PDA

Visualizza la versione completa : calcolare forza del vento sui pannelli



alby62
20-09-2006, 11:28
Qualcuno sa come calcolare la forza del vento che agisce sui pannelli ? .<br><br>Io mi sto scervellando e sono arrivato a questo :<br><br>La forza del vento è data dalla sua velocit&agrave;, moltiplicata dal peso dell&#39;aria ,che si schianta sulla superfice dei pannelli . questo vale per la primabancata , ma la seconda sicuramente sar&agrave; + riparata .<br><br>esempio vento a 72 km/ h = 20 m/sec * 1.28 Kg/m3 di aria * 16 m2 = 409 kg/sec sulla prima bancata<br><br>I pannelli sono posizionati da 30 a 45 ° per cui il flusso del vento viene deviato , anche la forza sar&agrave; sicuramente di - non credete ? ma di quanto chi lo s&agrave;?<br><br>Si accettano consigli o discussioni .<br><br>Grazie a tutti <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/d98354b9087ccda90b9e11573fe673c0.gif" alt=":woot:">

meno
20-09-2006, 15:35
Per le costruzioni in zone sismiche, c&#39;é un &#39;apposita norma che disciplina l&#39;azione del vento.<br>Poché tale norma é applicabile anche ai tabelloni pubblicitari, penso si possa applicare anche ai pannelli.<br>Tale norma divide l&#39;Italia anzitutto in 9 zone di ventosit&agrave; , per ognuna delle quali stabilisce una velocit&agrave; di riferimento che varia da 25 a 31 m/sec ; l&#39;azione poi varia anche in funzione di parecchi paremetri fra cui altezza del sito, distanza dal mare, topografia zona circostante ecc.<br>Il Decreto é il D.M. 14/09/2005 pubblicato sulla G.U. del 23/09/2005, facilmente reperibile in rete.<br>Comunque anche in rete si possono trovare dei programmini per il calcolo dell&#39;azione del vento<br>meno

alby62
20-09-2006, 17:26
grazuie infinitamente meno . ciao . <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/2e113ee05d124365079a17a9895c82f3.gif" alt=":)">

21-09-2006, 12:06
Esiste una normativa specifica che disciplina il calcolo delle azioni del vento sulle strutture. Per quanto concerne l'azione statica (<i>pressione cinetica</i>) la penisola è suddivisa in 5 aree (<i>A,B,C,D ed E</i>) a loro volta suddivive ulteriormente in base a quota e distanza dalla costa (<i>fascia costiera,sub costiera, entroterra ecc.</i>). Ne deriva un pressione cinetica di calcolo variabile da 600 N/mq a 1200 N/mq (<i>q20</i>). La spinta cinetica risultante è influenzata dalla forma geometrica dell'installazione (la norma prevede coefficienti correttivi in funzione della forma e dell'inclinazione detti coefficienti di forma <i>c</i>). Per un generatore fotovoltaico appoggiato su una terrazza (<i>inclinazioni quindi inferiori ai 35°, c=0,8</i>), si può considerare per il lato sopravvento una spinta uniforme pari a 0,80x0,75xq20 N/mq. Se ci sono più file di moduli l'azione della seconda fila viene considerata ridotta del 25&#37;. (<i>N.B. l'azione del vento viene considerata orizzontale per cui devi scomporre le risultanti</i>).<br>Il calcolo degli effetti dinamici è un poco più complesso ma riguarda la struttura di sostegno dei pannelli e non il loro scivolamento o ribaltamento. Questa azione è normalmente messa in conto dal fornitore della struttura.<br>Spero di aver fornito utili indicazioni. Se hai altri dubbi chiedi pure.<br>Saluti, superstrike.

alby62
21-09-2006, 18:10
Grazie anche a te super strike , come suggeritomi da meno ho trovato in internet presso<br><br><a href="http://www.ramsete.com7dispenseArch01/stegher133243.htm" target="_blank">www.ramsete.com7dispenseArch01/stegher133243.htm</a><br><br> un esempio di come calcolare il vento su un edifico standard , infatti era quasi come pensavo peso dell&#39;aria moltiplicato la velocit&agrave; m/sec ma al quadrato diviso 2 moltiplicato l&#39;area dell&#39;edificio esposta al vento , manca il fattore CX ma forse per gli edifici sono pari a 1 ? .<br><br>Io risiedo a nord di milano e sud di varese sai indicarmi dove posso trovare tabelle per la velocit&agrave; massima di questa contea e il coefficiente Cx di pannelli posti a 45 ° ( il vento forte lo abbiamo di solito a marzo aprile e settembre ottobre , per cui l&#39;angolazione dei pannelli sar&agrave; pressochè quella .<br><br>Dai conti che ho eseguito senza sapere nulla ho ricavato una pressione di 2400 Nm per vento a 72 km/h coefficiente Cx pari a 1 sulla prima fila di pannelli ma vedo che sono stato troppo abbondante , poi ipotizzerei per star sicuro un 80 &#37; sulla seconda , 70&#37; sulla terza , 63&#37; sulla quarta , 56&#37; sulla quinta e poi -5&#37; sulle altre pensi che possa andare bene ?<br>GRAZIE TANTE <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/fcf7696f269cae45e12247e0b5645d19.gif" alt=":woot:"><br>

