PDA

Visualizza la versione completa : CHI ME LA SPIEGA QUESTA DEL BRENT ?



20-09-2006, 09:16
Salve a tutti,<br><br><a href="http://img180.imageshack.us/my.php?image=brrentzn2.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/d0d0703f2dfcd248b46c97e8cf9a391a.jpg" alt="image"></a><br><br>non so se avete notato che nell&#39; ultimo mese, il prezzo del Brent è scseo quasi del 25&#37; &#33;&#33;<br>Ora: avete voi sentito parlare i masse-media di riduzione dei prezzi alla pompa ??..io no.<br>Domanda semplice:<br> perchè il prezzo alla pompa anticipa quello del brent, quando questo sale e va in letargo quando il prezzo dell&#39;oro nero scende?<br><br><br><br><br><br><br>wpower<br><br><span class="edit">Edited by wpower - 20/9/2006, 19:06</span>

23-09-2006, 00:09
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (MetS&#45;Energie @ 23/9/2006, 00:53)</div><div id="quote" align="left">Perche&#39; la percentuale di brent nelle pompe italiane e&#39; tale da non influenzarne il prezzo.</div></div><br>pensa ad un fatto:<br>brent sale -> benzina sale<br>brent scende -> benzina stabile<br><br>questo significa che il prezzo del brent nelle pompe italiane influenza il prezzo solo in salita ma non in discesa&#33;<br><br>è qui che wpower vede la contraddizione, per cui, purtroppo la soluzione al suo quesito non può essere quella che hai provato a dare tu, non credi? (se non influenza il prezzo, non lo dovrebbe fare mai, ne in su ne in giù)<br><br>riprova, sarai più fortunato&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/46381b0b938ad1314f79c3f980a1eeb5.gif" alt=":D">

23-09-2006, 00:41
eh si, hai detto bene.<br>Che fregatura&#33;

senza futuro
23-09-2006, 00:43
una domanda a voi esperti petrolieri<br><br>da 100 lt di petrolio grezzo cosa ci viene fuori(benzina,gasolio,gas,catrame...) ???<br><br>visto che parliamo di rendimenti perche&#39; non consideriamo che di petrolio se ne butta via tanto (nelle raffinerie lo sperpero e&#39; enorme , alla faccia del risparmio , tanto i cittadini pagano e zitti )<br>perche&#39; le raffinerie e i loro processi di raffinazione sono vecchie come il cucco (almeno quelle in I) ???

23-09-2006, 01:49
non saprei rispondere (non sono un esperto petroliere),<br>però credo che tu abbia ragione che le raffinerie abbiano un rendimento basso nel produrre benzina o gasolio dal grezzo.<br>Non certo paragonabile al basso rendimento nell&#39;utilizzazione di questi ultimi come combustibili per forza motrice però.<br><br>p.s.: anche a me piacerebbe sapere le percentuali dei prodotti raffinati dal grezzo ... MetS, tu che sei l&#39;esperto ... ci fai qualche ricerca su internet che noi non abbiamo voglia di farla per conto nostro? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/df924b8389f0c3c8a114c82786f5c0d7.gif" alt=":P">

BrightingEyes
23-09-2006, 15:21
Proviamo a analizzare la cosa con un algoritmo decisionale dal punto di vista del direttore commerciale "******** dentro" dell'azienda petrolifera.<br><br>Il Brent scende (non è sceso solo il Brent comunque). Il direttore pondera:<br><br>Qualcuno dei miei concorrenti ha diminuito il prezzo alla pompa?<br> NO --- > e perchè mai dovremmo farlo noi? ---&#62; Decisione = il prezzo resta com'è.<br><br> SI ---- > questo comporta rischio di perdita di quote di mercato per noi?<br> NO ---&#62; Gli Italiani continuano a far benzina come pecore dallo stesso, al massimo usano le magiche tesserine e si sentono forti risparmiatori. Decisione = il prezzo resta com'è<br> SI ---&#62; Il pubblico si orienta decisamente verso chi annuncia riduzioni di costo reali. Decisione = Valutare una diminuzione dei prezzi.<br><br>Alla fine una certa responsabilit&agrave; dell'automobilista non mi pare da escludere. Quando si capir&agrave; che non sono i punti ed i regali a far risparmiare davvero sar&agrave; un ottimo giorno.<br><br>Ovviamente resta comunque l'ipotesi maligna: "mmmm sarebbe ora di diminuire i prezzi, ma se non vogliamo grane dobiamo rispettare l'acordo di cartello sottobanco fra noi. Ok il prezzo resta com'è" <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e6ce44978aeb7b9cfbfbf3a540d80ee3.gif" alt=":D">

23-09-2006, 22:24
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (MetS&#45;Energie @ 23/9/2006, 17:10)</div><div id="quote" align="left">BE Simpatica analisi ma non funziona cosi&#39; in Italia.<br>Ogni impennata del prezzo internazionale del petrolio ripropone il tormentone dell’immediato ......................<br>....................... Del resto, che si torni a parlare di riduzioni nell’accise sui carburanti nell’attuale situazione dei conti pubblici è di per sé un’eloquente dimostrazione della presenza e della forza di queste tendenze.<br><br>MetS</div></div><br>Mets,<br>finalmente un post interessante e ben scritto. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f6af8062e38f5e9776aa1131f460a34d.gif" alt=":huh:"><br>Mi rallegro con l&#39;autore che però ........ non sei tu &#33;<br>Lo saprai si, che mettere la propria firma in calce ad un articolo di altri è un reato perseguibile ? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/71d98da1020f0d6349cddc89df869f59.gif" alt=":angry:"><br><br>Come tu stesso citi:<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">E ricordiamoci del buon Eschilo che dice: La saggezza si conquista attraverso la sofferenza.</div></div><br>Eshilo intendeva la propria di soffrenza e non quella degli altri &#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/d7f2af84547c13073e32d238719b8e7b.gif" alt="&lt;_&lt;"><br>Saluti, Renza<br><br>PS: ti consiglio di aggiungere il link da cui il copia-incolla. Grazie <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/89f4062c63a6d1d2022204108af2ce29.gif" alt=":)">

23-09-2006, 22:59
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (MetS&#45;Energie @ 23/9/2006, 23:28)</div><div id="quote" align="left">E chi ti ha detto che non sono io l&#39;autore?</div></div><br>Che fai, ci provi ?<br>Io te lo dico. E per due motivi.<br>Perchè Massimo Bordignon e Marzio Aleotti sono miei due cari colleghi e,<br>perchè tecnicamente il pezzo è di propriet&agrave; de La Voce.<br>Per cui, vedi di modificare il post ed aggiungere le fonti.<br>Renza<br>

Tianos
24-09-2006, 00:30
mhhh questo si che e&#39; perdere di credibilita&#39;.

24-09-2006, 02:01
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Tianos @ 24/9/2006, 01:30)</div><div id="quote" align="left">mhhh questo si che e&#39; perdere di credibilita&#39;.</div></div><br>QUALE CREDIBILITA&#39;??<br><br>MetS ci insegna il Secondo Principio della Termodinamica:<br><a href="http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?t=3253276" target="_blank">http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?t=3253276</a><br><br>ed è anche un esperto di Supercorde:<br><a href="http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?t=3379076" target="_blank">http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?t=3379076</a><br><br>facciamo a gara a chi trova per primo la fonte del copia-incolla? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/396425108633ba7cff188ee870e9b43e.gif" alt=":lol:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/396425108633ba7cff188ee870e9b43e.gif" alt=":lol:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/396425108633ba7cff188ee870e9b43e.gif" alt=":lol:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/396425108633ba7cff188ee870e9b43e.gif" alt=":lol:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/396425108633ba7cff188ee870e9b43e.gif" alt=":lol:"><br><br><br>.... non solo .... sbaglio, o in men che non si dica MetS ha cancellato i suoi messaggi cercando di non lasciar traccia alcuna di plagio? AHIAHIAI&#33;&#33;&#33;

24-09-2006, 03:40
... ora che è stato scoperto canceller&agrave; tutto quello che ha scritto? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/364463a8c09d33d771812e1b516379cd.gif" alt=":lol:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/364463a8c09d33d771812e1b516379cd.gif" alt=":lol:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/364463a8c09d33d771812e1b516379cd.gif" alt=":lol:"><br>Speriamo di no&#33; ... magari è la volta buona che aggiunge il riferimento alla fonte&#33;&#33;&#33;<br><br>sono aperte le scommesse <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/77973c202c6602a059a4561f70878e0c.gif" alt=";)">

24-09-2006, 09:34
Ciao,<br>per chi volesse leggersi l&#39;interessante articolo &quot;Fisco e benzina un Giano bifronte&quot; eccovi il link:<br><a href="http://www.lavoce.info/news/view.php?SEARCH=Fisco+e+benzina%2C+un+Giano+bifron te+&amp;ACTION=search&amp;AUTHOR=&amp;RECORD_PAGE=5&amp;button.x=8 &amp;button.y=3&amp;id=2&amp;cms_pk=1544&amp;from=index" target="_blank">Fisco e Benzina -La Voce-</a><br>Nel quale comunque gli autori giungono, in parte, alle stesse conclusioni di BrightingEyes.<br>Renza

24-09-2006, 10:50
Alcune aggiunte.<br>-Il prezzo è formulato in Dollari USA, tale valuta è parecchio variabile nei confronti dell&#39;Euro. Alcuni anni fa occorrevano 125 euro per comprare 100 dollari, ora avviene l&#39;inverso<br>-I prezzi pubblicizzati sono spesso quelli dei &quot;Future&quot; ovvero puramente speculativi. Dietro a questo giro c&#39;è forse un milione di barili su un totale di 90. Le grandi imprese estrattive fanno accordi con i paesi produttori, il prezzo viene fissato in sede di contratto e non sulla base di quello che si pasticcia in borsa. Naturalmente se il mercato indica che c&#39;è gente disposta a negoziare il diritto di comprare a dicembre un barile a 70 Dollari, è probabile che alla lunga i prezzo si adeguer&agrave; a queste aspettative, ma non il giorno dopo.<br>-Problema raffinazione. Le grandi compagnie di estrazione hanno demandato ad altre compagnie il compito di raffinare. Questa &quot;liberalizzazione&quot; avrebbe dovuto creare concorrenza, invece, come al solito, ha dato spazio al cartello dei raffinatori.<br>-Il Brent è un petrolio di riferimento, di qualit&agrave; media, quelli migliori costano di più ed i peggiori di meno. In definitiva le differenza di prezzo finisce nelle tasche delle raffinerie (perchè fanno pagare di più la raffinazione dello scadente)<br>-Le raffinerie sono sovrassature di lavoro, non ne vengono costruite di nuove (pensano che il picco sia stato raggiunto e che è inutile fare impianti per un greggio che non c&#39;è più).<br>Spesso le tensioni sul petrolio derivano da problemi di raffinazione piuttosto che di estrazione.<br><br>A questo si aggiunga che il prelievo fiscale è proporzionale al prezzo, quindi il governo ha i suoi buoni motivi per menare il can per l&#39;aia, producendo magari valanghe di parole inutili per poi incassare in silenzio il malloppo.<br>Inutile aggiungere che tutta la filiera energetica non è una ONLUS, tutti insieme tirano la corda fino al livello di rottura.<br>Ed il punto di rottura è una grossa crisi economica dalle conclusioni molto incerte e probabilmente drammatiche per tutti; o, in alternativa, la conversione a carbone o nucleare di diverso tipo.<br><br>Ciao<br>Tersite<br><br>

