PDA

Visualizza la versione completa : Cella Termo-Fotovoltaica



22-10-2005, 00:16
Salve.<br><br>Tra ieri ed oggi un&#39;idea si composta tra i miei pensieri: il matrimonio possibile tra una cella termoelettrica ed una cella fotoelettrica.<br><br>L&#39;idea è quella di incrociare un asino con un mulo, in modo tale da ottenere uno stallone.<br><br>Da poche ore ho studiato i due fenomeni, l&#39;ispirazione è stata come un fulmine.<br><br>Visto che il sole oltre alla luce irradia anche calore, mi domandavo se si potesse aumentare il rendimento energetico dei pannelli fotovoltaici dal 10% al 50% (+40% legge di Carnot).<br><br>Le moderne termocoppie utilizzano semiconduttori, esattamente come le celle fotovoltaiche. Stessi materiali usi complementari.<br><br>Sulla rete ho intercettato tanti utili notizie <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/ph34r.gif' alt='ph34r.gif'>, mettendole tutte assieme ritengo possibile, con un piccolo di inventiva tutta italiana, si possano ottenere risultati apprezzabili.<br><br>Per trasformareuna cella fotovoltaica è sufficente ruotarla di 90°, esponendo la giunzione alla radiazione termica prodotta dalla nostra stella.<br><br>Domani mattima mi incontrero con un amico che produce pannelli fotovoltaici, gli parlerò di questa mia idea strampalata, nel frattempo fatemi conoscere la vostra opinione.<br><br>Cordialit&agrave;, pace e riutilizzo.

OggettoVolanteIdentificato
22-10-2005, 00:40
Il sistema a termocoppie non ha un buon rendimento,tant&#39;è che le termocoppie vengono usate giusto come sensori.Cosa intendi poi con &#39;Per trasformare una cella fotovoltaica è sufficente ruotarla di 90°&#39;?? ........ <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/blink.gif' alt='blink.gif'> il silicio converte in flussi di elettroni i raggi ultravioletti,investendolo con infrarossi non si ha alcunchè.Il 40% dei raggi solari è rappresentato da onde nello spettro della luce visibile,la termocoppia puo&#39; fare ben poco nella conversione in energia elettrica.

22-10-2005, 01:04
<a href='http://www.inbthermoelectric.com/series.html' target='_blank'>http://www.inbthermoelectric.com/series.html</a><br><br>Qui ho trovato una cella termoelettrica che attraverso un differenziale termico di 70°C ha una potenza di 150W, 70 A, 3,9 V. Il reange termico deve essere compreso tra -150°C e + 150°C.<br><br>Non è una termocoppia come le abbiamo studiate a scola nel laboratorio di ficica. E&#39; una pila termoelettrica che sfrutta l&#39;effetto seebeck, composta da una successione in serie di piccole termocoppie costituite da sameconduttori drogati di tipo P ed N.<br><br>Esponendo la giunzione di una cella fotovoltaica al calore provocavo dall&#39;irraggiamento del sole, si ottiene l&#39;innesco dell&#39;effetto seebeck (ruotandola appundo di 90°).

mariomaggi
22-10-2005, 06:44
Caro Ssarbaggiu, <br>qui si e&#39; gia&#39; discusso dell&#39;<a href='http://www.forumcommunity.net/?t=1038344' target='_blank'>effetto Seebeck</a>.<br>Ciao<br>Mario

Furio57
22-10-2005, 11:51
Ciao Ssarbaggiu come vedi l&#39;argomento è gi&agrave; stato affrontato anche <a href='http://www.forumcommunity.net/?t=432486' target='_blank'><u>QUI</u></a>. <br>Che dire? Mah&#33; non c&#39;è verso, i vecchi post non li leggete&#33;&#33;<br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'>

23-10-2005, 19:24
Ciao a tutti l&#39;ho trovata&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;<br><br>Qualcuno prima di me ci aveva gi&agrave; pensato e l&#39;aveva anche brevettata.<br><br>Spero che il link vi chiarisca bene l&#39;idea che mi è venuta in mente una volte per tutte.<br><br><a href='http://www.freepatentsonline.com/5936193.html' target='_blank'>http://www.freepatentsonline.com/5936193.html</a><br><br>Riguardi e cordialit&agrave;.<br><br>GSO

Furio57
25-10-2005, 15:26
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Ssarbaggiu @ 23/10/2005, 20:24)</div><div id='QUOTE' align='left'>...Qualcuno prima di me ci aveva gi&agrave; pensato e l&#39;aveva anche brevettata. Spero che il link vi chiarisca bene l&#39;idea che mi è venuta in mente una volte per tutte. <a href='http://www.freepatentsonline.com/5936193.html' target='_blank'>http://www.freepatentsonline.com/5936193.html</a>...</div></div><br>Ciao Ssarbaggiu possono chiamarla come vogliono e brevettarla in un modo diverso, ma l&#39;effetto sfruttato è sempre il Seebeck.<br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'><br><br><span class="edit">Edited by Furio57 - 25/10/2005, 16:27</span>