PDA

Visualizza la versione completa : RISCALDATORI OLIO ARTIGIANALI



29-04-2006, 11:18
allora ho visto che vari frequentatori del forum hanno realizzato dei riscaldatori per utilizzare al meglio l'olio vegetale<br><br>dato che i singoli tread sono sparsi e dificilmente consultabili mi piacerebbe che qui si facesse un riassunto delle differenti esperienze, raccogliendo schemi costruttivi<br><br>è un occasione anche per fare dei confronti trovando pregi e difetti rischi ecc.. delle varie soluzioni fai-da-te<br><br>per comodit&agrave; consiglio a chi ha gia descritto in maniera piu estesa altrove di inserire il link alla pagina estesa e fare qui un agile riassuntino aggiornato alla luce dell'esperienza maturata<br><br>fatevi sotto

ramon2006
29-04-2006, 22:26
Montato su fiat scudo impianto con riscaldatore in rame artigianale, serbatoio da gommone 22 litri e doppio deviatore a tre vie ottenuto unendo 4 elettrovalvole da GPL. E' una ****ta va da Dio. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/4ef4a4be3e1d48175674e70a52277791.gif" alt=":lol:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/4ef4a4be3e1d48175674e70a52277791.gif" alt=":lol:">

30-04-2006, 18:34
ci disegni uno schemino e&#092;o ci fai delle foto?

ramon2006
01-05-2006, 10:05
Foto non riesco però ho seguito lo schema di Bertocchi

puffettino
03-05-2006, 17:12
Ciao a tutti,<br><br>sto pensando anche io di montare un riscaldatore per sfruttare il calore proveniente dal radiatore (scambiatore di calore acqua/olio) ma ho un dubbio:<br>cosa succede se non posso usare l'olio e faccio un pieno di solo gasolio? Il gasolio riscaldato a ~90gradi prima di arrivare agli iniettori puo' essere pericoloso?<br><br>Grazie in anticipo per l'aiuto&#33;<br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/22e8855cf0a2d34e89a84f4982107c36.gif" alt=":D"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/22e8855cf0a2d34e89a84f4982107c36.gif" alt=":D"><br><br><br><br><span class="edit">Edited by puffettino - 3/5/2006, 17:30</span>

ramon2006
03-05-2006, 21:40
Il riscaldatore deve essere collegato a un serbatoio ausiliario non al serbatoio d'origine. Vanno benissimo i serbatoi da gommoni e sono di varie dimensioni.

04-05-2006, 12:47
allora il sistema in sostanza è questo: serbatoio adizionale per l'olio con riscaldatore che viene riscaldato da una serpentina mentre il serbatoio originale viene usato per il gasolio<br><br>un eletro valvola "swiccia" tra i due serbatoi in fase accensione-spegnimento che dovrebbe andare solo a gasolio<br>insomma il sistema elsebett<br><br>domande:<br>dove alloggiare il sudetto serbatoio adizionale?<br><br>per il mio mezzo (ford transit) saprei gia dove visto che ha l'alloggio per la seconda batteria per la versione camperata<br><br>ma di solito sopratutto le macchine piu minute n'do lo ficchi?<br><br>e poi non è meglio usare il serbatoio adizionale (per forza piu minuto) per il gasolio?

ramon2006
04-05-2006, 22:03
Quello che dici è giusto ma io preferisco usare per l'olio un serbatoio piccolo messo all'interno in modo che quando fa freddo non raggiunge temp. estreme. Anche perchè il serbatoio che ho usato è da 22 litri e non occupa molto spazio.

belinassu
04-05-2006, 23:26
ci vorrebbe un bel serbatoio toroidale da mettere al posto della ruota di scorta<br>e poi far arrivare i tubi ad un secondo filtro del carburante , a valle del quale c'è un riscaldatore<br>(meglio usare un filtro con ricorcolo così si scalda anche lui)<br><br>ramon se fai uno schema del tuo sistema e me lo mandi via mail lo uppo io <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/3c475299f09593ded7c52de726645f1d.gif" alt=";)"><br>dato che funziona bene sarebbe pregevole poterlo far vedere anche agli altri <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/95bed02a01d8282d56e45aed832d7667.gif" alt=":D">

ramon2006
05-05-2006, 13:19
Col PC sono una frana, (meglio il tornio) lasciami l'indirizzo che ti mando qualche foto. Lo schema è quello trovato sul sito di Ber... io non ho inventato niente di nuovo. Ho solo modificato le elettrovalvole da GPL per spendere il meno possibile ed è andata bene. Se vi servono ne posso fare molte altre.

