PDA

Visualizza la versione completa : MODULI AD ALTA EFFICIENZA CIS



taote
24-11-2006, 15:44
<b>ciao a tutti sono nuovo del forum e ho letto con attenzione parecchie discussioni...</b><br><br>volevo dare qualche risposta personale a discussioni gi&agrave; in corso, e sollevare un argomento che non ho trovato in discussione: i moduli in film sottile metallici CIS...<br><br>io sono consulente x due aziende abruzzesi: una x impianti termici solari e geotermici, e una x il fotovoltaico.<br><br>La peculiarit&agrave; della azienda in questione è l&#39;utilizzo di <b>moduli metallici CIS </b> (a base di rame, indio, selenio) ad alta efficienza prodotti dalla <b><i>Wurth Solar</i></b> in Germania.<br><br>Questi moduli costano 6,5 € x 1wp, ed hanno come standard una misura di 120x60cm x 75wp;<br><br>Hanno l&#39; efficienza simile al silicio ad alto rendimento con in più la capacit&agrave; di <b>captare maggiore RADIAZIONE DIFFUSA</b>, ciò si traduce in una maggire capacit&agrave; fotovoltaica <b>anche in presenza di nubi</b><br><br><br>Sperimentazioni sui tetti delle scuole tedesche hanno fatto notare come producessero nel corso di un anno <b>dal 17&#37; al 32&#37; di kwh rispetto al silicio&#33;</b>Ovvero quelli al silicio arrivavano a 1000 kwh&#92;anno (al massimo 1150), mentre i CIS raggiungevano i 1350kwh&#92;anno abbondanti.<br><br>Questo soprattutto dovuto alla capacit&agrave; di <b>produrre elettricit&agrave; nei giorni con nubi&#33;</b><br><br><br>Perchè non se ne parla? il silicio è gi&agrave; divenuto il nuovo petrolio?<br><br>aspetto qualche commento.. poi vi dirò altre cose sui moduli CIS. A presto&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/4ee810258d5e34859d5d05193169a7c2.gif" alt=":lol:"><br><br><span class="edit">Edited by taote - 18/1/2007, 21:32</span>

mariomaggi
24-11-2006, 15:57
Mah, io non mi occupo di solare e non sono quindi bene informato.<br><a href="http://www.greenpowermagazine.com/newsletters/2006/gp_newsletter_11-06.htm#sh" target="_blank">Su Greenpower</a> si parla di nuovi moduli in silicio amorfo sottilissimi, certamente il silicio e&#39; molto piu&#39; abbondante degli altri materiali che hai citato.<br><br>Ciao<br>Mario<br>

snapdozierxxxxxxxxxxxxxxxx
24-11-2006, 17:12
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (taote @ 24/11/2006, 15:44)</div><div id="quote" align="left"><b>ciao a tutti sono nuovo del forum e ho letto con attenzione parecchie discussioni...</b><br><br>volevo dare qualche risposta personale a discussioni gi&agrave; in corso, e sollevare un argomento che non ho trovato in discussione: i moduli in film sottile metallici CIS...<br><br>io sono consulente x due aziende abruzzesi: una x impianti termici solari e geotermici, e una x il fotovoltaico.<br><br>x quanto riguarda il fotovoltaico la ditta istallatrice in questione è una dita edile che propone il fotovoltaico in conto energia tramite un finanziamento NON IPOTECARIO fino a 400'000 € in 10-15 anni a tasso Euribor +1,5&#37; con 1 anno di preammortamento. Non chiede nulla per inoltrare le pratiche e non pretende nessuna somma in caso di ripensamento.<br><br>La peculiarit&agrave; della azienda in questione è l'utilizzo di <b>moduli metallici CIS </b> (a base di rame, indio, selenio) ad alta efficienza prodotti dalla <b><i>Wurth Solar</i></b> in Germania.<br><br>Questi moduli costano 6,5 € x 1wp, ed hanno come standard una misura di 120x60cm x 75wp;<br><br>Hanno l' efficienza simile al silicio ad alto rendimento con in più la capacit&agrave; di <b>captare maggiore RADIAZIONE DIFFUSA</b>, ciò si traduce in una maggire capacit&agrave; fotovoltaica <b>anche in presenza di nubi</b><br><br><br>Sperimentazioni sui tetti delle scuole tedesche hanno fatto notare come producessero nel corso di un anno <b>dal 17&#37; al 32&#37; di kwh rispetto al silicio&#33;</b>Ovvero quelli al silicio arrivavano a 1000 kwh&#92;anno (al massimo 1150), mentre i CIS raggiungevano i 1350kwh&#92;anno abbondanti.<br><br>Questo soprattutto dovuto alla capacit&agrave; di <b>produrre elettricit&agrave; nei giorni con nubi&#33;</b><br><br><br>Perchè non se ne parla? il silicio è gi&agrave; divenuto il nuovo petrolio?<br><br>aspetto qualche commento.. poi vi dirò altre cose sui moduli CIS. A presto&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/195a2a780ccea97da0f3191fde5b1957.gif" alt=":lol:"></div></div><br>A quei prezzi sono completamente fuori mercato. Dovrebbero produrre circa il 40&#37; in più di un equivalente monocristallino per essere interessanti.

aliante
24-11-2006, 17:14
è ammesso il film sottile nel c.e.? e non costano un po troppo?

snapdozierxxxxxxxxxxxxxxxx
24-11-2006, 17:26
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (aliante @ 24/11/2006, 17:14)</div><div id="quote" align="left">è ammesso il film sottile nel c.e.? e non costano un po troppo?</div></div><br>Nel nuovo decreto sono ammessi. Almeno nell&#39;allegato dell&#39;ultima bozza.

aliante
24-11-2006, 17:55
e nel vecchio? io ho un&#39;autorizzazione vecchia<br>

snapdozierxxxxxxxxxxxxxxxx
24-11-2006, 18:02
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (aliante @ 24/11/2006, 17:55)</div><div id="quote" align="left">e nel vecchio? io ho un&#39;autorizzazione vecchia</div></div><br>Nel vecchio solo se sei persona giuridica.