22-09-2006, 13:05
Scusa se non ti dò una risposta completa ma sono incasinato e non faccio in tempo.<br>Il coefficiente &#39;c&#39; per angoli maggiori di 35° può assumersi pari a 1,2.<br>Ti allego la tabella con le pressioni cinetiche relative alla nostra nazione.<br>Lunedì se riesco cerco di essere più chiaro.<br><br><a href="http://img179.imageshack.us/my.php?image=prescinqf6.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/4302f22f1d891e03571ffcab8fe2b0bf.jpg" alt="image"></a><br>Saluti, superstrike.

alby62
23-09-2006, 14:59
gRAZIE infinite, ricavo dalla tabella che sono in A - di 300 mtl s l m per cui zona 1 600 N/mq , con i miei conti ero fuori di bestia 4 volte tanto però mi terrò con un carico da 1200n/mq , visto che il clima cambia così radicalmente , non vorrei che succedesse un uragano e ......ciao pannelli ......e soprattutto Capannone .<br><br>Grazie <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/7b7bd3b905daca68ed66e7ea96972152.gif" alt=":)"><br><br><span class="edit">Edited by alby62 - 26/9/2006, 21:51</span>

mastrobru
26-09-2006, 11:20
Vorrei chiarirmi un dubbio: la mia struttura di sostegno (una specie di piramide) in terrazza al secondo piano posta da terra 260 cm alla sommit&agrave; e a 50 cm alla base(in allegato) è fatta per supportare 12 pannelli FV (6 su due file in alto e al centro) e 4 termici (in basso). La mia è zona B a 300 metri sul mare. Inizialmente avevo previsto 2 cm di aria tra un pannello e l&#39;altro, tutto il lato dx e sx aperti e copertura posteriore fatta con pannelli in policarbonato alveolare (per eliminare l&#39;effetto vela). Se unisco i pannelli FV eliminando di fatto i 2 cm tra loro vado a caricare di troppo al vento i 16 metri quadri di pannellatura FV ? Ciao, Bruno &#33;&#33;&#33;<br><br>N.B. La struttura è costituita da scatolato 5x5cm da 2mm interamente saldata.<br><br><a href="http://img174.imageshack.us/my.php?image=strutturafvoe2.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ec226894c948ef3abd8e63a4dc013f96.jpg" alt="image"></a>

26-09-2006, 11:44
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Vorrei chiarirmi un dubbio: la mia struttura di sostegno (una specie di piramide) in terrazza al secondo piano posta da terra 260 cm alla sommit&agrave; e a 50 cm alla base(in allegato) è fatta per supportare 12 pannelli FV (6 su due file in alto e al centro) e 4 termici (in basso). La mia è zona B a 300 metri sul mare. Inizialmente avevo previsto 2 cm di aria tra un pannello e l&#39;altro, tutto il lato dx e sx aperti e copertura posteriore fatta con pannelli in policarbonato alveolare (per eliminare l&#39;effetto vela). Se unisco i pannelli FV eliminando di fatto i 2 cm tra loro vado a caricare di troppo al vento i 16 metri quadri di pannellatura FV ? Ciao, Bruno &#33;&#33;&#33;<br><br>N.B. La struttura è costituita da scatolato 5x5cm da 2mm interamente saldata.</div></div><br>Fammi capire.<br>La tua preoccupazione è riferita alla resistenza meccanica della struttura di sostegno in scatolare o ai fenomeni di scivolamento-ribaltamento della stessa, rispetto al piano d&#39;appoggio (terrazza)?<br>Saluti, superstrike.

mastrobru
26-09-2006, 12:06
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (superstrike @ 26/9/2006, 12:44)</div><div id="quote" align="left">Fammi capire.<br>La tua preoccupazione è riferita alla resistenza meccanica della struttura di sostegno in scatolare o ai fenomeni di scivolamento-ribaltamento della stessa, rispetto al piano d&#39;appoggio (terrazza)?<br>Saluti, superstrike.</div></div><br>No, la struttura a mio parere è abbondantemente robusta e resistente (310 Kg di ferro impiegati e ben saldati). Il dubbio non è neppure lo scivolamento (difficile dato il peso complessivo considerando che sopra vi gravano 204 Kg di pannelli FV e 100 Kg di pannelli termici lungo 520cm di asse a 30°) ma il ribaltamento<br>Per attenuare la presa del vento abbiamo<br>1) pannellato il retro con policarbonato (inclinato a 62° per evitare che la tramontana o il maestrale incidessero direttamente sul retro dei pannelli FV con l&#39;effetto vela)<br>2) alzato tutta la struttura da terra di 50 cm in modo che il vento abbia vie di fuga davanti, sul retro e lateralmente (tutto aperto). Che ne pensi ? Ciao, Bruno &#33;&#33;&#33;