belinassu
05-05-2006, 23:35
foto arrivate, non si capisce benissimo, ma ci studio un po'...<br>non avevo mai visto lo scambiatore per GPL e non lo capisco molto...<br><br>cmq tu riscaldi l'olio solo con l'acqua o ci sono anche delle resistenze?<br><br>aesso faccio uno schemino e poi lo posto così vediamo come fare le correzioni del caso..

ramon2006
05-05-2006, 23:49
Non capisco quale scambiatore per GPL?<br>Ci sono solo elettrovalvole per gpl.<br>Si scalda solo con acqua.

belinassu
05-05-2006, 23:56
si, intendevo l'elettrovalvola...<br>ma è una o sono due?<br><br>ho disegnato uno schema per vedere se ho chiaro il concetto...<br>è corretto?<br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/4b7715b05bff9bf773436f01cc923a8f.gif" alt="image">

ciusto
06-05-2006, 12:38
belinasso scusa una curiosit&agrave;&#33;<br><br>ma la pompa principale succhia direttamente il gasolio/olio dai loro serbatoi o il serbatoio originale del gasolio ha una pompa indipendente?<br><br>è un dubbio davvero assillante ... non vorrei mettere sotto sofrzo la pompa... sai...

ramon2006
07-05-2006, 06:14
Lo schema è giusto. Le elettrovalvole sono 4 che formano due deviatori a 3 vie.<br>Si la pompa aspira direttamente e non credo che possa avere dei problemi per questo motivo

belinassu
07-05-2006, 22:38
nella mia auto c'è una pompa anche nel serbatoio ma si sente solo i primi secondi in cui si gira la chiave<br>credo serva solo a caricare il circuito prima di accendere , non per aiutare la pompa del motore

ramon2006
08-05-2006, 04:21
Che auto è?

belinassu
08-05-2006, 20:01
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (ramon2006 @ 8/5/2006, 04:21)</div><div id="quote" align="left">Che auto è?</div></div><br>VW Lupo TDI

ramon2006
08-05-2006, 21:57
Non ho mai lavorato sulle vw però i sistemi di iniezione sono praticamente gli stessi. Se ce una pompa nel serbatoio vedrai che funziona sempre, forse il suo rumore viene coperto dal motore.<br>Queste prove preferisco farle sui diesel di &quot;vecchia&quot; concezione più robusti e affidabili anche perchè in caso di rottura si rimedia bene

margior1
12-05-2006, 14:16
ciao a tutti sono nuovo del forum e molto interessoto non riesco piu a trovare le foto di quel bet riscaldatore fatto in casa non e che potreste darmi una mano? ps le mie conoscene del computer sono elementari

13-05-2006, 11:35
perche non adoperare un vecchio riduttore di pressione(ovviamente modificato) per GPL come preriscaldatore? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/8b973b0756524d547ef8204997991958.gif" alt=":unsure:">

Zeno71
12-04-2008, 12:44
Qualcuno potrebbe postare le foto del riscaldatore artigianale che fa fatto e magari con qualche spiegazione di come lo ha realizzato? Ho visto in giro tra i venditori di autoricambi ma nessuno ha un riscaldatore gi&agrave; fatto, così dovrò costruirmene uno da solo&#33; Grazie 1000.

ramon2006
12-04-2008, 19:38
Se posso darti un consiglio, comprane uno da poelshop o dai ricambisti per caldaie sono millemila volte meglio

zeel
13-04-2008, 09:27
io uso il riscaldatore preso su ebay a 100€ circa messo direttamtne prima del filtro gasolio senza serbatoi aggiuntivi e la macchina va bene,appena accesa fatica giusto i primi 2 minuti,tempo che la miscela nei tubi finisca e arrivi quella riscalfata

ramon2006
13-04-2008, 16:14
Con il riscaldatore prima del filtro gas. quando fa freddo prima che si finisca il contenuto della pompa e del filtro passa molto tempo. Sarebbe preferibile metterlo il più vicino possibile alla pompa.Penso anche che sia meglio mettere il serbatoio aggiuntivo (magari anche piccolo da 10 litri che un buco dove metterlo si trova sempre) così puoi usare olio schietto e con avviamenti ottimali col gasolio.<br>A presto.

caponord23
14-04-2008, 11:59
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (ramon2006 @ 12/4/2008, 19:38)</div><div id="quote" align="left">Se posso darti un consiglio, comprane uno da poelshop o dai ricambisti per caldaie sono millemila volte meglio</div></div><br>Quoto,con 200 euro hai il riscaldatore con le sue elettrovalvole pronto da montare.

