PDA

Visualizza la versione completa : Collegare Piu' pannelli solari con diversi regolatori



22-06-2005, 11:28
Ho un problemino....ho acquistato 4 pannelli solari da 75 Watt, mi sono arrivati con 4 regolatori...ma non so come collegare i regolatori che probabilemente sono stati concepiti per essere connessi singolarmente ad ogni pannello.Qualcuno puo&#39; aiutarmi a capire se devo comprare un regolatore piu&#39; potente oppure in che modo posso collegarli?Questi regolatori hanno due cavi che vanno al pannello, due cavi che vanno alla batteria e due cavi che vanno all&#39;utilizzatore ed hanno una corrente max di 8 Ampere.<br>Grazie

Furio57
22-06-2005, 15:05
Ciao a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br>Ciao NonSoloBolleDiAcqua bentrovato&#33;&#33; Caspita&#33; avrai speso un patrimonio...Se i regolatori sono analogici non penso ci sia problema a connetterli tutti in parallelo alla batteria se sono a microprocessore potrebbe esserci qualche problema.<br>La cosa migliore da fare è acquistare un regolatore unico e mettere i pannelli in serie parallelo, dipende dalla tensione che ti serve. Meglio ancora&#33; Cosa vuoi ottenere da questo impianto? A cosa ti serve?<br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'>

24-06-2005, 13:32
<center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Furio57 @ 22/6/2005, 16:05)</div><div id='QUOTE' align='left'>Ciao a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br>Ciao NonSoloBolleDiAcqua bentrovato&#33;&#33; Caspita&#33; avrai speso un patrimonio...Se i regolatori sono analogici non penso ci sia problema a connetterli tutti in parallelo alla batteria se sono a microprocessore potrebbe esserci qualche problema.<br>La cosa migliore da fare è acquistare un regolatore unico e mettere i pannelli in serie parallelo, dipende dalla tensione che ti serve. Meglio ancora&#33; Cosa vuoi ottenere da questo impianto? A cosa ti serve?<br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'></div></center><br> Ho paura a fare quello che dici tu...ho acquistato un caricatore da 40 Amp....speriamo bene.<br>La mia intenzione e&#39; mandare a ****** l&#39;enel...me ne stanno arrivando altri 4 pannelli...gia&#39; la sera quando torno a casa l&#39;enel non fa piu&#39; affari...da diverso tempo ho messo le lampade a led ad alta luminosit&agrave; ...comprate su ebay...ho i pannelli solari sul tetto. Ho un altro problema...l&#39;inverter. Ho due inverter uno da 1000W ad onda quadra ed uno ad onda sinusoidale....con nessuno dei due mi funziona il frigorifero....il pc va una bomba...ma il frigo nulla da fare&#33;<br>=:-(

Furio57
24-06-2005, 19:12
Ciao a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br>Ciao NonSoloBolleDiAcqua secondo me dovresti fermarti e fare un impianto serio, anche perchè con certe potenze non si può più scherzare, può essere pericoloso. Le lampade a led sono malsane emettono anche luce coerente che può danneggiare la retina, specie quelle di produzione cinese che è senza controlli. Ti consiglio l&#39;uso di lampade elettroniche a 12 Volt. Io uso quelle da 9 Watt che producono una luminosit&agrave; pari a quelle da 45 Watt. I nuovi pannelli provengono sempre da Ebay? Se sì non mi sembrano molto economici.<br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'>

mariomaggi
25-06-2005, 07:06
<center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>...ma il frigo nulla da fare&#33; </div></center><br><br>Il compressore di un frigorifero standard e&#39; a pistone. Ha attrito, deve superare il punto morto superiore che richiede un picco di coppia, ha un volano che deve essere avviato, c&#39;e&#39; un condensatore che all&#39;avviamento fa passare piu&#39; corrente. Per tutti questi motivi il breve picco di corrente iniziale e&#39; molto elevato, lo puoi vedere con un oscilloscopio o con uno strumento che registra i valori di picco anche in tempi brevi. Se l&#39;alimentazione proviene da un inverter, questo deve avere:<br>1) uscita sinusoidale<br>2) un limitatore della corrente istantanea tarato ad un valore inferiore al picco richiesto da quel motore. <br><br>P.S.: gli inverter non si specificano mai in watt, ma in VA, a meno che non sia precisato "solo per carico resistivo". <br><br>Ciao<br>Mario <br><br><span class="edit">Edited by mariomaggi - 25/6/2005, 08:07</span>

25-06-2005, 15:29
<center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (mariomaggi @ 25/6/2005, 08:06)</div><div id='QUOTE' align='left'><center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>...ma il frigo nulla da fare&#33; </div></center><br><br>Il compressore di un frigorifero standard e&#39; a pistone. Ha attrito, deve superare il punto morto superiore che richiede un picco di coppia, ha un volano che deve essere avviato, c&#39;e&#39; un condensatore che all&#39;avviamento fa passare piu&#39; corrente. Per tutti questi motivi il breve picco di corrente iniziale e&#39; molto elevato, lo puoi vedere con un oscilloscopio o con uno strumento che registra i valori di picco anche in tempi brevi. Se l&#39;alimentazione proviene da un inverter, questo deve avere:<br>1) uscita sinusoidale<br>2) un limitatore della corrente istantanea tarato ad un valore inferiore al picco richiesto da quel motore. <br><br>P.S.: gli inverter non si specificano mai in watt, ma in VA, a meno che non sia precisato "solo per carico resistivo". <br><br>Ciao<br>Mario</div></center><br> L&#39;inverter e&#39; di 1 Kwatt, non ho problemi a tirare avanti tutta casa...ovviamente televisori luci etc...ma il frigo acquistato da poco di tipo classe A 355 Kw/Annui, quando lo attacco all&#39;inverter, mi lampeggia la luce interna del frigo. Ho chiesto al negozio dove ho comprato l&#39;inverter e mi ha detto che i nuovi frigo hanno una elettronica sofisticata e possono avere problemi.Il mio frigo sembra che non riconosca l&#39;alimentazione e non aggancia il rele&#39;. Per i picchi l&#39;invert tiene 2Kwatt. Il problema dovrebbe essere la forma d&#39;onda che non e&#39; sinusoidale...ho intezione di acquistarne un&#39;altro da 300w con una sinusoide pura. <br>Ciao e grazie <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/sad.gif' border='0' valign='absmiddle'>

