PDA

Visualizza la versione completa : Generatore a goccia d'acqua di Lord Kelvin



13-11-2005, 15:09
A seguito di richieste continue da parte di alcuni amici del forum, sono riuscito a ritrovare i link che spiegano nel detaglio come costruire il generatore a goccia d&#39;acqua di Kelvin...<br><br>Buone sperimentazioni <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/cool.gif' alt='cool.gif'> <br>Armando<br><br><a href='http://www.eskimo.com/billb/emotor/kelvin.html' target='_blank'>http://www.eskimo.com/billb/emotor/kelvin.html</a><br><br><a href='http://www.oberlin.edu/physics/catalog/demonstrations/em/kelvin.html' target='_blank'>http://www.oberlin.edu/physics/catalog/dem.../em/kelvin.html</a><br><br><a href='http://www.newphys.se/fnysik/3_1/kelvin/' target='_blank'>http://www.newphys.se/fnysik/3_1/kelvin/</a><br><br><a href='http://www.amasci.com/emotor/ikelv.html' target='_blank'>http://www.amasci.com/emotor/ikelv.html</a><br><br><a href='http://amasci.com/emotor/kelvin.html' target='_blank'>http://amasci.com/emotor/kelvin.html</a><br><br><a href='http://hypertextbook.com/facts/2005/kelvin.shtml' target='_blank'>http://hypertextbook.com/facts/2005/kelvin.shtml</a><br><br><a href='http://www.science.uwaterloo.ca/departments/physics/demo/kelvin.html' target='_blank'>http://www.science.uwaterloo.ca/department...emo/kelvin.html</a><br><br><a href='http://www.cvcaroyals.org/~rheckathorn/documents/KelvinWaterDropGeneratoreXPLANATION.doc' target='_blank'>http://www.cvcaroyals.org/~rheckathorn/doc...eXPLANATION.doc</a><br><br><a href='http://www.newenergyshop.com/htm.Extraordinary.Engines/Extraordinary.Engines.all_en.htm#KelvinEngine' target='_blank'>http://www.newenergyshop.com/htm.Extraordi...tm#KelvinEngine</a> <br><br><a href='http://web.mit.edu/Edgerton/www/Kelvin.html' target='_blank'>http://web.mit.edu/Edgerton/www/Kelvin.html</a><br><br><br><span class="edit">Edited by Armando de Para - 13/11/2005, 15:10</span>

mariomaggi
13-11-2005, 17:36
Carissimi, <br>chi ha visto tutti i link, potrebbe spiegare in una decina di righe di cosa si tratta, ad uso di chi vede per la prima volta questo post? <br>Grazie<br>Mario

13-11-2005, 23:29
Hai ragione Mario,<br>non era mia intenzione lasciare le cose a met&agrave;, vedrai che qualche anima pia ci aiuter&agrave; a capire di che cosa si tratta, io l&#39;inglese non lo so <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/huh.gif' alt='huh.gif'> <br><br>Penso che il generatore a goccia d&#39;acqua di Kelvin possa essere considerato un esperimento didattico&#33;&#33;&#33;<br><br>Questo non significa che non possa essere affascinante. <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'> <br><br>Ciao<br>Armando<br><br><span class="edit">Edited by Armando de Para - 13/11/2005, 23:30</span>

Turneight
14-11-2005, 20:36
Grazie Armando<br>ora me li studio <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'> <br><br>Speriamo che BabelFish non faccia troppi casini <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/sad.gif' alt='sad.gif'> <br><br>un saluto high voltage <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/alien.gif' alt='alien.gif'>