Galdo607
14-04-2008, 13:14
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (ramon2006 @ 13/4/2008, 16:14)</div><div id="quote" align="left">Con il riscaldatore prima del filtro gas. quando fa freddo prima che si finisca il contenuto della pompa e del filtro passa molto tempo. Sarebbe preferibile metterlo il più vicino possibile alla pompa.Penso anche che sia meglio mettere il serbatoio aggiuntivo (magari anche piccolo da 10 litri che un buco dove metterlo si trova sempre) così puoi usare olio schietto e con avviamenti ottimali col gasolio.<br>A presto.</div></div><br>Quando fa freddo, l&#39;olio raggruma e col cavolo che ti passa sul filtro se non lo riscaldi..

ramon2006
14-04-2008, 14:03
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Galdo607 @ 14/4/2008, 13:14)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (ramon2006 @ 13/4/2008, 16:14)</div><div id="quote" align="left">Con il riscaldatore prima del filtro gas. quando fa freddo prima che si finisca il contenuto della pompa e del filtro passa molto tempo. Sarebbe preferibile metterlo il più vicino possibile alla pompa.Penso anche che sia meglio mettere il serbatoio aggiuntivo (magari anche piccolo da 10 litri che un buco dove metterlo si trova sempre) così puoi usare olio schietto e con avviamenti ottimali col gasolio.<br>A presto.</div></div><br>Quando fa freddo, l&#39;olio raggruma e col cavolo che ti passa sul filtro se non lo riscaldi..</div></div><br>Ho percorso 60000 km e ho il riscaldatore a ridosso della pompa, quindi dopo il filtro, non ho mai avuto problemi e posso swicciare dopo 2 km. Spesso uso olio di palma usato, ti assicuro che va bene.

Galdo607
14-04-2008, 14:17
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (ramon2006 @ 14/4/2008, 14:03)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Galdo607 @ 14/4/2008, 13:14)</div><div id="quote" align="left">Quando fa freddo, l&#39;olio raggruma e col cavolo che ti passa sul filtro se non lo riscaldi..</div></div><br>Ho percorso 60000 km e ho il riscaldatore a ridosso della pompa, quindi dopo il filtro, non ho mai avuto problemi e posso swicciare dopo 2 km. Spesso uso olio di palma usato, ti assicuro che va bene.</div></div><br>1. l&#39;olio di palma è solido a temperatura ambiente<br>2. tu parlavi di olio SCHIETTO.. quindi ho presunto che intendevi al 100%. Ora, se ho interpretato male io, ok. Se usi l&#39;olio miscelato al gasolio minerale è un altro paio di maniche.<br><br>Saluti

ramon2006
14-04-2008, 14:33
E&#39; solido d&#39;inverno e lo miscelo con olio usato normale. In questa stagione è liquido anzi ne ho trovato una partita di usato e ti confermo quanto detto

mauacs
01-05-2008, 12:16
salve, una curiosità sulle ev da gpl...le trovate facilmente a 12 V in cc?

caponord23
01-05-2008, 19:44
salve, una curiosità sulle ev da gpl...le trovate facilmente a 12 V in cc?

Dovrei vedere sulla mia auto a gas,ma dovrebbero essere tutte a 12 volt,non penso che mettano un trasformatore per le elettrovalvole.

mauacs
02-05-2008, 16:56
...si sono a 12V di sicuro, avevo preso un abbaglio io pensando solo al GPL domestico!..
perchè stavo studiando il rettore ed i lsistema proposto da Bertocchi, con la possibilità di automatizzare tutto alla guida, senza dover scendere commutare a mano olio/gasolio....un po' come fanno certi kit tedeschi per intendere...

