PDA

Visualizza la versione completa : Teoria delle stringhe



Max Power
14-06-2006, 17:18
Ciao a tutti, come mi è stato consigliato ho guardato l'interessantissimo documentario "L'universo elegante" che parla appunto della famosa teoria delle stringhe. Per chi ne fosse a conoscenza che ne pensa di questa teoria?? è effettivamente possibile come quanto detto nel documentario?? Ciao, Max

mariomaggi
14-06-2006, 17:47
Ciao Max Power<br><br>non te la sentiresti di scrivere quattro righe per chi non ne sa niente?

Max Power
14-06-2006, 18:29
Si mario hai ragione adesso provvedo subito a scrivere qualcosa a riguardo.<br>La teoria delle stringhe è una teoria fisica che ipotizza che la materia sia in realt&agrave; la manifestazione di entit&agrave; fisiche sottostanti, chiamate appunto stringhe.<br>Queste sarebbero contenute nei Quark, quindi specificando, queste stringhe sono come degli anelli chiusi o aperti che formerebbero la materia.<br>Le stringhe essendo vibranti portano all&#39;idea che quest&#39; ultime possano conferire alle particelle le loro propriet&agrave; fondamentali, cioè massa e carica.<br>Infatti la differenza tra i materiali starebbe appunto nella diversa vibrazione delle stringhe.<br><br>Spero di avervi dato almeno un&#39;idea superficiale ma sufficiente per commentare o discutere queta teoria. Mario se ho dimenticato qualcosa aggiungi pure. Ciao, Max

Hellblow
14-06-2006, 19:53
Ohi ohi, e&#39; un argomento complesso :S<br><br>Allo stato attuale la teoria delle stringhe spiega e non spiega.<br>Allora, da quanto ne so (molto poco) sebbene la teoria delle stringhe sia una sorta di &#39;comune accordo&#39; che lega il mondo macroscopito (relativita&#39;) con quella del microscopico (quantistica) pone alcuni problemi. Intanto si basa su un certo numero di dimensioni (undici) che non corrispondono con quelle che in precedenza erano state calcolate ed inoltre prevede l&#39;esistenza di entita&#39;, le stringhe appunto, che con i mezzi attuali NON possiamo sondare e NON possiamo quindi provare la loro esistenza. Qualcuno dice che LHC (acceleratore di particelle) avra&#39; le caratteristiche giuste per dare qualche elemento in piu&#39;, ma rimane il fatto che la teoria delle stringhe abbraccia entita&#39; &#39;troppo distanti&#39; per i nostri mezzi.<br>Pero&#39; di certo ha dei lati enormemente utili. Intanto spiega la gravita&#39; non tanto come conseguenza della massa della materia ma come forza che deve esistere per forza, senza la quale non potrebbe esistere l&#39;universo. A questo si affianca il fatto che e&#39; in grado di relazionare le forze fondamentali fra loro meglio di qualsiasi altra teoria. Infatti ne&#39; la quantistica ne&#39; la relativita&#39; sono riuscite a conciliare le quattro forze.<br>Inoltre la teoria delle stringhe (superstringhe) e&#39; una tremenda complicazione mentale per la risoluzione di molte delle problematiche con cui abbiamo a che fare. Molti problemi vengono risolti bene dalla teoria quantistica e relativistica con meno complicazioni. Pero&#39; per tutti quei casi in cui le due teorie piu&#39; &#39;umane&#39; non possono far nulla, la teoria delle stringhe sembra presentarsi come una buona soluzione. Il punto cruciale pero&#39; rimane il fatto di poter provare che quel che dice questa teoria e&#39; vero.<br>Per farvi un esempio, se in un foglio di carta indicate tre punti, potrete sempre tracciare infinite curve che passano per quei punti. Questo non vuol dire pero&#39; che se quei tre punti sono delle misure fatte ad intervalli di tempo di un qualcosa allora tutte le funzioni vanno bene. Solo una funzione sara&#39; quella che descrivera&#39; esattamente l&#39;andamento di tutte le infinite misure. Questo per dire che la teoria delle stringhe potrebbe anche essere una brillante speculazione matematico-fisica che e&#39; tanto estesa da poter inglobare le problematiche risolte dalla quantistica e dalla relativita&#39;, eppure essere sbagliata, anche perche&#39; si riferisce ad entita&#39; al momento non osservate e quindi ipotizzabili ma non verificabili.<br>Pero&#39; e&#39; interessante, secondo me vale la pena studiarla (avendo tempo nnaggia).<br><br><br>PS: Ho alcuni testi a riguardo, tutti in inglese. Se qualcuno li vuole puo&#39; contattarmi.<br>Se poi qualcuno li vuole tradurre meglio ancora. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/40ad27d21b5729535b7e48946b8cf2cb.gif" alt=";)"><br><br><span class="edit">Edited by Hellblow - 14/6/2006, 22:04</span>

