrebbe avere problemi se spento e riacceso in 2 secondi.
In alternativa puoi utilizzare un ATS serio, qui un esempio:
APC Rack ATS Automatic Transfer Switch 10A/230V C14 IN, (12) C13 OUT AP7721 731304255826 | eBay (https://rover.ebay.com/rover/0/0/0?mpre=https%3A%2F%2Fwww.ebay.co.uk%2Fulk%2Fitm%2F 401716959414)

Optmum
03-03-2019, 18:57
Se sei "amante" del fai da te, dovresti cercare un circuito elettronico denominato "zero crossing" - questo dispositivo, permette le commutazioni solo se la fase si trova allo zero Volt. buon divertimento:bye1:
f.sco
in basso un link che ti ci porta
Redirect Notice (https://www.google.com/url?sa=i&source=images&cd=&cad=rja&uact=8&ved=2ahUKEwj-spvf0ebgAhXIsaQKHdw9DbMQjhx6BAgBEAM&url=https%3A%2F%2Fwww.researchgate.net%2Ffigure%2F Zero-crossing-detector-circuit_fig5_322146293&psig=AOvVaw2lgYNjPThlumNtsCX7d9UI&ust=1551725367986659)

rbrbirillo
03-03-2019, 19:56
Ciao, se pretendi di fare una commutazione veloce dovresti prima agganciare in fase il tuo inverter quindi commutare. Poiché lo vedo improbabile oltre che dispendioso unica alternativa è mettere un ritardo. Prima stacchi uno, aspetti un paio di secondi e colleghi l'altro. Fai attenzione che per alcune utenze, vedi compressori, quindi frigoriferi pompe di calore e simili, devi aspettare molto di più, minuti, oppure agganciarti in fase. Per un microonde, il magnetron interno non dovrebbe avere problemi se spento e riacceso in 2 secondi.
In alternativa puoi utilizzare un ATS serio, qui un esempio:
APC Rack ATS Automatic Transfer Switch 10A/230V C14 IN, (12) C13 OUT AP7721 731304255826 | eBay (https://rover.ebay.com/rover/0/0/0?mpre=https://www.ebay.co.uk/ulk/itm/401716959414)

Grazie Piomba11, non sono così esperto di impianti e delle terminologie ad essi corrispondenti. Quello che ho realizzato è di piccola potenza così composto: pannello fv da 50W, batteria 40A, inverter, regolatore di carica, commutatore finder 12v (bruciato) comandato dal regolatore di carica. Cortesemente puoi dirmi cosa significa agganciare in fase?

rbrbirillo
03-03-2019, 20:00
Optimum grazie per avere risposto, purtroppo di elettronica ne capisco molto poco. Io mi arrangio su piccoli impianti elettrici. Cosa intendi per commutazioni solo se la fase si trova allo zero volt?

Optmum
05-03-2019, 01:07
Esattamente, tutti i problemi di commutazione meccanica ed anche elettronica, sorgono quando si debbono commutare tensioni/correnti ad un carico "pesante". Se la commutazione avviene nell'istante in cui la semi onda si trova in prossimità dello zero volt, i problemi scompaio immediatamente.

f.sco

Piomba11
05-03-2019, 07:33
Mi aggiungo alla risposta di Optmun, devi considerare che la tensione di rete non è continua ma alternata, in pratica oscilla seguendo una forma d'onda sinusoidale. Quando commuti colleghi il carico da una tensione all'altra, se entrambe sono agganciate in fase, ovvero con la forma d'onda sovrapponibile non succede niente ma prova a pensare cosa può succedere se stacchi il carico quando era alla tensione massima e magari lo colleghi ad una tensione che in quel momento è minima. Questo nell'ipotesi che il tuo inverter abbia una tensione sinusoidale pura, come quella della rete, magari non è neanche così. Se non hai modo di agganciarti in fase e/o commutare quando la tensione è zero l'unica via che vedo è di mettere un bel ritardo nella commutazione.

rbrbirillo
05-03-2019, 18:04
Buonasera Optmum e Piomba11, grazie per avere risposto al mio quesito. l'inverter che ho in uso è ad onda pura. Ora ho ripristinato il mini fotovoltaico. Ho sostituito il relè bruciato ed ora lo userò solo per alimentare le luci per qualche ora. Poi quando avrò pontenziato il sistema mettendoci una batteria più capace se vorrò utilizzarlo anche per qualche elettrodomestico metterò un deviatore manuale.
Grazie