PDA

Visualizza la versione completa : autoconsumo inverter / contatore



fede29
02-03-2006, 21:00
Oggi ho parlato con il gestore della rete locale per l'installazione del contatore a valle dell'inverter che deve contare la produzione del fotovoltaico (secondo la delibera 40/06 tocca a loro installarlo).<br>La cosa più semplice per l'installazione è metterlo a valle dell'inverter ma :<br>- se metto il contatore elettronico in telettura il tecnico sostiene che l'inverter ha un autoconsumo notturno (ho verificato e in effetti ha un autoconsumo nottorno (FRONIUS) 0,15 W e un consumo in funzionamento di 7 w) che il contatore elettronico somma in modo assoluto alla produzione e quindi falserebbe la produzione<br>- se metto l'elettromeccanico lo vogliono sul confine della propriet&agrave; per effettuare senza entrare in casa la lettura (questa ipotesi compremette molte realizzazioi con oneri connessi alla realizzazione di una linea dedicata fino al contatore)<br>Sono abbastabnza disperato, qualcuno di voi ha qualche soluzione (oltre al contatore bidirezionale con telettura che purtroppo non è ancora in dotazione ai nostri gestori della rete).<br>Grazie e saluti a tutti.<br><br><span class="edit">Edited by fede29 - 2/3/2006, 21:01</span>

alex3comforum
02-03-2006, 23:10
un contatore di potenza continua tra celle e inverter...ma non so se esiste.

02-03-2006, 23:31
Dai un'occhiata qui'<br><a href='http://www.forumcommunity.net/?t=2483299&amp;a...stpost#lastpost' target='_blank'>http://www.forumcommunity.net/?t=2483299&a...stpost#lastpost</a><br>...potresti chiarirti le idee (spero)...se sai costi o metotologie adottate dal tuo gestore ti prego comunicarlo.<br>Potresti spiegarti meglio...non riesco a capire cosa intendi dire con<br>>(questa ipotesi compremette molte realizzazioi con oneri connessi alla<br>> realizzazione di una linea dedicata fino al contatore)<br>Ciao<br>

fede29
03-03-2006, 07:17
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>Potresti spiegarti meglio...non riesco a capire cosa intendi dire con<br>>(questa ipotesi compremette molte realizzazioi con oneri connessi alla<br>> realizzazione di una linea dedicata fino al contatore)</div></div><br><br>Intendo dire che se il contatore me lo mettono dove sono installati i contatori dell'abitazione e di net metering e cioè solitamente sul confine della casa, io devo andare con una linea dedicata dall'inverter fino al confine della casa dove loro metteranno il contatore.<br>Di solito invece è sufficiente arrivare al quadro generale o di zona all'interno dell'abitazione.<br><br>Ho visto l'altro post, per i costi a me non hanno detto ancora nienete mi hanno però detto che stanno cercando un confronto con altri gestorin e soprattutto con l'autorit&agrave; in modo da arrivare a una soluzione comune spero in modo positivo.<br>Ciao.

03-03-2006, 09:59
fede,<br>non e' necessario che tu raddoppi la linea...si utilizzano sempre gli stesi cavi...a meno che tu non abbia un impianto da 20Kw...(allora va pensato un ridimensionamento dei cavi della tratta che arriva in casa tua)...di quanto e' il tuo impianto?<br>Se ti e' possibile fai uno schema (approssimativo) di casa tua con le distanze dai contatori...comunque faccio un disegnino...potrebbe chiarire alcuni aspetti.<br><br>>Ho visto l'altro post, per i costi a me non hanno detto ancora nienete mi hanno<br>>però detto che stanno cercando un confronto con altri gestorin e soprattutto con<br>>l'autorit&agrave; in modo da arrivare a una soluzione comune spero in modo positivo.<br>>Ciao.<br>OK&#33;

03-03-2006, 10:48
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>QUOTE</b> (fede29 @ 3/3/2006, 07:17)</div><div id='QUOTE' align='left'><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>QUOTE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>Potresti spiegarti meglio...non riesco a capire cosa intendi dire con<br>>(questa ipotesi compremette molte realizzazioi con oneri connessi alla<br>> realizzazione di una linea dedicata fino al contatore)</div></div><br><br>Intendo dire che se il contatore me lo mettono dove sono installati i contatori dell'abitazione e di net metering e cioè solitamente sul confine della casa, io devo andare con una linea dedicata dall'inverter fino al confine della casa dove loro metteranno il contatore.<br>Di solito invece è sufficiente arrivare al quadro generale o di zona all'interno dell'abitazione.<br><br>Ho visto l'altro post, per i costi a me non hanno detto ancora nienete mi hanno però detto che stanno cercando un confronto con altri gestorin e soprattutto con l'autorit&agrave; in modo da arrivare a una soluzione comune spero in modo positivo.<br>Ciao.</div></div><br>Ecco uno schema di massima...e' approssimativo...tanto per chiarire le idee....mi interessa l'evoluzione della tua situazione...rimaniamo in contatto.<br>Ciao<br><br><br><br><center><b>Attached Image</b></center><br><table class="fancyborder" style="width:50%" align="center" cellpadding="4" cellspacing="0"><tr><td align="center"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/5cb95bc854c4775757b3880d9c9bc014.jpg" alt="Attached Image"></table><p>

fede29
03-03-2006, 11:03
per chiarire la mia soluzione :<br>- il contatore che hai segnato sotto l'inverter lo vorrebbero mettere elettromeccanico dove hai segnato i due in metering<br><br>Ho fatto due conti :<br>- autoconsumo notturno 0,15 W X 12 ore x 365 giorni = 657 Wh/anno x 20 anni = 13.140 Wh = 13,140 kWh x 0,445 = 5,8473 € in più in 20 anni (BESTIA CHE CIFRA &#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;)<br>- per l'autocosumo in funzionamento io penso che sia detratto automaticamente dalla potenza immessa, altrimenti sarebbero<br>7 W x 12 ore x 365 x 20 anni x 0.445 = 272 €<br><br>Ciao saluti a tutti.<br><br>

03-03-2006, 11:27
>- il contatore che hai segnato sotto l'inverter lo vorrebbero mettere<br>>elettromeccanico dove hai segnato i due in metering<br><br>non ho capito...tutti i contatori disegnati sono elettromeccanici.<br><br>

fede29
03-03-2006, 11:38
Appunto perchè elettromeccanico non te lo mettono mai in casa perchè altrimenti dovrebbero entrare in casa tua a fare la lettura.<br>Se fosse elettonico in telettura potrebbe stare li, altrimenti è veramente dura.