Zeno71
02-05-2008, 20:05
L’elettrovalvole GPL per auto sono tutte a 12V. e costano anche poco 15/20 euro cadauna. Per l’automatismo della commutazione bisogna montare un timer all’avviamento e un timer per quando si ferma il motore. Il sulla mia BMW 520 alimentata a metano ho il timer di spegnimento, l’unico inconveniente è la strana sensazione che si ha quando si toglie la chiave e il motore ancora gira per qualche secondo. Questo timer viene inserito per far consumare tutto il metano che rimane all’interno dei collettori che potrebbe provocare esplosioni in caso si rimette in moto l’auto subito dopo. Nelle auto a olio servirebbe per far svuotare la pompa e gli ignettori di olio e riempirli di gasolio.

ramon
02-05-2008, 21:49
Il passaggio si fa manualmente senza bisogno ti timer, e quando devi fermare l'auto per molto tempo basta farlo 2-3 km prima e sei a posto. L'elettrovalvole gpl vanno benissimo se le prendi usate dal demolitore a pochi euro però se devi spendere 80 sacchi per comprarne 4 è meglio prenderne 2 a tre vie da poelshop.(che hanno poi il pregio che in caso si bruci un bobina sono N/A e a gasolio va comunque,quelle gpl sono N/C)
Non voglio contraddirti ma è molto che lavoro sulle auto e monto impianti ma non ho mai visto un'auto che rimane in moto per finire il metano nell'aspirazione.Sei sicuro che si comporta così per questo e non per un altro motivo

Zeno71
02-05-2008, 22:47
Per ramon:
a me il meccanico a spiegato così. Mi ha detto che poiché il 520 ha il collettori molto lunghi, si accumula molto metano all’interno. Se si mette in moto e i condotti sono pieni di gas, potrebbe avvenire lo scoppio. Il problema delle valvole N.C. non sussiste poiché hanno comunque l’apertura manuale. Io su tutte le auto che ho avuto le ho sempre usate come antifurto per chiudere il passaggio del carburante e non mi sono mai bruciate (una ancora funziona montata su Kedett 1.5Td da 15 anni senza problemi) .

Galdo607
02-05-2008, 23:11
Certo che però deve aver fatto delle gran modifiche.. se togliendo la chiave resta ancora accesa significa che ha interposto qualcosa tra il blocco chiave e la centralina o accensione

mauacs
05-05-2008, 17:44
si, penso anche io che l'idea di far consumare tutto l olio prima di periodi di fermo macchina lunghi (anche se a me non succede spesso, se no nn cercherei qualcosa di alternativo al gasolio...) sia da prendere in considerazione...ma credo anche che se gli ultimi 2 3 km si fanno a gasolio si pulisce il tutto..credo faccia comodo in inverno....anche se devo dire che io gia' brucio miscele di olio gasolio (basse 10-15%) e problemi non ne ho....

Genespo
07-05-2008, 05:49
Fino a che % olio/gasolio posso spingermi durante questi mesi caldi, senza l' obbligo di montare un riscaldatore? L'auto è una Opel 1.7 TD, ed essendo del '93 non so se può essere alimentata a biodiesel :confused:

lukemon79
07-05-2008, 10:26
Fino a che % olio/gasolio posso spingermi durante questi mesi caldi, senza l' obbligo di montare un riscaldatore? L'auto è una Opel 1.7 TD, ed essendo del '93 non so se può essere alimentata a biodiesel :confused:
Vai tranquillissimo anche al 100%! E' un diesel a precamera! L'unico accorgimento è casomai di controllare la pompa se è delicata (Lucas, CAV & Co.) e nel caso di mettere un riscaldatore (a candelette o scambiatore di calore) a monte della stessa... E poi vai tranquillo. Solo una cosa: le prime volte che userai oilo, ti si staccheranno le morchie dal sistema di alimentazione che ottureranno il filtro del diesel. Lo cambi, e sei a posto...

barryTCDI
07-05-2008, 13:15
Ciao Genespo, ciao a tutti
senza voler passare per quello che inventa chissa' cosa,
ecco qua (dopo aver sperimentato e usato il mio stesso motore come cavia):
La percentuale MAX di concentrazione dell’olio e’ in funzione delle temp. minime mattutine, in misura seguente:

1- Temp. minime comprese tra 0ºC e 5ºC:
20% olio (colza o semi vari) – 77% gasolio – 2% kerosene - 1% acquaragia (come anticongelante per le basse temperature (e diluente/detergente per gli apparati di iniezione). In aggiunta finale, 200 cc di acetone A PIENO

2- Temp. minime comprese tra 6ºC e 10ºC:
25/30% olio (colza o semi vari) – 71/66% gasolio – 3% kerosene, 1% acquaragia (come diluente della miscela e detergente per gli apparati di iniezione). In aggiunta finale, 200 cc di acetone A PIENO.