15-11-2005, 13:15
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Armando de Para @ 13/11/2005, 15:09)</div><div id='QUOTE' align='left'>A seguito di richieste continue da parte di alcuni amici del forum, sono riuscito a ritrovare i link che spiegano nel detaglio come costruire il generatore a goccia d&#39;acqua di Kelvin...<br><br>Buone sperimentazioni <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/cool.gif' alt='cool.gif'> <br>Armando<br><br><a href='http://www.eskimo.com/billb/emotor/kelvin.html' target='_blank'>http://www.eskimo.com/billb/emotor/kelvin.html</a><br><br><a href='http://www.oberlin.edu/physics/catalog/demonstrations/em/kelvin.html' target='_blank'>http://www.oberlin.edu/physics/catalog/dem.../em/kelvin.html</a><br><br><a href='http://www.newphys.se/fnysik/3_1/kelvin/' target='_blank'>http://www.newphys.se/fnysik/3_1/kelvin/</a><br><br><a href='http://www.amasci.com/emotor/ikelv.html' target='_blank'>http://www.amasci.com/emotor/ikelv.html</a><br><br><a href='http://amasci.com/emotor/kelvin.html' target='_blank'>http://amasci.com/emotor/kelvin.html</a><br><br><a href='http://hypertextbook.com/facts/2005/kelvin.shtml' target='_blank'>http://hypertextbook.com/facts/2005/kelvin.shtml</a><br><br><a href='http://www.science.uwaterloo.ca/departments/physics/demo/kelvin.html' target='_blank'>http://www.science.uwaterloo.ca/department...emo/kelvin.html</a><br><br><a href='http://www.cvcaroyals.org/~rheckathorn/documents/KelvinWaterDropGeneratoreXPLANATION.doc' target='_blank'>http://www.cvcaroyals.org/~rheckathorn/doc...eXPLANATION.doc</a><br><br><a href='http://www.newenergyshop.com/htm.Extraordinary.Engines/Extraordinary.Engines.all_en.htm#KelvinEngine' target='_blank'>http://www.newenergyshop.com/htm.Extraordi...tm#KelvinEngine</a> <br><br><a href='http://web.mit.edu/Edgerton/www/Kelvin.html' target='_blank'>http://web.mit.edu/Edgerton/www/Kelvin.html</a></div></div><br>Ciao&#33;<br><br>Il primo link mi risulta inesistente.<br><br>Saluti&#33;<br><br>PS: Come sarebbe a dire che non conosci l&#39;inglese? <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/blink.gif' alt='blink.gif'> Come fai con tutti quei link che metti? Se li traduci con babelfish canni tutto&#33;

15-11-2005, 14:27
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Nove^3 @ 15/11/2005, 13:15)</div><div id='QUOTE' align='left'>PS: Come sarebbe a dire che non conosci l&#39;inglese? <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/blink.gif' alt='blink.gif'> Come fai con tutti quei link che metti? Se li traduci con babelfish canni tutto&#33;</div></div><br>Diciamo che lo conosco abbastanza per capire ma non per fare una o più traduzioni fedeli dei documenti che riporto&#33;&#33;&#33;<br><br>Come farei se no??? <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/cool.gif' alt='cool.gif'> <br><br>Il primo link funzonava fino all&#39;altro giorno, non riesco a capire perchè ora non funziona più.. <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/blink.gif' alt='blink.gif'> <br><br>Ciao<br>Armando<br><br>p.s. Turneight, hai intenzione di costruirne uno?

Turneight
26-11-2005, 23:48
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Armando de Para @ 15/11/2005, 14:27)</div><div id='QUOTE' align='left'>p.s. Turneight, hai intenzione di costruirne uno?</div></div><br>Visto così è un esperimento solamente didattico,<br>sarebbe interessante poter far funzionare almeno una lampadina al neon o un motorino elettrostatico <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <br>Ci potrebbero essere però degli utilizzi interessanti... <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/rolleyes.gif' alt='rolleyes.gif'> <br>...pensavo alla pioggia <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'> <br><br>Ciaooo <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/w00t.gif' alt='w00t.gif'> <br><br>ps. oggi piove a dirotto... chiss&agrave; quanti KVolt si potrebbero fare

