PDA

Visualizza la versione completa : Normativa per uso delle acque di falda



cekut
03-05-2006, 15:29
Conoscete dei riferimenti normativi e legislativi che trattino e regolamentino il prelevamento dell'acqua di falda e la sua dispersione in un corso d'acqua?<br><br>Di mezzo c'è una pompa di calore acqua/acqua che muterebbe la temperatura solo di pochi gradi... ma vorrei sapere se qualcuno mi può dare qualche indicazione precisa<br><br>Saluti&#33;

meno
04-05-2006, 22:21
ho lavorato per oltre quindici anni in un uffici oe mi sono occupato proprio del rilascio delle autorizzazioni per l'uso delle acque (attingimenti annuali e concessioni trentennali, e preferenziali ecc.)<br>Le norme attualmente in vigore é il T.U. 11/12/1933 n.1775 sulle acque e sugli impianti elettrici, recentemente é stato modificato (lo scorso 14/04/06) con il D. L.vo 03/04/2006 n.152/2006.<br>Comunque alcune regioni in materia di acque hanno una legislazione specifica.<br>Quindi bisogna vedere la regione di appartenenza se ha una norma propria o fa riferimento a quella nazionale.<br>Il T.U. considera per le acque gli usi: domestici, irrigui, potabile, idroelettrico; ed "usi diversi".<br>In base al tipo di uso ed alla quantit&agrave; di acque usate si paga un canone, generalmente dimezzato seavviene la restituzione (almeno del 50%) delle acque usate<br>ciao

atomozero
07-05-2006, 23:13
sai se per il veneto c'è qualche regolamento particolare?

meno
08-05-2006, 12:26
per quanto riguarda la normativa in genere per il Veneto, é utile il sito dell&#39;ARPA VENETO:<br><a href="http://www.arpa.veneto.it/acqua/htm/normativa.asp" target="_blank">http://www.arpa.veneto.it/acqua/htm/normativa.asp</a><br>Ma forse é più semplice se ti rechi presso un qualunque Ufficio del Genio Civile (uno in ogni provincia) e chiedi informazioni + dettagliate sia sul tipo di istanza da presentare, attualmente mi pare che non é ancora scaduto il termine per presentare la richiesta di concessione preferenziale (scade forse il prossimo 30/06), sia sui doculenti da allegare che sugli importi dei canoni annui.<br>Tieni conto che lo scorso 29/04 é entrato in vigore il Testo Unico sull&#39;Ambiente che abroga e modifica parecchie leggi attuali in materia di acque.<br><br>Ho visto che ti occupi di geotermia, ma sei un installatore o un appassionato?<br><br>meno<br>

atomozero
08-05-2006, 12:34
sono un termotecnico <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/84de20d1ff0965ffd8f5e347f5e00251.gif" alt=":)"><br><br>con il mio studio abbiamo avuto la fortuna di progettarne un paio e tutti funzionano molto bene<br><br>si sapevo dell&#39;arpa, in settimana magari provo a chiamarli, ero interessato anche perchè<br>se va in porto ne devo progettere uno che utilizza proprio l&#39;acqua di falda e dopo l&#39;ok del geologo devo<br>informarmi quali sono le direttive vigenti<br><br>grazie dei link&#33;

meno
08-05-2006, 22:56
per un casa media di circa 100 mq. quanto verrebbe a costare mediamente l&#39;impianto. Cerco capisco che per fare un preventivo ci vogliono molti fattori esposizione, tipo coibentazione, ubicazione ecc. ma in linea di massima il costo totale in che ordine di grandezza é?<br><br>meno

atomozero
08-05-2006, 23:43
dipende tantissimo dalla strumentazione usata, cmq impianto radiante caldo/freddo e pompa di calore con caldaia e sonde orrizontali, deumidificatore siamo circa e dico circa su 130/170 euro a metro quadro ma a lavori finiti con manodopera progettazione e tutto il resto compreso<br><br>ma è una valutazione molto spannometrica ogni caso è diverso e va valutato in base alle esigenze del cliente<br><br><br><br>non ho molte informazioni sulle sonde verticali, avevo sentito circa 20/30 euro ogni 10 metri di profondit&agrave; ma non so quanto sia attendibile come valore

meno
09-05-2006, 21:44
Dalle mie parti (sicilia) i prezzi per le trivellazioni di pozzi artesiani si aggirano attorno ai 20 euro al metro, ma possono oscillare in su o in giù da comune a comune in funzione della tipologia del terreno; i diametri degi scavi variano generalmente da 300 a 400 mm.<br><br><br><br>meno

01-06-2006, 12:22
Ciao, stiamo valutando se fare o meno un impianto geotermico con pannelli a pavimento per riscaldare: ne vale la pena????A me per 2 trivellazioni da 80mt l&#39;una hanno chiesto la bellezza di 8582 €&#33;Tutto l&#39;impianto mi viene a costare 38.133 € contro i 23.364€ con una caldaia a condensazione(però mi hanno detto che col geotermico ho il raffrescamento incorporato-noin so come- mentre con l&#39;impianto tradizionale devo pensare anche alla spesa del condizionamento estivo). Secondo voi è il caso di spendere 15.000€ in più? In quanti secoli li ammortizzerò?<br>Grazie&#33;&#33;&#33; Sono scioccata da certe cifre (che non ho&#33;&#33;)

atomozero
01-06-2006, 12:59
il raffrescamento ti viene fatta con la stessa pompa di calora che ti viene fornita per il riscaldamento<br><br>un&#39;impianto del genere ha senso SOLO se fai anche il raffrescamento, ora non so la grandezza dei consumi<br>previsti ma sicuramente nel giro 4-5 anni ti sei ripagato l&#39;impianto (era la media dei lavori che avevamo visto in studio)<br><br>che tipo di impianto fai poi internamente?<br><br>

01-06-2006, 20:32
Un impianto di riscaldamento a pavimento. In totale sono due piani da circa 85 mt l&#39;uno. Quindi secondo te ne vale la pena?

atomozero
01-06-2006, 23:54
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (simi @ 1/6/2006, 21:32)</div><div id="quote" align="left">Un impianto di riscaldamento a pavimento. In totale sono due piani da circa 85 mt l&#39;uno. Quindi secondo te ne vale la pena?</div></div><br>togliendo i soldi delle trivellazioni, arrivi a pagare circa 170e a mq il che mi sembra leggermente caro rispetto la media delle mie zone<br>però dipende molto anche da cosa ti hanno preventivato (marche, modelli, ecc)<br>hai solo un preventivo?<br><br>

Clorofillo
27-06-2006, 11:39
Salve a tutti,<br>visto che il thread riguarda le normative in campo di geotermia e visto che da qualche mese mi stò interessando dell&#39;argomento, volevo chiedere ai più informati, se siete a conoscenza delle Norme/Leggi in campo Nazionale che riguardano la geotermia a bassa temperatura (non per produzione di energia elettrica come fa l&#39;ENEL nel Lardarello per intenderci, ma per riscaldamento e raffrescamento).<br><br>Cioè esistono Normative Italiane che regolamentano le perforazioni, oltre a quelle gi&agrave; citate da voi che riguardano le acque di falda?<br>So che in Svizzera è tutto regolamentato.<br><br>Grazie.<br><br>Ciao da Clorofillo. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1c56703ef2dfcdfe8e4e8bfc3f0ef610.gif" alt="image">

SABGI
14-11-2007, 00:01
per quanto riguarda normativa in puglia per utilizzo delle acque di falda<br>sapete se vi sono norme specifiche per un impianto in zona marina?