PDA

Visualizza la versione completa : Auto, antenne e turbolenze (vortici?)



13-12-2005, 14:38
Salve&#33;<br>Dalla finestra notavo che tutte le vecchie auto che passavano avevano l&#39;antenna della radio che partiva dalla parte anteriore del tetto e la vernice sottostante era quasi sempre rovinata, mentre ora le antenne sono state spostate nella parte posteriore del tetto.<br>Secondo voi la degradazione della vernice puo&#39; essere dovuta alla presenza di turbolenze (forse vortici) dovute all&#39;antenna?<br>Ne sapete niente?<br><br>Saluti&#33;

OggettoVolanteIdentificato
13-12-2005, 20:45
L&#39;utilizzo di antenne nel centro del tetto migliora la ricezione su tutti i lobi di irradiazione,l&#39;impedenza d&#39;ingresso autoradio,l&#39;efficacia del piano di massa,etc.etc. Per motivi estetici,è stata spostata posteriormente,in quanto i nuovi circuiti di autoradio e ricetrasmettitori sono oggi altamente sensibili e piu&#39; performanti,anche se il segnale posteriore non è ,omnidirezionalmente parlando,dei migliori:tra l&#39;altro,ponendo l&#39;antenna posteriormente,i disturbi emessi dal motore-candele vengono ridotti notevolmente.La vernice si altera per effetto di raggi ultravioletti,smog acido e cariche elettrostatiche che si accumulano sull&#39;antenna,a veicolo in movimento.La non perfetta tenuta della guarnizione d&#39;antenna causa inoltre ossidazione sottostante la vernice,la zincatura del veicolo non garantisce negli anni la corrosione del ferro sottostante,e la tenuta dello strato di vernice.Vernice che oggi è diversa,metallizzata,proprio per durare di piu&#39;.A quale tipo di vortici ti riferisci,comunque?Ipotizzi l&#39;esistenza di un campo sconosciuto che l&#39;antenna spezza mentre si è in marcia?

14-12-2005, 12:21
Ipotizzavo turbolenze sotto forma di vortici o altro. E quindi un diverso atrito sulla vernice che portava ad una piu&#39; veloce disgregazione della stessa.<br>Praticamente una modifica all&#39;areodinamica dell&#39;auto&#33;

OggettoVolanteIdentificato
14-12-2005, 22:59
Ah,beh....si,vortici ce ne sono parecchi.Soprattutto elettrostatici.Lo stilo dell&#39;antenna è a potenziale opposto rispetto ai 4 cerchioni dell&#39;automobile.Sull&#39;antenna si verifica una carica di corrente statica.L&#39;antenna è in alto, i cerchioni in basso: le cariche sono identiche,ma di polarit&agrave; opposte.Il flusso di corrente statica si scarica proprio in prossimit&agrave; della vernice,ossia si scarica laddove la scocca metallica circonda lo stilo allungato.Probabilmente,come osservi,la vernice subisce microperforazioni ad opera dell&#39;alta tensione accumulata.Siamo nell&#39;ordine dei 20mila volt circa.Amperaggi bassissimi,ovviamente(e per fortuna).Le radio hanno all&#39;interno un mini condensatore a disco,per evitare che queste tensioni raggiungano i circuiti del ricevitore.Quanto al coefficiente di aerodinamicit&agrave;,le industrie tengono conto solo della robustezza dell&#39;antenna,rendendola flessibile sulla base della velocit&agrave; del veicolo:diminuiscono la lunghezza dello stilo,o lo realizzano di diametro e fibra maggiore.Soprattutto vetroresina e fibra di carbonio.<br><br><span class="edit">Edited by OggettoVolanteIdentificato - 14/12/2005, 23:04</span>

14-12-2005, 23:10
Ciao&#33;<br>Allora il fenomeno e&#39; conosciuto...<br>Non avendo fatto prove pensavo fosse imputabile ad un discorso di areodinamica turbolenze + sporcizia dell&#39;aria credevo potessero creare il fenomeno dell&#39;erosione della vernice.<br>Comunque dopo la tua spiegazione accantono l&#39;idea&#33;<br>Anche se non capisco come non possa interferire con il segnale radio tutto quel rumore....