25-06-2005, 15:37
<center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Furio57 @ 24/6/2005, 20:12)</div><div id='QUOTE' align='left'>Ciao a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br>Ciao NonSoloBolleDiAcqua secondo me dovresti fermarti e fare un impianto serio, anche perchè con certe potenze non si può più scherzare, può essere pericoloso. Le lampade a led sono malsane emettono anche luce coerente che può danneggiare la retina, specie quelle di produzione cinese che è senza controlli. Ti consiglio l&#39;uso di lampade elettroniche a 12 Volt. Io uso quelle da 9 Watt che producono una luminosit&agrave; pari a quelle da 45 Watt. I nuovi pannelli provengono sempre da Ebay? Se sì non mi sembrano molto economici.<br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'></div></center><br> Ovviamente sto cercando di realizzare qualcosa di serio...ho 50 batterie da 12 v 7.2 Amp/H...e se non fosse per il frigo andrei aventi senza enel. Mi sto informando se esiste un&#39;apparecchiatura che passi automaticamente da inverter a rete nel caso in cui non ci sia piu&#39; energia. Per quanto riguarda le luci a led, le ho messe sia detro che fuori casa e non mi sembra creino problemi. Tieni informato se sono presenti problemi reali. I pannelli li ho acquistati su ebay e 75 Watt mi costano 350/370 Euro monocristallini 20 anni di garanzia.Tu riesci a trovarne ad un prezzo inferiore? <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/huh.gif' border='0' valign='absmiddle'> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/alien.gif' border='0' valign='absmiddle'>

mariomaggi
25-06-2005, 15:43
NonSoloBolleDiAcqua,<br><br><center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>1) Ho chiesto al negozio dove ho comprato l&#39;inverter e mi ha detto che i nuovi frigo hanno una elettronica sofisticata e possono avere problemi.<br><br><br>2) Il mio frigo sembra che non riconosca l&#39;alimentazione e non aggancia il rele&#39;. <br><br><br>3) Per i picchi l&#39;invert tiene 2Kwatt.</div></center><br><br>1) Il frigo e&#39; a posto, e&#39; la fonte di alimentazione che non e&#39; adeguata.<br><br>2) No, te l&#39;ho gia&#39; spiegato, rileggi accuratamente quanto avevo gia&#39; scritto. <br><br>3) No, i picchi istantanei non si misurano in kW ma in Ampere. <br><br>4) Se non guardi la corrente come ti ho gia&#39; detto, rischi di comprare un inverter che non risolve il problema. <br><br>Ciao <br>Mario <br><br><span class="edit">Edited by mariomaggi - 25/6/2005, 16:44</span>

25-06-2005, 16:53
Ciao a tutti,<br>ciao NonSoloBolle.<br>Credo proprio che Mario ha ragione, il tuo problema è la corrente di spunto del compressore.<br>E&#39; anche vero quello che dice il tuo venditore di inverter, tutti i moduli elettronici di controllo di elettrodomestici sono necessariamente connessi galvanicamente alla rete e la natura dei drivers dei carichi elettrici obbliga il microcontrollore a conoscere il momento di attraversamento dello zero di tensione. Tra due eventi successivi devono passare almeno 7/8 mSec.<br>Probabilmente quando il triac motore compressore si chiude, lo zero crossing detector presenta un fronte o più fronti non attesi. L&#39;elettronica va in allarme dopo qualche tentativo.<br>Ti consiglio di provare il tuo inverter con un frigo elettromeccanico di pari dimensioni e potenza, lo riconosci perchè ruotando la manopola del termostato interno senti lo scatto del bimetallo. <br>E&#39; probabile che il frigo funzioni.<br>Penso quindi, e poi chiudo, che è vero che il compressore allo spunto sporca l&#39;output del tuo inverter, ma che non è detto che il tuo inverter non possa far girare anche quel compressore.<br>Saluti,<br>Hike <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br><br><span class="edit">Edited by hike - 25/6/2005, 17:55</span>

Furio57
25-06-2005, 17:39
Ciao a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br>Ciao NonSoloBolle per i pannelli parliamone&#33; Per quanto riguarda lo spunto del tuo frigorifero, lo stesso problema l&#39;ho incontrato con un inverter da 300 Watt continui ed un PC che non superava i 60 watt di assorbimento. Uno dei problemi di questi inverter è il soft start che fa capire all&#39;inverter "lumi per lanterne" e va in protezione, non gradendo lo "sporco" che crea un frigo alla sua partenza. Se vuoi far funzionare il tutto inserisci un trasformatore con rapporto 1:1 fra l&#39;inverter ed il frigo, con questo sistema ho risolto il mio. Può anche darsi però che il problema siano anche le 50 batterie da 12 Volt 7 Ampere che alimenta il tutto, ma chi ti ha suggerito una soluzione del genere? E&#39; terribile&#33;&#33;<br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br><br><span class="edit">Edited by Furio57 - 25/6/2005, 18:40</span>