03-03-2006, 11:53
>Appunto perchè elettromeccanico non te lo mettono mai in casa perchè altrimenti<br>>dovrebbero entrare in casa tua a fare la lettura.<br>Ora ho capito quello che dici...<br>Mi risulta che debba essere proprio cosi'...lo mettono nelle vicinanze dell'inverter...io ho un sottotetto...la dichiarazione dei consumi si fa come si e' sempre fatto da anni...lo si comunica al gestore...poi loro possono fare accertamenti.<br>Non penso sia proponibile far passare una coppia di cavi fino ai contatori....sarebbe l'ennesima idiozia....non tutti possono fare questo...e' un problema del gestore...dovrebbe dotarsi di contatori appropriati.<br>Ciao<br>

03-03-2006, 12:18
Riflettendoci bene se ti fanno arrivare i cavi sino al contatore potrebbero essere necessari solo due contatori elettromeccanici...ma questo rimane valido solo per il conto energia, mentre per lo scambio sul posto rimangono comunque 3....indipendendentemente dalla posizione e dai cavi.<br><br><a href='http://www.forumcommunity.net/?t=2664528' target='_blank'>http://www.forumcommunity.net/?t=2664528</a> (schema del 24/02/06)<br><br>Fammi sapere come si evolve la situazione...

Faber68
03-03-2006, 13:25
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (NonSoloBolleDiAcqua @ 3/3/2006, 12:18)</div><div id='QUOTE' align='left'>Riflettendoci bene se ti fanno arrivare i cavi sino al contatore potrebbero essere necessari solo due contatori elettromeccanici...ma questo rimane valido solo per il conto energia, mentre per lo scambio sul posto rimangono comunque 3....indipendendentemente dalla posizione e dai cavi.<br><br><a href='http://www.forumcommunity.net/?t=2664528' target='_blank'>http://www.forumcommunity.net/?t=2664528</a> (schema del 24/02/06)<br><br>Fammi sapere come si evolve la situazione...</div></div><br>Per molti non è chiaro questo discorso dei contatori e dello scambio sul posto.<br><br>Per me è chiaro. Che sia anche da proposta.<br>Il contatore dell'impianto è uno, che mi registra tutta la produzione fotovoltaica. Stop.<br>Il contatore residenziale Enel può restare quello che è. Consumo annuo 3500 kWh meno produzione fatta....ecco lo scambio sul posto.

goffredodsd
03-03-2006, 13:31
Si però cambiano quello elettronico perchè misura come consumo anche quella immessa nella rete, correggimi se sbaglio.<br>Allora perchè ne mettono 3 quando ne bastano due.<br><br>Aiuto&#33;

03-03-2006, 16:13
goffredodsd,<br>mettono quello elettromeccanico perche' quelli elettronici sembra sommino la corrente sia in entrata che in uscita..ed ovviamente non vanno bene.<br>Quelli elettromeccanici girano solo con corrente in un solo verso...se la corrente va nel verso opposto si bloccano.<br>Quindi i due contatori vengono montati vicini ed in opposizione...uno misura la corrente che entra dal gestore ed uno quella erogata alla rete.<br>Ma puo' darsi che la corrente generata dai pannelli venga consumata nell'abitazione...e quindi non viene misurata dai due contatori esterni...quindi come fare a misurare anche quella??<br>Si monta un altro contatore a valle dei pannelli.<br>Ti ho chiarito il concetto?<br>Guarda e dimmi se c'e' qualcosa che non capisci lo schema del 24/02/06.<br><a href='http://www.forumcommunity.net/?t=2664528' target='_blank'>http://www.forumcommunity.net/?t=2664528</a><br><br>>Il contatore dell'impianto è uno, che mi registra tutta la produzione fotovoltaica.<br>>Stop.<br>>Il contatore residenziale Enel può restare quello che è. Consumo annuo 3500 kWh<br>>meno produzione fatta....ecco lo scambio sul posto.<br>Faber,<br>purtroppo per lo scambio sul posto non e' cosi'...occorre calcolare l'energia prodotta e consumata "istantaneamente"...bella fregatura...ma per alcuni e' giusto cosi'.<br>Ciao<br><br>

03-03-2006, 17:15
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>QUOTE</b> (NonSoloBolleDiAcqua @ 3/3/2006, 16:13)</div><div id='QUOTE' align='left'>goffredodsd,<br>mettono quello elettromeccanico perche' quelli elettronici sembra sommino la corrente sia in entrata che in uscita..ed ovviamente non vanno bene.<br>Quelli elettromeccanici girano solo con corrente in un solo verso...se la corrente va nel verso opposto si bloccano.<br>Quindi i due contatori vengono montati vicini ed in opposizione...uno misura la corrente che entra dal gestore ed uno quella erogata alla rete.<br>Ma puo' darsi che la corrente generata dai pannelli venga consumata nell'abitazione...e quindi non viene misurata dai due contatori esterni...quindi come fare a misurare anche quella??<br>Si monta un altro contatore a valle dei pannelli.<br>Ti ho chiarito il concetto?<br>Guarda e dimmi se c'e' qualcosa che non capisci lo schema del 24/02/06.<br><a href='http://www.forumcommunity.net/?t=2664528' target='_blank'>http://www.forumcommunity.net/?t=2664528</a><br><br>>Il contatore dell'impianto è uno, che mi registra tutta la produzione fotovoltaica.<br>>Stop.<br>>Il contatore residenziale Enel può restare quello che è. Consumo annuo 3500 kWh<br>>meno produzione fatta....ecco lo scambio sul posto.<br>Faber,<br>purtroppo per lo scambio sul posto non e' cosi'...occorre calcolare l'energia prodotta e consumata "istantaneamente"...bella fregatura...ma per alcuni e' giusto cosi'.<br>Ciao</div></div><br>Volfango, puoi scrivere direttamente nel forum e non in privato...<br>Leggiti questo Grid Connected...c'e' spiegato il principio di funzionamento<br><a href='http://cgi.ebay.it/Inverter-solare-di-rete-Grid-Connected-250-Watt_W0QQitemZ5872289028QQcategoryZ51195QQssPageNa meZWDVWQQrdZ1QQcmdZViewItem' target='_blank'>http://cgi.ebay.it/Inverter-solare-di-rete...1QQcmdZViewItem</a><br><br>Ora se tu colleghi questo oggetto a casa tua ed hai un contatore vecchio...se generi piu' energia di quella che consumi il contatore si blocca.<br>Se hai un nuovo contatore questo non effettua una differenza...ma una somma...per farla breve paghi anche la corrente che generi.<br>I vecchi contatori si bloccavano per evitare le truffe...ed ora vengono utilizzati in questo modo perche' i nuovi contatori non sono in grado di capire quanta energia entra o quanta ne esce.<br>Ti allego il disegnino dello schema dei contatori.<br>Ad oggi la situazione e' questa...se c'e' qualcosa che non quadra chiedete e/o correggete.<br>Ciao e partecipa anche tu.<br><br><br><center><b>Attached Image</b></center><br><table class="fancyborder" style="width:50%" align="center" cellpadding="4" cellspacing="0"><tr><td align="center"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/906b50d40ee2432c463f0a57158ff41e.jpg" alt="Attached Image"></table><p>

