PDA

Visualizza la versione completa : variazione della frequenza



goffredodsd
05-12-2005, 12:55
Ciao a tutti, ho riscontrato un notevole abbassamento di consumo elettrico nell&#39;adozione del sistema "inverter" per i climatizzatori residenziali anche fino al 35%; anzichè far lavorare on/off il compressore, con conseguenti ulteriori problemi di durata, mi chiedo e vi chiedo se è possibile con una semplice modifica economica variare la frequenza di rotazione in base all&#39;esigenza di carico termico della macchina; ad esempio, ho notato che l&#39;aspirapolvere di casa mia ha una manetta che consente di variare il numero di giri del motore, vorrei fare lo stesso per il mio condizionatore...secondo voi è fattibile?<br><br>Grazie

OggettoVolanteIdentificato
06-12-2005, 20:59
Ciao,no.I compressori sono diversi,e l&#39;alimentazione è in A.C. per i normali,e in D.C. switching per l&#39;inverter.Mi spiace.

Furio57
07-12-2005, 05:20
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>QUOTE</b> (OggettoVolanteIdentificato @ 6/12/2005, 20:59)</div><div id='QUOTE' align='left'>Ciao,no.I compressori sono diversi,e l&#39;alimentazione è in A.C. per i normali,e in D.C. switching per l&#39;inverter.Mi spiace.</div></div><br>Ciao a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'> <br>Ciao O.V.I. la tua risposta non si capisce molto. <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wacko.gif' alt='wacko.gif'> <br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'><br><br><hr><br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>QUOTE</b> (goffredodsd @ 5/12/2005, 12:55)</div><div id='QUOTE' align='left'>Ciao a tutti, ho riscontrato un notevole abbassamento di consumo elettrico nell&#39;adozione del sistema "inverter" per i climatizzatori residenziali anche fino al 35%; anzichè far lavorare on/off il compressore, con conseguenti ulteriori problemi di durata, mi chiedo e vi chiedo se è possibile con una semplice modifica economica variare la frequenza di rotazione in base all&#39;esigenza di carico termico della macchina; ad esempio, ho notato che l&#39;aspirapolvere di casa mia ha una manetta che consente di variare il numero di giri del motore, vorrei fare lo stesso per il mio condizionatore...secondo voi è fattibile?<br><br>Grazie</div></div><br>Ciao a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'> <br>Ciao Goffredodsd sia i motori monofase , ma meglio i trifase asincroni che sincroni, sono legati alla frequenza.<br>Quindi variando la frequenza o ancora meglio seguendo una particolare "rampa" tensione legata alla frequenza, e&#39; possibile variare efficacemente il numero di giri del compressore. <br>Tutto sta a vedere se il "gioco vale la candela" relativamente ai costi.<br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'>

mariomaggi
07-12-2005, 06:08
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (goffredodsd @ 5/12/2005, 12:55)</div><div id='QUOTE' align='left'>vorrei fare lo stesso per il mio condizionatore...secondo voi è fattibile?<br><br>Grazie</div></div><br>Caro goffredodsd, <br>e&#39; fattibile ma assolutamente sconsigliabile. <br>I condizionatori che nascono con inverter a bordo hanno caratteristiche diverse, per compensare il minor rendimento del ciclo frigorifero a bassa velocita&#39;. <br>La sola aggiunta di un inverter ti darebbe piu&#39; problemi che economie. <br>Ciao <br>Mario