3- Temp. minime comprese tra 10ºC e 15ºC:
35/40% olio (colza o semi vari) – 60/55% gasolio – 4% kerosene, 1% acquaragia.
In aggiunta finale, 200 cc di acetone A PIENO

4- Temp. minime sopra i 16ºC (estive):
50% olio (colza o semi vari) – 44% gasolio – 5% kerosene, 1% acquaragia.
In aggiunta finale, 200 cc di acetone A PIENO.

Con la mia sta funzionando benone devo dire, dopo un bel po' di timori iniziali: attualmente sono come al punto 3) e da quando ho iniziato pochi mesi fa, ho percorso quasi 4000 km.
Forse e' un po' presto per trarre conclusioni, ma che il motore risponda bene (sia in partenza che in marcia ad ogni regime di giri) non ho dubbi: conosco bene la mia auto e come si comporta (dopo 6 anni...).
Avrei dovuto iniziare prima!

Ciao a tutti

barryTCDI
07-05-2008, 13:18
Ah, scusate, col nuovo passaggio di sito, si riparte da "novizi".....?

Poco male, chi mi conosce sa.

Riciao a tutto il forum!

Donovant78
24-05-2008, 11:43
Salve, anche io vorrei farmi un kit n3 tipo Bertocchi, con deviatore a 6 vie, per poter partire direttamente ad olio.
Ho una Polo 1.9 SDI del 2002, ed ho letto che con le WV che utilizzano motori diesel di vecchia generazione vado bene, ma non so proprio da dove partire, serbatoio - scaldatore - reattore ecc..........somebody help me?

Zeno71
04-06-2008, 20:31
Per riscaldare l’olio ho pensato che lo si potrebbe far passare attraverso dei tubi in rame da 10 mm. vicino a tubi in rame da 22mm in cui passa l’acqua calda.
Per aumentare la conduzione del calore si potrebbero saldate i tubi con lo stagno, poi il tutto verrebbe coperto con la spugna isolante con cui si rivestono i tubi del riscaldamento.
Per prendere l’acqua calda avrei pensato di intercettare il tubo d’ingresso che va al radiatore interno all’abitacolo. Questo tipo di riscaldatore l’ho pensato per montarlo su un fuoristrada, lungo i longheroni.

I disegni sono molto schematici ma spero che rendano l’idea.

ramon
04-06-2008, 23:57
Come detto sopra sono migliori i riscaldatori saldobrasati di poelshop o quelli per caldaie (sono uguali).
Quelli artigianali in tubo di rame hanno uno scambio termico inferiore.

mauacs
05-06-2008, 11:33
salve, mi date per favore il link corretto di poelshop?
io tento di collegarmi ma mi rimanda ad un sito ftp....
grazie in anticipo:)

ramon
05-06-2008, 12:49
salve, mi date per favore il link corretto di poelshop?
io tento di collegarmi ma mi rimanda ad un sito ftp....
grazie in anticipo:)

[url=http://www.poelshop24.de/]P

dado VRC
07-06-2008, 13:43
Vai tranquillissimo anche al 100%! E' un diesel a precamera! L'unico accorgimento è casomai di controllare la pompa se è delicata (Lucas, CAV & Co.) e nel caso di mettere un riscaldatore (a candelette o scambiatore di calore) a monte della stessa... E poi vai tranquillo. Solo una cosa: le prime volte che userai oilo, ti si staccheranno le morchie dal sistema di alimentazione che ottureranno il filtro del diesel. Lo cambi, e sei a posto...

Le rotative Lucas/CAV/Rotodiesel NON VANNO A OLIO, SI ROMPONO.
Riscaldatori o non riscaldatori, si scassano, chiuso.
Ci sarà un motivo se la Elsbett NON FA KIT per mezzi con pompe diverse dalle Bosch e licenziatarie...no?
O credi che gli stiano solo antipatiche queste marche??

dado VRC
07-06-2008, 13:46
Gli scambiatori di calore migliori sono quelli a piastre, per quanto riguarda la conduzione termica e la potenza di scambio.

Calavrike
16-06-2008, 23:30
:closedeyes:
Le rotative Lucas/CAV/Rotodiesel NON VANNO A OLIO, SI ROMPONO.
Riscaldatori o non riscaldatori, si scassano, chiuso.
Ci sarà un motivo se la Elsbett NON FA KIT per mezzi con pompe diverse dalle Bosch e licenziatarie...no?
O credi che gli stiano solo antipatiche queste marche??