mariomaggi
25-06-2005, 17:54
Caro Furio57, <br>l&#39;inserimento di un trasformatore con rapporto 1:1 potrebbe essere risolutivo, ma potrebbe essere anche peggiorativo. <br>Il pistone del compressore deve comunque vincere l&#39;attrito, e nella catena energetica si inserisce un nucleo di trasformatore che nel primo istante chiede comunque una corrente elevata per magnetizzarsi. Direi quindi - mi ripeto: <br>1° - misurare con l&#39;oscilloscopio il picco richiesto dal frigo nuovo. Ripetere la misura un po&#39; di volte, per individuare il massimo.<br><br>2° - scegliere un inverter che consenta un picco superiore a quello massimo misurato. <br><br>Tutte le soluzioni (resistori, impedenze, autotrasformatori, ecc.) che tendono a ridurre la corrente di uscita dell&#39;inverter, potrebbero limitare il picco di corrente <b>necessario e indispensabile</b> per avviare il compressore.<br><br>Se si sviluppa l&#39;energia solare, bisognera&#39; produrre frigoriferi con compressore a vite anziche&#39; a pistone, tipo scroll o altro.<br><br>Ciao<br>Mario

ag_smith
25-06-2005, 18:09
<center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'> 75 Watt mi costano 350/370 Euro monocristallini 20 anni di garanzia </div></center> 3euro w io comunque avrei preferito i policristallini visto che hanno prestazioni migliori in condizioni di irraggiamento minore di quello che c&#39;e&#39; a mezzo giorno...

25-06-2005, 18:25
Ciao.<br>Scusa NonSoloBolle, puoi dirci marca e modello del tuo frigo. Posso avere i dati elettrici del compressore o compressori montati.<br>Ciao<br>Hike <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' border='0' valign='absmiddle'>

Furio57
26-06-2005, 10:42
<center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (mariomaggi @ 25/6/2005, 18:54)</div><div id='QUOTE' align='left'>Caro Furio57, <br>l&#39;inserimento di un trasformatore con rapporto 1:1 potrebbe essere risolutivo, ma potrebbe essere anche peggiorativo. <br>Il pistone del compressore deve comunque vincere l&#39;attrito, e nella catena energetica si inserisce un nucleo di trasformatore che nel primo istante chiede comunque una corrente elevata per magnetizzarsi. Direi quindi - mi ripeto: <br>1° - misurare con l&#39;oscilloscopio il picco richiesto dal frigo nuovo. Ripetere la misura un po&#39; di volte, per individuare il massimo.<br><br>2° - scegliere un inverter che consenta un picco superiore a quello massimo misurato. <br><br>Tutte le soluzioni (resistori, impedenze, autotrasformatori, ecc.) che tendono a ridurre la corrente di uscita dell&#39;inverter, potrebbero limitare il picco di corrente <b>necessario e indispensabile</b> per avviare il compressore.<br><br>Se si sviluppa l&#39;energia solare, bisognera&#39; produrre frigoriferi con compressore a vite anziche&#39; a pistone, tipo scroll o altro.<br><br>Ciao<br>Mario</div></center><br>Ciao a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br>Ciao Mario certo la soluzione che ho dato è un po&#39; empirica, ma mica tutti sanno cosa è un oscilloscopio, per questo uso con memoria, il suo uso, e capire le varie forme d&#39;onda. Comunque non penso sia il picco iniziale a sconvolgere l&#39; inverter, questi normalmente per pochi millisecondi erogano potenze minimo di tre cinque/volte la potenza di targa, piuttosto temo sia un problema a monte con le batterie. Ho paura che abbia scelto una tensione di soli 12 Volt e con queste potenze portare qualche centinaio di ampere non è facile. Una soluzione potrebbe essere installare in parallelo all&#39;inverter direttamente sui suoi morsetti un condensatore da 1 Farad o più, usati in parallelo all&#39;alimentazione degli amplificatori per autoradio da migliaia di watt. In questo modo i picchi di correnti elevatissimi vengono sopperiti efficaciemente con il condensatore che è quasi una batteria.<br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'>

mariomaggi
26-06-2005, 11:39
Caro Furio57,<br>d&#39;accordo per il condensatore grosso, non sono invece d&#39;accordo con la tua rassicurazione sulla capacita&#39; di sovraccarico dell&#39;inverter in generale. <br><br>Qui trovi un esempio di specifiche serie:<br><a href='http://outbackpower.com/pdfs_spec/sealed_vs_vented%20comparisonrevd.pdf' target='_blank'>esempio specifiche</a> <br>Ci sono poi gli "imbonitori" che dichiarano valori alti di "surge current", magari usando unita&#39; di misura improprie. <br><br>Un frigorifero con compressore a pistoni dovrebbe impiegare un tempo nell&#39;ordine dei 200...300 millisecondi per avviarsi, richiedendo una corrente almeno doppia e spesso molto di piu&#39;. Quindi e&#39; una corrente non fornibile da un inverter normale dimensionato giusto, bisogna sovradimensionare in corrente l&#39;inverter.<br>---------<br>Esistono anche i frigoriferi con motore a corrente continua a bassa tensione, diffusi negli U.S.A.<br>---------<br>Sul "risparmio" di una misura con l&#39;oscilloscopio, a discapito di un sovradimensionamento spannometrico di nonsisabenecosa, avrei delle grosse perplessita&#39;. <br><br>Ciao<br>Mario<br><br>