taote
24-11-2006, 18:32
Grazie a tutti x avermi risposto.. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/d3db641ee03317741ef9b89b486abc73.gif" alt=":)"><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">A quei prezzi sono completamente fuori mercato. Dovrebbero produrre circa il 40&#37; in più di un equivalente monocristallino per essere interessanti.</div></div><br>..ma xchè il 40&#37;? se il prezzo del monocristallino è all'incirca 5,5€ x 1w e quello del CIS 6,5€, vuol dire che costa 1€ in + che non è nemmeno il 20&#37;.. contro un <b>incremento medio del 25&#37; in kwh prodotti</b>.<br><br>se poi consideriamo che sono <b>molto + resistenti alla grandine</b>, hanno una <b>durata stimata di 50 anni</b>, con un <b>rendimento che non cala sotto il 90&#37; per i primi 20 anni</b>, possono avere diverse colorazioni x <b>superare vincoli paesaggistici e architettonici</b>, possono avere reticolazioni x creare <b>trasparenza</b>,...<br><br>bhe non credo siano fuori mercato... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/d3db641ee03317741ef9b89b486abc73.gif" alt=":)">

fede29
24-11-2006, 18:41
Scusa ma hai provato a fare due conti di ammortamento con quei prezzi ???<br>Il poli o mono cristallino comunque costano meno di 4 Euro e non 5,5 come hai indicato tu.<br>6,5 Euro se è un prezzo del materiale è più del 50&#37; sopra i normali cristallini.<br>DIREI FUORI MERCATO COMPLETAMENTE<br><br><br>

taote
24-11-2006, 19:08
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">certamente il silicio e' molto piu' abbondante degli altri materiali che hai citato.<br><br>Ciao<br>Mario</div></div><br>hai ragione in questo, ma quanto è riciclabile? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/816b4a198df8469572039b1ff6108281.gif" alt="image"><br><br>se facciamo questo discorso allora dobbiamo anche considerare l'energia che restituisce il pannello rispetto a quella che è occorsa x crearlo, il cosiddetto <b>'pay back time' energetico</b>.<br><br>sappiamo infatti che x produrre il pannelli attualmente si usa l'industria pesante, con conseguenti emissioni di CO2.<br><br>Uno studio della Energy&amp;Envairomentals Economics Inc. di San Francisco ha calcolato come il pay back time di un pannello di <b>monocristallino sia 3,3 anni</b>, mentre <b>x il CIS sia 1,8 anni</b>.<br><br>Quindi considerando la vita di utile di 30 anni del monocristallino, questo restituir&agrave; 9 volte l'energia utilizzata x produrlo, mentre <b>il CIS nello stesso periodo ne avr&agrave; restituita 17 volte&#33;</b> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/d59be6608e86a14d1b423ae378dfc533.gif" alt=":woot:"><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Scusa ma hai provato a fare due conti di ammortamento con quei prezzi ???<br>Il poli o mono cristallino comunque costano meno di 4 Euro e non 5,5 come hai indicato tu.<br>6,5 Euro se è un prezzo del materiale è più del 50&#37; sopra i normali cristallini.<br>DIREI FUORI MERCATO COMPLETAMENTE</div></div><br>certo se vuoi te li trovo anche a 3 €, magari cinesi, che ti durano 20 anni e dopo 10 anni hanno una efficienza del 80&#37; se sei fortunato..<br><br>la qualit&agrave; e l&#39;innovazione si pagano.. purtroppo direi

BrightingEyes
24-11-2006, 19:17
Forse non sono fuori mercato, ma risentono evidentemente di una politica di prezzi che punta a sfruttare l&#39;elevato costo dei concorrenti. Si sa benissimo che il costo di produzione di questi pannelli è notevolmente inferiore a quello dei silicio cristallino, però per ora c&#39;è gioco facile a tenere prezzi elevati.<br>In soldoni il prezzo è accuratamente &quot;settato&quot; tenendo conto dei vantaggi che offre rispetto al Si cristallino.<br>E&#39; una politica certo fruttuosa, anche se poco lungimirante mi pare. Una scelta più coraggiosa potrebbe davvero rappresentare uno scardinamento del mercato.<br>Bisogna però vedere se l&#39;obiettivo è questo. Anche qui occorre aspettare. La tecnologia è avanzata, ma non fantascientifica. Appena ci arrivano altri il cartello si sfalda mi sa. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/0dc3edb815cc600ba1f7e1c1d7c7a68e.gif" alt=";)"><br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (taote @ 24/11/2006, 19:08)</div><div id="quote" align="left">Quindi considerando la vita di utile di 30 anni del monocristallino, questo restituir&agrave; 9 volte l'energia utilizzata x produrlo, mentre <b>il CIS nello stesso periodo ne avr&agrave; restituita 17 volte&#33;</b> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/634e011cfffcfad1096e78fd3256c6ec.gif" alt=":woot:"></div></div><br>Del ritorno energetico al privato che installa frega tanto quanto delle emorroidi di Bush.<br>Non sono nemmeno d&#39;accordo con la solita politica del &quot;cinese, costa pochissimo ma quanto rende&quot;. Ma ben vengano i cinesi a scottare i nostri mercati. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/0a3dbd92686b734e500c1bff556a1d53.gif" alt=":D">

taote
24-11-2006, 19:51
X chi volesse farsi 2 conti:<br><br>- la produzione media in centro italia è di 1350 kwh&#92;anno x 1kwp con il silicio<br><br>- con i CIS abbiamo circa il 25&#37; di produzione in + , quindi circa 1680 kwh&#92;anno x 1kwp<br><br>- se moltiplichiamo x una tariffa ipotetica in conto energia di 0,45€&#92;kwh, otteniamo 756€ l'anno<br><br>- se lo moltiplichiamo x il costo dell'energia risparmiata di 0,18€&#92;kwh (sono ottimista&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/dfd2df228c2c6fed6feb542bfa9a45bc.gif" alt=":lol:"> ), otteniamo 302€<br> l 'anno<br><br>- che fanno <b>1058€ l'anno</b><br><br>- <b>anche se l'impianto lo paga 10000€ al kwp lo avr&agrave; ammortato in circa 10 anni&#33;</b><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Forse non sono fuori mercato, ma risentono evidentemente di una politica di prezzi che punta a sfruttare l&#39;elevato costo dei concorrenti. Si sa benissimo che il costo di produzione di questi pannelli è notevolmente inferiore a quello dei silicio cristallino, però per ora c&#39;è gioco facile a tenere prezzi elevati.<br>In soldoni il prezzo è accuratamente &quot;settato&quot; tenendo conto dei vantaggi che offre rispetto al Si cristallino.<br>E&#39; una politica certo fruttuosa, anche se poco lungimirante mi pare. Una scelta più coraggiosa potrebbe davvero rappresentare uno scardinamento del mercato.<br>Bisogna però vedere se l&#39;obiettivo è questo. Anche qui occorre aspettare. La tecnologia è avanzata, ma non fantascientifica. Appena ci arrivano altri il cartello si sfalda mi sa.<br><br><br><br>CITAZIONE (taote @ 24/11/2006, 19:08)Quindi considerando la vita di utile di 30 anni del monocristallino, questo restituir&agrave; 9 volte l&#39;energia utilizzata x produrlo, mentre il CIS nello stesso periodo ne avr&agrave; restituita 17 volte&#33;<br><br>Del ritorno energetico al privato che installa frega tanto quanto delle emorroidi di Bush.<br>Non sono nemmeno d&#39;accordo con la solita politica del &quot;cinese, costa pochissimo ma quanto rende&quot;. Ma ben vengano i cinesi a scottare i nostri mercati.</div></div><br>Sono d&#39;accordo con te che ci sia una forte interferenza nel mercato x questi fattori.<br><br>io sarei ben lieto se il fotovoltaico scendesse considerevolmente di prezzo..<br><br>sono in attesa fremente di sperimentazioni positive sui pannelli organici: produrli coster&agrave; 2€&#92;kwp&#33;