Ciao Dado mi dispiace dissentire vista la tua esperienza ma e' da circa 35k ke vado a percentuali alte di olio (70-80%) solo con aggiunta di un litro di benza e 0,5% di acetone su 40 litri. Con questa miscela la mia clio 1.9 d (pompa lucas) va da dio...meno rumore e motore piu' pieno.
Unica accortezza ho montato uno scambiatore di calore Poelshop piu' uno a sole candelette regolate da un termostato a ridosso della pompa.
:bye1:ciao a tutti.

Donovant78
19-06-2008, 21:07
Mi spiegate come fate a trovare olio a meno di 90cent..........anche perchè fare tutto sto casino per comprare l'olio a 1.2€ non molto conveniente, oltre ad essere più ecologici...?

Zeno71
22-06-2008, 09:58
Tempo fa avevo letto di un progetto di far passare un tubo di rame, dove all’interno scorre l’olio, attorno alla marmitta. La marmitta dopo pochi minuti di lavoro è già bella calda.
Questa idea però qualcuno l’aveva sconsigliata poiché riteneva che le alte temperature della marmitta potrebbero procurare un’autocombustione dell’olio.
Io credo che le temperature all’interno del tubo di rame non dovrebbero essere tali da creare un’auto combustione. Infatti mi è capitato che direttamente sulla marmitta cadesse dell’olio ma più che fare un sacco di fumo non ha preso fuoco.
Qualsiasi idea o osservazione è ben accetta.

safatagherru
22-06-2008, 21:32
scusa zeno, ma se abbiamo a disposizione una fonte di calore come il circuito di raffreddamento, perche non usare quella? il tuo progetto era usato tanti anni fa ( da qualche pazzo) per fare l'impianto a gas sulle cinquecento, che notoriamente erano raffredate ad aria. pensa te far passare del gpl vicino alla marmitta!
personalmente sto tentando di costruire un riscaldatore per il mio camper in quanto non riesco a recuperare ad un prezzo accessibile un filtro gasolio riscaldato ad acqua. appena possibile postero le foto ( sempre che non ci sia un anima buona che possiede un filtro in più...)

Calavrike
22-06-2008, 21:50
scusa zeno, ma se abbiamo a disposizione una fonte di calore come il circuito di raffreddamento, perche non usare quella?


Scusa Zeno ma anche io non capisco l'utilita' di utilizzare il calore della marmitta, viste le alte temperature in gioco penso sia molto piu' sicuro il clasico riscaldatore elettrico/circuito di raffreddamento.Se non sbaglio in un vecchio post dado aveva fatto una cosa simile ma sempre al circuito di raffreddamento,comunque se vai avanti col progetto facci sapere.
:bye1:

mike73
26-09-2008, 01:23
ciao ragazzi io uso olio anche usato ma ben filtrato da oltre 30000 km senza alcun problema ma scendendo dai 90% al 30% in inverno sulla mia opel zafira dli da 82cv del 2000 ora stavo pensando di mettere un riscaldatore per poter usare un alta percentuale d'olio anche d'inverno sentite cosa ve ne pare della mia idea :
sicuramente il sistema a doppio serbatoio è fra i migliori da un punto di vista tecnico ma nell'utilizzo pratico dell'autovettura c'è qualche pecca vi immaginate se pensando di fermarvi solo un ora non deviate sull'alimentazione a gasolio ma in pieno inverno vi fermate per un periodo superiore alle 4 ore
poi sulle moderne auto si fa sempre più fatica a trovare un buco per il secondo serbatoio
ma con uno solo le partenze sono difficoltose
bè io pensavo di aggiungere delle resistenze da 100watt proprio a ridosso degli iniettori sui tubi di alimentazione degli stessi da accendere prima della partenza e tenere accese anche poco tempo dopo di essa
naturalmente oltre a queste che funziona in contemporanea ci deve essere un riscaldatore a candelette a ridosso della pompa e uno scambiatore a piastre prima ancora
se la mia idea funziona le 4 resistenze dovrebbero ottimizzare la partenza perchè farebbero arrivare subito olio caldo per la partenza che insieme al riscaldatore a candelette di bertocchi dovrebbe aiutate il motore nei primi minuti dopo la partenza
poi dopo a regime ci pensa lo scambiatore
cosa ne pensate ?

Donovant78
26-09-2008, 14:31
Mah...io ancora non capisco come fate ad usare ancora l'olio che costa tanto.....almeno 1.25€

mike73
26-09-2008, 23:25
dalle mie parti alla coop si trova a 98centesimi al litro
ma io uso olio usato lasciato decantare e filtrato a 5 micron (con della stoffa piegata due volte il risultato è identico) attenzione però a usarlo senza riscaldatori perché generalmente ha una viscosità più alta (quello che uso io 177cst) quindi bisogna aggiungere più gasolio se sulla macchina non si fanno modifiche

caponord23
27-09-2008, 13:37
Zeno,un riscaldatore tipo poelshop24 non ti va bene?

