PDA

Visualizza la versione completa : Motore di Schietti - Energia per tutti



14-03-2006, 13:54
Abbiamo trovato in internet a questo link<br><a href="http://www.free-people-world.com/1/campagne-attivita/vita-amore/2005/12/il-motore-di-schietti-energia-per.html" target="_blank">http://www.free-people-world.com/1/campagn...nergia-per.html</a><br>questo motore, a noi sembra che funzioni e possa produrre energia, che ne pensate?<br><br>Copio e incollo:<br><br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e09613c7e29016722f49ea15c74226f4.jpg" /><br><br><span style="font-size:100%;">Attraverso il Principio di Archimede si riesce a trasformare la forza di gravit&agrave; in energia cinetica ed è possibile produrre energia elettrica in modo apparentemente innocuo, 365 giorni su 365, 24 ore su 24, a tutte le latitudini in quantit&agrave; proporzionalmente maggiori e più economiche rispetto ai pannelli solari ed alle turbine a vento.<br><br>E' necessario avere un cilindro pieno d'acqua e una palla d'acciaio da riempire d'aria alla base del cilindro in modo che possa risalire alla superficie, e da riempire d'acqua in superficie in modo che possa ritornare alla base.<br><br>Per riempire la palla d'aria alla base del cilindro è necessario usare il trucco della paratia con le sezioni scorrevoli. Vediamo come.<br><br>La paratia è composta di varie parti. Una parte superiore normale, una seconda parte con un buco nel centro per indirizzare l'aria esattamente dentro la palla, una terza parte cava piena d'aria e infine una quarta parte che possa colmare la cavit&agrave;.<br><br>Nel Disegno 1 la paratia si colloca sotto la palla.<br><br>Nel Disegno 2 viene ritratta la parte superiore della paratia e l'aria va a collocarsi dentro nella palla mentre l'acqua prende il suo posto nella cavit&agrave; come si vede nel Disegno 3.<br><br>Nel Disegno 4 la sezione della paratia col buco viene ritratta mentre la cavit&agrave; viene colmata facendo tornare l'acqua nel cilindro.<br><br>Nel Disegno 5 viene ritratta anche l'ultima sezione e la cavit&agrave; viene nuovamente riempita d'aria.<br><br>L'energia viene prodotta dal movimento della palla, che salendo, pur essendo piena d'aria, sviluppa forza come se fosse piena d'acqua.<br><br>Un palla d'acciaio cava del volume di un metro cubo e del peso di 50 chili, riuscirebbe a portare alla cima del cilindro un sasso di circa 950 chili. Una forza molto superiore a quella necessaria per aprire e chiudere le paratie e riempirla d'aria.</span><br><br><span style="font-size:100%;">Per produrre energia elettrica è sufficiente applicare alla palla un pistone come quello dei motori a scoppio, oppure una turbina o un elica. Oppure ancora dei sensori magnetici lungo la parete del cilindro.<br><br>Il Motore di Schietti può essere costruito anche in miniatura per tutte le necessit&agrave;, anche uno per ogni elettrodomestico, in modo da rendere ciascun televisore, lavatrice, frigorifero, pc... utilizzabile in proprio senza bisogno di un impianto elettrico centralizzato.<br><br>La quantit&agrave; di energia che si potrebbe produrre è proporzionale all'altezza dell'impianto perchè l'energia spesa per riempire la palla d'aria è sempre la stessa, mentre l'energia prodotta aumenta proporzionalmente all'altezza del cilindro.<br><br>E' il momento di farlo dai, ci stai? Ci aiuti a metterlo in produzione e risolvere il problema energetico per tutti?</span><br>

14-03-2006, 14:31
Ciao CarlettoSauro, benvenuto.<br>Lascia perdere questa idea, non funziona.<br>In rete ci sono dei dispositivi simili, ma più intriganti. Tutti inevitabilmente fallimentari, purtroppo.<br>Ciao, Hike <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ab94c3b6ebc8b70a8419c67dc7c55ae6.gif" alt="smile.gif">

14-03-2006, 14:37
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(hike @ 14/3/2006, 14:31)</div><div id="quote" align="left">Ciao CarlettoSauro, benvenuto.<br>Lascia perdere questa idea, non funziona.<br>In rete ci sono dei dispositivi simili, ma più intriganti. Tutti inevitabilmente fallimentari, purtroppo.<br>Ciao, Hike <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/b49d96c71eaa5bb0a8151c154bddae84.gif" alt="smile.gif"></div></div><br>invece a noi risulta che funzioni, abbiamo fatto i calcoli con tre ingegneri e funziona, l'energia spesa per muovere le paratie è minore di quella che produce la palla per salire e scendere, perchè l'energia spesa per muovere quelle paratie è sempre la stessa mentre l'energia prodotta dalla palla aumenta con l'altezza del cilindro. Non è moto perpetuo, sfrutta la forza di gravit&agrave; e le propriet&agrave; dei liquidi, se non c'è forza di gravit&agrave; non funziopna.

14-03-2006, 14:41
Si CarloSauro, se i tre ingegneri si sono concentrati sul lavoro di apertura delle paratie e valvole varie, potrei anche essere daccordo.<br>Ma chi è che compie il lavoro sull'aria per convincerla a superare la pressione data da quella colonna d'acqua ??<br>Hike <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/71535891b1b36788dee67cfbdd560ea5.gif" alt="smile.gif"><br><br>PS: scusa, voi chi ?? :o

14-03-2006, 14:48
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(hike @ 14/3/2006, 14:41)</div><div id="quote" align="left">Si CarloSauro, se i tre ingegneri si sono concentrati sul lavoro di apertura delle paratie e valvole varie, potrei anche essere daccordo.<br>Ma chi è che compie il lavoro sull'aria per convincerla a superare la pressione data da quella colonna d'acqua ??<br>Hike <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/160d642d956e1a1ed5c1b45c09384f93.gif" alt="smile.gif"><br><br>PS: scusa, voi chi ?? :o</div></div><br>basta che prendi una qualsiasi bottiglia d'acqua vuota di plastica piena d'aria chiusa col tappo, vai sott'acqua e sviti il tappo, l'aria esce ed entra l'acqua... non capisco cosa stai dicendo, nel momento che ritrai la paratia di chiusura l'aria automanticamente esce e va a collocarsi dentro la palla mentre al suo posto si sistema l'acqua.

14-03-2006, 14:52
CarloSauro,<br>fin qui la parte più facile. Poi la bottiglia v&agrave; a fondo, ma chi la riporta a galla ??<br>L'aria mi dirai, ma chi la ripompa dentro se sopra c'è qualche metro d'acqua ?? Un compressore, un omino munito di pompa ??<br>Che rendimento complessivo hai, allora ??<br>Scusa, parli spesso al plurare; ma voi chi ??<br>Ciao, Hike <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/87efc6da7c206e76dfe40757efe5a861.gif" alt="smile.gif">

14-03-2006, 14:55
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(hike @ 14/3/2006, 14:52)</div><div id="quote" align="left">CarloSauro,<br>fin qui la parte più facile. Poi la bottiglia v&agrave; a fondo, ma chi la riporta a galla ??<br>L'aria mi dirai, ma chi la ripompa dentro se sopra c'è qualche metro d'acqua ?? Un compressore, un omino munito di pompa ??<br>Che rendimento complessivo hai, allora ??<br>Scusa, parli spesso al plurare; ma voi chi ??<br>Ciao, Hike <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/70c0bf0eb3d200f83df6012fa27db4d7.gif" alt="smile.gif"></div></div><br>non hai letto neanche le istruzioni del disegno, dai non prendermi in giro non ho voglia. Se abbiamo fatto fari i conti a tre ingegneri gi&agrave; non sono da solo, sono io più tre ingegneri, poi il signor schietti, l'inventore e siamo gi&agrave; in cinque. Fai calcoli seguendo le istruzioni del disegno se sei ingegnere, se no perfavore astieniti.

14-03-2006, 14:59
CarloSauro,<br>i "calcoli" che dici li sò fare, ma mi astengo di fronte ad una maggioranza per, numero e qualit&agrave;, così schiacciante &#33;&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/bc84c40a777bae79649ad004f8309317.gif" alt="happy.gif"><br>Adieu, Hike <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/de44b457e8e22a91fca839fd5fcb3bde.gif" alt="smile.gif"><br><br><span class="edit">Edited by hike - 14/3/2006, 15:00</span>

14-03-2006, 15:15
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (hike @ 14/3/2006, 14:59)</div><div id="quote" align="left">CarloSauro,<br>i "calcoli" che dici li sò fare, ma mi astengo di fronte ad una maggioranza per, numero e qualit&agrave;, così schiacciante &#33;&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/2328a71215f8dc6d8b60ae4272568a15.gif" alt="happy.gif"><br>Adieu, Hike <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/66a643de767f0774daadcfee9be946f9.gif" alt="smile.gif"></div></div><br>Grazie Hike, scusami però è una cosa seria, se vogliamo dibattere bisogna farlo seriamente perchè forse siamo di fronte ad una invenzione che cambierebbe completamente la storia della produzione di energia..<br><br> A noi ripeto risulta che per i movimenti delle paratie scorrevoli si spenda sempre la stessa quantit&agrave; di energia qualsiasi sia l'altezza del cilindro, mentre a seconda dell'altezza del cilindro la quantit&agrave; di energia prodotta aumenterebbe.<br><br>Forse ci sarebbe un consumo di guarnizioni e la perdita di qualche goccia o litro d'acqua (a seconda delle dimensioni ) nei movimenti delle paratie scorrevoli perchè non sarebbe possibile una impermeabilizzazione perfetta, ma il surplus di energia prodotta è tale che non ci sarebbe problema a reinserirla nel cilindro con una normale pompa.<br><br>A voi cosa risulta?

celerone
14-03-2006, 15:38
bhe ......allora cosa aspetti a provare...........................mi sembra la proposta piu adeguata..........poi ci illustri il tutto.......che ne dici...........ciao celeron

14-03-2006, 15:58
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(celerone @ 14/3/2006, 15:38)</div><div id="quote" align="left">bhe ......allora cosa aspetti a provare...........................mi sembra la proposta piu adeguata..........poi ci illustri il tutto.......che ne dici...........ciao celeron</div></div><br>purtroppo nessuna azienda anche pagando lautamente si presta a mettere in produzione questo motore per paura di eventuali ritorsioni delle multinazionali dell'energia. Deve diventare una voce di popolo, un movimento che esige che sia messo in produzione, non vediamo altra via.<br><br>La palla potrebbe anche essere riempita d'aria con un mantice con un foro d'uscita dell'aria all'interno del cilindro piccolissimo in modo che la pressione esercita dal mantice sul foro d'uscita dell'aria sia superiore a quella dell'acqua. Pian pianino entrerebbe nel cilindro l'aria sufficiente a riempire la palla. per accelerare bisognerebbe fare vari mantici e un punto di raccolta dell'aria in modo che mentre la palla sale e scende possano continuare a soffiare dentro il cilindro aria.<br><br>Poi il signor schietti ci ha illustrato altri 10 modi per riempire quella palla, è incredibile. Si può riempire in ogni modo. Bisogna creare un movimento di opinione per meterla in produzione. Per voi?

14-03-2006, 16:34
per chi fosse interessato ad altre varianti, con una semplice leva con braccio lungo più o meno come l'altezza del cilindro si può pressare l'aria per inserirla all'interno del cilindro.<br><br>Il bilancio energetico sarebbe positivo perchè se il cilindro fosse alto 20 metri, la palla di un metro cubo potrebbe portare 1000 chili a 20 metri d'altezza,<br><br>invece per azionare la leva, se è lunga a sufficienza, i mille chili sarebbe sufficienti riporli d un paio di metri d'altezza.<br><br>Però non è molto differente dal sistema del mantice. Anche il mantice è una leva. Insomma ci sono tantissimi modi per poterla gonfiare. Con carrucole, leve, vasi capillari, ...<br><br>Ci state a fare un movimento d'opinione?

14-03-2006, 16:53
be...io riesco a vedere anche un sistema chiuso su se stesso a ruota...ma anche se funzionasse (il che sarebbe interesante provarlo) quanto guadagneresti? un ciclo completo dura non poco.. o no?

14-03-2006, 17:18
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(spaico @ 14/3/2006, 16:53)</div><div id="quote" align="left">be...io riesco a vedere anche un sistema chiuso su se stesso a ruota...ma anche se funzionasse (il che sarebbe interesante provarlo) quanto guadagneresti? un ciclo completo dura non poco.. o no?</div></div><br>non stiamo parlando di moto perpetuo in assenza di aria e forza di gravit&agrave;. Il motore di schietti sfrutta la forza di gravit&agrave; e le propriet&agrave; dei liquidi. In assenza di forza di gravit&agrave; non funzionerebbe. Come un pannello solare non funziona senza sole, o una turbina a vento non funziona senza vento, il motore di schietti non funziona senza foza di gravit&agrave;.<br><br>Però se intendevi altro, certamente anche attraverso ruote e currucole si può ottenere una leva e quindi una pressione dell'aria superiore a quella dell'acqua alla base del cilindro, basta che il foro d'immissione dell'aria sia piccolo nella misura giusta.

eroyka
14-03-2006, 17:18
Ciao carlettosauro,<br>che io sappia quando le aziende vengono pagate per il loro lavoro non ci sono multinazionali che tengano: il lavoro te lo fanno. Poi, ben prima di parlare di produzione di scala bisogna avere in mano prototipi funzionanti. Gli ingegneri queste cose le sanno bene.<br><br>Avete in mano un prototipo? Funziona? Postaci, per iniziare, i vostri calcoli. Gli daremo una lettura e vediamo se c'è spazio per un overunity decente per una commercializzazione. Ti faccio presente però che se l'overunity non supera le 3-4 volte dell'energia immessa... non si va da nessuna parte.<br><br>Fammi sapere.<br>Roy

14-03-2006, 17:25
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(eroyka @ 14/3/2006, 17:18)</div><div id="quote" align="left">Ciao carlettosauro,<br>che io sappia quando le aziende vengono pagate per il loro lavoro non ci sono multinazionali che tengano: il lavoro te lo fanno. Poi, ben prima di parlare di produzione di scala bisogna avere in mano prototipi funzionanti. Gli ingegneri queste cose le sanno bene.<br><br>Avete in mano un prototipo? Funziona? Postaci, per iniziare, i vostri calcoli. Gli daremo una lettura e vediamo se c'è spazio per un overunity decente per una commercializzazione. Ti faccio presente però che se l'overunity non supera le 3-4 volte dell'energia immessa... non si va da nessuna parte.<br><br>Fammi sapere.<br>Roy</div></div><br>se te ne intendi i calcoli li deduci dai dati che abbiamo inserito prima, non c'è bisogno di altri calcoli, se non te ne intendi non ti sarebbero sufficienti i calcoli.<br><br>Nel primo modello l'energia spesa per muovere le paratie è uguale indipendentemente dall'altezza del cilindro, mentre l'energia prodotta aumenta con l'altezza del cilindro.<br><br>Nel secondo modello se fai un mantice della stessa altezza e dimensione del cilindro,fai di 20 metri, e ci metti sopra un peso di 950 chili, ci gonfi circa 100 volte la palla, mentre l'energia necessaria per riportare il peso alla cima è uguale a quello di un movimento in risalita, quindi il lavoro utile è circa di 99 volte, sempre che non si voglia sfruttare anche il moto in discesa. Ma noi la discesa gliela lasceremmo compiere al massimo della velocit&agrave; per risparmiare tempo.

14-03-2006, 18:02
in base ai nostri calcoli i difetti di questo motore sono il peso, lo spazio e la scarsit&agrave; di energia prodotta proporzionalmente al peso ed allo spazio.<br><br>Potrebbe essere montato su navi o treni, ma non su aerei o automobili. Basti pensare all'eventualit&agrave; che l'auto incontri una salita.<br><br>Però sicuramente produrrebbe una quantit&agrave; di energia maggiore di un pannello solare o di una turbina vento e soprattutto 24 ore su 24.<br><br>Quindi non risolverebbe in toto tutti i problemi di approvigionamento energetico e trazione, però sicuramente potrebbe dare un grosso contributo, anche perchè potrebbe essere utilizzato per produrre idrogeno per macchine ed aerei.<br><br>Anche per uso domestico cittadino, la produzione sarebbe appena necessaria per il funzionamento degli elettrodomestici perchè messo in una stanza o su balcone di un appartamento, occuperebbe spazio e peserebbe molto, ne andrebbero messi più di uno in ogni appartamento, ma l'altezza del soffito ne limiterebbe le prestazioni e l'energia andrebbe accumulata in batteria o rivenduta alle societ&agrave; elettriche.<br><br>Però sicuramente meglio di un pannello solare o di una turbina a vento che negli appartementi in citt&agrave; non possono essere utilizzati.<br><br>

14-03-2006, 18:48
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(eroyka @ 14/3/2006, 17:18)</div><div id="quote" align="left"><br>che io sappia quando le aziende vengono pagate per il loro lavoro non ci sono multinazionali che tengano: il lavoro te lo fanno.</div></div><br>purtroppo per il possesso del mercato dell'energia si combattono guerre con decine di migliaia, complessivamente milioni di morti.<br><br>Finalmente ora dopo tanti anni sta iniziando la vera crisi petrolifera, l'esaurimento progressivo dei pozzi. Inoltre le multinazionali produttrici di elettrodomestici gradirebbero un arricchimento dei paesi poveri per entrare in quei mercati. Quindi forse è il momento giusto.<br><br>Però secondo noi va progressivamente introdotto l'argomento con adesioni, raccolte firme e voci di popolo, perchè non ci sentiamo di mettere a repentaglio la vita di nessuno.<br><br>esistono gi&agrave; altri prodotti per produrre energia rinnovabile e quindi non siamo disposti a rischiare tutto per un prodotto molto più efficiente, ma non completamente rivoluzionario.<br><br>Voi cosa ne pensate?<br>

ElettroRik
14-03-2006, 19:22
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 14/3/2006, 18:48)</div><div id="quote" align="left">..........<br>Voi cosa ne pensate?</div></div><br>Ciao, appoggio ciò che ti ha detto Hike all'inizio.<br>Nel conto del lavoro per comprimere l'aria vi sfugge qualcosa... Guardati un po' le leggi fisiche sulla compressione dei gas...<br><br>In ogni caso, come ti ha gi&agrave; suggerito ERoyka, uno dei pochi qui che potrebbe fare davvero qualcosa di serio per te, il miglior modo per confutare tutte le nostre perplessit&agrave; è presentatri con un modello funzionante.<br><br>Gi&agrave; un filmato di un modellino in scala basterebbe per smuovere i primi 'agganci'.<br><br>Fidati, è la via migliore, al di l&agrave; ti tante inutili chiacchiere.<br><br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/729848c484aabab92dafcc0995dc1beb.gif" alt="biggrin.gif"><br><br><span class="edit">Edited by ElettroRik - 14/3/2006, 19:23</span>

14-03-2006, 20:52
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(ElettroRik @ 14/3/2006, 19:22)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 14/3/2006, 18:48)</div><div id="quote" align="left">..........<br>Voi cosa ne pensate?</div></div><br>Ciao, appoggio ciò che ti ha detto Hike all'inizio.<br>Nel conto del lavoro per comprimere l'aria vi sfugge qualcosa... Guardati un po' le leggi fisiche sulla compressione dei gas...<br><br>In ogni caso, come ti ha gi&agrave; suggerito ERoyka, uno dei pochi qui che potrebbe fare davvero qualcosa di serio per te, il miglior modo per confutare tutte le nostre perplessit&agrave; è presentatri con un modello funzionante.<br><br>Gi&agrave; un filmato di un modellino in scala basterebbe per smuovere i primi 'agganci'.<br><br>Fidati, è la via migliore, al di l&agrave; ti tante inutili chiacchiere.<br><br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/c4b66e8ffe2299b4112c99d093eab10e.gif" alt="biggrin.gif"></div></div><br>grazie della risposta e dell'interessamento, i calcoli sono così evidenti e il modello a mantice è così facilmente costruibile da sè che non c'è bisogno di quello che chiedi. Se non sei interessato non è un problema, abbiamo bisogno di gente interessata per costruire una voce di popolo sulla necessit&agrave; di mettere in produzione il motore di schietti. Senza consenso popolare noi non ci assumiamo responsabilit&agrave; e non lo mettiamo in produzione perchè sono scelte troppo grosse per singoli individui. Vanno fatte dalla collettivit&agrave; o da uqlche pazzo però dopo che la collettivit&agrave; si sia gi&agrave; ampiamente preparata alla problematica ed ai cambiamenti che ne deriverebbero.

14-03-2006, 21:28
per chi fosse interessato ma giustamente avesse delle perplessit&agrave;:<br><br>se noi mostrassimo un modellino, chiunque potrebbe sostenere che c'è un trucco...<br><br>se noi mostrassimo i calcoli, ci direbbero di fare anche un modellino...<br><br>e se noi mostrassimo nuovamente il modellino ce lo smonterebbero cercando il trucco...<br><br>è una strada che abbiamo gi&agrave; percorso, volevamo incominciare a produrne alcuni e poi via via aumentare il numero di quelli in circolazione.<br><br>Sono sorti problemi.<br><br>Secondo noi, però potremmo sbagliarci, va creata inizialmente una cerchia sempre più ampia di persone che con propri calcoli e propri modelli sperimentali sia certa che il motore produca energia in quantit&agrave; maggiori di un pannello solare o di una turbina a vento.<br><br>Poi su questa forza di un consistente numero di persone competenti che testimoniano a favore del motore costruire ulteriori adesioni, raccolte firme e finalmente effetti dimostrativi con notai ed ingegneri che testimonino.<br><br>Non vediamo altra via, se qualcuno pensa che ci sia una via migliore proponga pure.

ElettroRik
14-03-2006, 21:30
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b> (carlettosauro @ 14/3/2006, 20:52)</div><div id="quote" align="left">grazie della risposta e dell'interessamento, i calcoli sono così evidenti e il modello a mantice è così facilmente costruibile da sè che non c'è bisogno di quello che chiedi. Se non sei interessato non è un problema, abbiamo bisogno di gente interessata per costruire una voce di popolo sulla necessit&agrave; di mettere in produzione il motore di schietti. Senza consenso popolare noi non ci assumiamo responsabilit&agrave; e non lo mettiamo in produzione perchè sono scelte troppo grosse per singoli individui. Vanno fatte dalla collettivit&agrave; o da uqlche pazzo però dopo che la collettivit&agrave; si sia gi&agrave; ampiamente preparata alla problematica ed ai cambiamenti che ne deriverebbero.</div></div><br>Forse il giorno che proverai a costruirlo scoprirai che le nostre osservazioni non furono così sbagliate, e che tu per presunzione non hai voluto nemmeno considerare, trovando certamente più comodo credere che il consiglio ti sia venuto da sprovveduti.<br>Forse.<br><br>Comunque, fa come vuoi, no problem..<br><br>Però, lasciatelo dire: pessimo modo di porti qui dentro. Sei al primo post ed hai appena preso a pesci in faccia 2 persone che di esperienza in queste cose ne hanno parecchia.<br>Certamente più di te, me e i tuoi ingegneri messi insieme.<br><br>Peccato. Occasione sfumata.... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/b637de51bf8d7a2c453e69fac6cca658.gif" alt="cry.gif"><br><br>[ Modificato ]<br><br>Acc.... mi sa che il tuo personaggio è l'ennesima provocazione di qualcuno. E' bastato cercare "motore di schietti" su Google:<br><a href="http://italy.indymedia.org/news/2006/03/1010527_comment.php" target="_blank">http://italy.indymedia.org/news/2006/03/1010527_comment.php</a><br><a href="http://italy.indymedia.org/news/2006/03/1008436_comment.php" target="_blank">http://italy.indymedia.org/news/2006/03/1008436_comment.php</a><br><br>DA CUI EMERGE CHE IL TUO AMICO SCHIETTI E' PIU' UN PERSONAGGIO DI SPETTACOLO che un tecnico, e che :<br><br>SCHIETTI E LA GRANDE INVENZIONE<br>Qui la grande campagna su "Le Palle di Schietti", una specie di catena di Sant'Antonio: <a href="http://lepalledischietti.splinder.com/" target="_blank">http://lepalledischietti.splinder.com/</a><br><br>Poi, leggendo queso forum c'è pure qualcuno che ci ha lavorato, concludendo che...<br><a href="http://www.forumcommunity.net/?t=576440&amp;st=0" target="_blank">http://www.forumcommunity.net/?t=576440&st=0</a><br><a href="http://www.forumcommunity.net/?act=ST&amp;f=37&amp;t=576440&amp;s=" target="_blank">http://www.forumcommunity.net/?act=ST&...t=576440&s=</a><br><br>Guarda che qui ci sono anche bimbi svegli&#33;<br><br><span class="edit">Edited by ElettroRik - 14/3/2006, 21:54</span>

14-03-2006, 22:00
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(ElettroRik @ 14/3/2006, 21:30)</div><div id="quote" align="left">[QUOTE=carlettosauro,14/3/2006, 20:52]<br>Comunque, fa come vuoi, no problem..<br><br>Però, lasciatelo dire: pessimo modo di porti qui dentro. Sei al primo post ed hai appena preso a pesci in faccia 2 persone che di esperienza in queste cose ne hanno parecchia.</div></div><br>se non sei interessato fatti da parte il peso storico sulle spalle di questa cosa non lo stai portando tu.<br><br>vedi che sorgono problemi.... tu non hai dimostrato che non funiona, ma stai cominciando a fare problemi.<br><br>per questo stiamo cercando persone che come me siano arrivate con propri calcoli alle conclusioni e quindi possano asserire in certezza che il motore funzioni senza cadere trappola di provocazioni o azioni di contrasto.

ElettroRik
14-03-2006, 22:07
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b> (carlettosauro @ 14/3/2006, 22:00)</div><div id="quote" align="left">.... tu non hai dimostrato che non funiona, ma stai cominciando a fare problemi.<br><br>per questo stiamo cercando persone che come me siano arrivate con propri calcoli alle conclusioni e quindi possano asserire in certezza che il motore funzioni senza cadere trappola di provocazioni o azioni di contrasto.</div></div><br>Scusa ma dei tuoi calcoli non mi fido. E poi, sei tu che devi dimostrare che funziona SE VUOI PROPORTI, non io a dimostrare di no.<br><br>Fai un prototipo, mostralo, e ne riparliamo. Questo è l'atteggiamento che ti conviene aspettarti da chiunque.<br><br>Se nò, predica Berto, che predichi al deserto....<br><br>Passo e chiudo.<br><br><span class="edit">Edited by ElettroRik - 14/3/2006, 22:09</span>

14-03-2006, 22:22
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(ElettroRik @ 14/3/2006, 22:07)</div><div id="quote" align="left">[QUOTE=carlettosauro,14/3/2006, 22:00]<br><br>Fai un prototipo, mostralo, e ne riparliamo. Questo è l'atteggiamento che ti conviene aspettarti da chiunque.<br><br>Se nò, predica Berto, che predichi al deserto....<br><br>Passo e chiudo.</div></div><br>te l'ho gi&agrave; spiegato, se fai un prototipo ti dicono che c'è il trucco,<br>se fai i calcoli non li capiscono o se li capiscono ti dicono di fare il prototipo<br>e se fai il prototipo te lo smontono per vedere il trucco...<br><br>servono persone che arrivino a capire con la propria testa o costruendo un proprio prototipo, che il motore funziona ed aiutino a fare blocco, forza, fino ad arrivare ad un numero critico con effetti dimostrativi con ingegneri e notai che testimonino con firma legale che il prototipo funziona senza trucchi e produce energia elettrica.<br><br>Per il resto se vuoi discutere di Schietti, della campagna per eliminare la povert&agrave; di cui è il promotore, se vuoi discutere di calcio, se vuoi dire che non funziona senza portare prove, sei libero di farlo, però ti ringrazieremmo tantissimo se ti astenessi o lo facessi altrove perchè quasi met&agrave; delle specie viventi negli ultimi 40 anni si sono estinte a causa dell'inquinamento e tantissima gente muore in guerre per il petrolio o soffre la povert&agrave; per scarsit&agrave; di energia.<br><br>Se con tuoi calcoli od un tuo modello invece arrivassi a capire che funziona, benvenuto e grazie per aiutarci a reggere il peso: noi siamo certi che sia un peso di gioia e non di sofferenza, però anche tanta gioia diventa pesante per pochi che la devono reggere.

KAP 15
14-03-2006, 22:39
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 14/3/2006, 15:58)</div><div id="quote" align="left">purtroppo nessuna azienda anche pagando lautamente si presta a mettere in produzione questo motore per paura di eventuali ritorsioni delle multinazionali dell'energia. Deve diventare una voce di popolo, un movimento che esige che sia messo in produzione, non vediamo altra via</div></div><br>Una domanda;<br><br>quanto costa?<br><br>Hai appena vinto un finanziamento per l'ingegnerizzazione e la realizzazione del demo.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 14/3/2006, 21:28)</div><div id="quote" align="left">e se noi mostrassimo nuovamente il modellino ce lo smonterebbero cercando il trucco...</div></div><br>Ma se il trucco non c'è allora cos'è?<br>Un Barbatrucco?<br>Realizzalo e postalo, vedrai che poi arrivano gli scettici ma anche i sostenitori, dipende da te&#33;<br><br><span class="edit">Edited by KAP 15 - 14/3/2006, 22:40</span>

ElettroRik
14-03-2006, 22:41
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b> (carlettosauro @ 14/3/2006, 22:22)</div><div id="quote" align="left">te l'ho gi&agrave; spiegato, se fai un prototipo ti dicono che c'è il trucco,<br>se fai i calcoli non li capiscono o se li capiscono ti dicono di fare il prototipo<br>e se fai il prototipo te lo smontono per vedere il trucco...</div></div><br>Se tu fossi davvero spinto dai buoni propositi che dichiari, fardello da portare, ecc.., non ti preoccuperesti se ti 'smontano il propotipo per vedere il trucco'.<br>Anzi, saresti BEN FELICE di farlo smontare e replicare da chiunque, sarebbe il miglior modo per diffonderlo.<br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1ed32ffb576e2fe6baf435f098fbeb0a.gif" alt="biggrin.gif"><br><br><span class="edit">Edited by ElettroRik - 14/3/2006, 22:42</span>

14-03-2006, 22:47
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(KAP 15 @ 14/3/2006, 22:39)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 14/3/2006, 15:58)</div><div id="quote" align="left">purtroppo nessuna azienda anche pagando lautamente si presta a mettere in produzione questo motore per paura di eventuali ritorsioni delle multinazionali dell'energia. Deve diventare una voce di popolo, un movimento che esige che sia messo in produzione, non vediamo altra via</div></div><br>Una domanda;<br><br>quanto costa?<br><br>Hai appena vinto un finanziamento per l'ingegnerizzazione e la realizzazione del demo.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 14/3/2006, 21:28)</div><div id="quote" align="left">e se noi mostrassimo nuovamente il modellino ce lo smonterebbero cercando il trucco...</div></div><br>Ma se il trucco non c'è allora cos'è?<br>Un Barbatrucco?<br>Realizzano e postalo, vedrai che poi arrivano gli scettici ma anche i sostenitori, dipende da te&#33;</div></div><br>che stupidi che siete ragazzi, è una cosa seria. Il modello ed i conti li ho gi&agrave; inseriti e non è un problema di soldi. Se ti metti in casa un prototipo i tuoi familiari o la moglie o i vicini di casa, ti cacciano di casa e cominci ad aver problemi e se lo dici in giro succede come qui adesso quello che stai facendo tu, arrivano disturbatori e provocatori fino a renderti impossibile la vita e a doverti farti ammettere che ti stavi sbagliando.<br><br>Però è evidente che la palla la si possa gonfiare, pensate al modello con la leva, "datemi una leva e vi solleverò il mondo" disse Archimede. Avete mai provato ad alzare un macigno facendo leva? Facendo leva puoi inserire l'aria nella palla, dipende dalla lunghezza della leva e dal foro d'immissione dell'aria.<br><br>Anche con un peso di soli 500 grammi applicato su un braccio di leva adeguato con foro di dimensione tale che la pressione dell'aria sia superiore a quella dell'acqua, puoi gonfiare una palla di cinque metri cubi e farla risalire anche per un cilindro a lato di una montagna di lunghezza superiore a duemila metri.... il bilancio energetico è sicuramente positivo.<br><br>Con cinquecento grammi spari a duemila metri di altezza cinque tonnellate.

14-03-2006, 23:21
nel modello proposto nel disegno iniziale che a noi risulta essere quello che occuperebbe meno spazio e sarebbe anche riproducibile in miniatura, la forza per riempire la palla e muovere le paratie si otterebbe dal movimento di discesa della palla.<br><br>Provo a spiegarmi meglio.<br><br>La palla a forma idrodinamica, nel prototipo alto 20 metri con palla da un metro cubo e peso 50 chili, verrebbe lasciata acquisire velocit&agrave; in discesa fino a dare un contraccolpo alla base di appoggio caricando un contrappeso.<br><br>Il contrappeso creerebbe la forza per aprire e chiudere le paratie attraverso dei sistemi di leve e carrucole.<br><br>Il movimento di risalita sarebbe tutto lavoro utile sfruttabile in un modo qualsiasi.<br><br>Ricordo che un corpo immerso in un liquido riceve una spinta verso l'alto pari al peso del suo volume in acqua. Una palla cava di un metro cubo di acciaio del peso di 50 chili, può portare in cima al cilindro un sasso di 949 chili.<br><br>Qualcuno si vuole aggiungere al blocco forza?<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 14/3/2006, 23:24</span>

KAP 15
14-03-2006, 23:25
La stupidit&agrave; non esiste nel mio vocabolario, "manie di persecuzione" si&#33;&#33;&#33;<br><br>Vedi di darti da fare e presenta un modello funzionante, ti ripeto, quanto costa?

14-03-2006, 23:43
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(KAP 15 @ 14/3/2006, 23:25)</div><div id="quote" align="left">quanto costa?</div></div><br>come tutte le cose, dipende dal numero di esemplari che verrebbero prodotti, ma anche a seconda del modello.<br><br>Se lo fai a mantice costa di più ed occupa più spazio.<br><br>Se lo fai a contrappeso costa meno però serve meccanica di precisione tipo orologi.<br><br>Però ti assicuro che non è quello il problema, perchè si ripagherebbe con l'energia prodotta.<br><br>bisogna creare un movimento d'opinione e trovare alternative per tutte le persone che lavorano nel settore del gas, del petrolio, del trasporto dell'energia con l'alta tensione. Piuttosto che quelli che lavorano in centrali nucleari o in paesi produttori di fonti energetiche.<br><br>per questo bisogna dibattere il tema, altrimenti scateneremmo una nuova guerra.

15-03-2006, 00:14
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(celerone @ 14/3/2006, 23:59)</div><div id="quote" align="left">be dai carletto.........preparamene 5 pezzi x modello.........il prezzo fallo tu ...so che sei onesto........celeron</div></div><br>vuoi quelli in miniatura da abbinare ad ogni singolo elettrodomestico,<br><br>quelli in versione casalinga da mettere sul balcone, sul ballatoio o in un lato delle stanze per renderti autonomo e sganciarti dalla rete elettrica,<br><br>quello in versione industriale di 20 metri di altezza<br><br>o quello versione ricaricard per le centrali idroelettriche da altezza variabile a seconda del dislivello fra il bacino e le turbine?<br><br><br><br>però capisci che se li diamo a te, poi li vogliono tutti ..<br><br>e se le compagnie petrolifere verranno estromesse dal business dell'energia, come si comporteranno?<br><br>Il prezzo del ferro per esempio rimarr&agrave; uguale o sapendo che verr&agrave; utilizzato per produrre motori di schietti aumenter&agrave; anche di cento volte il suo valore?<br><br>Ci vuole prima un accordo fra tutti i diretti interessati, altrimenti non se ne far&agrave; mai niente perchè ne verr&agrave; ostacolata la diffusione e si apriranno nuovi conflitti, verr&agrave; vietata la produzione in proprio di energia e cose del genere.<br><br>Secondo noi per metterlo in circolazione bisogna essere tutti d'accordo.

15-03-2006, 00:30
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(celerone @ 15/3/2006, 00:17)</div><div id="quote" align="left">20 metri sembrano pochi....so che ne hai anche piu' lunghi........fai 40 metri ...mi sembra un'ottima misura,almeno mia moglie cosi mi ha detto.....cosa ne fa non lo so.........ma cosi ha detto....grazie celeron<br><br>ps il colore non troppo scuro.....sai</div></div><br>come vi dicevo purtroppo appena la cosa appare fattibile e funzionante, sia per via sperimentale con prototipi, che per calcoli o per semplice deduzione, arrivano disturbatori e provocatori.<br><br>Per questo secondo noi bisogna creare un blocco forza e dibattere l'argomento in modo che tutti i diretti interessati possano prendere le misure del problema e prepararsi al cambiamento.<br><br>

15-03-2006, 00:40
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(celerone @ 15/3/2006, 00:33)</div><div id="quote" align="left">il blocco forza te lo faccio io non preoccuparti,intanto metti in produzione l'ordine,ti raccomando il colore.......celeron</div></div><br>non ti siamo nemici celeron, è una cosa seria, se non sei interessato o ti va di scherzare sull'argomento se apri un off topic è meglio, qui si sta parlando del futuro del settore energetico a livello mondiale, lo so che è difficile da capire, però è così. Vogliamo trovare soluzioni che soddisfino tutti, non vogliamo imporre nulla.

15-03-2006, 00:56
Va bene buonanotte.<br><br>torniamo alle cose serie.<br><br>Per chi abita in prossimit&agrave; di abissi marini c'è anche il modello a forma di balena in emersione. Con un semplice mantice collocato in superficie si può riempire un palla anche a 5000 metri di profondit&agrave; e sfruttare la forza in risalita. Si può farlo appunto a dimensione e forma di balena.<br><br>però noi siamo dell'idea che il modello migliore per il momento sia quello casalingo per elettrodomestici, in modo che si possa dare energia ai paesi poveri e reddito ai disoccupati, mentre nel frattempo le multinazionali dell'energia finiscono le scorte ed i giacimenti di petrolio per la trazione di macchine ed aerei.

15-03-2006, 01:14
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(celerone @ 15/3/2006, 01:02)</div><div id="quote" align="left">[QUOTE=carlettosauro,15/3/2006, 00:56].e poi non dire che non trovi nessuno che ti sta ad ascoltare........</div></div><br>le balene utilizzano normalmente questo metodo. Prima di immergersi inspirano alcuni metri cubi di aria, poi strizzano tutti gli organi diminuendo di volume ed assumendo un peso specifico superiore a quello dell'acqua andando a fondo.... poi quando arrivano sul fondo invece allargano gli organi interni, aumentano di volume e vengono a galla.<br><br>E' lo stesso metodo usato dalle foche monache delle haway per cercare cibo anche a 900 metri di profondit&agrave;.<br>

OggettoVolanteIdentificato
15-03-2006, 03:40
Scusa,ma....se usi una leva per pompare aria,(caricando un peso sulla leva),poi sto benedetto peso chi lo riporta in alto???..........sto sistema della sfera potrebbe funzionare si,ma solo svuotando l'acqua all'interno del pallone di acciaio:basta una paratia superiore.Solo che poi il livello dell'acqua sar&agrave; sceso,e occorre ripristinarlo..

eroyka
15-03-2006, 08:38
Ciao a tutti,<br>carletto, se vuoi rimanere a scrivere su questo forum ti prego di andare al concreto.<br><br>Qui da oggi si ritorna al sodo delle cose.<br><br>Ti offro un aiuto. E uno solo.<br>Portaci (o portami in privato, come preferisci) i calcoli e lo schema tecnico di costruzione di uno di questi "motori" che possa funzionare, ovviamento un modello di dimensioni ridotte, uno di queli che dici buono per gli elettrodomestici, e ci penso io a trovarti industrie e artigiani che costruiscano uno-due modelli.<br><br>Ti ripeto però, con i tuoi ingegneri, mi date TUTTO il materiale che avete studiato e che sia una base pronta per costruire il prototipo, quindi con numeri e misure e possibilmente realizzato in CAD così che sar&agrave; inserito nei software del maccinario e i pezzi usciranno precisi precisi quelli che volete. Con meccanica di precisione. Non ti preoccupare.<br><br>Ma se devi uscirtene con assurdi accordi fra tutti (ma tutti chi??) e varie idee di boicottaggi che non stanno in piedi... evita di scrivere.<br><br>Se ti interessa prenditi tutto il tempo che vuoi e quando sarete pronti mi ricontattate.<br>E' un occasione che ti do questa volta soltanto. Mi raccomando.<br><br>Invito gli altri utenti a continuare la discussione solo con argomentazioni valide. Non allunghiamo inutilmente questa discussione.<br>Grazie.<br>Roy

15-03-2006, 10:32
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(OggettoVolanteIdentificato @ 15/3/2006, 03:40)</div><div id="quote" align="left">Scusa,ma....se usi una leva per pompare aria,(caricando un peso sulla leva),poi sto benedetto peso chi lo riporta in alto???..........sto sistema della sfera potrebbe funzionare si,ma solo svuotando l'acqua all'interno del pallone di acciaio:basta una paratia superiore.Solo che poi il livello dell'acqua sar&agrave; sceso,e occorre ripristinarlo..</div></div><br>se il peso per esempio di 950 chili lo devi portare a due metri di altezza sull'estremo del braccio della leva, mentre il motore ti porta a venti metri di altezza una palla cava di un metro cubo del peso di 50 chili alla quale puoi attaccare un sasso di 949 chili.... è evidente che hai portato il peso ben 18 metri più in alto del necessario: quello è lavoro utile.<br><br>Per capire come è possibile il fenomeno dell'immissione dell'aria nel modello a mantice o a leva devi capire questa cosa:<br><br>premendo con la leva (o il mantice, o la pompa) con lo stessa identica forza (peso) diminuendo il foro di uscita aumenta la pressione d'uscita dell'aria. Ad un certo punto la pressione diventa superiore di quella dell'acqua e quindi comincia ad entrare aria nel cilindro.<br><br>Nel modello a mantice se fai un cilindro mantice (pompa) alto venti metri di circa cento metri cubi e gli riponi sopra un peso di 950 chili con un foro d'immissione dell'aria alla base del cilindro piccolo a sufficienza perchè l'aria venga sofffiata dentro il cilindro, con 950 chili riempi circa 100 volte la palla, che invece ti porterebbe alla cima del cilindro di acqua 100 volte un peso di 950 chili, quindi ci sarebbe un lavoro utile di 99 viaggi in salita, più tutti quelli in discesa.

