PDA

Visualizza la versione completa : Celle solari



OggettoVolanteIdentificato
13-10-2005, 23:38
Ho la fortuna di avere un&#39;amica fuori dall&#39;Italia che lavora nel settore del fotovoltaico. Sapendo che ero tecnico in elettronica,mi ha chiesto se desideravo delle celle solari dell&#39;ottimo tipo come il monocristallino. Le celle sono quelle che escono di fabbrica, occorre solo assemblarle : basta saldarle tra loro,e porre un economico vetro o plastica trasparente sopra,magari facendo un telaietto o qualcosa per contenerle.In pratica,con saldatore e un po&#39; di volont&agrave; si possono realizzare pannelli di qualsiasi forma, con Volt e Ampere a propria scelta (che so, con 2 pannelli da 12 volt e uno da 5 volt si puo&#39; ad esempio alimentare un PC). Oppure ottenere tensioni come 3.5 Volt, o 73 Volt, o 250 volt,insomma,qualsiasi tensione, con qualsiasi amperaggio possibile.Per il momento non ho possibilit&agrave; di acquistare nulla,le mie finanze (sigh) non me lo permettono.Ma se qualche tecnico volesse divertirsi nel montaggio,posso ordinargliele a nome mio.Mi rivolgo solo a hobbisti e sperimentatori ,non ho voglia di aprirmi una succursale vendita,non è certo il mio mestiere,anche perchè mi occupo di ben altro <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/tongue.gif' alt='tongue.gif'> Con 500 celle,che hanno 1Kwp, pago sui 4500 euro,e si ottengono almeno 1500Kwh l&#39;anno,che è un consumo medio familiare. P.S. Se qualcuno le monta,farebbe cosa gradita se dopo ne illustrasse nel Forum l&#39;utilizzo,l&#39;assemblaggio ,le scelte tecniche adottate e il risparmio su bolletta che ne ha avuto,e qualche foto del risultato estetico finale non guasterebbe di certo&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'>

SIEL
14-10-2005, 07:12
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (OggettoVolanteIdentificato @ 14/10/2005, 00:38)</div><div id='QUOTE' align='left'>Ho la fortuna di avere un&#39;amica fuori dall&#39;Italia che lavora nel settore del fotovoltaico. Sapendo che ero tecnico in elettronica,mi ha chiesto se desideravo delle celle solari dell&#39;ottimo tipo come il monocristallino. Le celle sono quelle che escono di fabbrica, occorre solo assemblarle : basta saldarle tra loro,e porre un economico vetro o plastica trasparente sopra,magari facendo un telaietto o qualcosa per contenerle.In pratica,con saldatore e un po&#39; di volont&agrave; si possono realizzare pannelli di qualsiasi forma, con Volt e Ampere a propria scelta (che so, con 2 pannelli da 12 volt e uno da 5 volt si puo&#39; ad esempio alimentare un PC). Oppure ottenere tensioni come 3.5 Volt, o 73 Volt, o 250 volt,insomma,qualsiasi tensione, con qualsiasi amperaggio possibile.Per il momento non ho possibilit&agrave; di acquistare nulla,le mie finanze (sigh) non me lo permettono.Ma se qualche tecnico volesse divertirsi nel montaggio,posso ordinargliele a nome mio.Mi rivolgo solo a hobbisti e sperimentatori ,non ho voglia di aprirmi una succursale vendita,non è certo il mio mestiere,anche perchè mi occupo di ben altro <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/tongue.gif' alt='tongue.gif'> Con 500 celle,che hanno 1Kwp, pago sui 4500 euro,e si ottengono almeno 1500Kwh l&#39;anno,che è un consumo medio familiare. P.S. Se qualcuno le monta,farebbe cosa gradita se dopo ne illustrasse nel Forum l&#39;utilizzo,l&#39;assemblaggio ,le scelte tecniche adottate e il risparmio su bolletta che ne ha avuto,e qualche foto del risultato estetico finale non guasterebbe di certo&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'></div></div><br> Ciao,<br>i tuoi dati non mi sembrano molto corretti:<br>1. 4500€ per 1kWp di CELLE da assemblare mi sembra un prezzo conveniente<br>2. ottenere 1500kWh con 1 kWp è un pò difficile (dipende da dove e come le installi, al nord e centro Italia è impossibile)<br>3. il consumo medio annuo di una famiglia non è 1500kWh ma bensi 3600kWh e quindi ci vuole un impianto di circa 3kWp.<br><br>Attenzione alle informazioni che si danno.<br>