03-03-2006, 17:25
Finalmente ho capito.<br>Grazie Mille Bolle<br>

fede29
03-03-2006, 18:25
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>Il contatore dell'impianto è uno, che mi registra tutta la produzione fotovoltaica. Stop.<br>Il contatore residenziale Enel può restare quello che è. Consumo annuo 3500 kWh meno produzione fatta....ecco lo scambio sul posto.</div></div><br><br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>Allora perchè ne mettono 3 quando ne bastano due.</div></div><br><br><br>Chi assicura che l'energia prodotta e non autoconsumata vada veramente in rete ? Il contatore del NET METERING ed è per questo che servono e mettono tre contatori.<br>Potrebbero essere ridotti a due nel caso di elettronico bidirezionale (come per gli impianti trifase sopra i 20 kW).<br><br>ciao a tutti.

goffredodsd
04-03-2006, 08:31
OK grazie ora ho capito, però nel mio caso si è presentato un operaio ENEL senza avvisare (non ero presente) HA LASCIATO IL CONTATORE ELETTRONICO e ne ha montato uno con la rotella che però gira quando prelevo energia. NON DOVREBBE STARE FERMO&#33;&#33; per ora non ho montato il FV.<br>Sono riuscito a contattare l'operaio che mi ha detto testualmente - In questi casi si installa un altro contatore- Ora lui non può tornare senza un ordine di servizio e mi tocca ripetere la procedura chiamando ENEL al numero verde.<br><br>Questa è la mia esperienza, vi terrò aggiornati

fede29
04-03-2006, 09:29
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>OK grazie ora ho capito, però nel mio caso si è presentato un operaio ENEL senza avvisare (non ero presente) HA LASCIATO IL CONTATORE ELETTRONICO e ne ha montato uno con la rotella che però gira quando prelevo energia. NON DOVREBBE STARE FERMO&#33;&#33; per ora non ho montato il FV.<br>Sono riuscito a contattare l'operaio che mi ha detto testualmente - In questi casi si installa un altro contatore- Ora lui non può tornare senza un ordine di servizio e mi tocca ripetere la procedura chiamando ENEL al numero verde.</div></div><br><br>Il fatto che giri quando prelevi non è un problema perchè è questione di cricchetta all'interno della rotella anzi ti dirò di più alcuni contatori (molto vecchi) non avevano neache quel blocco a girare indietro ma vedrai che i numeri non girano mai indietro, è solo la rotella.<br><br>Ma scusa ha cambiato l'elettronico con uno o con due contatori elettromeccanici ?<br><br>Saluti.<br>

goffredodsd
04-03-2006, 09:34
Quello elettronico è rimasto installato nella mia abitazione. Ora mi trovo con un elettromeccanico in uscita e l'elettronico per i consumi.<br>Grazie, ora verifico se il numero di KWh sull'elettromeccanico resta fermo nonostante il prelievo e la rotazione della rotella in senso opposto.<br><br>Ciao grazie

fede29
04-03-2006, 12:09
Secondo me sei in grave pericolo, perchè il contatore elettronico ti misura anche l'immissione in rete e la somma a quella consumata e quindi occhio molto alle bollette che dovranna essere :<br>- consumo mese per mese : kWh dell'elettronico meno i kWh dell'elettromeccanico<br>- conguaglio a fine anno : kWh dell'elettronico meno 2 volte i kWh dell'elettromeccanico<br>Stai attento, nessun impianto è mai stato collegato così, altro che numero verde , piantone ufficio tecnico ENEL.<br>Per curiosit&agrave; che provincia sei ???<br>Saluti.<br><br><span class="edit">Edited by fede29 - 4/3/2006, 12:09</span>

goffredodsd
04-03-2006, 12:38
-conguaglio a fine anno : kWh dell'elettronico meno 2 volte i kWh dell'elettromeccanico.<br><br>Perchè 2 volte se segna solo quelli in uscita?<br><br>Sono in provincia di Catanzaro, il tecnico ENEL si rifiuta di tornare previa autorizzazione con foglio di lavoro da un superiore, il problema è cercare il suo superiore, mi stanno rimbalzando. Comunque fortunatamente il FV non è ancora in rete. A proposito ci sono problemi se rimane chiuso il magnetotermico in uscita da l'inverter per un periodo più o meno lungo (dipende da loro) mentre i pannelli sono irraggiati?<br><br>Grazie ciao

scarda
04-03-2006, 13:56
secondo me è giusto come ti calcoleranno il conguaglio a fine anno : kWh dell'elettronico meno 2 volte i kWh dell'elettromeccanico; questo perchè l'elettronico ti segna anche l'energia in uscita; dunque per avere il dato esatto si dovr&agrave; procedere a questa operazione;<br><br>esempio:<br>immetti in rete 200 kwh e prendi dalla rete 500 kwh : differenza = 500 - 200 = 300 kwh<br><br><br>il contatore elettronico segner&agrave; 700 perchè non distingue il verso della corrente<br>il contatore meccanico segner&agrave; i 200 in uscita<br><br>la differenza non sar&agrave; 700 - 200, ma giustamente 700 - 2*200 = 300 kwh

05-03-2006, 00:58
goffredodsd,<br>ti è possibile fare uno schema perchè non mi è chiara una cosa...<br>come fa il tuo gestore (e quindi anche tu) a sapere quanta energia ha generato e consumato istantaneamente il tuo sistema fotovoltaico?<br>Quella energia non verr&agrave; misurata da nessuno dei due contatori...<br>Per fare un esempio se in un dato istante il tuo impianto fotovoltaico genera 1kw e la tua lavatrice ne assorbe 0.6 kw al contatore elettronico ne arrivano 0.4...<br>come fanno a calcolare questa energia?<br>Metterai una nuova coppia di cavi sino al contatore?<br>Ciao<br><br><br>

fede29
05-03-2006, 11:07
I contatori di goffredosd sono solo per lo scambio sul posto, non puoi usarli per misurare la produzione.<br>Manca ancora un contatore a valle dell'inverter ma su questa questione penso che nessun ente gestore locale si sia ancora mosso.<br>La delibera che obbliga il gestore della rete a metterli ha pochi giorni<br>Ciao.