15-03-2006, 10:55
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (eroyka @ 15/3/2006, 08:38)</div><div id="quote" align="left">Ciao a tutti,<br>carletto, se vuoi rimanere a scrivere su questo forum ti prego di andare al concreto.<br><br>Qui da oggi si ritorna al sodo delle cose.<br><br>Ti offro un aiuto. E uno solo.<br>Portaci (o portami in privato, come preferisci) i calcoli e lo schema tecnico di costruzione di uno di questi "motori" che possa funzionare, ovviamento un modello di dimensioni ridotte, uno di queli che dici buono per gli elettrodomestici, e ci penso io a trovarti industrie e artigiani che costruiscano uno-due modelli.<br><br>Ti ripeto però, con i tuoi ingegneri, mi date TUTTO il materiale che avete studiato e che sia una base pronta per costruire il prototipo, quindi con numeri e misure e possibilmente realizzato in CAD così che sar&agrave; inserito nei software del maccinario e i pezzi usciranno precisi precisi quelli che volete. Con meccanica di precisione. Non ti preoccupare.<br><br>Ma se devi uscirtene con assurdi accordi fra tutti (ma tutti chi??) e varie idee di boicottaggi che non stanno in piedi... evita di scrivere.<br><br>Se ti interessa prenditi tutto il tempo che vuoi e quando sarete pronti mi ricontattate.<br>E' un occasione che ti do questa volta soltanto. Mi raccomando.<br><br>Invito gli altri utenti a continuare la discussione solo con argomentazioni valide. Non allunghiamo inutilmente questa discussione.<br>Grazie.<br>Roy</div></div><br>Ciao, scusaci, capiamo benissimo che tu senta come un'intrusione nel tuo forum ed è giusto che tu voglia riportare l'ordine. Fra l'altro state sistemando la grafica e la struttura del forum proprio in questi giorni e quindi avrai anche altri pensieri per la testa. Però i calcoli te li abbiamo forniti. Anche le prove, con più modelli differenti.<br><br>il problema in questo momento non è metterlo in produzione, abbiamo gi&agrave; provato e sono sorti problemi non di carattere tecnico, ma di carattere psicologico e sociale.<br><br>Se vuoi metterlo in produzione devi spiegare perchè secondo te si può metterlo in produzione senza problemi. Noi abbiamo appurato che immettere sul mercato un prodotto molto più efficiente di tutti i prodotti della concorrenza crea problemi.<br><br>Secondo noi, però potremmo anche sbagliarci, lavoriamo con prove scientifiche, non a suggestioni personali, in questo momento conviene fare un blocco forza, cioè aumentare il numero delle persone che in base a propri calcoli o prototipi sperimentali possano asserire che il motore produce lavore utile.<br><br>Se non vi crea disturbo al forum, se non siete convinti, trattandosi di un solo topic e non di cento topic, vi chiedo se potete lasciarlo inserito.<br><br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9e863d22fc03b2c569612f87fb6a5d60.jpg" alt="image"><br><br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/19de75cf19ed2fd4f33b38ebb8f72ea4.jpg" alt="image"><br><br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/408505ee742dfbd8873d207d92fc1be6.jpg" width="500" /><br><br><br><br>per chi non fosse pratico di calcoli e movimento paratie, inseriamo dei disegni ed una foto di un mantice di organo.<br><br>Il mantice una volta caricato, continua a far uscire l'aria alla stessa pressione.<br><br>Diminuendo il foro d'uscita, aumenta la pressione di uscita dell'aria.<br><br>Caricando una volta il mantice si può riempire tante volte la palla.<br><br>Basta un solo movimento della palla in salita per ricaricare il mantice.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 15/3/2006, 11:04</span>

15-03-2006, 11:12
secondo noi non risulta che si creeranno problemi ad istallatori e produttori di pannelli solari. Potrebbero facilmente riconvertire e loro aziende a produzione, istallazione e manutenzione del motori di schietti.<br><br>Per benzinai ed autotrasportatori, essendo che il motore di schietti, a causa del peso, non è adatto per veicoli ed aeroplani, col tempo verr&agrave; sostituita la benzina con l'idrogeno e continuer&agrave; ad essere venduto carburante nelle stazioni di servizio. E continuer&agrave; ad esserci bisogno di trasportare il carburante con cisterne.<br><br>Il problema sorge con i produttori di petrolio, gas e uranio.<br><br>Noi crediamo che non rimangano giacimenti di tale dimensioni per pensare di poter recare danno permanente. Fra dieci-quindici anni il petrolio ed il gas saranno comunque finiti. Quindi non saremo noi a causare la fine dell'era del petrolio, ma il suo esaurimento.<br><br>Secondo voi?

eroyka
15-03-2006, 11:55
Ciao,<br>Carletto ti invito ancora a rimanere in ambito tecnico, per le risposte di tipo psicologico rivolgiti pure al forum di Rizza Psicosomatica che ti potr&agrave; aiutare molto. E' un sito molto serio.<br><br>Qui si analizza il lato tecnico.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Se vuoi metterlo in produzione devi spiegare perchè secondo te si può metterlo in produzione senza problemi. Noi abbiamo appurato che immettere sul mercato un prodotto molto più efficiente di tutti i prodotti della concorrenza crea problemi.</div></div><br>Non ho parlato di metterlo in produzione ma di verificare, creando un prototipo, la FUNZIONALITA' e SFRUTTABILITA' del fenomeno che indichi.<br>Se uno solo di questi due fattori non è soddisfatto anche se l'invenzione è vera non riuscirete mai a commercializzarlo.<br><br>Per questo è importante avere un ottimo prototipo dimostrativo. Ma è solo il PRIMO passo verso un lavoro serio e compiuto.<br><br>Sono contento di vedere un minimo di oggetto reale in fase di realizzazione ma mi sembra un pò poco... per questo vorrei ottenere da voi un VERO progetto eseguito con software CAD che si può trasformare in un oggetto concreto da testare.<br><br>Per cui ti ripeto, se avete verificato che il motore funziona dimostratelo con i calcoli. Dai calcoli si creer&agrave; un prototipo e questo potr&agrave; confermare o smentire i calcoli (che ovviamente possono contenere errori o essere incompleti e quindi portare ad un oggetto non funzionante).<br>Ma senza questo non si va da nessuna parte.<br><br>E mi raccomando: niente psicologia&#33;<br>Grazie.<br>Roy

15-03-2006, 12:12
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(eroyka @ 15/3/2006, 11:55)</div><div id="quote" align="left">Ciao,<br>Carletto ti invito ancora a rimanere in ambito tecnico, per le risposte di tipo psicologico rivolgiti pure al forum di Rizza Psicosomatica che ti potr&agrave; aiutare molto. E' un sito molto serio.<br><br>Qui si analizza il lato tecnico.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Se vuoi metterlo in produzione devi spiegare perchè secondo te si può metterlo in produzione senza problemi. Noi abbiamo appurato che immettere sul mercato un prodotto molto più efficiente di tutti i prodotti della concorrenza crea problemi.</div></div><br>Non ho parlato di metterlo in produzione ma di verificare, creando un prototipo, la FUNZIONALITA' e SFRUTTABILITA' del fenomeno che indichi.<br>Se uno solo di questi due fattori non è soddisfatto anche se l'invenzione è vera non riuscirete mai a commercializzarlo.<br><br>Per questo è importante avere un ottimo prototipo dimostrativo. Ma è solo il PRIMO passo verso un lavoro serio e compiuto.<br><br>Sono contento di vedere un minimo di oggetto reale in fase di realizzazione ma mi sembra un pò poco... per questo vorrei ottenere da voi un VERO progetto eseguito con software CAD che si può trasformare in un oggetto concreto da testare.<br><br>Per cui ti ripeto, se avete verificato che il motore funziona dimostratelo con i calcoli. Dai calcoli si creer&agrave; un prototipo e questo potr&agrave; confermare o smentire i calcoli (che ovviamente possono contenere errori o essere incompleti e quindi portare ad un oggetto non funzionante).<br>Ma senza questo non si va da nessuna parte.<br><br>E mi raccomando: niente psicologia&#33;<br>Grazie.<br>Roy</div></div><br>A te non forse non interessa la psicologia, ci devi scusare, ma è un aspetto della messa in sicurezza del prodotto. Quando un prodotto deve venire immesso sul mercato si deve valutare tutti i pro ed i contro. Si chiamano effetti collaterali. Gli americani per esempio quando lanciano bombe intelligenti non calcolano molto gli effetti collaterali. Però vanno calcolati.<br><br>Per questo non forniamo per il momento prototipi o disegno dei singoli pezzi, chi vuole se li può costruire da sè.<br><br>Per il momento a noi interessa creare blocco forza con persone che capiscano tramite calcoli o progetti sperimentali che il motore funziona e può produrre energia e facciano blocco forza per aiutarci a discernere tutte le problematiche conseguenti e prevenire problematiche peggiori dei possibili effetti benefici.<br><br>Non vogliamo creare danno a nessuno, solo effetti benefici o normali problematiche esistenziali.<br><br>Ti assicuro che è il modo giusto per procedere perchè altrimenti dopo dieci minuti senti bussare alla porta di casa, apri e ti trovi un proiettile in testa.<br><br>Ci sono dietro interessi grossi e noi prima di tutto siamo interessati a non creare danno a nessuno, neanche a noi.

15-03-2006, 12:27
Le persone impazienti ci scusino.<br><br>Allora tornando a parlare di aspetti tecnici del modello a paratie, l'energia consumata per il movimento delle paratie è proporzionale al loro peso. Quindi secondo noi andrebbero costruite in lega metallica leggera.<br><br>Per quanto riguarda l'energia necessaria a muoverle dentro al cilindro, è la stessa sia che siano disposte a 10-20-30 o 50 metri di profondit&agrave;.<br><br>Il fenomeno è facilmente dimostrabile da un sub che incontra la stessa resistenza a muoversi sott'acqua anche a differenti profondit&agrave;.<br><br>Se non fosse così, a cento, duecento, trecento metri di profondit&agrave;, la pressione dell'acqua renderebbe impossibile il movimento ai pesci. Ma anche i sommergibili ed i sottomarini invece si muovono consumando la stessa energia a qualunque profondit&agrave;.<br><br>Quindi mentre l'energia spesa per muovere le paratie è sempre uguale qualsiasi sia l'altezza del cilindro, invece l'energia prodotta aumenta proporzionalmente all'altezza del cilindro crendo lavoro utile in quantit&agrave; sufficiente per poterlo trasformare in energia elettrica.

15-03-2006, 13:01
nel disegno che ho messo nel primo post del topic, la paratia sembra collocata all'esterno del cilindro, ma in realt&agrave; è sufficiente che sia collegata tramite una presa per l'aria con l'esterno. Tutti i movimenti possono essere condotti all'interno del cilindro, volendo anche in verticale sotto alla palla.<br><br>Per l'impermeabilizzazione è sufficiente un tappo a pressione per la presa dell'aria., mentre sarebbe la stessa pressione dell'acqua del cilindro a tenere pressate una sopra l'altra le varie sezioni della paratia e quindi mantenerle impermeabili con semplici meccanismo di scorrimento all'interno di guarnizioni. Però qui le soluzioni tecniche possono essere tantissime e siamo disponibili a discuterne.<br><br>Noi insisteremmo sulla versione a paratie per via del minor spazio occupato e del minor costo. La costruzione di mantici, leve ed altri strumenti all'esterno del cilindro aumenterebbo lo spazio e l'uso di materiali, quindi il costo.<br><br>

eroyka
15-03-2006, 13:04
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Per questo non forniamo per il momento prototipi o disegno dei singoli pezzi, chi vuole se li può costruire da sè.</div></div><br>Mi spiace Carletto, ma se una persona e ancor più un gruppo di persone volessero veramente produrre qualcosa di utile e ricevessero un aiuto per la realizzazione pratica di tale progetto... stai sicuro che accetterebbero l'aiuto.<br><br>Mi sembra invece che voi parlate tanto e non volete fare i fatti. Lasciare agli altri l'onere di rifare ciò che voi DOVRESTE avere gi&agrave; realizzato è alquanto inutile e allunga inutilmente i tempi per vedere realizzata l'invenzione... o serve a far realizzare agli altri quello che voi non avete creato.<br><br>Comunque questo forum ha come obbiettivo l'analisi più tecnica e pratica possibile di ciò che viene proposto e non posso più accettare queste discussioni che NON VOGLIONO arrivare ad un punto concreto.<br><br>Per cui ti invito a proporre il vostro progetto su altri siti. Quando avrete deciso di agire concretamente saremo qui a disposizione.<br><br>Roy<br>

15-03-2006, 13:06
Ciao CarloSauro,<br>daccordo niente prototipi.<br>Ma vedo che sei abile nell'allegare immagini, ti chiedo per questo,<br>è possibile avere uno scanner dei fogli di calcolo dei tuoi tecnici relativi al dimensionamento del dispositivo ??<br>Intendo dati del problema, calcolo delle masse di aria utili, pressioni iniziali e finali, calcolo del lavoro complessivo e netto. Incluse le eventuali temperature di esercizio e semplificazioni quali trasformazioni adiabatiche reversibili considerate e dove più varie.<br>Se non si vedono i modelli e neppure uno straccio di dato, il tuo rimarr&agrave; un soliloquio senza seguito e credibilit&agrave;.<br>Grazie,<br>Hike <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/3ac854f678da682ffd15137301db92b6.gif" alt="smile.gif">

15-03-2006, 14:34
abbiamo gi&agrave; fornito sia alcuni disegni che alcuni calcoli. E non sono ancora stati discussi. Se vengono discusse ed approvateque ste fasi intermedie proseguiamo con le altre.<br><br>però è' buffa, anche se comprensibile questa cosa, perchè avviene regolarmente in qualsiasi ambito anche universitario. Noi forniamo i calcoli e dicono che non sono sufficienti, che ci vuole un prototipo. Noi forniamo il prototipo e ci dicono che c'è un trucco e che ci vogliono anche i calcoli.<br><br>Scusaci Roy, se sei paziente vedrai che ne troveremo tutti giovamento. Purtroppo la cosa non sar&agrave; breve e ti chiediamo se la puoi ospitare in questo topic sul tuo forum. Tu sei evidentemente contrario quindi eventuali nemici hanno gi&agrave; capito che ospiti la discussione per coerenza con i propositi del forum, non come supporter appartenente al blocco forza.<br><br>Allora, andiamo avanti con le spiegazioni in modo che chiunque possa arrivarci con la sua testa.<br><br>Un corpo immerso in un liquido non sente sopra di sè il peso dell'acqua, anzi, riceve una spinta verso l'alto pari al peso del suo volume in acqua. Il principio di archimede, quello per cui gridò eureka.<br><br>Quindi un corpo immerso in un liquido non trova resistenza differente da parte dell'acqua a differente profondit&agrave;.<br><br>C'è differente pressione, ma riceve sempre una spinta verso l'alto pari al peso del suo volume in acqua.<br><br>Quindi avete tutti chiaro che muovendo le paratie dentro il cilindro lo sforzo necessario è uguale qualsiasi sia la profondit&agrave; in cui venissero riposte? Avete chiaro che non trovano resistenza maggiore a seconda della profondit&agrave; perchè la spinta che ricevono è verso l'alto e non verso il basso od orizzontalmente?<br><br>Penso di sì. Chi è in grado di capire ci può arrivare bene. Basti pensare ai pesci, ai sub o ai sommergibili<br><br>Allora le domande che ci hanno fatto fra ieri e oggi altre due persone che si sono aggiunte al blocco, ormai composto da più di 100 persone sono:<br><br>1)ma quel movimento per rimuovere l'acqua da parte della paratia di riempimento non avrebbe grossi attriti?<br><br>la risposta: non è necessario rimuovere tutta l'acqua, è sufficiente rimuoverne in misura tale che lo spazio possa essere riempito nuovamente dall'aria a normale pressione ambiente, quindi il movimento della paratia di svuotamento è un normale movimento di un corpo immerso in un liquido. Non è necessario faccia attrito per rimuovere tutta l'acqua, basta che ne rimuova un po'.<br><br>2) Una volta rimossa l'acqua come si fa a riempire lo spazio di aria?<br><br>A quel punto si chiudono le paratie superiori a pressione isolando il contenuto interno della paratia dal cilindro. Basta aprire un tappo collegato con l'ambiente esterno e ritrarre nuovamente la paratia di svuotamento perchè avvenga che mentre la paratia si ritrae l'aria vada colmando lo spazio. A quel punto è sufficiente chiudere il tappo verso l'esterno ed aprire quello verso l'interno attraverso un nuovo movimento delle paratie.<br><br>In altre parole si creerebbe un ambiente intermedio, tipo per i palloni di copertura invernale dei campi da tennis le due porte fra l'ambiente esterno e quello interno. Oppure fra due scompartimenti del treno, il soffietto con le due porte. Ci sarebbe un certo sforzo per l'apertura e la chiusura delle porte, come sul treno o nei campi da tennis, ma solo al primo momento. Lo sforzo iniziale è facilmente frazionabile con una leva.

15-03-2006, 14:46
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 15/3/2006, 14:34)</div><div id="quote" align="left">abbiamo gi&agrave; fornito sia alcuni disegni che alcuni calcoli. E non sono ancora stati discussi. Se vengono discusse ed approvateque ste fasi intermedie proseguiamo con le altre.<br><br>però è' buffa, anche se comprensibile questa cosa, perchè avviene regolarmente in qualsiasi ambito anche universitario. Noi forniamo i calcoli e dicono che non sono sufficienti, che ci vuole un prototipo. Noi forniamo il prototipo e ci dicono che c'è un trucco e che ci vogliono anche i calcoli.<br>...............</div></div><br>Scusa CarloSauro, abbiamo capito che non avete prototipato.<br>Per questo motivo nessuno vuole prototipi, ti chiedevo di far vedere i vostri conti e cioè quelli dove un ingegnere impiega banalmente<br>l'equazione dei gas perfetti,<br>la costante dei gas,<br>la relazione tra pressione e volume di una trasformazione adiabatica,<br>calcola la massa di aria minima sufficiente,<br>indica la temperatura di lavoro considerata,<br>ed alla fine f&agrave; vedere un numero che esprime il lavoro netto che occorre fornire per il funzionamento della tua macchina.<br>Se non c'è niente di tutto questo, non c'è nessun ingegnere che ci ha lavorato e non esiste neanche la macchina.<br>Niente da discutere con te, continua con il tuo monologo Mr. Schietti.<br>Ciao,<br>Hike <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/75d8d180cee66e9d90b83238fc3d0c93.gif" alt="smile.gif">

15-03-2006, 14:53
Abbiamo ricevuto anche una domanda che ci chiedeva quale tipo di forza venga usata:<br><br>come abbiamo gi&agrave; detto , ma forse vale la pena di ripetere, non si tratta di moto perpetuo, ma di utilizzo della forza di gravit&agrave;.<br><br>Questo motore sfrutta la forza di gravit&agrave; attravero le propriet&agrave; dei liquidi ( e dei gas), in particolare il principio di archimede.<br><br>In assenza di forza di gravit&agrave; non funzionerebbe quindi non è moto perpetuo.<br><br>Anche i bacini idroelettrici sfruttano la forza di gravit&agrave; attraverso il compimento di un ciclo.<br><br>L'acqua evapora dagli oceani, si trasforma in vapore acqueo e nubi, quindi in pioggia e neve, cade sulle montagne e si riversa nei bacini idroelettrici di alta quota.<br><br>Nel nostro caso faremmo compiere il ciclo in un ambiente ristretto non attraverso l'evaporazione dell'acqua, ma attraverso altri principi che regolano i liquidi.<br><br>Quindi non si tratta di diavolerie o moto perpetuo, ma semplice applicazione di alcune normali e e conoasciute leggi della fisica gi&agrave; applicate in altri settori.<br><br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (hike @ 15/3/2006, 14:46)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 15/3/2006, 14:34)</div><div id="quote" align="left">abbiamo gi&agrave; fornito sia alcuni disegni che alcuni calcoli. E non sono ancora stati discussi. Se vengono discusse ed approvateque ste fasi intermedie proseguiamo con le altre.<br><br>però è' buffa, anche se comprensibile questa cosa, perchè avviene regolarmente in qualsiasi ambito anche universitario. Noi forniamo i calcoli e dicono che non sono sufficienti, che ci vuole un prototipo. Noi forniamo il prototipo e ci dicono che c'è un trucco e che ci vogliono anche i calcoli.<br>...............</div></div><br>Scusa CarloSauro, abbiamo capito che non avete prototipato.<br>Per questo motivo nessuno vuole prototipi, ti chiedevo di far vedere i vostri conti e cioè quelli dove un ingegnere impiega banalmente<br>l'equazione dei gas perfetti,<br>la costante dei gas,<br>la relazione tra pressione e volume di una trasformazione adiabatica,<br>calcola la massa di aria minima sufficiente,<br>indica la temperatura di lavoro considerata,<br>ed alla fine f&agrave; vedere un numero che esprime il lavoro netto che occorre fornire per il funzionamento della tua macchina.<br>Se non c'è niente di tutto questo, non c'è nessun ingegnere che ci ha lavorato e non esiste neanche la macchina.<br>Niente da discutere con te, continua con il tuo monologo Mr. Schietti.<br>Ciao,<br>Hike <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/82de05aff0b1ebbdc984323ab47f40c6.gif" alt="smile.gif"></div></div><br>è una cosa seria hike, non si mette sul piatto l'invenzione più importante di questo momento storico senza compenso. Se hai mai giocato a poker per vedere le carte bisogna pagare, il nostro piatto è l'eliminazione della povert&agrave; per il 2010, se puoi pagare il piatto ti facciamo vedere tutto.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 15/3/2006, 14:54</span>

15-03-2006, 15:24
allora una domanda che ci viene posta spesso per il modello a mantice:<br><br>perchè diminuendo la misura del diametro del valvolino di immissione dell'aria aumenta la sua pressione?<br><br>La risposta è semplice, perchè lo stesso peso che comprime il mantice farebbe pressione su una superficie ridotta di uscita dell'aria e quindi la pressione di uscita aumenterebbe.<br><br>L'esperimento è facilmente riproducibile per esempio con una normale pompa dell'acqua per giardinaggio. Se apri il rubinetto, e tieni la pompa in mano, se vuoi aumentare la lunghezza del getto dell'aqua devi aumentare la sua pressione di uscita ed è sufficiente con il dito otturare parte del foro d'uscita. e' un trucco che usano anche i bambini ai giardinetti per schizzarsi con le fontane.<br><br>Quindi per immettere l'aria nel fondo del cilindro all'interno della palla bisogna che sia a pressione superiore dell'acqua, altrimenti dal foro del beccuccio entrerebbe acqua dal cilindro al posto che uscire aria.<br><br>Per immettere aria quindi è sufficiente creare la giusta proporzione fra peso di compressione del mantice e foro di uscita dell'aria.<br><br>L'esperimento è riproducibile anche con una normale cannuccia da inserire dentro una bottiglia piena d'acqua.<br><br>Superando una certa pressione col soffio dell'aria nella cannuccia si riesce ad immettere aria nella bottiglia che poi naturalmente prender&agrave; la direzione verso la superficie.<br><br>Quindi per riempire la palla dentro nel cilindro non bisogna aumentare il peso sul mantice, ma diminuire il diametro del beccuccio di uscita dell'aria.<br><br>perciò con il peso caricato da un solo movimento verso l'alto della palla si può mettere un peso su di un mantice in grado di riempire anche cento volte la palla.<br><br>Si avrebbe perciò come gi&agrave; detto un lavoro utile di 99 cicli.

eroyka
15-03-2006, 15:30
Visto che si continua a sproloquiare senza andare al punto mi sento costretto a chiudere la discussione.<br><br>Entro qualche giorno verr&agrave; anche cancellata. A meno che qualcuno non fornisca dati concreti.<br><br>Mi spiace carlettosauro ma non sono disposto a far proseguire su questo forum discussioni inutili e senza un obbiettivo CONCRETO da raggiungere.<br><br><b>NOTA: Per chi volesse comunque approfondire la faccenda vi segnalo il link del nuovo forum su cui potrete farlo in tutta tranquillit&agrave; e libert&agrave;: <a href="http://www.forumcommunity.net/?c=38259" target="_blank">http://www.forumcommunity.net/?c=38259</a> </b><br><br>Buona discussione<br><br>Roy - l'amministratore<br><br><span style="color:blue"> Discussione riaperta per piet&agrave;... mi raccomando non esagerate&#33;</span><br><br><span class="edit">Edited by eroyka - 16/3/2006, 11:13</span>

Quantum Leap
16-03-2006, 10:52
Salve.<br><br>Scusate l'intromissione ma sono stato incuriosito e, inizialmente sorpreso, da questo esperimento che in realt&agrave; è una baggianata.<br><br>La pressione in fondo ad un cilindro di acqua alto 50 metri è enorme ed è calcolabile tramite la relazione di Stevino<br>p= µgh<br>dove µ è la densit&agrave; dell'acqua (1000Kg/m cubo), g è la costante di gravitazione universale (9,81 m/ secondo quadrato) e h è l'altezza della colonna d'acqua (50 metri). Sul fondo del cilindro dunque hai ben 490500 Pascal (senza contare la pressione atmosferica che preme sia sulla superficie del cilindro che esternamente ed è pari mediamente a 101320 Pascal.<br>Quindi il mantice deve pompare aria sotto la colonna imprimendole almeno 490500 Pascal. Bene. Il mantice di carta che hai postato certamente esploderebbe molto prima. Ma, ipotizzando la costruzione di un fantascientifico mantice al vanadio misto nylon iper elastico e super resistente, sussistono altri problemi.<br>La sfera cava di acciaio di un metro cubo, piena d'aria, sale verso l'alto spinta da una forza pari al peso del volume di liquido spostato a cui però devi sottrarre il peso dell'acciaio. Visto che tu dici che la sua massa è 50 Kg, il peso dell'acciaio corrisponde a 490,5 N. Questa forza che la spinge verso l'alto è pari a µgV (densit&agrave; per g per volume) quindi 9810 N, che al netto del peso dell'acciaio fanno 9319.5 N . Questo sollevamento avviene per i 50 metri della colonna d'acqua. In totale questo movimento rende <b>disponibili 465975 joule </b> SENZA CONTARE GLI ATTRITI. Bene, considerando il volume del mantice pari a 1 metro cubo , pieno d'aria a pressione atmosferica si calcola che per incrementarne la pressione interna (atmosferica = 101320 Pascal) fino al portarla al valore necessario a entrare dal fondo del cilindro d'acqua ( = 490500 Pascal) occorre comprimere il volume del mantice da 1 metro cubo fino a 0.2 metri cubi ( il calcolo è ottenibile dalla uguaglianza p1V1=p2V2, da cui ricavare V2=(p1V1)/p2 ). Fin qui tutto a posto.<br>Ora nascono i problemi. Per ottenere una trasformazione di compressione di questo tipo, il percorso meno dispendioso dal punto di vista energetico è quello di dividerla in due trasformazioni :<br>1) compressione isovolumica V1*dp = V1 *(p2-p1) = 1 m cubo * (490500 Pa - 101320 Pa) = 389180 joule.. ma non bastano, in quanto occorre portare il volume a 0,2 metri cubi - vedi considerazione più sopra.<br>2) compressione isobara p2*dV = p2 * (V1-V2) = 490500 Pa* (1 m cubo - 0,2 m cubi) = 392400 joule.<br><br>La somma di queste due energie (che corrispondono al percorso minimo teoricamente ammissibile) è pari a <b>781580 joule </b>ASSOLUTAMENTE SUPERIORE rispetto ai 465975 joule disponibili. E tutto questo senza considerare perdite.<br><br>.....<br><br>Tanti saluti.<br>

eroyka
16-03-2006, 11:11
<span style="font-size:21pt;line-height:100%"><span style="color:purple">GRAZIE QUANTUM&#33;&#33;&#33;<br><span style="font-size:14pt;line-height:100%"><span style="color:blue">Chiaro completo ed esaustivo come sempre&#33;&#33;<br><br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e122e32528ec2875aafd1b1a9dba692e.gif" alt="biggrin.gif"><br><br>Roy </span></span></span></span>

16-03-2006, 12:20
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Quantum Leap @ 16/3/2006, 10:52)</div><div id="quote" align="left">La somma di queste due energie (che corrispondono al percorso minimo teoricamente ammissibile) è pari a <b>781580 joule </b>ASSOLUTAMENTE SUPERIORE rispetto ai 465975 joule disponibili. E tutto questo senza considerare perdite.<br><br>.....<br><br>Tanti saluti.</div></div><br>Ciao.<br>Per altra strada e con altre considerazioni trovavo che la macchina fosse in "debito" teorico di circa 300.000 Joule, al netto delle ovvie perdite.<br>Risultato molto vicino a quello tuo, Quantum.<br>Rimando Carlosauro al mio primo post: non perderci tempo e non farlo perdere agli altri; il tuo motore non funziona &#33;&#33;<br>Ciao, Hike <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1d0fe06ba6e4bd88df8e6b78113b2852.gif" alt="smile.gif"><br><br><span class="edit">Edited by hike - 16/3/2006, 12:21</span>

16-03-2006, 13:24
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(Quantum Leap @ 16/3/2006, 10:52)</div><div id="quote" align="left">Salve.<br><br>Scusate l'intromissione ma sono stato incuriosito e, inizialmente sorpreso, da questo esperimento che in realt&agrave; è una baggianata.<br><br>La pressione in fondo ad un cilindro di acqua alto 50 metri è enorme ed è calcolabile tramite la relazione di Stevino<br>p= µgh<br>dove µ è la densit&agrave; dell'acqua (1000Kg/m cubo), g è la costante di gravitazione universale (9,81 m/ secondo quadrato) e h è l'altezza della colonna d'acqua (50 metri). Sul fondo del cilindro dunque hai ben 490500 Pascal (senza contare la pressione atmosferica che preme sia sulla superficie del cilindro che esternamente ed è pari mediamente a 101320 Pascal.<br>Quindi il mantice deve pompare aria sotto la colonna imprimendole almeno 490500 Pascal. Bene. Il mantice di carta che hai postato certamente esploderebbe molto prima. Ma, ipotizzando la costruzione di un fantascientifico mantice al vanadio misto nylon iper elastico e super resistente, sussistono altri problemi.<br>La sfera cava di acciaio di un metro cubo, piena d'aria, sale verso l'alto spinta da una forza pari al peso del volume di liquido spostato a cui però devi sottrarre il peso dell'acciaio. Visto che tu dici che la sua massa è 50 Kg, il peso dell'acciaio corrisponde a 490,5 N. Questa forza che la spinge verso l'alto è pari a µgV (densit&agrave; per g per volume) quindi 9810 N, che al netto del peso dell'acciaio fanno 9319.5 N . Questo sollevamento avviene per i 50 metri della colonna d'acqua. In totale questo movimento rende <b>disponibili 465975 joule </b> SENZA CONTARE GLI ATTRITI. Bene, considerando il volume del mantice pari a 1 metro cubo , pieno d'aria a pressione atmosferica si calcola che per incrementarne la pressione interna (atmosferica = 101320 Pascal) fino al portarla al valore necessario a entrare dal fondo del cilindro d'acqua ( = 490500 Pascal) occorre comprimere il volume del mantice da 1 metro cubo fino a 0.2 metri cubi ( il calcolo è ottenibile dalla uguaglianza p1V1=p2V2, da cui ricavare V2=(p1V1)/p2 ). Fin qui tutto a posto.<br>Ora nascono i problemi. Per ottenere una trasformazione di compressione di questo tipo, il percorso meno dispendioso dal punto di vista energetico è quello di dividerla in due trasformazioni :<br>1) compressione isovolumica V1*dp = V1 *(p2-p1) = 1 m cubo * (490500 Pa - 101320 Pa) = 389180 joule.. ma non bastano, in quanto occorre portare il volume a 0,2 metri cubi - vedi considerazione più sopra.<br>2) compressione isobara p2*dV = p2 * (V1-V2) = 490500 Pa* (1 m cubo - 0,2 m cubi) = 392400 joule.<br><br>La somma di queste due energie (che corrispondono al percorso minimo teoricamente ammissibile) è pari a <b>781580 joule </b>ASSOLUTAMENTE SUPERIORE rispetto ai 465975 joule disponibili. E tutto questo senza considerare perdite.<br><br>.....<br><br>Tanti saluti.</div></div><br>Ciao grazie del tempo che hai dedicato a fare i calcoli.<br><br>Però il modello a mantice è uno solo dei possibili modelli quindi comunque non avresti domostrato nulla.<br><br>Però hai sbagliato i dati.<br><br>Il contenuto del mantice non è di un metro cubo di aria, ma di cento metri cubi.<br><br>Il cilindro sperimentale è di 20 metri di altezza.<br><br>Per ridurre le dimensioni nel caso il materiale per la costruzione del mantice fosse di difficile produzione, può essere trasformato in un cilindro di due metri con una palla di 0,1 mc e un mantice di 10 mc d'aria.<br><br>Un carica del mantice al massimo del rimepimento d'aria deve corrispondere a 100 cariche della palla.<br><br>il peso da porre sul matice deve essere fra 1 e 25 volte 100kg in modo da mantenere un lavoro utile di almeno 75 viaggi.<br><br>Se hai pazienza devi rifare i conti.

16-03-2006, 13:32
CarloSauro ovvero signor Schietti,<br>lascia perdere il mantice come è fatto ed il suo volume, la colonna d'acqua ed il numero di cariche delle palle &#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/cf40844d6cbd1cbca708fa702354b0da.gif" alt="rolleyes.gif"><br>Non cambia nulla, la tua macchina è sempre in perdita per la stessa quota percentuale. Un fallimento.<br>Ma questo i numerosi ingegneri che ti aiutano te lo avevano sicuramente detto.<br>Ciao Hike <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/c0e3cf3a817e62cab82df1993607d360.gif" alt="smile.gif">

16-03-2006, 13:39
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(hike @ 16/3/2006, 13:32)</div><div id="quote" align="left">CarloSauro ovvero signor Schietti,<br>lascia perdere il mantice come è fatto ed il suo volume, la colonna d'acqua ed il numero di cariche delle palle &#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/c4172ee3765d85b29c3e23b3a753f5dd.gif" alt="rolleyes.gif"><br>Non cambia nulla, la tua macchina è sempre in perdita per la stessa quota percentuale. Un fallimento.<br>Ma questo i numerosi ingegneri che ti aiutano te lo avevano sicuramente detto.<br>Ciao Hike <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/cf76a0fe5c7cf23811fdb7aa8d5e85a5.gif" alt="smile.gif"></div></div><br>Alcuni ingegneri confondono la pressione con il peso. Cioè calcolano che l'aria vada inserita in un blocco di granito, non in un cilindro di acqua. Non credo sia questo caso.Però se vuoi ti rispieghiamo il concetto del modello a mantice: lasciando inalterato il peso sul mantice che genera la pressione di uscita dell'aria dal beccuccio all'interno del cilindro, diminuendo le dimensioni del beccuccio aumenta la pressione di uscita dell'aria. Quindi va calcolata la giusta proporzione tra peso da apporre sul mantice, dimensione del beccuccio e quantit&agrave; d'aria contenuta nel mantice in proporzione alla quantit&agrave; d'aria necessaria per riempire la palla.

16-03-2006, 13:43
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(carlettosauro @ 16/3/2006, 13:39)</div><div id="quote" align="left">....... se vuoi ti rispieghiamo il concetto del modello a mantice............</div></div><br>No, grazie Carletto.<br>Ti sarei grato se evitassi &#33;<br>Ciao, Hike <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/93f0aa7131d8cd88603ab188de4298ca.gif" alt="smile.gif">

mariomaggi
16-03-2006, 13:45
carlettosauro nel primo post parlava di <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">risolvere il problema energetico per tutti</div></div><br>.<br><br>Roy per gentilezza ha messo il link al nuovo forum di soliloquio estraneo a questo.<br><br>Mi sono azzardato a scrivere in quel forum un post nell'ottica di aiutare a <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">risolvere il problema energetico per tutti</div></div><br>in modo sicuramente efficace ed e' stato cancellato dall'admin.<br><br>No comment, e non perdete tempo dietro a queste fregnacce.<br>Ciao<br>Mario<br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/21351a95f5f7b4b5e3d98e6fe3d8a0fd.gif" alt="mad.gif"><br>

16-03-2006, 13:56
come volete, in base al regolameto di quel forum non sono ammessi messaggi che non siano inerenti al forum, ti è stato spiegato in un messaggio privato. E ti è stato spiegato che sei il benvenuto se vuoi rimanere in tema.<br><br>Per spiegare meglio uno dei tanti procedimenti per riempire d'aria la palla, se prendete il modello da profondit&agrave; abissale, quello da 2000 metri nel mare, è stato dimostrato sperimentalmente (in profondit&agrave; minori) che basta inserire in una palla non di acciaio, ma più leggera di gomma estendibile del peso di circa 1 kilo , un decimetro cubo di a ria, e utilizzando la spinta verso l'alto di quella palla iniziale con un carrucola ed una leva azionate su una pompa, per riempirla ulteriormente d'aria , che si è riusciti a gonfiare senza problemi una palla di un metro cubo con lo sforzo di riempire solo un decimetro cubo.<br><br>Il problema di riempire la palla d'aria è il problema minore di questo motore.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 16/3/2006, 13:57</span>

16-03-2006, 15:41
Come spiegavamo all'inizio il problema in questo momento, secondo noi, è creare un blocco forza di persone che con propri calcoli, deduzioni o modelli sperimentali facciano forza attorno all'idea di mettere in produzione il motore di schietti, possibilmente nel modello per uso domestico per abitazioni in condomini e favelas di paesi poveri.<br><br>Raccogliamo adesioni a questo <a href="http://www.forumcommunity.net/?c=38259" target="_blank">http://www.forumcommunity.net/?c=38259</a><br>oppure per messaggi privati o mail.<br><br>Nessuno è autorizzato a raccogliere soldi per mettere in produzione il motore di Schietti.<br><br>Nelle nostre intenzioni deve essere prodotto pubblicamente, deve essere un servizio pubblico come la scuola pubblica, la salute pubblica, e distribuito gratuitamente a chi ne avesse bisogno o ne facesse richiesta.

16-03-2006, 15:56
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Abbiamo trovato in internet a questo link<br><a href="http://www.free-people-world.com/1/campagn...nergia-per.html" target="_blank">http://www.free-people-world.com/1/campagn...nergia-per.html</a><br>questo motore, a noi sembra che funzioni e possa produrre energia, che ne pensate?</div></div><br>....<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Se abbiamo fatto fari i conti a tre ingegneri gi&agrave; non sono da solo, sono io più tre ingegneri, poi il signor schietti, l'inventore e siamo gi&agrave; in cinque.</div></div><br>....<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Se hai mai giocato a poker per vedere le carte bisogna pagare, il nostro piatto è l'eliminazione della povert&agrave; per il 2010, se puoi pagare il piatto ti facciamo vedere tutto.</div></div><br>....<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Nessuno è autorizzato a raccogliere soldi per mettere in produzione il motore di Schietti.<br><br>Nelle nostre intenzioni deve essere prodotto pubblicamente, deve essere un servizio pubblico come la scuola pubblica, la salute pubblica, e distribuito gratuitamente a chi ne avesse bisogno o ne facesse richiesta.</div></div><br>...coerenza..., COERENZA &#33;&#33;&#33; <span style="font-size:21pt;line-height:100%">COERENZAAAA&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;</span>

16-03-2006, 16:00
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(spaico @ 16/3/2006, 15:56)</div><div id="quote" align="left"><br>...coerenza..., COERENZA &#33;&#33;&#33; <span style="font-size:21pt;line-height:100%">COERENZAAAA&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;</span></div></div><br>non riesco a veder l'incoerenza, ma anche se ci fosse scusa ma non ce ne frega niente della coerenza, ci interessa che questo motore funzioni e cheabbiamo bisogno di fare blocco per regalarlo a tutti possibilmente senza recare danno a nessuno.

16-03-2006, 16:08
<img src=http://faccine.forumfree.net/boxing.gif><br><br><img src=http://faccine.forumfree.net/chair.gif><br><br><img src=http://faccine.forumfree.net/clapping.gif> <img src=http://faccine.forumfree.net/crutch.gif> <img src=http://faccine.forumfree.net/mf_Flush.gif>

16-03-2006, 17:45
Caro Carlettosauro.<br>Qualunque sia la dimensione del buco d'uscita dell'aria la pressione sar&agrave; sempre la stessa: essa dipende unicamente dalla forza esercitata sul pistone e dalla sua superficie.<br>Se tre ingegneri non riescono a vedere una simile banalit&agrave; rabbrividisco a constatare dove è finita la scuola italiana.<br><br>Lascia perdere, anche se nel forum ci sono molti ottimisti ed entusiasti, gli scemi scarseggiano.<br><br>Conosci amicoD per caso?<br>Ciao<br>Tersite

16-03-2006, 18:00
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(tersite1 @ 16/3/2006, 17:45)</div><div id="quote" align="left">Caro Carlettosauro.<br>Qualunque sia la dimensione del buco d'uscita dell'aria la pressione sar&agrave; sempre la stessa: essa dipende unicamente dalla forza esercitata sul pistone e dalla sua superficie.<br>Se tre ingegneri non riescono a vedere una simile banalit&agrave; rabbrividisco a constatare dove è finita la scuola italiana.<br><br>Lascia perdere, anche se nel forum ci sono molti ottimisti ed entusiasti, gli scemi scarseggiano.<br><br>Conosci amicoD per caso?<br>Ciao<br>Tersite</div></div><br>certo che la pressione sar&agrave; la stessa, ma esercitata su un foro di uscita più piccolo e quindi la potenza di immissione dell'aria è maggiore via via che diminuisce il foro. E' l'esempio della fontanella al parco, se metti il dito sotto puoi schizzare anche a tanti metri i tuoi amici.

ElettroRik
16-03-2006, 18:57
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 16/3/2006, 18:00)</div><div id="quote" align="left">certo che la pressione sar&agrave; la stessa, ma esercitata su un foro di uscita più piccolo e quindi la potenza di immissione dell'aria è maggiore via via che diminuisce il foro. E' l'esempio della fontanella al parco, se metti il dito sotto puoi schizzare anche a tanti metri i tuoi amici.</div></div><br>Ufff.... che palle.<br><br>Ma possibile che non riesci a capire un principio fisico così elementare?<br><br>L'ENERGIA (ovvero il LAVORO) richiesto è LO STESSO&#33;<br><br>Se riduci il foro per usare MENO POTENZA, dovrai menartela col mantice per MOLTO PIU' TEMPO&#33;<br><br>Alla fine l'energia immessa sar&agrave; sempre quella&#33;<br><br><br>Stesso dicasi per una leva: a parit&agrave; di forza applicata se allunghi il braccio devi compiere più spostamento&#33;<br><br><br><span style="font-size:30pt;line-height:100%">NON FUNZIONAAAAAAAAAA &#33;</span><br><br><span class="edit">Edited by ElettroRik - 16/3/2006, 18:58</span>

16-03-2006, 19:12
[QUOTE=ElettroRik,16/3/2006, 18:57]<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 16/3/2006, 18:00)</div><div id="quote" align="left">c<br>Alla fine l'energia immessa sar&agrave; sempre quella&#33;</div></div><br>certamente che l'energia immessa sar&agrave; sempre quella, però frazionandola attraverso la minor dimensione del beccuccio non avrò bisogna di inserirla tutta insieme e quindi potrò sfruttare forze deboli come quella di un mantice per inserirla gradualmente e non di un motore a pressione per inserirla in un lampo.<br><br>per questo dicevo che nel modello a amntice servirebbero più mantici per accelerare i tempi e quindi come dicevo converrebee ragionare sul modello a paratie scorrevoli<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 16/3/2006, 19:13</span>

16-03-2006, 20:06
<b>è stata presentata un'obiezione ragionevole.</b><br><br>per lo stesso motivo che diminuendo la misura del beccuccio aumenta la pressione dell'aria dal foro di uscita, aumenta anche la pressione dell'acqua sul foro di entrata dell'aria.<br><br>Il modello a mantice ha bisogno di altre conferme. Bisognerebbe che venisse riposto sul mantice un peso superiore a quello complessivo dell'acqua del cilindro e quindi il lavoro complessivo sarebbe in pareggio e non ci sarebbe lavoro utile da poter sfruttare. Bisognerebbe forse fare la palla di acciaio di 950 chili e quindi ricaricare con meno aria e sfruttare il movimento in discesa della palla. Però non abbiamo calcoli in proposito.<br><br>Rimane però non obiettato il modello per centrali idroelettriche (o profondit&agrave; abissali) e quello a paratie scorrevoli.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 16/3/2006, 20:10</span>

16-03-2006, 20:38
<b>Obiezione accolta</b><br><br>E' sufficiente costruire un mantice di forma cilindrica di base uguale a qualla del cilindro, ma di altezza superiore ed effettivamente riporci sopra un peso superiore a quello dell'acqua contenuta nel cilindro e sfruttare il movimento in discesa utilizzando una palla di 950 chili per risparmiare sull'aria.<br><br>Avendo un volume d'aria nel mantice superiore a quello dell'acqua contenuta nel cilindro si avrebbe comunque un lavoro utile, ma sicuramente la macchina perderebbe efficienza ed avrebbe bisogno di molto più spazio, per esempio un mantice alto anche dieci volte il cilindro ed allora diventerebbe possibile solo costruirne un modello in miniatura diminuendo la produzione di energia.<br><br>Forse si avrebbe lavoro utile, ma l'efficienza sarebbe bassa e difficilemnte sfruttabile.<br><br><br><br><br><br>E' stata obiettato anche il modello per profondit&agrave; abissali. Per lo stesso motivo del modello a mantice. Anche se il lavoro in ascesa può essere frazionabile ed applicato sulla leva, il foro d'immissione anche se viene ridotto, per lo stesso motivo di quello a mantice, l'acqua aumenta la sua pressione sul foro d'immissione dell'aria e quindi il lavoro di ascesa non è sufficiente per riempire la palla d'aria. Bisognerebbe nuovamente costruire un gigantesco mantice e quindi saremmo al punto di partenza, forse si avrebbe lavoro utile, ma scarsissima efficienza.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 16/3/2006, 21:23</span>

16-03-2006, 21:19
<b><span style="font-size:12pt;line-height:100%"> Il modello iniziale a paratie scorrevoli confermiamo dopo una rapida consulta con due dei nostri tre ingegneri non ha subito nessun intacccamento da queste obiezioni.<br><br>per il momento in base ai dati in nostro possesso ed ai modelli sperimentali continua ad essere funzionante ed in grado di produrre lavoro utile.<br><br>In ogni caso dopo il modello a paratie scorrevoli, nel caso venisse obiettato, ci sono ancora altri 5 modelli da obiettare, quindi la faccenda come vi dicevo è lunga e va presa con calma, non si può lasciare nulla di intentato.</b></span><br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 16/3/2006, 21:20</span>

MetS
16-03-2006, 21:47
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(carlettosauro @ 16/3/2006, 13:56)</div><div id="quote" align="left">come volete, in base al regolameto di quel forum non sono ammessi messaggi che non siano inerenti al forum, ti è stato spiegato in un messaggio privato. E ti è stato spiegato che sei il benvenuto se vuoi rimanere in tema.<br><br>Per spiegare meglio uno dei tanti procedimenti per riempire d'aria la palla, se prendete il modello da profondit&agrave; abissale, quello da 2000 metri nel mare, è stato dimostrato sperimentalmente (in profondit&agrave; minori) che basta inserire in una palla non di acciaio, ma più leggera di gomma estendibile del peso di circa 1 kilo , un decimetro cubo di a ria, e utilizzando la spinta verso l'alto di quella palla iniziale con un carrucola ed una leva azionate su una pompa, per riempirla ulteriormente d'aria , che si è riusciti a gonfiare senza problemi una palla di un metro cubo con lo sforzo di riempire solo un decimetro cubo.<br><br>Il problema di riempire la palla d'aria è il problema minore di questo motore.</div></div><br>Carlettosauro,<br><br>Parli di profondita' e di pressione e....<br>Va bene. Se gonfi una palla che a duemilametri sotto il livello del mare sta subendo una pressione di 200bar allora quando questa salira' in superficie il volume al suo interno aumentera' con la diminuzione della pressione esterna ma...<br>Ma come ce la porti l'aria a duemila metri?<br>Con una bombola a 200bar?<br>Con una pompa?<br>perche' l'aria per pomparla a duemila metri ha bisogno di specifichep ompe che hanno un consumo di energia notevole.<br>Altro quesito: per quale motivo la palla deve essere riempita ulteriormente d'aria?<br>Non capisco, se l'aria l'hai pompata a 200bar quando ti trovavi a 2000m non c'e' ragione di pomparne altra, con leve o senza leve perche' altrimenti quando la palla arriva in prossimita' della superficie schizza fuori dall'acqua nemmeno fosse un missile polaris.<br>Pensaci bene carlettosauro e magari rispiega perche' non e' che si e' capito bene.<br><br>Grazie<br>MetS<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(carlettosauro @ 16/3/2006, 15:41)</div><div id="quote" align="left">Come spiegavamo all'inizio il problema in questo momento, secondo noi, è creare un blocco forza di persone che con propri calcoli, deduzioni o modelli sperimentali facciano forza attorno all'idea di mettere in produzione il motore di schietti, possibilmente nel modello per uso domestico per abitazioni in condomini e favelas di paesi poveri.<br><br>Raccogliamo adesioni a questo <a href="http://www.forumcommunity.net/?c=38259" target="_blank">http://www.forumcommunity.net/?c=38259</a><br>oppure per messaggi privati o mail.<br><br>Nessuno è autorizzato a raccogliere soldi per mettere in produzione il motore di Schietti.<br><br>Nelle nostre intenzioni deve essere prodotto pubblicamente, deve essere un servizio pubblico come la scuola pubblica, la salute pubblica, e distribuito gratuitamente a chi ne avesse bisogno o ne facesse richiesta.</div></div><br>Ma secondo te i servizi pubblici che hai elencato chi li paga?<br>Li pagano comunque i cittadini di quello Stato che decidesse di seguire la vostra idea.<br>Allora questi cittadini prima di sentirsi proporre una idea come quella del motore di Schietti vorrebbero sapere dallo Stato come questo spende i loro soldi.<br>Carlettosauro non credo che si potra' fare, forse, ma prima di darlo per scontato cerca altre vie e soprattutto sii certo, anzi certissimo che funzioni e non sia invece un bel buco nell'acqua... pompata.<br>Ciao<br>MetS<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(carlettosauro @ 16/3/2006, 16:00)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (spaico @ 16/3/2006, 15:56)</div><div id="quote" align="left">...coerenza..., COERENZA &#33;&#33;&#33; <span style="font-size:21pt;line-height:100%">COERENZAAAA&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;</span></div></div><br>non riesco a veder l'incoerenza, ma anche se ci fosse scusa ma non ce ne frega niente della coerenza, ci interessa che questo motore funzioni e che abbiamo bisogno di fare blocco per regalarlo a tutti possibilmente senza recare danno a nessuno.</div></div><br>Devi essere sicuro di quello che dici, anche se da fuori sembra molto diverso.<br>Ci sono migliaia di inventori per milioni di invenzioni che traboccano dagli schedari degli uffici brevetti di mezzo mondo, cio' nonostante solo poche di queste grandi invenzioni hanno potuto vedere la luce in fondo al tunnel.<br>E non necessariamente le migliori ma quelle che piu' hanno attirato gli investitori per i risultati e per l'economia derivante dall'utilizzo.<br>Allora il motore di Schietti che tu vorresti sia regalato da qualcuno dovra' pur essere pagato.<br>Pensa solo per un attimo a questo concetto e riparliamo.<br>Per conto mio sono disponibile ad un'analisi piu' dettagliata ma a fronte di dati ed informazioni che possano chiarire la situazione molto meglio di come hai esposto finora.<br>Ciao<br>MetS

amicoD
16-03-2006, 21:52
ciao carlettoSauro,<br><br>voglio esser sincero, ho capito poco di tutta la faccenda, però la tua<br>sicurezza non passa inosservata, io son con te &#33;&#33;&#33; voglio esser parte<br>del "blocco", mi piace la tua idea, sto con te, se riesce sarò felice,<br>altrimenti pazienza... stavo leggendo il tuo 3D e ho visto come ti danno addosso tutti senza verifica alcuna... io invece ritengo possibile ciò che dici, per la semplice ragione che in acqua cambia la fenomenologia di molti parametri che nell'aria hanno determinati valori...<br>l'Acqua è figlia dell'Aria h2o ne è la prova... le tabelle peso sono tutt'altre che sulla superficie terrestre e questo mi spinge ad aver fiducia<br>nella tua idea... minor peso significa minor attrito, dunque forza lavoro<br>a minor prezzo ed inoltre un raffreddamento costante nell'acqua....<br>per me ci sono abbastanza elementi ... cercherò di capir meglio ma<br>gi&agrave; posso anticiparti che stò con te... dimmi cosa devo fare per far parte del blocco, su di me puoi contare...<br><br> ciaoamicod

BrightingEyes
16-03-2006, 22:05
Cao Carlettosauro<br><br>Io di ingegneria ne so zero, ma se ne so qualcosina di banale economia da mercato civico ed assumendo a priori che la vostra idea sia perfettamente funzionante direi che l'impostazione che volete dare alla vostra operazione è del tutto dannosa per i nobili scopi con cui la presentate.<br>Prima che il vostro movimento riesca a muoversi qualcuno avr&agrave; letto, analizzato, testato e prototipato la cosa ed eventualmente si sar&agrave; fatto una grassa risata o avr&agrave; avviato lo sfruttamento commerciale a proprio favore.<br>A me a pelle pare un marchingegno senza capo nè coda, ma se dovesse essere mai una vera rivoluzione socioenergetica l'idea peggiore è quella di spiattellarla ai quattro venti senza nemmeno un prototipo funzionante e pretenderne un utilizzo che più che sociale a me pare solo demagogico. Non sta a voi eletti decidere a chi affidare il marchingegno. Sinceramente credo che le favelas abbiano molti problemi, ma è alla comunit&agrave; scientifica che dovete affidare la cosa, magari rinunciando a ogni diritto di sfruttamento e lasciando il brevetto (perchè c'è un brevetto... vero?) liberamente sfruttabile.<br><br>A quel punto se funziona saremo tutti contentissimi, così sa troppo di boutade entusiasta per attirare consensi, sorry.