Tianos
24-09-2006, 11:21
completamente daccordo

25-09-2006, 23:30
Caro tersite1, non sottovalutare l&#39;importanza del prezzo del future.Ufficialmente i future sono nati come strumenti finanziari adibiti ad uso strumento di copertura per operazioni di arbitraggio.Vero che oggi sono visti dalla massa come strumenti &quot;speculativi&quot;(non conosco, a parte le operazioni di hedging fatte da imprese che operano su mercati con valuta diversa per proteggersi dalle oscillazioni valutarie, strumenti finanziari che non siano speculativi).<br>Cerco di spiegarmi meglio:nella borsa di casa nostra abbiamo lo s&amp;p/mib il cui future è il &quot;s&amp;p/mib future&quot; ed è sempre legato al valore del s&amp;p/mib ,(ha una variazione d&#39;oscillazione di correlazione + o - marcata in base alla + o - vicinanza scadenza,etc), il quale viene calcolato sulla base di un algoritmo finanziario i cui datii vengono aggiornati con un elevata frequenza,tale algoritmo è basato su certi parametri(capitalizzazione,etc,etc) di ogni singolo titolo quotato all&#39;interno del s&amp;p/mib. Ovvero il futture ricalca in maniera quasi fedele il &quot;prezzo&quot; del paniere sottostante.<br>Per ricollegarci al prezzo del &quot;future&quot; del brent azzardo un ipotesi che credo non sia così discostante dalla realt&agrave;. Credo che ci debba essere un algoritmo finanziario in cui vengono immessi i dati di tutti i tipi di petrolio, dei loro costi di estrazione e che so io di raffinanzione-trasporto,etc. Per concludere: a mio avviso il prezzo del future è molto indicativo del prezzo medio del brent, anche se i volumi scambiati del &quot;future&quot; possono apparire irrisori rispetto al volume totale del mercato reale del brent.Per avere una conferma di quanto sopra bisognerebbe andare a scartabellare su un sito tipo <a href="http://www.theice.com" target="_blank">www.theice.com</a> .<br><br><br><br>wpower

27-09-2006, 07:33
Aggiornamento: siamo al 25&#37; in meno rispetto al prezzo massimo di un mese fa.<br><br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a166ebc8c76aefa143ac0877c69f7493.jpg" alt="image"><br><br><br><br>Un ipotesi sulla non diminuzione parallela del prezzo brent-pompa di benzina, può essere il rientrare degli investimenti dello Stato Italiano per la calmierazione dei prezzi alla pompa, fatta a suo tempo, certo è che resta molto difficile crederci <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e1d892ea15e1a2fb21957eed2880d787.gif" alt=":D"><br><br><br>wpower<br><br><br><br>

amicoD
27-09-2006, 09:56
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (wpower @ 27/9/2006, 08:33)</div><div id="quote" align="left">Aggiornamento: siamo al 25&#37; in meno rispetto al prezzo massimo di un mese fa.<br><br>(IMG:<a href="http://img208.imageshack.us/img208/6576/anonimowl3.jpg" target="_blank">http://img208.imageshack.us/img208/6576/anonimowl3.jpg</a>)<br><br><br><br>Un ipotesi sulla non diminuzione parallela del prezzo brent-pompa di benzina, può essere il rientrare degli investimenti dello Stato Italiano per la calmierazione dei prezzi alla pompa, fatta a suo tempo, certo è che resta molto difficile crederci <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/d02c20e5eff75e0e9ed83581ea0b6b02.gif" alt=":D"><br><br><br>wpower</div></div><br>ciao Wpower,<br><br>..in realt&agrave; questa è a mio giudizio la vera causa che tiene in piedi da un secolo lo scellerato patto fatto da ogni governo con il &#39;cartello dei petrolieri&#39;... questo senso unico nell&#39;incremento del valore del greggio porta beneficio solo ai governi che sornioni dimenticano sempre di annunciare quando cala il prezzo del petrolio... mentre diffondono la notizia a lettere cubitali quando il prezzo aumenta... è un gioco senza regole di cui tutti noi siamo sempre e comunque i perdenti...<br>del resto il continuo ed inarrestabile aumento del costo della vita, è sempre e comunque generato dall&#39;aumento dei costi energetici, le continue variazioni a senso unico dei costi che prendono in considerazione solo gli aumenti e non il calo di prezzo sono il vero cappio al collo per i lavoratori dipendenti che si vedono sottrarre indiscriminatamente e senza ritorno il valore del proprio lavoro... ma le vere vittime sono i disoccupati 2/3 della popolazione mondiale... ai quali viene interposta ogni giorno maggiore difficolt&agrave; per sopravvivere... e basta un capriccio della natura per far si che avvengano imperdonabili ed inquantificate stragi di esseri Umani ai margini di un&#39;economia mondiale che li rende partecipi solo in quanto vittime...<br><br>..il &#39;patto scellerato&#39; prevede il boicottaggio della Free-energy...<br><br>energia gratis per tutti, renderebbe più semplice la gestione di un sistema economico mondiale...<br>ma sopratutto renderebbe più agevole ed in molti casi possibile, la sopravvivenza di milioni di nostri simili.<br><br> ciaoamicod<br><br><br><br><br><br><br>

BrightingEyes
27-09-2006, 11:33
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (tersite1 @ 24/9/2006, 11:50)</div><div id="quote" align="left">..Inutile aggiungere che tutta la filiera energetica non è una ONLUS, tutti insieme tirano la corda fino al livello di rottura.<br>Ed il punto di rottura è una grossa crisi economica dalle conclusioni molto incerte e probabilmente drammatiche per tutti; o, in alternativa, la conversione a carbone o nucleare di diverso tipo...</div></div><br>Sono d&#39;accordo, ma resta il fatto che la maggiore spinta a non diminuire i prezzi è la disponibilit&agrave; del mercato a sopportare quei prezzi.<br>Durante gli aumenti c&#39;è una sporadica protesta delle associazioni di consumatori, al massimo. Poi tutto torna alla normalit&agrave; a parte qualche battuta o mugugno fra amici.<br>Io personalmente della grossa crisi economica ne farei a meno, sulla free-e di AmicoD conto sicuramente più che sul pecoraro stanco, ma non è che ci conto poi tantissimo...anzi direi nulla. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/8ad2ebc302c5006a700eb125671d6f21.gif" alt=":rolleyes:"><br>Un costo troppo elevato dell&#39;energia significa un peso per le aziende e una minore competitivit&agrave;. Ok sul buttarci su carbone e nuke (per inciso: sempre più ambientalisti senzaSeESenzaMa si stanno ora riconvertendo al nuke...mah&#33; paese ridicolo&#33;) ma sono convinto che una decisa azione di pressione del mercato potrebbe ottenere qualche risultato. Se gli aumenti fossero così inevitabili difficilmente le borse premierebbero le societ&agrave; petrolifere a ogni starnuto vicino a un pozzo petrolifero <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/6f1e8439b621714f66180c2c8e3cf0c7.gif" alt=";)">

27-09-2006, 14:31
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (BrightingEyes @ 27/9/2006, 12:33)</div><div id="quote" align="left">(per inciso: sempre più ambientalisti senzaSeESenzaMa si stanno ora riconvertendo al nuke...mah&#33; paese ridicolo&#33;)</div></div><br>si? potresti dirci quali?<br>tanto per sapere qualcosa in più. (intendi Patrick Moore?)

BrightingEyes
28-09-2006, 12:19
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b> (compositore @ 27/9/2006, 15:31)</div><div id="quote" align="left">si? potresti dirci quali?<br>tanto per sapere qualcosa in più. (intendi Patrick Moore?)</div></div><br>Parlo di conoscenze personali, non di personalt&agrave; pubbliche. Comunque non voglio di nuovo alimentare la madre di tutte le polemiche, il nuke era giusto allora, ora farlo ripartire dallo zero a cui ci han condannato le massaie è costoso e ha altri svantaggi per cui non lo ritengo decisivo a breve termine. (Si, lo so, affiora una certa vena di sano e cinico razzismo, evabbè&#33;)<br>Quindi finchè non ci sono importanti novit&agrave; concrete su questo fronte (reattori di 4° generazione, fusione o altro) possiamo dormire sonni tranquilli.<br>Una cosa però è certa, l&#39;opposizione al nuke di 20 anni fa è stata esclusivamente su base ideologica, senza alcun fondamento reale e ce ne siamo sopportati i costi. Il diffuso nervosismo di buona parte del mondo ambientalista più bucolico al sentire di nuovo nominare la parola &quot;nucleare&quot; tutto sommato la trovo divertente... a volte ritornano&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/2fe28bbcc5a426e2492e23d87503cf5d.gif" alt=":lol:"> Mi sa però che se ritornano davvero stavolta non li fermeranno con gli esorcismi verbali. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/d6092715f704977675ebe5bc2299cf72.gif" alt=":P"><br><br><br>Per AmicoD : scusa, ma io tutto questo ottimismo sulle virtù taumaturgiche della free-e non lo vedo affatto. Poniamo pure che da un motore Schietti, una palla rotante, una cella a orgoni o quel che vuoi la famiglia africana con 8 figli tragga 10.000 Kwh/anno. Mi spieghi in che modo questo dovrebbe garantire loro la sopravvivenza? Assunto che l&#39;ee non si mangia, potresti rivenderla certo, ma se è free-e non vedo proprio chi dovrebbe comprarla... credo che se la farebbero tutti in casa no? Potresti usarla per pompre acqua e far viaggiare le macchine per coltivare la terra, certo. Ma a parte che occorre avere la terra da coltivare (i poveri delle favelas che se ne farebbero?) è molto probabile che la cosa verrebbe gi&agrave; sfruttata da chi ora sta coltivando, che ne avrebbe semplicemente un vantaggio in termini di costi (non paghi più bollette). Inoltre l&#39;intero sistema economico è fondato sulla produzione energetica, le ripercussioni del crollo di questo gigante tutto sarebbero fuorchè vantaggiose per moltissime persone. Certo io e te non spenderemmeo più nulla in energia.<br><br><br>Quello che serve non è una utopica free-e, ma una tecnologia a bassi costi e di semplice realizzzione che permetta alle grandi masse mondiali di riconventirsi nella produzione energetica diffusa. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/67cc3b81b335d979d0f3d8b305cc9a03.gif" alt=":)">

28-09-2006, 13:28
Azz... Bright<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b></div><div id="quote" align="left">Assunto che l&#39;ee non si mangia, potresti rivenderla certo, ma se è free-e non vedo proprio chi dovrebbe comprarla... credo che se la farebbero tutti in casa no? Potresti usarla per pompre acqua e far viaggiare le macchine per coltivare la terra, certo. Ma a parte che occorre avere la terra da coltivare (i poveri delle favelas che se ne farebbero?)</div></div><br>Mi sa che hai fatto bingo&#33;<br>Il secondo problema in ordine di importanza è lo spazio disponibile.<br>Vale la pena approfondire.<br><br>Ciao<br>Tersite

