PDA

Visualizza la versione completa : LUCI E "OMBRE" SUI DIODI DI BYPASS



fcattaneo
01-09-2006, 12:26
Provo a dare una spiegazione tecnica sul perche&#39; le ombre sono deleterie in<br>una stringa di pannelli fotovoltaici e sul ruolo criptico dei diodi di<br>Bypass.<br><br>Per capire il comportamento di una stringa di pannelli solari nel momento<br>che uno di essi si trovi in ombra occorre definire 2 condizioni di carico<br>che determinano 2 comportamenti diversi; uno corrisponde a quello reale<br>mentre l&#39;altro e&#39; utile solo come esercizio teorico.<br><br><br>Prima di tutto definiamo il comportamento reale, quello cioe&#39; che interessa<br>una normale situazione dove una stringa di pannelli e&#39; collegata ad un<br>carico ad inseguimento dell&#39; MPP oppure ad una serie di batterie allo scopo<br>di accumularne l&#39;energia.<br><br>In queste condizioni la diminuzione di irraggiamento su di un pannello non<br>determina una sostanziale diminuzione della tensione sul carico ( che e&#39;<br>regolata dal&#39;MPP o dalle batterie ) e fa si che la corrente della stringa<br>scenda in modo proporzionale alla diminuzione dell&#39;irraggiamento stesso.<br><br>Il motivo per cui l&#39;inseguimento dell&#39; MPP non modifica sostanzialmente le<br>condizioni di tensione sul carico e&#39; dovuto al fatto che anche la tensione<br>della stringa a vuoto NON varia con l&#39;irraggiamento in modo sostanziale<br>quando uno di pannelli va&#39; in ombra.<br><br>Consideriamo che la tensione a vuoto di un pannello in ombra SUPERA<br>addirittura quello dello stesso in piena luce di MPP, (condizioni STC)<br>mentre considerando solo la tensione di MPP di un pannello , questa scende<br>in modo irrilevante con la diminuzione dell&#39;irraggiamento. ( a scendere<br>enormemente e&#39; la corrente )<br><br>Il pannello soggetto alla diminuzione dell&#39;irraggiamento sara&#39; quindi<br>sempre in grado di &quot;sostenere&quot; la quota tensione che gli compete e che<br>corrisponde a quella di MPP diviso il numero di pannelli; a maggior ragione<br>se c&#39;e&#39; una batteria come carico, la quota di tensione sara&#39; sempre quella<br>di batteria diviso il numero di pannelli e anche in questo caso il pannello<br>in ombra, riuscendo comunque a sostenere la sua quota di tensione,<br>continuera&#39; a comportarsi come un generatore.<br><br>Quindi scendendo l&#39;irraggiamento su di un pannello la capacita di corrente<br>dello stesso, che corrisponde alla corrente della stringa, diminuisce in<br>modo deleterio per la potenza generata dalla stessa.<br><br>E&#39; questa la ragione per cui occorre evitare, quanto possibile, ombre che<br>investano parte di una stringa o anche di un solo pannello.<br><br>COSA SERVONO I DIODI DI BYPASS ?<br><br>I diodi di Bypass entrano in conduzione e proteggono il pannello meno<br>irraggiato quando si verifica un caso molto particolare.... il caso in cui<br>il carico si comporta come un carico resistivo ( lineare ).<br><br>In queste particolari condizioni ( che poi vediamo quando si possono<br>verificare ) la tensione sul carico puo&#39; scendere addirittura fino a zero (<br>condizione di corto circuito ).<br>Scendendo la tensione sul carico la tensione ai capi del pannello in ombra<br>puo&#39; scendere fino ad un punto nel quale la tensione ai suoi capi si<br>inverte e lo stesso incomincia a comportarsi come un carico.<br><br>I diodi di Bypass entrano in conduzione in queste situazioni scongiurando<br>l&#39;ipotesi che il pannello diventi a sua volta un carico, che scaldandosi<br>per dissipare l&#39;energia, si puo&#39; danneggiare precocemente.<br><br>Il carico puo diventare lineare in alcuni tipi di regolatori dove<br>l&#39;ingresso viene cortocircuitato quando la batteria non necessita di essere<br>caricata...<br>La situazione e&#39; molto improbabile ma i pannelli occorre che siano<br>provvisti di diodi di bypass per prevenire questa evenienza.<br><br>Un&#39;altra situazione che potrebbe verificarsi, ma solo a livello di ipotesi<br>( realmente non puo accadere ) e&#39; quella in cui uno dei pannelli di una<br>stringa venga deliberatamente messo al BUIO completo.<br>In questo caso molto particolare , la tensione a vuoto ai suoi capi<br>risulterebbe zero e potrebbero occorrere condizioni in cui il diodo di<br>bypass conduca.<br><br>Ricordiamoci pero&#39; che basta un irraggiamento irrisorio&#39; per far si che la<br>tensione a vuoto di un pannello superi quella di MPP dello stesso alle<br>condizioni STC, quindi questa situazione e&#39; impossibile a realizzarsi nella<br>realta&#39;.<br><br>Saluti,<br><br>Fabrizio.<br><br><br>

