PDA

Visualizza la versione completa : LENR: la Clean Planet finanziata dalla Mitsubishi per sviluppo progetto Fusione Fredda



eroyka
14-03-2019, 14:51
In Giappone la Fusione Fredda (LENR) avanza al di la delle difficoltà.
La Clean Planet, ditta giapponese con sede a Tokio con un capitale di 807.7 million yen (circa 6,5 milioni di euro), ha stretto un accordo con la mitsubishi estate (branca edile della mitsubishi), per lo sviluppo e realizzazione (già in fase avanzata sembra!) di un sistema di alimentazione energetica per palazzi basata sulle LENR.

Questo il sito della società dove trovate tutte le info che vi ho riportato: Science (https://www.cleanplanet.co.jp/en/science/)
Qui trovate la notizia ufficiale della collaborazione con la mitsubishi che ha richiesto l'escluiva della tecnologia a fronte di un investimento da 7 milioni di euro: https://www.cleanplanet.co.jp/wp-content/uploads/CP_MEC_PressRelease_20190128_EN.pdf

E in Europa? Le LENR non esistono... o quasi!
Eroyka

Cimpy
14-03-2019, 21:48
In Giappone la Fusione Fredda (LENR) avanza al di la delle difficoltà

Quindi adesso spegneranno tutte le loro centrali nucleari, no? Hai notizie al riguardo?

eroyka
15-03-2019, 07:43
Appena la tecnologia sarà così matura lo faranno sicuramente.
Non dubitare Cimpy... sarai positivamente colpito! ;)

RNBE
17-03-2019, 12:48
In Giappone la Fusione Fredda (LENR) avanza al di la delle difficoltà.

E in Europa? Le LENR non esistono... o quasi!

Mah, mettendo da parte i soliti ridicoli piagnucolamenti di stampo complottistico e la propaganda, il motivo probabilmente andrebbe seriamente ricercato nell’assenza di conferme scientifiche realmente terze ed indipendenti (e soprattutto incontrovertibili) su un presunto fenomeno che da ormai trent’anni viene rivendicato come certo unicamente dalla cerchia dei fusionisti freddi o dai supporter dello sceicco della Brianza.

Cimpy
17-03-2019, 17:16
Appena la tecnologia sarà così matura lo faranno sicuramente.
Non dubitare Cimpy... sarai positivamente colpito! ;)

Come no, basta solo trovare il segreto della fonte della giovinezza, così da poter verificare se sarà mai vero da qui all'eternità - perché il fatto che sia fisicamente impossibile non basta di certo di fronte agli annunci del genio di turno, no?

Lui (non importa chi, uno vale l'altro) dice che ha riscontrato eccessi di calore, e poco importa che alla fine qualcuno dimostri l'errore (di calcolo, di costruzione, di valutazione,...) perché a lui funzionava, dunque è vero.

Poi curiosamente gli anni passano e siamo sempre al punto di partenza: "vedrete", "si sta per avverare" e, soprattutto, "credeteci".

Che senza la credenza, è tutto bello che finito da un pezzo.

Mosley
18-03-2019, 18:08
Cimpy,
renditi conto: non puoi chiedere a chi campa di fuffa di dichiarate che di fuffa, in effetti, campa.

Saluti.

M

dolam
19-03-2019, 12:48
scetticismo a parte la speranza è che prima o poi qualcuno riesca a produrla quest'energia pulita
ne è passato di tempo da Fleischmann e Pons, a proposito qualcuno sa che fine hanno fatto?

Piomba11
19-03-2019, 13:07
La speranza c'è anche nella fusione calda, molto calda, il Tokamak cinese sembra che abbia raggiunto dei risultati molto interessanti.
In Cina e record per la fusione nucleare - Focus.it (https://www.focus.it/tecnologia/innovazione/fusione-nucleare-tokamak-east-record-della-cina)

Plinio
19-03-2019, 13:24
Fleischmann e Pons, a proposito qualcuno sa che fine hanno fatto?
Fleischmann è deceduto il 3 agosto 2012 Martin Fleischmann - Wikipedia (https://it.wikipedia.org/wiki/Martin_Fleischmann), il secondo non svolge più attività di ricerca

Mosley
19-03-2019, 14:52
Tra pochi giorni il trentennale della famosa "scoperta", grandi feste e commemorazioni ma
...
ma abbastanza acqua calda per una tazza di tè è ncora di là da venire

eroyka
19-03-2019, 17:48
mosley,
acqua calda ne hanno fatta parecchia... diciamo magari non proprio a richiesta...
E anche in guadagno energetico, cosa fondamentale e che nessun tokamak per ora (e forse per altri 50 anni) riuscirà ad eguagliare.

E' vero il principio è sfuggente, ma sempre meno.
Mi intriga che al di la di frasi ad cazzum tipo quella di cimpy nessuno abbia commentato la notizia che ho riportato. Ma l'avete letta? Avete capito di che si parla? Avete capito CHI sta investendo dei soldini (briciole in effetti) in questa tecnologia? E cosa si sta realizzando?

Considerando che sulla fusione fredda per adesso sia stato investito meno di un millesimo che nei tokamak e che i risultati sono più promettenti sulla FF io mi farei delle domande fossi in voi.
Arriveranno prima le LENR o L'ITER??

Ciao!

dolam
19-03-2019, 20:02
Roy,
forse sono stato poco esplicito, ma ho messo un mi piace e un grazie perchè credevo e credo che questa fosse una gran bella notizia.
Questi risultati sono estremamente incoraggianti e ritengo che i cinesi siano molto forti in questa tecnologia anche se il costruendo centro di ricerca in Italia, dove useranno la tecnologia DTT, cercherà di superare ITER e spingersi ancora più avanti di entrambe le tecniche attualmente conosciute.
Certo il percorso non è facile ma gli investimenti importanti cominciano ad esserci e sperò producano l'effetto desiderato e soprattutto in perfetto controllo della reazione.
Per me è una gran bella notizia

Cimpy
19-03-2019, 20:31
La speranza c'è anche nella fusione calda, molto calda, il Tokamak cinese sembra che abbia raggiunto dei risultati molto interessanti.
In Cina e record per la fusione nucleare - Focus.it (https://www.focus.it/tecnologia/innovazione/fusione-nucleare-tokamak-east-record-della-cina)

E' una fesseria solo di poco inferiore a quella della FF: la fusione calda è possibile, ma solo spendendo di più di quel che si guadagna. La fufferia qui è dichiarare che si tratterebbe solo di risolvere difficoltà meramente tecniche, quali ad esempio trovare materiali tipo l'adamantio o il vibranium in grado di resistere più di una manciata di secondi a quel che serve per ottenere la fusione (processo che di suo non si autoalimenta nemmeno nelle stelle, con buona pace di tanti fuffari pure a caldo, con e senza laurea)

RNBE
19-03-2019, 20:37
Mi intriga che al di la di frasi ad cazzum tipo quella di cimpy nessuno abbia commentato la notizia che ho riportato. Ma l'avete letta? Avete capito di che si parla? Avete capito CHI sta investendo dei soldini (briciole in effetti) in questa tecnologia?



Non vedo alcuna novità, né straordinaria né clamorosa anzi...
E' una notizia già apparsa su ECW (https://e-catworld.com/2019/01/28/mitsubishi-estate-invests-in-clean-planet-toward-commercialization-of-new-hydrogen-energy-press-release/) (il blog di proprietà di uno dei più fedeli fiancheggiatori di Rossi), questa Clean Planet Inc. in sostanza consiste nei soliti vecchi FF Iwamura e Mizuno, i quali sono passati dai finanziamenti ottenuti all'epoca da parte della Mitsubishi Heavy Industries ad una (secondo me molto meno prestigiosa) forma di sponsorizzazione da parte di questa Mitsubishi Estate Co., Ltd (mi pare in termini finanziari non poi così rilevante, la Clean Planet raccoglie capitali analoghi in giro da 7 anni) con la differenza che questa Ltd ha come "mission" e si occupa fondamentalmente di compravendita di case e gestione di uffici ed edifici.
Mi auguro che oltre l'usuale propaganda FF, che va avanti da decenni senza mai mostrare dei risultati tangibili, non ci sia anche l'emulazione della tradizione immobiliare inaugurata in USA dallo sceicco della Brianza.

Piomba11
19-03-2019, 21:20
La fufferia qui è dichiarare che si tratterebbe solo di risolvere difficoltà meramente tecniche, quali ad esempio trovare materiali tipo l'adamantio o il vibranium in grado di resistere più di una manciata di secondi a quel che serve per ottenere la fusione (processo che di suo non si autoalimenta nemmeno nelle stelle, con buona pace di tanti fuffari pure a caldo, con e senza laurea)
Nessuno è alla ricerca di materiali esoterici che resistano a milioni di gradi, il confinamento viene realizzato con campi magnetici e/o elettromagnetici.
Che il processo non si auto alimenti neanche nelle stelle mi giunge nuovo, chi sarebbe a rifornire di energia le stelle?

Mosley
19-03-2019, 21:31
...
acqua calda ne hanno fatta parecchia...

Magnifico!
Quanta, riscaldata di quanti gradi, risultati pubblicati dove?

M

Mosley
20-03-2019, 10:01
Nell' intento di far cosa grata allo spettabile Uditorio e utile a inquadrare la questione, e scusandomi per non averci pensato prima, fornisco un link a una discussione su LENR Forum, nella quale una nostra antica conoscenza, on un inglese molto classico ed intelligibile, con una logica di ferro
ma che dico, di ferro? d'acciaio temperato piuttosto, e con una memoria, [I]absit iniura verbo, [/I da elefante, riporta con dovizia di particolari le sue critiche all' Esperimento F&P alla base di tutto il conundrum, critiche che a mio parere dovrebbero spedire i Fuffreddisti a vergognarsi nell' angolo più recondito del loro castello-in-aria, tanto ardito da permettere di contemplare dagli abissi tellurici donde sgorga l'Oro Nero fino alle astronavi a LENR incrocianti tra Stelle e Pianeti, insieme a tutto quel c'è fra questi estremi.

