PDA

Visualizza la versione completa : Energia dal satellite



militarx
07-01-2006, 17:36
M è venuta un idea. Se io prendo una parabola e la punto su un satellite (es quello per trasmissioni); l&#39;uscita dell&#39;illuminaote invece di collegarla al decoder lo collego ad un testet secondo voi riuscirò a vedere qualche volt?? sempre segnale elettrico si tratta. E poi sarebbe fantastico in quanto avremmo energia pure di notte <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <br><br>aspetto tante risp ma soprattuto vorrei sapere che ne pensa furio<br>

Furio57
08-01-2006, 01:32
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (militarx @ 7/1/2006, 17:36)</div><div id='QUOTE' align='left'>Mi è venuta un idea. Se io prendo una parabola e la punto su un satellite (es quello per trasmissioni); l&#39;uscita dell&#39;illuminaote invece di collegarla al decoder lo collego ad un tester secondo voi riuscirò a vedere qualche volt?? sempre segnale elettrico si tratta. E poi sarebbe fantastico in quanto avremmo energia pure di notte <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <br>aspetto tante risp ma soprattuto vorrei sapere che ne pensa furio</div></div><br>Ciao Militarx ben ritrovato&#33; Grazie innanzitutto della considerazione&#33;<br>Qualsiasi generatore di alta frequenza come può essere un trasmettitore genera nel ricevitore della f.e.m di bassa potenza. Un circuito accordato con l&#39;antenna del trasmettitore, "l&#39;etere" e l&#39;antenna ricevente, si possono considerare come un trasformatore. Più che da un satellite se hai nelle vicinanze qualche ponte ripetitore Rai o Fininvest o meglio una radio privata in Fm quasi di sicuro otterrai una potenza più alta, ma non credere di poter far funzionare un motore elettrico. Tesla ci era riuscito captando delle onde terresti molto particolari, presenti sempre e dappertutto, ma è ancora tutto un segreto e da riscoprire. <br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'>

militarx
08-01-2006, 11:00
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Furio57 @ 8/1/2006, 01:32)</div><div id='QUOTE' align='left'><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (militarx @ 7/1/2006, 17:36)</div><div id='QUOTE' align='left'>Mi è venuta un idea. Se io prendo una parabola e la punto su un satellite (es quello per trasmissioni); l&#39;uscita dell&#39;illuminaote invece di collegarla al decoder lo collego ad un tester secondo voi riuscirò a vedere qualche volt?? sempre segnale elettrico si tratta. E poi sarebbe fantastico in quanto avremmo energia pure di notte <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <br>aspetto tante risp ma soprattuto vorrei sapere che ne pensa furio</div></div><br>Ciao Militarx ben ritrovato&#33; Grazie innanzitutto della considerazione&#33;<br>Qualsiasi generatore di alta frequenza come può essere un trasmettitore genera nel ricevitore della f.e.m di bassa potenza. Un circuito accordato con l&#39;antenna del trasmettitore, "l&#39;etere" e l&#39;antenna ricevente, si possono considerare come un trasformatore. Più che da un satellite se hai nelle vicinanze qualche ponte ripetitore Rai o Fininvest o meglio una radio privata in Fm quasi di sicuro otterrai una potenza più alta, ma non credere di poter far funzionare un motore elettrico. Tesla ci era riuscito captando delle onde terresti molto particolari, presenti sempre e dappertutto, ma è ancora tutto un segreto e da riscoprire. <br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'></div></div><br>Ma allora m stai dicendo che funziona??? e se ne mettessi 5 0 6 in serie???

OggettoVolanteIdentificato
08-01-2006, 23:05
Gli attuali Sat in orbita hanno potenze di qualche centinaio di watt.Il fatto è che questi watt si allargano a fascio,e investono una porzione di Europa.Cio&#39; vuol dire,nella migliore delle ipotesi, che un milliwatt va a Milano, uno a Palermo, uno a Parigi,etc. <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/laugh.gif' alt='laugh.gif'> Ci puoi muovere giusto la lancetta del tester,con la potenza della parabola..... tra l&#39;altro,non si muover&agrave; neppure,serve un circuito-filtro sui puntali <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'> ---------- P.S. l&#39;illuminatore da cui intendi prelevare tensione è l&#39;lnb,per caso? se si, l&#39;lnb funziona sui 15 Volt,è un ampli-convertitore alimentato dal decoder<br><br><span class="edit">Edited by OggettoVolanteIdentificato - 8/1/2006, 23:08</span>

militarx
09-01-2006, 19:22
Si esattamente è un lnb che uso per il decoder. Per quanto riguarda il segnale satellitare la parabola converge tutti i raggi concentrandoli sul fuoco dove c sta il mio LNB. E&#39; nuovissimo ed ho una parabola da 100 cm e riesco a far entrare segnali anche all&#39;80%. Se ne puo ricavare qualcosa di utile?? vi prego rispondete&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33; ho una voglia matta di provare ma ci pensate un energia disponibile anche di notte, senz bisogno di nessun inseguitore, e gia da subito disponibile.