BrightingEyes
24-11-2006, 20:05
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b> (taote @ 24/11/2006, 19:51)</div><div id="quote" align="left">Sono d&#39;accordo con te che ci sia una forte interferenza nel mercato x questi fattori.<br><br>io sarei ben lieto se il fotovoltaico scendesse considerevolmente di prezzo..<br><br>sono in attesa fremente di sperimentazioni positive sui pannelli organici: produrli coster&agrave; 2€&#92;kwp&#33;</div></div><br>Gli organici mi sembrano ancora un pò lontani. Questi qua <a href="http://www.csgsolar.com/" target="_blank">http://www.csgsolar.com/</a> promettono costi molto minori del silicio tradizionale gi&agrave; ora. Su questo forum c&#39;era un&#39;offerta di pannelli italiani di buona qualit&agrave; a meno di 4 € / w. Putroppo la forte domanda e lo shortage del Silicio al momento non lasciano prevedere grandi discese di prezzo, ma è una situazione che perdurer&agrave; per un paio d&#39;anni massimo.<br><br>Questi CIS mi sembrano decisamente interessanti certo, ma un pò di concorrenza non farebbe che bene. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/b67397264c1241ed45a43a757332d7fb.gif" alt=":P">

taote
24-11-2006, 20:17
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Questi CIS mi sembrano decisamente interessanti certo, ma un pò di concorrenza non farebbe che bene.</div></div><br>condivido appieno&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e063367f208c5a564388e3dca1121d9e.gif" alt=":D"><br><br>Ma qualcuno di voi ne aveva senti to parlare prima?<br><br>vi do il sito della wurth solar, se vi interessa:<br><br><a href="http://www.wuerth-solar.de/we_web/frames,LA,DE,KA,226.php?parLANG=EN" target="_blank">wurth solar</a>

alby62
24-11-2006, 22:34
per taote il prezzo che hai esposto 6.5 € / wp per i cis e 5.5 per i poli / mono cristallino è relativo a impianto installato , o solo il costo nudo e crudo dei pannelli ?<br>Se è la seconda , i pannelli potrebbero essere concorrenziali , se è la prima mi dispiace sei fuori strada .<br><br>Prima di scegliere i pannelli per il mio impianto ,ho sottoposto le varie marche a : 1 ) avendo un determinato spazio , quale tipo e marca di pannello mi dava la maggior potenza totale di impianto , e clcolando l&#39;ombra relativa , finao a quanti ° avrei potuto alzarli.<br>2) da questo deriva la potenza annuale a cui fare riferimento per l&#39;ammortamento .<br>3) il costo dei pannelli e il loro rendimento alle varie temperature.<br>4) i vari ammortamenti .<br><br>Risultato dopo 20 anni , la differenza del guadagno tra i vari pannelli era di max 3 &#37; tra quelli che costano meno , ma hanno rendimenti minori occupano + spazio e che costavano di + ma avevano rendimenti migliori e captavano molto .<br><br>Risultato la verit&agrave; sta nel mezzo , almeno nel mio caso .<br>Da notare quello che costava meno la ditta era arrivata a propormi anche 3.35 € /w , quello + costoso 3,9 €/w.<br>Quelli che ho comprato manco a dirlo ma media algebrica .<br><br>sera a tutti .

taote
25-11-2006, 00:20
alby dammi qualche numero sul tuo investimento e previsioni di rendita.. cosi posso capire meglio... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/6367051b295a16ec7fba15fd7d106089.gif" alt=":)">

BrightingEyes
25-11-2006, 02:15
Da notare comunque che almeno in USA questi pannelli vengono accreditati di un costo di mercato compreso fra 4.5 e 5.5 &#36; (cioè 3.4 - 4.2 €). (<a href="http://featured.matter-mag.com/2006/11/roll-out-the-thin-solar.cfm" target="_blank">http://featured.matter-mag.com/2006/11/rol...-thin-solar.cfm</a>)<br><br>Converr&agrave; mica andarseli a comprare direttamente alla Wurth ? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/877e5450b5f13861fddf3144dcdd3de9.gif" alt="&lt;_&lt;">

taote
25-11-2006, 04:15
L&#39;articolo è molto interessante e non sapevo di questo prezzo negli USA. Effettivamente forse la ditta x cui lavoro li paga troppo.. devo approfondire, fin &#39;ora qello era il prezzo che conoscevo sul mercato.<br><br>Aspetto cmq confronti sui numeri.. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/54038530fcdff6174697bb3a2e839de4.gif" alt=":D">