27-06-2005, 15:50
Vi ringrazio tutti per i suggerimenti....stasera vado a casa e domani vi invio la marca e modello del frigo...ho comprato un altro inverter 300W 1Kw ad onda sinusoidale pura (così c&#39;e&#39; scritto sul modello). Allora le prove che ho fatto sono moltissime...ma:<br>a.L&#39;inverter da 1KW ad onda sinusoidale modificata non viene riconosciuto dal gruppo di continuit&agrave; dove e&#39; attaccato il pc...cioe&#39; fa beep beep...segnalando l&#39;assenza di alimentazione.<br>b.L&#39;inverter da 300W ad onsa sinusoidale pura viene riconosciuto dal gruppo di continuit&agrave; dove e&#39; attaccato il pc....lo utilizzerò per il televisore, stereo, amplificatore e pc.<br>c.L&#39;inverter da 300W va in blocco appena il frigo gli richiede il carico...nun ja fa&#39;&#33;<br>d.Tutti e due gli inverter inducono un ronzio strano sulle casse dello stereo anche se l&#39;amplificatore e&#39; spento...che cavolo succede???<br>

mariomaggi
27-06-2005, 16:12
NonSoloBolleDiAcqua,<br><br>c) lo sapevi anche prima di comprarlo, evidentemente ringrazi per i consigli ma non li segui.<br><br>d) probabilmente gli inverter sono marcati<br>CE <br>anziche&#39; <br>C E <br>e non e&#39; una differenza da poco&#33;<br>Quelli marcati CE (lettere vicine) non e&#39; detto che non creino disturbi condotti in tutto l&#39;impianto elettrico. <br>Forse anche il videoregistratore ne risente, e forse anche il TV. <br><br>Quelli marcati C E non devono dare quei disturbi, a norma di legge vigente in Europa.<br><br>Ciao<br>Mario<br> <br>

27-06-2005, 16:17
<center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Furio57 @ 25/6/2005, 18:39)</div><div id='QUOTE' align='left'>Ciao a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br>Ciao NonSoloBolle per i pannelli parliamone&#33; Per quanto riguarda lo spunto del tuo frigorifero, lo stesso problema l&#39;ho incontrato con un inverter da 300 Watt continui ed un PC che non superava i 60 watt di assorbimento. Uno dei problemi di questi inverter è il soft start che fa capire all&#39;inverter "lumi per lanterne" e va in protezione, non gradendo lo "sporco" che crea un frigo alla sua partenza. Se vuoi far funzionare il tutto inserisci un trasformatore con rapporto 1:1 fra l&#39;inverter ed il frigo, con questo sistema ho risolto il mio. Può anche darsi però che il problema siano anche le 50 batterie da 12 Volt 7 Ampere che alimenta il tutto, ma chi ti ha suggerito una soluzione del genere? E&#39; terribile&#33;&#33;<br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'></div></center><br> Perche&#39; i 12V non vanno bene?...non ho alcun problema a mettere in serie i pannelli e cambiare l&#39;alimentazione...posso tranquillamente arrivare sino a 48 V...ma dovrei prendere un&#39;altro inverter...non e&#39; quello il problema...ma spiegami perche&#39; la soluzione a 24 o 48V e&#39; migliore di quella a 12...fammi capire.<br>Ciao e grazie

27-06-2005, 16:32
Caro mariomaggi, relativamente alla tua osservazione...<br>"c) lo sapevi anche prima di comprarlo, evidentemente ringrazi per i consigli ma non li segui."<br>potrei sembrare cretino...e tu saccente...non e&#39; che ringrazio e poi faccio altro...e&#39; solo che non ho la possibilit&agrave; di connettermi spesso (nota anche quanto tempo e&#39; passato tra le mie email )...comunque l&#39;inverter di 300 Watt sinusoidale puro l&#39;ho acquistato soprattutto per tenere due linee...una per il televisore/pc/stereo...che a vuoto consuma < 4W, mentre l&#39;inverter da 1KW consuma a vuoto < 100W.<br>Comunque i due inverter l&#39;ho comprati da GBC ho una settimana di tempo...posso anche riportarglieli e sono tutti e due marcati CE oppure C E (sino ad oggi ignoravo la differenza)<br>

28-06-2005, 09:45
Frigorifero:<br>Ariston - Frigorifero newtime mba 40d2 nfe inox <br><br>Caratteristiche dei due inverter:<br>1.Power Inverter 300W GBC Mod GP-12-305:<br>Tensione di ingresso 10-15Vcc <br>Tensione di uscita 220Vca <br>Potenza massima 300W <br>Potenza di picco 1000W <br>Forma d&#39;onda sinusoidale pura <br>Con ventilatore di raffreddamento <br>Avviso di batteria scarica 10.5Vcc <br>Spegnimento inverter 10Vcc <br>Peso 2.140 Kg <br>Dimensioni 225x242x80 mm (PxLxH)<br><br>2.Power Inverter 1000W GBC Mod G-12-100 <br>Tensione di ingresso 10-15Vcc <br>Tensione d&#39;uscita 220Vca <br>Potenza massima 1000W <br>Potenza di picco 2000W <br>Forma d&#39;onda sinusoidale modificata <br>Ventilatore si <br>Avviso di batteria scarica 10,5Vcc <br>Spegnimento Inverter 10Vcc <br>Dimensioni 260x180x68mm <br>Peso 2,5Kg<br><br> <br><br><center><b>Attached Image</b></center><br><table class="fancyborder" style="width:50%" align="center" cellpadding="4" cellspacing="0"><tr><td align="center"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/850ef45a47de6551138a45dce2db31c5.jpg" alt="Attached Image"></table><p>

16-07-2005, 22:57
Ho risolto il problema del ronzio...e&#39; stato mio fratello "il piecoro" a centrare il problema...e non e&#39; uno scienziato. Una sera rientrando a casa mi ha detto:"ho capito qual&#39;e&#39; il problema"..."il cavo che collega le batterie all&#39;inverter deve essere il piu&#39; corto possibile perchè fa da antenna e irradia. Così e&#39; stato...ridotta la lunghezza del cavo il problema si e&#39; risolto.Il mio stereo non ronza piu&#39;. Le motivazione scientifiche sono:"l&#39;inverter richiede corrente che non e&#39; costante nel tempo ma varia (costruendo l&#39;onda) e una corrente variabile in un cavo produce un campo elettromagnetico.La corrente in ballo e&#39; enorme 100 Ampere se si tratta di Kw"<br>PS:Ho risolto anche il problema del Frigorifero.<br>Grazie a tutti