amicoD
28-09-2006, 15:26
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (BrightingEyes @ 28/9/2006, 13:19)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (compositore @ 27/9/2006, 15:31)</div><div id="quote" align="left">si? potresti dirci quali?<br>tanto per sapere qualcosa in più. (intendi Patrick Moore?)</div></div><br>Parlo di conoscenze personali, non di personalt&agrave; pubbliche. Comunque non voglio di nuovo alimentare la madre di tutte le polemiche, il nuke era giusto allora, ora farlo ripartire dallo zero a cui ci han condannato le massaie è costoso e ha altri svantaggi per cui non lo ritengo decisivo a breve termine. (Si, lo so, affiora una certa vena di sano e cinico razzismo, evabbè&#33;)<br>Quindi finchè non ci sono importanti novit&agrave; concrete su questo fronte (reattori di 4° generazione, fusione o altro) possiamo dormire sonni tranquilli.<br>Una cosa però è certa, l&#39;opposizione al nuke di 20 anni fa è stata esclusivamente su base ideologica, senza alcun fondamento reale e ce ne siamo sopportati i costi. Il diffuso nervosismo di buona parte del mondo ambientalista più bucolico al sentire di nuovo nominare la parola &quot;nucleare&quot; tutto sommato la trovo divertente... a volte ritornano&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/b41ef2c76d128444dd791293dae342e6.gif" alt=":lol:"> Mi sa però che se ritornano davvero stavolta non li fermeranno con gli esorcismi verbali. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/abb30184e2abca3eae7a9463d0ebc3da.gif" alt=":P"><br><br><br>Per AmicoD : scusa, ma io tutto questo ottimismo sulle virtù taumaturgiche della free-e non lo vedo affatto. Poniamo pure che da un motore Schietti, una palla rotante, una cella a orgoni o quel che vuoi la famiglia africana con 8 figli tragga 10.000 Kwh/anno. Mi spieghi in che modo questo dovrebbe garantire loro la sopravvivenza? Assunto che l&#39;ee non si mangia, potresti rivenderla certo, ma se è free-e non vedo proprio chi dovrebbe comprarla... credo che se la farebbero tutti in casa no? Potresti usarla per pompre acqua e far viaggiare le macchine per coltivare la terra, certo. Ma a parte che occorre avere la terra da coltivare (i poveri delle favelas che se ne farebbero?) è molto probabile che la cosa verrebbe gi&agrave; sfruttata da chi ora sta coltivando, che ne avrebbe semplicemente un vantaggio in termini di costi (non paghi più bollette). Inoltre l&#39;intero sistema economico è fondato sulla produzione energetica, le ripercussioni del crollo di questo gigante tutto sarebbero fuorchè vantaggiose per moltissime persone. Certo io e te non spenderemmeo più nulla in energia.<br><br><br>Quello che serve non è una utopica free-e, ma una tecnologia a bassi costi e di semplice realizzzione che permetta alle grandi masse mondiali di riconventirsi nella produzione energetica diffusa. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9b465fa62f5b54f726b4cadd747756f4.gif" alt=":)"></div></div><br>ciao BE,<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Potresti usarla per pompre acqua e far viaggiare le macchine per coltivare la terra, certo. Ma a parte che occorre avere la terra da coltivare (i poveri delle favelas che se ne farebbero?)</div></div><br>... c&#39;è da dire che il fenomeno che conduce molta gente verso le grandi citt&agrave; è per gran parte dovuto alla fame...<br><br> la terra è ancora molto grande... energia libera e gratuita toglierebbe un grande potere dalle mani di pochi e verrebbe distribuito nelle mani di tutti... per il resto cambierebbe poco... non aumenterebbe più niente visto che è<br>l&#39;energia che fa lievitare i prezzi... chi vuole lavora, chi non vuole si occupa di ciò che meglio lo soddisfa, senza per questo subire il ricatto da cibo di cui siamo vittime in diverse forme almeno i 2/3 dell&#39;Umanit&agrave;...<br><br>ciaoamicod

odisseo
29-09-2006, 12:34
Le dinamiche dei prezzi sono influenzate principalmente da domanda e offerta<br><br>Se tutti quanti prendessero l&#39;abitudine di fare rifornimento dove costa meno (magari un pò prima di restare senza benzina) e non nel primo posto che capita (magari quando sono gi&agrave; in riserva), i prezzi tenderebbero a scendere e salire, restando più aderenti ai prezzi di mercato del brent<br><br>Odisseo<br>

29-09-2006, 13:33
Caro Odisseo<br>La dinamica domanda-offerta funziona quando i mercati sono perfetti, senza condizionamenti.<br>Ora, il mercato dell&#39;energia, è un mercato di tossicodipendenti.<br>I venditori sono degli spacciatori che hanno tutto l&#39;interesse di mettersi d&#39;accordo.<br><br>Faccio un esempio per gli amici.<br>Mi piace bere un buon bicchiere di vino a pranzo.<br>Se costa una cifra ragionevole, lo bevo, altrimenti va bene anche l&#39;acqua del rubinetto.<br>Se invece non posso farne a meno lo comprerò comunque, qualunque sia la qualit&agrave; ed il prezzo.<br>Se sono un venditore con la cantina piena di barolo (non va a male con il tempo anzi), perchè dovrei vendere oggi a 5 quello che potrei vendere domani a 10?<br>Il discorso non vale se qualcuno ha robaccia da vendere ed abbassa i prezzi, ma non è il caso del petrolio.<br>L&#39;unico problema è se qualcuno comincia a vendere birra, non è la stessa cosa, ma all&#39;etilista può andare bene lo stesso.<br>Allora da accorto manager metto in giro la voce che la birra fa male alla salute e rende capponi.<br><br>Si notano le similitudini con la situazione attuale?<br><br>Ciao<br>Tersite<br>

odisseo
29-09-2006, 13:38
No, nessuna similitudine, perchè:<br>a) non vedo la birra<br>b) vedo ogni giorno i bar più cari, affollati come quelli più economici<br><br>Tanto per rimanere nella tua similitudine<br><br>Odisseo

amicoD
29-09-2006, 16:58
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (tersite1 @ 29/9/2006, 14:33)</div><div id="quote" align="left">Caro Odisseo<br>La dinamica domanda-offerta funziona quando i mercati sono perfetti, senza condizionamenti.<br>Ora, il mercato dell&#39;energia, è un mercato di tossicodipendenti.<br>I venditori sono degli spacciatori che hanno tutto l&#39;interesse di mettersi d&#39;accordo.<br><br>Faccio un esempio per gli amici.<br>Mi piace bere un buon bicchiere di vino a pranzo.<br>Se costa una cifra ragionevole, lo bevo, altrimenti va bene anche l&#39;acqua del rubinetto.<br>Se invece non posso farne a meno lo comprerò comunque, qualunque sia la qualit&agrave; ed il prezzo.<br>Se sono un venditore con la cantina piena di barolo (non va a male con il tempo anzi), perchè dovrei vendere oggi a 5 quello che potrei vendere domani a 10?<br>Il discorso non vale se qualcuno ha robaccia da vendere ed abbassa i prezzi, ma non è il caso del petrolio.<br>L&#39;unico problema è se qualcuno comincia a vendere birra, non è la stessa cosa, ma all&#39;etilista può andare bene lo stesso.<br>Allora da accorto manager metto in giro la voce che la birra fa male alla salute e rende capponi.<br><br>Si notano le similitudini con la situazione attuale?<br><br>Ciao<br>Tersite</div></div><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Ora, il mercato dell&#39;energia, è un mercato di tossicodipendenti.<br>I venditori sono degli spacciatori che hanno tutto l&#39;interesse di mettersi d&#39;accordo.</div></div><br>...quoto in pieno Tersite... ciaoamicod

30-09-2006, 18:56
Un piccolo sforzo Odisseo<br>La birra è il nuke che siamo stati convinti ad abbandonare 20 anni fa.<br>E se ci pensi bene scoprirai anche da chi.<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b></div><div id="quote" align="left">vedo ogni giorno i bar più cari, affollati come quelli più economici</div></div><br>Appunto non possiamo più farne a meno, siamo tossici.<br>Il prezzo è il più alto possibile, compatibilmente con un certo sistema economico.<br>Se il prezzo cala al pozzo ci pensa lo stato ad aumentare la sua fetta di torta.<br>Se il greggio aumenta lo stato rinuncia a qualcosa pur di mantenere lo status quo.<br>Il mercato dell&#39;energia è quanto di più distante ci sia dal concetto di mercato.<br><br>Ciao<br>Tersite

odisseo
01-10-2006, 11:42
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (tersite1 @ 30/9/2006, 19:56)</div><div id="quote" align="left">Un piccolo sforzo Odisseo<br>La birra è il nuke che siamo stati convinti ad abbandonare 20 anni fa.<br>E se ci pensi bene scoprirai anche da chi.<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">vedo ogni giorno i bar più cari, affollati come quelli più economici</div></div><br>Appunto non possiamo più farne a meno, siamo tossici.<br>Il prezzo è il più alto possibile, compatibilmente con un certo sistema economico.<br>Se il prezzo cala al pozzo ci pensa lo stato ad aumentare la sua fetta di torta.<br>Se il greggio aumenta lo stato rinuncia a qualcosa pur di mantenere lo status quo.<br>Il mercato dell&#39;energia è quanto di più distante ci sia dal concetto di mercato.<br><br>Ciao<br>Tersite</div></div><br>Aaaaahhhh ok, non avevo capito<br><br>Visto il forum su cui ci troviamo, pensavo alla birra come una trovata super-mega-free-energy-che-se-soltanto- non-ci-fossero-quei-cattivi-che-complottano-contro-potrebbe-salvare-il-mondo<br><br>Che il nucleare ed il carbone siano quasi sicuramente l&#39;unica strada percorribile per il futuro immediato, non ho dubbi<br><br>Per il resto, tossici ????<br>Direi piuttosto, pigri, il mercato puoi cercare di irreggimentarlo, ma quando si muove, non c&#39;è governo o multinazionale che possa trattenerlo<br><br>Odisseo<br>

amicoD
03-10-2006, 10:04
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Che il nucleare ed il carbone siano quasi sicuramente l&#39;unica strada percorribile per il futuro immediato, non ho dubbi</div></div><br>...questa frase grammaticalmente gi&agrave; si smentisce da sola, figuriamoci nella realt&agrave;... ciaoamicod

odisseo
03-10-2006, 10:36
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (amicoD @ 3/10/2006, 11:04)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Che il nucleare ed il carbone siano quasi sicuramente l&#39;unica strada percorribile per il futuro immediato, non ho dubbi</div></div><br>...questa frase grammaticalmente gi&agrave; si smentisce da sola, figuriamoci nella realt&agrave;... ciaoamicod</div></div><br>capisco che le scoppole di perpetuum mobile ti brucino, però, ti consiglio di leggere, prima di scrivere<br><br>Adesso, visto che ti piace farti del male, spiegami la tua frase<br><br>Odisseo

amicoD
04-10-2006, 06:42
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (odisseo @ 3/10/2006, 11:36)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (amicoD @ 3/10/2006, 11:04)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Che il nucleare ed il carbone siano quasi sicuramente l&#39;unica strada percorribile per il futuro immediato, non ho dubbi</div></div><br>...questa frase grammaticalmente gi&agrave; si smentisce da sola, figuriamoci nella realt&agrave;... ciaoamicod</div></div><br>capisco che le scoppole di perpetuum mobile ti brucino, però, ti consiglio di leggere, prima di scrivere<br><br>Adesso, visto che ti piace farti del male, spiegami la tua frase<br><br>Odisseo</div></div><br>... ma di che scoppole parli ????????????????<br><br>tu le scoppole te le dai da solo amicobello&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33; visto che con la tua incapacit&agrave; di assimilare un semplice processo<br>matematico hai reso arido il discorso... ma non pretendere meriti che non hai... sul piano dialettico e sul ragionamento ti ho semplicemente STRACCIATO... poi, tu puoi non capire o far finta... ma questi son problemi tuoi e della mediocrit&agrave; che hai scelto di perseguire... se non ti rispondo e perchè trovo estremamente stupidi i tuoi ultimi post... se le tue erano argomentazioni sensate avresti avuto manforte da altri... cio non è successo per un solo motivo : trovatela da solo la risposta... ma non diventare &#39;buffo&#39; con te stesso e con gli altri, è pur sempre un luogo scentifico questo FORUM e merita rispetto....<br><br>la frase che hai scritto dice che non hai &#39;dubbi&#39; su di una cosa &quot;quasi sicura&quot;.... è un controsenso e neanche<br>lo sai riconoscere sottolineato... nella realt&agrave; invece ti dico: tornaci tu al carbone ti farebbe bene spalarne un pò...<br>e per quanto riguarda il nucleare... c&#39;è gia stato un referendum ed il popolo italiano ha detto NO GRAZIE ....<br><br>ciaoamicod<br><br><br><br><br><br><br><br><br><br>