maurjzjo
01-12-2005, 17:26
E&#39; una macchina interessante.<br>Funziona cosi&#39; :<br><br>Un getto , che supponiamo in alto sulla destra , produce uno stillicidio ossia una continua caduta di gocce d&#39;acqua per effetto della forza di gravita&#39; .<br>Supponendo che la prima goccia sia casualmente caricata negativamente , non appena tocca il fondo viene raccolta nel contenitore sottostante di destra che anch&#39;esso diventa elettricamente negativo. <br><br>Tale contenitore e&#39; collegato ad un secondo getto superiore che sta pero&#39; sulla sinistra che di conseguenza diventa anch&#39;esso caricato negativamente. Non appena una goccia abbandona questo secondo getto si carica positivamente e cadendo nel sottostante contenitore di sinistra lo carica positivamente.<br><br>Guardacaso tale contenitore e&#39; collegato anch&#39;esso ed in senso incrociato al primo getto di destra che diventando positivo produce una seconda goccia caricata negativamente.<br><br>A questo punto il ciclo si chiude producendo una sorta di motore elettrico azionato dalla forza di gravita&#39; (il rotore virtuale e&#39; la corrente elettrica di spostamento che va a caricare getti e contenitori)<br>La forza di gravita&#39; quindi diventa la responsabile di uno spostamento di cariche elettriche lungo conduttori , contenitori , getti e gocce e lo fa ad un ritmo prestabilito che dipende dalla quota.<br><img src='http://sciencekit.com/images/250/63/s63804a.jpg' border='0' alt='user posted image'><br><br>Si noti dalla foto come, finche&#39; l&#39;acqua continua a fluire, la lampadinetta al neon (poco appariscente nella foto) di color rosa/violetto continua a rimanere accesa&#33;<br><br>ho calcolato che se il contenitore alla base e&#39; di forma sferica il potenziale massimo che puo&#39; raggiungere si calcola nel seguente modo :<br><br>V = (d * g * r^2 * (h - R)) / (3 * Eo * Vo)<br><br>Dove:<br>d e&#39; la densita&#39; del liquido<br>g e&#39; l&#39;accelerazione di gravita&#39;<br>r e&#39; il raggio della goccia<br>h e&#39; l&#39;altezza da cui cadono le gocce<br>R e&#39; il raggio sferico del contenitore<br>Eo e&#39; la costante dielettrica rispetto al vuoto<br>Vo e&#39; il potenziale iniziale assunto casualmente dalla goccia<br><br>Come si puo&#39; notare il massimo potenziale elettrico raggiungibile dal contenitore dipende fortemente dal dimensionamento geometrico. Piu&#39; le dimensioni sono elevate e maggiore sara&#39; il potenziale elettrico.<br><br>Supponendo un potenziale iniziale di 10 volt e di utilizzare acqua che cade da 1 metro di quota , di usare un contenitore sferico del raggio di 0,1 metri e di avere un getto per gocce dal raggio di 2 mm , otterremo un potenziale elettrico sul contenitore pari a :<br><br>(1 * 9,8 * 0,002^2 * (1 - 0,1)) / (3 * 8,852 * 10^-12 * 10) = 130.000 Volts.<br><br>Il problema e&#39; stabilire quante gocce e quanto tempo occorra per raggiungere un simile potenziale elettrico&#33;<br><br>Ecco qui una ripresa della macchina in funzione : <a href='http://faraday.physics.uiowa.edu/Movies/MPEG/5a40.70.mpg' target='_blank'>http://faraday.physics.uiowa.edu/Movies/MP...PEG/5a40.70.mpg</a><br>Fate attenzione alla scintilla che scocca in basso a destra della visione.<br><br>C&#39;e&#39; anche questo sito <a href='http://www.hcrs.at/KELVIN.HTM' target='_blank'>http://www.hcrs.at/KELVIN.HTM</a> che riporta un&#39;applet java per il dimensionamento<br>e relativa traduzione in inglese da qui : <a href='http://translate.google.com/translate?u=http%2F%2Fwww.hcrs.at%2FKELVIN.HTM&langpair=deen&hl=it&ie=UTF-8&oe=UTF-8&prev=%2Flanguage_tools' target='_blank'>http://translate.google.com/translate?u=ht...Flanguage_tools</a><br><br>Maury<br><br><span class="edit">Edited by maurjzjo - 1/12/2005, 19:46</span>

02-12-2005, 02:29
Maury,<br>ciao; non ho capito una cosa, è interessante?<br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/rolleyes.gif' alt='rolleyes.gif'> <br>Armando