26-09-2006, 12:57
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">No, la struttura a mio parere è abbondantemente robusta e resistente (310 Kg di ferro impiegati e ben saldati). Il dubbio non è neppure lo scivolamento (difficile dato il peso complessivo considerando che sopra vi gravano 204 Kg di pannelli FV e 100 Kg di pannelli termici lungo 520cm di asse a 30°) ma il ribaltamento</div></div><br>Non ho ben capito quale lato della struttura è investito dai venti dominanti (quello posteriore???)<br>Se il lato investito è quello posteriore, il posizionamento dei pannelli di policarbonato, contrasta certamente la formazione di una componente verticale <i>(verso l'alto)</i> della spinta del vento. Detto questo, lasciare aperta un'area inferiore, a mio avviso, può essere disdicevole in quanto inficia in parte l'accorgimento utilizzato.<br>Devi calcolarti il momento ribaltante a partire dalla componente orizzontale della spinta del vento (Spinta x 1/2 dell'altezza della struttura) e poi confrontarlo con il momento stabilizzante (quì devi calcolarti la posizione del baricentro e quindi moltiplicare la distanza dello stesso dal punto di rotazione per il peso della struttura).<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Il dubbio non è neppure lo scivolamento (difficile dato il peso complessivo considerando che sopra vi gravano 204 Kg di pannelli FV e 100 Kg di pannelli termici lungo 520cm di asse a 30°)</div></div><br>quanto allo scivolamento, da tecnico, ho l'abitudine di calcolare prima di dissipare qualsiasi dubbio (<i>Io risiedo a Cagliari e se avessi avuto una struttura come la tua sul terrazzo, avrei senz'altro zavorrato adeguatamente il tutto per rendere il baricentro della struttura il più basso possibile, specialmente se il terrazzo in questione e piastrellato</i>).<br>Spero di essere stato di aiuto, superstrike.<br><br><span class="edit">Edited by superstrike - 26/9/2006, 17:39</span>

mastrobru
26-09-2006, 16:48
[QUOTE=superstrike,26/9/2006, 13:57]<br>Devi calcolarti il momento ribaltante a partire dalla componente orizzontale della spinta del vento (Spinta x 1/2 dell'altezza della struttura) e poi confrontarlo con il momento stabilizzante (quì devi calcolarti la posizione del baricentro e quindi moltiplicare la distanza dello stesso dal punto di rotazione per il peso della struttura).<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">risiedo a Cagliari e se avessi avuto una struttura come la tua sul terrazzo, avrei senz'altro zavorrato adeguatamente il tutto per rendere il baricentro della struttura il più basso possibile, specialmente se il terrazzo in questione e piastrellato).<br>Spero di essere stato di aiuto, superstrike.</div></div><br>Si la parte dominante è quella posteriore.<br><br>Approfitto della tua competenza. Puoi chiarirmi meglio come calcolare momento ribaltante e stabilizzante con formule alla mano ?<br>In pratica la struttura è ancorata alla base a 30 cm di altezza e per 3/4 del perimetro al cordolo di cinta su 14 punti con staffe e ho la possibilit&agrave; di usare i 2 boiler del termico (250 kg l&#39;uno) come zavorre: mi dici come calcolare il punto migliore da ancorare ? Ciao, Bruno &#33;&#33;&#33;<br><br>Retro : <a href="http://img242.imageshack.us/my.php?image=immagine038yo5.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/97ee5e6d714f056001cc34b8d12eb87c.jpg" alt="image"></a><br><br>Laterale: <a href="http://img111.imageshack.us/my.php?image=immagine042iz8.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9b70fd4a1760b4e9084d62761f839668.jpg" alt="image"></a><br><br>Semifrontale: <a href="http://img111.imageshack.us/my.php?image=immagine044lb5.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/27fdf38a65750ae77e63ca1793315798.jpg" alt="image"></a>