OggettoVolanteIdentificato
09-01-2006, 20:13
***********FURIOCINQUANTASETTEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE EEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE******** <img src='http://www.cosgan.de/images/midi/ekelig/a050.gif' alt=''>

militarx
09-01-2006, 22:58
ho kapito, grazie.

demonbl@ck
24-06-2006, 00:27
stavo pensando a proposito di questo... se io su un progettino che voglio fare ricaricassi in questo modo costantemente le batterie?...<br>ho 3 ripetitori per telefoni tutti abb. vicini a casa mia, uno sar&agrave; a circa 500 m in linea d&#39;aria. oltretutto ho anche una centrali di riconversione sempre a +/- 5/600 m da casa mia.<br>potrei ricavarci in qualche modo i 12 volt per la batteria?<br>(vi prego ditemi di si e sopratutto che non mi costi una fortuna.<br>(ps: non deve pesare troppo l&#39;apparato perche dovra essere sollevato a circa 100-200 m da terra.(si, voglio fare un ripetitore per walky tolky... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/19dca87ec45cb5def1ea42e427ec3e7c.gif" alt=":D">)

demonbl@ck
25-06-2006, 01:05
x&#39; nn risponde nessuno? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/5bb86086700c5d1816700c861579e809.gif" alt=":cry:">

demonbl@ck
25-06-2006, 22:10
dunque tramite il programma SatScape ho fatto una lista di tutti i sat Geostazionari che vedono l&#39;italia: la trovate in allegato<br><br><center><div class="fancyborder" style="margin:4px;padding:4px;width:50%" align="left"><img align="left" style="margin: 10px 8px 10px 2px" src="http://img.forumfree.net/html/mime_types/zip.gif" alt=""><a href="http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?act=Attach&amp;type=post&amp;id=41825704">Download attachment</a><br>ListaSAT.zip ( Number of downloads: 5 )</div></center><br>

militarx
28-06-2006, 11:23
qui nn ti risp nessuno, povera italia

12-07-2006, 13:21
Ragazzi... avete delle belle idee, come le mie&#33; comunque so che esistono radio che si autoamplificano prendendo energia dalle radiofrequenze... ma se calcolate che la potenza di un segnale diminuisce con il quadrato della distanza dal trasmettitore... capite che anche antenne di cellulari o radio.... forniscono potenze minime... meglio un pannellino solare&#33;&#33;<br><br>dal satellite non ci ricavi granche... la potenza è troppo bassa comunque tentare non nuoce....<br> chi fa una prova riporti qui il risultato&#33;

OggettoVolanteIdentificato
12-07-2006, 20:34
Il segnale Sat è davvero debolissimo,sorry. Si puo&#39; invece prelevare il segnale da una comune emittente F.M. locale,hanno potenze di qualche Kilowatt e distano pochi Km dalle abitazioni.I satelliti distano invece migliaia di Km,e irradiano in maniera circolare.Il costo di un&#39;antenna ricevente F.M. con cavi e semiconduttori annnessi è certamente superiore all&#39;uso di un piccolo pannello fotovoltaico,come giustamente consiglia andx78. Consiglio: un diodo led esposto alla luce solare fornisce piu&#39; energia di quella Sat e F.M. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/b31f9d0d5ba5e18945f5626ba4533a82.gif" alt=";)">

militarx
12-07-2006, 20:36
e quanto fornisce un singolo diodo led? dire per favore volt e ampere, grazie

OggettoVolanteIdentificato
12-07-2006, 20:51
Un comune led fornisce circa 1.5 Volt.Gli ampere.....sono infinitamente bassi,forse concentrando la luce con una lente qualcosina si ricava,ma a quel punto mi acquisto un mini pannellino fotovoltaico delle calcolatrici <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1cf264e92fa53d6102d3adbd4516fa75.gif" alt=":)">

militarx
12-07-2006, 22:01
Si ma che te ridi?

vento fresco
13-07-2006, 13:18
mi dicevano che un tubo neon nei pressissimi dell&#39;alta tensione si accende (senza alimentazione naturalmente <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/74043c1babaae57c46e2f1552f9ada58.gif" alt=":)"> ), ne sapete qkosa?

militarx
13-07-2006, 14:35
prego parlare italiano e piu chiaro

vento fresco
13-07-2006, 14:39
niente, l&#39;ho letto su focus in biblio, o su NE non ricordo:<br>l&#39;autore consigliava il seguente esperimento:<br>prendere un tubo neon (non ricordo a quanti V) e avvicinarsi all&#39;alta tensione, magari ai piedi dei tralicci, alzare una mano, ed osservare l&#39;illuminarsi del tubo.<br>Ne sapete qkosa?

militarx
13-07-2006, 15:24
mmhhhhh credo difficile che funzioni

OggettoVolanteIdentificato
17-07-2006, 19:19
Si illumina per induzione.Il traliccio emette onde a 50 hertz ad alta tensione.Piu&#39; avvicini il neon ai fili,piu&#39; emette luce.Il traliccio fa da trasmettitore,il gas neon fa da ricevitore,nulla di misterioso,luna. La mano che tocca il neon fa ,col corpo ,da messa a terra; la punta del neon in alto fa da captatore metallico.