FernandoFast
25-11-2006, 12:40
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (taote @ 24/11/2006, 15:44)</div><div id="quote" align="left"><b>ciao a tutti sono nuovo del forum e ho letto con attenzione parecchie discussioni...</b><br><br>volevo dare qualche risposta personale a discussioni gi&agrave; in corso, e sollevare un argomento che non ho trovato in discussione: i moduli in film sottile metallici CIS...<br><br>io sono consulente x due aziende abruzzesi: una x impianti termici solari e geotermici, e una x il fotovoltaico.<br><br>x quanto riguarda il fotovoltaico la ditta istallatrice in questione è una dita edile che propone il fotovoltaico in conto energia tramite un finanziamento NON IPOTECARIO fino a 400'000 € in 10-15 anni a tasso Euribor +1,5&#37; con 1 anno di preammortamento. Non chiede nulla per inoltrare le pratiche e non pretende nessuna somma in caso di ripensamento.<br><br>La peculiarit&agrave; della azienda in questione è l'utilizzo di <b>moduli metallici CIS </b> (a base di rame, indio, selenio) ad alta efficienza prodotti dalla <b><i>Wurth Solar</i></b> in Germania.<br><br>Questi moduli costano 6,5 € x 1wp, ed hanno come standard una misura di 120x60cm x 75wp;<br><br>Hanno l' efficienza simile al silicio ad alto rendimento con in più la capacit&agrave; di <b>captare maggiore RADIAZIONE DIFFUSA</b>, ciò si traduce in una maggire capacit&agrave; fotovoltaica <b>anche in presenza di nubi</b><br><br><br>Sperimentazioni sui tetti delle scuole tedesche hanno fatto notare come producessero nel corso di un anno <b>dal 17&#37; al 32&#37; di kwh rispetto al silicio&#33;</b>Ovvero quelli al silicio arrivavano a 1000 kwh&#92;anno (al massimo 1150), mentre i CIS raggiungevano i 1350kwh&#92;anno abbondanti.<br><br>Questo soprattutto dovuto alla capacit&agrave; di <b>produrre elettricit&agrave; nei giorni con nubi&#33;</b><br><br><br>Perchè non se ne parla? il silicio è gi&agrave; divenuto il nuovo petrolio?<br><br>aspetto qualche commento.. poi vi dirò altre cose sui moduli CIS. A presto&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1f07799f41f762e904cd2d64b44bf0d1.gif" alt=":lol:"></div></div><br>Io questi non li conosco, ho però avuto modo di parlare con Nicola Romeo (Universit&agrave; di Parma) che si occupa di celle solari a film sottili di CdTe/CdS e che sta portando avanti la Produzione Industriale grazie ad un investitore Milanese.<br><br>Un paio di anni fa mi disse che il Rame influisce negativamente nella performance del film sottile a tripla giunzione e che lui, con i suoi trentennali studi (passati nell&#39;assoluto silenzio mediatico ed economico), aveva risolto in modo semplice ed efficace sostituendo il rame con il molibdeno (se non ricordo male)...<br><br>Quindi TIFIAMO per Romeo&#33;&#33;&#33;&#33;<br>

taote
26-11-2006, 15:33
vi mando due link e un che spiegano come i CIS siano ideali x superare i vincoli architettonici...<br><br><a href="http://www.pvaccept.de/ita/produktefarb.htm" target="_blank">PVACCEPT</a><br><br><a href="http://www.enel.it/rinnova/doc/Paolo_Frankl.pdf" target="_blank">PVACCEPT2</a>

fede29
26-11-2006, 18:12
Non capisco :<br>1) Ho letto la brochure della Wuerth ma non ho trovato dove viene dichiarata l&#39;energia prodotta, i dati che hai postato sono da tenere in considerazione ma chi li ha estati ??? Quelli della WUERTH ???<br>2) il modulo semi trasaprente esiste anche nel cristallino (costa una cifra rispetto allo standard e perde di rendimento - occupa tanta superficie) - immagino che il CIS non abbiamo grosse differenze<br><br>Per TAOTE<br>Riguardo al prezzo sia SHARP che KYOCERA sono sotto ai 4 Euro e non di poco. Mi sembra non siano pannelli cinesi.<br><br>Per FernandoFast<br>Anche io ho seguito u po&#39; le avventure di ROMEO e PARMA e il gruppo MARCEGAGLIA, d&#39;altronde hanno promesso un modulo a 1€ al watt ma ho sentito alcune voci che sarebbe bello sconfessare :<br>a) materaile cancerogeno<br>b) la ditta che doveva fare la macchina per la costruzione è fallita<br><br>Salute a tutti.

BrightingEyes
26-11-2006, 19:26
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b> (fede29 @ 26/11/2006, 18:12)</div><div id="quote" align="left">a) materaile cancerogeno</div></div><br>Scusa se faccio subito una precisazione, ma le voci spesso sono difficili da verificare e quindi serve dare ulteriore informazione prima di spargere paure immotivate.<br>L&#39;eventuale cancerogenicit&agrave; di qualche materiale all&#39;interno dei pannelli non credo proprio possa rappresentare un problema. La cancerogenicit&agrave; ha significato quando l&#39;organismo umano è esposto continuativamente per molto tempo all&#39;agente cancerogeno. Questo inoltre deve venire a contatto con l&#39;organismo in qualche modo. Per inalazione, ingestione, contatto. Non basta dire &quot;Aiuto è cancerogeno&quot; per cancellare un materiale dall&#39;industria. Un pannello FV non perde microfibre inalabili come l&#39;amianto, nè emette gas, tantomeno penso che qualcuno decida di mangiarsene una fetta. Se poi qualcuno dovesse decidere di sdraiarcisi sopra per molto tempo rischierebbe si il cancro, ma semplicemente per le radiazioni solari.<br>Il pannello per sua natura sta all&#39;esterno della casa e dovunque sia installato se lo tocchi tre volte all&#39;anno è tanto.<br>Questo tanto per chiarire che se pure qualcuno ha scovato qualche studio dove si cita una &quot;cancerogenicit&agrave;&quot; di Tellurio, Cadmio o che altro c&#39;è dentro non per questo l&#39;allarme di cancerogenicit&agrave; ha un valore scientifico. A meno che non si tiri in ballo il famigerato &quot;principio di precauzione&quot;, ma lì la materia è sempre sanitaria, ma lo specialista interessato non è più l&#39;oncologo, ma il neurologo. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/d9fbcf81f1db697d4d9441f1b00f7905.gif" alt=":P"><br>Certo se serve un substrato di plutonio con cornice di amianto le cose cambiano. Ma sono pronto a scommettere che non è così.<br><br>Diverso è il discorso sulla pericolosit&agrave; in fase di lavorazione o smaltimento. Ma è un problema di organizzazione aziendale e di igiene del lavoro. Sono moltissimi i prodotti industriali potenzialmente pericolosi e cancerogeni. Basta adottare le adeguate precauzioni e il problema si risolve o almeno si controlla.<br><br>Se la ditta è fallita invece speriamo ne trovino presto un&#39;altra. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/79f583b509e413574ec5ed98094138fe.gif" alt=":D">

fede29
27-11-2006, 08:37
Grazie per la dimostrazione lampante, rispetto al discorso cancerogeno, con il qule hai spiegato che non deve essere la semplice parola a fare paura.<br>Per il probelma di un&#39;altra ditta ho purtroppo cattive notizie in quanto sembra che non abbia confermato il preventivo per il prototipo di questa macchina impostato dalla vecchia ditta e dall&#39;universit&agrave; e l&#39;ha aumentato del 50&#37; e quindi il costo di 1€ al Watt è andato a remengo.<br>Questo notizie io le ho raccolte ancora a giugno per varie conicidenze nel lavoro poi ho visto altri ariticoli sui giornali che sostenevano invece il progetto partito. BOHHH &#33;&#33;&#33;&#33;<br>Ciao a tutti.