ElettroRik
16-03-2006, 22:10
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 16/3/2006, 21:19)</div><div id="quote" align="left"><b><span style="font-size:12pt;line-height:100%"> Il modello iniziale a paratie scorrevoli confermiamo dopo una rapida consulta con due dei nostri tre ingegneri non ha subito nessun intacccamento da queste obiezioni.<br><br>per il momento in base ai dati in nostro possesso ed ai modelli sperimentali continua ad essere funzionante ed in grado di produrre lavoro utile.<br><br>In ogni caso dopo il modello a paratie scorrevoli, nel caso venisse obiettato, ci sono ancora altri 5 modelli da obiettare, quindi la faccenda come vi dicevo è lunga e va presa con calma, non si può lasciare nulla di intentato.</b></span></div></div><br>Il modello a paratie scorrevoli ha molti problemi.<br><br>Non si tiene conto che ogni 10 metri di profondit&agrave; il volume dell'aria RADDOPPIA, quindi la cavit&agrave; nella paratia centrale deve essere MOLTO grossa. A 10m è gi&agrave; il doppio della capacit&agrave; della sfera.<br><br>Quindi OGNI volta che si carica la sfera viene PERSA altrettanta q.t&agrave; d'acqua dal cilindro, che va reintegrata (sprecando più dell'energia immessa).<br>Se pensi ad una 'ricarica' naturale, tanto vale che fai una bella idroelettrica senza tante complicazioni.<br><br>Quindi, anche in questo caso, non posso far altro che ripetere:<br><span style="font-size:30pt;line-height:100%"><br>NON FUNZIONAAAAAAA&#33;</span><br><br>P.S. I miei rispetti agli 'ingegneri'...<br><br><span class="edit">Edited by ElettroRik - 16/3/2006, 22:11</span>

16-03-2006, 22:57
Grazie a tutti per l'attenzione.<br><br>Per far parte del blocco è sufficiente continuare a partecipare a questo topic o nel caso fosse chiuso a questo forum <a href="http://www.forumcommunity.net/?c=38259" target="_blank">http://www.forumcommunity.net/?c=38259</a> o mantenersi in contatto con messaggi privati o mail cercando di dare contributi con la propria esperienza scientifica, tecnica, o semplicemente facendo il tifo.<br><br>Il problema dell'aria come dicevamo è il problema minore, avete elencato alcuni degli altri problemi sociali.<br><br>Il modello da profondit&agrave; abissale è gi&agrave; stato obiettato. La speranza di riuscita era collegata al fatto che diminuendo il diametro del beccuccio era possibile aumentare la pressione dell'aria mantenendo costante la pressione sul mantice, invece diminuendo il beccuccio aumenta anche la pressione dell'acqua sul becucio vanificando il tentativo.<br><br>Quindi anche cercando di utilizzare il movimento in ascesa della palla gonfiata con un pochetto d'aria, per gonfiarla ulteriormente, non si riuscirebbe comunque ad avere energia sufficiente per rompere la pressione dell'acqua. Si può aumentare la pressione dell'aria, ma di conseguenza aumenta anche la pressione dell'acqua.<br><br>L'energia del movimento in ascesa potrebbe essere accumulata fino al momento di rottura. Ma è facilmente comprensibile come la quantit&agrave; d'aria immessa sarebbe limitata e quindi di scarso utilizzo, mentre nel frattemp la palla continuerebbe a salire fino ad arrivare alla fine della corda. perdendo il vantaggio iniziale.<br><br>Rimarrebbe il discorso che con meno aria si potrebbe lo stesso a far salire un palla di peso maggiore sfruttando il lavoro in discesa. Però non ci sono calcoli o abbastanza riflessione per credere produca lavoro utile sfruttabile<br><br><br><br>Non è stato obiettato il modello a paratie scorrevoli.<br><br>In questo disegno abbiamo provato a spiegare meglio il movimento delle paratie scorrevoli e dei tappi:<br><br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1f163d02b5865e002f4250a487c2f96e.jpg" alt="image"><br><br><br><br><br><br>Gli impazienti ci devono scusare perchè quante volte per colpa di un errore o di una svista del chitarrista si sono perse grandissime scoperte. Ed è altrettanto vero che le grandissime scoperte sono tutte arrivate dal caso o da geni.<br><br>Questo Schietti è un genio, è vero anche che è un po' folle, ma sappiamo che le due cose vanno insieme.<br><br>Finchè il suo motore non viene obiettato non si va avanti. Ma non può essere obiettato da calcoli o persone che scoraggiono, da teorici, ma da prove comprensibili da tecnici, gente che ci capisce, gente pratica che prova sperimentalmente o comprensibilmente che non sia possibile.<br><br>Se questo Schietti pone dubbi a cui gli ingegneri rispondono solo con formule senza saperle dimostrare o spiegare a parole diverse capirete che la cosa non può essere accettata.<br><br>Anche il sistema tolemaico e tanti altre leggi fisiche o scientifiche in generale erano sbagliate e nella pratica sono state dimostrate come false.<br><br>quindi il blocco prosegue, noi non lasciamo nulla di intentato, come dicevamo ci sono altri cinque modelli da confutare.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 16/3/2006, 23:11</span>

16-03-2006, 23:45
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (tersite1 @ 16/3/2006, 17:45)</div><div id="quote" align="left">Caro Carlettosauro.<br>Qualunque sia la dimensione del buco d'uscita dell'aria la pressione sar&agrave; sempre la stessa: essa dipende unicamente dalla forza esercitata sul pistone e dalla sua superficie.<br>Se tre ingegneri non riescono a vedere una simile banalit&agrave; rabbrividisco a constatare dove è finita la scuola italiana.<br><br>Lascia perdere, anche se nel forum ci sono molti ottimisti ed entusiasti, gli scemi scarseggiano.<br><br>Conosci amicoD per caso?<br>Ciao<br>Tersite</div></div><br>Ciao, credo che ci siamo capiti, non basta essere ingegneri ed apportare la conoscenza di una legge, ma deve essere anche obiettata la tesi proposta.<br><br>Nel caso del beccuccio il problema era che veniva richiesta una magior potenza di immissione dell'aria, la maggior potenza era stata trovata, ma nessuno aveva obiettato ragionevolmente che quella maggiore potenza era vanificata.<br><br>Un ingegnere magari è bravissimo a fare calcoli, ma non a discutere dialetticamente o ad accorgersi di accorgimenti od invenzioni.<br><br>Se dicevi a qualcuno che bastava con un fiammifero dare fuoco ad un po' di nitroglicerina per far crollare una casa nessuno ci credeva, eppure fu così. Bastava... basta solo agitarla.<br><br>Per tornare invece al modello a paratie scorrevoli, ci sembra che se anche aumentasse la dimensione dello spazio interno per far posto a maggiore quantit&agrave; di aria a pressione ambiente, questo non diminuisca di molto il lavoro utile complessivo.<br><br>Non crediamo sia dispendioso muovere quelle paratie, al massimo potrebbe essere richiesta molta energia per aprire quei tappi, ma in questo caso sarebbe sufficiente una leva perchè basterebbe una piccolissima apertura per creare circolazione di acqua ed aria e stabilire pressioni uguali fra gli ambienti in comunicazione.<br><br>Questo è dimostrato dal fatto che con uno spillo si può bucare facilmente un camera d'aria anche sott'acqua facendo fuorisicire rapidamente l'aria. Con due buchi da una parte esce aria e dall'altra entra acqua.<br><br>Lo spillo è una leva. Quindi basta una pressione di due spilli per creare circolazione di aria ed acqua. quindi non può essere che serva molta energia per aprire quei tappi.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 16/3/2006, 23:51</span>

ElettroRik
17-03-2006, 00:05
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 16/3/2006, 22:57)</div><div id="quote" align="left">....<br>In questo disegno abbiamo provato a spiegare meglio il movimento delle paratie scorrevoli e dei tappi:<br><br>(IMG:<a href="http://www.free-people.org/fotos-photos/paratie-scorrevoli.jpg" target="_blank">http://www.free-people.org/fotos-photos/pa...-scorrevoli.jpg</a>)<br>.....</div></div><br>Non serve che tu faccia il furbo cambiando le carte in tavola (quel disegno non c'entra nulla con le paratie dei post precedenti), peggiori solo la situazione.<br><br>Adesso con questa geometria hai la pressione dell'acqua da vincere, ed è molto peggio di prima.<br><br><span style="font-size:30pt;line-height:100%"><br>NON FUNZIONAAAAAAA&#33;</span><br><span style="font-size:30pt;line-height:100%"><br>NON FUNZIONAAAAAAA&#33;</span><br><span style="font-size:30pt;line-height:100%"><br>NON FUNZIONAAAAAAA&#33;</span><br><span style="font-size:30pt;line-height:100%"><br>NON FUNZIONAAAAAAA&#33;</span><br><span style="font-size:30pt;line-height:100%"><br>NON FUNZIONAAAAAAA&#33;</span><br><span style="font-size:30pt;line-height:100%"><br>NON FUNZIONAAAAAAA&#33;</span><br><span style="font-size:30pt;line-height:100%"><br>NON FUNZIONAAAAAAA&#33;</span><br><span style="font-size:30pt;line-height:100%"><br>NON FUNZIONAAAAAAA&#33;</span><br><span style="font-size:30pt;line-height:100%"><br>NON FUNZIONAAAAAAA&#33;</span><br><span style="font-size:30pt;line-height:100%"><br>NON FUNZIONAAAAAAA&#33;</span><br><span style="font-size:30pt;line-height:100%"><br>NON FUNZIONAAAAAAA&#33;</span><br><span style="font-size:30pt;line-height:100%"><br>NON FUNZIONAAAAAAA&#33;</span><br><br><span class="edit">Edited by ElettroRik - 17/3/2006, 00:06</span>

17-03-2006, 00:11
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (BrightingEyes @ 16/3/2006, 22:05)</div><div id="quote" align="left">qualcuno avr&agrave; letto, analizzato, testato e prototipato la cosa ed eventualmente si sar&agrave; fatto una grassa risata o avr&agrave; avviato lo sfruttamento commerciale a proprio favore.<br><br> credo che le favelas abbiano molti problemi, ma è alla comunit&agrave; scientifica che dovete affidare la cosa, magari rinunciando a ogni diritto di sfruttamento e lasciando il brevetto (perchè c'è un brevetto... vero?) liberamente sfruttabile.</div></div><br>il brevetto è a disposizione di tutti e questo non toglie che possa venire popolarmente richiesto che venga fornito gratuitamente un motore di schietti, o con sovvenzioni pari al 75% del costo, come per i pannelli solari, a tutti quelli che ne facessero richiesta.<br><br>Il motore di schietti potrebbe essere molto utile per gente che vive in citt&agrave; o favelas, perchè non è facile mettere una turbina a vento sul terrazzo o molti pannelli solari sul tetto di una minicapanna.<br><br>Seve uno strumento che produca corrente che possa essere messo in un contesto abitativo cittadino.<br><br>Come una caldaietta per il riscaldamento a gas , un impianto termoatunomo.<br><br>Per liberare dalla povert&agrave; i disperati della favelas, o i precari di milano o roma, devi dargli la possibilit&agrave; di non aver bisogno di acquistare energia, ma di poterla semmai rivendere.<br><br>Altrimenti il loro stipendio anche se si trovasse lavoro per tutti, andr&agrave; quasi tutto in bollette...<br><br>Il motore di Schietti sembrerebbe adatto per questo scopo.<br><br>Schietti dice che la gente in citt&agrave; farebbe meglio ad andare a vivere in campagna, però sta di fatto che le metropoli stanno diventando sempre più popolose perchè la gente viene cacciata dalle campagne.<br><br>[QUOTE=ElettroRik,17/3/2006, 00:05]<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 16/3/2006, 22:57)</div><div id="quote" align="left">.<br><br>Adesso con questa geometria hai la pressione dell'acqua da vincere, ed è molto peggio di prima.</div></div><br>a noi sembra che per rompere la pressione dell'acqua non serva tanta forza perchè va rotta solo il primo momento, poi le pressioni tra gli ambienti si equilibrerebbero da sole.<br><br>E' differente da quando andava immessa l'aria nel modello a mantice che veniva richiesta pressione dall'inizio alla fine, qui basta solo pressione al primo istante, poi la rotazione tra aria e acqua avviene da sola<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 17/3/2006, 00:17</span>

MetS
17-03-2006, 00:32
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(carlettosauro @ 16/3/2006, 23:45)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (tersite1 @ 16/3/2006, 17:45)</div><div id="quote" align="left">Caro Carlettosauro.<br>Qualunque sia la dimensione del buco d'uscita dell'aria la pressione sar&agrave; sempre la stessa: essa dipende unicamente dalla forza esercitata sul pistone e dalla sua superficie.<br>Se tre ingegneri non riescono a vedere una simile banalit&agrave; rabbrividisco a constatare dove è finita la scuola italiana.<br><br>Lascia perdere, anche se nel forum ci sono molti ottimisti ed entusiasti, gli scemi scarseggiano.<br><br>Conosci amicoD per caso?<br>Ciao<br>Tersite</div></div><br>Ciao, credo che ci siamo capiti, non basta essere ingegneri ed apportare la conoscenza di una legge, ma deve essere anche obiettata la tesi proposta.<br><br>Nel caso del beccuccio il problema era che veniva richiesta una magior potenza di immissione dell'aria, la maggior potenza era stata trovata, ma nessuno aveva obiettato ragionevolmente che quella maggiore potenza era vanificata.<br><br>Un ingegnere magari è bravissimo a fare calcoli, ma non a discutere dialetticamente o ad accorgersi di accorgimenti od invenzioni.<br><br>Se dicevi a qualcuno che bastava con un fiammifero dare fuoco ad un po' di nitroglicerina per far crollare una casa nessuno ci credeva, eppure fu così. Bastava... basta solo agitarla.<br><br>Per tornare invece al modello a paratie scorrevoli, ci sembra che se anche aumentasse la dimensione dello spazio interno per far posto a maggiore quantit&agrave; di aria a pressione ambiente, questo non diminuisca di molto il lavoro utile complessivo.<br><br>Non crediamo sia dispendioso muovere quelle paratie, al massimo potrebbe essere richiesta molta energia per aprire quei tappi, ma in questo caso sarebbe sufficiente una leva perchè basterebbe una piccolissima apertura per creare circolazione di acqua ed aria e stabilire pressioni uguali fra gli ambienti in comunicazione.<br><br>Questo è dimostrato dal fatto che con uno spillo si può bucare facilmente un camera d'aria anche sott'acqua facendo fuorisicire rapidamente l'aria. Con due buchi da una parte esce aria e dall'altra entra acqua.<br><br>Lo spillo è una leva. Quindi basta una pressione di due spilli per creare circolazione di aria ed acqua. quindi non può essere che serva molta energia per aprire quei tappi.</div></div><br>Il progetto Bonga realizzato da Shell nel golfo del Leone, in nigeria, si basava su 14 flowlines che dai pozzi convergevano ad una FPSO posta circa 1400m piu' in alto.<br>Cos'e' un FPSO? Semplice e' una Floating Platform Storage Oil, una nave speciale che viene riempita dal petrolio appena estratto dai pozzi ed in parte depurato dallo zolfo.<br>Perche' ti faccio questo esempio?<br>Perche' per aprire una valvola a 1400m serviva una forza di 400bar, attraverso un ROV (Remotely Operated Vehicle) filo-guidato dalla superficie si aprivano le varie valvole alimentate ad aria compressa contenuta in bombole speciali di acciaio.<br>Questo durante il commissioning e operativamente durante tutta la vita dell'impianto.<br>Ogni sei mesi circa si cambiano le bombole di aria compressa.<br>Il punto e', come l'apri la valvola a 2000 metri?<br>Col ROV? negativo, 1400 metri e' il massimo operativo per ora, forse in futuro.<br>Chiedi ai tuoi ingegneri cosa tireranno fuori dal cappello adesso.<br>Ciao<br>MetS

17-03-2006, 00:54
[QUOTE=MetS-Energie,17/3/2006, 00:32]<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 16/3/2006, 23:45)</div><div id="quote" align="left">[<br><br>Perche' per aprire una valvola a 1400m serviva una forza di 400bar, attraverso un ROV (Remotely Operated Vehicle) filo-guidato dalla superficie si aprivano le varie valvole alimentate ad aria compressa contenuta in bombole speciali di acciaio.<br>Questo durante il commissioning e operativamente durante tutta la vita dell'impianto.<br>Ogni sei mesi circa si cambiano le bombole di aria compressa.<br>Il punto e', come l'apri la valvola a 2000 metri?<br>Col ROV? negativo, 1400 metri e' il massimo operativo per ora, forse in futuro.<br>Chiedi ai tuoi ingegneri cosa tireranno fuori dal cappello adesso.<br>Ciao<br>MetS</div></div><br>può essere benissimo che i tecnici abbiano preso una bustarella per commissionare un inutile impianto costosissimo o non sappiano aprire valvole così come è appurato non sappiano rispettare l'ambiente ed i diritti umani delle popolazione nigeriane.<br><br>comunque adesso non stiamo più parlando dell'impianto per profondit&agrave; abissali.<br><br>Il cilindro sarebbe alto 20 metri.<br><br>E non è dimostrato che con una leva, un tappo a vite o una molla a pressione tipo quelle delle bottiglie d'acqua di vetro o barattolo delle conserve con tappo a pressione e guarnizione arancione, possa essere operato un primo piccolissimo spiraglio.<br><br>Operato il primo spiraglio automaticamente i due ambienti equilibrano la loro pressione.<br><br>A me risulta che un qualsiasi sommergibilista non abbia difficolt&agrave; ad aprire un oblò a cerniera di un sottomarino, se no i missili, i siluri non potrebbero uscire o essere riposti nel vano di carica per essere lanciati.<br><br>Come in genere non c'è un lavoro insostenibile ad aprire un tappo di spumante agitato e messo sotto pressione.... a volte si apre da solo.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 17/3/2006, 01:01</span>

17-03-2006, 01:00
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(carlettosauro @ 17/3/2006, 00:54)</div><div id="quote" align="left">A me risulta che un qualsiasi sommergibilista non abbia difficolt&agrave; ad aprire un oblò a cerniera di un sottomarino, se no i missili, i siluri non potrebbero uscire o essere riposti nel vano di carica per essere lanciati.</div></div><br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/0fe941f2eb34064915d2bb8f5490a0af.gif" alt="w00t.gif"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/0fe941f2eb34064915d2bb8f5490a0af.gif" alt="w00t.gif"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/0fe941f2eb34064915d2bb8f5490a0af.gif" alt="w00t.gif"><br><br>Comincio a pensare che devo riconsiderare in positivo amicoD, almeno lui una formula la postava. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/3f24aff5fe9b2f08f673510190356f25.gif" alt="happy.gif"><br>E poi è decisamente più simpatico del signor Schietti. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/39b3461e32faa96d78922a0e639d1a44.gif" alt="smile.gif">

MetS
17-03-2006, 01:02
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(carlettosauro @ 17/3/2006, 00:54)</div><div id="quote" align="left">Il cilindro sarebbe alto 20 metri.<br>E non è dimostrato che con una leva, un tappo a vite o una molla a pressione tipo quelle delle bottiglie d'acqua di vetro con tappo a pressione e gurnizione, possa essere operato un primo piccolissimo spiraglio.<br>Operato il primo spiraglio automaticamente i due ambienti equilibrano la loro pressione.<br>A me risulta che un qualsiasi sommergibilista non abbia difficolt&agrave; ad aprire un oblò a cerniera di un sottomarino, se no i missili, i siluri non potrebbero uscire o essere riposti nel vano di carica per essere lanciati.</div></div><br>E ti risulta male, vedi troppi film.<br>la saracinesca dei sommergibili attuali viene mossa attraverso un motore elettrico.<br>Certo un oblo a cerniera....<br>Ma dove sul sommergibile un oblo' a cerniera? Ma di stai scherzando?<br>Finche' parli della pompa di Schietti ti si puo' stare ad ascoltare, amgari pe sorridere per tanta ingenuita', se parli di una materia che non e' la tua allora entri in un campo minato dal quale e' difficilissimo uscire.<br>Senti il mio consiglio, lascia perdere i sommergibili e gli oblo'.<br>Se hai un'idea difendile, domostrala, fai in modo che tutti la capiscano ma non andare in un 'area che non non e' la tua, potresti scottarti le dita.<br>Poi fai come vuoi eh....<br>Ciao<br>MetS

17-03-2006, 01:04
secondo me i tecnici shell sbagliano verso da cui aprire la valvola.<br><br>a ficcare dentro un tappo nella bottiglia di spumante agitata si fa molta fatica, molto meno a toglierlo.<br><br>In altre parole non hai dimostrato perchè non si dovrebbe riuscire ad aprire quei due tappi di cui staimo parlando nell'ultimo disegno che abbiamo inserito.<br><br>Solo perchè dici che non si può, che i sommergibilisti usano il finestrino elettrico e schiacciano il pulsantino e che della gente che distrugge ogni cosa ed ammazza senza scrupoli ha una pompa unica al mondo per mettere del petrolio in una nave?<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 17/3/2006, 01:08</span>

MetS
17-03-2006, 01:10
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(carlettosauro @ 17/3/2006, 01:04)</div><div id="quote" align="left">secondo me i tecnici shell sbagliano verso da cui aprire la valvola.<br>a ficcare dentro un tappo nella bottiglia di spumante agitata si fa molta fatica, molto meno a toglierlo.</div></div><br>Carlettosauro lascia perdere, non e' una materia nella quale puoi avventurarti impunemente.<br>I miei duecentocinquanta amici ingegneri stanno li a sbellicarsi dalle risate a sentire questa tua trovata.<br>Dai ma sii serio, ti pare che lasoluzione sia cosi' semplice?<br>Poi le valvole si aprono con un attuatore, non c'e' la possibilita' d'errore come dici tu.<br><br>Ciao<br>MetS

17-03-2006, 01:13
se sono così bravi questi ingegneri che dici perchè hanno bisogno di rubare la terra ed il petrolio agli abitanti della nigeria e non usano invece altri sistemi per produrre energia? A me sembrano poco furbi e poco intelligenti. persone senza scrupoli che mirano solo al guadagno e di cui non fidarmi assolutamente e che quindi possono essersi anche messi d'accordo per aprire la valvola dal verso sbagliato.<br><br>A differenza di questi ingegneri, Schietti ha trovato un metodo per produrre energia che non è stato ancora confutato e che sembra simile al famoso misterioso sistema con cui Archimede facesse muovere la Siracusana, una nave grossa come un transatlantico, senza rematori e vele.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 17/3/2006, 01:20</span>

MetS
17-03-2006, 01:35
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(carlettosauro @ 17/3/2006, 01:13)</div><div id="quote" align="left">se sono così bravi questi ingegneri che dici perchè hanno bisogno di rubare la terra ed il petrolio agli abitanti della nigeria e non usano invece altri sistemi per produrre energia? A me sembrano poco furbi e poco intelligenti. persone senza scrupoli che mirano solo al guadagno e di cui non fidarmi assolutamente e che quindi possono essersi anche messi d'accordo per aprire la valvola dal verso sbagliato</div></div><br>Dimmi carlettosauro, tu usi l'auto?<br><br>Si? e da dove credi che viene la benzina che tu metti nel serbatoio?<br>Se non sai non parli, rischi solo di far brutta figura.<br>La Shell non ruba niente a nessuno. Come non ruba l'Agip e tutte le societa' petrolifere che operano in Nigeria.<br>Le compagnie petrolifere sono degli operatori per conto delle due compagnie nazionali nigeriane che detengono il business petrolifero.<br>Queste sono la NAOC e la NNPC. Sono queste che semmai rubano ma se si ammette questo assioma allora bisogna dire lo stesso dell'Agip in Italia e via andare.<br>Inoltre senza il business del petrolio la Nigeria sarebbe piu' povera del Sudan o di altri paesi africani che non hanno nemmeno piu' gli occhi per piangere.<br>Ci sei mai stato in Nigeria?<br>No?<br>Peccato, io si&#33;<br><br>Non entro nella polemica dell'energia finche' non mi dimostri che:<br>1. non usi l'auto, il motorino o il trattore, ma vai a piedi o al massimo in bicicletta<br>2. non usi l'elettricita' fornita dall'enel e prodotta anche e sopratutto dal gas e dal petrolio proveniente anche dai pozzi nigeriani quindi hai 500mq di pannelli FV per approvvigionare casa tua<br>3. non usi cibi preconfezionati, scatolette, in blister, in sacchetti di plastica ma vivi solo del prodotto delle tue terre, con i raccolti eseguiti a mano e senza l'uso di pesticidi o automatizzazione.<br>Potrei continuare a lungo, accontentiamoci per adesso.<br>Sii coerente e ritorna a parlare del motore di Schietti, non sara' il massimo ma almeno non entri in un campo per te minato.<br>Ciao<br>MetS<br><br>

Wechselstrom
17-03-2006, 01:47
[Tanto è la sezione OT.]<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">però sta di fatto che le metropoli stanno diventando sempre più popolose perchè la gente viene cacciata dalle campagne.</div></div><br>Allora mi cacceranno... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/5941e53771d9028b4358dcdeed57903e.gif" alt="cry.gif"> Però mi dispiace: sono affezionato al mio paesino...<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">a ficcare dentro un tappo nella bottiglia di spumante agitata si fa molta fatica</div></div><br>Se devi "ficcar dentro un tappo" ciò significa che la bottiglia è aperta durante la sua agitazione. Io posso squassare fin che mi pare il mio spumante non tappato. Non mi sembra un gran problema poi tapparlo.

17-03-2006, 02:04
[QUOTE=MetS-Energie,17/3/2006, 01:35]<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (einstein @ 17/3/2006, 01:13)</div><div id="quote" align="left">...................</div></div><br>non hai confutato il motore di schietti modello a paratie scorrevoli, queste altre cose di cui hai accennato sono molto relative e interessaanti, ma non credo che questo sia l'ambito adatto.<br><br>Gli americani per il petrolio iraqueno stanno preparando o forse hanno iniziato un offensiva in teritorio iraqueno che potrebbe causare centinia di migliaia di morti come accadde nella prima guerra nel golfo che in una notte morirono 300 mila iraqueni sotto i bombardamenti dei b52... bombe che facevano buche come campi di calcio.... dell'esercito iraqueno rimase poco: 300 mila morti, peggio che dresda e hiroshima, il più cruento bombardamento della storia.<br><br>A me piace pensare che riusciremo a far funzionare il motore di schietti.<br><br><br><br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Wechselstrom @ 17/3/2006, 01:47)</div><div id="quote" align="left">[Tanto è la sezione OT.]<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">però sta di fatto che le metropoli stanno diventando sempre più popolose perchè la gente viene cacciata dalle campagne.</div></div><br>Allora mi cacceranno... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/17313214b864e665fdfb6c6539aaf6a8.gif" alt="cry.gif"> Però mi dispiace: sono affezionato al mio paesino...<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">a ficcare dentro un tappo nella bottiglia di spumante agitata si fa molta fatica</div></div><br>Se devi "ficcar dentro un tappo" ciò significa che la bottiglia è aperta durante la sua agitazione. Io posso squassare fin che mi pare il mio spumante non tappato. Non mi sembra un gran problema poi tapparlo.</div></div><br>a ficcarlo più dentro dai.... ovvio che se il tappo è levato lo spumante sia gi&agrave; sbollito.<br><br>Però guarda che Schietti dice che avverr&agrave; il contrario, che la gente torner&agrave; a vivere tutta in campagna e le citt&agrave; diventeranno al massimo di dieci-quindicimila abitanti. Certo non come unica prospettiva, le varianti possono essere tantissime, però l'urbanizzazione è un fenomeno da rivoluzione industriale in cui servivano grandi agglomerati umani per fornire manodopera ad aziende con decine di migliaia di dipendenti. Ora con la rivoluzione tecnologica le aziende hanno diminuito i dipendenti e non c'è motivo per cui vivano tutti a sesto s giovanni, liverpool o chicago.<br><br>Spesso solo il miraggio di un lavoro spinge le persone ad andare a vivere in citt&agrave;, ma se quel lavoro non c'è torneranno a vivere in campagna a coltivare biomasse , alimenti e fibre vegetali per sostituire petrolio, plastica, concimi derivati del petrolio e fibre sintetiche. Tempo 7 anni dice. Nel 2013 le citt&agrave; sarnno deserte. Per me no.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 17/3/2006, 02:06</span>

MetS
17-03-2006, 02:05
Fammi capire, stai parlando del motore di schietti o della guerra in Iraq?<br>Mi sembra che si stesse parlando del motore di Schietti, se continui su questo argomento possiamo metterci a fare un'analisi verosimile e magari arrivare a dei risultati, diversamente troveresti tanti denigratori da far perdere rapidamente di vista lo scopo di questo thread.<br>Ti esorto a non divagare e tornare all'argomento di cui al Topic.<br>Ciao<br>MetS

17-03-2006, 02:19
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (MetS&#45;Energie @ 17/3/2006, 02:05)</div><div id="quote" align="left">Fammi capire, stai parlando del motore di schietti o della guerra in Iraq?<br>Mi sembra che si stesse parlando del motore di Schietti, se continui su questo argomento possiamo metterci a fare un'analisi verosimile e magari arrivare a dei risultati, diversamente troveresti tanti denigratori da far perdere rapidamente di vista lo scopo di questo thread.<br>Ti esorto a non divagare e tornare all'argomento di cui al Topic.<br>Ciao<br>MetS</div></div><br>non c'è dubbio su quale sia l'argomento, abbiamo solo divagato un po' su altre problematiche rispetto alle quali l'immettere aria nel motore di schietti è evidentemente una bazzecola... che però potrebbe aiutare a risolvere le altre problematiche in questione.<br><br>I tappi allora riesci ad aprirli o no? E con quanta energia?<br><br>A noi risulta che se viene dimostrato che i tappi si aprono facilmente e che le paratie si muovono con poco sforzo, risulterebbe esserci molto lavoro utile da poter sfruttare per produrre energia.<br><br>Quell'ambiente intermedio a noi pare una buona trovata, permette di non far fuoriuscire l'acqua ed immettere aria a pressione ambiente all'interno del cilindro.<br><br>Basta solo aprire quel tappo, ma se la pressione fosse esercitata verso l'interno dell'ambiente intermedio, basta solo fare l'apertura verso l'interno, togliere un gancio e lasciare che si apra da solo.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 17/3/2006, 02:20</span>

17-03-2006, 02:46
a noi risulta che nel momento che si apre quel tappo, l'aria subisce come uno slancio esplosivo che la fa schizzare verso l'alto. Poco più di un metro cubo di quell'aria potrebbe tirare su una tonnellata per decine e decine di metri.<br><br>Riuscite a capire che se basta aprire quel tappo per far scattare un fenomeno simile all'esplosione della nitroglicerina o della benzina in un motore a scoppio, ci sarebbe molto molto lavoro utile.<br><br>A noi sembra che quel tappo si apra senza problemi e che le paratie si muovano facilmente, sempre con lo stesso sforzo a qualsiasi profondit&agrave; vengano poste.<br><br>Anche solo la botta della palla in discesa lasciata scendere liberamente potrebbe dare la spinta per aprire quel tappo.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 17/3/2006, 03:02</span>

MetS
17-03-2006, 02:55
Carlettosauro<br>quando dici noi a chi ti riferisci?<br>tu continui a concentrarti sul tappo che si apre e su una palla che si muove o si dovrebbe muovere.<br>Dunque adesso mi dici che la versione abissale e' stata scartata ma anche quella a venti metri mi sembra che faccia acqua da tutte le parti.<br>Ci si dimentica come si produce e come si incanala quell'aria che dovrebbe subire uno shock.<br>Credo che l'energia per muovere quell'aria sia uguale o superiore a quella prodotta da questo motore.<br>Io sono aperto a tutte le soluzioni ma carlettosauro lo devi dimostrare oltre ogni ragionevole dubbio.<br>Ciao<br>MetS<br><br><span class="edit">Edited by MetS-Energie - 17/3/2006, 02:57</span>

17-03-2006, 03:09
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (MetS&#45;Energie @ 17/3/2006, 02:55)</div><div id="quote" align="left">Carlettosauro<br>quando dici noi a chi ti riferisci?<br>tu continui a concentrarti sul tappo che si apre e su una palla che si muove o si dovrebbe muovere.<br>Dunque adesso mi dici che la versione abissale e' stata scartata ma anche quella a venti metri mi sembra che faccia acqua da tutte le parti.<br>Ci si dimentica come si produce e come si incanala quell'aria che dovrebbe subire uno shock.<br>Credo che l'energia per muovere quell'aria sia uguale o superiore a quella prodotta da questo motore.<br>Io sono aperto a tutte le soluzioni ma carlettosauro lo devi dimostrare oltre ogni ragionevole dubbio.<br>Ciao<br>MetS</div></div><br>devi rileggere bene tutto il contesto. Se hai voglia è qui <a href="http://www.forumcommunity.net/?t=2784515" target="_blank">http://www.forumcommunity.net/?t=2784515</a> liberato da tutti i commenti inutili per capire<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 17/3/2006, 03:04</span><br><br>Comunque ti rispondo anche qua: devi vedere questo disegno che ti spiega dove prendere l'aria, delle paratie scorrevoli e dei tappi<br><br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/2dae65931612e1e2cca6dd70262b23b1.jpg" alt="image">

BrightingEyes
17-03-2006, 03:24
Aò ... io cerco pure di seguirvi, ma me sto perdendo.<br><br>Sto coso che per le favelas è meglio del pannello FV perchè c'han il tetto di paglia e il pannello pesa troppo... poi però è un tubo alto 20m con la leva... non è che l'ho capito proprio bene bene bene eh&#33;. Gli ingegneri dell'Eni che c'hanno il robot scemo che gira la valvola dalla parte sbagliata... il tappo a 2000 metri... che basta la palla che cade e lo sblocca. Boh.<br><br>Scusa Carletto ma sono sempre meno convinto, qualche idea di fondo non è sbagliatissima nelle vostre intenzioni ((parlo sopratutto della possibilit&agrave; di produrre energia per tutti, tornando a una produzione similagricola diffusa, ma mi pare ci siano per quello soluzioni meno "ardite" gi&agrave; testate e disponibili), ma alla fine tra questo coso e le filippiche di Schietti sui liberisti e la prostituzione da liberalizzare sennò all'uomo si gonfiano le gonadi... mi pare nn facciate un gran servizio alla causa. Personalissima opinione eh.<br><br>Se st'affare funziona fatene un cesso di modellino e presentatelo. E' così che si fa, tutte ste parole alla fine a che vi giovano scusa? Il primo disegno presentato con le paratie non funziona nemmeno pregandolo in ginocchio. Non servono i "calcoli" degli ingegneri. Se vuoi che l'aria riempia la palla non basta farla "gorgogliare" da sotto, devi inserirla nella sfera e anche con sufficiente pressione da spingere fuori l'acqua. Se la cosa è ardua con 20 m d'acqua a 2000 m serve un quantitativo di energia molto maggiore. Quanto maggiore non so, non sono un ingegnere, ma basta il buon senso. E poi come lo sfrutti sto potenziale energetico? A un certo punto fai un accenno a "attaccarci" un pistone, elica, turbina, ecc. Ma perdinci, l'ingegnerizzazione di questa fase è un punto chiave. E' come dire che in un tornado ci sono Terawatt di energia e io riesco a crearne uno... poi basta attaccarci un pistone, elica, turbina... ecc. fate voi... non è che posso risolvervi tuti i problemi io. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/fab4190ed902dbb4232684ae21ef299a.gif" alt="dry.gif"><br><br>Mah dormiamoci sopra.