Saluti.

M

F&P's experiments – 30 years after CF announcement - General LENR Talks - LENR Forum (https://www.lenr-forum.com/forum/thread/5850-f-p-s-experiments-–-30-years-after-cf-announcement/?postID=105355#post105355)

experimentator
20-03-2019, 10:26
AHh vabbehh solo parole e parole , io dico che ancora non sappiamo nulla o poco della reale natura della materia , per cui nemmeno i migliori fisici sono in grado di fare previsioni nonostante la pretesa scienza o conoscenza .
Io vedo solo molta arroganza dei fisici veri che ancora non conoscono l'intima essenza della materia riducendo tutto a fattori relativistici . Quindi io dico che fare previsioni oggi mi sembra azzardato e non escludo affatto una fusione fredda di alcuni elementi chimici .
Mi sembra invece impossibile o pericolosissimo a realizzare sulla terra una fusione calda controllabile . Accontentiamoci della fissione .

Mosley
20-03-2019, 11:22
Parole, parole, sì, ma dei due "scienziati" Fleshmann e Pons, mica di un babbeo qualsiasi, eh! E non soli parole, ma anche video e scritti.
Cmq se stavano zitti era meglio per loro, così evitavano la figura da peracottari che hanno fatto

RNBE
20-03-2019, 18:41
AHh vabbehh solo parole e parole , io dico che ancora non sappiamo nulla o poco della reale natura della materia , per cui nemmeno i migliori fisici sono in grado di fare previsioni nonostante la pretesa scienza o conoscenza .


Una affermazione che si potrebbe applicare anche quando qualcuno affermasse di vedere un drago rosa nella sua cantina durante il fine settimana, seguendo questa filosofia nessuno potrebbe mai escludere niente.

Per fortuna la Scienza invece si basa (e pretende) che siano portate sempre le dovute prove scientifiche di ciò che di così straordinario e rivoluzionario si va dicendo esistere oltremodo contraddicendo ciò che ad oggi è conosciuto e provato (per chiarire: prove incontrovertibili in quanto sottoposte a reale e ripetuta verifica terza ed indipendente, riconosciute come tali dalla stragrande maggioranza della comunità scientifica), .
Non bastano certo delle generiche affermazioni sulla dubbia o limitata conoscenza dell'uomo per provare che qualcosa esiste.

Nel caso FF (e fino a prova contraria) quanto sopra è proprio quello che da almeno 30 anni manca e continua a mancare, ed in mancanza di questo livello di prove le parole e le filosofie spicciole non contano assolutamente nulla.

experimentator
20-03-2019, 20:21
Non bastano certo delle generiche affermazioni sulla dubbia o limitata conoscenza dell'uomo per provare che qualcosa esiste.


Mi rifaccio a quello che citi :
"Il progressivo sviluppo dell'uomo dipende dalle invenzioni.
Esse sono il risultato più importante delle facoltà creative del cervello umano."
Nikola Tesla

Quindi bisogna provare e sperimentare cose nuove . Se la scienza si fermasse solo a quello oggi conosciuto , ritenendo di sapere tutto ci fermeremo ed il progresso non andrà avanti .

Se un esperimento non va o non riesce ci prova un'altra strada .

Per quanto riguarda la fusione calda di milioni di gradi , non vedo come un campo magnetico possa confinarla in una angolino per un tempo illimitato . Se si guasta il campo magnetico cosa succede ?

RNBE
20-03-2019, 20:46
Mi rifaccio a quello che citi :
"Il progressivo sviluppo dell'uomo dipende dalle invenzioni.
Esse sono il risultato più importante delle facoltà creative del cervello umano."
Nikola Tesla

Quindi bisogna provare e sperimentare cose nuove . Se la scienza si fermasse solo a quello oggi conosciuto , ritenendo di sapere tutto ci fermeremo ed il progresso non andrà avanti .

Se un esperimento non va o non riesce ci prova un'altra strada .


Confondi le cose generalizzando. Ad esempio voler inventare il moto perpetuo (magari usando le calamite o cose nuove del genere) non significa provare, sperimentare e non è affatto segno di progresso.

Certo che la Scienza e la ricerca deve andare avanti ma questa non è la questione FF.

I fusionisti freddi affermano da trent’anni di essere certi dell’esistenza di determinati fenomeni (a dir poco straordinari), la scienza ufficiale non riconosce affatto questi claim perché in contrasto con le esperienze consolidate e verificate, ma soprattutto perché non sono state fornite le dovute solide prove.

Questo non ha niente a che vedere con la generica volontà di sperimentare. Se e quando scopri qualcosa di nuovo lo dici ma contestualmente lo devi dimostrare, anche sottoponendoti al review e a tutte le verifiche della comunità scientifica, la Scienza funziona così.
Prova tutte le strade che vuoi ma per poter parlare di invenzioni quello che conta sono solo i fatti che sono da provare nel modo dovuto. Se non ci riesci è probabile che stai prendendo un abbaglio o inseguendo una illusione.

Cimpy
20-03-2019, 20:48
Mi rifaccio a quello che citi :
"Il progressivo sviluppo dell'uomo dipende dalle invenzioni.
Esse sono il risultato più importante delle facoltà creative del cervello umano."
Nikola Tesla

Quindi bisogna provare e sperimentare cose nuove . Se la scienza si fermasse solo a quello oggi conosciuto , ritenendo di sapere tutto ci fermeremo ed il progresso non andrà avanti .

Se un esperimento non va o non riesce ci prova un'altra strada .

Per quanto riguarda la fusione calda di milioni di gradi , non vedo come un campo magnetico possa confinarla in una angolino per un tempo illimitato . Se si guasta il campo magnetico cosa succede ?

La fusione fredda non è semplicemente qualcosa che "basta provare e prima o poi funziona", è qualcosa che a tutt'oggi ha sempre provato di essere frutto di errori clamorosi o di frodi manifeste. D'altronde, sarebbe come dire che mettendo vicino due mattoncini del Lego, prima o poi questi da soli costruiscono qualcosa...

Quanto alla fusione calda, benché la teoria sia valida, resta quel piccolo dettaglio che continua (persino nelle stelle, figuriamoci sulla Terra) ad essere più costosa di quel che produce. Con l'aggravante, sulla Terra, di durare pure una cippa, col risultato netto di apparire una presa per i fondelli pari (se non superiore) a quella della fusione fredda, non foss'altro per il fatto che si muove direttamente di pensionamento in pensionamento dei geni che l'hanno proposta.

experimentator
21-03-2019, 02:29
Sino ad ora la FF non ha dato risultati soddisfacenti o certi o riproducibili , ma questo non significa che non sia in qualche modo realizzabile per qualche elemento chimico ripeto .

Quando si trovò la radioattività naturale si provarono tutti gli elementi chimici conosciuti per trovare una sostanza in grado di frenare i neutroni , un lavoro durato 20-30 anni .
Molte volte il caso giuoca un ruolo importante , come fu per caso che fu scoperta la radioattività naturale . Fermi non aveva capito ancora che si aveva una scissione dell'atomo di uranio . Fu una scienziata tedesca ad ipotizzarlo e poi un altro tedesco a dimostrarlo .
Se non fosse stato per Hitler e la guerra e le leggi razziali sarebbe stata la Germania a fabbricare la bomba atomica .

Mosley
21-03-2019, 02:51
CimPy,
per il resto d'accordo, ma le stelle che t'hanno fatto, che le denigri così?
Non capisco cosa intendi quando affermi che anche nelle stelle la Fusione Calda costa più di quel che produce; se fosse così dovrebbero raffreddarsi, credo
....
Ma allora resta da capire come hanno fatto ad accendersi, a meno che la radiazione che emettono non sia il residuo del calore accumulato quando si sono formate.
...
Pensandoci, forse un altro meccanismo c'è, ma se te lo dico poi mi togli il saluto: sono mantenute calde dalla Volontà Divina
...
Ma allora resta da chiedersi come mai codesta VD non ci fa funzionare quella fredda, nemmeno nei laboratori cristiani a maggioranza cattolica (1).
Forse perché, Lassù, la maggioranza è diversa, penso.
Io proverei a chiedere al panteon indiano, Shiva è forte, e anche Visnu, secondo me ogni volta che battono le mani CLAP! una stella fiammeggiante, CLAP! un'altra
...
A proposito di stelle, sai cosa m' ha detto una volta uno? M' ha detto che un fotone generato al centro del Sole (insomma, centro per modo di dire, mille o duemila chilometri non cambiano niente) ci mette mediamente un centomila anni a uscirne!
E sai perché? Perché continua a sbattere nei protoni e rimbalza avanti e indietro, avanti e indietro, avanti e indie'
...
ehm, credo che il concetto sia chiaro.

Saluti fondenti.

M
_____________
1: Piezopoli: il costoso scandalo sulla ‘scoperta’ del laboratorio cattolico - A ragion veduta (https://blog.uaar.it/2012/05/29/piezopoli-costoso-scandalo-scoperta-laboratorio-cattolico/)

Mosley
21-03-2019, 05:01
Per tornare ai nostri eroi F&P, e all' ormai imminente trentennale della loro pretesa scoperta dell' acqua calda, riassumo quel che ho potuto capire della critica elaborata da chi-sappiamo:
il creativo duo
-erroneamente o deliberatamente che sia- calcolò
la quantità di calore estratto dalla loro famosa cella mediante il loro precisissimo calorimetro, impiegando una equazione mancante del termine necessario a dar conto
...
a dar conto
...
beh non lo so cosa doveva fare quel termine, fatto sta che uscita di calore da un canale prosaico (riscaldamento per Effetto Joule) venne attribuita ad un canale mistico (la Fusione Fredda, appunto, FuF nel prosieguo).