04-10-2006, 07:33
Caro amicoD<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b></div><div id="quote" align="left">la frase che hai scritto dice che non hai &#39;dubbi&#39; su di una cosa &quot;quasi sicura&quot;.... è un controsenso</div></div><br>Scusa l&#39;intromissione se dicessi:<br>&quot;sono certo che ho pochissime probabilit&agrave; di vincere al super enalotto giocando una sola colonna&quot;<br>Ti pare che la frase possa essere considerata una stupidaggine o un controsenso?<br><br>Ciao<br>Tersite

odisseo
04-10-2006, 08:20
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (amicoD @ 4/10/2006, 07:42)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (odisseo @ 3/10/2006, 11:36)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (amicoD @ 3/10/2006, 11:04)</div><div id="quote" align="left">...questa frase grammaticalmente gi&agrave; si smentisce da sola, figuriamoci nella realt&agrave;... ciaoamicod</div></div><br>capisco che le scoppole di perpetuum mobile ti brucino, però, ti consiglio di leggere, prima di scrivere<br><br>Adesso, visto che ti piace farti del male, spiegami la tua frase<br><br>Odisseo</div></div><br>... ma di che scoppole parli ????????????????<br><br>tu le scoppole te le dai da solo amicobello&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33; visto che con la tua incapacit&agrave; di assimilare un semplice processo<br>matematico hai reso arido il discorso... ma non pretendere meriti che non hai... sul piano dialettico e sul ragionamento ti ho semplicemente STRACCIATO... poi, tu puoi non capire o far finta... ma questi son problemi tuoi e della mediocrit&agrave; che hai scelto di perseguire... se non ti rispondo e perchè trovo estremamente stupidi i tuoi ultimi post... se le tue erano argomentazioni sensate avresti avuto manforte da altri... cio non è successo per un solo motivo : trovatela da solo la risposta... ma non diventare &#39;buffo&#39; con te stesso e con gli altri, è pur sempre un luogo scentifico questo FORUM e merita rispetto....</div></div><br>Cecit&agrave; selettiva per il perpetuum mobile ?<br>Non hai visto i post di risate e sberleffi ?<br>Ma sì che li hai visti, hai pure risposto tutto piccato<br>Non era necessario avere manforte, bastavo e avanzavo io<br>Gli altri utenti si sono accomodati e, si sono goduti lo spettacolo (ora che ci penso, la prossima volta, proviamo a vendere i biglietti e facciamo a mezzo del ricavato)<br><br>Comunque, mostrami che i miei esami universitarii sono carta per servizi igienici, rispondi alla mia ultima domanda, ti mostrerò dove sbagli il ragionamento e, perchè, consentendoti di riprendere la tua ricerca senza re-infilarti nel vicolo cieco che ti blocca da anni<br><br>A proposito, quoto Tersite1<br><br>Odisseo<br>(oggi mi sento insolitamente generoso)

BrightingEyes
04-10-2006, 09:40
Odisseo dice che non ha dubbi sul fatto che la scelta su carbone e nucleare nelle future decisioni di politica energetica statale è pressochè sicura. Non c&#39;è alcun controsenso e pure io la sottoscrivo in pieno.<br><br>Il pressochè o quasi è d&#39;obbligo perchè esistono altre strade possibili, ma al momento non praticabili come la fusione calda, altre possibili, ma marginali a meno di corpose riduzioni di costo o innovazioni tecnologiche crticihe come il FV, il solare termoelettrico, l&#39;eolico, la geotermoelettrica. C&#39;è poi sempre la possibilit&agrave; di un allungamento del tempo utile di vita del petrolio con nuovi imprevisti megagiacimenti... ecc.<br>Il carbone preoccupa un pò per l&#39;inquinamento da CO2, ma a parte quello siamo più o meno tutti rassegnati a rivederlo in giro. Sul referendum al nuke, mi spiace ribadirlo ancora una volta... non è vero che il popolo ha detto no grazie (nemmeno se scritto in minuscolo). Ha detto si all&#39;abolizione di 3 normette che gi&agrave; non servivano a nulla e che per buona misura hanno visto il risultato referendario ignorato. E&#39; il parlamento che ha detto no istituendo una moratoria sul nucleare. Moratoria ormai scaduta da tempo e mai rinnovata. Quindi che esista qualsiasi impedimento istituzionale-legislativo alla riapertura di Caorso o all&#39;installazioen di nuove centrali è una leggenda metropolitana che ha lo stesso valore del motore di Schietti. Spiacente. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f52ac764743def74467e540b3498ecd5.gif" alt=":D"><br>Che poi sia conveniente ritornare al nuke ora è altro discorso, ma non prendiamoci in giro con il &quot;no grazie&quot; delle massaie.<br><br><br>L&#39;unica cosa di cui siamo sicuri, ma proprio sicuri, tutti qua è che non sar&agrave; alcuna free-e a mettere in dubbio le previsioni di Odisseo <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f52ac764743def74467e540b3498ecd5.gif" alt=":D"><br><br><span class="edit">Edited by BrightingEyes - 4/10/2006, 10:54</span>

amicoD
04-10-2006, 09:43
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (tersite1 @ 4/10/2006, 08:33)</div><div id="quote" align="left">Caro amicoD<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">la frase che hai scritto dice che non hai &#39;dubbi&#39; su di una cosa &quot;quasi sicura&quot;.... è un controsenso</div></div><br>Scusa l&#39;intromissione se dicessi:<br>&quot;sono certo che ho pochissime probabilit&agrave; di vincere al super enalotto giocando una sola colonna&quot;<br>Ti pare che la frase possa essere considerata una stupidaggine o un controsenso?<br><br>Ciao<br>Tersite</div></div><br>carissimo Tersite,<br><br>...la tua frase è corretta nella sua composizione... quella di Odisseo no per il semplice fatto che<br>se non hai &#39;dubbi&#39; e dici &#39;quasi sicura&#39; significa che qualche dubbio ancora c&#39;è in te e lo fai venire<br>anche a chi ti legge...<br><br>x Odisseo,<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Non hai visto i post di risate e sberleffi ?</div></div><br>...no non li ho visti... ciò che ho notato invece è un buon numero di persone che considero intelligenti, defilarsi<br>di fronte alla confutazione scentifica da parte mia della gravitazione universale di Newton... nessuno allo<br>stesso modo ha potuto confutare la mia TESI... tranne tu che che continui ad insistere anche di fronte alle<br>tue stesse tracce scritte ad affermare ciò che io chiamo VANEGGIARE... i tuoi scritti sono tutti lì ti consiglio<br>una sana rilettura prima di lasciarti andare al VANEGGIO...<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Comunque, mostrami che i miei esami universitarii sono carta per servizi igienici,</div></div><br>...se hai studiato Psicologia ti salvi... ma se hai studiato Fisica dovrai rivederne una buona parte...<br>consolati con il fatto che non sarai il solo... è una rivisitazione che dovranno fare un pò tutti....<br><br>ciaoamicod<br><br><br><br><br><br>

BrightingEyes
04-10-2006, 10:01
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (amicoD @ 4/10/2006, 10:43)</div><div id="quote" align="left">...la tua frase è corretta nella sua composizione... quella di Odisseo no per il semplice fatto che<br>se non hai &#39;dubbi&#39; e dici &#39;quasi sicura&#39; significa che qualche dubbio ancora c&#39;è in te e lo fai venire<br>anche a chi ti legge...</div></div><br>Non è esattamente così. Odisseo è sicuro che la strada che verr&agrave; scelta è verso le fonti affidabili e siamo tutti d&#39;accordo. Sul fatto che le fonti affidabili siano effettivamente carbone e nuke nessuno può essere sicuro al 100&#37; certo (diciamo al 99&#37; ? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/15343c57b5972087cee0bf5fc9594d03.gif" alt=":P"> ). Questo non significa affatto che allora hanno campo libero le free-energy di ogni tipo o gli apporti energetici dall&#39;aldil&agrave;. Esattamente come dire che la legge di gravitazione ha qualche anomalia che non si riesce a spiegare NON significa che tra qualche anno la butteremo all&#39;aria.

amicoD
04-10-2006, 10:57
ciao BE,<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Esattamente come dire che la legge di gravitazione ha qualche anomalia che non si riesce a spiegare NON significa che tra qualche anno la butteremo all&#39;aria</div></div><br>in presenza di una legge che non presenter&agrave; le anomalie da te menzionate e che dimostri l&#39;efficacia della stessa...<br>credo che l&#39;attuale &#39;legge di gravitazione&#39; non può che finire cestinata... e le uniche tracce verranno conservate<br>in qualche museo per ricordarci quanto tempo ci sia voluto per capire... del resto anche i Romani se avessero<br>capito o scoperto la legge dei vasi comunicanti avrebbero fatto un salto evolutivo di almeno 300 anni... oggi chiunque studia idraulica parte dal concetto dei vasi comunicanti... ma ciò non toglie i grandiosi meriti dei Romani<br>ottenuti in campo idraulico e non solo...<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Che poi sia conveniente ritornare al nuke ora è altro discorso, ma non prendiamoci in giro con il &quot;no grazie&quot; delle massaie.</div></div><br>un referendum popolare è una cosa molto seria... e le massaie hanno lo stesso diritto di voto che hai tu...<br>comunque la storia ha dato ragione ai nostri timori, visti i fatti di Cernobill avvenuti una decina d&#39;anni dopo...<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">L&#39;unica cosa di cui siamo sicuri, ma proprio sicuri, tutti qua è che non sar&agrave; alcuna free-e a mettere in dubbio le previsioni di Odisseo</div></div><br>...questa si che è un&#39;affermazione coraggiosa... ma attento alle smentite, sono gia dietro l&#39;angolo&#33;&#33;&#33;<br><br>ciaoamicod<br><br><br><br><br><br>

BrightingEyes
04-10-2006, 11:56
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (amicoD @ 4/10/2006, 11:57)</div><div id="quote" align="left">...questa si che è un&#39;affermazione coraggiosa... ma attento alle smentite, sono gia dietro l&#39;angolo&#33;&#33;&#33;</div></div><br>Correremo questo rischio.<br><br>Il referendum è una cosa seria e sarebbe serio anche capire di cosa si parla sai.<br>In Italia non c&#39;è mai stato un referendum &quot;volete il nucleare? si/no&quot; sopratutto perchè in Italia NON esiste il referendum consultivo, ma solo abrogativo e confermativo per le leggi costituzionali. Quel referendum /che si è svolto 1 anno dopo Chernobyl e non 10 anni prima&#33;) ha solo deciso che:<br>1) L&#39;Enel non doveva più prendere soldi dai comuni per schiaffare una centrale sul loro territorio (bellamente ignorato)<br>2) L&#39;Enel non doveva più partecipare a progetti all&#39;estero (bellamente reignorato)<br>3) L&#39;ente locale aveva una possibilit&agrave; in più di opporsi all&#39;installazione di centrali sul proprio territorio (del tutto inutile, bastano 3 pensionati, 2 assessori e 4 madri con prole a bruciare cassette che in Italia si blocca qualsiasi cosa, fosse anche ingiunta da Garibaldi redivivo).<br>In base a queste decisioni delle massaie, rispettabilissime e semmai ripeto poco applicate, il parlamento ha deciso una &quot;moratoria&quot;, cioè un blocco della costruzione di nuove centrali nuke e la chiusura della poche funzionanti.<br>Altri non l&#39;hanno fatto infischiandosene allegramente di Chernobyl e ora sono lì che muoiono di cancro, fame e noia e hanno costi dell&#39;energia altissimi e debiti pubblici immani. O forse no ( <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/80306cdd7b1c39b9686a0c485d4b31b7.gif" alt=":rolleyes:"> ), ma non è che sia poi vitale questo particolare. Quello che conta è far capire a te e a tanti altri che delle due l&#39;una:<br><br>O il nucleare NON è conveniente, perchè costa, perchè non c&#39;è più uranio, perchè non sappiamo trattare le scorie.. ecc e allora non si far&agrave; e ci arrangeremo con gas e carbone.<br>O il nucleare diventer&agrave; conveniente (4° generazione, riconversione scorie, ecc) e allora nè tu, nè le massaie, nè tantomeno il referendum ci &quot;salveranno&quot; dalle centrali. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/b962d439b502befae9a9de31e2d24546.gif" alt=":D"><br><br>Riguardo alla gravit&agrave; in presenza della ipotetica &quot;legge&quot; che citi tu convengo pure io che l&#39;attuale legge verrebbe cestinata immediatamente. Ma quella legge NON c&#39;è. C&#39;è una tua proposta di ipotesi che per ora non è in grado di spiegare nessun semplice esperimento alla portata di un&#39;aula liceale.<br>Ti ripeto, è inutile appellarsi al fatto che nessuno ti ha ancora confutato qualcosa. La maggior parte della gente manco ci si mette a &quot;confutare&quot; uno che dice che il mattone nel vuoto galleggia. E molti, come me, hanno rinunciato del tutto a portare avanti queste discussioni ridicole e inutili sul post del perpetuum etc.<br>Se sei convinto bene, auguri. Ma non aspettarti &quot;confutazioni&quot; oltre un certo limite.<br>Anch&#39;io posso essere convinto che mia moglie sia una gran gnocca, contento me, contenti tutti. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ca3bad19abb56766f52faf85467fd587.gif" alt="&lt;_&lt;"> Ma se la presento a Miss Italia e me la cacciano sghignazzando non ho diritto a inviperirrmi poi. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ac0593f2f375dccff2de5c4b46939a82.gif" alt=":)">