Docrates
14-06-2006, 22:34
Trovo affasciante il lato metafisico che la teoria delle stringhe può avere.<br>L&#39;universo è a 11 diemsioni, ma i nostri sensi ne percpiscono solo 4: profondit&agrave;, larghezza, altezza e tempo. Le altre sette non si avertono ma ci sono. Forse una parte di noi , chiametela anima se vi paice, vive in una di queste 7 e non essendo legata alle prime 4 è eterna.<br><br>che dire, le stringhe mettono d&#39;accordo relativit&agrave;, quantistica e metafisica: qualcuno offre di più?

Max Power
15-06-2006, 11:31
Mi rendo conto di aver aperto una discussione molto tosta in quanto conosco la fisica e la matematica in modo abbastanza articolato... Non così articolato da approfondire la teoria delle stringhe purtroppo&#33;<br>Comunque ho aperto questa discussione appunto per saperne e capire meglio il significato e lo scopo di questa teoria. Quindi se qualche altro ci facesse capire qualcosa di più glie ne sarei motlo grato&#33; Ciao, Max<br>

Tianos
15-06-2006, 11:48
come diceva Eistein &quot;dio non gioca a dadi&quot;.<br>al suo tempo molti dubitavano della sua affermazione ma in caso la teoria delle stringhe fosse giusta aprirebbe strade spaventosamente importanti per la scienza...sarebbe il relativo in fisica della totale decrittazione e comprensione del codice genetico umano nella genetica.<br>il problema e&#39; che per ora e difficilmente sperimentabile e rimane su carta...tanto che la stessa legge sulle stringhe ha portato alcuni ricercatori e filosofi a ricercare una nuova strada della fisica riscrivendo tutto da capo (in poche parole ,facendo l&#39;immane sforzo di consderare tutto quello scritto sulla fisica in parte inesatto)<br>la materia oscura rimane il punto fondamentale.<br>la teoria delle stringhe ad esempio la concilierebbe ma non la spiegherebbe, mentre la negazione e la correzzione di tutta la fisica scritta finora spiegherrebbe che la materia oscura non esiste ma che questa sia parte dei calcoli errati della fisica contemporanea.<br>dovremo aspettare i nuovi acceleratori per avere le prime conferme verso l&#39;una o l&#39;altra teoria.