FernandoFast
14-10-2005, 07:50
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (OggettoVolanteIdentificato @ 14/10/2005, 00:38)</div><div id='QUOTE' align='left'>basta saldarle tra loro,e porre un economico vetro o plastica trasparente sopra,magari facendo un telaietto o qualcosa per contenerle.</div></div><br> in teoria quello che dici è vero ma, Furio Docet, non è proprio così. L&#39;efficenza di una cella, la saldatura il semplice foglio di plastica o vetro... ecc. a questo devi aggingere la certificazione del pannello... sei mesi a circa 30.000 euro. Se no ti scordi il Conto Energia<br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'> <br>a questo punto i tuoi pannelli senza la certificazione sono gi&agrave; più cari di quelli che trovi normalmente in commercio e sicuramente non dureranno più di sei, dieci anni.....(a guardare il conto economico senza conto energia e le difficolt&agrave; dovute alle ossidazioni)<br><br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'>

OggettoVolanteIdentificato
15-10-2005, 00:25
Wè,ma che è? <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> Mi state saltando addosso,quando volevo solo dare una mano a chi non puo&#39; permettersi di acquistare pannelli costosi gi&agrave; belli e pronti,da usare sulla roulotte,sulla barca , a isola etc.. Per l&#39;amico Siel,il prezzo che mi fanno è quello,non so poi in giro quale sia . <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> Il dato dei Kw/ora prodotti è relativo all&#39;anno 2003,sulla lettura di 1480 Kw/h di un datalogger ,qui in Sardegna. Ho scritto &#39;consumo medio annuo familiare&#39; riferendomi al consumo medio annuo in casa mia,pensavo fosse non molto dissimile dalle vostre: pensandoci bene, da me si usa gas per l&#39;acqua sanitaria e legna per quel mese di freddo che capita d&#39;inverno.*** Saluto FernandoFast,riportando il dato che le celle hanno rendimento superiore al 14.5%,e chiedendogli: perchè le celle non dovrebbero durare piu&#39; di 6/10 anni? <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/blink.gif' alt='blink.gif'> Ovviamente mi auguro che chi effettua le saldature dopo usi pure un prodotto spray isolante,oppure provveda a porre una guarnizione nel bordo del vetro,meglio se con mescola siliconica.Ah,Fernando,che è sta roba della certificazione?Capisco certificare un inverter in fase con l&#39;Enel....ma certificare se l&#39;energia la fornisce un pannello auto-costruito,o una dinamo della bici di mia zia che pedala,mi sembra un po&#39; un sopruso.Tu che sei piu&#39; addentro di me nel fotovoltaico,in Italia l&#39;Enel richiede davvero sta cazz..ta per dei pannellini ? o la richiede solo per chi voglia usufruire del finanziamento per l&#39;acquisto?(vedi &#39;programma per tetti foto-voltaici&#39;)

Furio57
15-10-2005, 00:39
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (OggettoVolanteIdentificato @ 15/10/2005, 01:25)</div><div id='QUOTE' align='left'>...volevo solo dare una mano a chi non puo&#39; permettersi di acquistare pannelli costosi gi&agrave; belli e pronti...Ovviamente mi auguro che chi effettua le saldature dopo usi pure un prodotto spray isolante, oppure provveda a porre una guarnizione nel bordo del vetro,meglio se &nbsp;con mescola siliconica...che è sta roba della certificazione?...mi sembra un po&#39; un sopruso.Tu che sei piu&#39; addentro di me nel fotovoltaico, in Italia l&#39;Enel richiede davvero sta cazz..ta per dei pannellini ? o la richiede solo per chi &nbsp;voglia usufruire del finanziamento &nbsp;per l&#39;acquisto?...</div></div><br>Ciao O.V.I Fernando è stato ottimista secondo me un pannello siffatto non dura più di un anno specie con una pioggia come abbiamo avuto di recente. Non è dunque un risparmio, ma una perdita sicura di danaro. La certificazione dei pannelli assicurano alcuni parametri certi di costruzione e di resistenza agli agenti atmosferici, fondamentali per una durata ventennale&#33; <br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'>