amicoD
04-10-2006, 14:00
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (BrightingEyes @ 4/10/2006, 12:56)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (amicoD @ 4/10/2006, 11:57)</div><div id="quote" align="left">...questa si che è un&#39;affermazione coraggiosa... ma attento alle smentite, sono gia dietro l&#39;angolo&#33;&#33;&#33;</div></div><br>Correremo questo rischio.<br><br>Il referendum è una cosa seria e sarebbe serio anche capire di cosa si parla sai.<br>In Italia non c&#39;è mai stato un referendum &quot;volete il nucleare? si/no&quot; sopratutto perchè in Italia NON esiste il referendum consultivo, ma solo abrogativo e confermativo per le leggi costituzionali. Quel referendum /che si è svolto 1 anno dopo Chernobyl e non 10 anni prima&#33;) ha solo deciso che:<br>1) L&#39;Enel non doveva più prendere soldi dai comuni per schiaffare una centrale sul loro territorio (bellamente ignorato)<br>2) L&#39;Enel non doveva più partecipare a progetti all&#39;estero (bellamente reignorato)<br>3) L&#39;ente locale aveva una possibilit&agrave; in più di opporsi all&#39;installazione di centrali sul proprio territorio (del tutto inutile, bastano 3 pensionati, 2 assessori e 4 madri con prole a bruciare cassette che in Italia si blocca qualsiasi cosa, fosse anche ingiunta da Garibaldi redivivo).<br>In base a queste decisioni delle massaie, rispettabilissime e semmai ripeto poco applicate, il parlamento ha deciso una &quot;moratoria&quot;, cioè un blocco della costruzione di nuove centrali nuke e la chiusura della poche funzionanti.<br>Altri non l&#39;hanno fatto infischiandosene allegramente di Chernobyl e ora sono lì che muoiono di cancro, fame e noia e hanno costi dell&#39;energia altissimi e debiti pubblici immani. O forse no ( <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/d34e492d226758496c767da295ded5b9.gif" alt=":rolleyes:"> ), ma non è che sia poi vitale questo particolare. Quello che conta è far capire a te e a tanti altri che delle due l&#39;una:<br><br>O il nucleare NON è conveniente, perchè costa, perchè non c&#39;è più uranio, perchè non sappiamo trattare le scorie.. ecc e allora non si far&agrave; e ci arrangeremo con gas e carbone.<br>O il nucleare diventer&agrave; conveniente (4° generazione, riconversione scorie, ecc) e allora nè tu, nè le massaie, nè tantomeno il referendum ci &quot;salveranno&quot; dalle centrali. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/24f6feac48ee4adce530e3cd033e9804.gif" alt=":D"><br><br>Riguardo alla gravit&agrave; in presenza della ipotetica &quot;legge&quot; che citi tu convengo pure io che l&#39;attuale legge verrebbe cestinata immediatamente. Ma quella legge NON c&#39;è. C&#39;è una tua proposta di ipotesi che per ora non è in grado di spiegare nessun semplice esperimento alla portata di un&#39;aula liceale.<br>Ti ripeto, è inutile appellarsi al fatto che nessuno ti ha ancora confutato qualcosa. La maggior parte della gente manco ci si mette a &quot;confutare&quot; uno che dice che il mattone nel vuoto galleggia. E molti, come me, hanno rinunciato del tutto a portare avanti queste discussioni ridicole e inutili sul post del perpetuum etc.<br>Se sei convinto bene, auguri. Ma non aspettarti &quot;confutazioni&quot; oltre un certo limite.<br>Anch&#39;io posso essere convinto che mia moglie sia una gran gnocca, contento me, contenti tutti. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f2634b7382e784954c731474e4141e15.gif" alt="&lt;_&lt;"> Ma se la presento a Miss Italia e me la cacciano sghignazzando non ho diritto a inviperirrmi poi. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/7d87538279a0c6307036f6f9aef2842b.gif" alt=":)"></div></div><br>...il nucleare in Italia c&#39;era... è stato chiesto al popolo in tre domande se lo accetta o fosse abrogato...<br>una media abbondante del 75&#37; dei votanti disse NO... ora se l&#39;ENEL privatizzata investe in centrali<br> nucleari all&#39;estero questo è un&#39;altro paio di maniche... comunque l&#39;esito del referendum è stato molto chiaro<br>su come gli Italiani la pensano al riguardo... NO GRAZIE....&#33;&#33;&#33;<br><br>le free-e sono osteggiate nel nostro paese... ogni tanto si nota una qualche apertura, ma resta tutto molto difficile,<br>la Germania ricava il 20&#37; della propria energia dall&#39;eolico, una quantit&agrave; enorme... la Svezia ha il 400&#37; in piu di installazioni solari dell&#39;Italia pur non avendo il sole come l&#39;abbiamo noi... la FF è diventata una realt&agrave; indiscutibile,<br>ma in Italia hanno interrotto ogni sostegno economico alla FF... invece di investire sulle grandi possibilit&agrave; di impiego... è insistente la voce che molti mezzi da guerra funzionino in FF.... parlo di sommergibili, navi e micidiali armi che potrebbero essere utilizzati per scopi più nobili... Il Nucleare è comunque ormai obsoleto... ma è un sistema che prevede la centralizzazione dell&#39;energia... è quello che vogliono a tutti i costi ma sentono che ogni giorno sar&agrave; più dura mantenere la centralizzazione ed il controllo del mercato dell&#39;energia... la tecnologia non sta dalla parte dei monopolisti anche se hanno il potere economico per produrla... ma basta che ti fai un giro per il Forum e ti accorgi quanti siamo a non dormirci la notte per raggiungere l&#39;obbiettivo ENERGIA GRATIS E PER TUTTI... ciaoamicod<br><br><br><br>

BrightingEyes
04-10-2006, 15:08
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (amicoD @ 4/10/2006, 15:00)</div><div id="quote" align="left">... ma basta che ti fai un giro per il Forum e ti accorgi quanti siamo a non dormirci la notte per raggiungere l&#39;obbiettivo ENERGIA GRATIS E PER TUTTI...</div></div><br>Energia gratis per tutti a mio parere sarebbe un disastro. Lo scopo vero è energia abbondante, pulita, a basso costo e disponibile per tutti. Concordo comunque sulla centralizzazione della produzione. E&#39; un mezzo per arricchire pochi sfruttando molti. La produzione diffusa che tu auspichi sarebbe comunque gi&agrave; realizzabile, anzhe senza FF, con il FV sopratutto ma non solo. Certo ci vorranno decenni, così come ci vorranno decenni per la fusione calda, ma ci arriveremo. Sopratutto se ci adoperiamo seriamente per farlo e remiamo nella giusta direzione.<br>Nel frattempo temo useremo carbone, gas e nucleare senza più chiedere pareri alle massaie. Ma posso sbagliare, nemmeno Einstein era infallibile no? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/281e22c1c1634eeeecd0f365dfe92051.gif" alt=":P"><br><br>P.S. Insisto che sul referendum hai le idee più confuse che sulla matematica, io non ci conterei tantissimo.

Tianos
04-10-2006, 16:31
non sono cosi ottimista BE , la legge di mercato e&#39; alcuanto insidiosa in questo .<br>chi centralizza l&#39;energia non ha certo interesse a pubblicizzare che il singolo utente si arrangi e si faccia un sistema che gli permetta di autoalimentarsi e magari di produrre lui stesso in una minirete elettrica comunale(come succede in pochissimi paesi che io reputo evoluti come il belgio , e che toglierebbe anche il pericolo non certo piccolo di un black out generale e nazionale).<br>quindi e facile pensare che chi cerca di centralizzare , non facci apropraganda per l&#39;alternativo , cerchi di sminuire il piu possibile e magari in malafede pure di osteggiare.<br>infine l&#39;utente l&#39;asciato nell&#39;ignoranza o volentemente ignorante per sua stessa scelta (e credo che tutti siano daccordo che non e&#39; propio rara questa tipologia di gente) non sapppia come trovare un modo di autoalimentazione energetica e quando lo sa spesso non ha minimamente i fondi necessari per un tale impianto.

amicoD
05-10-2006, 11:31
ciao BE,<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Energia gratis per tutti a mio parere sarebbe un disastro.</div></div><br>... in un Forum come questo una frase del genere potrebbe sembrare una provocazione...<br>non capisco proprio cosa ti spinge a fare tali affermazioni... l&#39;energia libera di essere prodotta<br>indiscriminatamente da tutti nella quantit&agrave; del singolo fabbisogno, tu pensi che sarebbe un disastro...<br>io invece dico che sar&agrave; una svolta epocale per l&#39;Umanit&agrave;... fame sete freddo... apparterranno al passato...<br><br>... l&#39;unico motivo che mi spingerebbe a giustificare ciò che dici è che forse sei proprietario di qualche<br>pozzo petrolifero oppure lavori con il Nucleare... al che la prospettiva di rinunciare a forti guadagni<br>potrebbe farti parlare così... ma se non è così allora non ti capisco proprio... come può un individuo<br>essere contrario ad avere energia libera e per tutti, come dire che l&#39;aria andrebbe tassata e razionalizzata...<br><br>ciaoamicod

Tianos
05-10-2006, 11:48
no credo si riferisca a una visione non utopistica del quadro, il 70&#37; delle persone continua a sbattere per terra le cartacce anche se ha un cestino a due passi , o compra jeep per la citta che hanno consumi pazzeschi e costano anche sopra i 60k euro anche avendo uno stipendio da fame.<br>prova a immaginare un solo tipo di dispositivo free energy ...chesso di tipo magnetico .<br>e ora immagina almeno 4 miliardi di persone che cominciano a tenere acceso tutto il santo giorno luci a fare 4 lavatrici al giorno (spreco di acqua) a usare condizionatore continuamente per avere in casa sempre e costantemente 22.5 gradi (con conseguente surriscaldamento dell&#39;aria in uscita dal condizionatore. ecc ecc ecc.<br>insomma prima forse bisognerebbe fare una piccola selezione della specie <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/0f556090361b02bb69ec82c66c360aac.gif" alt=":D"> un po alla nazista.