MetS
02-12-2005, 07:41
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>QUOTE</b> (Armando de Para @ 2/12/2005, 10:29)</div><div id='QUOTE' align='left'>Maury,<br>ciao; non ho capito una cosa, è interessante?<br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/rolleyes.gif' alt='rolleyes.gif'> <br>Armando</div></div><br>Armando<br><br>Didatticamente si, grandioso, praticamente no a meno che non abiti nella foresta equatoriale dove piove 14 ore al giorno.<br><br>Ciao<br><br>MetS<br><br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'>

maurjzjo
02-12-2005, 10:18
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Armando de Para @ 2/12/2005, 02:29)</div><div id='QUOTE' align='left'>Maury,<br>ciao; non ho capito una cosa, è interessante?<br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/rolleyes.gif' alt='rolleyes.gif'> <br>Armando</div></div><br>Beh si , l&#39;inizio del mio post ha proprio esordito dicendo : "E&#39; una macchina interessante" e magari anche utile visto che se e&#39; in grado di accendere lampadinette al neon come quella che si vede nella foto allora sara&#39; in grado di caricare , tramite un opportuno accessorio , anche delle batterie.<br><br>Se volessimo caricare una batteria a 12 volt con l&#39;energia elettrica accumulata nei due contenitori assimilabili ad un condensatore dovremmo trasformare il migliaio di volts in bassa tensione tramite un trasformatore , ad esempio come quelli utilizzati per le insegne al neon collegati pero&#39; in discesa anziche&#39; in salita (si tratta di trasformatore che solitamente elevano la 220 volt a diverse migliaia di volts).<br>In questo caso otterremmo 220 volts ulteriormente riducibili con un altro trasformatore di bassa tensione a 12 volts.<br>A quel punto e&#39; sufficiente un raddrizzatore e puoi caricare le batterie da 12 volts con l&#39;energia elettrica ricavata da quella gravitazionale.<br><br>L&#39;energia accumulata nel "condensatore" costituito dai due contenitori vale <br><br>E = 1/2 * C * V^2<br><br>Dove : <br>C e&#39; la capacita&#39; prodotta dai due contenitori<br>V e&#39; il potenziale immagazzinato<br>E e&#39; l&#39;energia prodotta<br><br>Supponendo che due lattine come nella foto costituiscano una capacita&#39; di 1 picofarad e che la tensione prodotta sia di 100 KVolt , abbiamo che l&#39;energia prodotta vale :<br><br>E = 0,5 * 10^-12 * (100 * 10^3)^2 = 5 milliJoule<br>corrispondenti a 0,001 Calorie.<br><br>Ovviamente aumentando le dimensioni della macchina aumenta l&#39;energia accumulata che , sebbene risulti piccola , diventa importante quando viene prodotta in un intervallo di tempo piccolo.<br><br>Maury<br><br><br><span class="edit">Edited by maurjzjo - 2/12/2005, 10:52</span>

maurjzjo
02-12-2005, 10:51
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (MetS-Energie @ 2/12/2005, 07:41)</div><div id='QUOTE' align='left'>Didatticamente si, grandioso, praticamente no a meno che non abiti nella foresta equatoriale dove piove 14 ore al giorno.<br></div></div><br>Non e&#39; detto che debba sempre piovere.<br>Esiste un sacco di energia gravitazionale che buttiamo via tutti i giorni , ad esempio quella dei miliardi di scarichi idrici che fanno precipitare continuamente miliardi di litri d&#39;acqua da altezze non trascurabili.<br><br>Supponiamo di riuscire a produrre i 5 milliJoule (che ho calcolato nel post sopra) in soli 2 secondi per avere quindi una potenza erogata di 2,5 milliWatt.<br><br>Supponiamo poi che in una costruzione esistano 100 mila tratti e segmenti di tubatura disposti variamente sulla verticale , avremmo : <br><br>2,5 mW * 100.000 = 2,5 KW<br><br>Tutto cio&#39; potrebbe essere un&#39;interessante sistema per il recupero dell&#39;energia utilizzata per convogliare verso l&#39;alto gli approvvigionamenti idrici.<br><br>Maury<br><br><span class="edit">Edited by maurjzjo - 2/12/2005, 11:08</span>