17-03-2006, 03:47
<b> allora alle 3.43 è stata rimossa l'obiezione anche sul modello a mantice</b><br><br>Abbiamo raggiunto telefonicamente Schietti il quale personalmente ci ha indicato che come diceva vanno fatti dieci mantici perchè l'immissione dell'aria sarebbe troppo lenta.<br><br>Con ciascun mantice diminuendo il diametro del beccuccio aumenterebbe la pressione dell'aria di uscita, ma con dieci beccucci ficcati dentro nel cilindro la pressione dell'acqua su ciascun beccuccio sarebbe minore perchè sarebbe frazionata sul numero dei beccucci.<br><br>Quindi è aumentabile la pressione dell'aria d'immissione di ciascun beccuccio facente capo a ciascun mantice mentre è frazionabile la pressione dell'acqua aumentando il numero dei beccucci.<br><br>Rimarrebbe il problema dello spazio che lo renderebbe meno conveniente del modello a paratie scorrevoli che comunque ci sembra la soluzione migliore

MetS
17-03-2006, 09:00
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 17/3/2006, 03:47)</div><div id="quote" align="left"><b> allora alle 3.43 è stata rimossa l'obiezione anche sul modello a mantice</b><br><br>Abbiamo raggiunto telefonicamente Schietti il quale personalmente ci ha indicato che come diceva vanno fatti dieci mantici perchè l'immissione dell'aria sarebbe troppo lenta.<br>Con ciascun mantice diminuendo il diametro del beccuccio aumenterebbe la pressione dell'aria di uscita, ma con dieci beccucci ficcati dentro nel cilindro la pressione dell'acqua su ciascun beccuccio sarebbe minore perchè sarebbe frazionata sul numero dei beccucci.<br>Quindi è aumentabile la pressione dell'aria d'immissione di ciascun beccuccio facente capo a ciascun mantice mentre è frazionabile la pressione dell'acqua aumentando il numero dei beccucci.<br>Rimarrebbe il problema dello spazio che lo renderebbe meno conveniente del modello a paratie scorrevoli che comunque ci sembra la soluzione migliore</div></div><br>Carlettosauro<br><br>Certo che questo Schietti non dorme mai, alle 3:43 lo avete raggiunto telefonicamente? E cosa vi ha detto?<br>Ma anche i vostri ingegneri, non dormono mai, stakanovisti della progettazione... esistono poi?<br><br>Credimi non funziona cosi'.<br>Prima si progetta, si discute su cosa potrebbe esser valido e cosa no.<br>Poi si definisce almeno un modello e di questo si realizza un primo prototipo funzionante sul quale si fanno i tests.<br>Tests che potrebbero anche non essere positivi al primo colpo ma richiedere diverse ore e giorni di prove e magari anche molte varianti fino alla definizione della forma piu' conveniente.<br>A quel punto il lavoro non e' finito, anzi comincia la verafase di prove ancorche' va misurata la performance, il COP e i consumi ed infine quanta energia produce confrontata con quanta energia spende per produrla.<br>L'efficenza di una pompa di calore e' attualmente di circa 2,5/3,5. Significa che per ogni KWp immesso se ne ricavano da 2,5 a 3,5.<br>Per le caldaie convenzionali a gas questo valore e' di molto piu' basso.<br>Quindi una volta determinato si vedra' se realmente conviene oppure no.<br>Tutto questo non e' stato da te realizzato e sei ancora alla fase verbale.<br>Ho trovato un link <a href="http://www.forumcommunity.net/?f=433771" target="_blank">qui</a>.<br>Nel 2004 il Sognor Schietti dichiarava che avrebbe salvato il mondo dalla fame, siamo nel 2006 e ancora non ho visto nulla.<br>Fammi sapere<br>Ciao<br>MetS<br><br><span class="edit">Edited by MetS-Energie - 17/3/2006, 09:10</span>

17-03-2006, 09:30
Hai ragione MetS<br>Il link che hai segnalato riporta gli stessi schemi riproposti qui.<br>Unica differenza: due anni fa nessuno ha risposto, ora siamo gi&agrave; a sette pagine.<br>Ci stiamo rin********ndo?<br>Oppure siamo alla frutta con l'energia e diamo credito a qualunque belinata?<br><br>Per carletto<br>Divina la soluzione dell'inventore. Se ho capito bene al posto di un grosso mantice propone di metterne 10 più piccoli.<br>Come dire che se il 45 hp della mia uno consuma troppo risolvo il problema mettendo 10 motori da 4,5.<br>Se queste idee vi vengono alle tre di notte consiglio un buon sonnifero.<br><br>Ciao<br>Tersite<br><br><span class="edit">Edited by tersite1 - 17/3/2006, 09:36</span>

ElettroRik
17-03-2006, 09:41
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 17/3/2006, 03:47)</div><div id="quote" align="left"><b> allora alle 3.43 è stata rimossa l'obiezione anche sul modello a mantice</b><br><br>Abbiamo raggiunto telefonicamente Schietti il quale personalmente ci ha indicato che come diceva vanno fatti dieci mantici perchè l'immissione dell'aria sarebbe troppo lenta.<br><br>Con ciascun mantice diminuendo il diametro del beccuccio aumenterebbe la pressione dell'aria di uscita, ma con dieci beccucci ficcati dentro nel cilindro la pressione dell'acqua su ciascun beccuccio sarebbe minore perchè sarebbe frazionata sul numero dei beccucci.<br><br>Quindi è aumentabile la pressione dell'aria d'immissione di ciascun beccuccio facente capo a ciascun mantice mentre è frazionabile la pressione dell'acqua aumentando il numero dei beccucci.<br><br>Rimarrebbe il problema dello spazio che lo renderebbe meno conveniente del modello a paratie scorrevoli che comunque ci sembra la soluzione migliore</div></div><br>Tanti MANTICI = ENERGIA richiesta MOLTIPLICATA PER NUMERO DI MANTICI<br>Vale a dire che ad ogni mantice aggiunto AUMENTA il peso richiesto dalla sfera, e il circolo è vizioso.<br><br>Ha ragione Tersite, questo è un POST INUTILE fatto solo per togliere tempo ed attenzione alle cose buone che ci sono qui dentro. Per cui la chiudo qui.<br><br>Quindi, sai che ti (ri)dico?<br>Tu non capisci... e sai il mio cervello che f&agrave;? Ta...ta... tat&agrave;...e s'ingripp&#33;&#33;&#33;&#33;<br><span style="font-size:30pt;line-height:100%"><br>NON FUNZIONA&#33; E' UNA BUFALA&#33; NON FUNZIONA&#33; E' UNA BUFALA&#33; NON FUNZIONA&#33; E' UNA BUFALA&#33; NON FUNZIONA&#33; E' UNA BUFALA&#33; NON FUNZIONA&#33; E' UNA BUFALA&#33; </span><br><br><span style="color:red"> Moderazione: Rik, non esagerare <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/504c364f17c53e16ac146138546778bf.gif" alt="wink.gif"> Roy</span><br><br><span class="edit">Edited by eroyka - 17/3/2006, 09:56</span>

MetS
17-03-2006, 09:44
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(tersite1 @ 17/3/2006, 09:30)</div><div id="quote" align="left">Hai ragione MetS<br>Il link che hai segnalato riporta gli stessi schemi riproposti qui.<br>Unica differenza: due anni fa nessuno ha risposto, ora siamo gi&agrave; a sette pagine.<br>Ci stiamo rin********ndo?<br>Oppure siamo alla frutta con l'energia e diamo credito a qualunque belinata?<br><br>Ciao<br>Tersite</div></div><br>Tersite.<br>E' questo il dubbio che mi assilla, ci stiamo rin********ndo?<br>Direi piuttosto che questo luogo da fonte autorevole sulle energie alternative e' diventato la dependance della portineria di un qualsiasi condominio...<br>Gente che va, gente che viene, nessuno o pochi veramente validi e tutti che vogliono dire la loro.<br>Sto cercando di affrontare il discorso Schietti sotto un punto di vista rigorosamente scientifico ma senza entrare nei dettagli costruttivi perche' mi sembra ci siano altri che lo stanno facendo ed anche meglio di me, vedi ElettroRik per esempio.<br>Suggerivo a carlettosauro una scaletta di azioni alla quale poteva appoggiarsi per arrivare a dei risultati.<br>Continuare a parlarne semplicemente non serve a niente anzi serve solo a far credere che qualunque belinata sia invece valida.<br>Ho proposto a carlettosauro di iniziare dei test, delle prove ma sembra si nasconda.<br>Aspettiamo e vediamo quali saranno gli sviluppi futuri.<br>Certo e' che lo Schietti ne parla fin dal 2003 di questo motore ma se non ce lo diceva il carletto penso che non ne saremmo mai venuti a conoscenza.<br>Ciao e buona giornata<br>MetS

BrightingEyes
17-03-2006, 10:25
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(carlettosauro @ 17/3/2006, 00:11)</div><div id="quote" align="left"><br>Per liberare dalla povert&agrave; i disperati della favelas, o i precari di milano o roma, devi dargli la possibilit&agrave; di non aver bisogno di acquistare energia, ma di poterla semmai rivendere.<br><br>Altrimenti il loro stipendio anche se si trovasse lavoro per tutti, andr&agrave; quasi tutto in bollette...<br><br>Il motore di Schietti sembrerebbe adatto per questo scopo.</div></div><br>Guarda mi concentro sugli aspetti socioeconomici che sul tecnico mi pare non c'è bisogno del mio contributo.<br><br>Il concetto di fondo che esprimi NON è sbagliato. Il mondo dovr&agrave; trovare un modo per permettere a immense masse di persone di essere produttive e utili alla societ&agrave; e la produzione enrgetica diffusa può sicuramente essere una risposta.<br>Ma perchè lo sia occorrono progetti seri, che tengano conto dei problemi. Una famiglia può produrre energia, anche in eccesso rivendendo, ma con sistemi semplici, che non necessitino di manutenzione se non saltuaria. Un pannello FV sarebbe la soluzione ideale, lo piazzi e lo dimentichi. Produce per minimo 30 anni (probabilmente molto di più) senza costi e manutenzione. Il solo grande problema resta il costo di acquisto, e qui il discorso si allarga, mi limito a considerare che ci sono possibili soluzioni a breve, medio e lungo termine.<br><br>Un accrocchio come quello che proponete che diavolo di vantaggi avrebbe? Il costo? La mancanza di manutenzione? Lo spazio occupato? La semplicit&agrave; d'uso? A me pare carente sotto TUTTI questi aspetti. Anche tralasciando le considerazioni sulla quantit&agrave; di energia estratta (che poi è tutto da dimostrare che la estrai). Questa è un'obiezione, seria. Se costa meno di un pannello FV, a parit&agrave; di potenza sta a voi dimostrarlo prima di invocare improbabili crociate socio-economiche, non credi ?

amicoD
17-03-2006, 10:50
ciao CarlettoSauro,<br><br>continua imperterrito sulla tua strada, non ti far intimorir dagli urli<br>sgraziati di chi non s&agrave; far altro per pretendere ragione che non ha...<br>"can che abbaia non morde" è pieno di gente che crede che in questo<br>mondo sia gi&agrave; stato inventato tutto... ma in tanti sappiamo che non è così... Andrea Rampado ha scritto un diario di Free-energy che personalmente ho trovato molto intelligente ed altrettanto interessante.<br>Parlava di pompe sommerse che sfruttavano la dispersione di calore che si produce nell'esercizio di funzione... l'Acqua è figlia dell'Aria ma i fenomeni che vi si sviluppano hanno valori diversi... il peso è diverso ma anche la propagazione termica è molto diversa nei liquidi... Dunque una<br>"Macchina Termica" se lavora immersa in un liquido, oltre al compimento del suo lavoro in un ambiente dove la forza di gravit&agrave; è inferiore che alla superficie terrestre e dunque ampia riduzione di attriti, sfrutta in modo geniale la dispersione termica che la forza lavoro produce, riscaldando il liquido dell'ambiente dove agisce la pompa stessa.<br>Siamo di fronte a mio avviso allo scardinamento del secondo "Decreto Termodinamico", in modo semplice ed efficace i numeri li ha elencati Andrea nel suo DIARIO... perciò credo che anche l' idea di Carletto sia<br>buona, sfrutta i liquidi dove le LEGGI FISICHE assumono diversi valori...<br>Insisti Carletto, c'è un mucchio di gente altezzosa che crede di rappresentare il SAPERE... non curarti di loro... rappresentano a malapena loro stessi... niente di più... anche se invece di parlare urlano..<br><br>buon lavoro... ti seguo<br><br> ciaoamicod<br><br><span class="edit">Edited by amicoD - 17/3/2006, 11:14</span>

ElettroRik
17-03-2006, 11:03
<img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/b61f95a1f05c77ef02ac5054aa8f0e3e.gif" alt="image"> MUAHAHAHAHAHAHA &#33;&#33;&#33;&#33;<br>MUAHAHAHAHAHAHAHAHA&#33;&#33;&#33;&#33;<br><br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ae12d3be5d9d9032626f73fedac69d0b.gif" alt="image"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/046fe16f8778fa9ca854176418ccc3c8.gif" alt="image"><br><br><span class="edit">Edited by ElettroRik - 17/3/2006, 11:04</span>

17-03-2006, 11:33
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (amicoD @ 17/3/2006, 10:50)</div><div id="quote" align="left">ciao CarlettoSauro,<br><br>continua imperterrito sulla tua strada, non ti far intimorir dagli urli<br>sgraziati di chi non s&agrave; far altro per pretendere ragione che non ha...<br>"can che abbaia non morde" è pieno di gente che crede che in questo<br>mondo sia gi&agrave; stato inventato tutto... ma in tanti sappiamo che non è così... Andrea Rampado ha scritto un diario di Free-energy che personalmente ho trovato molto intelligente ed altrettanto interessante.<br>Parlava di pompe sommerse che sfruttavano la dispersione di calore che si produce nell'esercizio di funzione... l'Acqua è figlia dell'Aria ma i fenomeni che vi si sviluppano hanno valori diversi... il peso è diverso ma anche la propagazione termica è molto diversa nei liquidi... Dunque una<br>"Macchina Termica" se lavora immersa in un liquido, oltre al compimento del suo lavoro in un ambiente dove la forza di gravit&agrave; è inferiore che alla superficie terrestre e dunque ampia riduzione di attriti, sfrutta in modo geniale la dispersione termica che la forza lavoro produce, riscaldando il liquido dell'ambiente dove agisce la pompa stessa.<br>Siamo di fronte a mio avviso allo scardinamento del secondo "Decreto Termodinamico", in modo semplice ed efficace i numeri li ha elencati Andrea nel suo DIARIO... perciò credo che anche l' idea di Carletto sia<br>buona, sfrutta i liquidi dove le LEGGI FISICHE assumono diversi valori...<br>Insisti Carletto, c'è un mucchio di gente altezzosa che crede di rappresentare il SAPERE... non curarti di loro... rappresentano a malapena loro stessi... niente di più... anche se invece di parlare urlano..<br><br>buon lavoro... ti seguo<br><br> ciaoamicod</div></div><br>Non c'è dubbio che sia così. Sono forze "deboli" che non vengono utilizzate solo perchè non sarebbero applicabili direttamente su jet per farli andare oltre alla velocit&agrave; del suono, ma che però possono essere benissimo sfruttate. Noi ci stiamo concentrando su questo apparecchio perchè potrebbe essere riposto in ogni appartamento e dare la posibilit&agrave; a tutti di produrre energia. Ma se servisse produrre enormi quantit&agrave; di energia, basta fare un buco che si trova il magma che è bollente e ci si può scaldare tutto quello che si vuole. A Ferrara col teleriscaldamento ci stanno scaldando un'intera citt&agrave;, in Islanda pure.<br><br>Per questo motivo il modello a mantice non ci interessa svilupparlo, occuperebbe troppo spazio, viene mostrato solo per aiutare a capire e dimostrare che il motore potrebbe funzionare. Ma il suo costo per via dei materiali e lo spazio che occuperebbe non lo renderebbero conveniente ed efficiente.<br><br><span style="color:red"><b>Stiamo lavorando alla realizzazione del modello a paratie scorrevoli con i tappi.</b></span><br><br><b>Abbiamo ricevuto per mail conferma da un presupposto ingegnere (il quarto) che il tappo non avrebbe bisogno di molto energia per essere aperto. Un normale movimento a vite riuscirebbe ad aprirlo.</b><br><br>Basti pensare alle camere d'aria dei camion o delle biciclette. La differenza di pressione tra ambiente interno ed esterno non aumenta a dismisura l'energia necessaria per aprire la valvola che riequilibri la pressione fra i due ambienti. E' sufficiente fare energia solo nel momento iniziale di apertura della valvola.<br><br>Secondo questo ingegnere il tappo potrebbe essere lasciato anche con un piccolo forellino da cui entrerebbe acqua nell'ambiente bordeaux. La piccola quantit&agrave; di acqua che vi entrerebbe farebbe da tappo ed i movimenti delle paratie per riempirlo di aria avverrebbero comunque e poi con quel buchino aperto diventa evidente che non ci sarebbe problema ad allargare ulteriormente il buco e fare entrare l'acqua nell'ambiente intermedio. Sarebbe come dire che una camera d'aria (l'ambiente intermedio) può essere riempita d''aria anche se avesse un piccolo buco. Però essendoci gi&agrave; il buco non ci sarebbe bisogno di energia per bucarla.<br><br><span style="color:red"><b>Di conseguenza il motore di Schietti a paratie scorrevoli (quello che ci interesserebbe mettere in produzione) non è stato ancora obiettato, ma ha trovato alcune valide conferme e quindi si deve presupporre che funzioni, proprio come un qualsiasi imputato che va considerato innocente fino a prova certa contraria.</span><br><br>Se Schietti, io, 4 ingegneri ed alcune altre persone (ormai più di cento) dicono che potrebbe funzionare ed essere una valida soluzione per produrre energia rinnovabile soprattutto per appartamenti cittadini e favelas ed anche per il fatto che la produzione avverrebbe 24 ore su 24, NOI ANDIAMO AVANTI col blocco forza dato che nessuna azienda vuole metterlo in produzione o fare dei prototipi sperimentali perfetti come potrebbe essere il modello definitivo da produrre e commerciare.</b><br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 17/3/2006, 11:53</span>

17-03-2006, 11:41
Caro Bright<br>Molti anni fa qualcuno ipotizzava che il salario del lavoratore fosse una variabile indipendente del sistema economico.<br>Era ovviamente una fesseria, ma molti ci contavano, fino a quando ci hanno sbattuto il naso con l'inflazione a due cifre.<br>La stessa cosa con il moto perpetuo: a spinta di Archimede, a molle, a magneti, a palle rotanti ecc...<br>Sono tutte fesserie, ma bisogna che ci sbattano il naso contro facendo delle prove.<br>L'amico sauro è un pochino più raffinato, vuole che le prove le facciano gli altri, o in alternativa, che qualcuno cacci i soldi per fare i fantomatici esperimenti (qui comincia a puzzare di circonvenzione).<br><br>La seriet&agrave; del forum richiederebbe di eliminare queste boutades, ma sono divertenti ed in questo caso addirittura comiche.<br>Esilarante la trovata dei dieci mantici in sostituzione di uno solo, concepita alle 3,43 di notte, cioè fra una botta di sonno e l'altra.<br><br>X Carletto<br>Ma dove li trovi tutti stì ingegneri?<br><br>Ciao<br>Tersite<br><br><span class="edit">Edited by tersite1 - 17/3/2006, 11:44</span>

17-03-2006, 12:38
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (tersite1 @ 17/3/2006, 11:41)</div><div id="quote" align="left">Caro Bright<br>Molti anni fa qualcuno ipotizzava che il salario del lavoratore fosse una variabile indipendente del sistema economico.<br>Era ovviamente una fesseria, ma molti ci contavano, fino a quando ci hanno sbattuto il naso con l'inflazione a due cifre.<br>La stessa cosa con il moto perpetuo: a spinta di Archimede, a molle, a magneti, a palle rotanti ecc...<br>Sono tutte fesserie, ma bisogna che ci sbattano il naso contro facendo delle prove.<br>L'amico sauro è un pochino più raffinato, vuole che le prove le facciano gli altri, o in alternativa, che qualcuno cacci i soldi per fare i fantomatici esperimenti (qui comincia a puzzare di circonvenzione).<br><br>La seriet&agrave; del forum richiederebbe di eliminare queste boutades, ma sono divertenti ed in questo caso addirittura comiche.<br>Esilarante la trovata dei dieci mantici in sostituzione di uno solo, concepita alle 3,43 di notte, cioè fra una botta di sonno e l'altra.<br><br>X Carletto<br>Ma dove li trovi tutti stì ingegneri?<br><br>Ciao<br>Tersite</div></div><br>non hai però dimostrato che l'energia necessaria per aprire il tappo e muovere le paratie sia minore di quella prodotta dal motore.<br><br>Mentre è evidente che aumentando il numero dei mantici aumenti anche il peso sommatoria dei singoli pesi di ciascun mantice e quindi aumenti la pressione di entrata e perciò si possa inserire l'aria. Diventa però difficile pensare di inserire in una casa dieci mantici alti due metri con sopra 100 chili ciascuno più un cilindro pieno di una tonnellata di acqua e tutto il resto.<br><br>non devi guardare all'uso specifico delle parole mie o di Schietti, siamo persone pratiche, non tecnici linguistici.<br><br>A me se mi dai una bicicletta od un motorino o un pc te li smonto e te li rimonto senza problemi e così tante altre cose. Se in base alla mia esperienza quel tappo si apre, anzi come ha detto questo ultimo ingegnere, si può addirittura gi&agrave; lasciare aperto, io continuo e così fanno tutti gli altri.<br><br>Gli ingegneri non li devi considerare in base all'applicazione di formule o macchinari gi&agrave; noti ed in commercio, stiamo parlando di un nuovo macchinario e quindi di volta in volta gli va chiesta conferma sui passi successivi per operare.<br><br>A noi risulta che se il tappo si può aprire e che se le paratie si possono muovere con la stessa energia a qualsiasi profondit&agrave; nel cilindro il motore possa produrre lavoro utile. Basta costruirlo di altezza sufficiente a produrre più energia di quella spesa per i movimenti delle paratie e di apertura dei tappi.<br><br>Se qualcuno conferma ce lo faccia sapere pubblicamente in questo topic o nel caso venisse chiuso in questo forum <a href="http://www.forumcommunity.net/?c=38259" target="_blank">http://www.forumcommunity.net/?c=38259</a> o per messaggio privato o per mail.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 17/3/2006, 12:35</span><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(tersite1 @ 17/3/2006, 11:41)</div><div id="quote" align="left"><br><br>X Carletto<br>Ma dove li trovi tutti stì ingegneri?<br></div></div><br>Schietti spammò qualcosa come tremila o quattromila ingegneri, l'elenco mail di tutti gli iscritti agli albi professionali degli ingegneri e degli architetti. Ricevette alcune decine di risposte documentabili perchè le ho lette e nessun ingegnere arrivò a confutare definitivamente il progetto e tre invece hanno confermato il funzionamento e la produzione di lavoro utile.

17-03-2006, 12:55
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (tersite1 @ 17/3/2006, 11:41)</div><div id="quote" align="left">La stessa cosa con il moto perpetuo: a spinta di Archimede, a molle, a magneti, a palle rotanti ecc...</div></div><br>nel nostro caso non stiamo costruendo un macchina che sfrutti un presunto moto perpetuo, ma la forza di gravit&agrave; scoperta da Newton e gi&agrave; sfruttata per esempio con i bacini idroelettrici e alcune propriet&agrave; dei liquidi e dei gas come quella spiegata dal principio di Archimede.<br><br>Il concetto di Schietti è semplice: se si riesce a ficcare dell'aria alla base del cilindro, questa aria, come spiegava Archimede, riceve una spinta verso l'alto pari al peso del suo volume in acqua.<br><br>Quell'aria aumenta esponenzialmente la sua forza, è come se esplodesse. Se quest'aria viene messa dentro una palla è come se la palla fosse lanciata da un cannone con la detonazione. Una grande forza che potrebbe essere sfruttata. Basta trovare il modo di inserire l'aria dentro la palla in maniera energeticamente conveniente.<br><br>Schietti sembra ci sia riuscito. Ha fatto vari modelli esplicativi , quello che ci sembra il migliore è quello che lui chiama a paratie scorrevoli <a href="http://www.forumcommunity.net/?t=2784515" target="_blank">http://www.forumcommunity.net/?t=2784515</a><br><br>nessuno vuole guadagnarci niente o vendere qualcosa. Siccome il mondo ha bisogno di energia, in particolare i poveri senza terra, senza soldi, che vivono nelle favelas e nei grandi condomini delle metropoli (i precari di tutto il mondo) noi riteniamo si debba procedere.<br><br>Nessuno ha fornito obiezioni valide.<br><br>Invece è certo che con la crisi petrolifera aumenter&agrave; il prezzo dell'energia e se non si avranno tetti per mettere pannelli solari, terreni per coltivare biomasse, soldi per installare pompe geotermiche o turbine a vento, ... miliardi di persone, i precari di tutto il mondo concentrati nelle grandi metropoli, non avranno soldi per aquistare corrente o spazio per istallare strumenti per produrne.<br><br>Questo comporter&agrave; aumento della povert&agrave; e crisi sociali sempre più grandi. Schietti dice che semplicemente la gente torner&agrave; a vivere in campagna. Ma noi crediamo che potrebbe anche venirgli impedito.<br><br>Il Motore di Schietti per noi potrebbe essere un rimedio e perciò andiamo avanti col blocco forza.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 17/3/2006, 12:59</span>

ElettroRik
17-03-2006, 13:17
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Nessuno ha fornito obiezioni valide.</div></div><br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/118e33350642e7e2db3d4182b26f20f4.jpg" alt="image"><br><br>L'unica cosa di vero sono le.... PALLE&#33;<br><br><span class="edit">Edited by ElettroRik - 17/3/2006, 13:20</span>

17-03-2006, 13:24
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (ElettroRik @ 17/3/2006, 13:17)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Nessuno ha fornito obiezioni valide.</div></div><br>(IMG:<a href="http://hitparade.ch/cdimg/imagination-just_an_illusion_s.jpg" target="_blank">http://hitparade.ch/cdimg/imagination-just_an_illusion_s.jpg</a>)<br><br>L'unica cosa di vero sono le.... PALLE&#33;</div></div><br>sei evidentemente un disturbatore, con una frase di questo genere non hai dimostrato niente, tantomeno che i modi proposti per muovere le paratie ed aprire i tappi siano energeticamente convenienti come sostengono tantissime persone.<br><br>Se riesci a dimostrare che non è vero, non saremo felici, ma non siamo neanche scemi di sostenere qualcosa di irrealizzabile. Nessuno era mai riuscito a volare, eppure un neozelandese ci riusci e nessuno se ne accorse, neanche lui, che non lo disse praticamente a nessuno e non ci riprovò più. Solo anni dopo i fratelli Wright ci riuscirono nuovamente, ma sarebbero potuti passare anche altri decenni. Schietti potrebbe essere stato il primo ad aver trovato il modo di rimepire la palla con basso consumo di energia.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 17/3/2006, 13:27</span>

ElettroRik
17-03-2006, 13:41
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 17/3/2006, 13:24)</div><div id="quote" align="left">sei evidentemente un disturbatore, con una frase di questo genere non hai dimostrato niente, tantomeno che i modi proposti per muovere le paratie ed aprire i tappi siano energeticamente convenienti come sostengono tantissime persone.</div></div><br>Se tu quello che non è serio qui, e te lo hanno gi&agrave; spiegato:<br><br>1) Tu esponi l'idea, quindi TU DEVI dimostrarla<br><br>2) Dici che non te la fila nessuno, e poi HAI PAURA a far vedere il prototipo.<br><br>3) Cambi le carte in tavola più volte, prima parli di paratìe, poi di mantici, poi torni alle paraìe, poi di tappi<br>(e te le ho smontate tutte, ora son stufo)<br><br>Smettila.<br><br>Fai più bella figura.<br><br>Casomai torna quando hai il prototipo funzionante... Se abiterò ancora sulla terra magari gli do' un'occhiata, eh?<br><br>Per ora, son solo chiacchiere.<br><br>Saluti a tuo cugino AmicoD. Bella coppia&#33;&#33;&#33; Complimenti&#33;&#33;&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/dd67fb413ff7f9cc7054fababc3c90d5.gif" alt="sick.gif"><br><br><span class="edit">Edited by ElettroRik - 17/3/2006, 13:43</span>

17-03-2006, 13:53
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(ElettroRik @ 17/3/2006, 13:41)</div><div id="quote" align="left">[QUOTE=carlettosauro,17/3/2006, 13:24]<br>1) Tu esponi l'idea, quindi TU DEVI dimostrarla<br></div></div><br>noi l'abbiamo dimostrata e tu non l'hai confutata., scusaci.<br><br><br>Nel caso tu ritenessi di averla confutata devi confutarla meglio perchè non siamo in grado di capire la tua confutazione.

BrightingEyes
17-03-2006, 14:16
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(carlettosauro @ 17/3/2006, 13:24)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (ElettroRik @ 17/3/2006, 13:17)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Nessuno ha fornito obiezioni valide.</div></div><br>(IMG:<a href="http://hitparade.ch/cdimg/imagination-just_an_illusion_s.jpg" target="_blank">http://hitparade.ch/cdimg/imagination-just_an_illusion_s.jpg</a>)<br><br>L'unica cosa di vero sono le.... PALLE&#33;</div></div><br>sei evidentemente un disturbatore, con una frase di questo genere non hai dimostrato niente, tantomeno che i modi proposti per muovere le paratie ed aprire i tappi siano energeticamente convenienti come sostengono tantissime persone.<br><br>Se riesci a dimostrare che non è vero, non saremo felici, ma non siamo neanche scemi di sostenere qualcosa di irrealizzabile. Nessuno era mai riuscito a volare, eppure un neozelandese ci riusci e nessuno se ne accorse, neanche lui, che non lo disse praticamente a nessuno e non ci riprovò più. Solo anni dopo i fratelli Wright ci riuscirono nuovamente, ma sarebbero potuti passare anche altri decenni. Schietti potrebbe essere stato il primo ad aver trovato il modo di rimepire la palla con basso consumo di energia.</div></div><br>I fratelli Wright hanno avuto considerazione e successo perchè hanno costruito un modello che volava. Avessero continuato a ribadire che si poteva volare ma che loro non lo facevano per timore delle aziende ferroviarie il cielo apparterebbe ancora agli uccelli.<br>Se vuoi considerazione costrusici un affare a mantici, palle, paratie o come vuoi che funzioni e produca pù energia di quanta ne consuma per aprire i rubinetti.<br>Semplice no ? Te lo stanno ripetendo da giorni, aggiungere qualche altro ing. alla presunta lista non serve a nulla. Io cerco di pormi con mente aperta e senza prevenzioni, ma sinceramente la cosa sa sempre più di bufala anche ingenua. Poi, come dice AmicoD, tieni pure duro quanto vuoi, al massimo ci stuferemo di cercare di capire qualcosa della zona bordeaux e torneremo a dibattere con il prof Battaglia di nucleare... contenti voi, contenti tutti.

17-03-2006, 14:19
Caro carletto<br>Sei di una semplicit&agrave; disarmante<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b></div><div id="quote" align="left">Schietti spammò qualcosa come tremila o quattromila ingegneri, l'elenco mail di tutti gli iscritti agli albi professionali degli ingegneri e degli architetti. Ricevette alcune decine di risposte documentabili perchè le ho lette e nessun ingegnere arrivò a confutare definitivamente il progetto e tre invece hanno confermato il funzionamento e la produzione di lavoro utile.</div></div><br>Quindi il tuo amico Schietti ha rotto i maroni a 4000 ingegneri (immagino prelevando le email da internet)<br>3950 non si sono degnati di rispondere.<br>Diciamo una cinquantina ha risposto in modo molto vago, tanto per levarselo di torno.<br>Tre invece hanno confermato la validit&agrave; del lavoro.<br>Quindi il dubbio è: su 4000 ingegneri solo tre sono intelligenti e hanno capito lo straordinario progetto; o quei tre non sono ingegneri.<br>Sono per la seconda ipotesi.<br><br>Amico mio, non hai dimostrato un bel nulla. I conti, quei pochi, sono sballati; un prototipo non ce lo fai vedere, cos'è che hai dimostrato? Che hai tempo da perdere&#33;<br><br>Se tu affermi di poter fare un salto da 3 metri (senza attrezzi e sulla Terra) non sono io a dover dimostrare che non si può fare, sei tu che devi farmi vedere, senza farmi pagare il biglietto, naturalmente.<br><br>In ogni caso le tue conoscenze di meccanica e dei tuoi amici (pochi) ingegneri sono talmente scarse che una confutazione seria non potresti capirla (ad esempio non hai la minima idea di cosa sia una pressione).<br><br>Ciao<br>Continua a farci ridere<br>Tersite<br><br><span class="edit">Edited by tersite1 - 17/3/2006, 14:20</span>

ElettroRik
17-03-2006, 15:14
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(carlettosauro @ 17/3/2006, 13:53)</div><div id="quote" align="left">[QUOTE=ElettroRik,17/3/2006, 13:41]<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 17/3/2006, 13:24)</div><div id="quote" align="left">1) Tu esponi l'idea, quindi TU DEVI dimostrarla</div></div><br>noi l'abbiamo dimostrata e tu non l'hai confutata., scusaci.<br><br><br>Nel caso tu ritenessi di averla confutata devi confutarla meglio perchè non siamo in grado di capire la tua confutazione.</div></div><br>Non ci penso nemmeno&#33;<br>Tu non hai neanche le nozioni di un ragazzino di terza media e mi devo sbattere io ad insegnarti elementari principi di Fisica?<br>Ma fammi il piacere&#33; Tse&#33; Vai a tirare le PALE ai tuoi ingegneri, v&agrave;.<br><br>

MetS
17-03-2006, 15:46
Caro carlettosauro.<br><br>Fossi in te ci farei un pensierino, tu i 4 ingegneri e le cento persone (che spreco di tempo e risorse) che dicono che potrebbe (ma sara' vero?) funzionare ed essere una valida soluzione per produrre energia rinnovabile.<br>Qualche dubbio non ti e' venuto se nessuna azienda da oltre 4 anni (cioe' da quando gira questa storia del motore di Schietti) vuole metterlo in produzione? Nessuno che voglia realizzare dei prototipi sperimentali perfetti da commerciare? A quale prezzo carletto? Se il costo e' maggiore dei benefici nessuno lo realizzera' mai, te ne rendi conto?<br>Ho trovato sul web una curiosa pagina dove si parla del Signor Schietti di cui i copio il link che potrai cliccare<a href="http://italy.indymedia.org/news/2006/03/1008436.php" target="_blank">qui</a>.<br>Pare che questo signor Schietti abbia una soluzione per tutti iproblemi del nostro mondo.<br>Invito tutti a visitarla e se possibile a sorridere, il mondo in effetti e' bello perche' vario.<br>Ciao<br>MetS<br><br><br><span class="edit">Edited by MetS-Energie - 17/3/2006, 15:50</span>

KAP 15
17-03-2006, 16:22
Copio e incollo:<br><br>da decenni i problemi della fisica contemporanea sono affrontati da persone altamente competenti e specializzate, dotate del complesso bagaglio matematico e della necessaria capacit&agrave; di indagine: è improbabile che la soluzione possa essere trovata da un non professionista con tecniche di calcolo elementare.<br><br>la totalit&agrave; delle cosiddette teorie alternative è stata sviluppata da una sola persona e dunque manca il confronto che può portare ad esprimere in forma più compiuta le idee.<br><br>il tono canzonatorio e persino denigratorio che i cosiddetti "eretici" usano nei confronti degli scienziati e della scienza ufficiale, il loro continuo richiamarsi a personaggi di primo piano nel processo scientifico (Galileo, Einstein, Darwin, ecc.) fa nascere il sospetto che essi siano animati da risentimento verso l'autorevolezza ed il prestigio di cui godono i cattedratici, e che considerino in modo eccessivamente personalistico lo sviluppo della scienza.<br><br>in genere gli "eretici" sono ottimi divulgatori, con una chiara visione della storia della scienza e dei suoi risultati, ma in genere non conoscono altrettanto bene i metodi ed il linguaggio matematico usati dagli scienziati per esprimere le loro teorie. Questa loro chiarezza attira persone scientificamente immature: studenti liceali o dei primi anni di Universit&agrave;, non fornendo loro tuttavia adeguate spiegazioni su ciò che vanno affermando.<br><br><u><b>l'onere della prova spetta a chi fa una affermazione: non basta affermare qualcosa e pretendere che siano gli altri scienziati a riconoscerlo vero, senza dimostrazioni e senza prove sperimentali. </b></u><br><br>Per la cronaca Carletto, quanto da te riportato è stato brevettato agli inizi degli anni 70 negli USA "ELSA" l'acronico che non ricordo per cosa sta ma se vuoi lo cerco, non solo, agli inizi degli ani 80 un'altro inventore, questa volta Italiano ha inventato lo stesso sistema, negli ultimi 10 anni ci sono state più di 50 registrazione di brevetto in molte parti d'Europa e nel mondo....<br>Nessuno a parte l'americano (che si è beccato una palottola) ha mai realizzato un prototipo funziunante&#33;&#33;&#33;<br><br>Che cosa aspetti?

amicoD
17-03-2006, 16:37
...ed ecco riemergere il solito copione... il forum è aperto a tutte le<br>idee, ed anche se siamo nell'unica sezione OT nessuno può oltrepassare<br>i limiti dell'educazione... immaggina Rik, se da oggi ti seguirei nelle<br>sezioni che frequenti ed ad ogni tuo intervento seguirei con il mio a caratteri cubitali che dici solo CAZ....TE e senza motivarlo, esattamente come fai tu... io non credo che la prenderesti bene... se hai delle obbiezioni sul piano scientifico ben vengano, siamo tutti qui per questo... Qui se vuoi puoi uscir di tema le altre regole le conosci... rispettale, se vuoi esser rispettato...<br><br> ciaoamicod<br><br><br>

BrightingEyes
17-03-2006, 17:30
Questo post è una miniera di divertimento. Grazie a Mets scopro Indymendia che d&agrave; del visionario a Schietti. Mi ricorda quella della pagliuzza e della trave... solo che qui abbiamo due belle travi portanti per parte mi sa ... bah&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/bb70f890c6b35f528f808b2569cf0c51.gif" alt="tongue.gif"><br><br>Vedi Carlettosauro, credo che molte persone qui sarebbero disposte a dare fiducia a ogni novit&agrave;, ma non è questo il modo di proporle, rischi solo di irritare e ottenere in cambio sarcasmo gratuito. Non è corretto dire che alcuni misterisi ingegneri ti danno ragione, alla fine pare che chi dice che non capisce come possa funzionare (anche perchè manca qualsiasi spiegazione seria) sia un cretino non in grado di fare una "confutazione".<br>Ha ragione Elettrorik quando dice, magari con un pelo di esagerazione polemica <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/bb70f890c6b35f528f808b2569cf0c51.gif" alt="tongue.gif"> , che sta a VOI dare tutte le necessarie informazioni per capire il progetto. Così non si capisce nulla. Ma che vuoi confutare? Si confuta un'ipotesi non un sogno nemmeno spiegato.

17-03-2006, 18:19
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (BrightingEyes @ 17/3/2006, 17:30)</div><div id="quote" align="left">sta a VOI dare tutte le necessarie informazioni per capire il progetto. Così non si capisce nulla. Ma che vuoi confutare? Si confuta un'ipotesi non un sogno nemmeno spiegato.</div></div><br>noi le abbiamo date e 4 ingegneri e circa un centinaio di persone hanno confermato che funziona. Su questa forza stiamo andando avanti.<br><br>E' evidente che se avessimo prototipi in grado di funzionare ed esibire li mostreremmo ma non certamente a te, ma a giornalisti, personaggi famosi , e scienziati, ed è altrattanto evidente che se qualcuno fosse in grado di costruirlo ci aiuterebbe.<br><br>Invece finora non abbiamo trovato nessuno che ci aiuti a costruirlo bene anche pagando.<br><br>Ma non abbiamo trovato neanche nessuno che ci abbia confutato in maniera comprensibile da tutta questa gente che il motore non possa funzionare.<br><br>Si tratta di inserire dell'aria in fondo al cilindro in maniera energeticamente conveniente, secondo le teorie di Schietti confermate da me ed altre persone, con il progetto a paratie scorrevoli è possibile.<br><br>Nessuno ha confutato, nemmeno voi, quindi non vedo perchè non dovremmo andare avanti.<br><br>Nessuno vi obbliga a partecipare a questo topic, nessuno vi ha chiesto niente, nessuno vi vuol far perdere tempo.<br><br>Avete gi&agrave; ampiamente dimostrato di essere dei disturbatori.<br><br>Noi ci forse ci stiamo sbagliando, ma nessuno ce l'ha provato e non stiamo offendendo, disturbando e ostacolando nessuno come state facendo voi, quindi perfavore, lasciateci in pace e non preoccupatevi: se il motore non funzioner&agrave; saremo noi ad avere perso tempo e non voi.<br><br>Grazie per la vostra sollecitudine, se volete darci una mano vi ringraziamo, in questa maniera arrecate solo disturbo approfittando dell'anonimato dietro a cui vi nascondete.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 17/3/2006, 18:23</span>

ElettroRik
17-03-2006, 18:37
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">...mmaggina Rik, se da oggi ti seguirei nelle sezioni che frequenti ed ad ogni tuo intervento seguirei con il mio a caratteri cubitali che dici solo CAZ....TE e senza motivarlo, esattamente come fai tu...</div></div><br>Se <u>impareresti</u> la differenza tra un congiuntivo e un condi<u>zzz</u>ionale, prima o poi <u>capirebbi</u> tutto.<br><br>Anche che i miei post sono stati AMPIAMENTE MOTIVATI dal punto di vista tecnico.<br><br>Anzi, <b> non troverai mai</b> un mio post in tono sarcastico o polemico <b>senza essere stato doverosamente preceduto</b> da una motivazione tecnica specifica.<br><br>Cerca, cerca pure. Buon lavoro.....<br><br><br>Ragazzi, è inutile. Han preso solo delle gran batoste e continuano a fare finta di niente. Son solo buoni a dire ad accusare il prossimo. E non hanno mai dimostrato nulla. Solo inutili discorsi.<br><br><span style="font-size:14pt;line-height:100%">Sapete che vi dico? Hanno ragione loro. Il motore di schietti salver&agrave; il mondo&#33;<br>Chiunque abbia voglia di creder loro, li segua &#33;<br>(che forse a quel punto se lo sar&agrave; pure meritato)</span><br><br>Leggete i post indietro...<br><br><span class="edit">Edited by ElettroRik - 17/3/2006, 19:20</span>

17-03-2006, 18:41
hai gi&agrave; detto venti volte addio e sei ancora qua?

amicoD
17-03-2006, 18:53
ciao CarlettoSauro,<br><br>... non fare di tutta l'erba un fascio... lo scetticismo è cosa sana se è<br>esposto in modo coerente ed educato, del resto tu affermi l'esistenza di un fenomeno così importante che rivoluzionerebbe in meglio l'esistenza dell'Umanit&agrave;, in questa ricerca e con gli stessi tuoi obbiettivi siamo in tanti impegnati in questo forum... e lo scetticismo sano deve esser sovrano... questo finchè non si arriva all' inconfutabilit&agrave; della questione... rivedendo le tue spiegazioni ho letto che comunque disponete di alcuni fondi e ciò è un ottimo punto per cominciare...<br>Una vasca da bagno ed un buon tecnico-artigiano, caso mai in pensione... dovrebbero esser sufficienti visto che il resto hai dimostrato di conoscerlo bene quanto l'inventore stesso... scelta dei materiali, lavorazione per adattarli e messa a punto di un primo test, da filmare così puoi rivisionarlo a tuo piacimento e se lo riterrai opportuno ti saremo grati se lo rendi pubblico al Forum...<br>se ci sono i soldi ed il tempo queste son cose fattibili a mio avviso.... ciaoamicod

17-03-2006, 19:05
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (amicoD @ 17/3/2006, 18:53)</div><div id="quote" align="left">ciao CarlettoSauro,<br><br>... non fare di tutta l'erba un fascio... lo scetticismo è cosa sana se è<br>esposto in modo coerente ed educato, del resto tu affermi l'esistenza di un fenomeno così importante che rivoluzionerebbe in meglio l'esistenza dell'Umanit&agrave;, in questa ricerca e con gli stessi tuoi obbiettivi siamo in tanti impegnati in questo forum... e lo scetticismo sano deve esser sovrano... questo finchè non si arriva all' inconfutabilit&agrave; della questione... rivedendo le tue spiegazioni ho letto che comunque disponete di alcuni fondi e ciò è un ottimo punto per cominciare...<br>Una vasca da bagno ed un buon tecnico-artigiano, caso mai in pensione... dovrebbero esser sufficienti visto che il resto hai dimostrato di conoscerlo bene quanto l'inventore stesso... scelta dei materiali, lavorazione per adattarli e messa a punto di un primo test, da filmare così puoi rivisionarlo a tuo piacimento e se lo riterrai opportuno ti saremo grati se lo rendi pubblico al Forum...<br>se ci sono i soldi ed il tempo queste son cose fattibili a mio avviso.... ciaoamicod</div></div><br>grazie amico, ma un conto è lo scetticismo, un conto la gente che urla e continua a ripetere le stesse cose cercando di offendere e diffamare.<br><br>Gli esperimenti come dicevamo sono gi&agrave; stati tutti fatti. Sono gi&agrave; stati provati e calcolati. Bisogna solo costruirlo. E nessuno è disponibile a farlo in maniera buona da poter fare un prodotto commerciabile. In maniera artigianale l'ho fatto anch'io. Ma non serve a niente.<br><br>Serve metterlo in produzione e non è una questione di soldi, è una questione di forza, di voce di popolo e quindi per poterla avere bisogna aumentare il blocco forza di quelli che con propri calcoli o modelli sperimentali siano arrivati alla conclusione che funzioni e si aggiungano a fare forza umana.<br><br>Nessuna azienda seria rischia la propria immagine aziendale con un prodotto rivoluzionario che potrebbe essere ritirato dal mercato e vietata la vendita o creare problematiche sociali (anche di tipo positivo) oppure che potrebbe essere una bufala.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 17/3/2006, 19:07</span>

BrightingEyes
17-03-2006, 19:18
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(carlettosauro @ 17/3/2006, 18:19)</div><div id="quote" align="left">E' evidente che se avessimo prototipi in grado di funzionare ed esibire li mostreremmo ma non certamente a te, ma a giornalisti, personaggi famosi , e scienziati, ed è altrattanto evidente che se qualcuno fosse in grado di costruirlo ci aiuterebbe.<br><br>Invece finora non abbiamo trovato nessuno che ci aiuti a costruirlo bene anche pagando.</div></div><br>Ma fallo vedere a chi vuoi. Se chiedi il parere del forum (cito dal tuo primo post: "a noi sembra che funzioni e possa produrre energia, che ne pensate?" ) devi dare qualche strumento su cui basare il parere. Calcoli non ce ne sono, qualche disegnino molto schematico e stop.<br>Sul costruirlo se parli di prototipi ti è stato offerto aiuto da molti, se parli di produzione industriale non capisco chi dovrebbe pagare. Vuoi dire che avete proposto a un'azienda meccanica di pagare voi la produzione di 100.000 motori ?<br>Non ci credo scusa.

ElettroRik
17-03-2006, 19:22
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 17/3/2006, 18:41)</div><div id="quote" align="left">hai gi&agrave; detto venti volte addio e sei ancora qua?</div></div><br>Mi spiace per te. Finchè potrò mettere in guardia le persone dai <span style="font-size:14pt;line-height:100%"><br>bufalari </span> come te, resto.<br><br>E se ti offendi vuol dire non hai argomenti per dimostrare che non è vero.<br>Uno che bufalaro non è porta prove e fatti. Non discorsi.

BrightingEyes
17-03-2006, 19:24
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(carlettosauro @ 17/3/2006, 18:19)</div><div id="quote" align="left"><br><br>Ma non abbiamo trovato neanche nessuno che ci abbia confutato in maniera comprensibile da tutta questa gente che il motore non possa funzionare.<br><br>Si tratta di inserire dell'aria in fondo al cilindro in maniera energeticamente conveniente, secondo le teorie di Schietti confermate da me ed altre persone, con il progetto a paratie scorrevoli è possibile.<br><br>Nessuno ha confutato, nemmeno voi, quindi non vedo perchè non dovremmo andare avanti.<br><br>Nessuno vi obbliga a partecipare a questo topic, nessuno vi ha chiesto niente, nessuno vi vuol far perdere tempo.</div></div><br>Nel mio piccolissimo ti ho confutato eccome. Nel primo disegno (le paratie) a me pare ovvio che l'aria che esce dalla paratia così disegnata non riuscir&agrave; mai a espellere l'acqua all'interno della sfera. Serve pressione per "cacciare" fuori l'acqua. Ma vabbè non sono ingegnere, magari sbaglio.<br>Sei tu che hai chiesto il parere del forum. Magari qualcuno ha risposto con sarcasmo esagerato, ma sinceramente non è chiaro qual'è lo scopo del post. Creare un gruppo di entusiasti che spingano per la produzione. Bene, ma gli entusiasti devi convincerli, io non do il mio supporto a qualcosa che si basa solo sulle parole.