BrightingEyes
05-10-2006, 13:32
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b> (amicoD @ 5/10/2006, 12:31)</div><div id="quote" align="left">ciao BE,<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b></div><div id="quote" align="left">Energia gratis per tutti a mio parere sarebbe un disastro.</div></div><br>... in un Forum come questo una frase del genere potrebbe sembrare una provocazione...<br>non capisco proprio cosa ti spinge a fare tali affermazioni... l&#39;energia libera di essere prodotta<br>indiscriminatamente da tutti nella quantit&agrave; del singolo fabbisogno, tu pensi che sarebbe un disastro...<br>io invece dico che sar&agrave; una svolta epocale per l&#39;Umanit&agrave;... fame sete freddo... apparterranno al passato...<br><br>... l&#39;unico motivo che mi spingerebbe a giustificare ciò che dici è che forse sei proprietario di qualche<br>pozzo petrolifero oppure lavori con il Nucleare... al che la prospettiva di rinunciare a forti guadagni<br>potrebbe farti parlare così... ma se non è così allora non ti capisco proprio... come può un individuo<br>essere contrario ad avere energia libera e per tutti, come dire che l&#39;aria andrebbe tassata e razionalizzata...<br><br>ciaoamicod</div></div><br>Non ho pozzi&#33; beh si uno... nero, ma rende poco <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/162d9865f141db7dce1104da57b4f4be.gif" alt=":P"><br><br>Quello che dice Tianos è vero, ma è una parte minima del problema.<br><br>Il vero problema, di cui pare nessuno si renda conto è l&#39;utilizzo economico di questa miracolosa free-e.<br>L&#39;energia è un bene. Esattamente come i cavoli nel medioevo.<br>Paragone azzardato, mi dirai... no affatto&#33; Tu pensa a cosa sarebbe successo se improvvisamente nel medioevo Leonardo da Vinci o qualcun altro avesse costruito una scatoletta magica in grado di sputare cavoli a volont&agrave;... chessò sfregandola. Evviva, tutti contenti di farsi i cavoli a pranzo e cena, certo. Ma per i contadini che sopravvivevavno coltivando cavoli ? Cavoli amari&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/13d03ca7670df4481fa55aa116ee1cf8.gif" alt=":D"><br>Che una fonte di free-e alla portata di chiunque sia così miracolosamente vantaggiosa per tutti è un&#39;ottimistica illazione che non trova alcun riscontro nella realt&agrave;.<br>Tu dici fame, sete, freddo risolte&#33; Ottimo... ma scordi di dirci come&#33; Come e perchè una famiglia poverissima delle favelas braziliane dovrebbe sentirsi sollevata dal produrre 10 Kw di energia elettrica con la scatoletta magica? Sai spiegare questo particolare secondario?<br>Vendendola? Bubbole&#33; se l&#39;energia diventa free tutti se la faranno. Avr&agrave; lo stesso valore dell&#39;aria&#33;<br>Per la sete... potrebbero usare la EE per alimentare un desalinizzatore per produrre acqua&#33; E come se lo acquistano il desalinizzatore?<br>Per la fame... potrebbero usare l&#39;EE per alimentare macchine per coltivare la terra. E dove la trovano la terra? E le macchine?<br>E la gente che sulla produzione, trasporto, trasformazione dell&#39;energia (è un settore gigantesco) ci campa? Che gli diciamo? Coltivate cavoli?<br><br>Siamo seri su&#33; La vera fortuna è che la free-e così come è intesa da molti è del tutto utopica.<br><br>Ben diverso è il discorso sul creare un sistema che sfrutti la VERA free-energy di cui abbiamo naturalmente disponibilit&agrave;. Cioè l&#39;energia solare.<br>Non serve alcuno strumento miracoloso, esistono gi&agrave; tecnologie in grado di sfruttarla egregiamente e con vantaggio per tutti. Costano, ovvio, ma sono strumenti per produrre ricchezza e il costo è da valutare sempre in relazione alla produttivit&agrave; (regola fondamentale in economia: è sempre meglio spendere 1000€ che rendono 3000€ in 3 anni che 10€ che rendono 3000€ in 10 anni&#33;).<br>Proprio le illusioni sulla free-e dal nulla alla fine fanno il gioco di chi lavora per screditare le alternative&#33;<br>Se vuoi sognare a ochi aperti lassa perdere i compressori a moto perpetuo e sogna una societ&agrave; in cui vaste masse di persone &quot;coltivano&quot; appezzamenti di terreno dedicati alla trasformazione dell&#39;energia solare in energia elettrica. Tramite pannelli FV, specchi termoelettrici, pale eoliche, turbine idro... ecc... non ha importanza particolare. Anche il motore di Schietti andrebbe bene (se funzionasse&#33;). Queste persone produrrebbero ricchezza, altrimenti non producibile, quindi con un VALORE di mercato. Per cui potrebbero scambiarla con cibo, servizi, energia sotto altre forme. Esattamente quello che facevano i contadini nel medioevo, quando l&#39;80&#37; della popolazione lavorava esclusivamente per produrre cibo e combustibili per se e per il restante 20&#37;.<br>Ora l&#39;innaturale abbondanza di energia a basso costo permette che il 2&#37; (due&#33;&#33;&#33;) della popolazione riesca a produrre cibo per il restante 98&#37;, ma è una situazione del tutto anomala che non potr&agrave; continuare a lungo se non utilizzando massicciamente proprio il carbo-nuke che tanto aborrisci.<br>Questa stessa abbondanza di energia ha creato una societ&agrave; in cui la grande massa di popolazione può sperare di ottenere cibo e servizi solo offrendo la propria energia fisica e mentale da utilizzare nel processo di produzione dei beni (l&#39;attivit&agrave; chiamata &quot;lavoro&quot;). Peccato che la tecnologia permetta di fare a meno di questa offerta e che presumibilmente lo permetter&agrave; in misura sempre maggiore. Questo porta a considerare masse sempre crescenti di persone come economicamente &quot;inutili&quot; e nessuna visione &quot;politically correct&quot; potr&agrave; cambiare questa situazione.<br>E&#39; a questo problema che occorre dare risposte, più che una free-e servirebbe una cornucopia a livello familiare in grado di creare a volont&agrave; cibo, servizi e.... energia certo. A quel punto ce ne staremmo tutti in campagna a osservare la crescita dei fiori in giardino invece che perdere tempo a cercare parcheggio col SUV.<br>Io ci metterei la firma, ma la vedo difficile. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/5ecb08f31e62019448bd46d6994f25f9.gif" alt="&lt;_&lt;"><br><br><br>

05-10-2006, 15:54
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (BrightingEyes @ 5/10/2006, 14:32)</div><div id="quote" align="left">Tu pensa a cosa sarebbe successo se improvvisamente nel medioevo Leonardo da Vinci o qualcun altro avesse costruito una scatoletta magica in grado di sputare cavoli a volont&agrave;... chessò sfregandola. Evviva, tutti contenti di farsi i cavoli a pranzo e cena, certo. Ma per i contadini che sopravvivevavno coltivando cavoli ? Cavoli amari&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ad8f97820e7f0d73b36067f8b30b0f4b.gif" alt=":D"></div></div><br>il paragone è perfetto, ma dimentichi una cosa: i contadini che sopravvivevano coltivando cavoli, a quel punto non avrebbero più bisogno di sopravvivere coltivando cavoli perchè anche loro usufruirebbero del cibo &quot;gratis&quot; - in pratica non sarebbero più schiavi del loro lavoro&#33;<br><br>... azz, l&#39;ho detta grossa ... &quot;schiavi del loro lavoro&quot; so che è una cosa brutta da dire, l&#39;ho detta così, giusto per finire la frase ... siamo ancora amici? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/23b524e3e76fe716de97f2cb8af029b7.gif" alt=":P"><br><br>... a parte gli scherzi, tornando alle cose serie, prima hai parlato di:<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Non ho pozzi&#33; beh si uno... nero, ma rende poco <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/23b524e3e76fe716de97f2cb8af029b7.gif" alt=":P"></div></div><br>non posso che invitarti a <a href="http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?t=4075190" target="_blank">questo 3d</a> (per favore, partecipa anche tu)

Tianos
05-10-2006, 16:04
mhhh per il contadino delle favelas intanto con energia dratis e abbondante vuol dire ricavare acqua o trivellarla sempre ...e dall&#39;acqua puoi coltivare i campi (e madari 100 famiglie delle favelas comprarsi un trattore che gli durera 15 anni almeno senza spendere altro denaro.<br>se hai energia il suo sfruttamento in svariati modi ti puo permettere di arrivare all&#39;autosostentamento e sopratutto allo sviluppo scientifico del paese.<br>poi io sono dell&#39;opinione che il lavoro come lo concepiamo noi sia falsato e che l&#39;oggetto odierno dell&#39;economia sia che un gruppo di lavoratori scava una persona mentre un&#39;altra la riempie nuovamente.<br>non sembra strano che i paesi piu poveri al mondo siano sempre quelli che hanno risorse naturali energetiche?&#33;<br>e non mi venite a dire che gira col discorso di prima ghghggh <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1be743ebba6f400008eab01e29517bf7.gif" alt=":D">

BrightingEyes
05-10-2006, 16:15
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (compositore @ 5/10/2006, 16:54)</div><div id="quote" align="left">il paragone è perfetto, ma dimentichi una cosa: i contadini che sopravvivevano coltivando cavoli, a quel punto non avrebbero più bisogno di sopravvivere coltivando cavoli perchè anche loro usufruirebbero del cibo &quot;gratis&quot; - in pratica non sarebbero più schiavi del loro lavoro&#33;</div></div><br>Beh si è vero. Ma è un paragone un pò stirato per cercare di far capire il valore commerciale di un bene.<br>Stiamo parlando in pratica di un processo inflazionistico esplosivo. I cavoli a quel punto perderebbero di qualsiasi valore e molti contadini che vendendoli ci ricavavano anche la legna per scaldarci e i vestiti si troverebbero a mangiare solo cavoli (magari lo facevano anche prima) e a tentare di bruciarli nel camino convincendo la moglie a cucirne le foglie per farsi il mantello. Non mi pare il massimo <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/bfe5baa6e023a192b6df6da06b2e4127.gif" alt=":D">

05-10-2006, 16:23
bè ... vorr&agrave; dire che chi lavora nel settore elettrico, un domani forse si dovr&agrave; fare le scarpe di elettroni ... ma se ci pensi è il destino che tocca a tutti prima o poi, guarda le mie belle scarpe di musica contemporanea ... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/501b5c8160246509b677c936f70adb3a.gif" alt=":D">

BrightingEyes
05-10-2006, 17:20
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Tianos @ 5/10/2006, 17:04)</div><div id="quote" align="left">...poi io sono dell&#39;opinione che il lavoro come lo concepiamo noi sia falsato e che l&#39;oggetto odierno dell&#39;economia sia che un gruppo di lavoratori scava una persona mentre un&#39;altra la riempie nuovamente.<br>non sembra strano che i paesi piu poveri al mondo siano sempre quelli che hanno risorse naturali energetiche?&#33;</div></div><br>Credo che tu abbia centrato il problema di fondo della societ&agrave; industriale.<br>Nelle societ&agrave; agricole molte persone producono relativamente poca energia (sotto forma di cibo e combustibili) in grado di mantenere sè stessi e una piccola percentuale di persone che invece si dedicano ai servizi (governo, difesa, amministrazione, ecc.)<br>L&#39;evoluzione in societ&agrave; industriale è stato possibile per due fattori. Da una parte la scoperta di una fonte di energia che sembrava illimitata (carbone e poi petrolio). Dall&#39;altra l&#39;evoluzione delle tecnologie necessarie per sfruttarla.<br>A quel punto pochissime persone producevano l&#39;energia per far funzionare le industrie. La grande massa contadina è andata ad alimentare la richiesta di forza lavoro necessaria per le industrie, come ben sappiamo.<br>Questo processo, ormai si è capito, oltre ad essere in inesorabile declino nelle societ&agrave; più avanzate non riuscir&agrave; mai a permettere la crescita delle societ&agrave; arretrate che gi&agrave; ora hanno pressochè abbandonato la produzione agricola tradizionale creando enormi masse di &quot;parassiti sociali&quot;. (Senza nessun significato di disprezzo, è solo una constatazione su base economica).<br>Le prospettive di soluzione restano:<br>1) Una presa di coscienza generale con generosa condivisione delle risorse disponibili su base planetaria e un contemporaneo arresto della crescita demografica e delle iniziative industriali nel terzo mondo (... boh... qualcuno ci crede&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/44ff3477d6db47c7cdbfc810f0b9ff7a.gif" alt=":P"> )<br>2) Uno stato di frizione crescente fino alla conflagrazione in caso di grave crisi alimentare-energetica (e non mi pare bello).<br>3) Una poderosa riconversione dell&#39;economia. Dalla produzione energetica centralizzata con produzione di beni diffusa (ma in progressiva centralizzazione) a una produzione energetica diffusa, localizzata e rinnovabile che permetterebbe il ritorno a una societ&agrave; di tipo &quot;agricolo&quot;. Questo in parole povere vuol dire retribuire la produzione di energia e non più la produzione di beni (che è sempre più automatizzata).<br><br>La tua visione del contadino delle favelas sarebbe bella, ma temo irrealistica. Anzitutto nelle favelas non ci sono contadini in attivit&agrave;. L&#39;inurbanizzazione li ha estinti o quasi. Secondo la disponibilit&agrave; di energia senza le apparecchiature e la tecnologia per farle funzionare non serve. Tu gli dai la scatoletta e gli dici -tieni ci tiri fuori 10.000 Kwh all&#39;anno- e se non gli dai desalinizzatore e trivella e trattore la scateoletta te la tira in testa. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/5c287ee0756564b327aaeaec16e7f095.gif" alt=":D"><br><br>P.S. e poi scordi il fattore principale che manca... la terra&#33; Lo so che ce n&#39;è tanta libera, ma se speri che basti la scatoletta per convincere chi vive nelle favelas a emigrare nel mezzo del nulla mi sa sei più ottimista di quel che pensavo-.