OggettoVolanteIdentificato
15-10-2005, 00:50
Ciao Furio.Saetta come sempre,nel Forum <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'> Su internet vendono sia i profili in allluminio,che i vetrini di copertura,apposta per chi ha gi&agrave; le celle&#33; E sono identici alla roba che si becca nei negozi <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> Ci son molte aziende artigianali che se li fanno cosi&#39;,poi ci appongono un bell&#39;adesivo sopra e li rivendono al triplo .E poi a me piace moltissimo il &#39;fai da te&#39;,anche tu con motori, elicozze etc. ami queste attivit&agrave;,la soddisfazione finale poi è incommensurabile&#33;&#33;

Furio57
15-10-2005, 00:59
Ciao a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'> <br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (OggettoVolanteIdentificato @ 15/10/2005, 01:50)</div><div id='QUOTE' align='left'>...Su internet vendono sia i profili in allluminio,che i vetrini di copertura,apposta per chi ha gi&agrave; le celle&#33; E sono identici alla roba che si becca nei negozi . Ci son molte aziende artigianali che se li fanno cosi&#39;,poi ci appongono un bell&#39;adesivo sopra e li rivendono al triplo</div></div><br>Ciao O.V.I. sembra, uguale ma non è&#33; Credimi chi vende il materiale: cornice, vetro, ribbon, flussante ecc. è un gran furbone&#33; Comunque prova per credere&#33; Le aziende artigiane laminano i loro pannelli e sono certificati. Consiglio un modulo usato, piuttosto che autocostruito.<br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'>

SIEL
15-10-2005, 07:17
Confermo quanto scritto da Fernando e Furio,<br>bisogna fare molta attenzione al rendimento dei moduli, e per rendimento non intento tanto l&#39;efficienza ma la quantit&agrave; di energia che produce annualmente, il che è diverso, bisogna valutare soprattutto la pruzione in condizioni che non sono quelle di riferimento (1000Wmq, 25°C ...)<br>Siccome l&#39;incentivo viene erogato sull&#39;energia prodotta è determinante la capacit&agrave; produttiva annua dei moduli, e sono convinto che questa capacit&agrave; la possano dare solo i moduli delle migliori marche, e un impianto che non produce quanto stimato mi fa perdere parecchi soldini in 20 anni, o addirittura arrivare a non ammortizzare la spesa. Qundi, prima la qualit&agrave; poi anche il prezzo.<br>Ciao