17-03-2006, 19:32
<b>Nuova conferma da un partecipante del blocco che dice di essere proprietario di una barca a vela e vecchio lupo di mare</b><br><br>Secondo lui la forza per aprire il tappo è sempre la stessa, mentre può essere aumentata in grande misura la quantit&agrave; dell'aria nell'ambiente di mezzo, quindi la dimensione della palla da riempire con l'aria e l'energia prodotta.<br><br>Sostiene che comunque è sufficiente mettere aria a sufficienza per ottenere dal movimento della palla l'energia sufficiente per aprire il tappo.<br><br>L'apertura del tappo è una costante, mentre l'energia prodotta è una variabile. (parole sue)<br><br><br><br><br><br><b>Nuova conferma per mail anche da una persona che dice di lavorare in un cantiere navale</b><br><br>Il Signor XYZ (vuole rimanere anonimo) dice che non è un problema aprire un tappo fra due ambienti a differente pressione, ma chiuderlo.<br><br>Per aprirlo la pressione aiuta il movimento perchè vuole andare a riequilibrare la pressione fra i due ambienti, mentre per chiudere la pressione impedisce il movimento di chiusura perchè non vuole che sia impedito il riequilibramento della pressione fra i due ambienti.<br><br>Nel nostro caso dovendo solo aprire tappi non ci sarebbero problemi. I tappi verrebbero chiusi fra ambienti con la stessa pressione.<br><br>Inoltre conferma che come le barche , i sommergibili, i sub ed i pesci,... le paratie non avrebbero nessun problema a muoversi, sarebbe necessaria pochissima energia.<br><br>Il motore secondo lui avrebbe una resa altissima, una grande quantit&agrave; di lavoro utile.<br><br>Grazie&#33; E' un contributo importante&#33;

amicoD
17-03-2006, 20:17
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(ElettroRik @ 17/3/2006, 18:37)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">...mmaggina Rik, se da oggi ti seguirei nelle sezioni che frequenti ed ad ogni tuo intervento seguirei con il mio a caratteri cubitali che dici solo CAZ....TE e senza motivarlo, esattamente come fai tu...</div></div><br>Se <u>impareresti</u> la differenza tra un congiuntivo e un condi<u>zzz</u>ionale, prima o poi <u>capirebbi</u> tutto.<br><br>Anche che i miei post sono stati AMPIAMENTE MOTIVATI dal punto di vista tecnico.<br><br>Anzi, <b> non troverai mai</b> un mio post in tono sarcastico o polemico <b>senza essere stato doverosamente preceduto</b> da una motivazione tecnica specifica.<br><br>Cerca, cerca pure. Buon lavoro.....<br><br><br>Ragazzi, è inutile. Han preso solo delle gran batoste e continuano a fare finta di niente.<br><br>Sapete che vi dico? Hanno ragione loro. Il motore di schietti salver&agrave; il mondo&#33;<br><span style="font-size:21pt;line-height:100%">Chiunque abbia voglia di creder loro, li segua &#33;(che forse a quel punto se lo sar&agrave; pure meritato)</span></div></div><br>.... ma fammi capire una cosa... hai raggiunto la free-energy per caso&#33;?&#33;?<br>a me non risulta Rik...""" i tuoi post AMPIAMENTE MOTIVATI dal punto di vista TECNICO"""...<br>lo saranno per te ma non certo per me, visto che ciò che hai da mostrare è ZERO...<br>non riesco proprio a capire da dove estrai tanta SUPERBIA &#33;?&#33;?<br><br>vai in giro a criticare la grammatica degli altri e fai il più grave errore dello scrittore...<br>Rik la maggioranza dei tuoi post sono privi di contenuto... come fai a non accorgertene&#33;?&#33;?<br>sbagliare un verbo è problema di poco conto, se è stato capito il messaggio ho raggiunto<br>lo stesso il mio scopo... ma i tuoi messaggi VUOTI che scopo hanno... sono curioso di sapere...<br><br>il copy e incolla è il massimo che puoi far,<br>non ti sentire un grande... non lo sei affatto Rik...<br>e la tua immotivata superbia ti relega all'ultimo<br>posto di questo forum, nella mia personale classifica...<br>tu cerchi la free-e come la cerco io, CarlettoS. e tanti altri qui...<br>ancora nessuno l'ha trovata... ma tu ti comporti in modo strano...<br>come se avessi raggiunto chiss&agrave; quale VERITA'....<br>cerchi di far emergere i difetti degli altri per nascondere i tuoi...<br>puoi nasconderli o cammuffarli come vuoi, ma restano tutti l&agrave;...<br><br>Rik, ti do un consiglio non ti ergere troppo in alto... se cadi fai un bel botto&#33;&#33;&#33;&#33;<br><br> amicod<br><br><br><br>

MetS
17-03-2006, 20:36
Confuto le paratie, confuto la palla, confuto il tubo, confuto la camera ed anche il beccuccio.<br>Confuto il motore e gia' che ci siamo anche lo Schietti, non si sa mai....<br>Adesso sei tutto confutato carletto mio.<br>Mo che fai?<br><br>Quando dici che tutti sono d'accordo sul funzionamento lo devi anche provare, a dirlo soltanto son capaci tutti.<br>Ciao<br>PS Io sono disponibile a crederci partendo da un prototipo in scala 1:1 funzionante, che ripeta almeno 5 volte consecutivamente l'esperimento con successo.<br>Ciao<br>MetS<br><br><span class="edit">Edited by MetS-Energie - 17/3/2006, 20:38</span>

17-03-2006, 21:05
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (MetS&#45;Energie @ 17/3/2006, 20:36)</div><div id="quote" align="left">PS Io sono disponibile a crederci partendo da un prototipo in scala 1:1 funzionante, che ripeta almeno 5 volte consecutivamente l'esperimento con successo.<br>Ciao<br>MetS</div></div><br>va bene prendiamo atto che tu desideri vedere un modello funzionante per crederci.<br><br>Ti chiediamo perfavore però di non ostacolarci da oggi, al giorno che riusciremo ad avere un modello presentabile a te, ed ovviamente se permetti alla stampa, scienziati , accademie e personaggi famosi.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 17/3/2006, 20:58</span><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(amicoD @ 17/3/2006, 20:17)</div><div id="quote" align="left"><br>tu cerchi la free-e come la cerco io, CarlettoS. e tanti altri qui...<br>ancora nessuno l'ha trovata...</div></div><br>noi a livello di calcoli e principi della fisica e modelli sperimentali rudimentali l'abbiamo trovata, dobbiamo solo metterla in produzione.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(BrightingEyes @ 17/3/2006, 19:18)</div><div id="quote" align="left">[QUOTE=carlettosauro,17/3/2006, 18:19]<br>Sul costruirlo se parli di prototipi ti è stato offerto aiuto da molti,<br></div></div><br>noi abbiamo detto chiaramente e lo puoi verificare anche in questo forum <a href="http://www.forumcommunity.net/?f=433771" target="_blank">http://www.forumcommunity.net/?f=433771</a> che accettiamo qualsiasi aiuto possa venire da persone che si aggiungano con propri calcoli e modelli sperimentali.<br><br>Non ci serve in questo momento di creare un movimento di opinione sulla fiducia, prima dobbiamo costruire un blocco forza di persone come me, schietti, 4 ingegneri e circa un centinaio di persone che in base a propri calcoli o modelli sperimentali possanoi affermare con la propria certezza che il motore funzioni e produca lavora utile.<br><br>Non serve che tu lo dica perchè ti fidi di me o perchè hai visto un modellino sperimentale che potrebbe anche essere truccato, così come dei calcoli.

BrightingEyes
17-03-2006, 21:18
Ma che modellino truccato, basta con ste scuse ridicole. Se st'affare funziona fatene vedere un prototipo davanti a stampa, accademie, scienziati e calciatori. Fino ad allora il mio interesse finisce qua, non vorrei essere di troppo "intralcio".

ElettroRik
17-03-2006, 21:47
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (amicoD @ 17/3/2006, 20:17)</div><div id="quote" align="left">vai in giro a criticare la grammatica degli altri e fai il più grave errore dello scrittore...<br>Rik la maggioranza dei tuoi post sono privi di contenuto... come fai a non accorgertene&#33;?&#33;?</div></div><br>MUAHAHAHAHAHA&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;<br><br>Lo sa anche ogni singolo pixel che costituisce le pagine di 'sto forum che se c'è uno che fa SOLO chiacchiere sei proprio tu&#33;<br><br>Mi basto' leggere IL TUO PRIMO POST per riconoscerti.... E come me almeno il 50% delle persone che bazzicano qui. Gli altri, per prudenza, hanno atteso il secondo.<br><br>MUAHAHAHAHAHA&#33;&#33;&#33;&#33;&#33; MUAHAHAHAHAHA&#33;&#33;&#33;&#33;&#33; MUAHAHAHAHAHA&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;<br><br>Ah, a proiposito, così muori pure d'invidia: io son qua da 6 mesi, e mi son dato da fare per trovare le vie 'plausibili' verso l'OU.<br><br>Beh, grazie al contributo di altri che condividono info utili come sto cercando di fare io, L'OVERUNITY L'HO RILEVATA E MISURATA. Poca per ora, ma c'è.<br>E la sto documentando. Certo, è solo un inizio.<br>Ma tu sei ancora qui a costruirci torpiloqui e discussioni insulse da anni.<br><br>Magari è propro questo il tuo scopo: far sprecare energie e tempo agli elementi attivi qui dentro. Di sicuro questo di fatto è ciò che stai facendo. Null'altro. E se non lo capisci ora, che te lo dico chiaro, significa che questa è la tua missione.<br><br>Gli altri, con i quali mi scuso per il mio eccessivo sarcasmo che può sembrare aggressivo, sapranno come comportarsi, non dubitare.<br><br><span class="edit">Edited by ElettroRik - 17/3/2006, 21:52</span>

17-03-2006, 22:24
<b>Testimonianza di un sub: molto importante&#33;</b><br><br>Giuseppe da Taranto, uno dei primi aderenti al blocco forza per il Motore di Schietti ha detto di rendere pubblica la sua testimonianza:<br><br>quando è andato a Sharm el Sharik in Egittto ed ha fatto un corso di sub, si è portato a 15 metri una tanica di plastica vuota chiusa con un tappo a vite.<br><br>Quando è stato giù ha aperto il tappo con un piccolo sforzo della sua mano e l'aria è uscita lasciando entrare acqua.<br><br>ha chiuso il tappo ed ha portato in superficie l'acqua chiusa dentro la tanica a pressione di 15 metri di profondit&agrave;, ed è riuscito ad aprire il tappo senza problemi. Ha detto che gli è sembrato un po' come aprire una bibita gassata.<br><br>Ha ripetuto l'esperimento a circa sette metri ed ha fatto l'uguale fatica.<br><br>Inoltre ha detto che aveva delle bombole molto pesanti sulle spalle e che riusciva a portarsele addosso e muoversi facilmente confermando che le paratie a 7 ed a 15 metri di profondit&agrave; si potrebbero spostare con pochissimo dispendio di energia.<br><br>Secondo lui non c'è motivo di dubitare che essendo l'energia per aprire il tappo e muovere le paratie sempre la stessa, mentre l'energia prodotta dalla palla maggiore via via che si alzi il cilindro, che ci possa essere un gran lavoro utile da sfruttare.<br><br>Ha detto anche che ha provato a vedere se la tanica piena d'aria da 15 metri tornasse alla superficie, e torna in superficie a gran velocita.<br><br>Ha provato ad attaccargli una zavorra da dieci chili e l'ha portata su senza problemi.<br><br><b>GRAZIE GIUSEPPE&#33;&#33;&#33;&#33; </b>

Hellblow
17-03-2006, 22:41
Salve<br><br>Allora...se ho capito...<br><br>1) La palla di acciaio è inizialmente piena di acqua e viene lasciata affondare di modo da andare a toccare la paratia, e ci siamo, dato che la gravit&agrave; lavora sulla palla portandola a fondo.<br>2) la palla tocca la paratia, e li si ferma, ed ancora ci siamo.<br>3) Tocca togliere l'acqua. Per farlo è necessario insufflare aria tale da costringere l'acqua che è contenuta nella palla ad uscire. Siccome l'acqua avr&agrave; una pressione pari a quella che c'e' sul fondo, si capisce che la forza necessaria per poter estrarre l'acqua non è indifferente.<br>4) La palla risale e compie lavoro<br>5) Una volta in superficie la si deve svuotare<br><br><br>Ora ecco i PROBLEMI anche ammesso che funzioni (Perchè se non vedo non credo, almeno i calcoli dico, e non ho letto tutto il 3D perchè ci vedo troppe chiacchere e quindi gi&agrave; mi son stufato prima di cominciare):<br>1) per rendere interessante un sistema di questo genere è necessario che l'energia per insufflare l'aria sia MOLTO minore di quello che il sistema può generare, quindi è necessario o che la palla sia molto grande, o che la colonna sia molto alta. Però se la palla è grande ci vuole piu' aria, e quindi meglio una colonna alta.<br>2) La palla si muove molto lentamente. Un sistema del genere potrebbe andar bene per alzare o abbassare paratie in acqua ad asempio, ma è davvero poco utile per la produzione di energia perchè la palla si muoverebbe troppo lentamente, e non vedo un sistema valido per poter riconvertire il tutto in energia elettrica.<br>3) Materiali, perchè per creare una colonna di 50 metri ad esempio di acqua non è che la fai dall'oggi al domani....<br>4) Il sistema è inutile per muovere un mezzo di trasporto (anche una nave).<br><br>Un miglioramento: Usando un liquido molto più pesante la pressione idrostatica aumenta, aumentando anche la forza che fa risalire la palla e quindi riducendo le dimensioni, al prezzo di una maggiore forza per insufflare l'aria.<br><br><br>Allora, anche ammesso che funzioni (se postate i calcoli potrò dirvi di piu') quando si parla di produzione di energia non è importante solo l'energia ma la POTENZA.<br>Un sistema di questo tipo produrebbe energia, ma in un lasso di tempo troppo dilatato per poter essere sfruttato. Quindi anche funzionando non è conveniente.<br>Vedendo i calcoli posso essere più preciso.<br><br>Per il prototipo, su E-Bay si trovano dei tubi in borosilicato. Con quelli potete realizzare un piccolo prototipo. Usate un liquido che sia più pesante dell'acqua ma che non sia molto viscoso se no gli attriti vi rendono la vita difficile. E' semplice e convincente. Munitevi di utensile elettrico (trapanino) e fate un sistema a paratie con dei fogli di alluminio, che poi attaccherete con epoxy alla base del sistema. Per la misurazione comprate una bombola di quelle per aerografo da modellismo, che ha pressione e volume noti, e fate fare un po di giri con un peso messo sulla palla. Fate i calcoli di quanto reso e quando preso (ovvero quanti cicli fa il sistema con una bombola). Cosi' si può valutare. Fate un video e magari qualcuno potrebbe vederci del buono. Sulla parte superiore della colonna mettete dei fermi per evitare che quando la palla risale schizzi via. Infine usate un tubo di un metro di lunghezza per facilitare le osservazioni, possibilmente graduato (anche a pennarello, per 1 cm tacca corta nera, 10 tacca lunga nera) per poter valutare almeno ad occhio la velocit&agrave; di risalita della palla ad ogni ciclo. Si e no con 100 euro ed un po di impegno e tempo un prototipo lo fate senza problemi. Non usate cilindri, geometricamente parlando una palla sale meglio di un cilindro, se poi ha la forma di un 'proiettile' è ancora meglio.<br><br>Saluti.<br><br>PS: Invito tutti alla moderazione. Anche se siamo in una sezione OT si ESIGE IL RISPETTO PER TUTTI.<br><br><span class="edit">Edited by Hellblow - 17/3/2006, 22:57</span>

17-03-2006, 23:03
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Hellblow @ 17/3/2006, 22:41)</div><div id="quote" align="left">...................</div></div><br><b>Finalmente un intervento decente, mi sembrava di essere finito in un forum di non so che cosa non di energia rinnovabile.<br><br>GRAZIE&#33;&#33;&#33;&#33;</b><br><br><b>Ci sono state poste alcune domande . Vediamole con le risposte: </b><br><br>1) La palla di acciaio è inizialmente piena di acqua e viene lasciata affondare di modo da andare a toccare la paratia, e ci siamo, dato che la gravit&agrave; lavora sulla palla portandola a fondo.<br><b>Yes&#33;</b><br><br>2) la palla tocca la paratia, e li si ferma, ed ancora ci siamo.<br><b>Yes, diciamo che arriva sul fondo, poi se sulla paratia, su un braccio di una leva o su un piano predisposto non è stato ancora deciso</b><br><br>3) Tocca togliere l'acqua. Per farlo è necessario insufflare aria tale da costringere l'acqua che è contenuta nella palla ad uscire. Siccome l'acqua avr&agrave; una pressione pari a quella che c'e' sul fondo, si capisce che la forza necessaria per poter estrarre l'acqua non è indifferente.<br><b>Yes, però attenzione, si capisce che serve introdurre aria spendendo meno energia di quella che si produrrebbe nel movimento di risalita e di discesa della palla.</b><br><br>4) La palla risale e compie lavoro<br><b>Yes</b><br><br>5) Una volta in superficie la si deve svuotare<br><b>Yes</b><br><br><br>Ora ecco i PROBLEMI :<br>1) per rendere interessante un sistema di questo genere è necessario che l'energia per insufflare l'aria sia MOLTO minore di quello che il sistema può generare, quindi è necessario o che la palla sia molto grande, o che la colonna sia molto alta. Però se la palla è grande ci vuole piu' aria, e quindi meglio una colonna alta.<br><b>Più o meno, diciamo che ci vuole un insieme proporzionato e sfruttabile per produrre corrente od accumulare lavoro trasformabile in un secondo tempo in corrente.</b><br><br>2) La palla si muove molto lentamente. Un sistema del genere potrebbe andar bene per alzare o abbassare paratie in acqua ad asempio, ma è davvero poco utile per la produzione di energia perchè la palla si muoverebbe troppo lentamente, e non vedo un sistema valido per poter riconvertire il tutto in energia elettrica.<br><b>La palla ti assicuro che si muove abbastanza velocemente, ma non è tanto l'energia cinetica il suo potenziale energetico, ma il fatto che può tirarsi dietro un peso pari al suo volume in acqua. Una palla di un metro cubo di 50 kg, può portare in superficie circa 950 chili (fra l'altro l'aria espandendosi aumenterebbe ulteriormente il suo volume, la sua velocit&agrave; e quindi il suo lavoro</b><br><br>3) Materiali, perchè per creare una colonna di 50 metri ad esempio di acqua non è che la fai dall'oggi al domani....<br><b>Come ti dicevo l'importante è creare un insieme proporzionato. Noi ce lo immaginiamo alto circa due metri da mettere dentro un appartemento con una palla di circa un dm3 che va su e giù per un cilindro di diametro di massimo 15-20 cm. Si pensava poi di fare come un motore a 4 o 12 cilindri per mantenere il lavoro costante. Il materiale potrebbe essere acciaio. La plastica non ci piace. Oppure del legno trattato in modo naturale.</b><br><br>4) Il sistema è inutile per muovere un mezzo di trasporto (anche una nave).<br><b>Va bene per tutti i mezzi tranne aerei e forse macchine se la salita è troppo ripida.</b><br><br>Un miglioramento: Usando un liquido molto più pesante la pressione idrostatica aumenta, aumentando anche la forza che fa risalire la palla.<br><b>Certamente, ma non vogliamo prodotti inquinanti e difficilmente reperibili. Il lavoro aumenta anche se aumenta la forza di gravit&agrave;, su Giove l'efficienza aumenterebbe tantissimo.</b><br><br><br>Allora, anche ammesso che funzioni (se postate i calcoli potrò dirvi di piu') quando si parla di produzione di energia non è importante solo l'energia ma la POTENZA.<br>Un sistema di questo tipo produrebbe energia, ma in un lasso di tempo troppo dilatato per poter essere sfruttato. Quindi anche funzionando non è conveniente.<br><b>Il lavoro non è poco, un chilo che va su di due metri, per 12 cilindri, ti assicuro che non è poco, per il prodotto domestico. In un eventuale cilindro alto 20 metri con un palla di un metro cubo, il peso portato su sarebbe di 950 chili e ti assicuro che è sfruttabile, anche solo come ricarica di un bacino idroelettrico per una normale turbinetta idro da 70 watt</b><br><br>Per il prototipo, su E-Bay si trovano dei tubi in borosilicato. Con quelli potete realizzare un piccolo prototipo. Usate un liquido che sia più pesante dell'acqua ma che non sia molto viscoso se no gli attriti vi rendono la vita difficile. E' semplice e convincente. Munitevi di utensile eletrico (trapanino) e fate un sistema a paratie con dei fogli di alluminio, che poi attaccherete con epoxy alla base del sistema. Per la misurazione comprate una bombola di quelle per aerografo da modellismo, che ha pressione e volume noti, e fate fare un po di giri con un peso messo sulla palla. Fate i calcoli di quanto reso e quando preso (ovvero quanti cicli fa il sistema con una bombola). Cosi' si può valutare. Fate un video e magari qualcuno potrebbe vederci del buono.<br><b>Grazie. Noi i nostri esperimenti li abbiamo gi&agrave; fatti e siamo gi&agrave; sicuri, cerchiamo altri che ne facciano e confermino, se a qualcuno potesse servire questa informazione per aggiungersi al blocco ... prego&#33;</b><br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 17/3/2006, 23:12</span>

Hellblow
17-03-2006, 23:15
Invece di usare una paratia per un prototipo potete usare una specie di ago che si insinua dentro il galleggiante quando questo è pieno d'acqua e scende. Da li potete iniettare l'aria. E' importante che l'ago sia molto vicino alla parte superiore per migliorare l'accumulo dell'aria.<br>Occhio ai volumi, l'aria tente a comprimersi. Forse usando un sistema basato su un liquido pesante (aria) ed un liquido molto leggero (incomprimibile come olio, che poi può essere recuperato dalla parte superiore per via del naturale trabbocco dal cilindro) si può sperare di evitare il problema della compressione dell'aria e quindi del volume richiesto.<br><br>Ovi:<br><br>Lasciali fare vediamo che tirano fuori, credo che ormai il limite delle discussioni è raggiunto e tocca ora ad un prototipo parlare. Se funziona bene, se non funziona bene lo stesso <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/fd16a96acacfa569a97a39dfa97db752.gif" alt="wink.gif"><br><br><span class="edit">Edited by Hellblow - 17/3/2006, 23:16</span>

17-03-2006, 23:23
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Non riesco ancora a capire dov'è l'energia che si ricava da questa colonna d'acqua.......... la sfera sale e smuove un certo tot di acqua,erogando energia 10.Il mantice pompa aria alla base della colonna consumando energia 10.Tutto va in pareggio. La sfera metallica ha poi un suo peso,che si ripareggia ,come energia,quando precipita in basso.Mi spieghi,Carletto,dov'è l'energia in surplus?Io non riesco a vederla,giuro.</div></div><br>Che la palla sale anche se gli attacchi un peso. Quel peso quando arriva in superficie se glielo stacchi è il lavoro utile. A fine giornata con una palla di qualche metro cubo, riempi .un bacino idroelettrico<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Hellblow @ 17/3/2006, 23:15)</div><div id="quote" align="left">Invece di usare una paratia per un prototipo potete usare una specie di ago che si insinua dentro il galleggiante quando questo è pieno d'acqua e scende. Da li potete iniettare l'aria. E' importante che l'ago sia molto vicino alla parte superiore per migliorare l'accumulo dell'aria.<br>Occhio ai volumi, l'aria tente a comprimersi. Forse usando un sistema basato su un liquido pesante (aria) ed un liquido molto leggero (incomprimibile come olio, che poi può essere recuperato dalla parte superiore per via del naturale trabbocco dal cilindro) si può sperare di evitare il problema della compressione dell'aria e quindi del volume richiesto.<br><br>Ovi:<br><br>Lasciali fare vediamo che tirano fuori, credo che ormai il limite delle discussioni è raggiunto e tocca ora ad un prototipo parlare. Se funziona bene, se non funziona bene lo stesso <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/089556534875acabd04826bfafc30392.gif" alt="wink.gif"></div></div><br>va benissimo, se con questa procedura qualcuno pensa di poterlo realizzare, e dovesse vedere che funziona, si aggiunga pure al blocco. Noi col nostro modello abbiamo gi&agrave; provato a noi stessi che funziona. Ed ora ci interessa fare blocco e far aggiungere altri al blocco, non ci interessa costruire nuovi modelli per dimostrare a noi stessi una cosa che sappiamo gi&agrave;.<br>Ci interessa che altri ci arrivino con la propria testa o esperimenti loro e sia ggiungano al blocco<br><br>Grazie veramente, finalmente qualcun altro da questo forum che si è posto in maniera costruttiva<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 17/3/2006, 23:24</span>

OggettoVolanteIdentificato
17-03-2006, 23:29
'''''la palla sale portando un peso.''''''Certo.Porta a 20 metri un peso di un metro cubo d'acqua.Poi la sfera torna giu',e ci pompi aria sollevando 20 metri di colonna d'acqua.Le cose si equivalgono.Dov'è l'energia in surplus?

18-03-2006, 00:03
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (OggettoVolanteIdentificato @ 17/3/2006, 23:29)</div><div id="quote" align="left">'''''la palla sale portando un peso.''''''Certo.Porta a 20 metri un peso di un metro cubo d'acqua.Poi la sfera torna giu',e ci pompi aria sollevando 20 metri di colonna d'acqua.Le cose si equivalgono.Dov'è l'energia in surplus?</div></div><br>scusami hai ragione ti avevo risposto in modo imperfetto.<br><br>Il lavoro utile sarebbe che l'energia spesa per gonfiare quella palla è minore di quella prodotta nella sua risalita.<br><br>Per l'esattezza il lavoro per gonfiarla è identico qualunque sia l'altezza del cilindro, mentre il lavoro utile aumenta con l'altezza.<br><br>però ti prego segui gli esempi del modello a paratie scorrevoli.<br><a href="http://www.forumcommunity.net/?t=2784515" target="_blank">http://www.forumcommunity.net/?t=2784515</a>

18-03-2006, 01:26
<b> Nuova adesione al blocco forza con ulteriori dati di conferma piuttosto importanti</b><br><br>Ci ha scritto da un'importante citt&agrave; portuale italiana zyzx (vuole restare anonimo perchè è lavoratore dipendente).<br><br>Lavora presso il porto ed è esperto di carrelli elevatori e gru. Carica e scarica merci dalle navi.<br><br>Dice che se la palla porta su per 20 metri 1 tonnellata, se le paratie pesano poche decine di chili e devono fare un movimento di al massimo un paio di metri, che ci sarebbe un lavoro utile impressionante.<br><br>1 tonnellata per 20 metri contro poche decine di chili per 2 metri al massimo.<br><br>Aggiunge anche che quando va dal benzinaio, nonostante la benzina dentro al dsitributore automatico sia sotto pressione per uscire più rapidamente, lui non fa fatica a premere sulla pistola per farla uscire.<br><br>Eppure c'è pressione molto differente fra la benzina dei distributori ultrarapidi recenti, quelli che la pompano a pressione, e l'ambiente esterno. Dice quindi con certezza assoluta che per i tappi non è necessario nessuno sforzo particolare per aprirli. Basterebbe una leva come quella delle pistole dei distributori di benzina.<br><br><b> GRAZIE&#33;</b>

OggettoVolanteIdentificato
18-03-2006, 02:07
Che un tappo sia facilmente svitabile è dato certo.Che la paratie si aprano e chiudono facilmente è un altro dato certo..Chiarisci un punto,per cortesia.Una volta che la sfera è arrivata in alto,come fai a ottenere energia?<br><br><span class="edit">Edited by OggettoVolanteIdentificato - 18/3/2006, 02:07</span>

MetS
18-03-2006, 02:09
Caerlettosauro<br>la benzina, ma anche il gasolio, nei distributori non sale perche' spinta dalla pressione come dici tu, ma perche' c'e' una pompa ad ingranaggi (o a lobi) che ne permette l'erogazione.<br>Se fosse in pressione la benzina esploderebbe ed il gasolio si incendierebbe.<br>Digli al tuo amico zyzy che questa e' una grossa BUFALA&#33;<br>Ciao<br>MetS<br><br><span class="edit">Edited by MetS-Energie - 18/3/2006, 02:10</span>

mariomaggi
18-03-2006, 07:52
carlettosauro,<br>questa e' stata la prima riga del primo post:<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Abbiamo trovato in internet a questo link<br><a href="http://" target="_blank">http://</a> stesso link riporta al tuo forum:<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">A questo link il forum di discussione per la produzione e la commercializzazione del Motore di Schietti</div></div><br>Non prendiamoci in giro, per favore &#33;<br>Avevi chiesto un parere al forum, ora mi sembra che di pareri ne hai avuti tanti, guarda caso tutti concordi.<br><br>Mario

18-03-2006, 09:17
Caro carletto<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b></div><div id="quote" align="left">Per l'esattezza il lavoro per gonfiarla è identico qualunque sia l'altezza del cilindro, mentre il lavoro utile aumenta con l'altezza.</div></div><br>Tappi e paratie non sono un problema, il problema è quanto hai affermato sopra.<br>Se il cilindro è alto 5 metri devi insufflare aria ad almeno 0,5 atmosfere, se il cilindro è alto 20 metri dovrai usare aria a 2 atmosfere.<br>Non è la stessa cosa.<br>Il beccuccio più piccolo non aumenta la pressione, al massimo aumenta la velocit&agrave; dell'aria.<br><br>Non posso credere che degli "ingegneri" non sappiano queste cose.<br><br>Ciao<br>Tersite

Hellblow
18-03-2006, 10:35
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Per l'esattezza il lavoro per gonfiarla è identico qualunque sia l'altezza del cilindro, mentre il lavoro utile aumenta con l'altezza.</div></div><br>No varia con l'altezza.

18-03-2006, 11:38
<b> I dati approssimati comprensibili forniti da un architetto di Bologna dicono che per una palla di un metro cubo del peso di 50 kg il lavoro da fargli fare durante la risalita sarebbe di 800 kg circa.</b><br><br>Secondo Piero, architetto di Bologna, siccome l'acqua crea attrito sul moto della palla, bisogna caricarla del peso giusto che sarebbe di circa 800 chili (varia a seconda dell'idrodinamicit&agrave; della palla), perchè se la carichi con meno peso non andrebbe lo stesso più veloce a causa degli attriti e sarebbe lavoro sprecato, se la carichi di più gli rallenteresti la velocit&agrave; e quindi il numero di cicli completi per minuto.<br><br>Dice inoltre (gi&agrave; lo sapevamo, ma è una conferma molto gradita) che il lavoro di discesa potrebbe essere sfruttato. La palla pesando 50 kg accumulerebbe velocit&agrave; nella discesa. Nel momento di arrivo a fine corsa, se la velocit&agrave; d'urto venisse applicata su una leva ( o un contrappeso ), dovrebbe essere sufficiente ad aprire i tappi e muovere le paratie.<br><br>Piero conferma anche che il lavoro per aprire il tappo è una costante indipendente dalla grandezza del serbatoio dell'aria: non c'è nessuna differenza importante tra aprire un tappo di una bottiglia di una bibita gasata agitata da 18 cl o 2 litri.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(MetS-Energie @ 18/3/2006, 02:09)</div><div id="quote" align="left">Caerlettosauro<br>la benzina, ma anche il gasolio, nei distributori non sale perche' spinta dalla pressione come dici tu, ma perche' c'e' una pompa ad ingranaggi (o a lobi) che ne permette l'erogazione.<br>Se fosse in pressione la benzina esploderebbe ed il gasolio si incendierebbe.<br>Digli al tuo amico zyzy che questa e' una grossa BUFALA&#33;<br>Ciao<br>MetS</div></div><br>se la benzina non avesse pressione non schizzerebbe, ma ricadrebbe subito verso il basso, invece se prendi una pistola del distributore la puoi schizzare ad alcuni metri.

BrightingEyes
18-03-2006, 11:40
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 17/3/2006, 23:03)</div><div id="quote" align="left"><b>Come ti dicevo l'importante è creare un insieme proporzionato. Noi ce lo immaginiamo alto circa due metri da mettere dentro un appartemento con una palla di circa un dm3 che va su e giù per un cilindro di diametro di massimo 15-20 cm. Si pensava poi di fare come un motore a 4 o 12 cilindri per mantenere il lavoro costante. Il materiale potrebbe essere acciaio. La plastica non ci piace. Oppure del legno trattato in modo naturale.</b></div></div><br>Come al solito mi astengo dagli aspetti ingegneristici, anche se col senno del contadino a me di energia sfruttabile e sopratutto di soluzioni per sfruttarla non ne vedo (parli di una turbinetta, ma che ci metti nella turbinetta? l'acqua del tubo? Mah)<br><br>Quello su cui ti posso obiettare sono gli aspetti di economia industriale. Ammesso e non concesso che questo motore produca qualcosa... davvero cerchi di far credere che un affare di 12 cilindri ognuno alto 2 metri, in materiale naturale per carit&agrave;, la plastica è incorrect, abbia speranza di nell'ordine:<br><br>1) Costare meno di un attico a Piazza Navona se prodotto artigianalmente<br><br>2) Trovare un'azienda che investa un capitale enorme per mettere in produzione industriale una cosa che, anche ammettendo per buoni i calcoli presentati, come lavoro alza fino a 2 metri 1 Kg di nonsocosa mettendoci, quanto?, 3 - 4 secondi? Quant'è la POTENZA finale? 50 watt?<br><br>3) Mettere in commercio il motore in modo che sia economicamente conveniente per chiunque pensare ad acquistarlo al posto di un pannello FV, ad esempio. Solo di acciaio o legno naturale (non trattato mi raccomando <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/b1991961b245ce937e75b32770f25918.gif" alt="biggrin.gif"> ) un affare di 12 metri x 2 quanto pensi possa costare? E il lavoro necessario? Così a occhio il tuo motore, anche prodotto industrialmente, non costerebbe meno di 100.000 €.<br><br>4) Trovare qualche entusiasta che riesca a convincere la moglie che sacrificare una stanza per metterci il motore sia una cosa furba.<br><br>5) Non necessitare di una squadra di operai per la manutenzione mensile del sistema.<br><br>Non perdere tempo a citare lupi di mare che spiegano come svitare i tappi. E' su questi aspetti che devi convincere.<br><br><span class="edit">Edited by BrightingEyes - 18/3/2006, 11:47</span>

18-03-2006, 11:50
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (OggettoVolanteIdentificato @ 18/3/2006, 02:07)</div><div id="quote" align="left">Che un tappo sia facilmente svitabile è dato certo.Che la paratie si aprano e chiudono facilmente è un altro dato certo..Chiarisci un punto,per cortesia.Una volta che la sfera è arrivata in alto,come fai a ottenere energia?</div></div><br>la palla di un metro cubo risalendo può portare con sè circa 950 kg, il peso giusto forse sarebbe 800 kg per via degli attriti. Quegli 800 kili di spinta verso l'alto puoi applicarli ad un pistone tipo quelli dei motori a scoppio.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (tersite1 @ 18/3/2006, 09:17)</div><div id="quote" align="left">Caro carletto<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Per l'esattezza il lavoro per gonfiarla è identico qualunque sia l'altezza del cilindro, mentre il lavoro utile aumenta con l'altezza.</div></div><br>Tappi e paratie non sono un problema, il problema è quanto hai affermato sopra.<br>Se il cilindro è alto 5 metri devi insufflare aria ad almeno 0,5 atmosfere, se il cilindro è alto 20 metri dovrai usare aria a 2 atmosfere.<br>Non è la stessa cosa.<br>Il beccuccio più piccolo non aumenta la pressione, al massimo aumenta la velocit&agrave; dell'aria.<br><br>Non posso credere che degli "ingegneri" non sappiano queste cose.<br><br>Ciao<br>Tersite</div></div><br>ci interessa il modello a paratie scorrevoli <a href="http://www.forumcommunity.net/?t=2784515" target="_blank">http://www.forumcommunity.net/?t=2784515</a><br>l'altro comunque non sarebbe conveniente ed efficiente per via dello spazio occupato. ne abbiamo parlato per cercare di far capire il funzionamento, ma non abbiamo mai seriamente iniziato controprove di verifica. Serve per far capire le difficolt&agrave; che si presentano.<br><br><br><br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Hellblow @ 18/3/2006, 10:35)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Per l'esattezza il lavoro per gonfiarla è identico qualunque sia l'altezza del cilindro, mentre il lavoro utile aumenta con l'altezza.</div></div><br>No varia con l'altezza.</div></div><br>varia con l'altezza se non adotti il sistema dello spazio intermedio, della camera di mezzo.<img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/4e275c76e5166727ae0b0ad075101eb4.jpg" alt="image"><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (BrightingEyes @ 18/3/2006, 11:40)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 17/3/2006, 23:03)</div><div id="quote" align="left"><b>Come ti dicevo l'importante è creare un insieme proporzionato. Noi ce lo immaginiamo alto circa due metri da mettere dentro un appartemento con una palla di circa un dm3 che va su e giù per un cilindro di diametro di massimo 15-20 cm. Si pensava poi di fare come un motore a 4 o 12 cilindri per mantenere il lavoro costante. Il materiale potrebbe essere acciaio. La plastica non ci piace. Oppure del legno trattato in modo naturale.</b></div></div><br>Come al solito mi astengo dagli aspetti ingegneristici, anche se col senno del contadino a me di energia sfruttabile e sopratutto di soluzioni per sfruttarla non ne vedo (parli di una turbinetta, ma che ci metti nella turbinetta? l'acqua del tubo? Mah)<br><br>Quello su cui ti posso obiettare sono gli aspetti di economia industriale. Ammesso e non concesso che questo motore produca qualcosa... davvero cerchi di far credere che un affare di 12 cilindri ognuno alto 2 metri, in materiale naturale per carit&agrave;, la plastica è incorrect, abbia speranza di nell'ordine:<br><br>1) Costare meno di un attico a Piazza Navona se prodotto artigianalmente<br><br>2) Trovare un'azienda che investa un capitale enorme per mettere in produzione industriale una cosa che, anche ammettendo per buoni i calcoli presentati, come lavoro alza fino a 2 metri 1 Kg di nonsocosa mettendoci, quanto?, 3 - 4 secondi? Quant'è la POTENZA finale? 50 watt?<br><br>3) Mettere in commercio il motore in modo che sia economicamente conveniente per chiunque pensare ad acquistarlo al posto di un pannello FV, ad esempio. Solo di acciaio o legno naturale (non trattato mi raccomando <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/d6efbb5f09039a8362493261be3f8892.gif" alt="biggrin.gif"> ) un affare di 12 metri x 2 quanto pensi possa costare? E il lavoro necessario? Così a occhio il tuo motore, anche prodotto industrialmente, non costerebbe meno di 100.000 €.<br><br>Non perdere tempo a citare lupi di mare che spiegano come svitare i tappi. E' su questi aspetti che devi convincere.</div></div><br>il costo finale di un modello per appartamento sarebbe più o meno come quello di un motore per automobili, e la difficolt&agrave; per realizzarlo più o meno simili. per questo non abbiamo trovato nessuno in grado di farlo bene e alle aziende in grado di farlo per il momento non interessa.<br><br>Secondo i nostri calcoli dovrebbe ammortizzarsi al massimo in tre anni e quindi essere più conveniente di un pannello solare e di una turbina a vento non solo per la maggiore energia prodotta e per il fatto che venga prodotta 24 ore su 24, ma anche dal punto di vista economico. Qualsiasi banca finanzierebbe l'acquisto di un prodotto che si ripagherebbe in tre anni.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 18/3/2006, 11:52</span>

BrightingEyes
18-03-2006, 12:11
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 18/3/2006, 11:50)</div><div id="quote" align="left">il costo finale di un modello per appartamento sarebbe più o meno come quello di un motore per automobili, e la difficolt&agrave; per realizzarlo più o meno simili. per questo non abbiamo trovato nessuno in grado di farlo bene e alle aziende in grado di farlo per il momento non interessa.<br><br>Secondo i nostri calcoli dovrebbe ammortizzarsi al massimo in tre anni e quindi essere più conveniente di un pannello solare e di una turbina a vento non solo per la maggiore energia prodotta e per il fatto che venga prodotta 24 ore su 24, ma anche dal punto di vista economico. Qualsiasi banca finanzierebbe l'acquisto di un prodotto che si ripagherebbe in tre anni.</div></div><br>Perfetto. Qui ragioniamo meglio.<br><br>Dici che il costo per il modello da appartamento sarebbe come quello di un'auto. Hai idea dei costi e delle difficolt&agrave; che avrebbe costruire da zero un motore automobilistico non in tirature da centinaia di migliaia di pezzi? Per esempio un motore stirling della Solo in produzione industriale a piccola scala è venduto al pubblico a circa di 30.000€ ed è un motore relativamente semplice.<br>Capisco la riservatezza su progetti e modelli, ma almeno qualche info di più su come siete arrivati a definire questi costi?<br><br>Tra anni al massimo di ammortamento ? Ma quanta energa elettrica produce? Un impianto FV da 30.000 € si ammortizza in minimo 9 anni con gli incentivi del Conto Energia. Un motore che produca 10.000 Kwh di energia elettrica / anno produrrebbe un reddito di circa 1000€ senza incentivi (tralasciando tutte le problematiche relative a manutenzione e spazi occupati).<br><br>Dai calcoli che citi ma non presenti potrei estrapolare che un motore che costa 6.000€ produce 20.000 Kwh / anno senza alcn ulteriore consumo. Se avete fatto questi calcoli significa che sapete precisamente quanta energia elettrica ottenete (e come.. hai parlato di attaccare pistoni, turbine ecc). Almeno questi dati sono accessibili?<br><br><span class="edit">Edited by BrightingEyes - 18/3/2006, 12:13</span>

MetS
18-03-2006, 12:37
Carlettosauro,<br>L'architetto Piero di Bologna perche' non le viene a dire qui le cose che invece viene a dire a te, guardacaso sempre in ora tarda si vede che la notte porta consiglio.<br>Una palla e' idronamica sempre allo stesso modo, che sia grande che sia piccola.<br>Stai incominciando a parlare come AmicoD.<br>Auguri<br>MetS<br><br><span class="edit">Edited by MetS-Energie - 18/3/2006, 12:39</span>

18-03-2006, 12:56
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (BrightingEyes @ 18/3/2006, 12:11)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 18/3/2006, 11:50)</div><div id="quote" align="left">il costo finale di un modello per appartamento sarebbe più o meno come quello di un motore per automobili, e la difficolt&agrave; per realizzarlo più o meno simili. per questo non abbiamo trovato nessuno in grado di farlo bene e alle aziende in grado di farlo per il momento non interessa.<br><br>Secondo i nostri calcoli dovrebbe ammortizzarsi al massimo in tre anni e quindi essere più conveniente di un pannello solare e di una turbina a vento non solo per la maggiore energia prodotta e per il fatto che venga prodotta 24 ore su 24, ma anche dal punto di vista economico. Qualsiasi banca finanzierebbe l'acquisto di un prodotto che si ripagherebbe in tre anni.</div></div><br>Perfetto. Qui ragioniamo meglio.<br><br>Dici che il costo per il modello da appartamento sarebbe come quello di un'auto. Hai idea dei costi e delle difficolt&agrave; che avrebbe costruire da zero un motore automobilistico non in tirature da centinaia di migliaia di pezzi? Per esempio un motore stirling della Solo in produzione industriale a piccola scala è venduto al pubblico a circa di 30.000€ ed è un motore relativamente semplice.<br>Capisco la riservatezza su progetti e modelli, ma almeno qualche info di più su come siete arrivati a definire questi costi?<br><br>Tra anni al massimo di ammortamento ? Ma quanta energa elettrica produce? Un impianto FV da 30.000 € si ammortizza in minimo 9 anni con gli incentivi del Conto Energia. Un motore che produca 10.000 Kwh di energia elettrica / anno produrrebbe un reddito di circa 1000€ senza incentivi (tralasciando tutte le problematiche relative a manutenzione e spazi occupati).<br><br>Dai calcoli che citi ma non presenti potrei estrapolare che un motore che costa 6.000€ produce 20.000 Kwh / anno senza alcn ulteriore consumo. Se avete fatto questi calcoli significa che sapete precisamente quanta energia elettrica ottenete (e come.. hai parlato di attaccare pistoni, turbine ecc). Almeno questi dati sono accessibili?</div></div><br>ti dico subito che non sono accessibili perchè sono tutti molto variabili, basta aumentare del dieci per cento il peso che la palla porti in salita, o del 2 % l'idrodinamicit&agrave; che variererebbe tutto. Gli ing che li hanno fatti volendo restare anonimi per motivi professionali (lavoratori dipendenti) e familiari (pensa sul web come si può venire s*******ti facilmente creando finte pagine di diffamazione), non sono disposti a dibattere pubblicamente i loro calcoli, io non sono in grado, non li capisco. Se ti dico per esempio 29.430 joule nel movimento su, 17.991 nel movimento giù, 7.373 joule per muovere le paratie, 100 joule per aprire i tappi, io per essere sincero capisco che c'è lavoro utile, ma non so dirti cosa significhi, non so dibattere questi calcoli e le formule. E così tutto il resto. Serve di più che un ingegnere possa dibattere lui i suoi calcoli e li garantisca professionalmente, se no non valgono niente, aiutano a darci forza, ma per la commercializzazione non servono a niente.<br><br><br><br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (MetS&#45;Energie @ 18/3/2006, 12:37)</div><div id="quote" align="left">Carlettosauro,<br>L'architetto Piero di Bologna perche' non le viene a dire qui le cose che invece viene a dire a te, guardacaso sempre in ora tarda si vede che la notte porta consiglio.<br>Una palla e' idronamica sempre allo stesso modo, che sia grande che sia piccola.<br>Stai incominciando a parlare come AmicoD.<br>Auguri<br>MetS</div></div><br>puoi cambiargli la forma, non nè necessario che rimanga sferica, puoi farla a forma di siluro. L'esempio della palla è per usare linguaggio semplice e calcoli comprensibili.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 18/3/2006, 12:56</span>

amicoD
18-03-2006, 13:13
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (ElettroRik @ 17/3/2006, 21:47)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (amicoD @ 17/3/2006, 20:17)</div><div id="quote" align="left">vai in giro a criticare la grammatica degli altri e fai il più grave errore dello scrittore...<br>Rik la maggioranza dei tuoi post sono privi di contenuto... come fai a non accorgertene&#33;?&#33;?</div></div><br>MUAHAHAHAHAHA&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;<br><br>Lo sa anche ogni singolo pixel che costituisce le pagine di 'sto forum che se c'è uno che fa SOLO chiacchiere sei proprio tu&#33;<br><br>Mi basto' leggere IL TUO PRIMO POST per riconoscerti.... E come me almeno il 50% delle persone che bazzicano qui. Gli altri, per prudenza, hanno atteso il secondo.<br><br>MUAHAHAHAHAHA&#33;&#33;&#33;&#33;&#33; MUAHAHAHAHAHA&#33;&#33;&#33;&#33;&#33; MUAHAHAHAHAHA&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;<br><br>Ah, a proiposito, così muori pure d'invidia: io son qua da 6 mesi, e mi son dato da fare per trovare le vie 'plausibili' verso l'OU.<br><br>Beh, grazie al contributo di altri che condividono info utili come sto cercando di fare io, L'OVERUNITY L'HO RILEVATA E MISURATA. Poca per ora, ma c'è.<br>E la sto documentando. Certo, è solo un inizio.<br>Ma tu sei ancora qui a costruirci torpiloqui e discussioni insulse da anni.<br><br>Magari è propro questo il tuo scopo: far sprecare energie e tempo agli elementi attivi qui dentro. Di sicuro questo di fatto è ciò che stai facendo. Null'altro. E se non lo capisci ora, che te lo dico chiaro, significa che questa è la tua missione.<br><br>Gli altri, con i quali mi scuso per il mio eccessivo sarcasmo che può sembrare aggressivo, sapranno come comportarsi, non dubitare.</div></div><br>mio caro Rik,<br><br>del lavoro che si sta facendo nella sezione FF siamo tutti a conoscenza...<br>ma seguendo i post non ho avuto difficolt&agrave; a rilevare che non c'è alcun<br>merito da parte tua a quei chiari segni di OU riscontrati nei vari esperimenti...<br>e per esser fiscali ho trovato molti tuoi post atti a interrompere lo svolgimento<br>del lavoro con furiose quanto stupide polemiche... la più grande OU rivelata nel<br>3D FF è la pazienza Olimpica di Remond e qualcun'altro nel sopportarti...<br>se ti hanno fatto provare l'ebrezza dell' OU, come ad un bambino si lascia giocare<br>con una torcia elettrica non è una buona ragione per sentirti A.Volta...<br>chi ti ha fatto provare quell'ebrezza OU, non viene da noi a disturbarci, come non facciamo<br>noi con loro, io per quanto mi riguarda leggo e basta... mi interessa...<br><br>son convinto che ci sian tante strade per la free-e, tu Rik scegli quella che vuoi...<br>ma non disturbare le scelte degli altri... la contestazione è ammessa solo sul piano<br>scientifico, se sei in grado di farla bene... altrimenti LEGGI e ZITTO &#33;&#33;&#33;&#33;<br>come fanno tutti del resto... siamo in un FORUM Scientifico non lo dimenticare...<br>la VERITA' alla fine emerge da sola... non c'è bisogno che fai l'INVASATO....<br>non voglio perder altro tempo con te, ho cose importanti da scrivere...<br>tu mi deconcentri solo con il fine di farlo... Rik le tue stupide polemiche<br>a noi non interessano, fai uno sforzo di automoderazione o ignoraci PERFAVORE&#33;&#33;&#33;&#33;<br><br>ciaoamicod<br>