BrightingEyes
27-11-2006, 09:32
Evabbè se pure sono 2€/w penso faremmo comunque festa. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/db38d35e3b066e992f171bb74eb469c7.gif" alt=":D">

taote
28-11-2006, 03:22
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Non capisco :<br>1) Ho letto la brochure della Wuerth ma non ho trovato dove viene dichiarata l&#39;energia prodotta, i dati che hai postato sono da tenere in considerazione ma chi li ha estati ??? Quelli della WUERTH ???</div></div><br>Certo che i dati che possiedo li ho ricevuti dalla Wurth, ma non tutto quel che si può sapere sui moduli CIS è scritto su una brochure...<br>La capacit&agrave; di produrre di + è dovuta sia dalla possibilit&agrave; fotovoltaica con cielo nuvoloso o ombre, ma soprattutto dal fatto che la produzione risente poco delle diverse temperature, a differenza del silicio.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Riguardo al prezzo sia SHARP che KYOCERA sono sotto ai 4 Euro e non di poco. Mi sembra non siano pannelli cinesi.</div></div><br>Forse non conosci il detto americano &#39;Se qualcuno ti vende un diamante x 1cent, quel diamante vale meno di 1cent&#39;.<br>E chi te lo garantisce che queste ditte non producano in Cina, proprio x abbassare i costi di produzione?<br>Tutto ciò è provocatorio, s&#39;intende... ma la realt&agrave; è vedere questi pannelli SHARP o KYOCERA, quanto vivono?quanto mantengono l&#39;efficienza? quanto sono resistenti agli agenti atmosferici? quanto sono in grado di superare i vincoli architettonici? (ricordiamoci che in Italia parecchi edifici sono vincolati&#33;)<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">2) il modulo semi trasaprente esiste anche nel cristallino (costa una cifra rispetto allo standard e perde di rendimento - occupa tanta superficie) - immagino che il CIS non abbiamo grosse differenze</div></div><br>La cosa + interssante non è la trasparenza ma la possibilit&agrave; di serigrafia.<br><br><br>E poi vorrei chiarire una cosa: il prezzo io lo intendo con IVA e trasporto inclusi..... voi?

snapdozierxxxxxxxxxxxxxxxx
28-11-2006, 08:57
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (taote @ 28/11/2006, 03:22)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Non capisco :<br>1) Ho letto la brochure della Wuerth ma non ho trovato dove viene dichiarata l&#39;energia prodotta, i dati che hai postato sono da tenere in considerazione ma chi li ha estati ??? Quelli della WUERTH ???</div></div><br>Certo che i dati che possiedo li ho ricevuti dalla Wurth, ma non tutto quel che si può sapere sui moduli CIS è scritto su una brochure...<br>La capacit&agrave; di produrre di + è dovuta sia dalla possibilit&agrave; fotovoltaica con cielo nuvoloso o ombre, ma soprattutto dal fatto che la produzione risente poco delle diverse temperature, a differenza del silicio.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Riguardo al prezzo sia SHARP che KYOCERA sono sotto ai 4 Euro e non di poco. Mi sembra non siano pannelli cinesi.</div></div><br>Forse non conosci il detto americano &#39;Se qualcuno ti vende un diamante x 1cent, quel diamante vale meno di 1cent&#39;.<br>E chi te lo garantisce che queste ditte non producano in Cina, proprio x abbassare i costi di produzione?<br>Tutto ciò è provocatorio, s&#39;intende... ma la realt&agrave; è vedere questi pannelli SHARP o KYOCERA, quanto vivono?quanto mantengono l&#39;efficienza? quanto sono resistenti agli agenti atmosferici? quanto sono in grado di superare i vincoli architettonici? (ricordiamoci che in Italia parecchi edifici sono vincolati&#33;)<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">2) il modulo semi trasaprente esiste anche nel cristallino (costa una cifra rispetto allo standard e perde di rendimento - occupa tanta superficie) - immagino che il CIS non abbiamo grosse differenze</div></div><br>La cosa + interssante non è la trasparenza ma la possibilit&agrave; di serigrafia.<br><br><br>E poi vorrei chiarire una cosa: il prezzo io lo intendo con IVA e trasporto inclusi..... voi?</div></div><br>Quasi tutti producono in Cina. In Cina ci sono prodotti di altissima, alta, media e scarsa qualit&agrave;. Se un prodotto è marchiato Sharp o Sanyo vuol dire che la qualit&agrave; rientra negli standard di queste aziende.<br>Come tutte le cose il successo di un prodotto è dato dalla somma di diversi fattori. Se un prodotto costa il 100&#37; in più e produce il 25&#37; in più, di solito, non si impone a meno di avere caratteristiche richieste dal mercato e altrimenti impossibili.<br>Nel campo del fotovoltaico attualmente si sta cercando di installare potenza i cambio di un limitato rendimento economico. Se sparisce il vantaggio economico il mercato di questi pannelli si restringe a particolari esigenze di architetti o di ecologisti esteti.

taote
28-11-2006, 13:03
dai conti che ho fatto sopra non mi sembra che l&#39;investimento sia di poco rendimento e x esteti..<br>vorrei che mi faceste un calcolo con questi pannelli a basso costo.. considerando xò tutti i fattori che ho citato pocanzi...<br>