Hellblow
15-06-2006, 15:03
Il punto e&#39; che nella scienza spesso quello che appare caotico in realta&#39; e&#39; molto ordinato, solo che pero&#39; non abbiamo le leggi giuste per spiegarlo.<br>Ad esempio se prendiamo un volume V di gas e lo scaldiamo, sappiamo che le molecole del gas si agitano ed urtano fra di loro in maniera non descrivibile. In realta&#39; il non descrivibile indica non tanto un&#39;impossibilita&#39; matematica ma una difficolta&#39; pratica. Dovremmo conoscere esattamente la posizione di ogni singola molecola, il modo con cui interagiscono, tutti i parametri che influenzano il sistema ecc...<br>Poi dovremmo impostare un sistema di equazioni tremendamente complesso, e darlo in pasto ad un calcolatore molto potente. Se abbiamo azzeccato tutto possiamo vedere l&#39;evoluzione del nostro sistema.<br>Le approssimazioni derivano quindi da una nostra scarsa conoscenza dei sistemi in questione. Questa e&#39; la principale critica che io porto alla meccanica quantistica ma anche il punto su cui questa si basa.<br>Il principio di indeterminazione infatti dice che per noi e&#39; impossibile conoscere posizione e velocita&#39; di una particella. Questo per via delle interazioni che in fase di misurazione siamo costretti a creare fra il nostro sistema di misura e la particella. Questa &#39;si accorge&#39; di essere &#39;pedinata&#39; e ci fa i dispetti alterando il suo &#39;comportamento&#39;. L&#39;indeterminazione e&#39; piu&#39; da vedere come un rimprovero all&#39;ingegno dell&#39;uomo che non riesce a misurare senza perturbare che non una legge di natura che dice che non possiamo conoscere certe cose. Posizione e velocita&#39; le possiamo conoscere, ma soltanto se abbiamo strumenti adeguati e sempre con un margine di incertezza minimo, ma valutabile matematicamente.<br>Infatti se per ipotesi riuscissimo a costruire uno strumento cosi&#39; perfezionato da interagire con la particella pochissimo (non ho idea di come si potrebbe fare) allora potremmo considerare che magari la nostra particella viene perturbata cosi&#39; poco da poter ignorare tale perturbazione. Avremmo sempre un margine di incertezza, ma tale incertezza deriva sempre dal tipo di strumento che usiamo.<br>Le stringhe invece cambiano il punto di vista. Si passa da oggetti (particelle) molto irritabili dalle misurazioni ad astrazioni matematiche ad 11 dimensioni che si comportano in maniera diversa dagli oggetti che queste stesse rappresentano. Delle stringhe non sappiamo ne&#39; come misurarne parametri importanti, ne&#39; se esistono, ne&#39; come poter interagire.<br>In effetti se una stringa e&#39; legata ad una particella, interagire con la particella dovrebbe equivalere ad interagire con la stringa. Pero&#39; se ragioniamo come nel macroscopico e se questo modo di ragionare puo&#39; essere applicato alle stringhe, la cosa non diventa cosi&#39; semplice. Mi spiego. Se prendiamo una grossa nave (oggetto macroscopico) e con un martello la percuotiamo, di sicuro la parte che stiamo colpendo viene &#39;perturbata&#39; di piu&#39; delle parti che si trovano su una zona distante dal punto che abbiamo colpito. Quindi le molecole di quel punto sentono di piu&#39; la nostra perturbazione. Ora trasferiamo la cosa su una particella. Quando perturbiamo una particella, le stringhe come vengono perturbate?<br>Questo sarebbe interessante da capire riguardo questa teoria (prima o poi mi metto a legger qualcosa, mi avete fatto venire la curiosita&#39;).<br><br>Ripeto che sono molto ignorante in materia, ma mi piace far speculazioni mentali <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/29445f7eb75e286f8ad992b3dcddfb7a.gif" alt=";)">

16-06-2006, 18:46
Sul sito <a href="http://www.nuovaricerca.org/" target="_blank">http://www.nuovaricerca.org/</a> trovare Todeschini Marco forse c&#39;è la risposta che cercate.

Hellblow
16-06-2006, 18:56
Cade a fagiolo. Ti invito a postare anche nella sezione free energy, tread &quot;Complimenti&quot;.<br>Grazie <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/36efef9f0179e0a2293769a62cbe219f.gif" alt=":)">

Docrates
16-06-2006, 22:37
ora perlomeno so a chi si è inspirato AmicoD......

Max Power
07-07-2006, 20:14
Docrates scusa una cosa.... non che voglia criticare la tua firma, ma appunto per quello ti chiedo... cosa ti fa pensare che l&#39;ottimismo sia il cancro del mondo? spiegati meglio magari potrei essere d&#39;accordo come anche no...