Cmq, il prosieguo è molto breve, e si limita all' auspicio che il Colonnello RNBE, IMO tra i pochi qui tra noi a poterne capire qualcosa, si incuriosisca, legga la discussione di cui ho riferito, e a tamburo battente faccia rapporto qui allo Stato Maggiore, che poi valutiamo le azioni necessarie; anzi
...
PIANTONE!
COMANDI SIGNOR GENERALE! CLACK!
Chiami il Sergente Cauterio!
Signorsi! Clack!
...
...
Eccomi qua Signor Generale, comandi. Clack!
Sergente, chiami il Tenente Fallace
Signorsi! Clack!
...
...
Signor Generale ...
Oh, Tenente. Ordini per il Capitano Piomba11: parte in missione insieme al Colonnello; Lei e la Sua Squadra fornirete il supporto logistico, quello tattico, e i servizi di intelligence.
...
...
Ma, Signor Genera'
Sì ho già capito, Tenente: per l'intelligence bisogna arrangiarsi diversamente. Cmq faccia quel che può e cerchi di non fare casino.

Cimpy
21-03-2019, 05:39
CimPy,
per il resto d'accordo, ma le stelle che t'hanno fatto, che le denigri così?
Non capisco cosa intendi quando affermi che anche nelle stelle la Fusione Calda costa più di quel che produce; se fosse così dovrebbero raffreddarsi, credo


Intendevo dire che solo una parte (al centro, dove gravità e temperatura sono più forti) è interessata direttamente alla fusione, che non è qualcosa che produce una "reazione a catena" (o le stelle si consumerebbero in poche centinaia di anni anziché in milioni le giganti, o miliardi quelle come il nostro sole)

RNBE
21-03-2019, 07:45
Sino ad ora la FF non ha dato risultati soddisfacenti o certi o riproducibili , ma questo non significa che non sia in qualche modo realizzabile per qualche elemento chimico ripeto .


Vecchia scusa e non è quello che i fusionisti freddi sostengono e propagandano, loro invece rivendicano migliaia di repliche, altro che risultati non riproducibili.
Peccato però che poi non abbiano mai prodotto un solo dimostratore da sottoporre a serie prove scientifiche indipendenti.



Quando si trovò la radioattività naturale si provarono tutti gli elementi chimici conosciuti per trovare una sostanza in grado di frenare i neutroni , un lavoro durato 20-30 anni .


Sono passati centoventi anni dalla scoperta della radioattività, fenomeno che fu dimostrato prima di tutto con dei fatti scientifici precisi (ancor prima di parlare dei 30 anni trascorsi per capire come frenare i neutroni) e almeno ottanta anni di scienza nucleare portata avanti dalla comunità scientifica internazionale nei più attrezzati laboratori di tutto il mondo.
Non facciamo che ora i FF passino come solitari pionieri dell’ignoto.

experimentator
21-03-2019, 08:05
. Non facciamo che ora i FF passino come solitari pionieri dell’ignoto.

Tu parti dal presupposto che sia impossibile con il bicchiere vuoto o mezzo vuoto , io parto col bicchiere mezzo pieno e dico che non tutto è perso .
Un semplice raggio gamma può generare un elettrone ed un positrone .
Non apri nessuna possibilità e nessuno spiraglio io dico invece che sbagli pensandola cosi , perché nonostante tutto nemmeno i fisici veri o fisici cattedratici o ufficiali conoscono ancora l'intima essenza della materia , come essa si crea o si distrugge o si rigenera . Infatti ancora oggi hanno bisogno di enormi strumenti di indagine della materia come LHC e strumenti ancora più sofisticati più potenti di 100 km di diametro in progetto .

Dai tempo al tempo ….

RNBE
21-03-2019, 09:28
Tu parti dal presupposto che sia impossibile con il bicchiere vuoto o mezzo vuoto , io parto col bicchiere mezzo pieno e dico che non tutto è perso .
Un semplice raggio gamma può generare un elettrone ed un positrone .


Queste sono chiacchiere da bar, non è affatto vero. Un semplice raggio gamma non genera un bel niente e il discorso del bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto non c'entra una cippa.

Prima di tutto il raggio gamma deve possedere una energia di almeno 1.02 MeV (un valore equivalente a una temperatura enorme) questo per soddisfare la legge di conservazione energia-massa (altro che "semplice raggio") ed inoltre non è ancora sufficiente perché nella formazione della coppia elettrone-positrone deve essere coinvolto anche un nucleo atomico per soddisfare la legge di conservazione del momento, che altrimenti risulterebbe violato.
Questi argomenti bisogna almeno studiarli prima di parlarne, se si vuole avere un minimo di cognizione di causa.
[/QUOTE]



Non apri nessuna possibilità e nessuno spiraglio io dico invece che sbagli pensandola cosi , perché nonostante tutto nemmeno i fisici veri o fisici cattedratici o ufficiali conoscono ancora l'intima essenza della materia , come essa si crea o si distrugge o si rigenera . Infatti ancora oggi hanno bisogno di enormi strumenti di indagine della materia come LHC e strumenti ancora più sofisticati più potenti di 100 km di diametro in progetto .


Invece le cose di cui sopra i "Fisici veri" le sanno bene, e per riuscire ad ottenere energie così elevate non possono far uso della temperatura di una stufetta elettrica, ma devono ricorrere agli acceleratori.

eroyka
21-03-2019, 09:38
RNBE,
stai descrivendo reazioni nel vuoto. Le LENR avvengono nella materia condensata. Cambia molto la faccenda... al di là dei raggi gamma...

Ciao

RNBE
21-03-2019, 09:44
RNBE,
stai descrivendo reazioni nel vuoto. Le LENR avvengono nella materia condensata. Cambia molto la faccenda... al di là dei raggi gamma...


Quello che ho descritto è semplice Fisica nucleare, basata sulla relazione di Einstein. Quindi stai dicendo che secondo te la legge di Enstein non vale per i FF?
Sostieni di essere in grado di produrre una coppia elettrone-positrone avendo a disposizione solo energia di qualche eV (cioè corrispondente a neanche raggi X)?
La massa della coppia di particelle generate da dove la prendi?

experimentator
21-03-2019, 09:59
Prima di tutto il raggio gamma deve possedere una energia di almeno 1.02 MeV (un valore equivalente a una temperatura enorme)
Invece le cose di cui sopra i "Fisici veri" le sanno bene, e per riuscire ad ottenere energie così elevate non possono far uso della temperatura di una stufetta elettrica, ma devono ricorrere agli acceleratori.

La massa di un elettrone è riportato essere di 511 keV/c2 quindi la coppia elettrone -positrone necessita di un raggio gamma di energia minima 1022keV/c2 .
Detta in quel modo MeV sembrerebbe una quantità enorme ma siamo dell'ordine dei raggi x .

Per quanto riguarda gli acceleratori di particelle mi sembrano soldi buttati al vento si sta esagerando è ora di finirla con le cattedrali ne deserto , non hanno capito nulla quando tutto è chiaro oramai . Con meno soldi si finanziano centinaia di ricerche scientifiche .

eroyka
21-03-2019, 10:06
RNBE,

Sostieni di essere in grado di produrre una coppia elettrone-positrone avendo a disposizione solo energia di qualche eV
no... non sostengo assolutamente questo... avevo appunto scritto di lasciar perdere i raggi gamma.

Semplicemente
Quello che ho descritto è semplice Fisica nucleare le reazioni nella materia hanno ulteriori elementi che entrano in gioco nelle reazioni nucleari e NON BASTA la semplice conoscenza odierna a comprendere e sfruttare queste relazioni.

Qui entra in gioco la geometria delle strutture atomiche, i campi elettromagnetici, reazioni chimiche, e altri fattori, catalizzanti e/o che influiscono negativamente sulle varie relazioni, complesse e a vari livelli, che si creano in un "cluster" di materia.
E in tutta questa complessità è anche fondamentale l'ordine in cui avvengono le varie reazioni, come è e come si mantiene la geometria al susseguirsi delle reazioni e se si riescie ad arrivare al punto critico per riuscire ad ottenere la reazione nucleare.
Un gran casino... un elevata complessità che tocca varie specializzazioni e tecnologie... non la "semplice" collisione di due particelle...

Ciao

RNBE
21-03-2019, 10:13
La massa di un elettrone è riportato essere di 511 keV/c2 quindi la coppia elettrone -positrone necessita di un raggio gamma di energia minima 1022keV/c2 .
Detta in quel modo MeV sembrerebbe una quantità enorme ma siamo dell'ordine dei raggi x .


Cioè secondo te 1MeV sarebbe l’energia dei raggi X?
Guarda che ti sbagli di grosso, almeno di un ordine di grandezza.
Ti ho anche spiegato che non basta solo un raggio (una radiazione EM) a fare quello che dici. Se non sei convinto non ti resta che dimostrarlo, fino ad allora rimangono solo chiacchiere.



Per quanto riguarda gli acceleratori di particelle mi sembrano soldi buttati al vento si sta esagerando è ora di finirla con le cattedrali ne deserto , non hanno capito nulla quando tutto è chiaro oramai . Con meno soldi si finanziano centinaia di ricerche scientifiche .

"tutto è chiaro oramai"?
Prima dicevi che i fisici sapevano poco o nulla e che era tutto da scoprire.