BrightingEyes
28-11-2006, 14:05
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b> (taote @ 28/11/2006, 03:22)</div><div id="quote" align="left">E poi vorrei chiarire una cosa: il prezzo io lo intendo con IVA e trasporto inclusi..... voi?</div></div><br>L&#39;IVA di solito la considera solo il privato. Se sono €6500/Kwp IVA compresa è un pò meglio, ma ci si aspetta di meglio.<br><br>Sul discorso dei pannelli cinesi. I pannelli hanno delle certificazioni. Le TUV tedesche sono tra le più rigorose e mi pare impongano almeno il 90&#37; a 10 anni e l&#39; 80&#37; a 20 anni di rendimento, oltre a una varianza di rendimento non troppo larga (in più o meno ) dal dichiarato ed altro.<br>Pannelli cinesi in regola con le certificazioni TUV sono reperibili con facilit&agrave;. Questo link: <a href="http://www.enf.cn/it/trade.html" target="_blank">http://www.enf.cn/it/trade.html</a> ne indica alcuni. Certo si tratta di prezzi all&#39;ingrosso, ma &#36;2,6 sono meno di €2 per l&#39;amorfo.<br>Che i CIS siano interessanti e di buon rendimento non lo metto in dubbio. Ma a me resta il sospetto di pagare esageratamente qualcosa che in un quadro di concorrenza mi costerebbe un terzo. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a4720b80c02a8c23761f9ab364d89c26.gif" alt=";)"><br><br>Comunque ci sono molti segnali che il futuro non sia nel Silicio bulk, ma nelle varie tipologie di film sottile, come i CIS. Sotto un certo limite di costo alla produzione per il Si cristallino non si scender&agrave; mai. Il limite del film sottile è ancora in dubbio, ma è sicuramente inferiore al 50&#37; del limite del Si cristallino. Considerando che gli investimenti di stabilimento necessari sono più bassi e facilmente ammortizabili le prospettive ci sono tutte per portare il costo al mercato alla mitica soglia del 1€/wp. Ormai sembra più questione di quando che di se.<br><br>Comunque, senza tanti voli pindarici, su questo stesso forum sono offerti pannelli cristallini a 4,2 € / wp IVA compresa, italiani e di buona qualit&agrave;. I conti li fai facilmente. Se questi CIS venissero commercializzati 0,5 € in meno dei corrispondenti in Si sbaraglierebbero ogni concorrenza. Così non mi entusiasmano oltre limite.

taote
28-11-2006, 18:57
anch&#39;io spero che il costo dei pannelli scenda... poi andranno via come il pane&#33;&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ae9185641802152d3256aa7e0b26e33e.gif" alt=":D">

luca-luce
29-11-2006, 19:28
Sono interessato alla tecnologia CIS.<br><br>Ora, da neofita, mi ponevo una domanda che giro a Voi vista la mia scarsa conoscenza del problema:<br><br>si parla di un tetto massimo di produzione mondiale annua di silicio e quindi delle sue applicazioni (come nei pannelli fotovoltaici) che comporterebbe un&#39;aumento dei prezzi nel caso si verificasse una impennata della richiesta, poichè l&#39;offerta non potrebbe soddisfare quanto domandato sul mercato.<br><br>Per la tecnologia CIS vi potrebbe essere un problema similare?<br><br>Dove posso trovare informazioni approfondite su tale tecnologia?<br><br>Infine dove posso trovare maggiori informazioni sui componenti, di tali pannelli, considerati cancerogeni?<br><br>Ringrazio tutti coloro che vorranno aiutarmi.<br>

taote
29-11-2006, 20:07
CIS vuol dire CuInSe2 e cioè diseleniuro di rame e indio.<br><br>Non è cancerogeno&#33; ti riferisci ai moduli che citava fede29.. che hanno altre componenti.<br><br>I CIS non dovrebbero subire il discorso x il silicio poichè sono materie riciclabili a differenza del silicio puro.<br><br>Cmq si spera che si trovino TANTE e DIVERSE soluzioni fotovoltaiche x non trovarci difronte ad un nuovo &#39;petrolio&#39;<br><br>eccoti dei links:<br><br><a href="http://www.wuerth-solar.de/we_web/frames,LA,DE,KA,226.php?parLANG=EN" target="_blank">WURTH SOLAR</a><br><br><a href="http://featured.matter-mag.com/2006/11/roll-out-the-thin-solar.cfm" target="_blank">http://featured.matter-mag.com/2006/11/rol...-thin-solar.cfm</a><br><br><a href="http://www.pvaccept.de/ita/produktefarb.htm" target="_blank">http://www.pvaccept.de/ita/produktefarb.htm</a><br><br><a href="http://www.enel.it/rinnova/doc/Paolo_Frankl.pdf" target="_blank">PVACCEPT pdf</a>

BrightingEyes
29-11-2006, 21:16
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b> (taote @ 29/11/2006, 20:07)</div><div id="quote" align="left">Cmq si spera che si trovino TANTE e DIVERSE soluzioni fotovoltaiche x non trovarci difronte ad un nuovo 'petrolio'</div></div><br>E, tanto per dare qualche info in più: anche eupvplaform si è occupato di CIS: <a href="http://www.eupvplatform.org/fileadmin/Documents/WG3_060410_Dimmler.pdf" target="_blank">http://www.eupvplatform.org/fileadmin/Docu...410_Dimmler.pdf</a><br><br>A pag 17 ci sono gli obiettivi industriali:<br>Il costo di produzione industriale previsto è di <b>1,5 € / wp</b> per gli anni 2008-2012. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/960d7cf1d79a962cf68a7ce94b904a48.gif" alt=":)"><br>Scende a 0,8 € / wp per gli anni 2012 - 2020 <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/dfaba7224222b9f7348dfce59fcf9c66.gif" alt=":D"><br>Scende a 0,5 € / wp dal 2020 <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/cd2aa546c978c67d067549e69b5e4ffa.gif" alt=":o:"><br>Non so se mi spiego.<br><br>L'unico problema è la possibile domanda da coprire. Le previsioni di produzione mi sembrano del tutto insufficienti. Ma conto sui cinesi.<br><br>La disponibilit&agrave; dei materiali di base non dovrebbe porre problemi di approvvigionamento, non trovo il link, ma è un problema che è stato studiato. La tossicit&agrave; c'è in fase di lavorazione per l'idruro di selenio usato, ma non ho trovato indicazioni di altre tossicit&agrave; al momento.

taote
30-11-2006, 16:11
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Il costo di produzione industriale previsto è di 1,5 € / wp per gli anni 2008-2012.<br>Scende a 0,8 € / wp per gli anni 2012 - 2020<br>Scende a 0,5 € / wp dal 2020<br>Non so se mi spiego.</div></div><br>speriamo che le previsioni siano attese&#33;<br><br>attualmente i costi dei CIS sono alti, converrai con me che all&#39;inizio della produzione ci sono una serie di costi da ammortare prima che il prodotto possa scendere di prezzo.<br><br>E la concorrenza giocher&agrave; un ruolo fondamentale.<br>X ora c&#39;è poca offerta e anche poca domanda (x i CIS s&#39;intende)