MetS
02-12-2005, 11:12
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>QUOTE</b> (maurjzjo @ 2/12/2005, 18:51)</div><div id='QUOTE' align='left'><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>QUOTE</b> (MetS-Energie @ 2/12/2005, 07:41)</div><div id='QUOTE' align='left'>Didatticamente si, grandioso, praticamente no a meno che non abiti nella foresta equatoriale dove piove 14 ore al giorno.<br></div></div><br>Non e&#39; detto che debba sempre piovere.<br>Esiste un sacco di energia gravitazionale che buttiamo via tutti i giorni , ad esempio quella dei miliardi di scarichi idrici che fanno precipitare continuamente miliardi di litri d&#39;acqua da altezze non trascurabili.<br><br>Supponiamo di riuscire a produrre i 5 milliJoule (che ho calcolato nel post sopra) in soli 2 secondi per avere quindi una potenza erogata di 2,5 milliWatt.<br><br>Supponiamo poi che in una costruzione esistano 100 mila tratti e segmenti di tubatura disposti variamente sulla verticale , avremmo : <br><br>2,5 mW * 100.000 = 2,5 KW<br><br>Maury</div></div><br>Maury<br><br>Potrei anche essere d&#39;accordo con te ma io sono un pragmatico e vado a vedere cosa mi costerebbe realizzare uno cento mille impianti come tu proponi.<br>Se il gioco vale la candela perche&#39; no? ma non mi sembra, non conosco bene tutto, mi sto documentando, che qualcuno abbia deciso di produrre degli impianti basandosi su quel sistema per produrre energia anche perche&#39; oggi si usano i led che hanno la stessa luminosita&#39; dei neon ma consumano decisamente meno.<br>Prova a quantificare quanto verrebbe a costare un impianto che sfrutti quel sistema, e poi ne riparliamo.<br>Ricordati anche di calcolare quanto rende in termini di KWh ovviamente.<br><br>Ciao<br><br>MetS <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'>

maurjzjo
02-12-2005, 12:05
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (MetS-Energie @ 2/12/2005, 11:12)</div><div id='QUOTE' align='left'><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (MetS-Energie @ 2/12/2005, 07:41)</div><div id='QUOTE' align='left'>Ricordati anche di calcolare quanto rende in termini di KWh ovviamente.<br></div></div><br><br><br><br></div></div><br>Ok MetS.<br><br>Per sapere i KWh basta dividere per 3600 , <br><br>2,5 KW / 3600 = 6,9 * 10^-4 KWh = 0,69 Wattora<br><br><br>Maury<br>

15-04-2006, 23:27
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Supponendo che due lattine come nella foto costituiscano una capacita' di 1 picofarad e che la tensione prodotta sia di 100 KVolt , abbiamo che l'energia prodotta vale :<br><br>E = 0,5 * 10^-12 * (100 * 10^3)^2 = 5 milliJoule<br>corrispondenti a 0,001 Calorie.<br><br>Ovviamente aumentando le dimensioni della macchina aumenta l'energia accumulata che , sebbene risulti piccola , diventa importante quando viene prodotta in un intervallo di tempo piccolo.</div></div><br>Ciao Maurizio.<br>Non c'è bisogno di un trasformatore.<br>Puoi asportare energia in corrente continua a mano a mano che è disponibile.<br>Dato che la carica elettrica che viene rilasciata sull'armatura è maggiore quanto più la goccia si frammenta in più gocciline, mi chiedevo:<br>se sovrapponessi, con oppurtuni isolatori agli angoli, quattro metalliche di 4mq, diciamo ad un metro l'una dall'altra e le collegassi a dei condensatori di alta tensione, quanta energia elettrica potrei prelevare ai capi delle capacit&agrave;?<br>Un 'gocciolatoio' di questo genere è facilmente realizzabile e potrebbe essere alimentato: da una pompa eolica, da un condensatore di vapore da una fornace solare, da una 'secchiata' d'acqua ogni tanto (senti che fantasia&#33;) e magari funziona anche con la pioggia. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/402b1ae2a55a6d20cee98ff27a0fdefc.gif" alt=":lol:"><br>Trovo, questo sistema veramente interessante se non altro perchè è facilmente realizzabile.<br>Fammi sapere cosa ne pensi.<br>Grazie.<br>Ciao

buran001
16-04-2006, 00:05
ciao a tutti, molto interessante, (anche se non capisco cosa centri col idroelettrico)come sopprammobile dimostrativo o esperimento didattico,tranne se si riesce a farli tirare fuori potenza&#33;&#33;&#33;&#33; come l'idroelettrico<br>ciaoooo