RNBE
21-03-2019, 10:26
... Qui entra in gioco la geometria delle strutture atomiche, i campi elettromagnetici, reazioni chimiche, e altri fattori, catalizzanti e/o che influiscono negativamente sulle varie relazioni, complesse e a vari livelli, che si creano in un "cluster" di materia.
E in tutta questa complessità è anche fondamentale l'ordine in cui avvengono le varie reazioni, come è e come si mantiene la geometria al susseguirsi delle reazioni e se si riescie ad arrivare al punto critico per riuscire ad ottenere la reazione nucleare.
Un gran casino... un elevata complessità che tocca varie specializzazioni e tecnologie... non la "semplice" collisione di due particelle...


La storia dei raggi gamma, della produzione di particelle e delle collisioni non l’ho portata in discussione io, ho solo risposto a delle affermazioni inconsistenti che un lettore poco esperto potrebbe prendere per buone.

Tutto questo “casino” di cui parli mi pare più che altro sia solo la solita scusa FF per giustificare (quando fa comodo) un nulla di fatto in questi trent’anni, per poi subito dopo rilanciare di aver ottenuto e replicato numerosissime volte il (presunto) fenomeno.
Piantelli ad esempio (ed erano almeno dieci anni fa, se non più) era quello che affermava tranquillamente di avere realizzato dei reattori funzionanti per anni e che producevano energia in eccesso.

eroyka
21-03-2019, 10:55
Non sono scuse... è la realtà. E il fatto che per venire a capo della questione i "grandi competitor" non si facciano avanti con un adeguato portafoglio economico e di menti non fa onore alla nostra specie.


Piantelli ad esempio era quello che affermava tranquillamente di avere realizzato dei reattori funzionanti per anni e che producevano energia in eccesso.
Esattamente un reattore. Visto con i miei occhi (più volte) e che ha funzionato per più di 2 anni in autosostentamento (solo piccole immissioni ogni tanto per stabilizzare).
Uno dei motivi principali per cui è finito tutto il lavoro del gruppo di Piantelli risiede proprio nella non razionalmente spiegabile volontà del prof. di duplicare il sistema funzionante ma di percorrere altre strade.
O meglio... i motivi c'erano, ma se si fosse seguita la strada certa, ora saremmo ad un'altra svolta molto più positiva.
Così non è stato, non sai quanto me ne rammarico, ma l'uomo continua ad essere il peggior nemico di se stesso. Con buona pace della logica e del buon senso.

RNBE
21-03-2019, 11:04
Non sono scuse... è la realtà. E il fatto che per venire a capo della questione i "grandi competitor" non si facciano avanti con un adeguato portafoglio economico e di menti non fa onore alla nostra specie.


Esattamente un reattore. Visto con i miei occhi (più volte) e che ha funzionato per più di 2 anni in autosostentamento (solo piccole immissioni ogni tanto per stabilizzare).
Uno dei motivi principali per cui è finito tutto il lavoro del gruppo di Piantelli risiede proprio nella non razionalmente spiegabile volontà del prof. di duplicare il sistema funzionante ma di percorrere altre strade.


“Visto” non vuol dire molto, interessa correttamente verificato e misurato.
Hai fatto tu delle verifiche Calorimetriche rigorose che confermino il claim?
(ovviamente non a base di Termometria).
Oppure hai solo preso atto di ciò che Piantelli affermava di misurare con i suoi metodi?

Devo credere che il Nobel per la Fisica (almeno), così per il momento e solo per cominciare, a Piantelli non gli bastava?
Percorre altre strade e perde quella che (a suo avviso) gli consente per anni di ottenere determinati clamorosi risultati, che rivoluzionerebbero il mondo?
Anche la figlia Silvia, che è anche titolare del brevetto (https://patentimages.storage.googleapis.com/2f/d7/96/61bfc5f8490778/EP2702593B1.pdf) (poi revocato (https://register.epo.org/application?documentId=E0116UAJ7368DSU&number=EP12728780&lng=en&npl=false)), non ricorda più la strada?
Non mi pare molto logico, ma soprattutto i motivi mi paiono scarsamente consistenti.

eroyka
21-03-2019, 11:26
Poche misure... usciva calore senza nessun ingresso! Calore a temperatura pressochè stabile (un paio di gradi +/-), un cilindro di circa 2 cm di diametro per 10 di lunghezza. Il core a base di nickel e idrogeno.

Termometro attaccato fisso e calore che usciva... temperatura intorno ai 220 gradi.
Ha funzionato così per circa 2 anni e avrebbe continuato se non la smontavano per le analisi che erano poi necessarie per gli altri esperimenti.

Purtroppo i drogaggi di quell'esperimento io no li ho mai saputi... ma le varie volte che sono andato nel lab era sempre li che funzionava e sempre staccata da qualsiasi input.

E comunque, al di la di questo esperimento, anche la volta che è riuscito a fondere veramente l'impossibile con un core di 2 cm... altro che reazioni chimiche! Ho visto tungsteno e altri metalli sciolti come burro!! Le temperature raggiunte sono state al di la di qualsiasi reazione chimica sia per quantità di materiale presente (veramente poco) che per la durata dell'evento.

Nulla di certificato purtroppo... ma le evidenze sono eclatanti. Come puoi negare che qualcosa di particolare e di nucleare è avvenuto in questi casi dove la chimica non può davvero arrivare?
Non è controllato.... ok. Non è riproducibile... ok. Ma spiegami come puoi giustificarlo se non con una reazione nucleare di qualche tipo avvenuta senza spendere i miliardi di ITER e in un cilindro di pochi cm quadrati.

Ciao

RNBE
21-03-2019, 12:03
Nulla di certificato purtroppo... ma le evidenze sono eclatanti. Come puoi negare che qualcosa di particolare e di nucleare è avvenuto in questi casi dove la chimica non può davvero arrivare?
Non è controllato.... ok. Non è riproducibile... ok. Ma spiegami come puoi giustificarlo se non con una reazione nucleare di qualche tipo avvenuta senza spendere i miliardi di ITER e in un cilindro di pochi cm quadrati.

Ciao
Lascia perdere la solita retorica FF a base di ITER, finché non si misurano e si documentano in modo adeguato tutti i parametri in gioco (compreso l'input), lungo tutto il periodo di verifica e utilizzando sempre la strumentazione appropriata, non si possono trarre conclusioni.

Comunque, come già ti proposi molto tempo fa, se per caso ritrovate "questa strada persa", siamo sempre disponibili a verificare e misurare in modo rigoroso questo claim energetico.
Ti avverto però che (come tutti) stiamo invecchiando e tra qualche annetto, per ovvi motivi, non saremo più in grado di farlo.

eroyka
21-03-2019, 12:51
RNBE,
Posso essere d'accordo con te.
In questo campo sono necessarie misure inoppugnabili e risultati replicabili.
Se mi ero avvicinato così tanto al gruppo piantelli è proprio perché era una realtà seria e composta da gente di scienza e non ciarlatani alla Rossi.
Purtroppo il destino ha giocato le sue carte in modo inaspettato...
Cerco di consolarmi pensando che forse l'umanità non sia pronta ad un abbondanza energetica di questo tipo...

Però non mi dimentico e mi danno ancora estremamente fastidio le chiusure a priori e la non volontà di approfondire questo fenomeno tanto complesso quanto affascinante e innegabile.

miglietto
22-03-2019, 07:19
RNBE,
stai descrivendo reazioni nel vuoto. Le LENR avvengono nella materia condensata. Cambia molto la faccenda... al di là dei raggi gamma...

Ciao

E qui casca l'asino (pardon). Quello che probabilmente sfugge a Fuffreddisti o Condesedmatteristi (o peggio fan finta di non sapere) è che a livello atomico vuoto, gas rarefatto, liquido, materia solida, non cambia una beata ... cippa. Tra distanze molecolari e distanze atomiche ci sono di mezzo parecchi ordini di grandezza. (Tipo dimensioni di una caccola del naso e l'ampiezza di uno stadio di calcio tanto per intenderci). Qualsiasi fisico nucleare degno di questo nome lo sa benissimo. Franchini l'avrà ripetuto decine di volte nel suo blog ma non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire. Scusate la ruvidezza del mio intervento. Tolgo subito il disturbo. My two cents.

RNBE
22-03-2019, 07:52
E qui casca l'asino (pardon). Quello che probabilmente sfugge a Fuffreddisti o Condesedmatteristi (o peggio fan finta di non sapere) è che a livello atomico vuoto, gas rarefatto, liquido, materia solida, non cambia una beata ... cippa. Tra distanze molecolari e distanze atomiche ci sono di mezzo parecchi ordini di grandezza. (Tipo dimensioni di una caccola del naso e l'ampiezza di uno stadio di calcio tanto per intenderci). Qualsiasi fisico nucleare degno di questo nome lo sa benissimo. Franchini l'avrà ripetuto decine di volte nel suo blog ma non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.


Ciò che raccontano è frutto del ripetere come un mantra delle storie sentite dire da chi per anni ha fatto proclami ma non ha saputo mostrare una prova scientifica solida di ciò che rivendica, e magari anche senza porsi nemmeno il dubbio di verificare la consistenza delle scuse teorizzate.
Se è per questo scommetto che i FF non sanno neanche che ad esempio alcuni test nucleari, tra quelli condotti dalla scienza sperimentale nucleare per la determinazione della Cross Section, sono condotti su bersagli nucleari solidi e per di più in alcuni casi pure deuterati, cioè proprio nell’ambiente nel quale i FF asseriscono che si manifestino i tre (o più) miracoli della FF, che però poi nessun altro riscontra.

Magari potrebbe essere un argomento superato visto che lo sceicco della Brianza da tempo è passato al plasma.

eroyka
22-03-2019, 09:31
Peccato che qualche miliardino di caccole nello stadio dopo qualche breve balletto lo fanno ritrovare mezzo demolito...
noo... ma non c'è interazione... è come stare all'aria aperta.