OggettoVolanteIdentificato
16-10-2005, 01:44
Siel,che intendi con &#39; bisogna fare molta attenzione al rendimento dei moduli, e per rendimento non intento tanto l&#39;efficienza ma la quantit&agrave; di energia che produce annualmente, il che è diverso, bisogna valutare soprattutto la pruzione in condizioni che non sono quelle di riferimento (1000Wmq, 25°C ...)&#39; ---------??---------Ho riportato il dato della mia citt&agrave;, 1480Kwatt/ora annui prodotti con pannello da 1kilowatt monocristallino con efficienza del 12%. *****A me(che non ho soldi,purtroppo) hanno proposto di acquistare delle celle di ultima generazione da 1kilowatt di monocristallino con efficienza a scelta che va dal 14.5 al 17.2%,e ho ipotizzato di chiuderle in profilati di alluminio anodizzato e chiusura superiore con vetro e guarnizione siliconica.Non vedo quale problema esista,nel fare un lavoro simile.Anche il piu&#39; inetto degli artigiani di infissi è in grado di farlo.Tutte le vetrate nelle imbarcazioni,nelle automobili,nei tetti e nei pozzi-luce hanno vetri a tenuta stagna e fanno filtrare il massimo della radiazione solare.In questo Forum c&#39;è chi si dedica a costruire alternatori, stirling, impianti a idrogeno,sistemi a fusione fredda,motori magnetici etc..... realizzare un pannello ermetico all&#39;umidit&agrave; non mi sembra sia un&#39;impresa incredibile <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/sick.gif' alt='sick.gif'> .....chiaramente,non mi rivolgevo alle massaie o ai 12enni,ma a chi vuol tentare un approccio diverso dall&#39;acquisto di pannelli gi&agrave; pronti,e sa usare un trapano o una saldatrice.Dire che costruire un pannello solare è fantascienza, è affermare che gli utenti sono una categoria di incapaci.Lo trovo offensivo,davvero:gli utenti sono spesso professionisti e abili inventori,non sottovalutiamoli,per il bene del Forum.Nulla è impossibile,se si hanno le conoscenze dei materiali e delle applicazioni. <br><br><span class="edit">Edited by OggettoVolanteIdentificato - 16/10/2005, 02:45</span>

FernandoFast
16-10-2005, 08:53
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (OggettoVolanteIdentificato @ 15/10/2005, 01:25)</div><div id='QUOTE' align='left'>Mi state saltando addosso,</div></div><br>ma chi ti salta addosso? Semplicemente stai ottenendo delle risposte competenti alle tue domande&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'> <br><br>L&#39;ENEL richiede comunque parametri e certificazioni per collegare un impianto fotovoltaico alla sua rete&#33; In questo caso il Conto Energia centra ma pochissimo.<br><br>L&#39;equilibrio della rete elettrica, armoniche e quant&#39;altro, deve essere garantito e l&#39;ENEL, o chi per essa, non ha nessun interesse a venirti incontro. I tuoi pannelli per essere collegati devono garantire le specifiche.<br><br>Non capisco poi, perchè si pensa che il "Fare da Se" sia sempre sinonimo di risparmio. Al contrario, invece, quelli che lavorano anche guadagnando per questo settore, sono comunque ladri...<br><br>Questo veramente non riesco a capirlo. <br><br>Dal mio punto di vista, chiunque si ponga onestamente sulla linea di "consegnare del valore" creato da lui stesso, è degno di una remunerazione. Non riesco a capire chi al contrario, piuttosto di pagare per gli sforzi di qualcuno, si inventa e si arrabatta pensando che solo facendo da se riuscir&agrave; ad avere delle economie.<br><br>Soprattutto in un settore come questo, in cui i margini di contribuzione sono realmente minimi, il fare da se non ha senso. Certo è che solo conoscendo quelle migliaia di parametri e sottigliezze si potr&agrave;, alla fine, costruire un impianto che, rispettando le migliori caratteristiche dei materiali presenti sul mercato, possa corrispondere REALMENTE a parametri di economicit&agrave;.<br><br>Non bisogna mai dimenticare che questi impianti devono essere fatti per funzionare DECINE di anni.<br><br>f <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <br><br><span class="edit">Edited by FernandoFast - 16/10/2005, 09:58</span>

mariomaggi
16-10-2005, 09:33
Caro OggettoVolanteIdentificato, <br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>realizzare un pannello ermetico all&#39;umidit&agrave; non mi sembra sia un&#39;impresa incredibile </div></div><br>sono d&#39;accordo.<br><br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>gli utenti sono spesso professionisti e abili inventori,non sottovalutiamoli,per il bene del Forum.Nulla è impossibile,se si hanno le conoscenze dei materiali e delle applicazioni. </div></div><br>sono d&#39;accordo.<br><br>Come dici tu, realizzare un pannello ermetico all&#39;umidita&#39;, se si hanno conoscenze dei materiali e delle applicazioni, non e&#39; difficile. <br>Realizzare pero&#39; un pannello solare valido e durevole nel tempo, partendo dalle celle, e&#39; ben altra impresa. L&#39;umidita&#39; e&#39; solo uno dei problemi. La corretta compensazione delle microdilatazioni che avvengono almeno giornalmente e&#39; un altro dei problemi. Ma ce ne sono molti altri.<br>Chi ha dedicato anni a studiare ed investire in sperimentazione privata, costruendosi un know-how specifico e mettendo a punto tecniche di produzione particolari, mi sembra giusto che sfrutti economicamente le competenze acquisite. <br>Semmai dovrebbe essere la scuola pubblica e l&#39;universit&agrave; a mettere a disposizione del pubblico gratuitamente i risultati degli esperimenti e delle esperienze, per chi e&#39; convinto di risparmiare costruendosi artigianalmente i pannelli. <br>Ciao <br>Mario <br><br>