badgir
05-03-2006, 22:35
Mi sembra che l'art. 4 della delibera 188/05 dell'autorit&agrave; non lascia molti dubbi:<br><br>"Il soggetto responsabile può avvalersi del gestore di rete cui l’impianto è collegato per<br>la misura dell’energia elettrica prodotta, nel qual caso l’impianto fotovoltaico deve disporre di un sistema di<br>misura idoneo a consentire la telelettura dell’energia elettrica prodotta, <b>oltre che di quella immessa in rete</b>. "<br><br>Questo vuol dire che il proprietario dell'impianto può far montare un terzo contatore dall'ENEL (che effettua il conteggio per conto del GRTN), che conta l'energia prodotta dal generatore fotovoltaico, subito a valle dell'inverter. Questo può essere tranquillamente un contatore elettronico di nuova generazione - a telelettura - dal momento che non c'è corrente dalla rete verso l'impianto fotovoltaico (se escludiamo il consumo irrisorio dell'inverter in stand-by).<br><br>Ci sono ancora dubbi secondo voi?<br><br><span class="edit">Edited by badgir - 5/3/2006, 22:38</span>

06-03-2006, 00:48
Nessun dubbio..se i contatori sono 3...ma non ci sono risposte rispetto i costi di noleggio e istallazione....tu li conosci?

fede29
06-03-2006, 09:31
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>(se escludiamo il consumo irrisorio dell'inverter in stand-by).</div></div><br><br>E' proprio questo che al mio gestore non va bene anceh se irrisorio ma leggendo la delibera 40/06 ho trovato questo.<br><br>art. 3BIS5<br><br><i>Qualora il gestore di rete o il Gestore contraente sia responsabile delle<br>attivit&agrave; di installazione e manutenzione delle apparecchiature per la misura<br>dell’energia elettrica prodotta dall’impianto fotovoltaico, nonché della<br>rilevazione e registrazione delle suddette misure, le apparecchiature di<br>misura dell’energia elettrica prodotta devono essere accessibili al<br>medesimo gestore di rete o Gestore contraente. Ai fini dell’installazione e<br>dell’accessibilit&agrave; delle apparecchiature di misura dell’energia elettrica<br>prodotta, il gestore di rete o il Gestore contraente definisce le condizioni<br>tecniche necessarie al posizionamento delle suddette apparecchiature, sulla<br>base di scelte razionali concordate con il soggetto responsabile, volte a<br>ottimizzare l’entit&agrave; degli interventi necessari. In caso di mancato accordo<br>tra le parti, il soggetto responsabile segnala la questione al soggetto<br>attuatore, che interviene definendo le modalit&agrave;, con comunicazione al<br>soggetto responsabile e al gestore di rete o Gestore contraente.</i><br><br><b>DEVE ESSERCI ACCORDO TRA SOGGETTO RESPONSABILE E GESTORE.</b><br><br>Per i costi la delibera dice :<br><br><i>3bis.1.3 La remunerazione per le attivit&agrave; di cui al comma 3bis.1.2 è pari<br>alla componente tariffaria MIS1 prevista, per il corrispondente<br>livello di tensione, dalla tabella 18, prima colonna, dell’Allegato<br>n. 1 al Testo integrato.</i><br><br>Ciao a tutti.

06-03-2006, 11:40
Certo...ma per il costo di istallazione??<br>A me devono fami pervenire ancora il preventivo...attenzione non e' gratuito&#33;&#33;&#33;<br>Sono in attesa di questo per far partire il tutto.<br>Ciao

06-03-2006, 12:02
goffredodsd,<br>in risposta al messaggio in privato...ti consiglio di non mollare...<br>il gestore della rete intrallazza...ma ora ha a che fare con molti...<br>dovra' risolvere tutte le sue problematiche.<br>Per le domande tecniche al piu' presto faro' degli schemi, il tutto e' molto semplice...<br>non credere che sia complicato o che occorrano apparecchiature sofisticate.<br>Il mio solito consiglio e' scrivere nel forum queste tue richieste possono servire a tutti.<br>Ciao<br>

fede29
06-03-2006, 12:34
Non capisco perchè ti ostini a volere il preventivo.<br>Non te lo fanno se la tariffa è gi&agrave; definitia e invarabile.<br>Nel decreto sta scritto che per l'attivit&agrave; di installazione e manutenzione il costo è indicato nella tabella 18 del testo integrato.<br>Ho guardato la tabella e per utenze in BT il costo è :<br>2482,76 centesimi di Euro pari a 24,8276 Euro / all'anno<br><br>In questo costo sono compresi l'intero servizio di misura. art. 39 del testo integrato<br><br>

06-03-2006, 14:43
Non e' cosi' semplice...riassumo brevemente<br>( <a href='http://www.forumcommunity.net/?t=2483299&amp;view=getlastpost#lastpost' target='_blank'>http://www.forumcommunity.net/?t=2483299&a...stpost#lastpost</a> )<br>il gestore per istallare un contatore chiamato a Bassa Tensione deve entrare in casa mia e istallarlo da qualche parte (previsto il sottotetto) e per fare questi lavori chiedono del denaro. Non e' che me lo sto inventando...mi hanno SCRITTO che mi faranno ricevere un preventivo...(attendo ansioso)...il noleggio e' un'altra cosa.<br>Sai rispondere a questa mia semplice domanda:<br>Tu sai l'importo o conosci qualcuno che ha gia' fatto una cosa del genere?<br>Ciao e grazie.

fede29
06-03-2006, 15:18
Scusa non avevo seguito l'altro topic.<br>Secondo me c'è molta confusione su questo tema crata da persone in ENEL che non sono aggiornate.<br>Molto spesso mi succede di andare con le delibere e le leggi alla mano da questi tecnici e in questo modo ottenere quello che è giusto.<br><br>A questo punto se il testo integrato definisce servizio di misura l'installazione, la misura e la manutenzione perchè bisogna pagare altro ????<br>Questa cosa è da spiegare ai tecnici.<br><br>Solitamente per installare un contatore non chiedono dei denari ma lo chiedono per darti un servizio di fornitura di energia elettrica, l'installzione non se la fanno mai pagare. Si paga solo l'impegno di potenza che comprende tutto.<br><br>Presto saprò darti una risposta più precisa su quello che succede qua da noi ma in ogni caso ritengo che delibere e decreti parlino chiaro indipendente dalle lettere che il tecnico di turno possa o meno inviarmi.<br>Saluti.