OggettoVolanteIdentificato
16-04-2006, 00:19
Cosa c'entra con l'idroelettrico? è una mini-centrale in miniatura&#33; Se le formiche avessero un cervello più grandicello e necessitassero di corrente elettrica,metterebbero un generatore a goccia sotto le foglie degli alberi:altro che fotovoltaico <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1bc8eadfc4776f9edb81f76653529506.gif" alt=":P"> Mi chiedevo,leggendo tutti voi,se il sistema lo si potrebbe realizzare al contrario: si sfrutta l'evaporazione dell'acqua (ad esempio dei mari) e si incanalano le particelle elettrizzate (che salgono) verso tubi metallici. In questo modo si sfruttano miliardi di microgoccie ascensionali.E' una pazzia? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/adb28d3ff7ceabd0ffe7438697f778f9.gif" alt=":wacko:">

16-04-2006, 01:03
Sono stati distrutti centinaia di Transponder per la rilevazione sismografica e di sorveglianza dei vulcani sottomarini con i modi da te 'paradossati'.<br>Le migliaia di microforature delle apparecchiature e del corpo della boa stessa, dimostra una notevole attivit&agrave; elettrica.<br>Se questa fenomenologia si potesse 'spalmare' su un 'recettore' adatto come ad esempio dei tubi, come dici tu, otterremmo energia.<br>Mettici pure che l'acqua di mare, lì sopra e per un'area molto ampia, è 'spenta' dalle emissioni acide delle bocche calde (ph6-8), che non ci si dovrebbe neanche preoccupare della salinit&agrave;.<br>Ma che cosa significa letteralmente IDROELETTRICO?<br>Ciao a tutti

16-04-2006, 10:51
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (OggettoVolanteIdentificato @ 16/4/2006, 01:19)</div><div id="quote" align="left">Cosa c'entra con l'idroelettrico? è una mini-centrale in miniatura&#33; Se le formiche avessero un cervello più grandicello e necessitassero di corrente elettrica,metterebbero un generatore a goccia sotto le foglie degli alberi:altro che fotovoltaico <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/5b180f3ab9af774b44a450fc1677eadb.gif" alt=":P"> Mi chiedevo,leggendo tutti voi,se il sistema lo si potrebbe realizzare al contrario: si sfrutta l'evaporazione dell'acqua (ad esempio dei mari) e si incanalano le particelle elettrizzate (che salgono) verso tubi metallici. In questo modo si sfruttano miliardi di microgoccie ascensionali.E' una pazzia? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/2a551dde95dd63b3eef256dac37c08b4.gif" alt=":wacko:"></div></div><br>Ottima idea OVI, secondo te è realizzabile???<br>E' possibile sempre secondo te che le goccioline d'acqua (nel modo tradizionale) in qualche modo possano una volta cadute, ritornare al punto d'origine sfrutando che ne so, un debole campo magnetico?

marcomato
03-06-2006, 22:58
beh... se si riesce a far risalire l&#39;acqua per capillarit&agrave;...questo coso è la più interessante fonte di free-energy che abbia mai visto... tutto sta a costruire un impianto abbastanza grande da cavarne fuori una potenza utilizzabile&#33;

IGNORANTE...MA COSCENTE
04-06-2006, 17:30
Tale contenitore e' collegato ad un secondo getto superiore che sta pero' sulla sinistra che di conseguenza diventa anch'esso caricato negativamente. Non appena una goccia abbandona questo secondo getto si carica positivamente e cadendo nel sottostante contenitore di sinistra lo carica positivamente.<br><br><b>Non appena una goccia abbandona questo secondo getto si carica positivamente</b><br><br>mi incuriosisce capire perke si dia per scontato ke le carike si suddividano in positive e negative <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/fefe455960f905409debe69323164b83.gif" alt=":huh:"> ..per di piu le goccie in questione per ottenere un ciclo continuo dovrebbero staccarsi a ritmi regolarissimi..il ke con mille variabili lunghezza dei tubicini inclinazione degli stessi diametro altezza dei fori ecc.. a me sembra quantomeno improbabile...<br><br>contribiute alla campagna "aiuta un povero ignorante"...grazie mille forum e un saluto&#33;&#33;&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/aa1466de69659b6f74e924d2f39593a3.gif" alt="^_^"><br>