16-10-2005, 14:49
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (mariomaggi @ 16/10/2005, 10:33)</div><div id='QUOTE' align='left'>Semmai dovrebbe essere la scuola pubblica e l&#39;universit&agrave; a mettere a disposizione del pubblico gratuitamente i risultati degli esperimenti e delle esperienze, per chi e&#39; convinto di risparmiare costruendosi artigianalmente i pannelli. <br>Ciao <br>Mario</div></div><br>A proposito degli enti informatori, vorrei avere indicazioni sulla possibilit&agrave; di incentivi alla costruzione di impianti fotovoltaici in una cooperativa residenziale di 18 case unifamigliari disposte a ferro di cavallo ( a mio avviso perfetta x l&#39;esposizione al sole durante la giornata), la domanda è la seguente: è possibile fare un unico impianto fotovoltaico che eroghi corrente alle singole case della cooperativa?

Furio57
16-10-2005, 16:08
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (omar77 @ 16/10/2005, 15:49)</div><div id='QUOTE' align='left'>...vorrei avere indicazioni sulla possibilit&agrave; di incentivi alla costruzione di impianti fotovoltaici in una cooperativa residenziale di 18 case unifamigliari disposte a ferro di cavallo ( a mio avviso perfetta x  l&#39;esposizione al sole durante la giornata), la domanda è la seguente: è possibile fare un unico impianto fotovoltaico che eroghi corrente alle singole case della cooperativa?</div></div><br>Ciao Omar77 bentrovato&#33; un tetto a ferro di cavallo al contrario di quanto dici non è il massimo per il fotovoltaico che invece deve essere diritto e con una falda rivolta a sud. Il decreto per il conto energia non prevede trattamenti particolari per cooperative e simili.<br>Per quanto riguarda l&#39;impianto per tutto il complesso forse è più difficile trovare un accordo fra i vari abitanti perchè in qualsiasi caso il proprietario dell&#39;impianto dovr&agrave; essere unico, magari la stessa cooperativa, ma con una autorizzazione scritta dei vari proprietari dei tetti per il montaggio dei moduli fotovoltaici. In qualsiasi caso l&#39;energia prodotta sar&agrave; erogata in rete che potr&agrave; essere usata anche dalle singole abitazioni, ma questo è ininfluente. <br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <br><br><span class="edit">Edited by Furio57 - 17/10/2005, 11:00</span>

Osvaldo
17-10-2005, 08:50
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (omar77 @ 16/10/2005, 15:49)</div><div id='QUOTE' align='left'>A proposito degli enti informatori, vorrei avere indicazioni sulla possibilit&agrave; di incentivi alla costruzione di impianti fotovoltaici in una cooperativa residenziale di 18 case unifamigliari disposte a ferro di cavallo ( a mio avviso perfetta x &nbsp;l&#39;esposizione al sole durante la giornata), la domanda è la seguente: è possibile fare un unico impianto fotovoltaico che eroghi corrente alle singole case della cooperativa?</div></div><br><br>Ciao Omar,<br> insisti è un bel quesito. Io l&#39;ho posto un mese f&agrave;, ma non c&#39;è stata risposta.<br>Specificando meglio, nell&#39;ambito dello scambio sul posto, una cooperativa residenziale (o un condominio) potrebbe richiedere contributo per il conto energia, che servirebbe a pagare le spese d&#39;impianto e contemporaneamente ottenere lo scambio in proporzione per ognuno dei membri della cooperativa (o condominio)?<br>Così verrebbe superato anche il limite del 1 kWp, poi le occasioni (comune permettendo) possono essere varie, copertura dei vialetti d&#39;ingresso, copertura posti macchina scoperti e verde indiviso.<br>Prova alla lega delle cooperative o alle FAQ dell&#39;Autorit&agrave; per l&#39;energia, speriamo che ti diano risposta prima che spariscano anche gli altri 200 MW. Che poi si riesca davvero a mettere d&#39;accordo 18 famiglie è ininfluente.<br>Ciao<br> Osvaldo