06-03-2006, 15:37
Ok...ti ringrazio mi saresti veramente di aiuto...rimaniamo in contatto.<br>Comunque da noi (Provincia di Roma) per la richiesta di un nuvo contatore ( sistema tradizionale ) si paga...se non erro costa 300 Euro...potrebbero chiedere (o arrivare sulla bolletta) spese del genere.<br>La lettera che mi e' arrivata a casa e' firmata dal resposabile della regione...Ing. blabla...non un tecnico...gli ho mandato all'enel una richiesta scritta...(visto che quella telefonica era caduta nel vuoto) e mi hanno risposto in modo scritto.<br>Ovviamente siamo agli inizi...i problemi sono tanti.<br>Ciao e grazie.

nicthepic
06-03-2006, 16:59
Riguardo all'autoconsumo dell'inverter, mi sembrano pochi 7 watt.<br>tra l'altro, questo consumo avviene dai pannelli.<br>da cio, in linea teorica non viene conteggiato dal contatore, se posto a valle dell'inverter.

goffredodsd
09-03-2006, 08:15
Grazie a tutti per le informazioni. Ho capito che i contatori sono 3 e sto provvedendo a passare i cavi uscita inverter all'esterno dell'abitazione per l'installazione del terzo contatore, in caso sia con la rotella e richiedono l'installazione esterna vicino agli altri due. Ma questo lo deve mettere ENEL? e quando?<br><br>Ciao e grazie

fede29
13-03-2006, 18:24
HO ricevuto risposta dal mio gestore il quale midice semplicemente che il punto di allaccio sar&agrave; nei pressi di quello esistente e che dovrò provvedere alle opere muirarie per l'installazione.<br>Saluti a tutti.<br>

13-03-2006, 18:42
Quindi dimmi se ho capito:<br>1.devi portare una coppia di nuovi cavi sino al nuovo contatore(vicino al vecchio)?<br>2.Se e' cosi allora i contatori possono essere solamente due (vecchio e nuovo)?<br>3.devi assumerti le spese delle opere murarie ma hai lo spazio? Il muro e' il tuo o condominiale?<br>miiiiiiiiii (alla aldo di aldo giovanni e giacomo)<br>

fede29
13-03-2006, 20:53
R1 : si , ma nel mio caso è solo 5 mt<br>R2 : No restano sempre 3 : ENERGIA CONSUMATA; ENERGIA PRODOTTO, ed ENERGIA IMMESSA<br>R3 : Lo spazio nel mio caso c'è gi&agrave; edè di mia prorpiet&agrave;<br><br>Purtrooopo negli impianti che sto seguento non si è sempre così fortunati.<br>Ciao

goffredodsd
14-03-2006, 08:51
Ciao FEDE29 hai qualche notizia più dettagliata sul terzo contatore? CHI LO MONTA? ho preparato la nicchia adiacente agli altri due e fortunatamente non ho avuto grande difficolt&agrave; a passare i cavi, quindi sarei pronto.<br><br>Grazie<br><br><span class="edit">Edited by goffredodsd - 14/3/2006, 08:53</span>

fede29
14-03-2006, 09:38
Se impianto tra 1-20 kWp con scambio secondo la delibera 40/06 art. 3Bis comma 1 lo deve montare il gestore locale.<br>Purtroppo i tecnici ENEL non sanno ancora dell'essitenza della delibera ma mi hanno detto che questa settimana arrivano nuove direttive dalla sede centrale di MILANO.<br>TI farò sapere.

14-03-2006, 11:00
Fede,<br>tutto chiaro, anche se portando i cavi all'esterno ne basterebbero due di contatori...ovviamente di quelli vecchi...ma cosi' facendo non potrebbero fare l'autolettura...ma potrebbero verificarlo ad occhio...di fatto sono loro che stanno indietro anni luce...ma che problema c'e' paghiamo noi.<br>Ciao<br>

fede29
14-03-2006, 11:20
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Fede,<br>tutto chiaro, anche se portando i cavi all'esterno ne basterebbero due di contatori...ovviamente di quelli vecchi...ma cosi' facendo non potrebbero fare l'autolettura...ma potrebbero verificarlo ad occhio...di fatto sono loro che stanno indietro anni luce...ma che problema c'e' paghiamo noi.<br>Ciao</div></div><br>Stavo ragionando sul tuo discorso di due contatori ma non trovo il giro, secondo me ne servono comunque tre indipendentemente dalle rotelle o dall'autolettura.<br><br>Fermo restando che devo avere un contatore sulla produzione e uno sul prelievo come farebbero con due contatori a misurare l'energia immessa in rete ?<br><br>Ciao.<br><br>

14-03-2006, 12:31
Hai ragione...<br>con due contatori (del gestore sia nuovi che vecchi)...non c'e' soluzione (non si riesce a capire il consumo dell'inverter)&#33;&#33;&#33;&#33;<br>Ciao<br><br><br>

scarda
14-03-2006, 13:11
Scusate, una domanda:<br>se l'uscita dell mio impianto la collego a MONTE del contatore gi&agrave; esistente (dunque tra il contatore e la rete enel) potrebbero bastare solo il contatore gi&agrave; esistente e quello a valle dell'inverter?<br><br>per il calcolo dell'energia immessa nella rete sarebbe :<br>energia prodotta dall'impianto FV - energia prelevata dalla rete;<br><br>si potrebbe fare?<br>in questo modo si dovrebbe mettere solo 1 contatore (quello a valle dell'inverter)<br><br><span class="edit">Edited by scarda - 14/3/2006, 14:03</span>

14-03-2006, 14:50
>energia prodotta dall'impianto FV - energia prelevata dalla rete;<br>>si potrebbe fare?<br>Non conosci pero' quanta energia consumi...e' quella la cosa importante ( ovviamente per il decreto).<br>Vedi gli schemi presenti nel forum...potrebbero aiutarti a capire.<br>Ciao<br><br>

14-03-2006, 15:50
fede,<br>purtroppo due non bastano...c'e' il problema del consumo dell'inverter.<br>Ho fatto lo schema...due non fungono...a meno di non trascurare l'assorbimento dell'inverter&#33;<br>PS:Cosa facciamo...tu convinci me...io convinco te...poi tu convinci me...alla fiera del contatore =:-)<br>Ciao<br>

fede29
14-03-2006, 15:55
HAI RAGIONE.

14-03-2006, 16:50
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b>(fede29 @ 14/3/2006, 15:55)</div><div id="quote" align="left">HAI RAGIONE.</div></div><br>Fede,<br>non e' finita...penso di aver trovato la soluzione al problema dei due contatori...utilizzando un piccolo stratagemma. Quindi "dovrebbe" essere possibile utilizzare due contatori senza trascurare nulla ma a patto di:<br>1.Portare una coppia di cavi dall'inverter al contatore<br>2.Utilizzare un contatore elettromeccanico ed uno elettronico ( o anche tutti e due elettromeccanici..non cambia nulla)<br>3.Rimuovere il blocco sul contatore elettromeccanico 1 (farlo andare anche al contrario)...in modo da incrementare quando si genera energia con i pannelli e decrementare quando l'inverter assorbe energia dalla rete.<br>Dovremmo aver risolto anche questo problema che al gestore creava problemi economici gravissimiiiii&#33;<br>Dai un'occhiata al disegno...e dimmi cosa ne pensi.<br>Ciao<br><br><center><b>Attached Image</b></center><br><table class="fancyborder" style="width:50%" align="center" cellpadding="4" cellspacing="0"><tr><td align="center"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9842cd330aa6dd274a2ec48b0c833559.jpg" alt="Attached Image"></table><p>

14-03-2006, 17:13
Bolle complimenti.<br>Ti saluto con profonda ammirazione.<br>BluElettrico

fede29
14-03-2006, 17:13
Non penso che si possa modificare il contatore facendo girare i numeri indietro, la rotella magari gira ma i numeri no.<br>Ciao.