Tianos
05-10-2006, 18:02
il mio concetto (non so come lo hai decifrato che a rileggere solo il trafiletto sembravo un malato terminale di afasia e agrafia ghghgh <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/d79fed13a90627bb01a7e876217de371.gif" alt=":D"> ) era piu che altro incentrato sul problema della centralizzazione dell&#39;energia....il mio intento era sopratutto sottolineare che normalmente chi e&#39; povero lo e&#39; perche sfruttato per le propie risorse (in modo che la sua economia non salga in modo che non saldano i prezzi alla fonte) una decentralizzazione ...sempre opinione mia permetterebbe a questi popoli finalmente di progredire tecnologicamente (basta guardare poi... stesso territorio diferentissimo avanzamento tecnologico= israele-paesi confinanti), sempre che poi non vengano schiacciati nuovamente per altre ragioni ....ma questo riporterebbe ad un tuo punto ossia esplosione demografica ,sfruttamento territorio ecc.<br>io piu vado avanti su questi argomenti (senza sentimentalismi alcuni si intende semplice logica) e mi sa che il destino inesorabile dell&#39;umanita&#39; sara la totale annichilazione ....a meno che come le cavallette non trovi poi il modo d&#39;andare a devastare altri pianeti.....infondo nella storia i piu grandi salti economici sono avvenuti durante le conquiste -scoperte di nuovi territori (america indie , colonie africane e indiane ecc.. ecc..)<br>

amicoD
09-10-2006, 13:56
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (BrightingEyes @ 5/10/2006, 18:20)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Tianos @ 5/10/2006, 17:04)</div><div id="quote" align="left">...poi io sono dell&#39;opinione che il lavoro come lo concepiamo noi sia falsato e che l&#39;oggetto odierno dell&#39;economia sia che un gruppo di lavoratori scava una persona mentre un&#39;altra la riempie nuovamente.<br>non sembra strano che i paesi piu poveri al mondo siano sempre quelli che hanno risorse naturali energetiche?&#33;</div></div><br>Credo che tu abbia centrato il problema di fondo della societ&agrave; industriale.<br>Nelle societ&agrave; agricole molte persone producono relativamente poca energia (sotto forma di cibo e combustibili) in grado di mantenere sè stessi e una piccola percentuale di persone che invece si dedicano ai servizi (governo, difesa, amministrazione, ecc.)<br>L&#39;evoluzione in societ&agrave; industriale è stato possibile per due fattori. Da una parte la scoperta di una fonte di energia che sembrava illimitata (carbone e poi petrolio). Dall&#39;altra l&#39;evoluzione delle tecnologie necessarie per sfruttarla.<br>A quel punto pochissime persone producevano l&#39;energia per far funzionare le industrie. La grande massa contadina è andata ad alimentare la richiesta di forza lavoro necessaria per le industrie, come ben sappiamo.<br>Questo processo, ormai si è capito, oltre ad essere in inesorabile declino nelle societ&agrave; più avanzate non riuscir&agrave; mai a permettere la crescita delle societ&agrave; arretrate che gi&agrave; ora hanno pressochè abbandonato la produzione agricola tradizionale creando enormi masse di &quot;parassiti sociali&quot;. (Senza nessun significato di disprezzo, è solo una constatazione su base economica).<br>Le prospettive di soluzione restano:<br>1) Una presa di coscienza generale con generosa condivisione delle risorse disponibili su base planetaria e un contemporaneo arresto della crescita demografica e delle iniziative industriali nel terzo mondo (... boh... qualcuno ci crede&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/22f60d32d2911c2bbd3ff1707526a360.gif" alt=":P"> )<br>2) Uno stato di frizione crescente fino alla conflagrazione in caso di grave crisi alimentare-energetica (e non mi pare bello).<br>3) Una poderosa riconversione dell&#39;economia. Dalla produzione energetica centralizzata con produzione di beni diffusa (ma in progressiva centralizzazione) a una produzione energetica diffusa, localizzata e rinnovabile che permetterebbe il ritorno a una societ&agrave; di tipo &quot;agricolo&quot;. Questo in parole povere vuol dire retribuire la produzione di energia e non più la produzione di beni (che è sempre più automatizzata).<br><br>La tua visione del contadino delle favelas sarebbe bella, ma temo irrealistica. Anzitutto nelle favelas non ci sono contadini in attivit&agrave;. L&#39;inurbanizzazione li ha estinti o quasi. Secondo la disponibilit&agrave; di energia senza le apparecchiature e la tecnologia per farle funzionare non serve. Tu gli dai la scatoletta e gli dici -tieni ci tiri fuori 10.000 Kwh all&#39;anno- e se non gli dai desalinizzatore e trivella e trattore la scateoletta te la tira in testa. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f116278ad58f25e78768cf8a6a56cd61.gif" alt=":D"><br><br>P.S. e poi scordi il fattore principale che manca... la terra&#33; Lo so che ce n&#39;è tanta libera, ma se speri che basti la scatoletta per convincere chi vive nelle favelas a emigrare nel mezzo del nulla mi sa sei più ottimista di quel che pensavo-.</div></div><br>ciao BE,<br><br>...in tutto il tuo discorso dimentichi un tema fondamentale... la fase seguente alla societ&agrave; industriale...<br>ci accingiamo a grandi falcate a compiere un gran passo... ma c&#39;è bisogno di nuove regole, quelle vecchie<br>accentuano i vecchi attriti sociali, permettendo a pochissimi di ricavare enormi guadagni attraverso un bene<br>comune... quale l&#39;EVOLUZIONE UMANA... nel caso specifico TECNOLOGICA...<br><br>Se ti fai un giretto in FIAT, la differenza che trovi dalla FIAT di qualche anno f&agrave; è proprio l&#39;assenza dell&#39;elemento<br>Umano dalla fabbrica... oggi intere fabbriche possono esser gestite da 2 persone... se ce ne sono di più è per non farli sentir soli quei 2... in tutte le grandi fabbriche sono anni che licenziano personale... aumentando la produzione... inoltre c&#39;è un freno sociale che rende un pò complicato licenziare... ma in realt&agrave; persino in Cina<br>India, le grandi fabbriche cominciano a far a meno di personale con tutto che sia a buon mercato... la ROBOTIZZAZIONE costa meno del più sfruttato e s****to dei lavoratori... un lavoro a ciclo continuo 24h non stop... non si pagano contributi e non ci saranno scioperi... ormai la competizione del mercato si basa molto su questo parametro... del resto il consumo energetico di una fabbrica ipermoderna è ormai bassissimo... non c&#39;è fabbrica<br>moderna che non funzioni ad aria compressa... un circuito sempre in pressione che fa muovere tutto consumando<br>una percentuale irrisoria di quanto si consumava 20anni fa... le grandi aziende potrebbero prodursi gia energia per proprio conto... non lo fanno per non imbarazzare il sistema... oltretutto le voci più dispendiose di una fabbrica di 20 anni fa erano: ENERGIA e PERSONALE... oggi sono voci di secondaria importanza... non fraintendermi io non sono affatto contro il progresso tecnologico e sono entusiasta della scommessa scentifica dell&#39;Umanit&agrave;, dico solo che le regole andrebbero perfezionate con le mutazioni Evolutive... oltretutto si creano dei forti scompensi generali...<br>se non c&#39;è lavoro non c&#39;è neanche possibilit&agrave; di comprare i beni di consumo che si producono... per non divagarmi troppo, dico che la free-energy diventerebbe la soluzione ideale... tutti avrebbero a disposizione tecnologia ed energia e potrebbero produrre e vendere quello che vogliono... o pensare esclusivamente alla propria sopravivvenza e tirar su famiglia... l&#39;assistenzialismo sar&agrave; ridotto al minimo... la robotizzazione fa passi da gigante anche in campo medico... in poche parole la nostra societ&agrave; si trasforma irreversibilmente in qualcos&#39;altro come qualcos&#39;altro era solo 20 anni fa... che sia irreversebile questo cambiamento è indubbio ... noi possiamo agevolarlo o intralciare i nostri stessi passi con il rischio di cadere... l&#39;UMANITA&#39; è un unica cosa... tutti dovrebbero campare nel modo più sereno possibile... ed avere la possibilit&agrave; di scambiar opinione in un Forum... come facciamo noi... ciaoamicod

BrightingEyes
09-10-2006, 17:12
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (amicoD @ 9/10/2006, 14:56)</div><div id="quote" align="left">le grandi aziende potrebbero prodursi gia energia per proprio conto... non lo fanno per non imbarazzare il sistema... oltretutto le voci più dispendiose di una fabbrica di 20 anni fa erano: ENERGIA e PERSONALE... oggi sono voci di secondaria importanza... non fraintendermi io non sono affatto contro il progresso tecnologico e sono entusiasta della scommessa scentifica dell&#39;Umanit&agrave;, dico solo che le regole andrebbero perfezionate con le mutazioni Evolutive... oltretutto si creano dei forti scompensi generali...<br>se non c&#39;è lavoro non c&#39;è neanche possibilit&agrave; di comprare i beni di consumo che si producono... per non divagarmi troppo, dico che la free-energy diventerebbe la soluzione ideale... tutti avrebbero a disposizione tecnologia ed energia e potrebbero produrre e vendere quello che vogliono... o pensare esclusivamente alla propria sopravivvenza e tirar su famiglia...</div></div><br>La grandi aziende si producono (spesso) energia da sole, in certi casi conviene. Quelle che non lo fanno non credo sia per non imbarazzare il sistema.<br>Energia e personale sono sempre voci primarie dei costi. Se si usa la robotizzazione è proprio per risparmiare sui costi personale.<br><br>Comunque hai intuito la direzione irreversibile della societ&agrave;. Sempre meno lavoro , pur in presenza di sempre più ricchezza (cioè energia).<br>Il problema in parole povere NON è produrre ricchezza, ma distribuirla, renderla cioè fruibile da tutti.<br>La soluzione più banale è quella massimalista classica, che boccheggia da anni ma pare non morire mai e periodicamente si ringalluzzisce. In pratica ridistribuire la ricchezza. Senza dilungarsi è una soluzione impossibile, può condurre a una sola soluzione, piuttosto violenta. Anche nei casi dove ha vinto si è dimostrata del tutto inefficace nel produrre ricchezza. E&#39; ottima per rendere tutti poveri uguali.. almeno tutti i sopravissuti.<br>La soluzione più efficace è stata la produzione industriale, dove una moltitudine di persone produceva per conto di pochissimi arricchendoli oltremisura, ma ottenendone in cambio una crescente distribuzione di reddito (cioè energia, ricordalo). E&#39; stata, a mio parere erroneamente, descrittivamente semplificata come sfruttamento del lavoro umano a vantaggio del capitale. In realt&agrave; lo sfruttamento vero era quello dell&#39;energia prodotta in modo centralizzato. E&#39; stata una soluzione efficace, ma ha prodotto un gigantesco accumulo di ricchezza nelle mani di relativamente pochi. Inoltre la crescita tecnologica ha reso possibile la produzione di beni con sempre minore coinvolgimento del lavoro umano. E&#39; una soluzione in veloce, irreversibile declino.<br><br>Premesso questo, si tratta di trovare una soluzione a questo problema. A mio parere la free-e non è affatto una soluzione. Se mi spieghi COME dovrebbe mettere a disposizione di tutti tecnologia e risorse non ti dilunghi affatto. La gran parte della popolazione mondiale gi&agrave; ora vive con consumi minimi di energia elettrica e non avrebbe comunque modo di sfruttarla. Forse sarò tardo ma non capisco proprio come l&#39;improvvisa disponibilit&agrave; di 5.000 Kwh al mese dovrebbe cambiare la vita di una famiglia delle ormai proverbiali favelas.<br>