Furio57
16-07-2005, 23:28
<center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (NonSoloBolleDiAcqua @ 27/6/2005, 17:17)</div><div id='QUOTE' align='left'>Perche&#39; i 12V non vanno bene?...non ho alcun problema a mettere in serie i pannelli e cambiare l&#39;alimentazione...posso tranquillamente arrivare sino a 48 V...ma dovrei prendere un&#39;altro inverter...non e&#39; quello il problema...ma spiegami perche&#39; la soluzione a 24 o 48V e&#39; migliore di quella a 12...fammi capire.<br>Ciao e grazie</div></center><br>Ciao a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br>Ciao NonSoloBolle Ho piacere che hai risolto il problema del tuo inverter. Mi è sfuggito il problema del ronzio nello stereo e forse anche radio specie in AM. Non so quanti metri di cavo avevi fra le batterie e l&#39;inverter, normalmente per quella potenza di inverter non più di un metro, se era più lungo questo non si poteva immaginare, comunque il motivo per la quale è preferibile usere tensioni più alte 24 o meglio 48 volt è proprio per ridurre drasticamente la corrente a 48 volt avresti "solo" 25 Ampere al posto dei 100A. In questo modo riduci di molto le perdite per effetto Joule sui cavi, aumentando il rendimento di tutto l&#39; impianto. Per quanto riguarda l&#39; acquisto di nuovi moduli fotovoltaici se sei interessato, puoi contattami privatamente.<br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'>

20-07-2005, 11:11
Ciao a tutti.<br>Ciao Nonsolobolle, scusa per il ritardo, ma ho ritrovato l&#39;appunto solo oggi.<br>Vedo che hai gi&agrave; risolto il tuo problema, bene.<br>A questo punto per tua conoscenza, mi ero interessato alla corrente di spunto del tuo frigo, il quale ha un solo compressore (meglio per il tuo impiego) ed ha un consumo nominale di 120W.<br>Durante lo spunto il consumo reale sale a 340W circa per qualche ciclo rete.<br>Ti saluto.<br>Hike <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' border='0' valign='absmiddle'><br>PS: Come dice Furio più che fenomeno radiante i tuoi cavi troppo lunghi causavano dei "voltage drop" nel momento di richiesta delle utenze. Poco male, hai sottoposto il tuo frigo ad una prova vicina a quella di "buchi di rete". <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br><br><span class="edit">Edited by hike - 20/7/2005, 12:20</span>

nitc
24-07-2005, 18:28
ciao a tutti<br><br>vorrei chiedervi un consiglio, visto che ho anche io intenzione di alimentare un frigo con i pannelli fotovoltaici<br><br>ho comprato da poco un inverter molto cinese anzi cinesissimo <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'> e da un kilowat con un picco di 2,5 kilowat.<br><br>ora la domanda.<br><br>come posso sapere se il frigo che ho intenzione di copmrare è compatibile con il mio inverter?<br><br>faccio presente che apparte delle linee orizzontali non fastidiose il tv funziona egregiamente con tale inverter.<br><br>grazie infinite per il vostro aiuto.<br><br>

24-07-2005, 22:36
Ciao a tutti,<br>ciao Nitc.<br>Non sono esperto di FV, ma in linea di massima ti consiglierei di acquistare un mono compressore ( è per non caricare eccessivamente l&#39;inverter nel ripristini di entrambe le celle) e se non sei sicuro dell&#39;uscita sinusoidale del tuo inverter a carico, un normale frigo elettromeccanico.<br>Aggiungo comunque per tua tranquillit&agrave;, che anche gli inverter del ns. amico Nonsolobolledacqua sono made in china e pur elettronico con lcd, il suo frigo sembra funzionare bene.<br>Facci sapere, ti saluto.<br>Hike <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br><br><span class="edit">Edited by hike - 24/7/2005, 23:41</span>

nitc
25-07-2005, 06:48
salve a tutti<br><br>grazie Hike per la risposta.<br><br>sai se è possibile collegare in serie piu pannelli di diverse dimenzioni?.<br><br>poichè vorrei aggiungere al mio piccolo impianto altri panneli di potenza piu grande, senza dover rottamare quelli che gia possiedo.<br><br>grazie in anticipo per la risposta<br><br>ciao

Furio57
25-07-2005, 10:53
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (nitc @ 25/7/2005, 07:48)</div><div id='QUOTE' align='left'>...è possibile collegare in serie piu pannelli di diverse dimenzioni?. Poichè vorrei aggiungere al mio piccolo impianto altri pannelli di potenza piu grande, senza dover rottamare quelli che gia possiedo.</div></div><br>Ciao a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br>Ciao Nitc rispondo io, se i pannelli sono diversi li puoi collegare solamente in parallelo con diodi inseriti in serie per ogni pannello. Al limite creare delle "stringhe" di pannelli uguali poi da collegare in parellelo anche in questo caso tramite diodi. Che tensione di alimentazione prevede il tuo inverter? <br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'>

nitc
25-07-2005, 13:47
ciao furio<br><br>il mio inverter lavora a 12v quindidevo montare i pannelli in parallelo per forza.<br><br>quindi da quello che mi dici, se aggiungo al mio impianto pannelli di potenza superiori non dovrei avere problemi?<br><br>un&#39;altra cosa. spesso hai sul consigliato forum di far lavorare un impiano fotovoltaico a 48v. e penso che hai ragione, ma in giro non si trovano molti inverter da 48v a 220v.<br><br>grazie per la tua disponibilit&agrave;.<br><br>un abbraccio a tutti<br><br><br>