14-03-2006, 17:21
Fidati gira indietro...tutti i modelli di contatori girano indietro...solo quelli italiani hanno il blocco...tanto che gli inverter di rete funzionano avunque tranne in italia...si blocca il contatore...ovviamnete il gestore se ne e' sempre guardato bene dal dirlo.<br>heheheheh<br>

fede29
23-03-2006, 18:29
Ieri è avvenuta la grande riunione ENEL.<br>CONCLUSIONI SUL TERZO CONTATORE :<br>- per ora contatore elettromeccanico con fermo elettromeccanico (per evitare autoconsumo inverter) - domani elettronico bidirezionale<br>- contatore in prossimit&agrave; dell'inverter e comunque in luogo accessibile (non nella piccionaia del sottotetto)<br>- circuito antifrode dall'inverter al contatore (dai morsetti dell'inverter fino ai morsetti del contatore sar&agrave; tutto piombato)<br><br>Per fortuna hanno usato la testa.<br>Ciao a tutti e grazie.

goffredodsd
31-03-2006, 10:32
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (fede29 @ 23/3/2006, 19:29)</div><div id="quote" align="left">Ieri è avvenuta la grande riunione ENEL.<br>CONCLUSIONI SUL TERZO CONTATORE :<br>- per ora contatore elettromeccanico con fermo elettromeccanico (per evitare autoconsumo inverter) - domani elettronico bidirezionale<br>- contatore in prossimit&agrave; dell'inverter e comunque in luogo accessibile (non nella piccionaia del sottotetto)<br>- circuito antifrode dall'inverter al contatore (dai morsetti dell'inverter fino ai morsetti del contatore sar&agrave; tutto piombato)<br><br>Per fortuna hanno usato la testa.<br>Ciao a tutti e grazie.</div></div><br>Ciao, hai qualche info in più? Ovvero, nel mio caso ho passato due cavi per il terzo contatore dall'inverter fino al quadro in giardino dove ci sono gli altri 2 per un totale di 25 mt: problema&#33; come si tutelano loro per le frodi&#33;<br>Il percorso non è diretto, ovvero, i cavi attraversano diverse cassette. Altrimenti monteranno il contatore all'interno subito dopo l'inverter. Boh&#33;&#33; Che ne pensi?<br>In ogni caso ora capisco perchè sullo schema dell'operaio il contatore del consumo domestico era elettronico l'energia del FV non lo attrraversa al contrario.<br><br>Ciao

31-03-2006, 12:57
goffredodsd,<br>stai sollevando un problema , intendo quello delle frodi, che sara' difficilmente risolvibile dai gestori...questa e' l'amara vendetta di chi affronta le cose in modo superficiale e guarda principalmente ai propi interessi invece che alla comunita' o alla natura.<br>Non aggiungo altro.<br>Ciao

fede29
31-03-2006, 13:45
Il sistema frodi sar&agrave; gestito con sigilli ect ect.<br>La linea a questo punto non può essere di 25 mt in varie scatole altrimenti te le devono piombare tutte.<br>Il contatore sar&agrave; vicino all'inverter.<br>Saluti.

goffredodsd
01-04-2006, 07:32
Ho capito, non mi resta che far installare il contatore vicino all'inverter e lasciare il punto d'immissione nel quadro esterno tra i due contatori.<br>Grazie a tutti

scarda
07-04-2006, 08:47
Dunque ricapitolando la configurazione con i 3 contatori:<br><br>il 2° per lo scambio sul posto viene vicino al 1° (posizionati vicino e nella zona classica, vicino ai portoni, ad es.)<br><br>il 3° viene dopo l'inverter, e dunque non vicino ai precedenti, ma comunque in una zona accessibile.<br><br>Giusto?<br>l'enel ha dato conferma? vi è qualche documentazione ufficiale?<br><br>Per le piombature, se l'uscita dell'inverter la collego alla dorsale dell'utenza, devo piombare questo tratto, giusto?

goffredodsd
08-05-2006, 09:14
Ok il terzo contatore sar&agrave; installato vicino all&#39;inverter, ma il punto di consegna si trova a valle del contatore dei consumi domestici oppure a monte di questo, ovvero tra i due contatori di scambio sul posto.<br><br>Aiutatemi, grazie

Albedo79
08-05-2006, 21:19
BRUTTE NOTIZIE:<br>DA INDISCREZIONI ENEL (E LORO SCHEMI CHE NON POSSO DARE) il 3° CONTORE SARa' INSTALLATO SUL CONFINE DI PROPRIETA' CON 1 LINEA DEDICATA SECONDO CEI EN ........ (TUBO CORRUGATO) <i><b>PROTETTO</b></i><br><br>se avete notizie nuove ditemelo

24-05-2006, 17:47
SCUSA FEDE29 MA L&#39;ENEL INSTALLA IL 3° CONTATORE ELETTROMECCANICO, nE HO LA PROVA, ALL&#39;INTERNO DELLA PROPRIETA&#39;. SEI SICURO CHE IL TUO GESTORE NON SI ALLINEI ?<br>PER LA PIOMBATURA NEI CASI CHE HO VISTO HANNO MESSO IL 3° CONTATORE VICINO ALL&#39;INVERTER E POI HANNO PIOMBATO SOLO IL CONTATORE. LA DELIBERA COMUNQUE DICE CHE DEVONO ESSERE PIOMBATI I DIPOSITIVI ATTI ALLA MISURA...

ingegnererinaldi
29-05-2006, 08:35
Salve a tutti&#33;<br>Avrei una domanda da porvi.<br>Il terzo contatore (quello notoriamente montato a valle dell&#39;inverter, per intenderci) deve anch&#39;esso essere montato al confine della propriet&agrave;, in una posizione accessibile, oppure può essere montato in casa, diciamo sul sottotetto ad esempio?<br>Grazie.

snapdozierxxxxxxxxxxxxxxxx
30-05-2006, 14:22
L&#39;enel, in provincia di Vicenza, richiede che venga montato insieme agli altri due. Comunque non c&#39;è una regola.