amicoD
09-10-2006, 18:23
[ <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Il problema in parole povere NON è produrre ricchezza, ma distribuirla, renderla cioè fruibile da tutti.</div></div><br>ecco se l&#39;energia fosse libera e gratuita per tutti questo problema non sussiste...<br><br>l&#39;energia salda la catena alimentare ovunque essa sia interrotta... questo è il primo scalino e superato ciò<br><br>il resto dipende tutto dalle singole capacit&agrave; o da quello che ognuno vuole o ritiene giusto fare... io non credo che<br><br>dobbiamo pensare a come si possa distribuire la ricchezza... ma se l&#39;energia è gratis, diventa una ricchezza di base<br><br>per tutti e consegnerebbe dignit&agrave; ad ogni singolo Essere Umano...<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Se mi spieghi COME dovrebbe mettere a disposizione di tutti tecnologia e risorse non ti dilunghi affatto. La gran parte della popolazione mondiale gi&agrave; ora vive con consumi minimi di energia elettrica e non avrebbe comunque modo di sfruttarla.</div></div><br>tu vedi l&#39;energia solo sotto l&#39;aspetto elettrico... c&#39;è anche il petrolio, il gas ma sopratutto i costi aggiuntivi di ogni prodotto che la voce energia sempre in vivace ascesa ne condiziona il prezzo al mercato... non dico che saremmo tutti ricchi... dico che non ci sar&agrave; la povert&agrave; cronica quella difficile da risalire... con l&#39;energia libera ci sar&agrave; più spazio alle idee individuali... comunque la possibilit&agrave; a tutti di costruirsi qualcosa... sopravvivere sar&agrave; una vita più semplice e possibile per tantissima gente... ci sono dei villaggi Africani che un&#39;ente Olandese collegato all&#39;universit&agrave; ha montato delle biciclette che pedalando tirano su acqua... quei villaggi hanno trasformato il loro sistema societario<br>portano molti più prodotti agricoli al mercato reinvestono in migliorie sociali che li proteggono dai capricci della natura... in Africa c&#39;è un boom nelle comunicazioni si vendono milioni di schede telefoniche da 1€ e li usano solo per sms... un&#39;economia tenue e delicata che basterebbe un non nulla per soffocarla... ma se avessero energia gratis ti assicuro che non sarebbe cosi facile come ora, che al primo monzone tanta gente perde tutto, compresa la propria dignit&agrave;... ciaoamicod

BrightingEyes
09-10-2006, 20:33
Carissimo AmicoD.<br>Non divagare, per favore. La domanda è semplice. Sia il motore di Schietti, che le altre invenzioni free-e, nell&#39;improbabile ipotesi funzionassero, vengono spacciate come produttrici di energia sotto forma di energia elettrica.<br>Ammettiamo che così sia, per quale diamine di motivo un povero delle favelas dovrebbe sentirsi sollevato dal fatto di poter disporre di 5000 Kwh al mese?<br>

amicoD
10-10-2006, 07:20
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (BrightingEyes @ 9/10/2006, 21:33)</div><div id="quote" align="left">Carissimo AmicoD.<br>Non divagare, per favore. La domanda è semplice. Sia il motore di Schietti, che le altre invenzioni free-e, nell&#39;improbabile ipotesi funzionassero, vengono spacciate come produttrici di energia sotto forma di energia elettrica.<br>Ammettiamo che così sia, per quale diamine di motivo un povero delle favelas dovrebbe sentirsi sollevato dal fatto di poter disporre di 5000 Kwh al mese?</div></div><br>... non per me, secondo me il sistema energetico del futuro è l&#39;aria compressa... solo una piccola percentuale<br><br>verr&agrave; trasformata in elettricit&agrave;... si faranno motori che &#39;respirano&#39; utili per ogni situazione... transporto, energia<br><br>domestica ed energia industriale, agricoltura, allevamento.... una nuova concezione di macchine da lavoro e da<br><br>trasporto dal costo irrisorio presto si affacceranno alla ribalta... lavoreranno per noi migliorando la vita di tutti...<br><br>si voler&agrave; senza dover andare all&#39;aeroporto e le macchine che assomiglieranno a dischi volanti costeranno<br><br>pochissimo visto che sfruttano una tecnologia molto semplice da realizzabile perfino con il &#39;fai da te&#39;...<br><br>la facilit&agrave; di spostamento per tutti, anche per grandi distanze, e la free-e per tutti, presumo far&agrave; desistere le<br><br>formazioni di favellas o di situazioni di degrado urbanistico spontanee... visto che sono solo conseguenza di<br><br>esigenze che cambieranno radicalmente con l&#39;apporto di una nuova tecnologia... le macchine ci sostitueranno<br><br>nel lavoro pesante e tutti potranno beneficiare di ciò... almeno nei minimi termini da salvaguardare la di ognuno<br><br>dignit&agrave; di Essere Umano... la carta dei &#39;diritti Umani&#39; verra riscritta e finalmente rispettata... ciaoamicod

BrightingEyes
10-10-2006, 09:30
Si, sono anch&#39;io un ottimista. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f0f6439e0aff5954a9ce438844d8b4f9.gif" alt=":D">

amicoD
10-10-2006, 11:07
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (BrightingEyes @ 10/10/2006, 10:30)</div><div id="quote" align="left">Si, sono anch&#39;io un ottimista. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/63f3ca19411e5fa2e108a1117e3b83df.gif" alt=":D"></div></div><br>... non sembra, ma sono molto realista... capire come funziona la gravit&agrave; ci porter&agrave; inevitabilmente a delle<br><br>clamorose variazioni nel pensiero e nel costume... è un elemento fondamentale che incide in ogni istante<br><br>della vita di tutto e di tutti, almeno qui in terra.... ora può darsi che io abbia torto... ma perchè chiudere la &#39;caccia&#39;<br><br>ad un elemento tanto importante per tutti....&#33;? i concetti che si studiano nelle aule di fisica sono spesso<br><br>contraddittori, e difficilissimi da assimilare... per poi nell&#39;ultimo paragrafo trovar scritto che la &#39;legge&#39;<br><br>in determinate sedi produce eccezioni... senza però togliere l&#39;universalit&agrave; alla tesi stessa, che depista la ricerca<br><br>di ogni singolo &#39;filosofo&#39;... veniamo al mondo e ci troviamo al cospetto della comunit&agrave; scentifica custode<br><br>dell&#39; intera memoria scentifica Umana, che ci dice che la forza di gravit&agrave; non è un mistero ed è in &#39;nostro&#39;<br><br>possesso, l&#39;unica cosa che devi fare per saperne di più è studiarla... beh&#33; io l&#39;ho studiata a fondo... e dopo<br><br>che ho letto l&#39;ultimo paragrafo, quello dell&#39;incertezza, mi sono messo a cercarla... e credo di esserci riuscito e di aver<br><br>finalmente svelato il mistero della gravit&agrave;... dico inoltre che ci abbiamo messo tanto a capirlo a causa della<br><br>blindatura posta dalla comunit&agrave; scentifica all&#39;argomento stesso... &#39;&#39;segnalando goffamente&#39;&#39; la forza di<br><br>gravit&agrave; come &#39;fenomeno a noi conosciuto&#39;...<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Si, sono anch&#39;io un ottimista. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/63f3ca19411e5fa2e108a1117e3b83df.gif" alt=":D"></div></div><br>ciaoamicod<br><br><br><br><br><br><br><br>

10-10-2006, 12:28
waw, te sì che stai bene,amicod,<br><br>hai studiato a fondo la gravit&agrave;?<br><br>dove, nel rotor?<br><br>hai controllato come se comportano i vortici de fumo?<br><br>beh, aho, scherzo...<br><br><br>però, beh però,<br>qualcosa che ad un fine umorista involontario come te,<br>può forse sfuggire..<br><br>trovo qualcosa di sbagliato, nella pedagogia, nella trasmissione del sapere...<br><br>non è forse meglio iniziare da subito dai risultati ultimi, per poi ripercorrere la strada che generazioni precedenti hanno dovuto compiere per arrivarci?<br><br>domanda da gatto de strada autodidatta che son io...<br>

BrightingEyes
10-10-2006, 14:24
Se la discussione diventa un perpetuum due io vi saluto. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e862af6352e0aea2d325c02b2b820f3a.gif" alt=":D"><br><br>Ciao.

amicoD
10-10-2006, 15:54
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (BrightingEyes @ 10/10/2006, 15:24)</div><div id="quote" align="left">Se la discussione diventa un perpetuum due io vi saluto. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e2047e62c38d9b94a00aa75735218716.gif" alt=":D"><br><br>Ciao.</div></div><br>...sarebbe perpetuum tre, visto che nella sezione Free-energy c&#39;è un nuovo perpetuum mobile che<br><br>dimostra in un filmato come il moto perpetuo non è ne un tabù ne un paradosso...<br><br>x Rab, non riesco a capire la tua domanda... puoi rifarla con altre parole..? ciaoamicod

odisseo
10-10-2006, 18:02
ti ha invitato, a modo suo a non ricominciare pure qu&agrave;<br><br>Odisseo

10-10-2006, 19:42
Aggiornamento.<br>Discesa inarrestabile del prezzo: superato il meno 27&#37; dai massimi di ca. 1 mese e 1/2 f&agrave;.<br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/8ed7e5c1987e4b57912e0d31f11ae6b7.jpg" alt="image"><br><br><br><br><br>Chi segnala il primo cents di riduzione alla pompa, vince il calendario invernale della Bellucci &#33;&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/bd9a92027e8a270622da2cd95439fd8f.gif" alt=":P"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/7e796a7bf0db1d14799776882f089647.gif" alt=":D"><br><br><br><br><br>wpower

Tianos
10-10-2006, 21:03
non solo ....vedrai dopo novembre (elezioni di midterm di bush) come risale il greggio (dato che e&#39; stato abbassato artificiosamente dalla goldam sachs con la vendita del 3&#37; delel azioni del mondo sul petrolii) e come i giornali rigrideranno e alle pompe avremo un nuovo aumento ...senza neppure che ci sia stato il tempo di riassettare i prezzi in ribasso.

10-10-2006, 21:39
..e fortuna che c&#39;è la sinistra al governo <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/816a785e7b8602c7610aca323bc02072.gif" alt=":ph34r:"> Sono proprio tutti euguali..bh&agrave;a...<br>In teorica, molto teorica dovremmo esserne anche contenti di questa situazione di prezzi petroliferi: maggiori entrate delle accise=migliori servizi per il cittadino <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/d7e20446e6276c66cdefa664fcfe93d0.gif" alt=":D"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/d7e20446e6276c66cdefa664fcfe93d0.gif" alt=":D">

amicoD
11-10-2006, 08:42
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (wpower @ 10/10/2006, 22:39)</div><div id="quote" align="left">..e fortuna che c&#39;è la sinistra al governo <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e12c65a4b0c0e723ad3de77bdd97a0fc.gif" alt=":ph34r:"> Sono proprio tutti euguali..bh&agrave;a...<br>In teorica, molto teorica dovremmo esserne anche contenti di questa situazione di prezzi petroliferi: maggiori entrate delle accise=migliori servizi per il cittadino <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f786a1bd09e8bdf9441b0bc948f69dbb.gif" alt=":D"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f786a1bd09e8bdf9441b0bc948f69dbb.gif" alt=":D"></div></div><br>...in realt&agrave; un abbassamento del prezzo in alcune pompe si registra... dopo molti giorni che è stato abbassato<br>alla fonte... ma siamo molto lontani dalle percentuali del taglio che c&#39;è stato sul greggio a barile...<br><br>ciaoamicod

odisseo
11-10-2006, 18:24
Per la cronaca, alla pompa &quot;esso&quot; di fronte a casa mia<br>3 settimane f&agrave;: 1,355<br>oggi : 1,201<br><br>Odisseo<br>