27-09-2006, 11:08
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Approfitto della tua competenza. Puoi chiarirmi meglio come calcolare momento ribaltante e stabilizzante con formule alla mano ?</div></div><br>Mastrobru, se continui così dovrò emetterti una parcella&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/febd3e7ea15520eee09503d374827351.gif" alt=":lol:"> Ovviamente sto scherzando&#33;<br>Innanzi tutto, complimenti per l&#39;impianto.<br>Prima devo porti alcune domande:<br>- I moduli sono orientati a sud pieno?<br>- I venti dominanti sono Tramontana e Maestrale?<br>- I piedi d&#39;appoggio della struttura sono semplicemente appoggiati al pavimento o sono vincolati con zanche o tasselli?<br>- I piedi (se non sono vincolati), appoggiano direttamente (metallo su piastrella) o hai interposto un appoggio di neoprene, tela gommata o guaina impermeabilizzante ecc...?<br>- I boiler del termico attualmente gravano su una struttura indipendente?<br><a href="http://img227.imageshack.us/my.php?image=rosvent2qk3.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/29574391b69c91f940d51a3e2c86c6ec.jpg" alt="image"></a><br>In generale, se l&#39;orientamento è sud pieno e i venti dominanti nella tua zona, sono Tramontana e Maestrale devi considerare che se il vento di Tramontana investe in pieno i pannelli in policarbonato, quello di maestrale fa presa anche sul retro dei moduli fotovoltaici entrando di traverso (dalle foto non si capisce se ci sono attorno, edifici più alti che schermano il vento in qualche maniera).<br>Per quanto riguarda le formule ti ho confezionato uno schema che più semplice non si può. Il risultato ottenuto con questo calcolo è a vantaggio della sicurezza.<br><a href="http://img139.imageshack.us/my.php?image=ribaltamas2.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/98be1c3fa4976db510f1df405968b460.jpg" alt="image"></a><br>Fammi sapere se ti è tutto chiaro. Ciao, superstrike.

mastrobru
27-09-2006, 13:02
Innanzitutto ti ringrazio per la disponibilit&agrave; e cortesia &#33;&#33;&#33; Per la parcella possiamo trovare sempre un accordo <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/5427c6fc4798123c29ffb92aa916ab88.gif" alt=";)"><br>Nel pomeriggio provvedo a risponderti più dettagliatamente: vorrei sfruttare la tua competenza per il semplice fatto che la struttura è ancora in costruzione e quindi faccio in tempo ad adottare qualche accorgimento. Devo ammettere che la stessa è frutto più dell&#39;esperienza del fabbro e di qualche consiglio datomi che di un calcolo teorico serio. Grazie ancora, Bruno &#33;&#33;&#33;

mastrobru
27-09-2006, 17:11
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (superstrike @ 27/9/2006, 12:08)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Approfitto della tua competenza. Puoi chiarirmi meglio come calcolare momento ribaltante e stabilizzante con formule alla mano ?</div></div><br>Mastrobru, se continui così dovrò emetterti una parcella&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/17347e6500ccfab8de56445217d5d3bf.gif" alt=":lol:"> Ovviamente sto scherzando&#33;<br>Innanzi tutto, complimenti per l&#39;impianto.<br>Prima devo porti alcune domande:<br>- I moduli sono orientati a sud pieno?<br>- I venti dominanti sono Tramontana e Maestrale?<br>- I piedi d&#39;appoggio della struttura sono semplicemente appoggiati al pavimento o sono vincolati con zanche o tasselli?<br>- I piedi (se non sono vincolati), appoggiano direttamente (metallo su piastrella) o hai interposto un appoggio di neoprene, tela gommata o guaina impermeabilizzante ecc...?<br>- I boiler del termico attualmente gravano su una struttura indipendente?<br><a href="http://img227.imageshack.us/my.php?image=rosvent2qk3.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/b346ba5ff3f288bdeb369246afbfbe25.jpg" alt="image"></a><br>In generale, se l&#39;orientamento è sud pieno e i venti dominanti nella tua zona, sono Tramontana e Maestrale devi considerare che se il vento di Tramontana investe in pieno i pannelli in policarbonato, quello di maestrale fa presa anche sul retro dei moduli fotovoltaici entrando di traverso (dalle foto non si capisce se ci sono attorno, edifici più alti che schermano il vento in qualche maniera).<br>Per quanto riguarda le formule ti ho confezionato uno schema che più semplice non si può. Il risultato ottenuto con questo calcolo è a vantaggio della sicurezza.<br><a href="http://img139.imageshack.us/my.php?image=ribaltamas2.jpg" target="_blank"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/5d8d27844759757c6365d3a04e0fe55b.jpg" alt="image"></a><br>Fammi sapere se ti è tutto chiaro. Ciao, superstrike.</div></div><br>Premessa: i moduli FV sono in questo momento stati rimossi perchè la struttura è in corso d&#39;opera.<br><br>- I moduli sono orientati a sud pieno?<br>Si<br><br> I venti dominanti sono Tramontana e Maestrale?<br>Anche lo scirocco non scherza ma la prevalenza è sicuramente la tramontana<br><br>- I piedi d&#39;appoggio della struttura sono semplicemente appoggiati al pavimento o sono vincolati con zanche o tasselli?<br>Si sono solo poggiati su guaina impermeabilizzante ma non al pavimento (piastrellato) ma lungo tutto il cordolo di cinta in cemento armato (tranne due laterali); ciò che è fissato è il quadrilatero portante alla base (profilato 50x50) a 30cm di altezza su14 punti con barra filettante da 10 alla ringhiera perimetrale per 3/4 che è a sua volta annegata abbondantemente nel cordolo lungo tutto il perimetro e molto oltre come corpo unico (il fabbro è lo stesso che ha precedentemente fissato la ringhiera). Solo un lato (quello della foto laterale) è libero<br><br>- I boiler del termico attualmente gravano su una struttura indipendente?<br>Si hanno una loro struttura indipendente e con il fabbro avevamo deciso inizialmente di usarli come zavorra per non appesantire ulteriormente con altri pesi: questo collegando con un tubolare 50x50 i due laterali (dx e sx) facendolo passare per le 4 basi posteriori dei boiler (a 30 cm di altezza dal pavimento) e al pilastro di sostegno centrale. In questo modo due zavorre da 250Kg l&#39;una si distribuiscono ai lati ed al centro contemporaneamente (dalla figura che mi hai fatto dovrebbe passare per il baricentro del tutto).<br><br>A Ovest a 4mt dalla struttura c&#39;è un mio muro alto 2mt. A est c&#39;è una struttura piramidale alta 1,8mt e si vede nella seconda foto. A nord e sud è tutto libero.<br><br>Secondo il tuo schema mi trovo i seguenti dati approssimativi per la tramontana:<br><br>Spinta Risultante = 800 x 15 = 12000<br>Peso proprio = 300 + 204 + 100 + 250 + 250 = 1104<br>Distanza baricentro - P.to rotazione = 275<br>Momento ribaltante = 12000 * 150 = 1800000<br>Momento stabilizzante = 1104 * 275 = 303600<br>C&#39;è un rapporto di forze 6:1 circa a sfavore. Mi devo seriamente preoccupare o ho sbagliato qualcosa ????<br><br>Ancora grazie, Bruno.<br><br><span class="edit">Edited by mastrobru - 27/9/2006, 20:13</span>