FernandoFast
17-10-2005, 10:24
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (omar77 @ 16/10/2005, 15:49)</div><div id='QUOTE' align='left'>A proposito degli enti informatori, vorrei avere indicazioni sulla possibilit&agrave; di incentivi alla costruzione di impianti fotovoltaici in una cooperativa residenziale di 18 case unifamigliari disposte a ferro di cavallo ( a mio avviso perfetta x &nbsp;l&#39;esposizione al sole durante la giornata), la domanda è la seguente: è possibile fare un unico impianto fotovoltaico che eroghi corrente alle singole case della cooperativa?</div></div><br>Certo non puoi diventare distributore di energia elettrica, infatti, il distributore può essere soltanto chi ha almento 100.000 utenti.<br>La soluzione alla tua domanda, quindi, è solo quella di una cooperativa che fa un impianto fotovoltaico e che distribuisce il contributo economico ricavato tra i suoi soci secondo una procedura da inserire con una delibera del consiglio di amministrazione nelle norme interne di gestione.<br>Per quanto riguarda l&#39;impianto o hai parti comuni in cui lo puoi mettere o devi chiedere l&#39;autorizzazione ai proprietari, che se vogliono te la concedono.<br><br>Credo sia esauriente se no puoi chiedermi il chiarimento di cose specifiche.<br><br>F<br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'> <br><br><span class="edit">Edited by FernandoFast - 17/10/2005, 11:25</span>

23-10-2005, 12:29
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (FernandoFast @ 16/10/2005, 09:53)</div><div id='QUOTE' align='left'><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (OggettoVolanteIdentificato @ 15/10/2005, 01:25)</div><div id='QUOTE' align='left'>Mi state saltando addosso,</div></div><br><br>L&#39;equilibrio della rete elettrica, armoniche e quant&#39;altro, deve essere garantito e l&#39;ENEL, o chi per essa, non ha nessun interesse a venirti incontro. I tuoi pannelli per essere collegati devono garantire le specifiche.<br></div></div><br>ciao a tutti<br> <br>E&#39; la prima volta che posto sul forum <br>premetto che non sono nel mercato del fotovoltaico, ma da appasionato ne seguo l&#39;evoluzione da alcuni anni anche se piu&#39; dal lato fisico/elettronico che impiantistico. <br>Sono cumunque convinto che per far decollare il fotovoltaico in Italia una tappa obligatoria e&#39; sia quella del "residenziale" per far abbassare i prezzi e aumentare la concorrenza, sono quindi contento del successo che ha avuto il conto energia.<br>chiusa premessa <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <br><br>X Ferdinando <br>Il rendimento dei moduli non può interferire sulla qualit&agrave; della tensione immessa in rete, volevi dire che per bando devono essere certificati? la certificazione penso sia solo speculazione per movimentare il mercato ma ben venga cmq.<br><br>Sono anche io dell&#39;idea che autocostruirsi i pannelli sia una pessima idea<br><br>Cib<br> <br> <br>