Mi spiace ma negate evidenze dimostrate e ri-dimostrate. Chissà chi è che ripete dei mantra...

Ma siamo, tutti, andati ampiamente OT.
O cerchiamo di ritornare all'argomento clean planet-mitsubishi o lasciamo perdere... è qualche anno che abbiamo chiare le posizioni di ogniuno. O ci confrontiamo sulle novità o non si giunge a nulla di nuovo.
Ciao

dolam
22-03-2019, 11:36
da esterno alla profondità della discussione e di molti di Voi,
noto molta rudezza negli interventi e da appassionato della materia vorrei ricordare che anche Nicolas Tesla ebbe a patire di questo totale scetticismo ( persino persecuzioni giudiziarie)
su quelle che poi si rivelarono delle vere e proprie scoperte "illuminanti".
Perchè vi è così difficile ammettere che ci siano varie strade per arrivare allo stesso obbiettivo , magari qualcuna nel tempo verrà abbandonata ma non si può bocciare tutto a priori con
un "non sense",.
Alcune scoperte hanno bisogno anche di un aspetto visionario per travalicare il razionale , altrimenti nulla di nuovo potrà mai avverarsi , specie nel campo dell'energia.

Fuffista mi sembra il termine meno adatto per ricercatori che passano la loro vita dietro un'idea e sappiamo che da millenni non tutte le ricerche hanno sempre risultati eclatanti,
un pò di fiducia, soprattutto quando alcuni risultati paiono già esserci , vedremo se ci saranno altri sviluppi o meno.
Roy grazie del contributo e se l'intervento ti sembra OT cancellalo pure ma sono sempre per la ricerca anche quella che sembra più estrema e sentivo il bisogno di dirlo.

Piomba11
22-03-2019, 18:27
"da esterno alla profondità della discussione e di molti di Voi"

Cosa vuol dire?

"Vorrei ricordare che anche Nicolas Tesla ebbe a patire di questo..."

Forse Nikola Tesla


"che poi si rivelarono delle vere e proprie scoperte "illuminanti""

Si rivelarono delle invenzioni non delle scoperte.

"Alcune scoperte hanno bisogno anche di un aspetto visionario per travalicare il razionale , altrimenti nulla di nuovo potrà mai avverarsi , specie nel campo dell'energia"

Un esempio? Le scoperte più irrazionali sono quelle generate dalla casualità, si cerca una cosa e ci si imbatte in un'altra, l'aspetto visionario può avere valenza per la tecnologia non credo per la scienza.


"un pò di fiducia, soprattutto quando alcuni risultati paiono già esserci"

La fiducia è giustamente meritata quando i risultati ci sono non quando paiono esserci.

experimentator
23-03-2019, 02:46
"
La fiducia è giustamente meritata quando i risultati ci sono non quando paiono esserci.

E' come il bicchiere mezzo vuoto e mezzo pieno , per alcuni ci sono per altri no .
Non capisco allora perché in Giappone la ricerca continua e la Mitsubishi stia finanziando questa ricerca .
Ma non solo in Giappone mi risulta che anche in Russia si continuano le ricerche , saranno stupidi anche loro ? Ma ricordiamoci che i russi nel campo della fisica non hanno nulla da invidiare , basti ricordare illustri fisici , prova ne sia che furono secondi nella bomba A e H .

Basti ricordare lo zoo di particelle sub atomiche .
Il gatto è vivo o il gatto è morto ? Mezzo vivo e mezzo morto … :rolleyes:
Io non escluderei nulla per ora e non sono certo di nulla ...dubito ergo sum .

Piomba11
23-03-2019, 05:17
Non capisco allora perché in Giappone la ricerca continua e la Mitsubishi stia finanziando questa ricerca .


Spero che non pensiate veramente che un investimento di 7 milioni di euro sia così importante considerando le possibili prospettive energetiche reclamate. Questa cifra sarebbe finanziabile da un privato, benestante ma alla portata di un privato che abbia ad es. due ville ed una piccola barca a vela di 15 metri, sono briciole. Se ci fossero veramente delle prospettive realistiche gli investimenti sarebbero minimo 10 100 o 1000 volte superiori e sarebbe banale trovare dei venture capital.
Il bicchiere, purtroppo mio malgrado, sembra essere ben vuoto né mezzo pieno né mezzo vuoto. C'è anche chi spera nei miracoli, ma per ciò occorre essere credenti non scienziati.
Io lascerei la locuzione citata in versione originale, molto più realistica: cogito ergo sum.

experimentator
23-03-2019, 08:07
…... che un investimento di 7 milioni di euro sia così importante considerando le possibili prospettive energetiche reclamate..

Per una università di ricerca sono sufficienti , che io ricordi negli USA avevano dato 3 milioni di dollari per ricerche sul liquido delle batterie .

Gli altri investimenti che dici tu sono per costruire fabbriche produttive .

Cimpy
23-03-2019, 12:51
Per una università di ricerca sono sufficienti

Sono sufficenti solo a fuffari poco affamati.

RNBE
23-03-2019, 14:47
Spero che non pensiate veramente che un investimento di 7 milioni di euro sia così importante considerando le possibili prospettive energetiche reclamate.

Se si considera la cifra investita dalla Mitsubishi Estate Ltd. rispetto al proprio capitale sociale, essa rappresenta circa lo 0.6% del valore, una percentuale investita irrisoria se uno credesse veramente in Clean Planet e di voler finanziare chi sostiene di aver fatto la scoperta più rivoluzionaria ed epocale del nostro millennio.
Probabilmente l’indice di confidenza che i FF Iwamura e Mizuno siano in grado di produrre dei risultati tangibili (dopo trent’anni di proclami già trascorsi) in sostanza corrisponde a questo ordine di grandezza.
Dal 2012 questa Clean Planet ha rastrellato capitali per oltre 8 milioni di dollari e cosa ha prodotto?
Bah, a me pare semplicemente un’altra di quelle tante entità pro-FF (http://condensed-plasmoids.com/players.html), nate in questi decenni (tra le quali alcune già scomparse), che a conti fatti più che altro continuano a fare la consueta propaganda.
Siamo passati dalla NASA, Siemens, National Instruments, Airbus, Boing, ABB, Shell, STM, ... ad una immobiliare che investe uno zero virgola.

experimentator
23-03-2019, 15:03
http://www.energeticambiente.it/images/styles/VisionCollision/misc/quote_icon.png Originariamente inviata da experimentator http://www.energeticambiente.it/images/styles/VisionCollision/buttons/viewpost-right.png (http://www.energeticambiente.it/l-e-n-r-trasmutazioni-bassa-energia-/14774581-lenr-la-clean-planet-finanziata-dalla-mitsubishi-sviluppo-progetto-fusione-fredda-post119884324.html#post119884324) Per una università di ricerca sono sufficienti


Sono sufficenti solo a fuffari poco affamati.

Tieni conto che i prof. universitari hanno già un loro stipendio , quelli sono soldi da riportare nelle spese come materiali di consumo .

Che siano poco affamati mi sembra ovvio , non ho mai visto un dipendente arricchirsi , ma solo a tirare a campare . Al limite hanno pagato lo stipendio per il tempo perso . Anche la titolarità dei brevetti passa all'ente pubblico o all'ente finanziatore .

Piomba11
23-03-2019, 15:22
Tieni conto che i prof. universitari hanno già un loro stipendio , quelli sono soldi da riportare nelle spese come materiali di consumo .



Meglio tacere che riferire informazioni sbagliate, i fondi vengono utilizzati per le borse di studio e dottorati di ricerca, quindi per pagare chi ci lavora oltre il docente titolare della cattedra. Oltre a ciò per la realizzazione degli apparati necessari che non sono certo materiali di consumo ma materiali inventariabili che continueranno ad essere utilizzabili anche successivamente. Riguardo i brevetti in genere le università richiedono di essere co-titolari ma ovviamente ogni contratto fa storia a se.

B_N_
23-03-2019, 19:37
non sono all'alteza di discutere dell'argomento, ci tengo a dirlo
ma ho letto l'intera discussione e ci sono due cose che mi colpiscono in maniera negativa

la prima è la chiusura mentale che taluni hanno quando qualcuno tenta di fare sperimentazione
ci sono tecnologie attuali (purtroppo sto usando questo termine in maniera negativa) che vengono più o meno riconusciute, che funzionano pur avendo qualche problema
nell'ambito di queste tecnologie chi le pratica è santo per definizione, mai verrebe in mente che sta "speculando", chi invece fa qualcosa di diverso, anche se non è ancora arrivato a conclusioni stabili deve essere per forza un truffatore o un visionario, questo non lo accetto
un po' come chi parla di trasporto alternativo e vede solo elettrico a batterie

la secondo è il tempo di riferimento
va bene che siamo in un periodo in cui aspettare tre giorni sembra una tortura, dove si analizzano fenomeni complessi con grafici profondi 20 anni
ma quando in questa discussione leggo frasi del tipo "in trent'anni non si è ancora arrivati a ....." non posso non incazzarmi, trenta anni sono nulla, magari se ci diamo da fare
anzi scusate il "noi" improprio, se chi sa e vuole si da da fare, in altri trenta cominciamo a capire qualcosa
mi viene in mente la stortura di chi analizza i fenomeni climatici, c'è chi guarda grafici profondi 100.000 anni e chi profondi 20 anni, io so a chi dare fiducia

