PDA

Visualizza la versione completa : Progetto free energy da smontare



Murphi
01-04-2006, 07:43
Tutti guidando un'auto recente possiamo notare con quanta leggerezza gira lo sterzo grazie alla idroguida, e persino un bambino può addirittura sollevare l'auto grazie ad una pompa idraulica.<br>La riflessione è questa: se un piccolo uomo può solevare una'auto..<br>perchè un piccolo motore+pompa idraulica NON girano un grande generatore...dovè che non funzia?

OggettoVolanteIdentificato
01-04-2006, 16:02
Un piccolo motore puo' far girare un grosso generatore,cosi' come un grosso generatore puo' far ruotare velocissimo un piccolo motore.Direi che è solo una questione di rapporti e di 'tempi' in secondi.L'energia sviluppata è pressochè identica in entrambi i sistemi,nulla di free-energy.

marcomato
01-05-2006, 00:40
beh...senza offesa.. questa domanda me la sono fatta anche io... a 7 anni, e a 8 quando ho avuto una bicicletta con le marce mi sono dato anche la risposta.<br><br>Puoi eseguire lo stesso lavoro facendo meno fatica per più tempo.

ElettroRik
01-05-2006, 18:23
L'esempio in moto lineare è la leva vantaggiosa (tipo piede di porco):<br><br>Più lungo è il braccio, meno fatica fai, ma devi compiere uno spostamento maggiore: uno spostamento di 50cm sul manico con pochi etti di forza equivalgono a pochi cm sulla punta con centinaia di kg di forza.<br><br>Il prodotto (l'energia) è lo stesso (salvo attriti).<br><br>Negli igranaggi il ragionamento è uguale, ma è applicato al momento angolare per la rotazione.

IlSolitoSconosciuto
05-05-2006, 11:21
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Murphi @ 1/4/2006, 08:43)</div><div id="quote" align="left">Tutti guidando un'auto recente possiamo notare con quanta leggerezza gira lo sterzo grazie alla idroguida, e persino un bambino può addirittura sollevare l'auto grazie ad una pompa idraulica.<br>La riflessione è questa: se un piccolo uomo può solevare una'auto..<br>perchè un piccolo motore+pompa idraulica NON girano un grande generatore...dovè che non funzia?</div></div><br>Ciao Murphi&#33;<br><br>A mio parere funziona perfettamente, ma, come Tu sai, l'efficienza del sistema è data dalla quantit&agrave; di energia primaria immessa e quella prodotta. Ora la domanda sarebbe: quanto lungo deve essere il braccio della leva, al quale applicare la forza, per essere vantaggiosa in tal senso? Agli esperti la risposta. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/41a6451df7904c6964eb81c8a9f67930.gif" alt=":)"><br>Approfitto per lanciare un'altra idea da smontare che si riallaccia all concetto di leve vantaggiose ( non so se è stata gi&agrave; proposta ): se a quel braccio, più o meno lungo, si applicasse una forza prodotta per mezzo della trazione animale? Al posto di coltivare biomassa da bruciare si potrebbero coltivare i campi a foraggio. La superficie da coltivare dovrebbe essere minore, la massa di materiale da trattare ( stoccaggio e impiego) più contenuta e anche le modalit&agrave; di trattamento della stessa, per la diversa natura e utilizzo, dovrebbero risultare più vantaggiose dal punto di vista dell'energia immessa nel sistema. Sistema che costituirebbe una sorta di trigenerazione ( energia elettrica dal generatore, concime e carne dal bestiame impiegato).<br>Sarebbe bello avere, oltre ai pareri di quelli che come me si interrogano su questi temi, anche una risposta qualificata a queste che definirei solo idee in libert&agrave;.<br>Ringrazio anticipatamente. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/149a0ede703bcddf940ad4d19571a7fa.gif" alt=":D"><br><br>ciao<br>IlSS<br><br>

05-05-2006, 13:23
Caro sconosciuto.<br>L'idea della leva o del torchio idraulico funziona perfettamente come amplificatore di forza, non serve assolutamente a nulla per la produzione di energia.<br>Immagina il crik della tua automobile, per alzare di un centimetro la tua macchina occorre che tu manovri una leva per almeno un metro di spostamento (magari in pompate successive)<br>Il lavoro (o energia) è il prodotto di una forza per uno spostamento.<br>La macchina di 1000 chili si alza di un centimetro, hai fatto un lavoro=1000x0,01=10 (lasciamo perdere le unit&agrave; di misura)<br>Per fare questo lavoro hai applicato una forza di 10 Kg per lo spostamento di un metro=10x1=10. Attriti esclusi non hai prodotto nulla.<br><br>Sull'allevamento di cavalli da attaccare alle dinamo in caso di necessit&agrave;, la cosa è meno peregrina di quanto sembri, a suo tempo avevo fatto dei conti.<br>Se si considera che l'energia è disponibile quando necessario, che lo stallattico del cavallo concima il podere, che alla fine il cavallo lo puoi anche mangiare, senza ingigantire le discariche, che la bestia produce anche un piacevole tepore invernale nella stalla; non è male come idea.<br>Purtroppo per allevare un cavallo occorre circa un ettaro di terreno a disposizione (in discrete condizioni di fertilit&agrave;). L'italiano medio ha a disposizione mezzo ettaro, per mangiare, abitare, viaggiare e altro.<br>Troppo poco.<br><br>Ciao<br>Tersite

OggettoVolanteIdentificato
05-05-2006, 19:31
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (tersite1 @ 5/5/2006, 14:23)</div><div id="quote" align="left">L'italiano medio ha a disposizione mezzo ettaro, per mangiare, abitare, viaggiare e altro.</div></div><br>Altro? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/5d70965882c0b321d115fa3d52bee458.gif" alt=":lol:"> Per 'altro' a me bastano 2 metri quadri. Anzi,considerando che si è in coppia,mi basta 1 metro quadro,possibilmente morbido e materassato. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ef5aeae7e2d19c1df75bccca8011b43e.gif" alt=":wub:"> Non saprei,invece,se sia efficace utilizzare la trazione animale per sviluppo energia,in effetti in agricoltura il lavoro svolto da un semplice trattore è equiparabile a parecchie centinaia di cavalli.Tant'è che anche il contadino piu' rozzo,alla fine,si è dovuto mettere le rate per far muovere l'aratro.....