30-05-2006, 14:48
IN PROVINCIA DI MANTOVA INVECE LO LASCIA VICINO ALL&#39;INVERTER (4 CASI). IN PROVINCIA DI BRESCIA DIPENDE DALLE ZONE, ALCUNI LO VOGLIONO VICINO A BORDO PROPRIETA&#39; (1 CASO) ALTRI LO LASCIANO VICINO ALL&#39;INVERTER (2 CASI)

07-06-2006, 18:39
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (NonSoloBolleDiAcqua @ 3/3/2006, 17:13)</div><div id="quote" align="left">Ma puo&#39; darsi che la corrente generata dai pannelli venga consumata nell&#39;abitazione...e quindi non viene misurata dai due contatori esterni...quindi come fare a misurare anche quella??<br>Si monta un altro contatore a valle dei pannelli.</div></div><br>Salve....<br><br>Non credo che tu abbia chiarito il concetto.....<br>come è possibile che una quota di energia prodotta dall&#39;impianto venga assorbita dalle utenze dell&#39;abitazione?<br>Evidentemente non hai ben chiare le modalit&agrave; di connessione alla rete...<br>Se ho ben capito, il contatore in corrisondenza dell&#39;inverter è opzionale, e se decidi di installarlo, lo fai per tenere sott&#39;occhio la produzione del tuo impianto.<br>Dal momento che viene retribuita tutta l&#39;energia immessa in rete, e scontata tutta quella consumata (nel senso che se consumi una quantit&agrave; minore o uguale dell&#39;energia che produci non paghi neanche la bolleta ENEL), allora che senso ha che una quota di energia prodotta dall&#39;impianto venga assorbita dalle utenze dell&#39;abitazione?<br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/50dbe0d0b085b5f0ef19db3e3e7b837b.gif" alt=":huh:"><br><br>Credo che sia indispensabile arrivare al contatore ENEL con un nuovo cavo, anche perchè il vecchio può non garantire valori di impedenza ottimali per il corretto funzionamento dell&#39;inverter e quindi limitare le perdite per effetto joule, ciò dipende dalla distanza e dalla sezione del conduttore.<br><br>saluti<br>

loros71
07-06-2006, 21:15
Oggi pomeriggio mi ha fatto visita il tecnico enel per verificare il punto di connessione dell&#39; impianto alla rete per il mio impianto da 2650w.Mi ha parlato di installazione di solo 2 contatori elettromeccanici da parte di enel (nessun costo da parte mia tranne dei bolli?&#33;).&#33; al posto del contatore elettronico esistente.

08-06-2006, 07:34
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Mastervolt @ 7/6/2006, 19:39)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (NonSoloBolleDiAcqua @ 3/3/2006, 17:13)</div><div id="quote" align="left">Ma puo&#39; darsi che la corrente generata dai pannelli venga consumata nell&#39;abitazione...e quindi non viene misurata dai due contatori esterni...quindi come fare a misurare anche quella??<br>Si monta un altro contatore a valle dei pannelli.</div></div><br>Salve....<br><br>Non credo che tu abbia chiarito il concetto.....<br>come è possibile che una quota di energia prodotta dall&#39;impianto venga assorbita dalle utenze dell&#39;abitazione?<br>Evidentemente non hai ben chiare le modalit&agrave; di connessione alla rete...<br>Se ho ben capito, il contatore in corrisondenza dell&#39;inverter è opzionale, e se decidi di installarlo, lo fai per tenere sott&#39;occhio la produzione del tuo impianto.<br>Dal momento che viene retribuita tutta l&#39;energia immessa in rete, e scontata tutta quella consumata (nel senso che se consumi una quantit&agrave; minore o uguale dell&#39;energia che produci non paghi neanche la bolleta ENEL), allora che senso ha che una quota di energia prodotta dall&#39;impianto venga assorbita dalle utenze dell&#39;abitazione?<br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e05ea56184faa84f52be876776110497.gif" alt=":huh:"><br><br>Credo che sia indispensabile arrivare al contatore ENEL con un nuovo cavo, anche perchè il vecchio può non garantire valori di impedenza ottimali per il corretto funzionamento dell&#39;inverter e quindi limitare le perdite per effetto joule, ciò dipende dalla distanza e dalla sezione del conduttore.<br><br>saluti</div></div><br>il concetto è molto chiaro.<br>tu puoi consumare la corrente che produce il tuo impianto perchè di fatto l&#39;impianto si collega in parallelo con la rete domestica.<br>il cavo che arriva dal &quot;primo&quot; contatore (il tuo consumo) è il medesimo che usi per cedere energia alla rete.<br>funziona come una canna dell&#39;acqua che puo&#39; essere percorsa nei due sensi. di notte quando prelevi energia la corrente va in un senso. di giorno il tuo eccesso se c&#39;è va nell&#39;altro senso.<br>capisci qundi che il &quot;secondo&quot; contatore non misura tutta l&#39;energia che produce il tuo impianto am solo quella che tu non usi.<br>il terzo contatore si rende necessario subito a valle dell&#39;inverter per misurare tutta l&#39;energia che prouci.<br>ovvio se decidi di dare alla rete tutta la oproduzione senza nessun collegamento con l&#39;impianto elettrico esistente il terzo e il secondo contatore coincideranno....pero&#39; così perderai tutti i vantaggi dello scambio sul posto &#33;&#33;&#33;