Calavrike
29-09-2008, 09:32
"se la mia idea funziona le 4 resistenze dovrebbero ottimizzare la partenza perchè farebbero arrivare subito olio caldo per la partenza che insieme al riscaldatore a candelette di bertocchi dovrebbe aiutate il motore nei primi minuti dopo la partenza
poi dopo a regime ci pensa lo scambiatore
cosa ne pensate ?"
Il problema secondo me è sopratutto per la pompa immersa nel serbatoio (che manda il carburante alla pompa degli innietori ) che lavorando con l'olio potrebbe sforzare troppo data la viscosita' di quest' ultimo.
Sul mio impianto avevo dei cali di potenza che ho risolto aggiungendo una pompa elettrica collegata al blocco di accensione piu' una valvola di non ritorno nel circuito di alimentazione.
Ciao

mike73
12-10-2008, 01:06
dato che ho poco tempo ho ordinato il riscaldatore a candelette da poelshop 24 quello da 2 per 170 watt che compreso di iva e trasporto mi costa 83,90€ e al posto delle 4 resistenze ho deciso di provare a mettere 4 candelette che ho già acquistato a 16€ l'una con un termostato da 55gradi (7€)appena monto il tutto vi faccio sapere ciao a tutti

dado VRC
14-10-2008, 18:12
dato che ho poco tempo ho ordinato il riscaldatore a candelette da poelshop 24 quello da 2 per 170 watt che compreso di iva e trasporto mi costa 83,90€ e al posto delle 4 resistenze ho deciso di provare a mettere 4 candelette che ho già acquistato a 16€ l'una con un termostato da 55gradi (7€)appena monto il tutto vi faccio sapere ciao a tutti

Devi avere un termostato che regge 60A abbondanti se le metti in parallelo, se le metti in serie a coppie(2+2) bastano 40A.
Che, detta tra noi, non sono pochi...

mike73
15-10-2008, 22:34
le candelette prima degli iniettori assorbono 6,5A l'una e sono tutte in parallelo ma sono collegate a un relè da 40A che è collegato al termostato per sicurezza ne ho messi 2 in serie il relè assorbe solo 0,1A il tutto funziona molto bene le partenze sono migliorate sto ancora aspettando il riscaldatore quando mi arriva lo monto e vi faccio sapere
n.b. il relè è attaccato sul contatto di potenza del relè che entra in funzione solo quando si gira la chiave

acro26
03-11-2008, 18:58
dato che ho poco tempo ho ordinato il riscaldatore a candelette da poelshop 24 quello da 2 per 170 watt che compreso di iva e trasporto mi costa 83,90€ e al posto delle 4 resistenze ho deciso di provare a mettere 4 candelette che ho già acquistato a 16€ l'una con un termostato da 55gradi (7€)appena monto il tutto vi faccio sapere ciao a tutti

Mi interessa sapere dove hai montato le candelette , cioè l'auto ha già di suo le candelette , quelle aggiutive come le installi ?
Sono ingnorante in materia e devo poi spiegarlo al meccanico ....:preoccupato:

mike73
04-11-2008, 00:22
l'auto ha già le sue candelette comandate dalla centralina quelle per adesso non le ho toccate (vedrò in seguito se con temperature più basse avrò più problemi alle partenze di fare un circuito separato anche per quelle)
ho invece fissato con delle fascette stingitubo in acciao(ne ho messe 3per ogni candeletta) 4 candelette sul tubo che porta il gasolio all' iniettore subito dopo l'iniettore stesso praticamente aridosso
come dicevo prima le candelette sono una per ogni iniettore per un totale di 4
ho montato anche il riscaldatore della poelshop fra filtro e pompa mi è arrivato dopo due settimane dall' invio del bonifico funziona benissimo in circa 30 secondi porta in temperatura l'olio (circa 85C)
ho misurato l'assorbimento delle singole candelette del r. poel 16A
per adesso non ho messo lo scambiatore a piastre
ho retroazionato il r. poel con un termostato a 85C applicato sopra la pompa ma ho notato che anche dopo aver percorso oltre 50 km. con temperatura esterna di 15C non arriva a quella temperatura (85C)quindi il riscaldatore elettrico poel seppur a intermittenza è sempre in funzione
durante l'estate invece la pompa si scaldava da sola molto velocemente fungendo lei stessa da scambiatore
la macchina funziona bene con questo impianto e percentuali di olio dell' 80%
N.B.conviene avvolgere le candelette aridosso degli iniettori con lana ceramicata per scongiurare incendi