27-07-2005, 08:11
Solo per la cronaca...ora ho otto pannelli solari da 75Watt monocristallini, al piu&#39; presto allego la foto del mio tetto che inizia ad essere trafficato.Ho acquistato un Solar Charge da 40 Ampere sempre su Ebay e fino ad ora si comporta benissimo. A pieno sole i pannelli erogano sui 35 Amper .Per rispondere a nitc ...i pannelli (sono tutti uguali) li ho attaccati in parallelo...perche&#39; l&#39;inverter e&#39; da 12...in effetti se avessi (ma non escludo un passaggio a tensioni piu&#39; alte) utilizzato 24 o 48 volt ...a parit&agrave; di potenza la sezione dei cavi poteva essere molto inferiore...e probabilmente anche il disturbo che si genera quando aumenta il carico utilizzato. Per spiegarmi meglio quando e&#39; acceso il mio televisore con quello di mio fratello le nostre luci e il frigo, piu&#39; o meno consumiamo 1Kw...nei cavi che dalle batterie vanno all&#39;inverter passano circa un 100 Amper...ho dovuto mettere un cavo di grande sezione. <br>PS1:Il mio sensore di disturbi e&#39; il telefono...cioe&#39; alzo il telefono e sento un ronzio proporzinale al carico.<br>PS2:Furio sono interessato ad acquistare altri pannelli...desidero essere autosufficiente anche in inverno.<br><br>

21-08-2005, 18:53
Ora posseggo 12 pannelli da 75 Watt. Il primo passo e&#39; stato realizzare un sistema automatico per lo sgancio inverter aggancio alla rete enel....cioe&#39; quando l&#39;inverter va in blocco ( batterie scariche)...automaticamente entra la corrente dell&#39;enel ed il viceversa...difatto non mi accorgo di nulla...neanche il pc ne risente..Il secondo passo e&#39; stato montare tutti i pannelli ad un&#39;inclinazione adeguata (ora 30°)...un lavorone incredibile. Ho fatto una ricerca per capire l&#39;inclinazione ottimale dei pannelli a seconda dei giorni. Ho intenzione di realizzare un sistema che contenta un&#39;inclinazione variabile...che modificherò ogni settimana/mese...ma ne vale la pena?Da i grafici in mio possesso sembra di si.

26-08-2005, 21:04
Saluti a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'><br>Potreste darmi una mano?<br>Trovo difficolt&agrave; a reperire un inverter (Onda sinusuidale pura) superiore ai 2 KVA.<br>Dovrei montare ad un amico pannelli solari ed eolico, la potenza doveva essere 1 max 2KW, poi ha messo una pompa per il pozzo che supera i 2KW e sono costretto ad utilizzare l&#39;inverter idoneo.<br>L&#39;impianto mi resta uguale, perchè il prelievo di energia della pompa è molto raro, è solo questione di potenza immediata.<br>Ho calcolato un pacco batterie da 24V 300Ah.<br>Potreste dirmi dove reperire un inverter da 3KVA reali?<br>Oppure è possibile collegare in parallelo due inverter?<br>(Io temo di no per l&#39;eventuale fuori fase, giusto?)<br>Ringraziamenti anticipati.<br>Siete eccezionali <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'><br>P.s. Furio57 posso scriverti in pv per i pannelli solari amorfi?<br><br>

mariomaggi
27-08-2005, 07:44
Caro Dino51, <br>caso interessante, bisognera&#39; standardizzare delle soluzioni. <br>Esistono piu&#39; categorie di inverter. Quelli per impianti solari come sai possono essere per impiego locale (piu&#39; economici) oppure previsti per recupero in rete (grid connected). <br>Esiste pero&#39; un&#39;altra categoria di inverter molto piu&#39; economici, specifici per motori elettrici, con uscita trifase. <br>Funzionano a frequenza variabile, se la tensione di alimentazione diminuisce possono ridurre la velocita&#39; del motore abbassando la frequenza. Un certo tipo di pompa in una certa applicazione pomperebbe meno, avendo meno energia disponibile. Altre pompe in altre applicazioni potrebbero non funzionare. <br><br>In questo caso non serve avere un&#39;onda di tensione sinuoidale pura, meglio avere la corrente sinusoidale rinunciando alla purezza della tensione. Dopotutto non disturba nessuno, essendo l&#39;uscita disaccoppiata con condensatori dall&#39;ingresso che e&#39; elettricamete collegato all&#39;altro inverter sinusoidale puro. <br><br>Parallelare due inverter non e&#39; possibile, a meno che non si tratti di un inverter che il costruttore dichiara specificatamente di poter essere usato in parallelo. <br><br>Che tensione DC hai scelto per i pannelli? <br>La pompa da pozzo e&#39; gia&#39; esistente? O puo&#39; essere scelta con motore trifase anziche&#39; monofase? <br><br>Ciao <br>Mario <br> <br>

27-08-2005, 16:54
Saluti a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'> <br>Ciao Mariomaggi, grazie per la risposta.<br>La pompa l&#39;hanno gi&agrave; installata, è una trifase che hanno fatto funzionare in mono con un condensatore, (devo ricontrollare che non mi sia sbagliato).<br>I pannelli non li ho ancora piazzati, pensavo di ottenere i 24V, infatti ho predisposto le batterie per i 24V.<br>Se ho visto bene e la pompa è trifase e andrei bene con 2 KW trifasi, anche perdendo un bel pò per la casa <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/sad.gif' alt='sad.gif'><br>Potrei quindi installare, (con costi maggiori sig..) 2 inverter, uno per la pompa e l&#39;altro pre l&#39;appartamento, che ne dici?<br>Salutoni e grazie.<br>P.s. Che inverter mi consiglieresti?