evidente che non ordinerei un reattore a fusione fredda per scaldare casa mia, ma probabilmente non lo faranno nemmeno i miei figli, ma denigrare tecnologie che onestamente qualche segnale positivo lo stanno dando non mi sembra un atteggianto intelligente, mi ricorda i preti che volevano briciare Galileo
del resto quando il primo Neanderthal è andato dal capo villaggio e gli ha detto che aveva trovato due sassi che potevano dar fuoco all'erba secca non gli aveva spiegato il fenomeno in maniera circonstanziata, ma il capo ne è stato soddisfatto, accende un fuoco quando volevi era utile, ci vollero parecchi secoli per arrivare ad una spiegazione teorica soddisfacente

invito taluni partecipanti ad un po' di umiltà

RNBE
23-03-2019, 20:02
evidente che non ordinerei un reattore a fusione fredda per scaldare casa mia, ma probabilmente non lo faranno nemmeno i miei figli, ma denigrare tecnologie che onestamente qualche segnale positivo lo stanno dando non mi sembra un atteggianto intelligente, mi ricorda i preti che volevano briciare Galileo
del resto quando il primo Neanderthal è andato dal capo villaggio e gli ha detto che aveva trovato due sassi che potevano dar fuoco all'erba secca non gli aveva spiegato il fenomeno in maniera circonstanziata, ma il capo ne è stato soddisfatto, accende un fuoco quando volevi era utile, ci vollero parecchi secoli per arrivare ad una spiegazione teorica soddisfacente

invito taluni partecipanti ad un po' di umiltà

Affermare che: "tecnologie che onestamente qualche segnale positivo lo stanno dando" vuol dire prima di tutto fornire le dovute solide prove, inconfutabili. Dove sono?
Se lei c'è l'ha le mostri, come da sempre è necessario fare, proprio come anche il Neanderthal (che secondo lei) a suo tempo ha fatto.
Il problema non è affatto quello di fornire una "spiegazione teorica soddisfacente", quella se mai viene dopo aver accertato l'esistenza del fenomeno.
Credo che un po' di logica in alcuni partecipanti non guasterebbe altrimenti si rischia di far passare come "tecnologia che qualche segnale positivo lo sta dando" anche una paccottiglia come questa (https://www.youtube.com/watch?v=zRMHNfug7Ec&feature=youtu.be&fbclid=IwAR0juQD3PV_BEO0u2IPGSbChnrLcHZPzT7ML0W_tK IWMlaaD77nYLi5GI90).
Infinity SAV Q&As | E-Cat World (https://e-catworld.com/2019/03/21/infinity-sav-qas/)

Piomba11
23-03-2019, 20:27
Faccio inoltre notare che: "accende un fuoco quando volevi era utile" vuol dire che il fenomeno è perfettamente ripetibile e sotto controllo, niente di tutto ciò riguarda lo stato attuale della FF. Non è questione di umiltà, è questione di esperienza.

experimentator
23-03-2019, 20:55
Meglio tacere che riferire informazioni sbagliate, i fondi vengono utilizzati per le borse di studio e dottorati di ricerca, quindi per pagare chi ci lavora oltre il docente titolare della cattedra. Oltre a ciò per la realizzazione degli apparati necessari che non sono certo materiali di consumo ma materiali inventariabili che continueranno ad essere utilizzabili anche successivamente. Riguardo i brevetti in genere le università richiedono di essere co-titolari ma ovviamente ogni contratto fa storia a se.

Perfettamente d'accordo , ma tieni conto che chi si rivolge alla università si rivolge perché essa ha già la strumentazione necessaria per poter fare le verifiche utili allo scopo parliamo di strumentazione costosissime . Se si tratta di ricerche uniche ed innovative ovvio che si deve acquistare il materiale necessario e qualche altro strumento . I dottorati di ricerca si pagano i neo dottori e tecnici , parliamo di stipendi base previsti dal CNL . Per i brevetti c'è la co-titolarità inventore università e finanziatore , ma l'inventore che io sappia ha poca cosa percentuale , quello a cui punta il prof. è avere il nome di inventore e possibilmente il Nobel se si tratta di assoluta novità come la fusione fredda . In poche parole chi ci lavora non si arricchisce ma prende solo uno stipendio .

Io non vedo truffa , ma buona fede ed impegno di lavoro , forse fuffa ma se uno non crede in un progetto di una ricerca non ci deve lavorare se non è motivato .

Cimpy
24-03-2019, 09:39
la chiusura mentale che taluni hanno quando qualcuno tenta di fare sperimentazione

Putroppo alcuni sono allergici alle patacche e alcuni altri agli imbrogli. Un vero peccato per tanti geni della ricerca sugli unicorni e l'arte di sbarcare il lunario a colpi di fuffate.



(...) Io non vedo truffa (...)

E se non la vedi tu, vuol proprio dire che non c'è, giusto?


OMG!

B_N_
24-03-2019, 13:24
purtroppo alcuni non credono che esistano "altre cose" più avanzate di quelle che i loro padri conoscevano, il nuovo fa paura ai ...

se poi vogliamo paragonare i due purtroppi e vedere quale sia il peggiore possiamo aprire una discussione in proposito

experimentator
24-03-2019, 14:53
E se non la vedi tu, vuol proprio dire che non c'è, giusto?
OMG!

Mi riferivo al campo della ricerca universitaria , non del privato … spero che lo hai capito …

riccardo urciuoli
24-03-2019, 18:09
Ennesimo annuncio, del quale colpiscono alcune incongruenze...

Per esempio leggendo Mitsubishi avevo pensato "ah però", salvo poi scoprire che è la branca edile della famosa Mitsubishi.

E perchè non l'ha finanziata la casa madre, che mi sembra sia attiva nel settore energetico?

Per il resto, solo per una mia maniacale tendenza a voler evitare discorsi da bar fuori del bar, il fuoco non l'hanno certo "inventato" i Neanderthal, ma ominidi molto precedenti a loro che erano nostri "cugini" recenti.

E in realtà impararono solo a usarlo...

Qui i dubbi sono legittimi ma solo visti i precedenti, che prima o poi si possa arrivare alla fusione controllata fredda, calda o tiepida credo lo pensino quasi tutti.

Quello che invece credono in pochi è che sia dietro l'angolo, e soprattutto che sia a basso costo e che risolverà i problemi energetici del pianeta. Io per lo meno ho un dubbio filosofico, che NON possa esistere qualcosa che ci renda possibile qualsiasi spreco o eccesso, ma è solo un dubbio ..diciamo... esistenziale. Una scoperta del genere potrebbe portare a qualcosa simile al paradiso in terra, e io credo poco ai miracoli

B_N_
24-03-2019, 21:31
il solito disfattismo teista (o aTeo, non cambia nulla)
prima di scoprire ... o inventare, fai tu .... la fissione nucleare tanti pensavano la stessa cosa
ma anche prima che uscisse petrolio dalla terra tanti pensavano la stassa cosa
ma anche prima di imparare a controllare la combustione vegetale tanti pensavano la stessa cosa

insomma, nulla di nuovo
certo che se non si crede nella tecnologia cos'altro ci rimane ?

Cimpy
25-03-2019, 04:49
purtroppo alcuni non credono che esistano "altre cose" più avanzate di quelle che i loro padri conoscevano, il nuovo fa paura ai ...
(...)



Purtroppo alcuni si bevono di tutto, con ciò sostenendo imbrogli e imbroglioni di ogni tipo.

Non ti dico nemmeno chi siano, i boccaloni che abboccano, ma dovresti proprio incontrare i furbetti che cercano di evangelizzare...

experimentator
25-03-2019, 08:54
SI allora blocchiamo la ricerca in tutti i campi , siccome non sappiamo come funziona , allora non funziona .

Facevo una domanda l'altro giorno in un forum di fisici e chiedevo quale è il motivo intimo perché due cariche elettriche si attraggono o si respingono.

Ebbene non si sa , nessuno ha saputo dare una risposta , ipotesi non fingo disse un grande fisico il secolo passato .


Le ricerche servono e non si devono fermare , perché non sappiamo ancora tante risposte delle fisica . Le ricerche è necessario poi che le facciano chi crede in quella ricerca , non gli scettici che daranno sempre risposte negative . Gli scettici si convinceranno dopo .
100 anni fa non si conosceva nemmeno la radioattività ne la scissione nucleare .

experimentator
25-03-2019, 10:05
Per esempio leggendo Mitsubishi avevo pensato "ah però", salvo poi scoprire che è la branca edile della famosa Mitsubishi.
E perchè non l'ha finanziata la casa madre,...…..

Branca edile perché i condizionatori servono per le abitazioni , cosi come le caldaie , mi sembra superfluo rimarcarlo …

La casa madre lo sa cosa fa la figlia , o pensi che non lo sappia ?...

RNBE
25-03-2019, 10:15
SI allora blocchiamo la ricerca in tutti i campi , siccome non sappiamo come funziona , allora non funziona .

E chi ha mai detto di bloccare la ricerca in tutti i campi, queste sono chiacchiere senza contenuti.

Piuttosto va contrastata la ciarlataneria, come quella del link (https://e-catworld.com/2019/03/21/infinity-sav-qas/) che ho sopra postato (che guarda caso trova spazio in un famoso blog di tifosi FF, gente abituata a bersi di tutto comprese le decennali capriole dello sceicco della Brianza).
Chi appoggia queste bufale e le spaccia come fosse "ricerca" non fa certo un buon servizio alla Scienza, quella vera.



Le ricerche è necessario poi che le facciano chi crede in quella ricerca , non gli scettici che daranno sempre risposte negative .

Questa è una mal interpretazione priva di fondamento, gli scettici (a differenza di altri, di fronte a certe dichiarazioni sbalorditive) chiedono semplicemente (a chi le fa) le dovute e solide prove scientifiche prima che comincino a gridare urbi et orbi di aver fatto la scoperta del millennio e che rivoluzionerà il mondo, cioè proprio di seguire i criteri della Scienza e non della propaganda.