28-09-2006, 11:18
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Secondo il tuo schema mi trovo i seguenti dati approssimativi per la tramontana:<br><br>Spinta Risultante = 800 x 15 = 12000<br>Peso proprio = 300 + 204 + 100 + 250 + 250 = 1104<br>Distanza baricentro - P.to rotazione = 275<br>Momento ribaltante = 12000 * 150 = 1800000<br>Momento stabilizzante = 1104 * 275 = 303600<br>C'è un rapporto di forze 6:1 circa a sfavore. Mi devo seriamente preoccupare o ho sbagliato qualcosa ????</div></div><br>Bruno, non ti preoccupare <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/599832bc42cc4c568ee9ffe5c3878fd1.gif" alt=":)"> .<br>Non hai utilizzato le stesse unit&agrave; di misura per tutte le grandezze in gioco.<br><br>Spinta Risultante = 800 x 15 = 12000 kN ovvero circa 1200 kg peso (1kg peso = 9,81....x kN)<br>Peso proprio = 300 + 204 + 100 + 250 + 250 = 1104 kg -> 10830 kN (accelerazione di gravit&agrave; g= 9.81...)<br>Distanza baricentro - P.to rotazione = 275 cm<br>Momento ribaltante = 12000 * 150 = <b>1800000 kNcm</b><br>Momento stabilizzante = 10830 * 275 = <b>2978250 kNcm</b><br><b><u>Rapporto Ms/Mr >1 la configurazione appare stabile </u> </b> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/893a3c80d8759de0906ae44b8bb15125.gif" alt=":D"><br>Per questo, in principio, ti dicevo di verificare lo scorrimento perchè poteva essere più probabile vista la superficie esposta. Comunque se come dici, hai realizzato degli ancoraggi ad elementi resistenti della struttura, a occhio non dovrebbero esserci problemi.<br>Spero di averti sollevato dalle preoccupazioni in merito.<br>Una domanda.<br>Visto l'impegno anche finanziario che hai sostenuto, perche non hai fatto realizzare la struttura con profili scatolati <i>zincati</i> (dalla foto sembra che non lo siano)?<br>Ti faccio questa domanda visto che l'impianto dovr&agrave; restare esposto alle intemperie e durare quantomeno i 20 anni previsti dal C.E..<br>La manutenzione della struttura potrebbe diventare una vera 'rottura' aggiuntiva.<br>Ciao, superstrike.

