PDA

Visualizza la versione completa : I prati sui tetti



tamerlano
09-10-2006, 00:13
ho trovato alcuni link interessanti tipo<br><a href="http://segnaliverdi.blogspot.com/2006/09/farsi-un-tetto-inerbito.html" target="_blank">Questo</a><br><a href="http://www.daku.it/estensivo/index.php" target="_blank">e Questo</a><br><a href="http://www.flordepot.de/italien/" target="_blank">e anche questo qua</a><br><br>la cosa mi sembra interessante sia dal punto di vista naturalistico (vedi impatto ambientale) che da quello strettamente economico (vedi risparmo energetico per il riscaldamento e raffrescamento)<br><br>aspetto vostri commenti in merito<br>

09-10-2006, 23:15
la trovo un&#39;ottima idea. ho sempre apprezzato i prati sui tetti (ed anche l&#39;edera delle ville in campagna), e vederli applicati per un risparmio energetico a coibentazione, non può che essere positivo&#33;<br>si sa qualcos riguardo le semenze usate ed il substrato impermeabile?

tamerlano
09-10-2006, 23:27
per altre informazioni verca &quot;giardini pensili&quot;<br><br>sai come sar&agrave; contento l&#39; esercito italiano che mimetizziamo tutte le case d&#39;italia &#33;&#33;&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a0a8dbe83e3a81b80a75f8b3e5f8c69e.gif" alt=":lol:"><br>cmq credo che sia una gran bella soluzione dal punto di vista ecologico-amientale

OggettoVolanteIdentificato
10-10-2006, 01:14
L&#39;idea è pregevole,specie per chi abita in zone collinose o in campagna. L&#39;unica difficolt&agrave; che vedrei ,per chi abita in citt&agrave;,è data dalla possibilit&agrave; che in casa arrivino zanzare,gechi,mosche,biscie,pollini e fogliame secco.Oltre a un piccolo rischio di smottamento nel caso vi sia pioggia torrentizia,sempre più diffusa nel nostro paese.<br>Ne confermo invece appieno il risultato di risparmio energetico,sebbene abbia qualche piccolo dubbio circa il passaggio di umidit&agrave; in casa ( le radici hanno una forza mostruosa e possono frantumare anche cemento o piegare ferri,nonchè infiltrarsi al di sotto delle guaine isolanti producendo lacerazioni vistose).<br>L&#39;effetto scenico è babilonense. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/67a317e452a8dada91607fe93e71e41e.gif" alt=":)">

Lolio
10-10-2006, 09:06
Le specie usate sono tutte appartenenti al genere <i>Sedum</i>.<br>Si tratta di specie che resistono al caldo, al secco e all'inquinamento e richiedono un minimo substrato. Si moltiplicano molto facilmente per talea. In genere si buttano le talee direttamente sul tetto sopra al quale, appena sopra una guaina isolante, è stato steso un materassino di fibra di cocco o di lana di vetro. Fino alla radicazione vanno tenute umide, poi non serve più. C'è una procedura più veloce che è lo stendere zolle gi&agrave; pronte con il loro substrato (come il prato a rotoli per intenderci). Zolle gi&agrave; pronte sono fornite da Daku oppure da Poliflor di Faenza.<br>I vantaggi principali del tetto di sedum sono la riduzione della temperatura (dentro e fuori l'edificio), il rallentamento del flusso di acqua meteorica ai collettori fognari, l'assorbimento delle polveri. Per questo a Tokio e in alcune citt&agrave; tedesche il tetto verde è obbligatorio sulle nuove costruzioni.<br>Se avete altre domande fate pure (è una materia molto vicina al mio lavoro...ma non mi occupo di tetti).

tamerlano
10-10-2006, 10:36
ne aprofitto al volo :<br><br>qual&#39;è il costo al mq tra un isolante termo-acustico edilizio<br>e quale di quello a &quot;prato&quot; ?<br>

marcomato
10-10-2006, 12:16
L&#39; ATTICO IN CITTA&#39; CON PRATO E PERGOLA.... uno dei miei sogni...<br><br>A Casa Moderna l&#39;anno scorso ho visto la soluzione fatta bene... beh...non era banalissimo...isolante, barriera antivapore, guaina impermeabile, substrato e poi appena il rotolo dell&#39;erba.<br><br>Una soluzione meno romantica e naturale ma credo altretanto efficace potrebbe essere srotolare sul lastrico solare ( di cui si è chiesto l&#39;uso esclusivo al condominio) dell&#39; erba sinttetica come sui campi di calcetto... un buon isolante comunque, facile da applicare e decisamente più piacevole da calpestare rispetto alla piastellona da esterno con cui ricoprire la carta catramata.

tamerlano
10-10-2006, 12:27
ciao marcomato<br><br>ok per l&#39;isolamento ci puo&#39; anche stare , ma l&#39;erba , appunto sintetica ,non offre guadagni in termini ambientali ,in quanto sicuramente è fatta con derivati del petrolio<br>e a sto punto tanto vale coibentare con i sistemi classici,al fine di evitare di essere portati in giro per la soluzione poco ortodossa usata &#33;&#33;&#33;<br><br>P.S. cmq se metti il tappeto di erba sintetica chiama che ci facciamo un triangolare a calcetto con le squadre del forum (Fotovoltaico-Eolico-Termico)<br><br>ciao<br>

Lolio
10-10-2006, 15:34
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (tamerlano @ 10/10/2006, 11:36)</div><div id="quote" align="left">ne aprofitto al volo :<br><br>qual&#39;è il costo al mq tra un isolante termo-acustico edilizio<br>e quale di quello a &quot;prato&quot; ?</div></div><br>Il sedum per tetti verdi non è propriamente un prato. I costi dipendono da molte variabili, molte sono le possibilit&agrave;, ci sono soluzioni con un materassino semplice appoggiato su guaina, oppure stratificaziopni diverse con tessuto non tessuto, eventuale riserva d&#39;acqua, ecc. Direi che i prezzi dovresti chiederli alle ditte che ho indicato (Daku oppure Poliflor). Il sedum lo trovi anche spontaneo in collina e montagna, su sassi o muri a secco, ne puoi fare talee fin che ne vuoi. Oppure compri qualche mq di zolla di sedum e la fai a pezzetti con i forbicioni poi distribuisci i frammenti. Da un metro quadrato con questo sistema puoi &quot;seminare&quot; parecchi metri.