PDA

Visualizza la versione completa : La mia esperienza sul rendimento



Faber68
03-06-2005, 13:02
Un buon impianto fotovoltaico oggi è garantito, nei pannelli, per almeno 25 anni.<br>La cosa fondamentale che ho rilevato è che tra un prodotto e l&#39;altro ci può essere un&#39;enorme differenza nel decadimento d&#39;efficienza. <br>Spesso quel rendimento garantito all&#39;80% al termine dei 10-15 anni è una vera bufala. Moltissimi pannelli perdono molto di più.<br>Questo è un discorso che non ho mai sentito fare. Chiss&agrave; perchè??<br><br>Ecco perchè occorre rivolgersi a prodotti di alta qualit&agrave;, di primarie case con garanzie efficaci: ossia che tra 20 anni quella ditta costruttrice sia più sicuro ci sia rispetto all&#39;aziendina artigiana.<br>L&#39;inverter non ha durate oltre i 10 anni, ma non pregiudica il decadimento dell&#39;efficienza dei pannelli ovviamente.

12-07-2005, 14:54
ciao Faber 68,<br><br>a proposito della tua e-mail di giugno sulla efficienza calante ti volevo chiedere se quando uno firmi un accordo di fornitura con un qualsiasi distributore che dichiari che l&#39; efficienza si manterr&agrave; attorno all&#39; 80% dopo 25 anni, questo contratto dovrebbe avere valore nel tempo e credo che in caso contrario il contraente dovrebbe rivalersi in sede competente.<br>Credo che al momento del contratto occorra specificare bene il tutto.<br><br>A proposito dell &#39; inverter non ho ancora notato alcuna ditta che mi dichiari che duri solo 10 anni, grazie per l&#39; info.<br><br>credi che fra vent&#39;anni qualcuno ti garantisca ancora qualcosa?<br><br>ciao Paolo<br>

mariomaggi
12-07-2005, 15:47
Caro Faber68, <br>ho visto degli inverter costruiti del sottoscritto oltre 20 anni fa che funzionano ancora. <br>La parte piu&#39; critica sono i condensatori elettrolitici, se guardi le dichiarazioni di molti costruttori di elettrolitici ti spaventi, si parla di 1000 ore a temperatura non bassa&#33; <br>Oggi esistono soluzioni meno critiche per la durata, potenzialmente un inverter potrebbe durare anche molto di piu&#39;, se la temperatura di lavoro e le condizioni ambientali sono buone.<br><br>Ciao<br>Mario<br><br>

Faber68
13-07-2005, 01:12
<center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (ADDERTOELE @ 12/7/2005, 15:54)</div><div id='QUOTE' align='left'>ciao Faber 68,<br><br>a proposito della tua e-mail di giugno sulla efficienza calante ti volevo chiedere se quando uno firmi un accordo di fornitura con un qualsiasi distributore che dichiari che l&#39; efficienza si manterr&agrave; attorno all&#39; 80% dopo 25 anni, questo contratto dovrebbe avere valore nel tempo e credo che in caso contrario il contraente dovrebbe rivalersi in sede competente.<br>Credo che al momento del contratto occorra specificare bene il tutto.<br><br>A proposito dell &#39; inverter non ho ancora notato alcuna ditta che mi dichiari che duri solo 10 anni, grazie per l&#39; info.<br><br>credi che fra vent&#39;anni qualcuno ti garantisca ancora qualcosa?<br><br>ciao Paolo</div></center><br> Il problema di queste cose è proprio il tempo lontano.<br>Ci potrebbero essere varie cause che poi evitano all&#39;azienda produttrice di occuparsi dei prodotti.<br><br>La cosa importante resta quella di rivolgersi a primarie case produttrici, che ritroveremo (si spera) anche in futuro. Le esperienze acquisite fin qui da altri operatori di fotovoltaico negli anni scorsi....sono di decadenze d&#39;efficienza spesso superiori al dichiarato. Ma occorre prestare attenzione alla cavetteria e soprattutto agli inverter.<br><br>L&#39;inverter se sar&agrave; di larga diffusione in futuro è bene manutenerlo al pari di un altro impianto della casa. OSsia verificarne il corretto funzionamento almeno ogni anno. <br>Senza dubbio oggi chi vende inverter dice che avranno una durata di circa 7 anni. La cosa più confortante è che su questi strumenti probabilmente ci sar&agrave; un drastico calo dei prezzi.