BrightingEyes
30-11-2006, 16:27
Beh, certo. All&#39;inizio è normale tenersi un pò più alti. Bisogna però vedere di quanto è più alto il prezzo in Italia che in germania ad es. Se la differenza è minima ci può stare. Se è tanta qualcuno &quot;ci marcia&quot;.<br>Le previsioni sui costi sono generalizzate. Avevo gi&agrave; visto uno studio dove si stabiliva come limite minimo di costo alla produzione il 1&#36;/wp per i Si cristallino e 0,5&#36;/wp per i thin film . Che ci si arrivi dipende solo dall&#39;evoluzione del mercato. Se la domanda rester&agrave; sostenuta l&#39;entrata in scena di competitors a bassissimi costi dei paesi dell&#39;est potrebbe scardinare tutto. In questo senso alcuni moduli thin film potrebbero avvantaggiarsi molto dato che non hanno bisogno di strutture e tecnologie fantascientifiche e rendere interessante la produzione di energia a livello di piccolissima impresa o addirittura del privato.<br>Secondo me a essere in dubbio non sono tanto i prezzi futuri, quanto la produzione totale che potrebbe riservare grandi sorprese gi&agrave; nel giro di pochissimi anni. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f7d5a290f99bc18e1b380e2cd5965afb.gif" alt=";)">

taote
13-12-2006, 20:47
staremo a vedere .... speranzosi&#33;

BrightingEyes
13-12-2006, 21:29
Occorre anche agire, non solo stare a vedere. Speriamo si decidano con sto conto energia e riescano a partorire una cosa dignitosa. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/52e13b757f5f14f136d893565e9f7e07.gif" alt="&lt;_&lt;">

taote
13-12-2006, 21:36
bisogna agire certo.. ma con queste leggi abbiamo le mani legate <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a6cb6e00cdfab2da6a4f1c60f06cff7b.gif" alt="&lt;_&lt;"><br><br><span class="edit">Edited by taote - 18/12/2006, 01:46</span>

lou_teena
17-12-2006, 09:19
Taote, ho provato a contattarti via mp o e-mail ma non ho avuto risposta (probabilmente c&#39;è qualcosa che non va), mi scuso quindi con gli altri se faccio un uso privato del forum..<br><br>potresti mandarmi i contatti dell&#39;azienda per cui lavori che installa i moduli CIS?

senza futuro
17-12-2006, 10:20
Ma dove sono questi modul ,i che cosa sono, come sono fatti ????<br><br>Questi vivono nel mondo della ricerca (con i soldi dei tedeschi)<br><br>Non c&#39;e&#39; nulla di nulla (almeno per ora , ma anche per dopo)<br><br>Scusate la &quot;crudezza&quot; delle parole ma PRATICAMENTE non hanno NULLA<br><br>la Wurth ha solo dei bei TRAPANI e CACCIAVITI &#33;&#33;&#33;&#33; , se producono e.e. non lo so&#39; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e1cf891564b2b1a9381ff62ef8b20250.gif" alt=":rolleyes:"><br><br><br>Montate i poli standard , almeno esistono e funzionano e i prezzi sono pure calati &#33;&#33;&#33;.<br><br>Vorrei vedere 10 kW di codesti moduli &#33;&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;<br>Ma voi credete a tutti i siti che ci sono su internet ???<br>perche non ALZATE la cornetta e li CHIAMATE A VOCE cosi&#39; ve lo spiegano e sentite cosa vi raccontano ????<br><br>Sveglia sognatori &#33;&#33;&#33;&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/75c8692b139dcf11fe6d289101237d14.gif" alt=":("> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/75c8692b139dcf11fe6d289101237d14.gif" alt=":(">

taote
17-12-2006, 13:14
caro Sid Vicious dei miei stivali, hai telefonato alla Wurth?<br><br>perchè una azienda affermata come questa non dovrebbe mettersi a produrre moduli, guardando gi&agrave; al futuro(a cui tu non credi), ora che in germania il FV va forte e comincia ad avere mercati in tutto il mondo?????<br><br>dovrebbe smettere di produrre trapani x farti contento.. visto che ne vende a secchiate, xchè sono tra i migliori al mondo??&#33;&#33;&#33;<br><br>guarda i link che sono nella discussione e poi parla.. l&#39; azienda x cui lavoro ha fatto una scelta audace considerando vari aspetti di questi moduli che hanno convinto.<br><br>Cmq la Wurth fa anche moduli in silicio se uno li preferisce.<br><br>E il disfattismo non conduce a niente, caro Jhonny Rotten <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9c2d878093122c5212c93a7775eb34fd.gif" alt=";)"><br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Taote, ho provato a contattarti via mp o e-mail ma non ho avuto risposta (probabilmente c&#39;è qualcosa che non va), mi scuso quindi con gli altri se faccio un uso privato del forum..<br><br>potresti mandarmi i contatti dell&#39;azienda per cui lavori che installa i moduli CIS?</div></div><br>davvero? ora controllo... cmq avrai presto i dati che vuoi <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/b14f5269f281736934d246f1ac5d01ec.gif" alt=":)"><br><br><span class="edit">Edited by taote - 18/12/2006, 01:58</span>

senza futuro
18-12-2006, 00:19
Senti tipo delle mie punte (di trapano)....<br>ora non esagerare col dire che sono i migliori al mondo &#33;&#33;&#33;<br><br>evidentemente tu non hai molta dimestichezza con la POTENZA<br><br>ma dove vuoi andare con pannellini da 75W e per di piu&#39; come dici a 6 euro a W ???<br>ci puoi accendere una lampadina e per di piu&#39; di giorno.<br><br>evidentemente NON sei tu a pagare , magari sei a &#37; per cui capisco<br>il tuo ardore verso questa &quot;rivoluzionaria&quot; tecnologia e magari non hai mai montato un impianto FV VERO con dei kW veri &#33;.<br><br>e , dopo il multilevel e le catene di sant antonio ci mancavano pure i piazzisti che vendono trapani e che si mettono a vendere dei &quot;rivoluzionari&quot; pannelli, evidentemente i trapani non tirano piu&#39; ?<br><br>sveglia Robin Hood del silicio &#33;&#33;&#33;&#33;<br><br>e&#39; vero che il disfattismo non conduce a nulla ma anche il NULLA conduce a nulla &#33;&#33;&#33;<br><br>ps. jonny si scrive con l&#39;acca .....<br>