FernandoFast
23-10-2005, 17:05
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (cibbo @ 23/10/2005, 13:29)</div><div id='QUOTE' align='left'>X Ferdinando <br>Il rendimento dei moduli non può interferire sulla qualit&agrave; della tensione immessa in rete, volevi dire che per bando devono essere certificati? la certificazione penso sia solo speculazione per movimentare il mercato ma ben venga cmq.<br><br>Sono anche io dell&#39;idea che autocostruirsi i pannelli sia una pessima idea<br><br>Cib</div></div><br>Scusa ma dove hai letto un post dove io avrei scritto che: "il rendimento dei pannelli interferisce sulla qualit&agrave; della tensione immessa in rete"... io non l&#39;ho detto e neppure pensato. <br><br>Forse ti riferisci ad un&#39;altro Ferdinando?<br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/blink.gif' alt='blink.gif'><br><br><span class="edit">Edited by FernandoFast - 23/10/2005, 18:06</span>

23-10-2005, 17:29
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (FernandoFast @ 23/10/2005, 18:05)</div><div id='QUOTE' align='left'>[QUOTE=FernandoFast,16/10/2005, 9:53] <br>L&#39;equilibrio della rete elettrica, armoniche e quant&#39;altro, deve essere garantito e l&#39;ENEL, o chi per essa, non ha nessun interesse a venirti incontro. I tuoi pannelli per essere collegati devono garantire le specifiche.<br></div></div><br>Probabilmente ho interpretato male il pezzo quotato<br><br>Ahh scusa se ti ho chiamato Ferdinando ;P<br><br>volevo anche dirti che apprezzo molto l&#39;idea del consorzio sperando pero&#39; che possa essere utile anche ai non addetti ai lavori tipo me...(tramite il sito) <br>Per esempio con una bella sezione relativa alla bibliografia e agli schemi, internet e cartacea <br>Ma visto che non potete competere coi colossi dell&#39;elettronica perche non <br>prendete contatto direttamente con una di queste aziende e fate voi da rivenditori per litalia? Magari contattandone una che in italia ancora non ha mercato? <br><br>ciao<br>cib<br><br>

FernandoFast
24-10-2005, 08:56
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (cibbo @ 23/10/2005, 18:29)</div><div id='QUOTE' align='left'>Ma visto che non potete competere coi colossi dell&#39;elettronica </div></div><br>Chi ti dice che non si può competere con i "Colossi" del mercato? Non mettiamo limiti alla capacit&agrave; umana, soprattutto alla nostra. Io e molti altri in questo forum abbiamo qualcosa che è molto difficile da trovare nelle persone in generale: cioè la più SINCERA passione verso queste fatidiche ENERGIE RINNOVABILI.<br><br>Questa è una forza incredibile.<br><br>L&#39;etica è alla base dell&#39;integrit&agrave;, dell&#39;identit&agrave; di una persona, e una persona integra, fa ciò che vuole solo per scelta personale e non per "convenienza". Questa abilit&agrave; messa a disposizione della persona, crea tutta la incisiva POSSIBILITA&#39; di acquisire e gestire una marea di conoscenza, integrandola in un pensiero logico, consecutivo, arrembante, conclusivo.<br><br>Altri, che non vivono il MESTIERE con questa profonda motivazione etica, sono alla mercé delle consuetudini, del "FACCIAMO MENO FATICA POSSIBILE che fa ammalare di decadenza tutte le societ&agrave;, anche quelle commerciali.<br><br>Queste persone eccezionali, quelle che hanno dalla loro una giusta passione e motivazione, hanno una forza ideale immensa. Questo difficilmente lo puoi acquistare con un buon stipendio.<br><br>Queste persone guardano al mondo come ad un campo da gioco in cui, se trovano il giusto MOTIVATORE, possono sbaragliare qualunque "Colosso" blasonato.<br><br>Per andare all&#39;esempio calcistico, guarda al Chievo nell&#39;anno della sua entrata in campionato: certo non ha vinto il campionato, ma è stata sicuramente una squadra RIVELAZIONE.<br><br>Ecco, il nostro consorzio IPERSOLE potr&agrave; essere una RIVELAZIONE per il mondo delle energie rinnovabili.<br><br>Non mettiamo limite alla capacit&agrave;, soprattutto alla nostra.<br><br>Fernando<br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'><br><br><span class="edit">Edited by FernandoFast - 24/10/2005, 10:11</span>