18-03-2006, 13:31
<b>Provo a spiegare meglio i tre anni che abbiamo calcolato di ammortizzamento:</b><br><br>Se il costo del Motore di Schietti fosse di 5000 euro l'ammortizzamento avverrebbe anche in meno di tre anni, al costo attuale dell'energia.<br><br>Ma se il costo dell'energia, a causa della crisi petrolifera, nel giro di due anni raddoppiasse, l'ammortizzamento potrebbe essere anche di due anni ( non un anno e mezzo, almeno due anni, perchè aumenterebbero i costi di produzione per via dell'aumento del costo delle materie prime e dei costi industriali).<br><br>Bisognerebbe fare come con il tamiflu per l'influenza aviaria, i primi motori che siano dati a chi li produce e li distribuisce per diminuire il costo delle operazioni.<br><br>Però forse basterebbe aumentare del 20% l'altezza del cilindro che anche la resa aumenterebbe del 20 per cento. E quindi i calcoli sarebbero tutti da rifare.<br><br>Poi non ci sono calcoli che dimostrino se sia più efficiente un motore a 4-6 cilindri con palla grossa e cilindro alto 2 metri - 2 metri e mezzo...<br><br>oppure 12 cilindri con palla ed i ciilindri più piccoli.<br><br>Oppure addirittura un 48 cilindri, però a forma di cassettiera. Quindi non alto 2 metri e mezzo, ma circa un metro e 20 cm per un metro per 60 cm.<br><br>Il peso complessivo del motore di Schietti, ( in versione per appartamenti , quella che ci sta più a cuore) non dovrebbe superare i 200-250 chili, massimo 300, altrimenti diventa impossibile da muovere ed insorreggibile dai pavimenti. Pensate a qualcuno che se ne mettesse 20 in una stanza.<br><br>Ci vogliono calcoli ed esperimenti che richiedono equipe e competenze che nessun ingegnere o disegnatore meccanico ha singolarmente. Ci vogliono grossi investimenti, centinaia di ingegneri e decine di prototipi.<br><br>Anche per questo Schietti non si vuole occupare adesso del problema, ma dopo il 2010 quando avr&agrave; finito la campagna <a href="http://www.liberaassociazioneilpopolo.it/" target="_blank">2010: Eliminazione Povert&agrave;</a>, perchè ci vorrebbero almeno 4-5 anni prima di poter immettere il prodotto sul mercato e nel frattempo, se si va avanti così, dice che il mondo sar&agrave; gi&agrave; finito, se non per tutti, per almeno altre milioni di specie viventi.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 18/3/2006, 13:50</span>

18-03-2006, 13:59
<b>La resa del motore di Schietti</b><br><br>In base ai nostri calcoli, la resa energetica, la corrente elettrica prodotta dal Motore di Schietti, dovrebbe equivalere al lavoro in salita della palla,<br><br>quindi l'energia prodotta da una palla di un metro cubo che risale 20 metri portando con sè una tonnellata di peso... è più o meno quella consumata da un ascensore per arrivare dal piano terra al settimo piano.<br><br>Più o meno, perchè dipende dall'efficienza della trasformazione del movimento in energia elettrica e dai consumi dell'ascensore.<br><br>Quindi il modello da 20 metri con palla da un metro cubo produrrebbe energia equivalente a quella di un ascensore che continuasse a salire dal piano terra al settimo piano di una casa.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 18/3/2006, 14:05</span>

ElettroRik
18-03-2006, 14:05
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 18/3/2006, 13:59)</div><div id="quote" align="left"><b>La resa</b><br><br>In base ai nostri calcoli, la resa energetica, la corrente elettrica prodotta, dovrebbe equivalere come dicevamo al lavoro in salita della palla, quindi l'energia prodotta da una palla di un metro cubo che risale 20 metri portando con sè una tonnelata di peso... è più o meno quella consumata da un ascensore per arrivare dal piano terra al settimo piano. Più o meno perchè poi dipende dall'efficienza della trasformazione del movimento in energia elettrica e dai consumi dell'ascensore.</div></div><br>Ok. Quindi a quanto ammonta secondo i vs. calcoli?<br>Scegli pure l'unit&agrave; di misura e assumi pure il peso che vuoi.....tanto ragionando in proporzione vale anche per un modellino in scala.<br><br><span class="edit">Edited by ElettroRik - 18/3/2006, 14:06</span>

18-03-2006, 14:06
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (ElettroRik @ 18/3/2006, 14:05)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 18/3/2006, 13:59)</div><div id="quote" align="left"><b>La resa</b><br><br>In base ai nostri calcoli, la resa energetica, la corrente elettrica prodotta, dovrebbe equivalere come dicevamo al lavoro in salita della palla, quindi l'energia prodotta da una palla di un metro cubo che risale 20 metri portando con sè una tonnelata di peso... è più o meno quella consumata da un ascensore per arrivare dal piano terra al settimo piano. Più o meno perchè poi dipende dall'efficienza della trasformazione del movimento in energia elettrica e dai consumi dell'ascensore.</div></div><br>Ok. Quindi a quanto ammonta secondo i vs. calcoli?<br>Secgli pure l'unit&agrave; di misura.....</div></div><br>ancora qua? Non sono ingegnere e nemmeno elettricista, purtroppo non potrei dibattere quei calcoli e dovre cominciare a dirti: mi han detto che è così, e ti assicuro che col mi han detto che è così non si va lontano. Nel mio condominio c'è una spesa annaule di quasi 7000 euro per l'ascensore, però non funziona tutto il giorno e soprattutto la notte è sempre fermo..<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 18/3/2006, 14:08</span>

BrightingEyes
18-03-2006, 14:09
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 18/3/2006, 13:31)</div><div id="quote" align="left"><b>Provo a spiegare meglio i tre anni che abbiamo calcolato di ammortizzamento:</b></div></div><br>Eh.. mi sa che devi riprovare o abbandonare l'arduo compito.<br>Non hai spiegato proprio nulla, anzi hai aumentato ancora i dubbi. Non ha alcuna importanza sapere che se aumenti la grandezza del tot% aumenti la resa, che i calcoli sono variabili, che il costo dell'energia salir&agrave;.<br>Ha importanza sapere QUANTA resa avete. E' un dato semplice. Indicaci, per piet&agrave;, un dato tipo il costo di investimento al Kw e una produttivit&agrave; annua. Se non avete almeno un'idea di questi fattori il piano industriale non ha alcuna base logica, da dove diavolo provengono le affermazioni su ammortamenti e competitivit&agrave; con FV e eolico ??.<br>Non credo affatto che calcolare questi fattori sia un compito al di sopra delle possibilit&agrave; di un ingegnere che sappia il fatto suo. Mi convinco sempre di più invece che nessun ingegnere serio ha analizzato concretametne questo progetto.<br><br>P.S. ancora una cosa sono gli ingegneri che indicano in max 300 Kg il peso del "motore"? Per caso, magari rivolgendosi a un centro di calcolo via internet potrebbero gli ingegneri calcolare quanto pesano 12 colonne d'acqua (solo l'acqua tralasciamo l'acciaio e il legno non trattato) di 2 metri per .. quanto? 50 cm di diametro?<br><br>Guarda, per me il sistema da appartamento non ha alcun senso, concentratevi magari su quello da 20 metri. Ma servono dati non parole.<br><br><span class="edit">Edited by BrightingEyes - 18/3/2006, 14:22</span>

18-03-2006, 14:24
<b>La resa del motore di Schietti</b><br><br>In base ai nostri calcoli, la resa energetica, la corrente elettrica prodotta dal Motore di Schietti, dovrebbe equivalere al lavoro in salita della palla,<br><br>Quindi l'energia prodotta da una palla di un metro cubo che risale 20 metri portando con sè una tonnellata di peso... è più o meno quella consumata da un ascensore per arrivare dal piano terra al settimo piano.<br><br>Più o meno, perchè dipende dall'efficienza della trasformazione del movimento in energia elettrica e dai consumi dell'ascensore.<br><br>Quindi il modello da 20 metri con palla da un metro cubo produrrebbe energia equivalente (circa) a quella di un ascensore che continuasse a salire dal piano terra al settimo piano di una casa.<br><br>Nel mio condominio che è di 8 piani, c'è una spesa annuale di quasi 7000 euro per l'ascensore, però non funziona tutto il giorno e soprattutto la notte è sempre fermo.<br><span style="color:red"> <b><br>Il modello casalingo da 12 cilindri alto due metri, quindi con dodici palle da circa 3 dm3, avrebbe la resa di circa 3000 euro all'anno.</span> </b><br><br><br><br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (BrightingEyes @ 18/3/2006, 14:09)</div><div id="quote" align="left">Per caso, magari rivolgendosi a un centro di calcolo via internet potrebbero gli ingegneri calcolare quanto pesano 12 colonne d'acqua (solo l'acqua tralasciamo l'acciaio e il legno non trattato) di 2 metri per .. quanto? 50 cm di diametro?</div></div><br>Il diametro lo puoi ridurre tantissimo perchè la palla nel modello da costruire diverrebbe un siluro slanciato, e perciò nel modello con la palla da 3 dm3 ci sarebbe al massimo diametro di 5-7 cm, quindi per due metri di altezza il peso di un cilindro comprensivo di palla, paratie, acqua e pistone... sarebbe circa di 35 chili. Però capisci che è relativo perchè non sappiamo di quanto aumentino gli attriti diminuendo il diametro del cilindro, e poi c'è il cosidettop effetto acqua mossa.<br><br>Secondo un nostro ing, con l'acqua mossa gli attriti si ridurrebbero tantissimo e la resa potrebbe aumentare, però son supposizioni.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 18/3/2006, 14:39</span>

BrightingEyes
18-03-2006, 14:27
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(carlettosauro @ 18/3/2006, 14:24)</div><div id="quote" align="left"><b>La resa del motore di Schietti</b><br><br>In base ai nostri calcoli, la resa energetica, la corrente elettrica prodotta dal Motore di Schietti, dovrebbe equivalere al lavoro in salita della palla,<br><br>Quindi l'energia prodotta da una palla di un metro cubo che risale 20 metri portando con sè una tonnellata di peso... è più o meno quella consumata da un ascensore per arrivare dal piano terra al settimo piano.<br><br>Più o meno, perchè dipende dall'efficienza della trasformazione del movimento in energia elettrica e dai consumi dell'ascensore.<br><br>Quindi il modello da 20 metri con palla da un metro cubo produrrebbe energia equivalente (circa) a quella di un ascensore che continuasse a salire dal piano terra al settimo piano di una casa.<br><br>Nel mio condominio che è di 8 piani, c'è una spesa annuale di quasi 7000 euro per l'ascensore, però non funziona tutto il giorno e soprattutto la notte è sempre fermo.<br><span style="color:red"> <b><br>Il modello casalingo da 12 cilindri alto due metri, quindi con dodici palle da circa 3 dm3, avrebbe la resa di circa 3000 euro all'anno.</span> </b><br><br><br><br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (BrightingEyes @ 18/3/2006, 14:09)</div><div id="quote" align="left">Per caso, magari rivolgendosi a un centro di calcolo via internet potrebbero gli ingegneri calcolare quanto pesano 12 colonne d'acqua (solo l'acqua tralasciamo l'acciaio e il legno non trattato) di 2 metri per .. quanto? 50 cm di diametro?</div></div><br>Il diametro lo puoi ridurre tantissimo perchè la palla nel modello da costruire diverrebbe un siluro slanciato, e perciò nel modello con la palla da 3 dm3 ci sarebbe al massimo diametro di 5-7 cm, quindi per due metri di altezza il peso di un cilindro comprensivo di palla, paratie, acqua e pistone... sarebbe circa di 35 chili.</div></div><br>Ma come fa una palla o siluro da 3 dm3 stare in una colonna larga 7 cm? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/66d85edc569f39744339e94b689daecf.gif" alt="blink.gif">

ElettroRik
18-03-2006, 14:30
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 18/3/2006, 14:06)</div><div id="quote" align="left">ancora qua?</div></div><br>Te l'ho detto. Ogni tanto, mi diverto a sbugiardarti.<br><br>Prima te ne esci parlando di calcoli:<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">In base ai nostri calcoli, la resa energetica, la corrente elettrica prodotta....... è più o meno quella consumata da un ascensore per arrivare dal piano terra al settimo piano...</div></div><br>e poi, quando ti si chiede una cosa facile facile, come il solo risultato (nemmeno i conti) degli stessi, scopriamo che non li hai saputi fare:<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Non sono ingegnere e nemmeno elettricista, purtroppo non potrei dibattere quei calcoli ...</div></div><br>Ma facci il piacere &#33;&#33;&#33;&#33; Vai a scuola, studia, capisci che stai sostenendo cose impossibili, e poi torna. Che qui di lavoro serio ce n'è a iosa.<br><br>Conosco almeno 10 persone che con l'overunity hanno a che fare davvero, magari ti daranno un obiettivo serio sucui investire il tuo tempo.<br><br><span class="edit">Edited by ElettroRik - 18/3/2006, 14:43</span>

18-03-2006, 14:47
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (BrightingEyes @ 18/3/2006, 14:27)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 18/3/2006, 14:24)</div><div id="quote" align="left"><b>La resa del motore di Schietti</b><br><br>In base ai nostri calcoli, la resa energetica, la corrente elettrica prodotta dal Motore di Schietti, dovrebbe equivalere al lavoro in salita della palla,<br><br>Quindi l'energia prodotta da una palla di un metro cubo che risale 20 metri portando con sè una tonnellata di peso... è più o meno quella consumata da un ascensore per arrivare dal piano terra al settimo piano.<br><br>Più o meno, perchè dipende dall'efficienza della trasformazione del movimento in energia elettrica e dai consumi dell'ascensore.<br><br>Quindi il modello da 20 metri con palla da un metro cubo produrrebbe energia equivalente (circa) a quella di un ascensore che continuasse a salire dal piano terra al settimo piano di una casa.<br><br>Nel mio condominio che è di 8 piani, c'è una spesa annuale di quasi 7000 euro per l'ascensore, però non funziona tutto il giorno e soprattutto la notte è sempre fermo.<br><span style="color:red"> <b><br>Il modello casalingo da 12 cilindri alto due metri, quindi con dodici palle da circa 3 dm3, avrebbe la resa di circa 3000 euro all'anno.</span> </b><br><br><br><br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (BrightingEyes @ 18/3/2006, 14:09)</div><div id="quote" align="left">Per caso, magari rivolgendosi a un centro di calcolo via internet potrebbero gli ingegneri calcolare quanto pesano 12 colonne d'acqua (solo l'acqua tralasciamo l'acciaio e il legno non trattato) di 2 metri per .. quanto? 50 cm di diametro?</div></div><br>Il diametro lo puoi ridurre tantissimo perchè la palla nel modello da costruire diverrebbe un siluro slanciato, e perciò nel modello con la palla da 3 dm3 ci sarebbe al massimo diametro di 5-7 cm, quindi per due metri di altezza il peso di un cilindro comprensivo di palla, paratie, acqua e pistone... sarebbe circa di 35 chili.</div></div><br>Ma come fa una palla o siluro da 3 dm3 stare in una colonna larga 7 cm? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/76baa301ce4d2919b7f51765b8b91ad5.gif" alt="blink.gif"></div></div><br>vedi io non posso dibattere i calcoli, magari ho sbagliato di un cm e diventa tutto diverso. Un dm cubo è 10x10x10, vuol dire che sar&agrave; più alto che largo.<br><br>Però capisci che è relativo perchè non sappiamo di quanto aumentino gli attriti diminuendo il diametro del cilindro, e poi c'è il cosidetto effetto acqua mossa.<br><br>Secondo un nostro ing, con l'acqua mossa gli attriiti si ridurrebbero tantissimo e la resa potrebbe aumentare , però son supposizioni.<br><br><br><br><br><br>Non posso dibattere, magari ti ho dato le misure dela palla del motore da 4 cilindri.<br><br>hai ragione scusa , il diametro del cilindro sarebbe 50 cm , ho dimentica uno zero, son cm e non decimetri ed il peso sarebbe 350 chili per colonna, ma son qui da solo e di calcoli non me ne intendo.<br><br><br><br><br><br><b> allora sono andato a consultare i fogli in mio possesso, nel modello a 12 cilindri il volume della palla sarebbe 1 dm cubo, a memoria ho sparato, ma erano i dati di quella da 4 cilindri che sarebbe tre volte superiore. però confermo che la resa sarebbe di circa 3000 euro all'anno.</b><br><br>Però non tiratemi in mezzo con i calcoli perchè mi confonderei. Io so smontare una bicicletta, non so dirti in base alla spinta in chili sul pedale quanti metri faccia in base al rapporto<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 18/3/2006, 14:48</span>

18-03-2006, 15:28
Ho fatto mente locale, ok.<br><br>Il problema di fare più cilindri è quello che aumentando il diametro aumenta a stramisura il peso. Ogni cm in più di diametro corrisponderebbe al peso di altri due-tre o forse ancora di più cilindri, quindi si ragionava appunto forse che conveniva fare 48 cilindri. In questo modo si risparmierebbe anche 200-300 chili di peso con la stessa resa.<br><br>Però capite che tutti questi calcoli non possono essere far fatti ad ingegneri che hanno gi&agrave; un loro lavoro, che hanno una famiglia ed altri problemi perchè ti rispondono alle mail una volta alla settimana, ti fanno al massimo un paio di calcoli alla settimana ed allora non si prosegue più.<br><br>Quindi da loro per il momento l'importante è stato che abbiano verificato con certezza che ci sia lavoro utile considerevole nel modello a paratie scorrevoli. Il resto è tutto variabile e ci sarebbe bisogno di migliaia di calcoli a seconda delle innumerevoli variabili.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 18/3/2006, 15:30</span>

Hellblow
18-03-2006, 15:44
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Però capite che tutti questi calcoli non possono essere far fatti ad ingegneri</div></div><br>Ti assicuro che tutti questi calcoli non sono cosi' inaccessibili. Basta un libro di fisica che parli di concetti base sui fluidi per risolvere il problema, o anche una ricerca su internet. Sul tempo ok è plausibile, però ti invito a presentare due conti almeno per avere uno zoccolo su cui discutere.<br>Ripeto, allo stato delle cose la discussione è esaurita a meno di introdurre elementi tecnici nuovi su cui costruire altri discorsi.<br><br>Invito NUOVAMENTE alla moderazione dei termini, evitate di far scadere la discussione in polemica, altrimenti questa perde di possibile interesse, danneggiando chi ha presentato il 3D.

18-03-2006, 15:53
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Hellblow @ 18/3/2006, 15:44)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Però capite che tutti questi calcoli non possono essere far fatti ad ingegneri</div></div><br>Ti assicuro che tutti questi calcoli non sono cosi' inaccessibili. Basta un libro di fisica che parli di concetti base sui fluidi per risolvere il problema, o anche una ricerca su internet. Sul tempo ok è plausibile, però ti invito a presentare due conti almeno per avere uno zoccolo su cui discutere.<br>Ripeto, allo stato delle cose la discussione è esaurita a meno di introdurre elementi tecnici nuovi su cui costruire altri discorsi.<br><br>Invito NUOVAMENTE alla moderazione dei termini, evitate di far scadere la discussione in polemica, altrimenti questa perde di possibile interesse, danneggiando chi ha presentato il 3D.</div></div><br>bravo, hai capito il problema, non sono inaccessibili per chi ha le nozioni e quindi siamo sicuri che mantenendo il blocco forza via via si andranno chiarendo con l'aiuto di tutti e con la partecipazione di un numero maggiori di ingegneri.<br><br>pensa solo se al posto di 3 ing che ti fanno un calcolo alla settimana e che però non son disposti a discuterlo, se ne trovassero venti che ti fanno anche loro un calcolo, avremmo tutti i calcoli del mondo.<br><br>Come ti dicevamo in altri post è una faccenda che va presa con pazienza, perchè sicuramente c'è lavoro utile sfruttabile convenientemente, ma bisogna mettere insieme tutti i pezzi di un mosaico complesso.<br><br>I fratelli wright non conoscevano tutte le leggi della portanza, ma supponendole costruirono un mezzo volante più pesante dell'aria.<br><br>Lo stesso ha fatto Schietti, ha dimostrato che il motore si può fare e che produrrebbe lavoro utile, degli ing hanno confermato, delle altre persone pratiche hanno confermato, noi andiamo avanti, ci saranno ancora migliaia e migliaia di passi da compiere.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 18/3/2006, 15:56</span>

18-03-2006, 16:28
Caro carletto<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b></div><div id="quote" align="left">I fratelli wright non conoscevano tutte le leggi della portanza, ma supponendole costruirono un mezzo volante più pesante dell'aria.</div></div><br>Con quest'esempio ti dai la zappa sui piedi.<br>I fratelli Wright hanno visto che gli uccelli volavano, quindi il volo era possibile. Non avranno capito a fondo i principi della portanza, ma di aquiloni che volavano ce n'erano gi&agrave; molti all'epoca. Non hanno sconvolto nessuna legge fisica, hanno modificato quello che vedevano.<br>Il moto perpetuo non l'ha mai visto nessuno, non esiste.<br>Il motore Schietti non produce nessun lavoro utile.<br><br>Il tuo problema non sono i calcoli, con un libro di terza media alla mano puoi fare tutti i calcoli che vuoi, bastano pochi minuti.<br>Come non sono un problema i tappi o le paratie.<br>Il problema è che la tua palla una volta che sia a fondo deve essere svuotata dall'acqua. Per svuotarla occorre pompare aria dentro.<br>L'energia usata per pompare l'aria è uguale a quello che ricavi dal ciclo (più le perdite).<br>Se non vuoi perdere altro tempo concentrati su come fare per pompare aria nella sfera. Il problema è tutto lì.<br>Lascia perdere i mantici, i pistoni vanno benissimo ed è anche più facile fare i calcoli.<br>Prima di progettare cose da 12 cilindri alte venti metri, fai funzionare un cilindro alto un metro. Se funziona ti puoi allargare.<br><br>Ciao<br>Tersite

18-03-2006, 16:34
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (tersite1 @ 18/3/2006, 16:28)</div><div id="quote" align="left">Caro carletto<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">I fratelli wright non conoscevano tutte le leggi della portanza, ma supponendole costruirono un mezzo volante più pesante dell'aria.</div></div><br>Con quest'esempio ti dai la zappa sui piedi.<br>I fratelli Wright hanno visto che gli uccelli volavano, quindi il volo era possibile. Non avranno capito a fondo i principi della portanza, ma di aquiloni che volavano ce n'erano gi&agrave; molti all'epoca. Non hanno sconvolto nessuna legge fisica, hanno modificato quello che vedevano.<br>Il moto perpetuo non l'ha mai visto nessuno, non esiste.<br>Il motore Schietti non produce nessun lavoro utile.<br><br>Il tuo problema non sono i calcoli, con un libro di terza media alla mano puoi fare tutti i calcoli che vuoi, bastano pochi minuti.<br>Come non sono un problema i tappi o le paratie.<br>Il problema è che la tua palla una volta che sia a fondo deve essere svuotata dall'acqua. Per svuotarla occorre pompare aria dentro.<br>L'energia usata per pompare l'aria è uguale a quello che ricavi dal ciclo (più le perdite).<br>Se non vuoi perdere altro tempo concentrati su come fare per pompare aria nella sfera. Il problema è tutto lì.<br>Lascia perdere i mantici, i pistoni vanno benissimo ed è anche più facile fare i calcoli.<br>Prima di progettare cose da 12 cilindri alte venti metri, fai funzionare un cilindro alto un metro. Se funziona ti puoi allargare.<br><br>Ciao<br>Tersite</div></div><br>sei ancora lì al moto perpetuo? Mi stai deludendo, scusami...<br><br>Allora il concetto del motore di schietti è che per funzionare e produrre lavoro utile, dovrebbe essere possibile inserire aria nella palla in fondo al cilindro con minor consumo di energia di quella prodotta dal movimento della palla nella sua risalita e discesa.<br><br>Schietti c'è riuscito con il trucco delle paratie scorrevoli e della camera d'aria intermedia<br><br><br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/5dd103e3fd21f7df7165d5775a90af6d.jpg" alt="image"><br><br>Schietti non aveva nessuna intenzione di sfidare il moto perpetuo, ma di sfruttare la forza di gravit&agrave;.<br><br>Il motore funziona solo grazie alla forza di gravit&agrave;, nel vuoto in assenza della forza di gravit&agrave;, non funziona. Aumentando la forza di gravit&agrave; aumenta la sua resa come una turbina a vento aumenta la sua resa con l'aumento della forza del vento.<br><br>Schietti vedendo che gli oggetti lasciati dalla sua mano cadevano a terra ha voluto trovare il modo di sfruttare quella forza. Si rendeva conto che quella forza era dappertutto 24 ore su 24 e quindi poteva essere sfruttata dappertutto 24 ore su 24, al contrario della forza del vento e del sole.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 18/3/2006, 16:43</span>

BrightingEyes
18-03-2006, 16:50
Ok non c'entra il moto perpetuo, ma la domanda di Tersite è il punto chiave. Per fare entrare l'aria nella famosa palla o siluro DEVI pomparcela, vincendo la pressione dell'acqua che è forte. Non c'entrano i manovratori delle gru che ci spiegano come svitare i tappi, scusa. Non è un problema di far scorrere le paratie o i tappi.<br><br>L'aria che gorgoglia sotto una palla di acicaio NON la riporta a galla. Se la pompi a pressione col mantice questo deve vincere la pressione della colonna d'acqua, altrimenti l'acqua entrerebbe nel mantice, non credi? Alla fine il lavoro fatto dalla palla che sale e scende è, se va bene, uguale a quello svolto dal mantice (o pompa che sia), ma sicuramente è molto meno. Te lo ha ben dimostrato Quantum Leap, ma è anche quello che suggerisce il buonsenso.<br><br>Sul motore da appartamento l'unica cifra su cui resti fermo è che produce 3000€ /anno, come calcolati non si sa, al netto di manutenzione immagino. Ora un coso che pesa 350 * 12 = 4t e fischia secondo te può costare 9000€ e non avere bisogno di altre spese ? Lascia perdere sta cosa della locomotiva da salotto e chiarisci qualcosa della colonna da 20m, che forse ha un minimo di senso in più<br><br><br>P.S. Ah lol... è tornato all'ambiente bordeaux. Guarda che li la cosa non cambia, se nell'ambiente bordeuax la pressione non è sufficiente a vincere la pressione della colonna d'acqua l'aria non entra nella bolla, mi sa.<br><br><span class="edit">Edited by BrightingEyes - 18/3/2006, 16:53</span>

18-03-2006, 17:23
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (BrightingEyes @ 18/3/2006, 16:50)</div><div id="quote" align="left">Ok non c'entra il moto perpetuo, ma la domanda di Tersite è il punto chiave. Per fare entrare l'aria nella famosa palla o siluro DEVI pomparcela, vincendo la pressione dell'acqua che è forte. Non c'entrano i manovratori delle gru che ci spiegano come svitare i tappi, scusa. Non è un problema di far scorrere le paratie o i tappi.<br><br>L'aria che gorgoglia sotto una palla di acicaio NON la riporta a galla. Se la pompi a pressione col mantice questo deve vincere la pressione della colonna d'acqua, altrimenti l'acqua entrerebbe nel mantice, non credi? Alla fine il lavoro fatto dalla palla che sale e scende è, se va bene, uguale a quello svolto dal mantice (o pompa che sia), ma sicuramente è molto meno. Te lo ha ben dimostrato Quantum Leap, ma è anche quello che suggerisce il buonsenso.<br><br>Sul motore da appartamento l'unica cifra su cui resti fermo è che produce 3000€ /anno, come calcolati non si sa, al netto di manutenzione immagino. Ora un coso che pesa 350 * 12 = 4t e fischia secondo te può costare 9000€ e non avere bisogno di altre spese ? Lascia perdere sta cosa della locomotiva da salotto e chiarisci qualcosa della colonna da 20m, che forse ha un minimo di senso in più<br><br><br>P.S. Ah lol... è tornato all'ambiente bordeaux. Guarda che li la cosa non cambia, se nell'ambiente bordeuax la pressione non è sufficiente a vincere la pressione della colonna d'acqua l'aria non entra nella bolla, mi sa.</div></div><br>mi devi scusare, ma con tutte le cifre, esempi, modelli, calcoli, pericoli, gioie, dolori, persone, domande , risposte, sto andando anch'ìo un po' in confusione.<br><br>provo a riassumerti:<br><br>il modello da prendere in considerazione è quello a paratie scorrevoli<br><a href="http://www.forumcommunity.net/?t=2784515" target="_blank">http://www.forumcommunity.net/?t=2784515</a><br><br>Il disegno da seguire per capire il funzionamento delle paratie scorrevoli è quello della camera di mezzo bordeaux.<br><br>C'è scritto molto bene sul fianco del disegno il funzinamento della camera di mezzo, ed al link<br><a href="http://www.forumcommunity.net/?t=2784515" target="_blank">http://www.forumcommunity.net/?t=2784515</a><br><br>sono spiegate bene le ragioni che dimostrano che il lavoro per riempire la palla di aria è minore di quello prodotto nel suo saliscendi.<br><br>Ti conviene leggere bene al link, se no qui gli esempi si perdono tra migliaia di divagazioni e non si capisce più niente. Bisognerebbe forse aprire un nuovo topic riportando gl esempi di quel link e ricominciare da capo.<br><br>Comunque la resa è calcolata sul fatto che le 4-6-12 o 48 palle avrebbero complessivamente un volume di circa 0,1 mc e quindi produrrebbero un lavoro utile trasportando 100 chili per l'altezza del cilindro.<br><br>Poi se questi 0,1 metri cubi saranno suddivisi per 4-6-12 o 48 palle non l'ha ancora deciso nessuno.<br><br>Il peso vorremmo farlo mantenere complessivamente dentro i 300-350 chili però non abbiamo calcoli precisi di quanto possano pesare i singoli modelli e quindi di quali dimensioni vadano fatte le palle ed i cilindri.<br><br>Il cilindro anche se è alto 2 metri, tieni conto che poi non sarebbe tutto pieno di acqua, ci sono degli altri accorgimenti, per esempio delle alette interne di materiale più leggero per tutta l'altezza per diminuire sia gli attriti ed il peso.<br><br>E' una cosa complessa<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 18/3/2006, 17:36</span>

BrightingEyes
18-03-2006, 17:33
Guarda che ho letto e riletto. A me pare che paratia o tappi vi limitate a far sbucare aria da sotto la sfera pensando che questa riempia la sfera e ne "scacci" l'acqua. Questo è impossibile se non soffiando l'aria direttamente nella sfera e con pressione sufficiente e vincere la pressione della colonna d'acqua. E questo costa tanto lavoro.<br><br>Tu ogni volta ti limiti a rispondere di studiare bene il disegno e i calcoli (che non ci sono), finora te lo si è detto con educazione, ma non insistere con questo atteggiamento a "cercate di seguirmi", condendo il tutto con irritanti esempi sui bambini che schizzano o le taniche che galleggiano che spiegano molte cose, ma non quelel che speri.<br>Credo sia il momento di far intervenire uno degli ingegneri nella discussione o chiuderla qui.

18-03-2006, 17:40
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (BrightingEyes @ 18/3/2006, 17:33)</div><div id="quote" align="left">Guarda che ho letto e riletto. A me pare che paratia o tappi vi limitate a far sbucare aria da sotto la sfera pensando che questa riempia la sfera e ne "scacci" l'acqua. Questo è impossibile se non soffiando l'aria direttamente nella sfera e con pressione sufficiente e vincere la pressione della colonna d'acqua. E questo costa tanto lavoro.<br><br>Tu ogni volta ti limiti a rispondere di studiare bene il disegno e i calcoli (che non ci sono), finora te lo si è detto con educazione, ma non insistere con questo atteggiamento a "cercate di seguirmi", condendo il tutto con irritanti esempi sui bambini che schizzano o le taniche che galleggiano che spiegano molte cose, ma non quelel che speri.<br>Credo sia il momento di far intervenire uno degli ingegneri nella discussione o chiuderla qui.</div></div><br>è arrivato il cattivone che ci spiega come dobbiamo vivere e fare gli esempi e che appena si parla di bambini che fanno casino si arrabbia?<br><br>Io mi spiego come sono in grado di spiegarmi facendo il mio meglio. Se più di cento persone dagli esempi hanno capito stai tranquillo che posso fare di meglio, ma sicuramente non sto parlando arabo e facendo degli esempi impossibili da capire.<br><br>l'aria va verso l'alto è ovvio che si infili dentro nella palla, ed abbiamo gi&agrave; provato sperimentalemnte che l'acqua prende il posto dell'aria contenuta nella camera d'aria bordeaux e che poi è possibile rimuoverla con la paratia scorrevole.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 18/3/2006, 17:40</span>

BrightingEyes
18-03-2006, 17:58
Ok scusa, ora ho capito. Non è semplice, ma avevo messo il monitor alla rovescia.<br>In bocca al lupo per il motore e tante belle cose.<br><br>Ciao<br><br><span class="edit">Edited by BrightingEyes - 18/3/2006, 17:58</span>

18-03-2006, 18:14
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (BrightingEyes @ 18/3/2006, 17:58)</div><div id="quote" align="left">Ok scusa, ora ho capito. Non è semplice, ma avevo messo il monitor alla rovescia.<br>In bocca al lupo per il motore e tante belle cose.<br><br>Ciao</div></div><br>siccome per internet non si capisce mai se una persona è sincera o no, io ti dico grazie sinceramente, e come a tutti ti invito volentieri a frequentare questo topic apportando il tuo contributo positivo. Non è una cosa che possa risolvere una persona sola. Per questo abbiamo bisogno di un blocco forza di cui per ora potrei dire di essere il portavoce, perchè me la cavo con il pc, sono abbastanza bravo dialetticamente e so smontare e rimontare biciclette ed altri strumenti e poi sono abbastanza pratico, ma non di più. Abbiamo la certezza che questo motore funzioni e produca lavoro sfruttabile per fare corrente, ma come ti dicevo la strada è ancora lunga e non ci sono aziende con la competenza di costruire motori ad alto rendimento che se ne vogliano occupare e con un prodotto artigianale non ci accendi neanche una lampadina, perchè se aumenti gli attriti perdi tutti il lavoro utile e la macchina non si ripagherebbe in tre anni, ma in cento.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 18/3/2006, 18:15</span>

ElettroRik
18-03-2006, 19:09
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 18/3/2006, 16:34)</div><div id="quote" align="left"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1a04b5ecad2487f04c74753670ae9180.jpg" alt="image"></div></div><br>Questo va, ma SOLO perchè NON E' UN CICLO CHIUSO.<br><br>Questo è un ciclo aperto&#33;<br><br>Una volta riempito il serbatoio d'acqua (x far sì chè l'aria sia entrata in sfera), dopo che la sfera è partita l'acqua poi la devi scaricare per predisporre nuovamente aria. Questo lo fai <b>solo se la butti fuori dal cilindro</b>. Di conseguenza l'acqua persa devi ripristinarla alla quota superiore del cilindro, o se la pompi dal basso ad una adeguata pressione.<br>Ed ecco che l'energia che ricavi la spendi nuovamente. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/16c00ca7719d8b618743c2603bc551bc.gif" alt="biggrin.gif"><br><br>Praticamente una centrale idroelettrica da psicopatici....<br><br><span class="edit">Edited by ElettroRik - 18/3/2006, 19:20</span>

18-03-2006, 19:25
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (ElettroRik @ 18/3/2006, 19:09)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 18/3/2006, 16:34)</div><div id="quote" align="left">(IMG:<a href="http://www.free-people.org/fotos-photos/paratie-scorrevoli.jpg" target="_blank">http://www.free-people.org/fotos-photos/pa...-scorrevoli.jpg</a>)</div></div><br>Questo va, ma SOLO perchè NON E' UN CICLO CHIUSO.<br><br>Questo è un ciclo aperto&#33;<br><br>Una volta riempito il serbatoio d'acqua (x far sì chè l'aria sia entrata in sfera), dopo che la sfera è partita l'acqua poi la devi scaricare per predisporre nuovamente aria. Questo lo fai <b>solo se la butti fuori dal cilindro</b>. Di conseguenza l'acqua persa devi ripristinarla alla quota superiore del cilindro, o se la pompi dal basso ad una adeguata pressione.<br>Ed ecco che l'energia che ricavi la spendi nuovamente. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/3bf8181143993895e0b591d3d88848ad.gif" alt="biggrin.gif"><br><br>Praticamente una centrale idroelettrica da psicopatici....</div></div><br>Grazie del complimento, mal comune mezzo gaudio.<br><br>L'aria alla cima del cilindro esce spontaneamente dalla palla, basta che metti un tappo a spinta sulla cima della palla con uno spuntone sulla cima del cilindro.<br><br>La spinta fa premere il tappo a pressione sullo spuntone che lo apre, l'aria fuoriesce da sopra e l'acqua rientra da sotto. La palla sotto ha un bel buco. Il cilindro sopra è aperto.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 18/3/2006, 19:30</span>

ElettroRik
18-03-2006, 19:55
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(carlettosauro @ 18/3/2006, 19:25)</div><div id="quote" align="left">L'aria alla cima del cilindro esce spontaneamente dalla palla, basta che metti un tappo a spinta sulla cima della palla con uno spuntone sulla cima del cilindro.<br><br>La spinta fa premere il tappo a pressione sullo spuntone che lo apre, l'aria fuoriesce da sopra e l'acqua rientra da sotto. La palla sotto ha un bel buco. Il cilindro sopra è aperto.</div></div><br>NONE&#33; IL CILINDRO SI SVUOTA&#33;<br><br>Ad ogni su e giù della bala perdi acqua dal cilindro pari al volume interno della bala stessa&#33; Come lo rimpiazzi? Ci fai pipì dentro?

18-03-2006, 20:07
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (ElettroRik @ 18/3/2006, 19:55)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 18/3/2006, 19:25)</div><div id="quote" align="left">L'aria alla cima del cilindro esce spontaneamente dalla palla, basta che metti un tappo a spinta sulla cima della palla con uno spuntone sulla cima del cilindro.<br><br>La spinta fa premere il tappo a pressione sullo spuntone che lo apre, l'aria fuoriesce da sopra e l'acqua rientra da sotto. La palla sotto ha un bel buco. Il cilindro sopra è aperto.</div></div><br>NONE&#33; IL CILINDRO SI SVUOTA&#33;<br><br>Ad ogni su e giù della bala perdi acqua dal cilindro pari al volume interno della bala stessa&#33; Come lo rimpiazzi? Ci fai pipì dentro?</div></div><br>se stai dicendo dell'operazione che avviene nella ambiente intermedio delle paratie scorrevoli, quello bordeaux, l'acqua viene spinta nuovamente dentro nel cilindro dalla paratia scorrevole che riempe lo spazio precedentemente occupato dall'acqua.<br><br>Ambiente intermedio e cilindro durante questa operazione hanno la stessa pressione.<br><br>A quel punto si chiude il tappo verso il cilindro, e si apre quello verso l'ambiente esterno.<br><br> La paratia di riempimento si ritrae e mentre si ritrae risucchia aria dall'ambiente esterno.<br><br><br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 18/3/2006, 20:36</span>

ElettroRik
18-03-2006, 22:11
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(carlettosauro @ 18/3/2006, 20:07)</div><div id="quote" align="left">se stai dicendo dell'operazione che avviene nella ambiente intermedio delle paratie scorrevoli, quello bordeaux, l'acqua viene spinta nuovamente dentro nel cilindro dalla paratia scorrevole che riempe lo spazio precedentemente occupato dall'acqua.<br><br>Ambiente intermedio e cilindro durante questa operazione hanno la stessa pressione.<br><br>A quel punto si chiude il tappo verso il cilindro, e si apre quello verso l'ambiente esterno.<br><br> La paratia di riempimento si ritrae e mentre si ritrae risucchia aria dall'ambiente esterno.</div></div><br>Senti Carletto, io non ce l'ho con te.<br>Solo la mia passione per la Logica, la razionalit&agrave; e la Scienza in genere, inclusa la Fisica Generale quindi, mi impedisce di soprassedere quando vedo delle oscenit&agrave; come quelle che proliferano in alcuni thread, questo incluso.<br><br>Detto questo ti faccio una proposta: seppelliamo l'ascia di guerra e facciamo un ragionamento serio ed onesto.<br><br><b>Se ti dimostro che anche questo tuo modello non funziona come quello precedente a mantici, quello a paratie orizzontali, a leve, ecc... poi la smetti?</b><br>Inizierai a prendere in considerazione il fatto che comunque tu giri la frittata il sistema se è chiuso non ti restituir&agrave; mai overunity?<br><br>Sta a te raccogliere la sfida. Ora hai la possibilit&agrave; di scegliere se smascherarmi (potrei bluffare) o 'venire a vedere'.<br><br>La posta in gioco è la cessazione di ipotesi strampalate almeno fino a che non avrai in mano un modello (opure fintanto che non sarai in grado di sostenere tecnicamente ragionamenti decenti, e senza appellarti a personaggi inventati lì per lì). Magari con un tuo eventuale approccio alla VERA overunity....<br><br>A te.<br>

18-03-2006, 22:32
<b> Importante spiegazione dei meccanici di un team da moto da corsa</b><br><br>I meccanici di un famoso team di moto da corsa di cui non possiamo fare il nome, fedeli al blocco gi&agrave; da parecchi mesi, ci hanno autorizzato a pubblicare la loro opinione.<br><br>Secondo loro non serve fare il cilindro molto alto e largo.<br><br>E' sufficiente fare una palla-siluro stretta e lunga tipo "supposta" o proiettile a due punte ed il cilindro 4 volte la lunghezza del proiettile a due punte..<br><br>Dicono così perchè se il cilindro diventasse troppo alto e largo, aumenterebbe il peso del motore per la maggiore quantit&agrave; di acqua che dovrebbe contenere.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 18/3/2006, 22:33</span>

18-03-2006, 22:57
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (ElettroRik @ 18/3/2006, 22:11)</div><div id="quote" align="left">Senti Carletto, io non ce l'ho con te.<br>Solo la mia passione per la Logica, la razionalit&agrave; e la Scienza in genere, inclusa la Fisica Generale quindi, mi impedisce di soprassedere quando vedo delle oscenit&agrave; come quelle che proliferano in alcuni thread, questo incluso.<br><br>Detto questo ti faccio una proposta: seppelliamo l'ascia di guerra e facciamo un ragionamento serio ed onesto.<br><br><b>Se ti dimostro che anche questo tuo modello non funziona come quello precedente a mantici, quello a paratie orizzontali, a leve, ecc... poi la smetti?</b><br>Inizierai a prendere in considerazione il fatto che comunque tu giri la frittata il sistema se è chiuso non ti restituir&agrave; mai overunity?<br><br>Sta a te raccogliere la sfida. Ora hai la possibilit&agrave; di scegliere se smascherarmi (potrei bluffare) o 'venire a vedere'.<br><br>La posta in gioco è la cessazione di ipotesi strampalate almeno fino a che non avrai in mano un modello (opure fintanto che non sarai in grado di sostenere tecnicamente ragionamenti decenti, e senza appellarti a personaggi inventati lì per lì). Magari con un tuo eventuale approccio alla VERA overunity....<br><br>A te.</div></div><br>Ancora qui questo qua?<br><br>Allora, non si tratta di moto perpetuo.<br><br>E' un motore ad aria che sfrutta la forza di gravit&agrave;.<br><br>Per fargli avere lavoro utile bisogna trovare il modo di infilargli aria con minore consumo energetico di quello che produrrebbe attraverso il lavoro di salita e discesa della palla.<br><br>Schietti ha trovato un modo per ficcargli dentro l'aria senza consumare energia per comprimerla, ma semplicemente inserendola tramite un cassetto ( o camera intermedia, quella bordeaux) governabile con del semplice movimento di paratie ed apertura e chiusura di tappi<br><br> e quindi adesso pian pianino lo stiamo cercando di mettere in produzione.<br><br>NON FUNZIONA IN ASSENZA DI ARIA E FORZA DI GRAVITA', quindi non è moto perpetuo, ma sfruttamento della forza di gravit&agrave; nè più nè meno di un bacino idroelettrico...<br><br>Da un bacino idroelettrico scende acqua attraverso l'aria, qui invece sale aria attraverso l'acqua.<br><br>Aumentando la forza di gravit&agrave;, aumenta la sua resa, come una turbina a vento aumenta la sua resa con l'aumento della forza del vento.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 18/3/2006, 23:01</span>

18-03-2006, 23:27
si potrebbe dire che il carburante di questo motore sia l'aria.<br><br>Quindi come in un bacino di raccolta idroelettrico si carica l'acqua sopra il condotto che conduce alle turbine, qui si carica l'aria dentro la camera intermedia per poi lasciarla andare verso la palla. Potrebbe anche essere utilizzata una specie di turbina a pale di mulino immersa nell'acqua che l'aria che sale farebbe girare, è uno degli altri modelli, ma non abbiamo calcoli e verifhce e quindi non ne parliamo perfavore.<br><br>se saltasse fuori qualcuno che direbbe che in un bacino idroelettrico bisognerebbe usare sempre la stessa acqua appena scesa, certo che sarebbe impossibile avere lavoro utile, l'energia ottenuta dal lavoro in discesa sarebbe pareggiata dall'energia spesa per rimandare l'acqua nel bacino.<br><br>ma nel bacino l'acqua viene raccota dalle montagne circostanti, invece qui nel motore di schietti l'aria viene inserita nel bacino-camera d'aria intermedia con un lavoro di cassetti.<br><br>Ma il concetto è identico<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 18/3/2006, 23:32</span>

ElettroRik
18-03-2006, 23:46
C.V.D.<br><br>Non poteva che glissare, uno che NON HA ARGOMENTI SERI <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f1575b8078fb1d41631628ff2d265966.gif" alt="biggrin.gif"><br><br><br>Comunque, per chi legge (e se ne intende un minimo di Fisica) spiegherò ugualmente perchè<br><span style="font-size:30pt;line-height:100%"> Anche questa è una gran boiata&#33; Grande bufala&#33;"</span> :<br><br>La paratia centrale azzurra del disegno (il cassetto) quando deve ritrarsi per richiamare aria, si trova nella condizione di essere a pressione di diverse atmosfere (dipende dall'altezza della colonna d'acqua) e di dover 'richiamare' aria creando una depressione, cosa che richiede una forza ENORME&#33;<br><br>Dimostrazione? Andate sott'acqua 3 metri e provate a respirare attraverso un tubo che vi connette la bocca alla superficie. Vi accorgerete presto che è IMPOSSIBILE. Perchè gi&agrave; a 1 metro i vs. polmoni faranno una fatica immane e a 3 metri NON potranno più inspirare, in quanto sono compressi dalla pressione dell'acqua.<br>Tant'è vero che i palombari degli inizi del secolo respiravano grazie ad una pompa a bordo della barca d'appoggio che pompava<br>aria all'interno dello scafandro per compensare la pressione dell'acqua.<br><br><span class="edit">Edited by ElettroRik - 18/3/2006, 23:53</span>

18-03-2006, 23:51
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b>(ElettroRik @ 18/3/2006, 23:46)</div><div id="quote" align="left">C.V.D.<br><br>Non poteva che glissare, uno che NON HA ARGOMENTI SERI <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/bc295a09399824efc668e7338cb8a821.gif" alt="biggrin.gif"><br><br><br>Comunque, per chi legge (e se ne intende un minimo di Fisica) spiegherò ugualmente perchè<br><span style="font-size:30pt;line-height:100%"> Anche questa è una gran boiata&#33; Grande Bufala&#33;"</span> :<br><br>La paratia centrale azzurra del disegno (il cassetto) quando deve ritrarsi per rischiamare aria, si trova nella condizione di essere a pressione di diverse atmosfere (dipende dall'altezza della colonna d'acqua) e di dover 'richiamare' aria creando una depressione.<br><br>Cosa che richiede una forza ENORME&#33; Esattamente pari al peso dell'acqua contenibile nel 'cassetto'.<br><br>Dimostrazione? Andate sott'acqua 3metri e provate a respirare attraverso un tubo che vi connette la bocca alla superficie. Vi accorgerete presto che è IMPOSSIBILE. Perchè i vs. polmoni NON potranno inspirare, in quanto compressi dalla pressione dell'acqua.<br>Tant'è vero che i palombari degli inizi del secolo respiravano grazie ad una pompa a bordo della barca d'appoggio che pompava<br>aria all'interno dello scafandro per compensare la pressione dell'acqua.</div></div><br>grazie per le continue domande e stimoli, però dai smettila di offendere ed urlare,<br><br>la paratia scorrevole azzurra è impermeabile, dentro è cava ed è collegata con l'ambiete esterno grazie ad un tubo, quindi al suo interno la pressione è sempre la stessa. mentre lo spazio bordeaux è una camera intermedia che con i tappi una volta viene portato a pressione del cilindro, ed una volta a pressione ambiente esterno.