massimogiammanco
22-11-2008, 16:51
salve nella mia bmw 318 tds del 97 sto usando percentuali di olio usato e multifiltrato del 75% e fino ad ora non accenna alcun problema di accensione o altro... qualcuno saprebbe dirmi a quali temperature devo aspettarmi difficoltà di accensione?
ad ogni modo mi accingo a montare una scambiatore di calore che normalmente è montato sul bmw 520d, a motore caldo riscalderebbe grazie al circuito di raffreddamento.
ed eventualmente avevo pensato di aggiungere anche un riscaldatore elettrico pre accensione... fatemi sapere...

mike73
25-11-2008, 23:51
io con -2gradi oggi 25\11 ho avute parecche difficoltà a partire nonostante ho scollegato le candelette originali dellla macchina dalla centralina e le ho collegate ad un pulsante per azionarle manualmente con relè(le ho azionate parecchio) oltre al circuito spiegato nel precedente messaggio certo la percentuale di olio era un pò alta 94% 5% di benzina 0,5%acetone0,5%acquaragia
oltre ad aggiungere un pò di gasolio vorrei chiedere a DADO VRC se anche con un motore ad iniezione diretta si possono mettere le candelette maggiorate (o c'è pericolo che toccano contro il pistone) poi voglio mettere un altro termostato da 95 gradi al posto di quello da 85 sul riscaldatore poelshop (io ho solo quello per riscaldare l'olio)perchè dopo 10km.accellerando fortemente a -2 gradi esce ancora un pò di fumo bianco

dado VRC
22-02-2009, 16:18
:closedeyes:


Ciao Dado mi dispiace dissentire vista la tua esperienza ma e' da circa 35k ke vado a percentuali alte di olio (70-80%) solo con aggiunta di un litro di benza e 0,5% di acetone su 40 litri. Con questa miscela la mia clio 1.9 d (pompa lucas) va da dio...meno rumore e motore piu' pieno.
Unica accortezza ho montato uno scambiatore di calore Poelshop piu' uno a sole candelette regolate da un termostato a ridosso della pompa.
:bye1:ciao a tutti.

Quando inizia a perdere faccelo sapere, mi raccomando.
35mila km non sono un kmetraggio che reputo decente per una prova.
Non è detto che siano abbastanza nemmeno i miei 120mila km, visto che il mezzo in totale ne ha 230mila...e potrebbe farne altri 100'000...

dado VRC
22-02-2009, 16:21
scusa zeno, ma se abbiamo a disposizione una fonte di calore come il circuito di raffreddamento, perche non usare quella? il tuo progetto era usato tanti anni fa ( da qualche pazzo) per fare l'impianto a gas sulle cinquecento, che notoriamente erano raffredate ad aria. pensa te far passare del gpl vicino alla marmitta!
personalmente sto tentando di costruire un riscaldatore per il mio camper in quanto non riesco a recuperare ad un prezzo accessibile un filtro gasolio riscaldato ad acqua. appena possibile postero le foto ( sempre che non ci sia un anima buona che possiede un filtro in più...)

Non mi pare una gran pazzia quella di scaldare un combustibile, se non è miscelato ad un comburente e non è in un contenitore chiuso(che può raggiungere pressioni abbastanza elevvate da farlo esplodere...)...

dado VRC
22-02-2009, 16:22
le candelette prima degli iniettori assorbono 6,5A l'una e sono tutte in parallelo ma sono collegate a un relè da 40A che è collegato al termostato per sicurezza ne ho messi 2 in serie il relè assorbe solo 0,1A il tutto funziona molto bene le partenze sono migliorate sto ancora aspettando il riscaldatore quando mi arriva lo monto e vi faccio sapere
n.b. il relè è attaccato sul contatto di potenza del relè che entra in funzione solo quando si gira la chiave

6.5A?ma che candelette sono?
Io non ne ho mai viste sotto ai 10-12A, tutte oltre i 20 appena accese.

lukemon79
24-02-2009, 16:25
Per chi fosse interessato ad un riscaldatore olio a scambio termico con il circuito di riscaldamento + candelette e impianto elettrico completo, nuovo mai usato, mi mandi un PM