mastrobru
28-09-2006, 12:18
Premessa: se capiti dalle mie parti (Puglia) ti sei assicurato una megapantagruelica mangiata di orecchiette e cime di rape, friselle, panzerotti accompagnati da olio e vino buono offerta dal sottoscritto &#33;&#33;&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/102fe0e3f60afe8ce9c02f293492b879.gif" alt=":P"><br><br>Io abito in un condominio con terrazzo di mia propriet&agrave; e mi sono dovuto attenere al decoro della struttura utilizzando materiali e colori gi&agrave; impiegati per ringhiere e disimpegni vari. Il fatto che avanti e dietro sia aperta sul basso (giustamente disdicievole) è dovuto esclusivamente a necessit&agrave; di passaggio per manutenzioni varie future non avendo altri punti da cui accedere ma sto studiando qualcosa che anche da li attenui il vento (spoiler).<br><br>Una curiosit&agrave;: il calcolo da te fatto presuppone che la struttura non si ribalti (poichè ben bilanciata) indipententemente dai punti di ancoraggio fissi ? Mi spiego meglio se non fissassi lungo 3/4 del perimentro la base non cambierebbe nulla ai fini del ribaltamento (ovviamente scivolamento a parte) poichè la struttura è stabile di per se ? Te lo chiedo poichè ad un certo punto ho pensato di tassellare i due piedi laterali e i tre centrali (gli unici che insistono sul piastrellato che vedi dalla seconda foto) a terra ma forerei il massetto e la guaina e vorrei evitare per problemi di umidit&agrave; futuri, lasciando l&#39;ancoraggio ai 14 punti esistenti.<br><br>Spero di non aver ancora approfittato troppo, ciao Bruno &#33;&#33;&#33;

28-09-2006, 13:15
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Una curiosit&agrave;: il calcolo da te fatto presuppone che la struttura non si ribalti (poichè ben bilanciata) indipententemente dai punti di ancoraggio fissi ? Mi spiego meglio se non fissassi lungo 3/4 del perimentro la base non cambierebbe nulla ai fini del ribaltamento (ovviamente scivolamento a parte) poichè la struttura è stabile di per se ?</div></div><br>Premesso che <u>il calcolo è relativo all'azione del vento di tramontana</u>, la pannellatura in policarbonato fa in modo che la componente di azione vericale sia diretta verso il basso (e quindi stabilizzante perchè tende a schiacciare la struttura) e non verso l'alto (tenderebbe a sollevarla). Con queste condizioni e con le azioni in gioco, la struttura non si ribalta ma potrebbe venire spinta e subire un scivolamento in avanti. Per verificare lo scivolamento, partendo dai coefficienti di attrito radente degli appoggi e dal carico che grava su ciascuno di essi, si determina la resistenza allo scivolamento che offre la struttura. Se poi ci sono degli ancoraggi meccanici, vanno messi in conto anche questi (tasselli, barre, zanche, tiranti ecc...). il calcolo è più complesso ma nel tuo caso non mi preoccuperei in quanto gli ancoraggi appaiono adeguati.<br>Per quanto riguarda l'azione del vento di Maestrale, che entrando di traverso esercita pressione sul retro dei moduli, la situazione è più complicata perchè esistono componenti di azione verticale diretta verso l'alto (si usa dire che tende ad allegerire il peso). Anche in questo caso l'ancoraggio viene in "aiuto" in quanto genera un ulteriore momento stabilizzante (dato dalla somma dei prodotti della resistenza meccanica di ogni ancoraggio per la sua distanza dal punto di rotazione). Con il vento di Maestrale, oltre alle azioni ribaltanti e di scivolamento esistono quelle di rotazione della struttura (nel tuo caso in senso antiorario). Tutte queste azioni sono validamente contrastate dagli ancoraggi. In generale la tua struttura mi sembra correttamente ancorata.<br>Giochino. Piega un piccolo foglio di carta (1/4 di A4) con un lato più lungo (es. 2/3 e 1/3) con l'angolazione simile alla tua struttura. Appoggialo alla scrivania e soffia sul lato corto (policarbonato). Cosa succede? Tende a ribaltarsi o a scivolare?.<br>Ora appoggia il lato corto del foglio sulla scrivania di modo da lasciare quello lungo inclinato all'indietro (moduli senza schermatura) e soffia sul retro dei "moduli". Cosa succede?<br>Come varianti puoi soffiare di traverso (maestrale).<br>Divertiti, superstrike.

econtek
28-09-2006, 13:26
esimi colleghi mi permetto di sottoporvi un dettaglio secondo me molto più importante relativo al gardo di disssipazione del vento rispetto al riscaldamento del pannello che mi pregio di ricordarvi equivale ad una perdita del 4&#37; della potenza nominale ogni 10 gradi centrigradi di aumento di temperatura rispetto ai 25° di default della condizione ottimale.<br><br>ecco dateve da fa e trovate una soluzione&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;