Docrates
08-07-2006, 20:52
Caro Max,<br>l&#39;ottimismo è il cancro del mondo...ricordi la pubblicit&agrave; di Tonino Guerra: &quot;l&#39;ottimismo è il profumo della vit&agrave;&quot; ? Qual è il messaggio che dava realmente se non quello di non preoccuoparsi troppo tanto le cose si sistemano da sole per il meglio..... E così l&#39;uomo medio che fa? Si tranquillizza, non si cura dei problemi che lo circondano e nemmeno di quelli che lo coinvolgano e sopratutto compra, compra e compra.<br>E mentre l&#39;ottimista spende attorno a lui gli uomini uccidano, violentano o magari muoino, sommersi dalla lava del Vesuvio che ha raggiunto tutte quelle case ottimisticamente abusive costruite e abitate da uomini che sperano che il vulcano dorma per ancora in po&#39;....ma o&#39; Vesuvio, che non è spento, prima o poi si sveglia &#33;&#33;<br><br><br><br><br><br><span class="edit">Edited by Docrates - 8/7/2006, 22:28</span>

ag_smith
08-07-2006, 21:19
ragazzi sapete che impressione mi stanno facendo sempre piu&#39; le nuove terorie sulla fisica??<br>stanno diventando sempre piu&#39; fiosofia&#33;&#33;&#33;&#33;<br><br>Da quello che dice Hellblowl su questa teoria si capisce che questo che l&#39;ha teorizzata era un fanatico di platone infatti le teorie di platone( tutte stupidaggini ) funzionavano proprio cosi&#39;&#33;&#33;&#33;<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Allora, da quanto ne so (molto poco) sebbene la teoria delle stringhe sia una sorta di &#39;comune accordo&#39; che lega il mondo macroscopito (relativita&#39;) con quella del microscopico (quantistica) pone alcuni problemi. Intanto si basa su un certo numero di dimensioni (undici) che non corrispondono con quelle che in precedenza erano state calcolate ed inoltre prevede l&#39;esistenza di entita&#39;, le stringhe appunto, che con i mezzi attuali NON possiamo sondare e NON possiamo quindi provare la loro esistenza.</div></div><br>Grazie Hell mi hai dato un ottimo spunto&#33;&#33;&#33;

Tianos
08-07-2006, 22:09
bhe....penso sia abbastanza naturale. piu si scava a fondo sull&#39;origine dell&#39;universo e su come e&#39; strutturato piu ti ritrovi su binari distanti nel tempo da noi e di cui abbiamo sempre meno indizi.<br>esempio diciamo che la teoria delle stringhe ....o anche qualsiasi altra teoria venga accertata sia matematicamente che con qualche osservazione secondaria con esperimenti.<br>il passo successivo sara chiedersi ,perche&#39; esistono le stringhe , e se ci sia qualcosaltro oltre a loro(oltre al piu efficace ,come funzionano).<br>gia l&#39;ultima teoria che parla del nostro universo come di una rappresentazione tempo-tridimensionale di una membrana bidimensionale in cui sarebbero presenti tutte le informazioni per questa rappresentazione la dice lunga; e un po come dire che la totalita delle informazioni che ci giungono siano solo delle illusioni ,o meglio delle informazioni che arrivano a noi in forma bidimensionale e che i nostri sensi trasformano in trdimensionale.<br>

Max Power
09-07-2006, 10:55
Docrates quello è solo un lato negativo dell&#39;essere ottimisti... anch&#39;io sono d&#39;accordo nel dire che l&#39;ottimismo può favorire lo smembramento della societ&agrave; come sono anche d&#39;accordo nel dire che l&#39;ottimismo è il &quot;profumo della vita&quot;... perchè? perchè l&#39;ottimismo è il modo che tutti hanno per cogliere gli aspetti positivi della vita, e a sperare che un fatto possa andare a loro favore...<br>Ci mancherebbe... una persona troppo ottimista è un cancro x la societ&agrave;.... bisogna essere realisti... tutto qu&agrave;...

Docrates
17-07-2006, 09:48
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Max Power @ 9/7/2006, 11:55)</div><div id="quote" align="left">Ci mancherebbe... una persona troppo ottimista è un cancro x la societ&agrave;.... bisogna essere realisti... tutto qu&agrave;...</div></div><br>Appunto....hai capito il senso della frase

Max Power
17-07-2006, 17:40
Per precisare...Io ho scritto quella frase riferendomi al vedere le cose come realmente sono, e non riferendomi al fatto che l&#39;ottimismo è il cancro del mondo.