Furio57
01-09-2006, 18:25
Ciao a tutti <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/8281826dc0569cb3af4f8e1aec46e407.gif" alt=":)"><br>Ciao fcattaneo purtroppo è da un po&#39; che manco sul forum e come moderatore non ho fatto in tempo a limitarti nei tuoi interventi che contengono un sacco di considerazioni tecniche diciamo &quot;fantasiose&quot;. Rileggendo i tuoi interventi mi rendo conto che sul fotovoltaico sei un po&#39; confuso ti pregherei di correggerti e/o cancellare gli interventi rindondanti.<br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/5820bd58ffafc2ffe025bb6b077086d7.gif" alt=":D">

PV-plant
01-09-2006, 23:09
i diodi di bypass servono per evitare che una cella ombreggiata, in regime di MPPT e in presenza di elevate insolazioni, si distrugga in quanto andrebbe in breakdown (trattasi sempre di un diodo).<br>In parole povere, in tali condizioni la cella assorbirebbe una potenza di gran lunga superiore a quella massima dissipabile.<br>La presenza dei diodi di bypass limita la tensione inversa a circa -10 V, valore assolutamete tollerato visto che per una cella fotovoltaica il breakdown generalmente si ha a tensioni di -30 V (per il cristallino, meno x l&#39;amorfo).<br><br>Mo&#39; basta ... v&#39;ho detto troppo <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/d263469281e61d6b0439fba8c9c1b958.gif" alt=":D"> .<br>byee

fcattaneo
01-09-2006, 23:43
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Furio57 @ 1/9/2006, 19:25)</div><div id="quote" align="left">Ciao fcattaneo purtroppo è da un po&#39; che manco sul forum e come moderatore non ho fatto in tempo a limitarti nei tuoi interventi che contengono un sacco di considerazioni tecniche diciamo &quot;fantasiose&quot;.</div></div><br>Fantasiose ? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/81bb87c26669283b8b163b21e7e4f075.gif" alt=":B):"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/81bb87c26669283b8b163b21e7e4f075.gif" alt=":B):"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/81bb87c26669283b8b163b21e7e4f075.gif" alt=":B):"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/81bb87c26669283b8b163b21e7e4f075.gif" alt=":B):"><br><br>In un N.G. dove si dice che l&#39;ombreggiamento di un pannello in una stringa serie non produce una drastico abbassamento della potenza contrariamente a quanto e&#39; scritto in qualsiasi trattato sul fotovoltaico... io sarei quello che argomenta in modo fantasioso ????<br><br>Io ho una praparazione sul fotovoltaico.. diciamo buona.. posso chiederti in quale frangente avrei usato &quot;considerazioni tecniche fantasiose&quot; ?<br><br>Saluti,<br>Fabrizio.<br><br><br><br>

Furio57
02-09-2006, 12:06
Ciao a tutti <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/523fd901ed06e46138868236147a1661.gif" alt=":)"><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (PV&#45;plant @ 2/9/2006, 00:09)</div><div id="quote" align="left">i diodi di bypass servono per evitare che una cella ombreggiata, in regime di MPPT e in presenza di elevate insolazioni, si distrugga in quanto andrebbe in breakdown (trattasi sempre di un diodo).<br>In parole povere, in tali condizioni la cella assorbirebbe una potenza di gran lunga superiore a quella massima dissipabile.<br>La presenza dei diodi di bypass limita la tensione inversa a circa -10 V, valore assolutamete tollerato visto che per una cella fotovoltaica il breakdown generalmente si ha a tensioni di -30 V (per il cristallino, meno x l&#39;amorfo).<br><br>Mo&#39; basta ... v&#39;ho detto troppo <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/91a8fce8794f163af52a72f2ed19564f.gif" alt=":D"> .<br>byee</div></div><br>Ciao PV Plant la funzione del diodo di by-pass non è solamente quella descritta, ma il tuo intervento è impeccabile.<br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/91a8fce8794f163af52a72f2ed19564f.gif" alt=":D">

NonSoloBolleDiAcqua2
02-09-2006, 22:33
Furio57,<br>se non chiedo troppo, &quot;scendi in campo&quot; e argomenta tecnicamente con fcattaneo completando se ti è possibile il concetto di by-pass.<br>Come ben sai, non amo le limitazioni e i superpoteri (se non ben amministrati).<br>NonSoloBolleDiAcqua2

02-09-2006, 22:51
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (PV&#45;plant @ 2/9/2006, 00:09)</div><div id="quote" align="left">i diodi di bypass servono per evitare che una cella ombreggiata, in regime di MPPT e in presenza di elevate insolazioni, si distrugga in quanto andrebbe in breakdown (trattasi sempre di un diodo).<br>In parole povere, in tali condizioni la cella assorbirebbe una potenza di gran lunga superiore a quella massima dissipabile.<br>La presenza dei diodi di bypass limita la tensione inversa a circa -10 V, valore assolutamete tollerato visto che per una cella fotovoltaica il breakdown generalmente si ha a tensioni di -30 V (per il cristallino, meno x l&#39;amorfo).<br><br>Mo&#39; basta ... v&#39;ho detto troppo <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f25c8b2e6f0c0c5e28ea0b51748a4a4b.gif" alt=":D"> .<br>byee</div></div><br>A me risulta che sia di circa -4V ed che il diodo shunt limiti l&#39;inversa a 0.8V circa ... altrimenti non capisco di che cosa tu stia parlando ... quali diodi?