28-09-2006, 14:28
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">esimi colleghi mi permetto di sottoporvi un dettaglio secondo me molto più importante relativo al gardo di disssipazione del vento rispetto al riscaldamento del pannello che mi pregio di ricordarvi equivale ad una perdita del 4&#37; della potenza nominale ogni 10 gradi centrigradi di aumento di temperatura rispetto ai 25° di default della condizione ottimale.<br><br>ecco dateve da fa e trovate una soluzione&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;</div></div><br>Spiegati meglio <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/2355ee8a66711f530f130cdbddb2413c.gif" alt=":blink:"><br>superstrike

mastrobru
28-09-2006, 14:48
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (superstrike @ 28/9/2006, 14:15)</div><div id="quote" align="left">Giochino. Piega un piccolo foglio di carta (1/4 di A4) con un lato più lungo (es. 2/3 e 1/3) con l&#39;angolazione simile alla tua struttura. Appoggialo alla scrivania e soffia sul lato corto (policarbonato). Cosa succede? Tende a ribaltarsi o a scivolare?.<br>Ora appoggia il lato corto del foglio sulla scrivania di modo da lasciare quello lungo inclinato all&#39;indietro (moduli senza schermatura) e soffia sul retro dei &quot;moduli&quot;. Cosa succede?<br>Come varianti puoi soffiare di traverso (maestrale).<br>Divertiti, superstrike.</div></div><br>... quante cose si possono fare con un pezzo di carta &#33;&#33;&#33;<br>Curioso, se soffio davanti (lungo la parte lunga ovvero i pannelli) la struttura tende a schiacciarsi e non a scivolare. Salutoni, Bruno &#33;&#33;&#33;

econtek
28-09-2006, 16:25
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (mastrobru @ 28/9/2006, 15:48)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (superstrike @ 28/9/2006, 14:15)</div><div id="quote" align="left">Giochino. Piega un piccolo foglio di carta (1/4 di A4) con un lato più lungo (es. 2/3 e 1/3) con l&#39;angolazione simile alla tua struttura. Appoggialo alla scrivania e soffia sul lato corto (policarbonato). Cosa succede? Tende a ribaltarsi o a scivolare?.<br>Ora appoggia il lato corto del foglio sulla scrivania di modo da lasciare quello lungo inclinato all&#39;indietro (moduli senza schermatura) e soffia sul retro dei &quot;moduli&quot;. Cosa succede?<br>Come varianti puoi soffiare di traverso (maestrale).<br>Divertiti, superstrike.</div></div><br>... quante cose si possono fare con un pezzo di carta &#33;&#33;&#33;<br>Curioso, se soffio davanti (lungo la parte lunga ovvero i pannelli) la struttura tende a schiacciarsi e non a scivolare. Salutoni, Bruno &#33;&#33;&#33;</div></div><br>Complimeti avete scoperto l&#39;effeto di Venturi vi candido al Nobel per la fisica..hehehehheee<br><br>

28-09-2006, 17:34
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (superstrike @ 28/9/2006, 15:28)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">esimi colleghi mi permetto di sottoporvi un dettaglio secondo me molto più importante relativo al gardo di disssipazione del vento rispetto al riscaldamento del pannello che mi pregio di ricordarvi equivale ad una perdita del 4&#37; della potenza nominale ogni 10 gradi centrigradi di aumento di temperatura rispetto ai 25° di default della condizione ottimale.<br><br>ecco dateve da fa e trovate una soluzione&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;</div></div><br>Spiegati meglio <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/b592bfcd1892114b640059559015a215.gif" alt=":blink:"><br>superstrike</div></div><br>Perdonami Econtek, ma non mi hai ancora chiarito a quale problema vuoi che sia trovata una soluzione.<br>Parliamone.<br>Saluti, superstrike.

econtek
28-09-2006, 17:43
tovare il sistema di calcolare il grado di disiipazione termica del pannello considerando l&#39;attrito provocato del vento sulla sua superfice in realta io ho gia dei valori disponibili ma vorrei confrontarli con altri se disponibili inquanto questo determina una perdita rilevante tra il 5 e il 7&#37;<br><br>credo di esser stao chiaro...spero... aiutoooooooo

28-09-2006, 18:17
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Complimeti avete scoperto l'effeto di Venturi vi candido al Nobel per la fisica..hehehehheee</div></div><br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/3cad02deaf9980eab3e69f9ab9cc1e7f.gif" alt=":woot:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/3cad02deaf9980eab3e69f9ab9cc1e7f.gif" alt=":woot:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/3cad02deaf9980eab3e69f9ab9cc1e7f.gif" alt=":woot:"> L'effetto Venturi spiega un fenomeno differente.<br>Comunque, come ho gi&agrave; detto, era solo un giochino.<br>Ti prego di intervenire per apportare dei contributi, altrimenti i tuoi interventi rimangono vuoti e fini a se stessi.<br>superstrike.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">tovare il sistema di calcolare il grado di disiipazione termica del pannello considerando l'attrito provocato del vento sulla sua superfice in realta io ho gia dei valori disponibili ma vorrei confrontarli con altri se disponibili inquanto questo determina una perdita rilevante tra il 5 e il 7&#37;<br><br>credo di esser stao chiaro...spero... aiutoooooooo</div></div><br>Ma di che cosa stai parlando&#33;&#33;&#33;<br>La dissipazione di energia termica avviene per i moti convettivi delle masse d'aria nei confronti dei pannelli e non per l'attrito che casomai ne fa accrescere la temperatura.<br>Fammi capire.<br><br><i>p.s. ma la discussione come si intitolava...? PONETE QUESITI, L'ESPERTO RISPONDE&#33; ???</i><br>suprstrike

econtek
28-09-2006, 18:59
oh senti Einstein ma perche non me chiami cosi organizzamo un bel corso visto che all&#39;ENEA non capiscono una cippa?<br><br>GIURO CHE SE MI DICI QUALCOSA IN PIU DI QUELLO CHE NON SO TE PAGO PURE&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;