ElettroRik
19-03-2006, 00:07
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 18/3/2006, 23:51)</div><div id="quote" align="left">la paratia scorrevole azzurra è impermeabile, dentro è cava ed è collegata con l'ambiete esterno grazie ad un tubo, quindi al suo interno la pressione è sempre la stessa. mentre lo spazio bordeaux è una camera intermedia che con i tappi una volta viene portato a pressione del cilindro, ed una volta a pressione ambiente esterno.</div></div><br>Appunto.<br><br>"<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Quindi al suo interno la presisone è sempre la stessa</div></div><br>= 1 Atm (circa)<br><br>Ora spiegami come fa sta paratia che è a 1 Atm a vincere la pressione di diverse Atm dell'acqua nel cilindro senza compiere UN LAVORO ENORME quando si spinge in basso per richiamare l'aria dall'esterno. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/0c9aaba4a95bb4d7aadbb6ed19a59f7d.gif" alt="biggrin.gif"><br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">grazie per le continue domande e stimoli, però dai smettila di offendere ed urlare,</div></div><br>Quando smetti di fare il finto tonto... Ma a questo punto incomincio a chiedermi se ci sei o ci fai.... Arrivati a sto punto credo che sia obiettivamente lecito.<br>Comunque, io non ho offeso nessuno. Potrò apparirti irritante finchè vuoi, visto che non ti mollo, ma IO NON HO OFFESO NESSUNO.<br>Che tu sia ignorante in materia lo ammetti anche tu, e poi non è un'offesa.<br><br>Infatti ti accuso di sostenere alla cieca cose che nemmeno comprendi...e non è un'offesa. E' un fatto. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/0c9aaba4a95bb4d7aadbb6ed19a59f7d.gif" alt="biggrin.gif"><br><br><span class="edit">Edited by ElettroRik - 19/3/2006, 00:10</span>

19-03-2006, 00:18
La paratia scorrevole azzurra è impermeabile, dentro è cava ed è collegata con l'ambiente esterno grazie ad un tubo, quindi al suo interno la pressione è sempre la stessa, quella dell'ambiente esterno.<br><br>Lo spazio bordeaux invece è una camera intermedia tra cilindro d'acqua ed ambiente esterno, che con i tappi una volta viene portato a pressione del cilindro, ed una volta a pressione ambiente esterno.<br><br>Quando l'ambiente intermedio è pieno di aria a pressione ambiente e la paratia è ritratta, si apre il tappo verso il cilindro, esce aria ed entra acqua.<br><br>A quel punto si fa allungare la paratia.<br><br>All''acqua che la circonda non gliene frega niente se dentro ci sia aria o no perchè è impermeabile. La registra come un oggetto al suo interno che si muove allungandosi.<br><br>Abbiamo gi&agrave; dimostrato che pesci, sub, sottomarini... i corpi solidi... si muovono a qualsiasi profondit&agrave; con lo stesso dispiego di energia per via del fatto che ricevono sempre una spinta dal basso verso l'alto e non dall'alto verso il basso, od orizzontalmente.<br><br>La paratia quindi si può allungare dentro nell'ambiente bordeaux pieno d'acqua con pressione uguale a quella del cilindro perchè al suo interno risucchierebbe aria dall'ambiente esterno senza problemi mantenendo inalterata la sua pressione e non dovendo fare azioni di compressione su di essa e muovendosi come un normale corpo solido nell'acqua.<br><br>Quando invece si apre il tappo verso l'esterno e l'ambiente bordeaux va a pressione ambiente, la paratia azzura ritrandosi pompa fuori dal buco verso l'ambiente esterno l'aria al suo interno, senza particolare sforzo, basta che il buco sia ampio a sufficienza, mentre dal tappo giallo entra aria nell'ambiente intermedio bordeaux.<br><br>Si chiude il tappo giallo verso l'ambiente esterno, si apre quello verso il cilindro sotto la palla e via, che comincia un nuovo ciclo.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 19/3/2006, 00:28</span>

ElettroRik
19-03-2006, 02:09
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 19/3/2006, 00:18)</div><div id="quote" align="left">La paratia scorrevole azzurra è impermeabile, dentro è cava ed è collegata con l'ambiente esterno grazie ad un tubo, quindi al suo interno la pressione è sempre la stessa, quella dell'ambiente esterno.<br><br>Lo spazio bordeaux invece è una camera intermedia tra cilindro d'acqua ed ambiente esterno, che con i tappi una volta viene portato a pressione del cilindro, ed una volta a pressione ambiente esterno.<br><br>Quando l'ambiente intermedio è pieno di aria a pressione ambiente e la paratia è ritratta, si apre il tappo verso il cilindro, esce aria ed entra acqua.<br><br>A quel punto si fa allungare la paratia.<br><br>All''acqua che la circonda non gliene frega niente se dentro ci sia aria o no perchè è impermeabile. La registra come un oggetto al suo interno che si muove allungandosi.</div></div><br>Perfetto. questa era la parte facile.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">La paratia quindi si può allungare dentro nell'ambiente bordeaux pieno d'acqua con pressione uguale a quella del cilindro perchè al suo interno risucchierebbe aria dall'ambiente esterno senza problemi mantenendo inalterata la sua pressione e non dovendo fare azioni di compressione su di essa e muovendosi come un normale corpo solido nell'acqua.</div></div><br>E' qui che prendi la cantonata.<br><br>Ti sbagli, nell'ambiente bordeux (visto che è pieno d'acqua) hai diverse atmosfere di pressione, ed in pancia della paratia azzurra vorresti aspirare aria a 1 Atm esterna... Il che equivale a sollevare una colonna d'acqua alta come il cilindo con base pari al diametro della paratia azzurra...<img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/8e2c12fb0be79ff93fdc9343ec0018a3.gif" alt="blink.gif"><br><br>Ho-ho? Forse che ci siamo arrivati?<br><br><span class="edit">Edited by ElettroRik - 19/3/2006, 02:11</span>

OggettoVolanteIdentificato
19-03-2006, 05:06
Riempire una sfera di aria e e farla salire nel tubo d'acqua,corrisponde a riempire un pallone di elio e mandarlo su in alto in atmosfera. Non vedo una gran convenienza. La sfera si svuota dell'aria,il pallone ad elio,per scendere,si svuota dell'elio. Bisogna sempre RICARICARE i due sistemi: aria nella sfera,e elio nel pallone. Come fai a sostenere che si ricavano kilowatt??? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/71d6066fa365183c82820cdac6ec47af.gif" alt="wacko.gif"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/71d6066fa365183c82820cdac6ec47af.gif" alt="wacko.gif"><br><br><span class="edit">Edited by OggettoVolanteIdentificato - 19/3/2006, 05:32</span>

19-03-2006, 12:30
[QUOTE=ElettroRik,19/3/2006, 02:09]<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 19/3/2006, 00:18)</div><div id="quote" align="left">Ho-ho? Forse che ci siamo arrivati?</div></div><br>Quando sospingi fuori l'acqua con il movimento della paratia scorrevole è alla stessa pressione del cilindro e quindi il movimento è facilissimo. Poi chiudi il tappo verso il cilindro e nel momento che apri il tappo giallo verso l'ambiente, la pressione si riequilibra con quella ambientale e quindi il movimento è facilissimo.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 19/3/2006, 12:28</span><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (OggettoVolanteIdentificato @ 19/3/2006, 05:06)</div><div id="quote" align="left">Riempire una sfera di aria e e farla salire nel tubo d'acqua,corrisponde a riempire un pallone di elio e mandarlo su in alto in atmosfera. Non vedo una gran convenienza. La sfera si svuota dell'aria,il pallone ad elio,per scendere,si svuota dell'elio. Bisogna sempre RICARICARE i due sistemi: aria nella sfera,e elio nel pallone. Come fai a sostenere che si ricavano kilowatt??? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/805962dae74f69773a4263a2b42ffe4f.gif" alt="wacko.gif"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/805962dae74f69773a4263a2b42ffe4f.gif" alt="wacko.gif"></div></div><br>se ho capito bene la domanda conviene che ti cerchi la risposta qua <a href="http://www.forumcommunity.net/?f=433771" target="_blank">http://www.forumcommunity.net/?f=433771</a> perchè ormai l'ho data milioni di volte.

OggettoVolanteIdentificato
19-03-2006, 20:13
Cio che non è chiaro,Carletto,è: 1) l'aria va nella sfera (e va bene). 2) l'acqua che era nella sfera,dove va a finire? Non precipita forse in basso?

19-03-2006, 20:57
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (OggettoVolanteIdentificato @ 19/3/2006, 20:13)</div><div id="quote" align="left">Cio che non è chiaro,Carletto,è: 1) l'aria va nella sfera (e va bene). 2) l'acqua che era nella sfera,dove va a finire? Non precipita forse in basso?</div></div><br>certo va in basso, per far l'esperimento basta che vai in un lavello abbastanza alto, o in piscina, con una pentolina ed una bottiglia di plastica vuota piccolina chiusa col tappo a vite.<br><br>Metti la pentola in acqua rovesciata piena d'acqua , poi va sotto la pentolina con la bottiglietta, sviti il tappo e l'aria va sotto la pentola e l'acqua gli lascia il posto.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 19/3/2006, 20:57</span>

beerladen
19-03-2006, 20:59
forse tutto non é da buttare, se o una bottiglia piena di aria sul fondodel cilindro pieno di h2o essa risale velocemente in superficie e puo muovere un piccolo generatore.<br>per far scendere la bottiglia in fondo al cilindro ci deve essere un sistema di valvole o membrane che fa uscire l aria e entrare h20.<br>la bottiglia che é scesa sul fondo si innesta in qualcosa che a tenuta ermetica con esterno fa uscire h20 e entrare aria.<br>nella mia testa un circuito cosi utilizza solo l h2o che riempie la bottiglia.<br>puo funzionare o l alcol mi a dato alla testa?<br> beerladen

OggettoVolanteIdentificato
19-03-2006, 21:01
Esatto,Carletto.L'aria nella pentola sale 30 cm,e l'acqua in cima alla pentola scende giu' di 30cm. Ora il dilemma: come si fa,successivamente,a riportare l'acqua in cima alla pentola ribaltata?

19-03-2006, 21:11
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (OggettoVolanteIdentificato @ 19/3/2006, 21:01)</div><div id="quote" align="left">Esatto,Carletto.L'aria nella pentola sale 30 cm,e l'acqua in cima alla pentola scende giu' di 30cm. Ora il dilemma: come si fa,successivamente,a riportare l'acqua in cima alla pentola ribaltata?</div></div><br>Bravo, è gi&agrave; stato risposto, ma lo rispiego volentieri. La palla (o pentola rovesciata) piena d'aria schizza verso la superficie del cilindro. Qundo arriva alla cima del cilindro, basta che ci sia come uno spuntone sopra alla cima del cilindro che la spinta verso l'alto della palla lo faccia premere su un tappo a molla o a pressione aprendolo. L'aria esce nell'ambiente esterno, mentre la palla viene di nuovo colmata dall'acqua.<br><br>In parole semplici, sulla parte alta della palla c'è un altro tappo, quando arrivi in cima, apri il tappo l'aria esce e per il principio dei vasi comunicanti l'acqua riprende posto dentro la palla.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 19/3/2006, 21:09</span><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (beerladen @ 19/3/2006, 20:59)</div><div id="quote" align="left">forse tutto non é da buttare, se o una bottiglia piena di aria sul fondodel cilindro pieno di h2o essa risale velocemente in superficie e puo muovere un piccolo generatore.<br>per far scendere la bottiglia in fondo al cilindro ci deve essere un sistema di valvole o membrane che fa uscire l aria e entrare h20.<br>la bottiglia che é scesa sul fondo si innesta in qualcosa che a tenuta ermetica con esterno fa uscire h20 e entrare aria.<br>nella mia testa un circuito cosi utilizza solo l h2o che riempie la bottiglia.<br>puo funzionare o l alcol mi a dato alla testa?<br> beerladen</div></div><br>scusami non ho capito, ma se hai bevuto ti conviene tornare domani o dopo che rispondo volentieri

OggettoVolanteIdentificato
19-03-2006, 21:20
Abbi pazienza,ma la cosa non quadra.Non volermene,ma eliminare l'aria da una valvola significa aspirare acqua dal basso.Non si ricava energia. Sorry.

19-03-2006, 21:31
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (OggettoVolanteIdentificato @ 19/3/2006, 21:20)</div><div id="quote" align="left">Abbi pazienza,ma la cosa non quadra.Non volermene,ma eliminare l'aria da una valvola significa aspirare acqua dal basso.Non si ricava energia. Sorry.</div></div><br>devi guardare bene il progetto, non c' nessuna aria da eliminare da una valvola e non c'è nessuna acqua da aspirare dal basso.

ElettroRik
19-03-2006, 22:07
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (OggettoVolanteIdentificato @ 19/3/2006, 21:20)</div><div id="quote" align="left">Abbi pazienza,ma la cosa non quadra.Non volermene,ma eliminare l'aria da una valvola significa aspirare acqua dal basso.Non si ricava energia. Sorry.</div></div><br>OVI, lascia perdere. I casi sono 2, questo o CI FA', o CI E'.<br><br>Proviamo un'ultima volta.<br><b>Se non capisce nemmeno così, o (come mi aspetto) cambia ancora le carte in tavola, significa che lo fa apposta</b>, e quindi la discussione è meglio finisca qui.<br><br>Vediamo con questo esempio elementare:<br><br>Prendi una siringa, togli l'ago e ci attacchi un tubetto (quello da flebo è perfetto), l'altra estremit&agrave; la tieni all'aria.<br>Ovviamente, se fai andare su e giù il pistone della siringa in aria, otterrai che l'aria entra ed esce dall'altra estremit&agrave; del tubetto.<br><br>Ora, lascia l'altra estremit&agrave; del tubetto in aria e sposta la siringa a qualche metro di profondit&agrave;: scoprirai che non potrai più estrarre facilmente lo stantuffo perchè la pressione dell'acqua è maggiore di quella che avrebbe l'aria che stai cercando di far rientrare nella siringa. Eppure il pistone della siringa è libero di muoversi in acqua... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/839ec03218d91fdf0c55d6ade5a97444.gif" alt="ohmy.gif"><br><br>Basta provare. E' maledettamente semplice&#33;<br><br>La paratìa azzurra che si vorrebbe far 'uscire' per acquisire nuova aria è come la siringa. Tale e quale. NON è l'acqua sulla cima del pistone a bloccarla, è la depressione che si forma all'interno.<br><br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a26a819bf4db0ec2587298af47144b51.gif" alt="biggrin.gif"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a26a819bf4db0ec2587298af47144b51.gif" alt="biggrin.gif"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a26a819bf4db0ec2587298af47144b51.gif" alt="biggrin.gif">

MetS
19-03-2006, 22:21
Certo Ele<br>Ma io ho un altro esempio, semplicissimo anche se non e' il caso di replicarlo....<br>Se carlettosauro finisce con la sua auto in un lago, diciamo alla profondita' di 3 metri, i casi sono due: se ha avuto l'accortezza di aprire un filo i finestrini affinche' entri acqua per riequilibrare la pressione ed aprire la portiera, si salva.<br>Altrimenti la porta non l'apre piu' e.... carlettosauro ci lascia le penne.<br><br>E' la pressione esterna il motivo per cui il tappo non si apre se non con una pressione superiore a quella esercitata dal peso della colonna d'acqua sopra di esso. Ed e' per questo motivo che alla fine il dispositivo non potra MAI produrre energia in sovrappiu'.<br>Possibile che sia cosi' difficile da capire?<br><br>MetS

19-03-2006, 22:55
[QUOTE=ElettroRik,19/3/2006, 22:07]<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (OggettoVolanteIdentificato @ 19/3/2006, 21:20)</div><div id="quote" align="left">che si forma all'interno.<br><br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/b55355ce289017a1b3c92ee7ae6e19b1.gif" alt="biggrin.gif"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/b55355ce289017a1b3c92ee7ae6e19b1.gif" alt="biggrin.gif"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/b55355ce289017a1b3c92ee7ae6e19b1.gif" alt="biggrin.gif"></div></div><br>l'esempio non centra niente, però la paratia scorrevole a stantuffo potrebbe essere una siringa con un buco grosso senza ago, perchè il suo interno è collegato con l'esterno, a meno che tu non sia cieco e non abbia visto il collegamento. Quindi come una siringa con il buco grosso non si fa nessuna fatica a muovere su e giù lo stantuffo, così è per le paratie scorrevoli a stantuffo.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (MetS&#45;Energie @ 19/3/2006, 22:21)</div><div id="quote" align="left">Certo Ele<br>Ma io ho un altro esempio, semplicissimo anche se non e' il caso di replicarlo....<br>Se carlettosauro finisce con la sua auto in un lago, diciamo alla profondita' di 3 metri, i casi sono due: se ha avuto l'accortezza di aprire un filo i finestrini affinche' entri acqua per riequilibrare la pressione ed aprire la portiera, si salva.<br>Altrimenti la porta non l'apre piu' e.... carlettosauro ci lascia le penne.<br><br>E' la pressione esterna il motivo per cui il tappo non si apre se non con una pressione superiore a quella esercitata dal peso della colonna d'acqua sopra di esso. Ed e' per questo motivo che alla fine il dispositivo non potra MAI produrre energia in sovrappiu'.<br>Possibile che sia cosi' difficile da capire?<br><br>MetS</div></div><br><b>Testimonianza di Igor idraulico in una valle bergamasca</b><br><br>Con la forza della mia mano apro e chiudo rubinetti con acqua di pressione con almeno 200-300 metri di dislivello. I tappi di questo motore possono esseri fatti come i rubinetti del lavandino, con una leva, non han bisogno di essere fatti come quelli vecchi a vite che dovevi girare. Non serve nessuna forza ad aprire quei tappi.<br><br><b>Testimonianza di un sub: molto importante&#33;</b><br><br>Giuseppe da Taranto, uno dei primi aderenti al blocco forza per il Motore di Schietti ha detto di rendere pubblica la sua testimonianza:<br><br>quando è andato a Sharm el Sharik in Egittto ed ha fatto un corso di sub, si è portato a 15 metri una tanica di plastica vuota chiusa con un tappo a vite.<br><br>Quando è stato giù ha aperto il tappo con un piccolo sforzo della sua mano e l'aria è uscita lasciando entrare acqua.<br><br>ha chiuso il tappo ed ha portato in superficie l'acqua chiusa dentro la tanica a pressione di 15 metri di profondit&agrave;, ed è riuscito ad aprire il tappo senza problemi. Ha detto che gli è sembrato un po' come aprire una bibita gassata.<br><br>Ha ripetuto l'esperimento a circa sette metri ed ha fatto l'uguale fatica.<br><br>Inoltre ha detto che aveva delle bombole molto pesanti sulle spalle e che riusciva a portarsele addosso e muoversi facilmente confermando che le paratie a 7 ed a 15 metri di profondit&agrave; si potrebbero spostare con pochissimo dispendio di energia.<br><br>Secondo lui non c'è motivo di dubitare che essendo l'energia per aprire il tappo e muovere le paratie sempre la stessa, mentre l'energia prodotta dalla palla maggiore via via che si alzi il cilindro, che ci possa essere un gran lavoro utile da sfruttare.<br><br>Ha detto anche che ha provato a vedere se la tanica piena d'aria da 15 metri tornasse alla superficie, e torna in superficie a gran velocita.<br><br>Ha provato ad attaccargli una zavorra da dieci chili e l'ha portata su senza problemi.<br><br>GRAZIE GIUSEPPE&#33;&#33;&#33;&#33;<br><br><br><b>Nuova conferma per mail da una persona che dice di lavorare in un cantiere navale</b><br><br>Il Signor XYZ (vuole rimanere anonimo) dice che non è un problema aprire un tappo fra due ambienti a differente pressione, ma chiuderlo.<br><br>Per aprirlo la pressione aiuta il movimento perchè vuole andare a riequilibrare la pressione fra i due ambienti, mentre per chiudere la pressione impedisce il movimento di chiusura perchè non vuole che sia impedito il riequilibramento della pressione fra i due ambienti.<br><br>Nel nostro caso dovendo solo aprire tappi non ci sarebbero problemi. I tappi verrebbero chiusi fra ambienti con la stessa pressione.<br><br>Inoltre conferma che come le barche , i sommergibili, i sub ed i pesci,... le paratie non avrebbero nessun problema a muoversi, sarebbe necessaria pochissima energia.<br><br>Il motore secondo lui avrebbe una resa altissima, una grande quantit&agrave; di lavoro utile.<br><br>Grazie&#33; E' un contributo importante&#33;<br><br><b>Nuova conferma da un partecipante del blocco che dice di essere proprietario di una barca a vela e vecchio lupo di mare</b><br><br>Secondo lui l'energia necessaria per aprire il tappo è sempre la stessa, mentre può essere aumentata in grande misura la quantit&agrave; dell'aria nell'ambiente di mezzo, quindi la dimensione della palla da riempire con l'aria e l'energia prodotta.<br><br><br>L'apertura del tappo è una costante, mentre l'energia prodotta è una variabile. (parole sue)

19-03-2006, 23:38
<b>il problema delle portiere</b><br><br>se fai un incidente, spesso senza andare sott'acqua, le portiere non si aprono più per altri motivi e viene suggerito di spaccare il finestrino. Poi adesso con i finestrini elettrici senza dubbio.<br><br>Il problema però è che riesci ad aprire la portiera, però una persona è troppo grossa per uscire, mentre però l'aria ci esce senza problemi. Entra acqua, esce aria, am non riesci ad aprire tutta la portiera, quindi la macchina si va riempendo di acqua e tu non puoi più respirare, però se si riempe d'acqua è evidente che abbia preso il posto dell'aria.<br><br>La leva sulla portiera è troppo piccola rispetto al peso della portiera per produrre lavoro utile per vincere la resistenza dell'acqua, tutto qua,<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 19/3/2006, 23:22</span><br><br><b> Conferma di un ingegnere sui tappi</b><br><br>Abbiamo ricevuto per mail conferma da un presupposto ingegnere (il quarto) che il tappo non avrebbe bisogno di molto energia per essere aperto. Un normale movimento a vite riuscirebbe ad aprirlo.<br><br>Basti pensare alle camere d'aria dei camion o delle biciclette. La differenza di pressione tra ambiente interno ed esterno non aumenta a dismisura l'energia necessaria per aprire la valvola che riequilibri la pressione fra i due ambienti. E' sufficiente fare energia solo nel momento iniziale di apertura della valvola.<br><br>Secondo questo ingegnere il tappo potrebbe essere lasciato anche con un piccolo forellino da cui entrerebbe acqua nell'ambiente bordeaux. La piccola quantit&agrave; di acqua che vi entrerebbe farebbe da tappo ed i movimenti delle paratie per riempirlo di aria avverrebbero comunque e poi con quel buchino aperto diventa evidente che non ci sarebbe problema ad allargare ulteriormente il buco e fare entrare l'acqua nell'ambiente intermedio. Sarebbe come dire che una camera d'aria (l'ambiente intermedio) può essere riempita d''aria anche se avesse un piccolo buco. Però essendoci gi&agrave; il buco non ci sarebbe bisogno di energia per bucarla.<br><br><b>Nuovo esempio sull'apertura del tappo fornito da un frequentatore di birrerie irlandesi</b><br><br>Quando vado in Irlanda, le birrerie hanno un sistema per dare il whiskey calibrato. Forse l'avrete visto anche voi, ormai è molto diffuso anche in Italia. Viene appesa la bottiglia da due litri di whiskey a testa in giù con un tappo misurino a pressione. Basta appoggiargli un bicchiere sotto e fare una certa pressione che esce sempre la stessa quantit&agrave; di whiskey, mentre nella bottiglia al suo posto entra aria. Pensate di fare così per mettere dentro la palla ( che sarebbe come la bottiglia nell'esempio che vi ho fornito) la stessa quantit&agrave; di aria?<br><br><b>Bravissimo. Si pensa infatti che la spinta verso il basso della palla possa venir sfruttata sul tappo per fare pressione e far avvenire lo scambio aria-acqua.</b>

ElettroRik
20-03-2006, 00:01
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 19/3/2006, 22:55)</div><div id="quote" align="left">l'esempio non centra niente, però la paratia scorrevole a stantuffo potrebbe essere una siringa con un buco grosso senza ago, perchè il suo interno è collegato con l'esterno, a meno che tu non sia cieco e non abbia visto il collegamento. Quindi come una siringa con il buco grosso non si fa nessuna fatica a muovere su e giù lo stantuffo, così è per le paratie scorrevoli a stantuffo.</div></div><br>Ok facciamo finta che sei completamente stupido e non ci arrivi:<br><br>la tua illusoriamente furbesca frase ambigua sulla paratìa azzurra:<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">l'interno è collegato con l'esterno</div></div><br>- se con questo intendi che l'interno è collegato con l'acqua, allora NON potrai mai ricaricare la paratia di ARIA.<br>E il giochino <span style="color:red"><b>NON FUNZIONA.</span></b><br><br>- se invece 'esterno' x te significa l'ARIA ESTERNA, allora avrai la depressione da vincere, perchè la paratia ha acqua davanti e aria all'interno.<br>E quindi <span style="color:red"><b>ANCORA NON FUNZIONA.</span></b><br><br>A te la scelta di sceglire in quale modo il giochino <span style="color:red"><b>NON FUNZIONA.</span></b><br><br>P.S. Guarda un po' cosa mi è arrivato, giusto poco fa&#33;<br><br><b> Lettera di Albert Einstein dall'aldil&agrave;.</b><br><i><br>Caro Riccardo, vedo con piacere che stai tentando onestamente di far capire a quel fantoccio del Carletto che sta vaneggiando e che non c'è storia, in un ciclo chiuso non ci potr&agrave; mai essere surplus di energia.<br><br>Appoggio in pieno le tue risposte e, anzi, ti incoraggio ad insistere finchè questo brutto virus dell'informazione libera ed onesta non sia stato totalmente debellato.<br><br>Inoltre, ti dò piena disponibilit&agrave; nell'eventuale necessit&agrave; di invocare qualche mio collega, che non esiter&agrave; a scriverti ed a incoraggiarti.<br>Ho gi&agrave; anticipato la cosa a qualche amico: I.Newton, M.Planck, M.Faraday, A.Tesla, N.Bohr, E.Rutherford, L. Boltzmann, A.Celsius, H. Casimir, M.Curie, P.Dirac, E.Fermi, W.Heisemberg, G.Marconi, A.Volta, H.Hertz, V.Hess, E.Hubble,<br>A.Vitali, G.Clooney, E. Fenech, Mario e Pippo Santonastaso, Freddy Krugher e Miononnoincarriola.<br><br>Aspettan tutti di farsi vivi, eh&#33;</i>

BrightingEyes
20-03-2006, 00:06
Tanto non se ne esce Carletto. Puoi citare tutti gli "esperti" che credi, ma qui restiamo tutti convinti che sto coso non può funzionare.<br>L'unica soluzione è presentare un bel modellino e lasciarci tutti a bocca aperta. L'obiezione del trucco non basta, fa un modellino che produca 1/2 watt e mettilo a disposizione anche solo di uno di quelli che ti han mosso critiche qui e si risolve tutto.<br><br>P.S. comunque il problema principale secondo me non è tanto quello del tappo da aprire, ma della pressione dell'aria che non è sufficiente a sostituire l'acqua all'interno della sfera (pur ammettendo che il tappo si apra senza fatica). Occorre insuffflare aria all'interno della sfera a una pressione sufficiente a vincere la pressione della colonna d'acqua. Se la pressione dell'aria è inferiore a quella dell'acqua è l'acqua che esce dal tubo, non l'aria ch<br>e entra.<br><br><span class="edit">Edited by BrightingEyes - 20/3/2006, 00:15</span>

20-03-2006, 00:14
[QUOTE=ElettroRik,20/3/2006, 00:01]<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 19/3/2006, 22:55)</div><div id="quote" align="left">l...</div></div><br>avevi promesso almeno dieci volte che ci avresti lasciato lavorare in pace. Se un giorno avremo un motore di schietti da regalarti saremo felice di regalartelo, altrimenti niente, ok? Non è bello quello che stai facendo. Comprendo che forse tu hai puntato molto sul tuo metodo per produrre fre energy, ma non possiamo fare un aguerra tra poveri. Noi ci staimo organizzando per regalare a tutti un motore di schietti, non per farci soldi o per fregare la gente.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (BrightingEyes @ 20/3/2006, 00:06)</div><div id="quote" align="left">Tanto non se ne esce Carletto. Puoi citare tutti gli "esperti" che credi, ma qui restiamo tutti convinti che sto coso non può funzionare.<br>L'unica soluzione è presentare un bel modellino e lasciarci tutti a bocca aperta. L'obiezione del trucco non basta, fa un modellino che produca 1/2 watt e mettilo a disposizione anche solo di uno di quelli che ti han mosso critiche qui e si risolve tutto.</div></div><br>ti abbiam gi&agrave; detto che faremo così, perchè fai finta di non capire? Adesso non siamo in grado di fornire, ma non a te, a chi ci interessebbe veramente di fornire, dei buoni modellini . Quando ce li avremo te li faremo vedere. Adesso stiamo puntando ad aumentare il blocco forza. Non ci interessa di convincere te, ci interessa che altri che ci siano arrivati con la propria testa o propri calcoli si aggiungano. Non ci interessa di convincere nessuno e tantomeno raccogliere soldi o supporters creduloni. E' chiaru stu fattu?<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 20/3/2006, 00:15</span>

ElettroRik
20-03-2006, 00:19
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 20/3/2006, 00:14)</div><div id="quote" align="left">avevi promesso almeno dieci volte che ci avresti lasciato lavorare in pace.</div></div><br>Eh, no bello mio. Casomai ti ho promesso il contrario, che NON TI MOLLO&#33;<br><br>Comunque, così come state facendo, tu e tutto il tuo ego, NON STATE LAVORANDO&#33;<br>State SPARANDO PANZANE sul forum. E lo dico nel PIU' FERREO RIGORE SCIENTIFICO&#33;<br><br>Puoi star certo che se davvero ti mettessi a lavorare, non solo mollerei la presa, ma ti darei volentieri una mano.<br><br>Senza rancore, ma col massimo rigore. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ad007bcdf5f1cce8e469058909a54b84.gif" alt="mad.gif"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/fe76abcc787c7bac9537787cbd95fe4a.gif" alt="smile.gif"><br><br><span class="edit">Edited by ElettroRik - 20/3/2006, 00:24</span>

BrightingEyes
20-03-2006, 00:21
No, non è chiaro per niente. A me del blocco-forza, qualunque cosa si intenda con questo termine, importa nulla. Se vieni qui a chiedere "secondo voi funziona?" e ti dicono tutti di no, io penso che sia una bufala e direi che ce ne siamo convinti un pò tutti. Se sto coso funzioner&agrave; sar&agrave; per mezzo di soluzioni che non hai minimamente sfiorato, disegni esplicativi o no.<br>Ripeto, o mostri qualcosa di serio o qui nuove leve per il bloccoforza ne troverai poche mi sa.

20-03-2006, 00:32
va bene bravi, se non capite quello che capisce anche un ubriacone irlandese c'è proprio da chiedersi a che gioco stiate giocando. Non certo al free-energy. Buonanotte.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 20/3/2006, 00:33</span>

MetS
20-03-2006, 01:45
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 19/3/2006, 22:55)</div><div id="quote" align="left"><b>Testimonianza di un sub: molto importante&#33;</b><br><br>Giuseppe da Taranto, uno dei primi aderenti al blocco forza per il Motore di Schietti ha detto di rendere pubblica la sua testimonianza:<br>quando è andato a Sharm el Sharik in Egittto ed ha fatto un corso di sub, si è portato a 15 metri una tanica di plastica vuota chiusa con un tappo a vite.<br>Quando è stato giù ha aperto il tappo con un piccolo sforzo della sua mano e l'aria è uscita lasciando entrare acqua.<br>ha chiuso il tappo ed ha portato in superficie l'acqua chiusa dentro la tanica a pressione di 15 metri di profondit&agrave;, ed è riuscito ad aprire il tappo senza problemi. Ha detto che gli è sembrato un po' come aprire una bibita gassata.<br>Ha ripetuto l'esperimento a circa sette metri ed ha fatto l'uguale fatica.<br>Inoltre ha detto che aveva delle bombole molto pesanti sulle spalle e che riusciva a portarsele addosso e muoversi facilmente confermando che le paratie a 7 ed a 15 metri di profondit&agrave; si potrebbero spostare con pochissimo dispendio di energia.<br>Secondo lui non c'è motivo di dubitare che essendo l'energia per aprire il tappo e muovere le paratie sempre la stessa, mentre l'energia prodotta dalla palla maggiore via via che si alzi il cilindro, che ci possa essere un gran lavoro utile da sfruttare.<br>Ha detto anche che ha provato a vedere se la tanica piena d'aria da 15 metri tornasse alla superficie, e torna in superficie a gran velocita.<br>Ha provato ad attaccargli una zavorra da dieci chili e l'ha portata su senza problemi.<br>GRAZIE GIUSEPPE&#33;&#33;&#33;&#33;</div></div><br>Messaggio per Giuseppe subacqueo di Taranto che va a Sharm in Egitto con due t.<br><br>Spiegami come fai ad andar giu' in profondita' portandoti una tanica chiusa piena d'aria?<br>Suppongo che la tanica sia da almeno 15 litri o mi sbaglio.<br>Se Giuseppe non potesse rispondere allora ce lo spieghi carlettosauro come fa.<br><br>Se un subacquo, uno che e' brevettato ovviamente altrimenti non puo' certo chiamarsi tale, dovesse decidere di portarsi sottacqua una tanica piena d'aria dovrebbe, per equilibrare la spinta zavorrarsi molto di piu' di quello che potrebbe fare senza tanica.<br>Questo ovviamente ogni subacqueo serio lo sa perche' se si zavorra troppo (tieni presente carlettosauro che io scendo con muta da 5 mm, GAV, monobombola da 15 litri caricata a 250BAR, pinne, macchina fotografica, illuminatore e zavorra da 13kg, questo per compensare la spinta positiva della muta, del mio corpo e di tutte quelle cose che tendono a galleggiare e che mi porto appresso) poi non riesce a risalire correttamente, nemmeno se le bombole sono vuote o semivuote. Per farlo deve gonfiare il GAV (o il jacket) e farlo in modo da non uscire dall'acqua come un proiettile con tutti i rischi di prendersi un'embolia.<br>Allora il tuo amico Giusebbe subacqueo di Taranto e' un irresponsabile oppure.... un parto della tua fantasia.<br><br>Smettila di prendere per i fondelli la gente seria che legge e scrive su questo forum, non sai in che vespaio stai andando ad impelagarti.<br><br>Noi delle tue testimonianze ecc ci facciamo un baffo.<br>Per avere voce in capitolo devi produrre un prototipo funzionante, con un filmato anche di solo 3 minuti dove si vede il vostro coso funzionare e la lampadina accendersi (chiaro che non si devono vedere altri fili che non quelli provenienti dal generatore che trasforma l'energia cinetica prodotta dalla palla in elettricita'.<br>Se tutto cio' non lo puoi fornire, non lo vuoi o altro fai il favore di finir qui con questa pagliacciata.<br><br>MetS

Wechselstrom
20-03-2006, 01:50
<span style="color:blue"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 20/3/2006, 00:32)</div><div id="quote" align="left"><b>ubriacone irlandese</b></div></div><br>Ma è questo il modo di trattare un esimio aderente al blocco di forza? Allora parliamo del sub che "stappa" l'acqua raccolta a 15m di profondit&agrave; e gli sembra di aprire una bibita gassata...<br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/c39fc40348952cdf95f822143d27bc6b.gif" alt=""> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/b2db79ecb7e1a4c8f095aa6a0fb01a02.gif" alt=""> <img src=http://faccine.forumfree.net/lol3.gif></span>

amicoD
20-03-2006, 11:45
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (MetS&#45;Energie @ 20/3/2006, 01:45)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 19/3/2006, 22:55)</div><div id="quote" align="left"><b>Testimonianza di un sub: molto importante&#33;</b><br><br>Giuseppe da Taranto, uno dei primi aderenti al blocco forza per il Motore di Schietti ha detto di rendere pubblica la sua testimonianza:<br>quando è andato a Sharm el Sharik in Egittto ed ha fatto un corso di sub, si è portato a 15 metri una tanica di plastica vuota chiusa con un tappo a vite.<br>Quando è stato giù ha aperto il tappo con un piccolo sforzo della sua mano e l'aria è uscita lasciando entrare acqua.<br>ha chiuso il tappo ed ha portato in superficie l'acqua chiusa dentro la tanica a pressione di 15 metri di profondit&agrave;, ed è riuscito ad aprire il tappo senza problemi. Ha detto che gli è sembrato un po' come aprire una bibita gassata.<br>Ha ripetuto l'esperimento a circa sette metri ed ha fatto l'uguale fatica.<br>Inoltre ha detto che aveva delle bombole molto pesanti sulle spalle e che riusciva a portarsele addosso e muoversi facilmente confermando che le paratie a 7 ed a 15 metri di profondit&agrave; si potrebbero spostare con pochissimo dispendio di energia.<br>Secondo lui non c'è motivo di dubitare che essendo l'energia per aprire il tappo e muovere le paratie sempre la stessa, mentre l'energia prodotta dalla palla maggiore via via che si alzi il cilindro, che ci possa essere un gran lavoro utile da sfruttare.<br>Ha detto anche che ha provato a vedere se la tanica piena d'aria da 15 metri tornasse alla superficie, e torna in superficie a gran velocita.<br>Ha provato ad attaccargli una zavorra da dieci chili e l'ha portata su senza problemi.<br>GRAZIE GIUSEPPE&#33;&#33;&#33;&#33;</div></div><br>Messaggio per Giuseppe subacqueo di Taranto che va a Sharm in Egitto con due t.<br><br>Spiegami come fai ad andar giu' in profondita' portandoti una tanica chiusa piena d'aria?<br>Suppongo che la tanica sia da almeno 15 litri o mi sbaglio.<br>Se Giuseppe non potesse rispondere allora ce lo spieghi carlettosauro come fa.<br><br>Se un subacquo, uno che e' brevettato ovviamente altrimenti non puo' certo chiamarsi tale, dovesse decidere di portarsi sottacqua una tanica piena d'aria dovrebbe, per equilibrare la spinta zavorrarsi molto di piu' di quello che potrebbe fare senza tanica.<br>Questo ovviamente ogni subacqueo serio lo sa perche' se si zavorra troppo (tieni presente carlettosauro che io scendo con muta da 5 mm, GAV, monobombola da 15 litri caricata a 250BAR, pinne, macchina fotografica, illuminatore e zavorra da 13kg, questo per compensare la spinta positiva della muta, del mio corpo e di tutte quelle cose che tendono a galleggiare e che mi porto appresso) poi non riesce a risalire correttamente, nemmeno se le bombole sono vuote o semivuote. Per farlo deve gonfiare il GAV (o il jacket) e farlo in modo da non uscire dall'acqua come un proiettile con tutti i rischi di prendersi un'embolia.<br>Allora il tuo amico Giusebbe subacqueo di Taranto e' un irresponsabile oppure.... un parto della tua fantasia.<br><br>Smettila di prendere per i fondelli la gente seria che legge e scrive su questo forum, non sai in che vespaio stai andando ad impelagarti.<br><br>Noi delle tue testimonianze ecc ci facciamo un baffo.<br>Per avere voce in capitolo devi produrre un prototipo funzionante, con un filmato anche di solo 3 minuti dove si vede il vostro coso funzionare e la lampadina accendersi (chiaro che non si devono vedere altri fili che non quelli provenienti dal generatore che trasforma l'energia cinetica prodotta dalla palla in elettricita'.<br>Se tutto cio' non lo puoi fornire, non lo vuoi o altro fai il favore di finir qui con questa pagliacciata.<br><br>MetS</div></div><br>.... non voglio entrare in merito a questione tecniche a cui non sono in grado di<br>intervenire, anche se per me il "principio" del motore Schietti, ripeto è valido nel<br>momento che sfrutta la differenza del "PESO" che si viene a creare tra i liquidi e<br>la pressione atmosferica... quella differenza produce una reazione sfruttabile come ENERGIA...<br><br> il mio intervento si rivolge all'Ing. mets che si domanda<br>come si fa a portar giù in abbisso una tanica vuota...<br><br>allora questo posso spiegatelo anche io... prendi un peso, esagerato rispetto alla tanica,<br>lo leghi ad essa con una robusta corda e lo lasci cadere in acqua... poi con calma<br>quando più ti piace e pare, vai giù e apri il tappo...<br><br> ciaoamicod