B_N_
25-03-2019, 10:16
ci sono anche problematiche di diverso tipo
le spese delle sperimentaizoni le carichi su divisioni che ti fa comodo abiano nel breve minor guadagni se non perdite, quando entrerai in fase due sposterai il businnes dove ti fa comodo
evidentemente la branca edile sta avendo guadagni alti con spese relativamente basse,

experimentator
25-03-2019, 10:41
E chi ha mai detto di bloccare la ricerca in tutti i campi, queste sono chiacchiere senza contenuti.
Piuttosto va contrastata la ciarlataneria, ….

Io sto parlando dei ricercatori veri , non dei ciarlatani …
Il ricercatore vero non è un ciarlatano , anzi non ciarla per niente , lavora e basta … Un ricercatore vero che guadagna 3000 euro lordi al mese non sta rubando nulla a nessuno , ne mai si arricchirà col suo stipendio , mira solo alla gloria .

Conosco persone che lavorano gratis solo perché credono in quella ricerca .
Se un ricercatore non approva quella ricerca o pensa che sia aria fritta è meglio metterlo subito da parte …

Volli sempre volli fortissimamente volli disse uno una volta ….

RNBE
25-03-2019, 10:50
Io sto parlando dei ricercatori veri , non dei ciarlatani …
Il ricercatore vero non è un ciarlatano , anzi non ciarla per niente , lavora e basta …


Appunto, quindi andiamo al sodo e mostriamo dei fatti incontrovertibili con meno chiacchiere e filosofia spicciola, men che meno quella delle citazioni a caso.



Conosco persone che lavorano gratis solo perché credono in quella ricerca .


Non è il solo a conoscere tali persone, ma il fatto di crederci in sé non significa affatto che abbiano raggiunto dei risultati o che questo dia evidenza scientifica della bontà di ciò in cui credono.

dolam
25-03-2019, 11:05
leggo :
""Il progressivo sviluppo dell'uomo dipende dalle invenzioni. Esse sono il risultato più importante delle facoltà creative del cervello umano." Nikola Tesla ( un grandissimo)

ora se questi cervelli li vogliamo spegnere prima ancora che si accendano che senso ha la ricerca? sono fuffari ?
non lo so , non ho le vostre competenze , a me sembra che ci sia molta prevenzione nei confronti del fenomeno "ricercato"
sbaglieranno i Fuffari? possibile come è possibile l'esatto contrario
Per anni e anni un tizio famoso diceva che la terra era tonda , ha rischiato di finire su un rogo , era anche lui un fuffaro, non aveva molte prove all'epoca, qualche intuizione e poco più.

B_N_
25-03-2019, 11:13
del resto non c'era nemmeno una trouppe televisiva sulla luna a riprendere l'arrivo degli astronauti per cui quale sarebbe l'esatta dimostrazione scientifica che c'erano
io detesto il termine "bufale" ed altri sinonimi, servono solo a stabilizzare la conoscenza sui canoni che piaccono ai politici
questa discussione dimostra l'enorme differenza tra il costruire ed il distruggere le idee
se si fosse accettato solo le teorie "provate scientificamente" saremmo ancora all'età dellla pietra, ma in particolare i farmaci non esisterebbero minimamente come non esisterebbe la bioingegneria

RNBE
25-03-2019, 11:14
ora se questi cervelli li vogliamo spegnere prima ancora che si accendano che senso ha la ricerca? sono fuffari ?
non lo so , non ho le vostre competenze , a me sembra che ci sia molta prevenzione nei confronti del fenomeno "ricercato"
sbaglieranno i Fuffari? possibile come è possibile l'esatto contrario


Cerca quello che ti pare ma quando parli e dai per certo un determinato fenomeno, esso va dimostrato nei modi dovuti affinché sia Scienza e non altro.



Per anni e anni un tizio famoso diceva che la terra era tonda , ha rischiato di finire su un rogo , era anche lui un fuffaro, non aveva molte prove all'epoca, qualche intuizione e poco più.

Da un bel pezzo non siamo più nel medioevo e certi discorsi a perenne sfondo complottistico lasciano il tempo che trovano. La Scienza oggi (e da un bel pezzo ormai) è prima di tutto fondata sul metodo galileiano.

Di ciarlatani ce ne sono ancora, persino la setta di quelli che sostengono che la Terra sia piatta. La differenza è che se nessuno li ritiene o li promuove al rango di "ricercatori", per fortuna finiscono (per lo più) per essere ignorati.

B_N_
25-03-2019, 11:17
la filosofia è la madre della scienza, NON DIMENTICARLO MAI !
la scienza asettica è un'astrazione perversa definita da chi loda l'ignoranza

RNBE
25-03-2019, 11:20
In OT.

del resto non c'era nemmeno una trouppe televisiva sulla luna a riprendere l'arrivo degli astronauti per cui quale sarebbe l'esatta dimostrazione scientifica che c'erano
io detesto il termine "bufale" ed altri sinonimi, servono solo a stabilizzare la conoscenza sui canoni che piaccono ai politici
questa discussione dimostra l'enorme differenza tra il costruire ed il distruggere le idee


Ai tempi del primo sbarco sulla Luna le telecamere c'erano e come! c'erano (e ci sono tutt'ora) persino gli strumenti di misura che hanno testimoniato l'avvenuto allunaggio.
Solo alcuni fanatici e complottisti da blog continuano a sostenere e filosofeggiare che sulla Luna non ci siamo mai stati.



se si fosse accettato solo le teorie "provate scientificamente" saremmo ancora all'età dellla pietra, ma in particolare i farmaci non esisterebbero minimamente come non esisterebbe la bioingegneria


Mi chiedo se lei sa come funziona e come procede la Scienza, inclusa la Bioingegneria.
Le do una notizia, segue il metodo scientifico basato sulle evidenze.

RNBE
25-03-2019, 11:47
In OT.

la filosofia è la madre della scienza, NON DIMENTICARLO MAI

Magari quella con la F maiuscola, non certo quella da bar recitata in un blog.



la scienza asettica è un'astrazione perversa definita da chi loda l'ignoranza

La Scienza è talmente "un'astrazione" da "ignoranza" che guarda caso è grazie ad essa che siamo andati sulla Luna.

eroyka
25-03-2019, 12:27
Ragazzi,
ri siamo ampiamente OT... comunque:

La Scienza oggi (e da un bel pezzo ormai) è prima di tutto fondata sul metodo galileiano
Principalmente è fondata sul metedo economico. Chi riceve i fondi, se in buona fede, applica il metodo galileiano. Altrimenti fa tornare i risultati come vuole il finanziatore.

E' la triste realtà... non in tutti i campi ma in moltissimi si. Ricerca pura la fanno solo in pochissimi luoghi quali il CNR e poche realtà statali che resistono al soldo dei privati.

Il fenomeno della fusione nucleare a bassa energia è stato dimostrato più volte, in primis proprio all'ENEA sotto Rubbia col famoso rapporto 41.
Chi lo nega, nega un pezzo di storia.
Vi sono evidenze, sparse in laboratori di tutto il mondo che non sono spiegabili con reazioni chimiche. Come dimostri tutta l'energia in gioco?
Non me ne frega niente come la volete chiamare o che metodo volete seguire per comprenderla e renderla fruibile. Ed anche se fruibile non sarà mai per motivi più oscuri del caso... dovete ammettere che è un fenomeno che avviene e che non è compreso. Ha natura nucleare? Non potrebbe essere diversamente per quanto conosciuto fin ora. Magari è anche una nuova reazione esotica di cui non sappiamo una cippa.
Ma VA INVESTIGATA senza continuarne a negare l'esistenza.
Questo è il primo passo (a mio parere in parte superato) ma almeno questo va fatto.
Altrimenti facciamo l'opposto che con l'intelligenza artificiale: quella ancora non esiste e già ne parlano tutti come fosse cosa fatta... ma quella fa girare già un sacco di quattrini... non c'è nemmeno da attendere i tre giorni noiosi... eppure non esiste.

Un po di onestà intellettuale non guasterebbe.
Roy

riccardo urciuoli
25-03-2019, 12:35
Evitiamo di innescare polemiche infinite sulla scienza e sul metodo scientifico....

Qui nessuno dice che bisogna fermare la ricerca, quello che sfugge è che le RISORSE economiche sono limitate, quindi fare una ricerca "inutile" vuol dire togliere fondi ad altre ricerche magari più promettenti.

Detto questo ripeto che è giustissimo finanziare ANCHE questa ricerca, soprattutto se a finanziarla è una società privata.

Tirare in ballo la grandezza e le vicende di Galileo o Tesla è un argomento classico, ma totalmente fuori luogo.

Galileo fu osteggiato dalle credenze religiose, Tesla da "rivali" e anche da alcuni suoi limiti diciamo personali.

Ma le loro invenzioni si sono affermate soprattutto grazie agli esperimenti e alle realizzazioni che ne hanno dimostrato la fondatezza.
Di tante presunte invenzioni rivoluzionarie di Tesla (viene puntualmente tirato in ballo anche riguardo la free energy) si fa un gran parlare ma realizzazioni nisba, e su molte sue presunte idee ci sono perfino dubbi che siano realmente state portate avanti da lui.

La fusione è un fenomeno essenzialmente conosciuto, da anni si tenta di arrivare a qualcosa di utilizzabile, o almeno misurabile.

Continuiamo ad aspettare con fiducia, basta non dare la colpa degli insuccessi a presunti "gomblotti"

PS: ho scritto in contemporanea a Roy, non avevo letto il suo post

RNBE
25-03-2019, 12:42
Ragazzi,
ri siamo ampiamente OT... comunque:

Principalmente è fondata sul metedo economico. Chi riceve i fondi, se in buona fede, applica il metodo galileiano. Altrimenti fa tornare i risultati come vuole il finanziatore.

