PDA

Visualizza la versione completa : Ventilazione Naturale controllata



fede29
12-10-2006, 05:55
Sto affrontando, insieme ad altri professionisti, un progetto per una casa passiva.<br>La casa è una costruzione completamente in legno prefabbricata con isolamenti da paura.<br>Il cliente sostiene che con il solo ricambo d&#39;aria, tramite tubi sotto terra, è possibile mantenere una temperatura ideale sia d&#39;estate che d&#39;inverno.<br>Noi ci stiamo ragionando e vorremmo fare quello che viene chiamato ventilazione naturale controllata e cioè mettere delle sonde nel terreno, una batteria o una termoventilante con batteria (per regolare sia i picchi di caldo che di freddo alimentata da una pompa di calre) sull&#39;aria in ingresso alla casa e ricambiare poi all&#39;inteno tramite dei canali in ogni locale.<br>Qualcuno ha esperienze reali ???? In Internet si trovano cose molto vaghe e nessuno con esperimenti reali ??? Grazie per il vostro aiuto.<br><br>P.S. La casa sar&agrave; poi completata con Fotovoltaico per EE e Solare Termico per ACS.<br>Saluti.

atomozero
12-10-2006, 22:41
sarebbe da capire quando il terreno cede o assorbe e in base alla portata della termoventilante trovi<br>l&#39;energia in gioco<br><br>ma se è una casa passiva cosa ti serve la pompa di calore? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/c6ff41ee795dbb66abe6d92d0bbfc838.gif" alt=";)"> non ne dovresti aver bisogno <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e329904178fd6cdc53524995e2ef8b54.gif" alt=":huh:">

fede29
13-10-2006, 08:18
La pompa di calore dovrebbe servire nel caso in cui il terreno non è sufficiente a coprire il fabbisogno della casa. Il termine casa passiva forse l&#39;ho usato impropriamente e il termine corretto sarebbe a bassissimo disperdimento termico (Classe A di CasaClima).<br>Salute a tutti.

atomozero
13-10-2006, 11:45
cmq l&#39;unica ditta che conosco che tiene a listino questi sisteni è la tedesca <a href="http://www.rehau.it/" target="_blank">http://www.rehau.it/</a> prova a chiedere al rappresentante della tua zona se hanno della documentazione

BrightingEyes
13-10-2006, 17:35
Ciao.<br>Non so se può esserti utile, ma qui c&#39;è una analisi approfondita (in Svizzera però <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/54fc378f4b107aa338721b9acfb7730e.gif" alt=":P"> ) del problema degli scambiatori di calore geotermici ad aria.<br><br><a href="http://www.leee.supsi.ch/leee/Energia%20nella%20costruzione/Formazione/Formazione%20continua/Corso%20Penta%20Project/materiale%20corso/Modulo%20-%20Basi%20di%20impiantistica/corso%2011-1%2021-03-2006%20pahud.pdf" target="_blank">http://www.leee.supsi.ch/leee/Energia%20ne...006%20pahud.pdf</a><br>

dotting
15-11-2006, 21:04
Se vuoi usare una pdc puoi fare così:<br><br><a href="http://web.tiscali.it/risparmio_energetico" target="_blank">http://web.tiscali.it/risparmio_energetico</a><br><br>L&#39;impianto descritto è in funzione da quattro anni, questa è un&#39;esperienza reale.<br><br>Ho progettato altri dieci impianti simili, con una pdc di potenza doppia, perchè quella citata nell&#39;articolo non è più in produzione.<br>Un saluto a tutti<br><br><span class="edit">Edited by dotting - 15/2/2007, 19:54</span>

29-11-2006, 22:05
Il tuo progetto è fattibilissimo, tieni presente che in germania gia da anni realizzano abitazioni con elevati spessori degli isolamenti e son riusciti pertanto ad evitare di installare impianti di riscaldamento. l&#39;abitazione si scalda solo con il calore prodotto dagli occupanti.<br>Per il discorso della ventilazione che tu chiami naturale, io, o per lo meno dalle mie parti si chiama VMC cioè ventilazione meccanica controllata. Il sistema è semplice, consite in un recuperatore di calore che immette aria pulita in ambiente ed estrae l&#39;aria viziata, allo scopo di garantire i famosi 0,5 V/h di ricambio d&#39;aria. Se l&#39;isolamento è fatto bene, puoi davvero riuscire a fare ciò che dici.<br>Tieni presente che le pompe di calore abbinate a sonde geotermiche hanno una resa (valore molto generalizzato da verificare in base al terreno ecc.) di circa 40 w per ogni metro di profondit&agrave; della sonda nel terreno. perciò facendo un pozzo di circa 100 mt puoi avere circa 4 kw di potenza termica.<br>Ci sono comunque un infinit&agrave; di ditte che fanno sistemi geotermici, sta a te scegliere quello che ti offre un miglior rapporto qualit&agrave;/prezzo.<br>ciao

savinobasta
05-12-2006, 23:07
Buona sera a tutti,<br><br>Scusa PD, ma i 40 W/mt riesci a farli con il sistema ad aria? Non è un po elevato come valore? Hai qualche dato in più relativamente alle tipologie di scambiatori?<br><br>Per Andrea B. Sono andato sul sito della Rehau, ma credo che parlino di sistemi orizzontali.<br><br>Infine volevo chiedere se qualcuno di voi sa che fine ha fatto l&#39;architetto che ha &quot;inventato&quot; il &quot;ventil geo&quot;, non riesco più a trovarlo.<br><br>Savino Basta