20-03-2006, 12:51
Anche perchè non ho chiesto personalmente a Giuseppe di quanto fosse la tanica, ma penso di 10 litri (se gli ha attaccato una zavorra di 10 chili, non di certo 15, insomma, dai un po' di buona volont&agrave; per capire. E' evidente che qui alcuni stanno giocando a distruggere.<br><br>Anzi, non c'è dubbio con la zavorra di dieci chili portare giù una tanica di dieci litri non comporta nessun problema perchè i due pesi si pareggiano.<br><br>PROVO A SPIEGARLO ANCORA:<br><br>non ci interessa convincere nessuno.<br><br>In base ai dati che forniamo, in questo momento ci interessa che altri in base ai propri calcoli od esperienze ci confermino che nel modello del motore di schietti con le paratie scorrevoli, con il sistema della camera di mezzo, quello bordeaux, sia possibile inserire nel cilindro aria consumando meno energia di quella che produrrebbe la palla risalendo.<br><br>Punto. Se l'avete capito bene. Se avete bisogno di altri esempi per capire il meccanismo delle paratie, se fate domande precise rispondo volentieri...<br><br>se invece volete giocare a distruggere o chiedere cose che non sono in menù, il mondo è pieno di ristoranti, perfavore scieglietene un altro.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 20/3/2006, 13:36</span>

20-03-2006, 14:14
Caro carletto<br>Proseguiamo con l'esempio della tanica.<br>Hai una tanica vuota da 10 litri, gli attacchi un peso da 10 kg, con calma la tanica va a fondo (sicuramente perchè la pressione dell'acqua deforma la tanica e sul fondo sar&agrave; più piccola e quindi la spinta idrostatica sar&agrave; minore).<br>A questo punto apri il tappo, l'acqua penetra nella tanica e anche lei rimane sul fondo.<br>Cosa hai risolto?<br>Ti trovi con il peso da 10 kg e la tanica in fondo al mare.<br>Non c'è abbastanza immondizia nei fondali marini?<br>Sarebbe meglio trovare qualcosa che porti a galla la robaccia, a farla affondare sono capaci tutti.<br><br>Ciao<br>Tersite

20-03-2006, 14:43
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (tersite1 @ 20/3/2006, 14:14)</div><div id="quote" align="left">Caro carletto<br>Proseguiamo con l'esempio della tanica.<br>Hai una tanica vuota da 10 litri, gli attacchi un peso da 10 kg, con calma la tanica va a fondo (sicuramente perchè la pressione dell'acqua deforma la tanica e sul fondo sar&agrave; più piccola e quindi la spinta idrostatica sar&agrave; minore).<br>A questo punto apri il tappo, l'acqua penetra nella tanica e anche lei rimane sul fondo.<br>Cosa hai risolto?<br>Ti trovi con il peso da 10 kg e la tanica in fondo al mare.<br>Non c'è abbastanza immondizia nei fondali marini?<br>Sarebbe meglio trovare qualcosa che porti a galla la robaccia, a farla affondare sono capaci tutti.<br><br>Ciao<br>Tersite</div></div><br>sei proprio cattivo sai?<br><br>L'esperimento della tanica serve solo per dimostrare che un tappo di un contenitore pieno di aria si può aprire facilmente a qualsiasi profondit&agrave;. Punto.<br><br>L'abbiamo dimostrato in cento modi diversi e quindi se qualcuno ci dice che quel tappo dell'ambiente bordeaux non si può aprire noi sappiamo invece che si può aprire.<br><br>Basta. Sei un cattivo.

mariomaggi
20-03-2006, 14:51
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">L'abbiamo dimostrato in cento modi diversi</div></div><br>dove? Nome e cognome di chi era presente (l'anonimato e' troppo comodo e non fa testo)?.<br>Ma anche se fosse un luminare della scienza a dichiararlo, io non ci crederei, a volte anche i luminari bevono birra irlandese.<br><br>Ciao<br>Mario<br>

20-03-2006, 15:02
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (mariomaggi @ 20/3/2006, 14:51)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">L'abbiamo dimostrato in cento modi diversi</div></div><br>dove? Nome e cognome di chi era presente (l'anonimato e' troppo comodo e non fa testo)?.<br>Ma anche se fosse un luminare della scienza a dichiararlo, io non ci crederei, a volte anche i luminari bevono birra irlandese.<br><br>Ciao<br>Mario</div></div><br>ma sei duro e capisci poco perchè non ti sforzi a capire o stai puntando a distruggere perchè credi che in qualche modo noi si stia ledendo i tuoi interessi?<br><br>non vogliamo convincere nessuno, tantomeno te:<br><br>se dai dati che forniamo altri riescono a capire con la propria testa che il motore di schietti funziona possono aggiungersi al blocco forza e fornire a loro volta dei dati per confermare ulteriormente la tesi.<br><br>Altrimenti niente. Se qualcuno volesse fornire il suo nome e cognome cosa credi succederebbe?<br><br>Come minimo ti comincerebbero a diffamare e perderesti amici e posto di lavoro. Quindi nessuno è disposto in questo momento a fornire il nome e cognome reale,<br><br>Questo è un altro dei motivi per cui stiamo puntando a costruire un blocco forza.<br><br>Quando avremo forza abbastanza presenteremo nome e cognome di centinaia di migliaia di persone, se sar&agrave; necessario milioni e milioni.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 20/3/2006, 15:11</span>

mariomaggi
20-03-2006, 15:35
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">stai puntando a distruggere perchè credi che in qualche modo noi si stia ledendo i tuoi interessi?</div></div><br>Ma quali miei interessi&#33; Qui ci vedo semmai un inizio di sfruttamento della credulita' popolare, al livello del pizzico di sale e del rametto che avrebbero fatto miracoli.<br><br>Ciao<br>Mario

20-03-2006, 15:46
caro carletto<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b></div><div id="quote" align="left">Se qualcuno volesse fornire il suo nome e cognome cosa credi succederebbe?</div></div><br>I calcoli possono essere postati anche senza firma, se sono giusti non è necessario che siano firmati dall'ing Tizio, il sub Caio o il motociclista Sempronio<br><br>Fammi vedere il motore Schietti, anche un prototipo autocostruito, fammi vedere come riesci a cacciare fuori l'acqua dalla palla, senza usare un compressore, fammi toccare con mano che nel processo c'è un supero di energia.<br>In questo caso ti garantisco che non hai bisogno di movimenti di opinione, milioni di adepti, ci penso io a costruirlo e a commercializzarlo.<br>Ma finchè sarai convinto che per aumentare una pressione è sufficiente ridurre il buco di uscita e non avrai capito cos'è una pressione, il dialogo fra noi continuer&agrave; solo sul tono di barzelletta.<br><br>Anzi, il mio interesse in questo post, al pari di Elettrorik, è evitare che degli sprovveduti aderiscano con contributi finanziari o lavoro a questa baggianata.<br>Quindi non ti mollo.<br>Puoi raccontare che la terra è piatta e vuota, nessun problema, puoi anche indicarmi un libro dove si spiega tutto ciò, è gi&agrave; un pò spam, ma si leggono tante belinate che una più una meno non fa differenza.<br>Se chiedi contributi è truffa.<br>Chiaro?<br>Quindi non ti mollo.<br><br>Ciao<br>Tersite<br>

20-03-2006, 16:59
siccome gli ingegneri non sono disposti a dibatterli ed io non sono in grado non posso inserire nel dibattito una cosa di cui non so parlare e che si potrebbe prestare ad essere strumentalizzata da maligni come voi.<br><br>Inoltre è ampiamente spiegato che è vietato raccogliere soldi per mettere in produzione il motore di schietti e che deve essere prodotto su onere dello stato.<br><br>Si può sapere cosa volete perchè quello che non ho non posso darvelo, e quello che mi cercate e che volete vedere è quello che sto cercando di organizzarmi per fornirvi?<br><br>La verit&agrave; è che voi non state leggendo niente di quello che vi propongo e vi attaccate ad ogni parola senza contesto o a dati totalmente secondari che non centrano col motore per attaccare me, il blocco di forza ed il motore di schietti, ma non crediate di essere i primi, ne abbiamo gi&agrave; trovati centinaia che hanno cercato di opporsi.<br><br>Succede per qualsiasi innovazione o cambiamento nella societ&agrave;. Anche solo per spostare un mobile od una sedia in qualsiasi casa fra familiari. Non ci preoccupa questa cosa.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 20/3/2006, 17:07</span>

20-03-2006, 17:17
Scusa carletto<br>Gli ingegneri non sono disposti a discutere i dati (o si vergognano, o non esistono). Tu non ne sai nulla.<br>Quello che ci proponi l'abbiamo contestato fin dal primo momento.<br>Mi spieghi un motivo valido per tenere in piedi un 15 pagine di forum fondato sul nulla.<br>A parte il divertimento (un pochino sadico) nostro, o la speranza (tua) di cuccare qualche pollo a cui vendere sale da cucina miracoloso.<br><br>A proposito potrei farti benissimo i conti e dimostrarti che è tutta una bufala, ma tu hai gi&agrave; i tuoi ingegneri, sub, architetti, motociclisti e panettieri, non voglio disturbarli e finchè non chiedi nulla, la pace sia con te.<br><br>Ciao<br>Tersite

20-03-2006, 17:25
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (tersite1 @ 20/3/2006, 17:17)</div><div id="quote" align="left">Scusa carletto<br>Gli ingegneri non sono disposti a discutere i dati (o si vergognano, o non esistono). Tu non ne sai nulla.<br>Quello che ci proponi l'abbiamo contestato fin dal primo momento.<br>Mi spieghi un motivo valido per tenere in piedi un 15 pagine di forum fondato sul nulla.<br>A parte il divertimento (un pochino sadico) nostro, o la speranza (tua) di cuccare qualche pollo a cui vendere sale da cucina miracoloso.<br><br>A proposito potrei farti benissimo i conti e dimostrarti che è tutta una bufala, ma tu hai gi&agrave; i tuoi ingegneri, sub, architetti, motociclisti e panettieri, non voglio disturbarli e finchè non chiedi nulla, la pace sia con te.<br><br>Ciao<br>Tersite</div></div><br>se il forum è tuo ti ringrazio di star tenendo aperta questa discussione.<br><br>Se la vuoi chiudere chiudila pure.<br><br>Ma non hai contraddetto nulla di quello che ti abbiamo esposto.<br><br>Il modello a paratie scorrevoli descritto a questo link non è stato obiettato da nessuno:<br><a href="http://www.forumcommunity.net/?t=2784515" target="_blank">http://www.forumcommunity.net/?t=2784515</a><br><br>migliaia di persone non sono state in grado di portare obiezioni serie che discusse con ingegneri o persone pratiche abbiano potute essere smentite.<br><br>Il blocco forza ha ragione di esistere.<br><br>E voi avete diritto di assicurarvi che nessuno chieda soldi, perchè noi non vogliamo soldi e non vogliamo allocchi, ma solo persone che ci arrivino con i propri calcoli e la propria esperienza.<br><br>Non ci servono allocchi, forse a voi? A noi no.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 20/3/2006, 17:26</span>

BrightingEyes
20-03-2006, 17:28
Allora... credo di avere capito.<br><br>Carletto a sto motore ci crede e sperava di suscitare entusiasmo qui e trovare conferme e magari anche qualcuno che si assumesse l'onere di calcolo, prova e costruzione del coso. Credo si spieghino così le misteriose allusioni a "chi vuole si faccia le prove da sè".<br><br>Purtroppo non funziona così Carletto, qui nessuno si sognerebbe di "intralciare" un promettente progetto di free energy, ma l'entusiasmo non può prescindere da un minimo di rigore scientifico. Mi associo agli altri, trova qualcuno che, anche in forma anonima presenti un progetto serio e completo di tutti i calcoli (anche economici, non sono secondari) e vedrai che se c'è concretezza molta gente ti aiuter&agrave;.

20-03-2006, 17:36
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (BrightingEyes @ 20/3/2006, 17:28)</div><div id="quote" align="left">Allora... credo di avere capito.<br><br>Carletto a sto motore ci crede e sperava di suscitare entusiasmo qui e trovare conferme e magari anche qualcuno che si assumesse l'onere di calcolo, prova e costruzione del coso. Credo si spieghino così le misteriose allusioni a "chi vuole si faccia le prove da sè".<br><br>Purtroppo non funziona così Carletto, qui nessuno si sognerebbe di "intralciare" un promettente progetto di free energy, ma l'entusiasmo non può prescindere da un minimo di rigore scientifico. Mi associo agli altri, trova qualcuno che, anche in forma anonima presenti un progetto serio e completo di tutti i calcoli (anche economici, non sono secondari) e vedrai che se c'è concretezza molta gente ti aiuter&agrave;.</div></div><br>bravo hai capito. essendo un forum di free energy pensavo potesse interessarvi e nello stesso modo in cui si sono gi&agrave; aggiunte decine di persone probabilmente qualcuno di voi avrebbe potuto aggiungersi portando ulteriori elementi.<br><br>il progetto si sta concretizzando sempre di più e non c'è dubbio che, via via che si concretizzer&agrave; meglio, un maggior numero di persone si aggiunger&agrave;.<br><br>Non c'è nulla di male in tutto ciò.<br><br>Voi fate bene ad essere prevenuti perchè il mondo in cui viviamo è quello che è purtroppo, ma ad esagerare nel prevenire si finisce in forme di guerra preventiva molto di moda, che però non sempre sono giustificabili ed utili.<br><br>Punto e basta, con un bel "perfavore la cacca fatela al mattino se no vi portate in giro la ***** tutto il giorno e la cercate di sbattere sugli altri per non sentirvela addosso."<br><br>IL MOTORE DI SCHIETTI SFRUTTA LA FORZA DI GRAVITA' CHE E' PROVATO CHE ESISTA, LA FORZA PER FARE CORRENTE VIENE PRESA DA QUELLA DI GRAVITA'<br><br>SCHIETTI HA TROVATO UN MODO PER INFILARE L'ARIA ALLA BASE DEL CILINDRO IN MANIERA ENERGETICAMENTE CONVENIENTE... CHE ALTRO C'è DA CAPIRE?<br><br>se qualcun'altro riesce a capire che il metodo di schietti funziona, bene, se non lo capisce nessuno amen.... o no?<br><br>Ma parecchia gente senza il pregiudizio del moto perpetuo è gi&agrave; riuscito a capirlo.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 20/3/2006, 17:38</span>

sandro-meg
20-03-2006, 18:50
Spero di non pentirmene se intervengo in questa discussione per dire la mia..... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/42da2f72b255e6447f2318c27b6a724d.gif" alt="rolleyes.gif"><br>Devo pero dire che il primo tipo di motore puo' funzionare.<br>SIA BEN CHIARO CHE NON SAREBBE OVERUNITY.<br>Il discorso e' relativamente semplice :ad ogni ciclo, una quantita' d'acqua pari al volume del contenitore a forma di sfera,lascierebbe il contenitore e ci sarebbe quindi il problema di rimpiazzarla per poter continuare a muovere la palla (di dispositivo <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/54756f48029e11f69eadd25d99be8f46.gif" alt="tongue.gif"> ) .A questo punto tutto questo dispositivo si rivelerebbe inutile e non vedo il perche' di non usare la classica turbina delle centrali idroelettriche per generare energia:minor complessita' e maggior rendimento. Il tuo acrocchio complica maledettamente il classico 'principio' dell'energia potenziale dell'acqua posta ad un dislivello rispetto alla quota 0.<br>Spiego meglio: la palla si trova in alto e,a questo punto ,si riempe d'acqua e va a fondo.In fondo al contenitore o bacino come lo vuoi chiamare, c'e' la tua paratia stagna che isola la valvola della palla, dall'acqua del bacino.A questo punto la valvola si puo' aprire e l'acqua contenuta nella palla fuoriesce normalmente rimpiazzata dall'aria che si trova a quota zero del bacino (se fosse un contenitore l'acqua cascherebbe fuori dal fondo e l'aria potrebbe entrare). Quindi,a questo punto,si richiude la valvola,si libera la palla che risale nuovamente nel cilindro e il ciclo si ripete.Peccato solo che ad un certo punto l'acqua del bacino o contenitore finisce.... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/d0835ce0aff4b95f57952d177e900fdb.gif" alt="biggrin.gif"><br>Se invece non vuoi perdere l'acqua (come nei tuoi ultimi interventi mi pare di aver capito...basta che non cambi nuovamente idea...) devi quindi pompare aria nella palla,be purtroppo per te,l'energia che ti occorre per pomparla via e' la medesima (non considerando le perdite) di quella che ti dara' il sistema quando la palla potra' risalire e scendere. Questo perche' devi pompare tanta aria per equilibrare la pressione che c'e' all'esterno della palla (sei in fondo del bacino e quindi alta pressione) e fare in modo che l'acqua contenuta nella palla possa uscire nel bacino.<br>Qualsiasi mezzo che usi per pompare aria non cambia,l'energia che utilizzerai sara' la medesima....<br>Bye bye<br><br><br><br>

KAP 15
20-03-2006, 19:10
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 20/3/2006, 17:36)</div><div id="quote" align="left">SCHIETTI HA TROVATO UN MODO PER INFILARE L'ARIA ALLA BASE DEL CILINDRO IN MANIERA ENERGETICAMENTE CONVENIENTE... CHE ALTRO C'è DA CAPIRE?</div></div><br>Esiste un solo modo; producendo un vortice, ma non lo hai mai menzionato perchè???<br><br>K15

20-03-2006, 19:13
Caro carletto<br>Il forum non è mio, ma un pochino di coscienza ce l'ho.<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b></div><div id="quote" align="left">migliaia di persone non sono state in grado di portare obiezioni serie che discusse con ingegneri o persone pratiche abbiano potute essere smentite.</div></div><br>Non conosco le migliaia di persone interpellate, per certo su questo forum tutti ti hanno detto che era una bufala, motivando anche con semplici esempi (l'ultimo azzeccato è quello di sandromeg).<br>I numeri degli ingegneri e persone pratiche non li hai comunicati.<br>Non leggi le nostre contestazioni, o non le capisci.<br>Almeno qui siamo onesti ti abbiamo detto subito che era una bufala.<br>Dovresti ringraziarci.<br><br>Per kap 15<br>Per cortesia ci spieghi cos'è quel cavatappi che da un pò di tempo impazza sul forum.<br>Diccelo con parole tue<br><br>Ciao<br>Tersite<br><br><span class="edit">Edited by tersite1 - 20/3/2006, 19:15</span>

BrightingEyes
20-03-2006, 19:34
Ok Carletto, ora Sandro-Meg ha spiegato perfettamente il pensiero di molti qui. A mio parere c'è stata forse qualche punta polemica, ma in fondo nessuno ha "spalato" critiche sul modello in modo gratuito e tantomeno per malignit&agrave;.<br>E' un forum dove si dibatte di free-energy (oltre a tante altre cose), ma si cerca di farlo in maniera seria. A me e credo a molti sembra che dal motore, pur ammettendone la fattibilit&agrave; tecnica, non si possa trarre alcuna energia gratuita, tantomeno proporlo dal punto di vista economico.<br>Ora che abbiamo capito il tuo punto di vista cerca di capire il nostro, l'ubriacone irlandese o il sub con la tanica non sono argomenti sufficienti e credibili.<br><br>Quando e se qualcuno produrr&agrave; piani dettagliati e modelli funzionanti ne riparleremo, senza preclusione. L'idea l'hai esposta, aspettiamo e vediamo.<br><br>Ciao. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/4b54e22fffb8b35be54e05773f2dc284.gif" alt="smile.gif">

20-03-2006, 19:37
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (sandro&#45;meg @ 20/3/2006, 18:50)</div><div id="quote" align="left">Spero di non pentirmene se intervengo in questa discussione per dire la mia..... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e083659bc56b6312b7d4b3325f8b52a1.gif" alt="rolleyes.gif"><br>Devo pero dire che il primo tipo di motore puo' funzionare.<br>SIA BEN CHIARO CHE NON SAREBBE OVERUNITY.<br>Il discorso e' relativamente semplice :ad ogni ciclo, una quantita' d'acqua pari al volume del contenitore a forma di sfera,lascierebbe il contenitore e ci sarebbe quindi il problema di rimpiazzarla per poter continuare a muovere la palla (di dispositivo <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/2aeeaa9f54f5e8dccbc6bc99c6ef29b6.gif" alt="tongue.gif"> ) .A questo punto tutto questo dispositivo si rivelerebbe inutile e non vedo il perche' di non usare la classica turbina delle centrali idroelettriche per generare energia:minor complessita' e maggior rendimento. Il tuo acrocchio complica maledettamente il classico 'principio' dell'energia potenziale dell'acqua posta ad un dislivello rispetto alla quota 0.<br>Spiego meglio: la palla si trova in alto e,a questo punto ,si riempe d'acqua e va a fondo.In fondo al contenitore o bacino come lo vuoi chiamare, c'e' la tua paratia stagna che isola la valvola della palla, dall'acqua del bacino.A questo punto la valvola si puo' aprire e l'acqua contenuta nella palla fuoriesce normalmente rimpiazzata dall'aria che si trova a quota zero del bacino (se fosse un contenitore l'acqua cascherebbe fuori dal fondo e l'aria potrebbe entrare). Quindi,a questo punto,si richiude la valvola,si libera la palla che risale nuovamente nel cilindro e il ciclo si ripete.Peccato solo che ad un certo punto l'acqua del bacino o contenitore finisce.... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/c7ed7c12cc97e69631866cafcd343ff2.gif" alt="biggrin.gif"><br>Se invece non vuoi perdere l'acqua (come nei tuoi ultimi interventi mi pare di aver capito...basta che non cambi nuovamente idea...) devi quindi pompare aria nella palla,be purtroppo per te,l'energia che ti occorre per pomparla via e' la medesima (non considerando le perdite) di quella che ti dara' il sistema quando la palla potra' risalire e scendere. Questo perche' devi pompare tanta aria per equilibrare la pressione che c'e' all'esterno della palla (sei in fondo del bacino e quindi alta pressione) e fare in modo che l'acqua contenuta nella palla possa uscire nel bacino.<br>Qualsiasi mezzo che usi per pompare aria non cambia,l'energia che utilizzerai sara' la medesima....<br>Bye bye</div></div><br>bravissimo, complimenti veramente, sei molto vicino alla soluzione del problema, ti manca di capire che l'acqua e l'aria hanno uno scambio in una camera intermedia regolata da tappi<br><br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/4c9763663bed28b321f32561c43fecb1.jpg" alt="image"><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (KAP 15 @ 20/3/2006, 19:10)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 20/3/2006, 17:36)</div><div id="quote" align="left">SCHIETTI HA TROVATO UN MODO PER INFILARE L'ARIA ALLA BASE DEL CILINDRO IN MANIERA ENERGETICAMENTE CONVENIENTE... CHE ALTRO C'è DA CAPIRE?</div></div><br>Esiste un solo modo; producendo un vortice, ma non lo hai mai menzionato perchè???<br><br>K15</div></div><br>bravissimo, è un altro possibile sistema. Noi il vortice però lo useremmo per diminuire gli attriti della salita e della discesa della palla perchè il movimento su e giù creerebbe un effetto acqua mossa che mischierebbe aria e acqua come la cresta delle onde del mare, diminuendo il peso specifico dell'acqua , ma riducendo quasi a zero gli attriiti, però è da sperimentare.<br><br>per riempirla sembrerebbe più efficace il metodo di schietti.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 20/3/2006, 19:39</span>

20-03-2006, 19:45
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 20/3/2006, 19:37)</div><div id="quote" align="left">per riempirla sembrerebbe più efficace il metodo di schietti.</div></div><br>E' un segreto il "metodo Schietti"???<br><br>Lo puoi spiegare in poche parole???

20-03-2006, 20:08
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (KAP 15 @ 20/3/2006, 19:10)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 20/3/2006, 17:36)</div><div id="quote" align="left">SCHIETTI HA TROVATO UN MODO PER INFILARE L'ARIA ALLA BASE DEL CILINDRO IN MANIERA ENERGETICAMENTE CONVENIENTE... CHE ALTRO C'è DA CAPIRE?</div></div><br>Esiste un solo modo; producendo un vortice, ma non lo hai mai menzionato perchè???<br><br>K15</div></div><br>Il metodo vortice è da prendere molto in considerazione per altre possibil applicazioni, vi spiego perchè:<br><br>a noi sembra di essere fermi, ma all'equatore si viaggia a 2400 km all'ora, e qui dove sono io, circa al 45 parallelo, a circa 1200 km/h<br><br>tant'è vero che se lasci cadere un oggetto da un punto alto, come una torre si sposta esattamente della velocit&agrave; di rotazione, quasi come se lo lasciassi cadere da una macchina in corsa. (in realt&agrave; è il problema che se lasci cadere un oggetto dentro la macchina od un treno intervengono altre forze che compensano e quasi non ce se ne accorge)<br><br>la forza di rotazione della terra è come la forza di gravit&agrave;, non viene quasi sfruttata, non viene neanche considerato che esista.<br><br>La forza di gravit&agrave; in parte viene sfruttata con le centrali idorelettriche, la forza di rotazione su stessa della terra, in parte con i moti dei venti generati dalla rotazione e poco altro.<br><br>Se hai un metodo efficace di fare energia con il sistema del vortice, non scoraggiarti, è possibilissimo&#33;<br><br><br><br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Andrea Rampado @ 20/3/2006, 19:45)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 20/3/2006, 19:37)</div><div id="quote" align="left">per riempirla sembrerebbe più efficace il metodo di schietti.</div></div><br>E' un segreto il "metodo Schietti"???<br><br>Lo puoi spiegare in poche parole???</div></div><br>Il modello a paratie scorrevoli da mettere in produzione è a questo link sgombro da commenti inutili<br><br><a href="http://www.forumcommunity.net/?t=2784515" target="_blank">http://www.forumcommunity.net/?t=2784515</a><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (KAP 15 @ 20/3/2006, 19:10)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 20/3/2006, 17:36)</div><div id="quote" align="left">SCHIETTI HA TROVATO UN MODO PER INFILARE L'ARIA ALLA BASE DEL CILINDRO IN MANIERA ENERGETICAMENTE CONVENIENTE... CHE ALTRO C'è DA CAPIRE?</div></div><br>Esiste un solo modo; producendo un vortice, ma non lo hai mai menzionato perchè???<br><br>K15</div></div><br>basti pensare che a 8000-10000 metri di altezza soffiano venti costanti anche di 400 km/h in grado di dare energia milioni e milioni di volte quella necessaria all'essere umano.<br><br>Se fosse possibile mettere delle turbine a vento a quell'altezza ci si fa tanta di quella energia da piangere .... e da quelle altezze si generano tutti i vortici delle perturbazioni che come sappiamo stringendo fino a dentro gli occhi dei cicloni producono forze impressionati<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 20/3/2006, 20:08</span>

OggettoVolanteIdentificato
20-03-2006, 20:45
D'accordo,il fenomeno dei venti è interessante.Ma che c'entra con Schietti?.......da quel che ho letto,Schietti sfrutta la forza di gravit&agrave; e il principio di Archimede .. In realt&agrave;,il principio di Archimede NON ESISTE. Nel senso che la tua sfera RIEMPITA d'acqua affonda per FORZA DI GRAVITA' : la tua sfera RIEMPITA d'aria fa affondare aldisotto un volume sferico d' acqua per FORZA DI GRAVITA'. -----------Come si vede,non si puo' ottenere energia con quel sistema,se si sfrutta solo la forza di gravit&agrave;. IL MOTORE DI SCHIETTI è SOLO UN MOTORE CHE SPOSTA ACQUA SU E GIU':il rendimento di tale motore è pertanto inferiore a 1,considerando le perdite da attrito e varie.

20-03-2006, 20:47
Gentile Carletto, non mi scoraggio, anzi sono molto fiducioso che presto o presto <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/22f4240e1a154a8422b89fc950aa263f.gif" alt="blink.gif"> qualcosa uscir&agrave;, anche se a dire il vero qualcosa è gi&agrave; uscito e da molto.<br><br>Quello che mi premeva farti notare è che l'idea del sig. Schietti è venuta a molti e molti anni prima, un po in tutto il mondo, c'è addirittura qualcuno che dice di essersi preso una pallottola...<br><br>Vai in questo link <a href="http://forum.osen.org/Home/tabid/36/forumid/14/postid/38/view/topic/Default.aspx" target="_blank">http://forum.osen.org/Home/tabid/36/forumi...ic/Default.aspx</a><br><br>Progetto "ELSA" sullo stesso principio del motore di Schietti<br><br>Clikka anche su "Page1,2,3,4,5,6,7,etc" troverai tutte le spiegazioni e le varianti possibili, noterai che quanto riportato è stato fatto in un modo alquanto pittoresco e originale, forse per dire senza spiegare o per spiegare senza dire <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/5cad2de62cd5c1af83dcdecb2cf171ce.gif" alt="wacko.gif"><br><br>Le solite cose....<br>Ciao<br><br>p.s. Un inventore romano di cui mi sfugge il nome ora, nel 1972 ha brevettato un sistema identico al motore di Schietti, appena trovo i documenti te li posto, il problema è che nessuno ha mai realizzato nulla, neppure un prototipo o un demo, lascia perdere i complotti internazionali o le sette sorelle e i quindici cugini, il vero problema sono gli inventori.

20-03-2006, 20:59
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Andrea Rampado @ 20/3/2006, 20:47)</div><div id="quote" align="left">Gentile Carletto, non mi scoraggio, anzi sono molto fiducioso che presto o presto <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/003b5ad9721b68a0f249cd91adbd825d.gif" alt="blink.gif"> qualcosa uscir&agrave;, anche se a dire il vero qualcosa è gi&agrave; uscito e da molto.<br><br>Quello che mi premeva farti notare è che l'idea del sig. Schietti è venuta a molti e molti anni prima, un po in tutto il mondo, c'è addirittura qualcuno che dice di essersi preso una pallottola...<br><br>Vai in questo link <a href="http://forum.osen.org/Home/tabid/36/forumid/14/postid/38/view/topic/Default.aspx" target="_blank">http://forum.osen.org/Home/tabid/36/forumi...ic/Default.aspx</a><br><br>Progetto "ELSA" sullo stesso principio del motore di Schietti<br><br>Clikka anche su "Page1,2,3,4,5,6,7,etc" troverai tutte le spiegazioni e le varianti possibili, noterai che quanto riportato è stato fatto in un modo alquanto pittoresco e originale, forse per dire senza spiegare o per spiegare senza dire <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/82f3cfdf87f086ac6f50b5c0e8863a58.gif" alt="wacko.gif"><br><br>Le solite cose....<br>Ciao<br><br>p.s. Un inventore romano di cui mi sfugge il nome ora, nel 1972 ha brevettato un sistema identico al motore di Schietti, appena trovo i documenti te li posto, il problema è che nessuno ha mai realizzato nulla, neppure un prototipo o un demo, lascia perdere i complotti internazionali o le sette sorelle e i quindici cugini, il vero problema sono gli inventori.</div></div><br>interessante quel link grazie.<br><br>Prima di lui lo inventò anche archimede più di 2000 anni fa.<br><br>Per questo abbiamo deciso di fare il blocco forza e di estendere la conoscenza a più persone possibili, in questo momento più di 100, perchè purtroppo a qualcuno potrebbe non interessare che venga prodotta energia con la forza di gravit&agrave;.<br><br>Anche se da quel che abbiamo capito con contatti presi con importanti membri dell'esercito degli stati uniti che ci hanno contattato e messo sotto osservazione un po' di tempo fa per capire a che punto fossimo con i lavori, , non possono aiutarci, ma, dato che il petrolio comincia a scarseggiare, non hanno neanche interesse ad ostacolarci.<br><br>anche per questo crediamo sia il momento buono di cominciare a lavorare per metterlo in produzione.<br><br>(il motivo per cui non viene considerata una produzione militarmente pericolosa è che il massimo di energia producibile per metro cubo di volume occupato dal motore di schietti è talmente bassa da poter essere appunto di circa 1500 euro di corrente all'anno per metro cubo.<br><br>Un qualsiasi candelotto di dinamite o plastico fa molta più energia in pochi secondi a costo infinatamente minore. )<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 20/3/2006, 21:10</span>

20-03-2006, 21:17
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 20/3/2006, 20:59)</div><div id="quote" align="left">interessante quel link grazie.<br><br>Prima di lui lo inventò anche archimede più di 2000 anni fa.<br><br>Per questo abbiamo deciso di fare il blocco forza e di estendere la conoscenza a più persone possibili, in questo momento più di 100, perchè purtroppo a qualcuno potrebbe non interessare che venga prodotta energia con la forza di gravit&agrave;.<br><br>Anche se da quel che abbiamo capito con contatti presi con importanti membri dell'esercito degli stati uniti che ci hanno contattato e messo sotto osservazione un po' di tempo fa per capire a che punto fossimo con i lavori, , non possono aiutarci, ma, dato che il petrolio comincia a scarseggiare, non hanno neanche interesse ad ostacolarci.<br><br>anche per questo crediamo sia il momento buono di cominciare a lavorare per metterlo in produzione.<br><br>(il motivo per cui non viene considerata una produzione militarmente pericolosa è che il massimo di energia producibile per metro cubo di volume occupato dal motore di schietti è talmente bassa da poter essere appunto di circa 1500 euro di corrente all'anno per metro cubo.<br><br>Un qualsiasi candelotto di dinamite o plastico fa molta più energia in pochi secondi a costo infinatamente minore. )</div></div><br>Santa pazienza....<br><br>Mi cito da solo:<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">il vero problema sono gli inventori.</div></div><br>CVD <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a69bddcc5e4c5575863100b9470d382b.gif" alt="cry.gif">

20-03-2006, 21:28
[QUOTE=Andrea Rampado,20/3/2006, 21:17]<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 20/3/2006, 20:59)</div><div id="quote" align="left">Mi cito da solo:<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">il vero problema sono gli inventori.</div></div><br>CVD <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/0a744cd4eaf596281fe8b50ea29e1ed4.gif" alt="cry.gif"></div></div><br>il problema è sempre determinato dall'utilizzo delle invenzioni. Lo stesso oggetto può assumere possibili utilizzi negativi e positivi.<br><br>per questo si dall'inizio di questo post staimo cercando di valutare i possibili effetti psicologici e sociali e se non ci possano essere altri possibili utilizzi nocivi che a noi sfuggono.<br><br>Ed è anche per questo che le aziende non lo vogliono produrre, per paura di possibili effetti negativi non solo su di sè determinati da possibili "nemici", ma anche anche sugli altri.<br><br>Come si suol dire, un'azienda seria, prima di immettere sul mercato un prodotto lo testa per alcuni anni.<br><br>Il problema che potrebbe risultare secondo noi è che una volta sostenuta la spesa iniziale, il costo dell'energia sarebbe quasi zero e quindi qualcuno potrebbe accumularla per usi impropri.<br><br>Ma per produrne in quantit&agrave; pericolasa dovrebbe avere un motore di schietti di dimensioni tali che dall'occhio del satellite non potrebbe sfuggirne la costruzione.<br><br>e poi comunque per accumulare energia, basta comprare una tanica di benzina per volta da un benzinaio. Però ci vogliono molti soldi, ed allora tanto vale la pena comprarsi un bazooka che costa meno.<br><br>ma non è questo il nostro scopo.<br><br>Il nostro scopo è dare energia a tutti gli abitanti del mondo a costo quasi zero, soprattutto ai precari delle grandi metropoli e delle favelas che non hanno possibilit&agrave; di coltivare legna o mettere pannelli solari nel giardino o di fare un buco nel terreno per istallare una pompa di calore geotermica.<br><br><span class="edit">Edited by carlettosauro - 20/3/2006, 21:30</span>

MetS
20-03-2006, 22:42
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (amicoD @ 20/3/2006, 11:45)</div><div id="quote" align="left">... prendi un peso, esagerato rispetto alla tanica,<br>lo leghi ad essa con una robusta corda e lo lasci cadere in acqua... poi con calma<br>quando più ti piace e pare, vai giù e apri il tappo...<br>ciao<br>amicod</div></div><br>Appunto&#33;<br>Vai giu' ed apri il tappo..... se ci riesci.<br>Ciao<br>MetS

BrightingEyes
20-03-2006, 23:00
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 20/3/2006, 21:28)</div><div id="quote" align="left">Ma per produrne in quantit&agrave; pericolasa dovrebbe avere un motore di schietti di dimensioni tali che dall'occhio del satellite non potrebbe sfuggirne la costruzione.</div></div><br>Beh si, anche perchè se per dimensioni "normali" abbiamo il cilindrone da 20m con supermantice allegato immagino che il motore di Schietti che produca energia in quantit&agrave; "pericolose" come minimo diventerebbe il secodno manufatto umano visibile dallo spazio a occhio nudo dopo la muraglia cinese... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/d7a88f8dc2d2da309912eba066236c1e.gif" alt="tongue.gif"><br><br>(sorry non ho resistito <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9bc79d976d4d1b0843f893b88b51e059.gif" alt="rolleyes.gif"> )

20-03-2006, 23:05
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (BrightingEyes @ 20/3/2006, 23:00)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (carlettosauro @ 20/3/2006, 21:28)</div><div id="quote" align="left">Ma per produrne in quantit&agrave; pericolasa dovrebbe avere un motore di schietti di dimensioni tali che dall'occhio del satellite non potrebbe sfuggirne la costruzione.</div></div><br>Beh si, anche perchè se per dimensioni "normali" abbiamo il cilindrone da 20m con supermantice allegato immagino che il motore di Schietti che produca energia in quantit&agrave; "pericolose" come minimo diventerebbe il secodno manufatto umano visibile dallo spazio a occhio nudo dopo la muraglia cinese... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/c81502b6e1e32822103e632e72ac5fd0.gif" alt="tongue.gif"><br><br>(sorry non ho resistito <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/c025f7fecb84c058a5c6374dc7f4a126.gif" alt="rolleyes.gif"> )</div></div><br>sta volta ti dò ragione è così. "Con una leva vi solleverò il mondo", ma Archimede, ***** che leva che vuoi&#33;

sandro-meg
20-03-2006, 23:11
Ultima precisazione e poi ti lascio al tuo destino.....<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">bravissimo, complimenti veramente, sei molto vicino alla soluzione del problema, ti manca di capire che l'acqua e l'aria hanno uno scambio in una camera intermedia regolata da tappi</div></div><br>Peccato che il pistone (non e' una paratia quello che sale....usiamo le parole giuste) che sale per pompare l'aria ha due diverse pressione. Una e' data dall'alta pressione esercitata dall'acqua in fondo al bacino, dall'altra parte del pistone hai invece la pressione ,molto bassa, data dall'aria al livello del bacino.<br>Questo fa si che devi esercitare una notevole energia per far muovere il pistone.<br>Il metodo funziona solo che non hai guadagno d'energia,anzi....<br>Per quanto ti sforzi di escogitare dei metodi per liberare l'acqua all'interno della palla senza perdere contemporaneamente acqua e guadagnando energia utile,fallirai.<br>Mi dispiace ma il tuo metodo fa acqua &#33;&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a97c492ea7d8111c5c19b555aa7080da.gif" alt="tongue.gif"><br>Addio

20-03-2006, 23:37
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (sandro&#45;meg @ 20/3/2006, 23:11)</div><div id="quote" align="left">Ultima precisazione e poi ti lascio al tuo destino.....<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">bravissimo, complimenti veramente, sei molto vicino alla soluzione del problema, ti manca di capire che l'acqua e l'aria hanno uno scambio in una camera intermedia regolata da tappi</div></div><br>Peccato che il pistone (non e' una paratia quello che sale....usiamo le parole giuste) che sale per pompare l'aria ha due diverse pressione. Una e' data dall'alta pressione esercitata dall'acqua in fondo al bacino, dall'altra parte del pistone hai invece la pressione ,molto bassa, data dall'aria al livello del bacino.<br>Questo fa si che devi esercitare una notevole energia per far muovere il pistone.<br>Il metodo funziona solo che non hai guadagno d'energia,anzi....<br>Per quanto ti sforzi di escogitare dei metodi per liberare l'acqua all'interno della palla senza perdere contemporaneamente acqua e guadagnando energia utile,fallirai.<br>Mi dispiace ma il tuo metodo fa acqua &#33;&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/2f311e7bbc383fe9766c2239f25628ed.gif" alt="tongue.gif"><br>Addio</div></div><br>non importa, mi sembrava stessi capendo ed invece non avevi capito niente.<br><br><span class="edit">Edited by eroyka - 21/3/2006, 08:30</span>

amicoD
21-03-2006, 00:08
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (MetS&#45;Energie @ 20/3/2006, 22:42)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (amicoD @ 20/3/2006, 11:45)</div><div id="quote" align="left">... prendi un peso, esagerato rispetto alla tanica,<br>lo leghi ad essa con una robusta corda e lo lasci cadere in acqua... poi con calma<br>quando più ti piace e pare, vai giù e apri il tappo...<br>ciao<br>amicod</div></div><br>Appunto&#33;<br>Vai giu' ed apri il tappo..... se ci riesci.<br>Ciao<br>MetS</div></div><br>...non è difficile mets, se fai il sub dovresti saperlo... un tappo a vite, svitarlo in<br>acqua non è molto più complicato che svitarlo sulla terra ferma...<br>prova ad aprire o chiudere in acqua la valvola delle bombole e ti accorgerai<br>di quanto questa operazione sia semplice e possibile almeno fino a venti metri,<br>è il mio limite di profondit&agrave; e ti assicuro che operazioni del genere sono alquanto<br>possibili senza esser un Superman...<br><br> ciaoamicod

21-03-2006, 00:10
Salvo cambiamenti di idea dovuti a motivi che adesso non vedo questo è l'ultimo post in questo forum, anche voi ci avete dato conferma che non ci dovrebbero essere possibili effetti negativi alla commercializzazione del motore di schietti quindi noi andiamo avanti con la nostra stradda e voi con la vostra.<br><br>Grazie, se a qualcuno abbiamo recato disturbo ci scusi e cerchi di comprendere le nostre intenzioni che non erano di recare danno a nessuno e ...<br><br>per chi fosse interessato a vedere come andr&agrave; a finire la storia c'è un forum a questo link:<br><br><a href="http://www.forumcommunity.net/?f=433771" target="_blank">http://www.forumcommunity.net/?f=433771</a><br><br>Grazie ancora, ciao a tutti&#33;

MetS
21-03-2006, 00:22
R.I.P.

OggettoVolanteIdentificato
21-03-2006, 04:10
*********************** CITAZIONE DI CARLETTO SAURO *******************<br><br>--Salvo cambiamenti di idea dovuti a motivi che adesso non vedo questo è l'ultimo post in questo forum, anche voi ci avete dato conferma che non ci dovrebbero essere possibili effetti negativi alla commercializzazione del motore di schietti quindi noi andiamo avanti con la nostra stradda e voi con la vostra.<br><br><br><br><br>************************************************** ******************<br>INVITO chiunque abbia avuto lettura del sopracitato MOTORE DI SCHIETTI a non prendere in considerazione il funzionamento e la messa in commercio di siffatto macchinario a pressione, poichè non vi sono i requisiti minimi di un suo possibile funzionamento. L'autore del thread non ha avuto ALCUNA CONFERMA circa gli INESISTENTI EFFETTI NEGATIVI RELATIVI E CONSEGUENTI ALLA COMMERCIALIZZAZIONE DEL MACCHINARIO IN QUESTIONE dai tecnici e dagli utenti del FORUM PROGETTOMEG; pertanto,a nome mio e di altri utenti/collaboratori,ci dissociamo completamente dal progetto in questione,progetto che sulla base di leggi fisiche è ben lontano dagli apparati utili alla produzione di energia elettrica.<br><br><br><br><br>P.S. Portare avanti discorsi di COMMERCIALIZZAZIONE citando il benestare dI FORUM PROGETTOMEG per accattivarsi pubblicit&agrave; su Internet è quantomeno discutibile.<br><br><span class="edit">Edited by OggettoVolanteIdentificato - 21/3/2006, 05:04</span>

BrightingEyes
21-03-2006, 11:17
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (OggettoVolanteIdentificato @ 21/3/2006, 04:10)</div><div id="quote" align="left">*********************** CITAZIONE DI CARLETTO SAURO *******************<br><br>--Salvo cambiamenti di idea dovuti a motivi che adesso non vedo questo è l'ultimo post in questo forum, anche voi ci avete dato conferma che non ci dovrebbero essere possibili effetti negativi alla commercializzazione del motore di schietti quindi noi andiamo avanti con la nostra stradda e voi con la vostra.<br><br><br><br><br>************************************************** ******************<br>INVITO chiunque abbia avuto lettura del sopracitato MOTORE DI SCHIETTI a non prendere in considerazione il funzionamento e la messa in commercio di siffatto macchinario a pressione, poichè non vi sono i requisiti minimi di un suo possibile funzionamento. L'autore del thread non ha avuto ALCUNA CONFERMA circa gli INESISTENTI EFFETTI NEGATIVI RELATIVI E CONSEGUENTI ALLA COMMERCIALIZZAZIONE DEL MACCHINARIO IN QUESTIONE dai tecnici e dagli utenti del FORUM PROGETTOMEG; pertanto,a nome mio e di altri utenti/collaboratori,ci dissociamo completamente dal progetto in questione,progetto che sulla base di leggi fisiche è ben lontano dagli apparati utili alla produzione di energia elettrica.<br><br><br><br><br>P.S. Portare avanti discorsi di COMMERCIALIZZAZIONE citando il benestare dI FORUM PROGETTOMEG per accattivarsi pubblicit&agrave; su Internet è quantomeno discutibile.</div></div><br>Concordo e sottoscrivo in pieno.<br><br>