04-06-2006, 18:34
Ciao Gnorri,<br>sono riuscito a salvare una parte del filmato e a postarlo su hostfile.org...<br><a href="http://www.hostfile.org/Generatore_Kelvin.wmv" target="_blank">http://www.hostfile.org/Generatore_Kelvin.wmv</a><br>Prego <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/94c6677c984b67aade921c9fc7387302.gif" alt=";)">

IGNORANTE...MA COSCENTE
04-06-2006, 23:40
...ho visto il filmato grazie andrea... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1ed17ccc5da359c227a70857cb5676c6.gif" alt="^_^"><br>nn dubitavo del funzionamento dell'accrocchio ma mi sfugge ancora il perche delle cariche...<br>scusate sto mulo che sono ma dei svariati siti analizzati nessuno spiega in magnera adeguata..<br>cioè a dire il vero la mia scarsa preparazione non riesce a capire talune spiegazioni.. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/21af0ed3f989b9608fe17365c0f54b8f.gif" alt=":rolleyes:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/4fb15c2faa8b8fe82afb5ee588de5233.gif" alt="image"><br><br><br>volevo chiedere solamente una cosa..per capire l'accrocchio:<br>bisogna parlare di <b>ionizzazione</b>???... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/7323fb44fd4e5138745d8c8aeea11c54.gif" alt=":huh:"> se si cosa induce<br>il fenomeno nelle goccie "molecole" che si staccano cadendo verso il basso??...<br>dove prende l'energia per strappare elettroni alle molecole della goccia??.. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/7323fb44fd4e5138745d8c8aeea11c54.gif" alt=":huh:"> ...<br>potrebbe essere l'andamento vorticoso delle goccie d'acqua all'uscita dell'ugello ad<br>apportare l energia sufficiente al fabbisogno della ionizzazione<br>o ne ho sparata una gigante???... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/7323fb44fd4e5138745d8c8aeea11c54.gif" alt=":huh:"> ...<br>mi sto arrampicando sui vetri HELP ME&#33;&#33;&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/665750b4e17fe5ef3bf365c6b04eda9a.gif" alt="image"><br><br>grazie ancora a tutti..un saluto gnorri...<br><br><br><br><br>

06-06-2006, 12:00
Ma funziona veramente? Che potenza è possibile raggiungere?

rbarba
25-01-2007, 16:04
Vorrei sapere se qualcuno ha provato a costruire un &quot;generatore ad acqua di lord kelvin&quot;.<br>Domanda particolare per Andrea ...<br>Mi sai dire che fine fanno gli ioni(+) e gli ioni(-) presenti comunemente nell&#39;acqua?<br>Non è che vengono separate?<br>Si potrebbe provare con acqua + sale da cucina e assaggiare l&#39;acqua dei 2 recipienti.<br><br>Mi raccomando se ci provate fatemi sapere ...<br><br>ciao<br>RBarba<br><br><span class="edit">Edited by rbarba - 25/1/2007, 16:15</span>

maurjzjo
25-01-2007, 22:30
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b></div><div id="quote" align="left"><b>Non appena una goccia abbandona questo secondo getto si carica positivamente</b><br><br>mi incuriosisce capire perke si dia per scontato ke le carike si suddividano in positive e negative</div></div><br>Accade per il fatto che una goccia carica , transitando per il rispettivo tronco di tubo , induce in tale tronco una carica elettrica opposta ; e&#39; da qui che si ha creazione di polarita&#39; opposte , tronchi di tubo e bicchieri sono poi connessi in senso incrociato.<br><br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b></div><div id="quote" align="left"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/749508dc5519abc722e5439dcb09c00f.gif" alt=":huh:"> ..per di piu le goccie in questione per ottenere un ciclo continuo dovrebbero staccarsi a ritmi regolarissimi..il ke con mille variabili lunghezza dei tubicini inclinazione degli stessi diametro altezza dei fori ecc.. a me sembra quantomeno improbabile...</div></div><br>Non occorre che il ritmo sia regolarissimo. E&#39; auspicabile che l&#39;accumulazione di energia avvenga in tempi brevi.<br>L&#39;importante e&#39; che la prima goccia sia carica.<br><br>Maury<br><br>