E' la triste realtà... non in tutti i campi ma in moltissimi si. Ricerca pura la fanno solo in pochissimi luoghi quali il CNR e poche realtà statali che resistono al soldo dei privati.


Mi pare una visione un po' provinciale, dimentichi che c'è un intero pianeta che fa ricerca sull'energia, mica esiste solo il CNR.



Il fenomeno della fusione nucleare a bassa energia è stato dimostrato più volte, in primis proprio all'ENEA sotto Rubbia col famoso rapporto 41.
Chi lo nega, nega un pezzo di storia.
Vi sono evidenze, sparse in laboratori di tutto il mondo che non sono spiegabili con reazioni chimiche. Come dimostri tutta l'energia in gioco?


Il famoso Rapporto 41 del 2002?
Direi a dir poco assai controverso (https://gsvit.wordpress.com/2017/01/03/enea-rapporto-41-analisi-e-critica-tecnica-del-contenuto/), per non aggiungere altro.

Se siamo sempre ad invocare il complotto dovunque, allora c'è poco da discutere.



Un po di onestà intellettuale non guasterebbe.


Appunto.

eroyka
25-03-2019, 12:56
Mi pare una visione un po' provinciale, dimentichi che c'è un intero pianeta che fa ricerca sull'energia, mica esiste solo il CNR.
Boia RNBE... ne ho citato uno... non posso mica fare la disamina di tutti gli enti statali del pianeta... leggi il concetto che voglio passare!


Il famoso Rapporto 41 del 2002?
Direi a dir poco assai controverso (https://gsvit.wordpress.com/2017/01/03/enea-rapporto-41-analisi-e-critica-tecnica-del-contenuto/), per non aggiungere altro.

Se siamo sempre ad invocare il complotto dovunque, allora c'è poco da discutere.
Complotto??? de chè? ti ho fatto il caso di uno dei lavori scientificamente meno attaccabili e svolti da un ente pubblico. L'esecusione non era perfetta? parliamone ( e lo fanno) ma di certo non puoi mettere in dubbio ne la serietà dell'ente e nel del gruppo di lavoro che vedeva al suo interno scienziati di ampia capacità.

E i risultati, benchè ne dici, non sono stati confutati da nessuno! Ci sono dei piccoli dubbi vista la natura stessa dell'elio emesso ma questa è una questione da dirimere con lo studio e non con il gossip

Quindi rimaniamo sull'onestà intellettuale.
Grazie

RNBE
25-03-2019, 13:10
Dato che sostenevi che erano pochissimi i luoghi nei quali:

Ricerca pura la fanno solo in pochissimi luoghi quali il CNR e poche realtà statali che resistono al soldo dei privati"

... ne ho citato uno... non posso mica fare la disamina di tutti gli enti statali del pianeta... leggi il concetto che voglio passare!

Non si tratta di fare disamine, era per dire che la tua prima affermazione non teneva conto di ciò che c’è già, se allarghi la tua visuale scoprirai che invece al mondo ce ne sono molti altri di questi luoghi e pure di primo piano.


... ti ho fatto il caso di uno dei lavori scientificamente meno attaccabili e svolti da un ente pubblico. L'esecusione non era perfetta? parliamone ( e lo fanno) ma di certo non puoi mettere in dubbio ne la serietà dell'ente e nel del gruppo di lavoro che vedeva al suo interno scienziati di ampia capacità.

E i risultati, benchè ne dici, non sono stati confutati da nessuno! Ci sono dei piccoli dubbi vista la natura stessa dell'elio emesso ma questa è una questione da dirimere con lo studio e non con il gossip


"uno dei lavori scientificamente meno attaccabili"
"i risultati, benchè ne dici, non sono stati confutati da nessuno!"

Stai scherzando?
Perché non ti sei letto l'analisi critica al Rapporto 41 (https://gsvit.wordpress.com/2017/01/03/enea-rapporto-41-analisi-e-critica-tecnica-del-contenuto/), Rapporto che tu definisci quasi “inattaccabile", e che ti avevo linkato?
Forse leggi solo la letteratura FF o pro-FF?

Per brevità riporto un riassunto delle conclusioni:
eccesso di calore assente e residui di Deuterio scambiati (erroneamente) per Elio.

Documentati sulle critiche tecniche di sostanza che sono state sollevate a quel documento che tanto ti appare poco attaccabile, e nel caso controbatti ma scientificamente ed entrando nel merito, così poi magari ne riparliamo.



Quindi rimaniamo sull'onestà intellettuale.

Appunto.

experimentator
25-03-2019, 14:38
Lascia stare i fuffari , essi esistono anche nella fusione calda, o nell'energia solare, o altre fonti di energie rinnovabili .

Io parto dal presupposto che la ricerca deve andare avanti e se c'è un ricercatore che ha una nuova idea che potrebbe dare degli sviluppi deve essere finanziato.

Sulla Fusione fredda è stato fatto ancora poco con pochi finanziamenti , niente a che vedere con i colossali investimenti sulla fusione calda . Il fatto che i risultati sono stati pochi o contradittori , non significa nulla . Potrebbero esserci altre strade alternative .
Questo non significa che si ottiene il pasto gratis per tutti ed a buon mercato , basti pensare alle centrali nucleari dai costi esorbitanti e dalle ricadute inquinanti , per dire se il giuoco ne vale la candela .

Cimpy
26-03-2019, 07:58
Sulla Fusione fredda è stato fatto ancora poco con pochi finanziamenti

Per i risultati ottenuti ad oggi, si è finanziato e speso anche troppo.

riccardo urciuoli
26-03-2019, 10:59
Già si divaga troppo, flame e OT non verranno tollerati ulteriormente...

RNBE
30-03-2019, 10:37
Ragazzi,
ri siamo ampiamente OT...
...
Il fenomeno della fusione nucleare a bassa energia è stato dimostrato più volte, in primis proprio all'ENEA sotto Rubbia col famoso rapporto 41.
Chi lo nega, nega un pezzo di storia.


Bene dato che qui siamo OT, la discussione può essere portata avanti nel tread:
Rapporto 41 : una lettura critica (http://www.energeticambiente.it/fusione-fredda-alla-fleischmann-pons-/14753155-rapporto-41-una-lettura-critica-3.html)

dove già anni fa erano state segnalate le critiche tecniche e ad evitare che, dopo 17 anni, ancora una volta si sostenga che il famoso Rapporto 41 dell'ENEA "non ha mai ricevuto critiche" (invece ne ha ricevute e anche di pesanti, entrando nel merito scientifico) e che quel documento rappresenterebbe una prova regina, una solida dimostrazione dell'esistenza della FF in quanto (a detta dei fusionisti-freddi) sarebbe così "poco attaccabile".

B_N_
30-03-2019, 12:53
permettetemi una dissertazione che comunque rimane in tema
prescindiamo da sofisticate considerazioni tecniche che probabilmente non riusciamo (me compreso ovviamente) nemmeno a sostenere, ma faccio una domanda :

volete una volta per tutte smetterla di arroccarvi su posizioni denigrative e spiegare a tutti quali possano essere le eventuali controindicaizoni della ricerca pura ?

riccardo urciuoli
30-03-2019, 13:06
Cosa intendi per ricerca pura?

Cmq qualsiasi ricerca, che sia pura o applicata, si pone degli obiettivi. Quando non vengono raggiunti si cerca di capire se c'è da ricercare ulteriormente o se è meglio dedicare fondi e persone a filoni più interessanti, perché le risorse sono limitate.

Quindi nessuno è contro la ricerca pura, molti sono scettici nei confronti di ricerche che non hanno prodotto granché e tentano periodicamente di drenare fondi pubblici e privati.

Inoltre i dubbi potrebbero riguardare non solo l'argomento, ma anche il gruppo di ricercatori coinvolti... Magari si incaponiscono a percorrere in vicolo cieco ;-)

Mosley
30-03-2019, 13:49
... qualsiasi ricerca, che sia pura o applicata, si pone degli obiettivi ...
... e gli obiettivi li persegue con il Metodo Scientifico, che comporta sottomissione al giudizio dei pari.
I pari il Rapporto 41 l'hanno respinto, continuare a riproporlo è protervo, presuntuoso, e disonesto, ma questi son peccati veniali, il problema vero è che è fallace.

M

experimentator
30-03-2019, 16:53
Cmq qualsiasi ricerca, che sia pura o applicata, si pone degli obiettivi. Quando non vengono raggiunti si cerca di capire se c'è da ricercare ulteriormente o se è meglio dedicare fondi e persone a filoni più interessanti, ….

Certo ,certo, d'accordissimo , quindi si possono fare altro tipo di esprimenti diversi da quelli fatti sino ad ora , ma questo non significa che fusione fredda sia impossibile , significa solo che non è la strada giusta per qualche motivo anche banale . Bisogna provare altri esperimenti , naturalmente plausibili …

Molte delle scoperte scientifiche che io conosca si sono verificati o scoperti per caso, a partire dalla radioattività .

B_N_
30-03-2019, 17:27
leggetevi la storia di quello che detiene il brevetto del forno a microonde, è estremamente istruttiva

RNBE
31-03-2019, 11:54
Sarebbe di grande aiuto se chi scrive certe cose sapesse almeno qual’e la differenza tra una scoperta (ad esempio la scoperta di una nuova fonte di energia, praticamente illimitata) ed una invenzione o una applicazione.
Che la RadioFrequenza producesse effetti termici sulla materia lo si sapeva già dall’inizio del 1900, esempio: la diatermia che veniva utilizzata in campo medico.
In campo culinario già negli anni ‘30 Westinghouse aveva sperimentato questa nuova tecnica di cottura del cibo, ma ovviamente all’epoca non aveva un Magnetron perfezionato a disposizione.