29-09-2006, 07:54
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">oh senti Einstein ma perche non me chiami cosi organizzamo un bel corso visto che all&#39;ENEA non capiscono una cippa?<br><br>GIURO CHE SE MI DICI QUALCOSA IN PIU DI QUELLO CHE NON SO TE PAGO PURE&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;</div></div><br>Econtek, mi sono informato.<br>Pare che non sia previsto alcun premio per chi invia più post&#33;&#33;&#33;<br>A questo punto viene meno anche l&#39;unica ragione per continuare a risponderti.<br>Tanti saluti, superstrike.

--Alberto--
03-03-2008, 15:58
Seguendo le indicazioni del Testo Unico sono arrivato al calcolo che allego... risultato 130 kg/m^2 di spinta sui pannelli.<br>Così a prima impressione mi sembra un pò tantino...voi che ne dite?<br><br><center><div class="fancyborder" style="margin:4px;padding:4px;width:50%" align="left"><img align="left" style="margin: 10px 8px 10px 2px" src="http://img.forumfree.net/html/mime_types/pdf.gif" alt=""><a href="http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?act=Attach&amp;type=post&amp;id=110363011">Download attachment</a><br>Calcolo_spinta_del_vento.pdf ( Number of downloads: 72 )</div></center><br>

scarda
03-03-2008, 19:48
Ciao Alberto,<br>secondo me il valore è alto perchè hai considerato la direzione del vento come perpendicolare ai moduli.<br>In realt&agrave; la norma dice che la direzione del vento è da considerarsi orizzontale, mentre la forza esercitata è da considerarsi perpendicolare ai moduli.<br>In sostanza dovresti dividere la forza del vento (i 130 kg/m2) per il cos (ang), e poi con questo valore calcolare il momento.<br>Prova a postare l&#39;esempio rivisto e vediamo che risultati ottieni.

--Alberto--
12-03-2008, 18:24
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (scarda @ 3/3/2008, 19:48)</div><div id="quote" align="left">Ciao Alberto,<br>secondo me il valore è alto perchè hai considerato la direzione del vento come perpendicolare ai moduli.<br>In realt&agrave; la norma dice che la direzione del vento è da considerarsi orizzontale, mentre la forza esercitata è da considerarsi perpendicolare ai moduli.<br>In sostanza dovresti dividere la forza del vento (i 130 kg/m2) per il cos (ang), e poi con questo valore calcolare il momento.<br>Prova a postare l&#39;esempio rivisto e vediamo che risultati ottieni.</div></div><br>Di questo non sono totalmente convinto; è un aspetto che non mi è completamente chiaro.<br>A mio avviso, poichè il valore che si ottiene è gi&agrave; una pressione e le pressioni sono vettoriali, dovrebbe gi&agrave; essere considerate nella direzione di applicazione.<br>Se si guardano ad esempio gli schemi in cui vengono indicati i vari <b>cp</b> questi assumono valore diverso in funzione della falda o del muro sopra o sottovento e questi valori entrano direttamente nella formula...se fosse come dici tu vorrebbe dire calcolare vari valori della forza orizzontale del vento da proiettare poi perpendicolarmente alla falda, ma non mi sembra che avrebbe molto senso...però ripeto è una mia interpretazione.

master50
08-10-2013, 08:08
Buongiorno,
ho bisogno di un parere tecnico:
devo installare dieci moduli fotovoltaici di dimensioni standard su un tetto piano privo di balaustra situato al quarto piano di una palazzina.
Il mio installatore si rifiuta di montarli a 30° come da me richiesto in quanto a suo dire i moduli non reggerebberi alla forza del vento ( da noi in Sardegna il maestrale in certe giornate è davvero forte)
Mi propone una soluzione a base di zavorre da 55Kg e pendenza di 12°ottenuta con murature.
Non sono convinto, anche perchè altri installatori propongono sistemi di ancoraggio per i moduli che mi permetterebbero di ottenere il tilt richiesto.
Sono perplesso...
chiedo gentilmente un vostro parere.

levyrameg
08-10-2013, 10:44
Il mio installatore si rifiuta di montarli a 30° come da me richiesto in quanto a suo dire i moduli non reggerebberi alla forza del vento ( da noi in Sardegna il maestrale in certe giornate è davvero forte)


Guarda, io in casi come questo non avrei dubbi: chiami un ing. strutturista con le palle e gli fai fare tutti i calcoli che servono considerando le condizioni di vento peculiari della zona e la modalità di posa.