NonSoloBolleDiAcqua2
08-06-2006, 11:03
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b> (Mastervolt @ 7/6/2006, 19:39)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b> (NonSoloBolleDiAcqua @ 3/3/2006, 17:13)</div><div id="quote" align="left">Ma puo' darsi che la corrente generata dai pannelli venga consumata nell'abitazione...e quindi non viene misurata dai due contatori esterni...quindi come fare a misurare anche quella??<br>Si monta un altro contatore a valle dei pannelli.</div></div><br>Salve....<br><br>Non credo che tu abbia chiarito il concetto.....<br>come è possibile che una quota di energia prodotta dall'impianto venga assorbita dalle utenze dell'abitazione?<br>Evidentemente non hai ben chiare le modalit&agrave; di connessione alla rete...<br>Se ho ben capito, il contatore in corrisondenza dell'inverter è opzionale, e se decidi di installarlo, lo fai per tenere sott'occhio la produzione del tuo impianto.<br>Dal momento che viene retribuita tutta l'energia immessa in rete, e scontata tutta quella consumata (nel senso che se consumi una quantit&agrave; minore o uguale dell'energia che produci non paghi neanche la bolleta ENEL), allora che senso ha che una quota di energia prodotta dall'impianto venga assorbita dalle utenze dell'abitazione?<br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f931af092f8717064a067cdf3d224f4c.gif" alt=":huh:"><br><br>Credo che sia indispensabile arrivare al contatore ENEL con un nuovo cavo, anche perchè il vecchio può non garantire valori di impedenza ottimali per il corretto funzionamento dell'inverter e quindi limitare le perdite per effetto joule, ciò dipende dalla distanza e dalla sezione del conduttore.<br><br>saluti</div></div><br>>Non credo che tu abbia chiarito il concetto.....<br>Possibilissimo...<br><br>>come è possibile che una quota di energia prodotta dall'impianto venga assorbita dalle utenze<br>>dell'abitazione?<br>Accade proprio questo...egomet dovrebbe averti chiarito il concetto.<br><br>>Evidentemente non hai ben chiare le modalit&agrave; di connessione alla rete...<br>Fammi capire come stanno le cose...<br><br>>Se ho ben capito, il contatore in corrisondenza dell'inverter è opzionale, e se decidi di installarlo, lo fai per<br>>tenere sott'occhio la produzione del tuo impianto.<br>Non mi risulta stiano cosi' le cose...non penso si possa decidere...se hai dei casi reali esponili pure...siamo tutti in attesa di informazioni.<br><br>>Dal momento che viene retribuita tutta l'energia immessa in rete, e scontata tutta quella consumata (nel<br>>senso che se consumi una quantit&agrave; minore o uguale dell'energia che produci non paghi neanche la bolleta<br>>ENEL), allora che senso ha che una quota di energia prodotta dall'impianto venga assorbita dalle utenze<br>>dell'abitazione?<br>Non mi risulta stiano cosi' le cose...il discorso e' gia' stato affrontato...tu consiglio di leggerti i messaggi passati...e se continui ad avere qualche dubbio chiedi pure.<br><br>Ciao<br>Bolle

08-06-2006, 17:28
Salve, per bolle....<br><br>sinceramente mi hai fatto venire un pò di dubbi, visto che non ho esmpi concreti da portarti.<br><br>Ma siccome ho letto la normativa varie volte penso di non aver fatto errate interpretazioni.<br>comunque mi scuso se sono sembrato un pò scortese...<br><br>Volevo rimandarti rimandarti alla parte del forum, iniziata da Catanò, sul costo dell'impianto FV....<br>mi sembra proprio che lì, venga ribadito varie volte il concetto che ho espresso:<br>&lt;&lt; viene retribuita tutta l'energia immessa in rete, e scontata tutta quella consumata (nel senso che se consumi una quantit&agrave; minore o uguale dell'energia che produci non paghi neanche la bolleta ENEL), >><br><br>non so che dire, illuminami&#33;<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (egomet @ 8/6/2006, 08:34)</div><div id="quote" align="left">il concetto è molto chiaro.<br>tu puoi consumare la corrente che produce il tuo impianto perchè di fatto l&#39;impianto si collega in parallelo con la rete domestica.<br>il cavo che arriva dal &quot;primo&quot; contatore (il tuo consumo) è il medesimo che usi per cedere energia alla rete.<br>funziona come una canna dell&#39;acqua che puo&#39; essere percorsa nei due sensi. di notte quando prelevi energia la corrente va in un senso. di giorno il tuo eccesso se c&#39;è va nell&#39;altro senso.<br>capisci qundi che il &quot;secondo&quot; contatore non misura tutta l&#39;energia che produce il tuo impianto am solo quella che tu non usi.<br>il terzo contatore si rende necessario subito a valle dell&#39;inverter per misurare tutta l&#39;energia che prouci.<br>ovvio se decidi di dare alla rete tutta la oproduzione senza nessun collegamento con l&#39;impianto elettrico esistente il terzo e il secondo contatore coincideranno....pero&#39; così perderai tutti i vantaggi dello scambio sul posto &#33;&#33;&#33;</div></div><br>Ciao Egomet,<br><br>allora secondo quello che mi dici, dall&#39;inverter io posso collegarmi direttamente ai morsetti dell&#39;interruttore differenziale che ho all&#39;ingresso dell&#39;abitazione, senza dover arrivare con un nuovo cavo al contatore ENEL che sta a circa 70 metri dall&#39;abitazione....<br><br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/513a97448fc68e0727f3869d8044339e.gif" alt=":rolleyes:"><br><br><br>saluti

snapdozierxxxxxxxxxxxxxxxx
08-06-2006, 17:44
Dipende dall&#39;Enel, ma devi in ogni caso, prima di entrare nell&#39;impianto, mettere il contatore immediatamente dopo l&#39;inverter. Protetto con un magnetotermico. L&#39;Energia che produci ti viene pagata in base a questo primo contatore. Gli altri due, quelli al limite della propriet&agrave; misurano invece il dare avere con l&#39;Enel. Se consumi meno di quello che produci la parte in più non ti viene nè pagata e incentivata. Se l&#39;Enel vuole che i contatori siano tutti al limite della propriet&agrave; devi portare la linea fino al quadro dei contatori.

NonSoloBolleDiAcqua2
08-06-2006, 17:45
x Mastervolt,<br>non sei stato scortese e non ti devi scusare....ma i dubbi che hai sollevato sono molteplici...io mi sono riferito solo a quelli tecnici e non a quelli riguardanti la normativa (per altro discutibili anche quelli).<br>Ciao<br>Bolle<br>PS:Il Sole puo&#39; illuminarti...purtroppo non io...altrimenti stavo davanti ai miei pannelli.

08-06-2006, 18:11
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (snapdozier @ 8/6/2006, 18:44)</div><div id="quote" align="left">L&#39;Energia che produci ti viene pagata in base a questo primo contatore. Gli altri due, quelli al limite della propriet&agrave; misurano invece il dare avere con l&#39;Enel. Se consumi meno di quello che produci la parte in più non ti viene nè pagata e incentivata</div></div><br>Ciao, snap<br><br>ho chiamato al num verde 800161616 per info, ed mi hanno detto quello che hai giustamente scritto tu<br> saluti<br><br>p.s. il numero verde è del GRTN

LucaSolar77
29-06-2006, 12:58
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Albedo79 @ 8/5/2006, 22:19)</div><div id="quote" align="left">il 3° CONTORE SARa' INSTALLATO SUL CONFINE DI PROPRIETA' CON 1 LINEA DEDICATA SECONDO CEI EN ........ (TUBO CORRUGATO) <i><b>PROTETTO</b></i><br><br>se avete notizie nuove ditemelo</div></div><br>E' anche il mio caso. L'ENEL è della provincia di Latina

02-07-2006, 07:29
A me invece l&#39;hanno messo a valle dell&#39;inverter nel sottotetto vicino alla mia camera.<br>(Enel Distribuzione - zona di Melzo, provincia di Milano)<br><br>Andrea