mariomaggi
27-08-2005, 17:15
Caro Dino51, <br>forse tu non mi conosci ancora, io sono quello delle tante domande, dei se e dei ma e dei puntini sulle i. Pero&#39; poi l&#39;applicazione va al primo colpo. <br><br>In questo caso pero&#39; non ho una soluzione bella e immediata da proporre, a causa della tensione troppo bassa dei pannelli. Se fossero in serie a circa 300 ... 350 VDC sarebbe molto semplice ed economico. Un inverter per motori per questa tensione richiede una corrente bassa, e costa molto meno. <br><br>Occhio che se la pompa e&#39; trifase, quando va in monofase eroga molto meno potenza, e ne assorbe un po&#39; meno (il rendimento peggiora). <br><br>Credo che costi meno e renda maggiormente mettere una pompa nuova da 1,5 kW a 24 VDC, senza inverter, alimentata direttamente dai pannelli *** scollegandola quando la tensione dei pannelli e&#39; insufficiente per la prestazione richiesta dal motore ****<br><br>Memorizzo questo caso, piu&#39; avanti (molti mesi) ci saranno delle soluzioni piu&#39; eleganti. <br><br>Ciao<br>Mario <br><br><span class="edit">Edited by mariomaggi - 27/8/2005, 19:25</span>

27-08-2005, 17:57
scusa mario, ma se si attacca direttamente un motore al pannello funziona lo stesso? voglio dire, non si ha bisogno di un convertitore DCDC che insegua il max pto di potenza? (con le batterie interposte è un altro discorso perchè queste fissano il punto di lavoro in tensione)

mariomaggi
27-08-2005, 18:24
Caro andrea83banzai, <br>dipende, avendo scritto due righe non sono stato esaustivo. Ci sono i se ed i ma.<br><br>Quali sono le priorita&#39;? Se la pompa puo&#39; funzionare solo quando c&#39;e&#39; il sole, uscita per esempio da 15 a 24 VDC, puo&#39; essere collegata direttamente ai pannelli. Bisogna solo scollegarla dal circuito quando la tensione e&#39; bassa (soprattutto al mattino) in quanto la prima luce genera tensione insufficiente a far spuntare il motore, e la corrente surriscalda una sola coppia di lame del collettore sotto le spazzole, deformandole. <br>Bisogna vedere anche la prevalenza e la portata richiesta dalla pompa, non raccomando a nessuno lo spannometro. <br><br>Ciao <br>Mario<br>

27-08-2005, 18:27
era quello il punto. ok ho capito. il problema è solo lo spunto?<br>ti è capitato di persona il problema del collettore? <br><br><span class="edit">Edited by andrea83banzai - 27/8/2005, 19:32</span>

27-08-2005, 18:50
Mariomaggi, ma figurati, fai benissimo, ho letto molti tuoi post e penso che sei preparato e non posso che congratularmi <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'><br>Per quanto riguarda la pompa è stata installata da una ditta, pesca ad oltre 150mt.<br>Dovrei rivedere le caratteristiche e, se è come penso che sia, con la trifase dovrei farcela, cioè mettendo un inverter trifase da 2KW solo per lei.<br>Per pescare a quella profondita non credo ci siano pompo a 24/48V idonee, o se ci fossero la pompa avrebbe una mandata irrisoria <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wacko.gif' alt='wacko.gif'> <br>Ciao e grazie

mariomaggi
28-08-2005, 09:26
Caro dino51, <br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>Per quanto riguarda la pompa è stata installata da una ditta, pesca ad oltre 150mt.<br>Dovrei rivedere le caratteristiche e, se è come penso che sia, con la trifase dovrei farcela, cioè mettendo un inverter trifase da 2KW solo per lei.<br>Per pescare a quella profondita non credo ci siano pompo a 24/48V idonee, o se ci fossero la pompa avrebbe una mandata irrisoria </div></div><br><br>Prima di parlare di elettronica bisogna parlare di acqua. Cosa intendi con "pesca" a 150 metri? Non certamente 150 metri di profondita&#39;, il limite teorico e&#39; sotto i 10 metri. <br>E&#39; una pompa sommersa? O e&#39; semplicemente una pompa con un tubo quasi orizzontale da 150 metri? In tal caso, esistono pompe a 24 VDC per quella potenza.<br><br><br>Caro andrea83banzai, <div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'><br>il problema è solo lo spunto?<br>ti è capitato di persona il problema del collettore? </div></div><br>Lo spunto per una pompa centrifuga non e&#39; un problema, per una volumetrica potrebbe esserlo. <br>Ho toccato con mano diversi motori a corrente continua usati con pompe e pannelli solari, tutte con lo stesso difetto dovuto al surriscaldamento delle lamine all&#39;alba. <br><br>Ciao<br>Mario <br><br><span class="edit">Edited by mariomaggi - 28/8/2005, 10:31</span>

28-08-2005, 14:10
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (mariomaggi @ 28/8/2005, 10:26)</div><div id='QUOTE' align='left'><br><br>Prima di parlare di elettronica bisogna parlare di acqua. Cosa intendi con "pesca" a 150 metri? Non certamente 150 metri di profondita&#39;, il limite teorico e&#39; sotto i 10 metri. <br><br><br><br><br></div></div><br> Ciao Mariomaggi.<br>La pompa pesca a oltre 100mt di profondit&agrave; ed è una pompa sommersa, ha una portata di 75m3.<br>Non ho fatto io il pozzo, ne il posizionamento della pompa, ma ho visto quando la collegavano e quando l&#39;hanno calata giù, sono serviti oltre 100mt di cavo.<br>Non solo, è in gradi di innalzare l&#39;acuqa sul tetto della casa, quindi la prevalenza è senza meno superiore ai 100mt.<br>Ciao

