PDA

Visualizza la versione completa : [olio] Effettivo consumo carburante



apoluzzi
11-04-2006, 23:51
Non ce la facevo più ..... ho letto che con il mix di olio la macchina consumava più carburante invece NO&#33;<br>Ho dovuto verificare effettivamente e precisamente quanto consumava la macchina a gasolio e a gasolio/olio senza aspettare di consumare il pieno.<br><br>Premetto che ho una Peugeot 206 1.9 Hdi Common Rail del 2001 con 130.000 Km e 1 anno a olio/gasolio.<br>Per la prova ho utilizzato un serbatoio esterno, appoggiato davanti al sedile anteriore, da 2.5 litri ed una vecchia pompa elettrica.<br>Il percorso di circa 26 Km extraurbano e due paesi senza semafori l'ho percorso così:<br>- alla stessa velocit&agrave; ( max 85 km/h)<br>- alle stesse accelerazioni<br>- a distanza di 30 minuti tra le due prove<br>- stesso traffico ( domenica mattina ~ 9.00 )<br>- motore stessa temperatura<br><br>Quindi:<br>solo a gasolio 23.4 Km/l<br>gasolio/soia 50% 23.8 Km/l<br><br>L'olio di soia proviene da una mensa aziendale (GRATIS) ed è gia 20.000km che lo uso senza problemi al 30% con una filtrazione di 25micron.<br><br>Ho notato una cosa.<br>I motori con pompa ad alta pressione common rail è inutile usare uno scambiatore di calore perchè la portata della pompa del serbatoio è talmente alta ( oltre 1 litro/min) che il carburante in entrata alla pompa non si riscalda minimamente.<br>Si dovrebbe usare uno scambiatore talmente grande che il serbatoio presto arriverebbe alla temperatura del radiatore. :-(<br>Addirittura sotto l'abitacolo, seguendo il tubo di rifiuto pompa, c'è una serpentina ( tipo frigo da casa) che raffredda lo stesso carburante ed un sensore subito dopo la pompa che tiene monitorata la temperatura del carburante di rifiuto.<br>Questo mi fa pensare che alla pompa common rail il carburante caldo non gli faccia tento bene.<br>Chi sa quel'è la temperatura massima del carburante tollerata da queste pompe?<br>Se con un bypass rallento spaventosamente la portata del carburante dentro la pompa ( il 95% del carburante pompato lo ributto nel serbatoio) in modo che una scambiatore riesca effettivamente a riscaldare il carburante, la pompa ha qualche problema con una portata così bassa?<br><br>Saluti<br>Alberto<br><br>

12-04-2006, 10:40
<br><br>Non ho capito&#33;?Cosa significa che la portata della pompa del serbatoio è talmente alta che il carburante in entrata non si riscalda? A maggior ragione il discorso del riscaldamento è più importante&#33; Se varia la densit&agrave; del combustibile(quindi come in questo caso con l'aggiunta di olio) la pompa dovr&agrave; affrontare uno sforzo superiore.<br>Probabilmente c'è una temperatura di operabilit&agrave; della pompa, però non so quale sia.<br><br><span class="edit">Edited by desmoturbo - 12/4/2006, 10:43</span>

marcomato
12-04-2006, 11:38
beh...ti faccio innanzitutto i complimeni per la scientificit&agrave; delle tue misurazioni&#33;<br><br>Mi pare strano che la pompa ( bassapressione) abbia una portata talmente sproporzionata all' effettivo consumo del motore.<br><br>Riscalda l'olio in entrata con l'aqua del radiatore, e al ritorno in serbatoio lo raffreddi con una serpentina.<br><br>Oppure, sempre quando c'è poco traffico testa spremendo il motore a fondo, se effettivamente per economia di scala ti hanno messo una pompa di pescaggio da camion...

militarx
12-04-2006, 14:30
Ma tu qui ancora che vuoi Marco"MENO"mato??? ma vai a rompere le balle dai tuoi simili

apoluzzi
14-04-2006, 00:59
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (desmoturbo @ 12/4/2006, 10:40)</div><div id="quote" align="left">Non ho capito&#33;?Cosa significa che la portata della pompa del serbatoio è talmente alta che il carburante in entrata non si riscalda? A maggior ragione il discorso del riscaldamento è più importante&#33; Se varia la densit&agrave; del combustibile(quindi come in questo caso con l'aggiunta di olio) la pompa dovr&agrave; affrontare uno sforzo superiore.<br>Probabilmente c'è una temperatura di operabilit&agrave; della pompa, però non so quale sia.</div></div><br>E' proprio così&#33;<br>Se hai una macchina con motore common rail, prova a staccare il tubo di rifiuto e accendi la macchina con il tubo dentro una tanica. Vedrai che in un attimo la riempi. Da me è anche abbastanza comodo.<br>Con tutta quella portata, lo scambiatore che mi sono fatto io non conta nulla. Lo scambiatore non è altro che un blocco d'alluminio con due fori paralleli di circa 5mm di diam. e 10 cm di lunghezza vicini tra loro pochi mm. In un tubo c'è l'acqua del radiatore prima delle termostatica (si scalda quasi subito) e nell'altro c'è il carburante. Il problema è che il carburante passa talmente in fretta che non si riscalda per nulla anche se il blocchetto d'alluminio è a 80°C. Dovrei aumentare la sezione del tubo carburante, per calare la velocit&agrave;, ed allungarlo. Forse qulche grado aumenta ma non certo quello che spero. (almeno 70°C)<br>Come mai c'è una portata così alta? proverò ad abbassare la velocit&agrave; della pompa con resistenze in serie oppure con un bypass.<br>Come mai c'è una serpentina che raffredda il rifiuto?<br>Mahhhh&#33;&#33;<br>Comunque sto cercando di riscaldare gli iniettori con 4 candelette ma non è facile.<br>Dato che vado a olio smaltito dalla mensa non mi sono mai spinto oltre il 35% tranne per la prova che sono arrivato al 50%, ma anche a carburante a 5 / 8°C il motore non ha mai sgarrato, neanche fumo bianco da freddo.<br><br>Ciao<br>Alberto

04-05-2006, 23:35
blocchetto di alluminio?<br><br>Mi pare che la superficie di scambio sia un po' misera.<br><br>Perchè non provare con uno scambiatore a piastre?<br><br>Anche con piastre piccolissime esistono dei modelli ad alta potenzialit&agrave;.<br><br>bye.

goffredodsd
05-05-2006, 09:25
Ho montato lo scambiatore a piastre e ti assicuro che il carburante si riscalda parecchio anche con ritorno totale nel serbatoio. Se fai un ritorno corto -ricircolo- rischi di fare aria mandando la pompa fuori progetto (pressione troppo bassa in aspirazione).<br><br>Ciao