Faber68
13-07-2005, 01:13
<center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (mariomaggi @ 12/7/2005, 16:47)</div><div id='QUOTE' align='left'>Caro Faber68, <br>ho visto degli inverter costruiti del sottoscritto oltre 20 anni fa che funzionano ancora. <br>La parte piu&#39; critica sono i condensatori elettrolitici, se guardi le dichiarazioni di molti costruttori di elettrolitici ti spaventi, si parla di 1000 ore a temperatura non bassa&#33; <br>Oggi esistono soluzioni meno critiche per la durata, potenzialmente un inverter potrebbe durare anche molto di piu&#39;, se la temperatura di lavoro e le condizioni ambientali sono buone.<br><br>Ciao<br>Mario</div></center><br> Hai ragione. Poi con tale pratica diretta sei prezioso per tali informazioni.<br>Io però se mi rivolgo per un acquisto Fronius, ad esempio, mi dicono che avranno circa 7 anni di vita

mariomaggi
13-07-2005, 06:49
Caro Faber68<br><center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>Senza dubbio oggi chi vende inverter dice che avranno una durata di circa 7 anni. </div></center><br><br>Non vorrei che i lettori generalizzassero questa informazione, che va presa con le pinze.<br>Se metti l&#39;inverter sotto i raggi solari, forse dura anche meno di un anno. Se fai il calcolo MTBF (Medium Time Before Failure, tempo medio prima di un guasto) vedrai che la durata di un inverter funzionante a 25°C interni e&#39; almeno 10 volte superiore a quella dello stesso funzionante a 60°C interni. <br>Se lo installi bene, con le dovute protezioni, in ambiente fresco o freddo, e se i condensatori sono di buona qualita&#39;, e se viene fatta una pulizia/manutenzione ogni anno, non c&#39;e&#39; motivo di pensare che non possa durare almeno vent&#39;anni. In caso di guasto non deve essere toccato da improvvisati riparatori, ma deve essere riparato da chi sa come gestire queste riparazioni (es.: coppie di serraggio di alcune viti su semiconduttori, ripristino isolamenti stressati, verifica accurata della conducibilita&#39; termica delle parti di potenza, ecc.). <br><br>Un inverter che funziona "in isola" (non collegato alla rete ENEL) e&#39; potenzialmente piu&#39; longevo di un altro collegato in rete che e&#39; sottoposto a maggiori stress. <br><br>Ciao<br>Mario

mariomaggi
13-07-2005, 07:13
Caro Faber68,<br><br><center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>Spesso quel rendimento garantito all&#39;80% al termine dei 10-15 anni è una vera bufala. Moltissimi pannelli perdono molto di più.<br>Questo è un discorso che non ho mai sentito fare. Chiss&agrave; perchè??<br></div></center><br>Ci sono anche delle difficolta&#39; oggettive. Non e&#39; facile simulare in laboratorio un invecchiamento, assegnando i giusti parametri allo stesso. Se usi materiali e sistemi di lavorazione nuovi, non puoi aspettare 15 anni per vedere come vanno&#33; <br>Puoi solo fare delle ipotesi. <br>Ricordi quando ci sono stati i primi CD-ROM cge si danneggiavano con i pennarelli? Mettiamo che un componente volatile del silicone o del sigillante determini un decadimento prematuro, come prevederlo? <br><br><center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'><br>Ecco perchè occorre rivolgersi a prodotti di alta qualit&agrave;, di primarie case con garanzie efficaci: ossia che tra 20 anni quella ditta costruttrice sia più sicuro ci sia rispetto all&#39;aziendina artigiana.<br></div></center><br><br>Non confondiamo la qualita&#39; con la dimensione della ditta. Semmai leghiamola al numero di pezzi prodottio, questo si che e&#39; un parametro valido. Una aziendina artigiana con qualche macchinario puo&#39; produrre in un anno decine di migliaia di inverter. Se non lo fa, e&#39; perche&#39; il mercato non lo richiede ancora. Ho sperimentato direttamente - con pochi dipendenti e senza macchinari costosi - la produzione di 100 inverter al giorno, e ti assicuro che si potrebbe fare molto di piu&#39;. <br><br>Sulla stabilita&#39; delle aziende dopo 20 anni ...... oggi le grandi aziende cambiano nome, sede e proprieta&#39; con molta facilita&#39;. Se sul bilancio delle stesse vedi un fondo destinato a pagare le sopravvenienze passive per decadimento anticipato, hai qualche speranza. Mai e poi mai una multinazionale ti paghera&#39; un danno dopo 20 anni&#33; <br><br>Ciao<br>Mario<br><br>