mariomaggi
28-08-2005, 16:00
Caro Dino51,<br>qui andiamo sul difficile. Parliamo qui di una pompa calata ad almeno 90 metri sotto terra. La soluzione col motore a corrente continua e&#39; quindi da scartare.<br><br>Scrivevi:<br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>La pompa l&#39;hanno gi&agrave; installata, è una trifase che hanno fatto funzionare in mono con un condensatore, (devo ricontrollare che non mi sia sbagliato).<br></div></div><br>ho fortissimi dubbi su questo punto fondamentale. Puoi verificare? <br><br>Nota: i motori trifase per pompe sommerse sono molto esigenti in fatto di corrente di spunto. Mi stupirei di vederne uno funzionare con condensatore, alimentato da inverter solare, con cavo cosi&#39; lungo. La maggior parte degli inverter NON ammette cavi lunghi in uscita. <br><br>Alla prossima&#33; <br>P.S.: anche con riferimento a questo caso, ho aggiunto alla firma "date i dati". Al momento sono fermo nei tuoi confronti, perche&#39; non so se si vuole un&#39;alimentazione monofase o trifase. Se avessi saputo che la pompa non era una pompa normale ma una pompa sommersa, non avremmo perso tempo in due.<br>Capisci che un venditore a caso ti puo&#39; rifilare un sistema che eroga 230 V, ma non fa salire l&#39;acqua? Occhio&#33; <br><br><br><br>

28-08-2005, 18:45
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (mariomaggi @ 28/8/2005, 17:00)</div><div id='QUOTE' align='left'><br>ho fortissimi dubbi su questo punto fondamentale. Puoi verificare? <br><br></div></div><br> Ciao mario <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'><br>Sei gentilissimo e ti ringrazio per la pazienza <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'> <br>Infatti questo al momento è il mio dilemma, usare un inverter trifase o monofase <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/blink.gif' alt='blink.gif'> <br>Non voglio rubarti altro tempo, riverifico il tutto, cerco di farmi 4 calcoli e ci risentiamo.<br>Cmq la domanda di fondo era: dove reperire inverter superiori a 2 KW?<br>Ieri sera in rete qualche cosa ho trovato.<br>Ciao e grazie <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'>

mariomaggi
28-08-2005, 21:30
Caro Dino51, <br>non so sei hai capito il succo.<br>Puo&#39; darsi che un inverter anche piu&#39; grosso NON riesca a far salire l&#39;acqua. <br><br>Dammi i dati esatti, meglio se hai i dati esatti anche sull&#39;assorbimento nominale della pompa, e sull&#39;assorbimento effettivo (specifica bene se monofase o trifase).<br>Costa molto meno sbattersi un po&#39; prima e consultarsi, piuttosto che pagare un inverter che non da&#39; le prestazioni desiderate. <br><br>Ciao<br>Mario <br>

nicthepic
30-08-2005, 10:07
gia&#39;.<br>ma comunque se ora funziona in ac 230 il problema se c&#39;e o meno il condensatore o se è trifase o se è un motore con inverter incorporato non si pone.<br>comunque ti conviene alzare la tensione di lavoro di ingresso all&#39;inverter ad almeno 48 VDC, avrai correnti inferiori e meno problemi a reperire inverter sinusoidale con affidabilita e potenza adeguata. (casualmente ne fabbrico e vendo fino a 3 kw <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/rolleyes.gif' alt='rolleyes.gif'> )<br>al limite, ma proprio al limite, dovresti fare la prova con un inverter dc/ac del tipo 48dc/230 ac (abbastanza costoso se non cinese), e un inverter da motore (sono tutti relativamente economici e trifase in uscita) alimentato in 220 ac non è di difficilereperbilita&#39;.<br>avrai le perdite di tutti e due, ma almeno avrai una soluzione funzionante.<br> <br><br><span class="edit">Edited by nicthepic - 30/8/2005, 11:12</span>

31-08-2005, 21:26
Saluti a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'><br>Su eletronicanet ho trovato inverter da 3000Watt.<br>Grazie Nichthepic, ci risentiamo presto <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'><br>Dino

31-08-2005, 21:30
Mario buona serata <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'><br>Stasera ho inviato l&#39;ordine per i magneti permanenti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'><br>Ciao Dino

mariomaggi
31-08-2005, 21:53
Caro Dino51, <br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>Stasera ho inviato l&#39;ordine per i magneti permanenti</div></div><br>...hai visto in TV la pubblicita dei giochini che si respingono, vero? <br><br>Ciao<br>Mario

01-09-2005, 18:32
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (mariomaggi @ 31/8/2005, 22:53)</div><div id='QUOTE' align='left'>Caro Dino51, <br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>Stasera ho inviato l&#39;ordine per i magneti permanenti</div></div><br>...hai visto in TV la pubblicita dei giochini che si respingono, vero? <br><br>Ciao<br>Mario</div></div><br> eheheh <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <br>Ciao Mario.<br>No, non è per un giochino, ho terminato la parte meccanica del prototipo di generatore ad asse verticale e sto passando alla fase di realizzazione elettrica.<br>Oltretutto ho preso un po di magneti in più per riesumare un mio vecchio progetto, prima non esisteva internet ed era quasi impossibile trovare materiale per noi sperimentatori.<br>Salutoni a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/cool.gif' alt='cool.gif'> <br>Dino

mariomaggi
01-09-2005, 18:40
Dino51, <br>dove 6, ce la fai? 6 connesso? <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/tongue.gif' alt='tongue.gif'> <br><br>Questo e&#39; un post sui pannelli solari, leggi il titolo, cosa c&#39;entrano i magneti? <br><br>Ti tolgo 3 punti dalla patente&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <br><br>Ciao<br>Mario <br><br><span class="edit">Edited by mariomaggi - 1/9/2005, 19:41</span>

01-09-2005, 19:36
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (mariomaggi @ 1/9/2005, 19:40)</div><div id='QUOTE' align='left'><br><br>Ti tolgo 3 punti dalla patente&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <br><br>Ciao<br>Mario</div></div><br> ahahha <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <br>Certo hai ragione, infatti ho solo accennato se per caso a qualcun altro interessano i magneti.<br>Mannaggia ai punti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/sad.gif' alt='sad.gif'> <br>Ciao Mario