PDA

Visualizza la versione completa : Quanta energia serve per costruire un pannello fotovoltaico ?



VermeSolitario
21-07-2005, 14:53
Premetto che anch&#39;io ero molto interessato al discorso energia pulita dal Sole + potenziale guadagno da "Conto Energia" o simili fino a quando ho letto un articolo che mi ha creato forti perplessit&agrave; e che mi ha spinto a porvi la domanda posta nell&#39;oggetto della discussione. <br>Nell&#39;articolo, che purtroppo non ricordo in quale sito ho trovato, si diceva infatti che l&#39;energia necessaria alla costruzione del pannello è superiore all&#39;energia che lo stesso riesce a produrre nell&#39;intero arco della sua vita media.<br>Se questo risultasse vero dal lato dei potenziali guadagni non cambierebbe nulla ma per quanto riguarda il minor utilizzo ad esempio degli idrocarburi e dell&#39;energia nucleare ( magari comperata all&#39;estero) le cose cambierebbero radicalmente.<br><br>Sperando in una vostra risposta che smentisca categoricamente quanto letto vi saluto tutti cordialmente.

VermeSolitario
22-07-2005, 09:51
<b>HO TROVATO LA RISPOSTA &#33;</b><br><br>Fortunatamente nel sito che sotto vi linko ho trovato una risposta che smentisce quanto avevo letto in altra parte. Speriamo che la fonte sia davvero credibile.<br><br><b>Buona lettura &#33;</b><br><br><a href='http://news.promiseland.it/view.php?id=1309' target='_blank'>http://news.promiseland.it/view.php?id=1309</a>

mariomaggi
22-07-2005, 12:02
Caro VermeSolitario, <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wacko.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br>non c&#39;era proprio un nick diverso, gia&#39; tutti usati? <br><br>Troverai documenti ufficiali che dicono nero e altri che dicono bianco, anche numeri tirati a caso dove i mW diventano MW e viceversa, kW e kWh sono la stessa cosa per molti, e diventa cosi&#39; facile ingarsusbisgliairsi nei calcoli quando ci sono di mezzo numeri coi quali abbiamo poca dimestichezza. <br>Se nel conteggio metti l&#39;energia per raccogliere il silicio nel Sahara, trasportarlo in Alto Adige per fonderlo, mandarlo in Cina per la lavorazione e trasportarlo nel paese di destinazione, beh, il bilancio energetico puo&#39; risultare negativo. <br><br>Guarda sempre da dove arrivano i dati, c&#39;e&#39; sempre qualcuno che ha un interesse economico a manometterli o a presentarli in modo non equilibrato. <br><br>Ciao <br>Mario<br> <br><br>

PV-plant
15-08-2005, 08:36
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>QUOTE</b> (VermeSolitario @ 21/7/2005, 15:53)</div><div id='QUOTE' align='left'>Premetto che anch&#39;io ero molto interessato al discorso energia pulita dal Sole + potenziale guadagno da "Conto Energia" o simili fino a quando ho letto un articolo che mi ha creato forti perplessit&agrave; e che mi ha spinto a porvi la domanda posta nell&#39;oggetto della discussione. <br>Nell&#39;articolo, che purtroppo non ricordo in quale sito ho trovato, si diceva infatti che l&#39;energia necessaria alla costruzione del pannello è superiore all&#39;energia che lo stesso riesce a produrre nell&#39;intero arco della sua vita media.<br>Se questo risultasse vero dal lato dei potenziali guadagni non cambierebbe nulla ma per quanto riguarda il minor utilizzo ad esempio degli idrocarburi e dell&#39;energia nucleare ( magari comperata all&#39;estero) le cose cambierebbero radicalmente.<br><br>Sperando in una vostra risposta che smentisca categoricamente quanto letto vi saluto tutti cordialmente.</div></div><br>Il valori riportati nell&#39;artcolo sono attendibili.<br>Per il silicio cristallino il EPBT è di circa 3 anni, la met&agrave; x l&#39;amorfo.<br><br>Ciao <br><br><span class="edit">Edited by PV-plant - 15/8/2005, 09:40</span>

mariomaggi
31-08-2005, 13:39
Caro vermesolitario, <br><br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>Fortunatamente nel sito che sotto vi linko ho trovato una risposta che smentisce quanto avevo letto in altra parte. Speriamo che la fonte sia davvero credibile.</div></div><br><br>Puo&#39; essere credibile, ma non certamente aggiornata (e&#39; di 5 anni fa). <br>Qualcuno ha una fonte attendibile e nota e aggiornata da citare? Non uno scritto dell&#39;illustre sconosciuto&#33; <br><br>Ciao <br>Mario<br><br>

01-09-2005, 10:39
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>QUOTE</b> (mariomaggi @ 31/8/2005, 14:39)</div><div id='QUOTE' align='left'><br>Qualcuno ha una fonte attendibile e nota e aggiornata da citare? Non uno scritto dell&#39;illustre sconosciuto&#33; <br></div></div><br>Un report, contenente dati 2004 e presentato a giugno alla European Photovoltaic Solar Energy Conference (Barcelona), tenendo conto<br>dei dati di costo energetico e ambientale ripartiti nei vari step di produzione (recupero del Si, wafering, costruzione cella e assemblaggio del modulo),<br>arriva alle seguenti conclusioni:<br><br>mono-Si: EPBT 1.5-2.5 anni<br>multi-Si: EPBT 2-3.3 anni<br>ribbon-Si: EPBT 2.5-4.5 anni<br><br>I costi ambientali presentano invece risultati invertiti (ribbon-Si e&#39; piu&#39; "verde").<br><br>Il titolo del report e&#39;: "The real environmental impacts of crystalline silicon PV modules: an analysis bases on up-to-date manufacturers data".<br><br>Potete scaricato dall home page del dipartimento di Scienza e Tecnologia dell&#39;Univ. di Utrecht (Olanda). Il link del documento invece e&#39;:<br><br><a href='http://www.chem.uu.nl/nws/www/publica/E2005-32.pdf' target='_blank'>http://www.chem.uu.nl/nws/www/publica/E2005-32.pdf</a><br><br>Ciao<br><br>Carlo