taote
18-12-2006, 01:35
la wurth è una grande e affermata azienda.. io non ho detto che sono i migliori, ma <u>tra</u> i migliori.. e questo non lo puoi negare(sei libero di farlo cmq).. x kè i prodotti non si giudicano solo dalla potenza<br><br>e io <u>non vendo trapani </u>(dei quali peraltro non mi frega niente&#33;), ma impianti fotovoltaici innovativi (cioè qualcosa di nuovo rispetto al consolidato silicio)... non sono un installatore.. x questo ci sono i tecnici... io sono un consulente<br><br>e che un pannello sia da 75w non vuol dire che sia migliore o peggiore (questa non l'ho capita proprio&#33;), ma ne devi valutare TUTTE le caratteristiche. Se sei cosi scettico fai una tua ricerca approfondita, telefona in germania o dove ti pare, e poi fai le tue valutazioni. NON SPARARE A ZERO&#33;<br><br>e il costo elevato è dovuto al fatto che se ne producono ancora pochi, mentre le previsioni sono a favore di una notevole caduta di prezzo x i prossimi anni<br><br>forse confondi la qualit&agrave; con la quantit&agrave;....<br><br><span class="edit">Edited by taote - 18/12/2006, 02:13</span>

taote
14-01-2007, 21:56
Per chi volesse approfondire ancora sui CIS della Wurth:<br><br><br><br><a href="http://www.wuerth-solar.de/we_web/frames.php?parKAT=6&amp;parLANG=EN" target="_blank">wurth solergy</a><br><br><center><div class="fancyborder" style="margin:4px;padding:4px;width:50%" align="left"><img align="left" style="margin: 10px 8px 10px 2px" src="http://img.forumfree.net/html/mime_types/pdf.gif" alt=""><a href="http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?act=Attach&amp;type=post&amp;id=55885107">Download attachment</a><br>Solarmodule_WS31100_75_W.pdf ( Number of downloads: 25 )</div></center><br>

Furio57
15-01-2007, 00:32
Ciao a tutti <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/af1109d3dc3f1b052f5adb51b819a1eb.gif" alt=":)"><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (BrightingEyes @ 29/11/2006, 21:16)</div><div id="quote" align="left">...conto sui cinesi...</div></div><br>Ciao BrightingEyes&#33; spero proprio di no&#33;&#33;<br>Comunque una tecnologia basata sul rame non assicura durata nel tempo, poi col costo del rame ad aumento cubico sul mercato internazionale la riduzione dei costi sar&agrave; molto ardua.<br><br>Salutoni <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ce9f82077dfab32361015745d98be243.gif" alt=":D"><br>Furio57

taote
15-01-2007, 01:00
ma il rame è riciclabile, il silicio puro no.<br>o sbaglio?

greenman
17-01-2007, 17:20
In Europa si arriva spesso secondi&#33;<br>Il fotovoltaico senza silicio é gi&#39; presente negli USA <a href="http://www.miasole" target="_blank">www.miasole</a>.<br>Sono sistemi che non usano il silicio ,ma il GALLIO ecc. sono finanziati dagli stessi investitori di GOOGLE ,quindi non [ uno scherzo.Ho parlato con uno dei loro maneger e mi ha detto che oltre a produrre più energia sono molto flessibili ed hanno ustao il riciclo dei hard disk films per costruire la pellicola .<br>Il costo .gi&#39; nel 2008 sar&#39; di circa il 70&#37; in meno dei moduli al silicio.<br>Ciao Roberto<br>

taote
17-01-2007, 17:25
ciao Roberto, concordo. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/188267982a242fe6f2ef56d2c8f133a1.gif" alt="^_^"><br><br>.com dove l&#39;hai lasciato?

clash4
18-01-2007, 09:00
Celle fotovoltaiche a film sottile, cito dalla rivista FV fotovoltaici:<br>(nn so se si vede ma gli spessori sono in micronm)<br><br>In contrapposizione al tradizionale sistema esposto fin’ora, cioè con tecnologia basata sui wafer in silicio, si sta studiando un sistema di produzione detto a film sottile.<br>Questo sistema permetter&agrave; due vantaggi rispetto al tradizionale: primo realizzare dispositivi con spessori sottili di materiale attivo, secondo una riduzione delle fasi di lavorazione grazie alla realizzazione e all’integrazione tra loro di più celle durante un solo processo su di un unico substrato. Tra i materiali più promettenti di questo sistema ci sono il diseleniuro di indio e rame (detto CIS) e le sue leghe (il CIGS, dove il materiale viene arricchito col gallio), che permettono un’alta efficienza di conversione. In laboratorio il CIGS raggiunge rendimenti prossimi al 20&#37;, come esposto da alcuni ricercatori dell’universit&agrave; di Stoccarda in collaborazione con il centro di ricerca ZSW.<br>In particolare il CIS è un semiconduttore policristallino composto e viene spesso arricchito con il gallio. Le celle vengono realizzate utilizzando come substrato 2-3 mm di vetro su cui viene depositato un sottile strato molibdeno che costituisce il contatto posteriore. Successivamente viene depositato il materiale assorbitore (CIS o CGIS) con uno spessore di 2-3 m. Il film assorbitore può venir depositato utilizzando diversi processi . Al momento quello che da i risultati più soddisfacenti è la “coevaporazione in vuoto”: si introduce il substrato all’interno di una camera nella quale viene realizzato il vuoto e si fanno evaporare contemporaneamente ciascuno dei materiali (rame, indio, selenio, gallio) che vanno poi a depositarsi su di esso. La giunzione vera e propria, viene realizzata unendo al materiale assorbitore uno strato tampone di solfuro di cadmio (spessore 0,05-0,07 m), quasi interamente trasparente alla luce visibile ed infrarossa. In fine viene depositato l’ultimo film di ossido di zinco (circa 2 m), materiale trasparente e buon conduttore, che costituisce il contatto frontale della cella.<br>Durante un unico processo possono venir realizzate più celle sullo stesso substrato, in modo che il fronte di una cella è a contatto diretto con il retro di quella adiacente.<br>Un ambito importante di questa ricerca riguarda la possibilit&agrave; di riciclare alla fine del proprio ciclo di vita il contenuto dei moduli. Questa attivit&agrave; è legata a quello che rimane il principale limite di questa tecnologia, ovvero la disponibilit&agrave; di Indio sulla crosta terrestre. Qualora la produzione di CIS/CGIS per applicazioni fotovoltaiche entrasse in una fase di produzione di massa, è previsto che le scorte di questo materiale si esauriscano in trenta anni. A questo proposito oltre a riciclare i moduli, si sta tentando di realizzare celle con film sempre più sottili e sostituendo al 30&#37; di indio utilizzato il gallio.<br>

dantem
19-01-2007, 11:53
Forse vi potra interessare il sito NANOSOLAR.com dove sono riportate le informazioni fornite dalla stessa ditta<br>che produrra pannelli FV di CIGSe.<br>Lo strato di materiale &quot;efficente&quot; e&#39; una centesima parte di quelli al silicio, ed il tempo di ritorno dei costi energetici della produzione e&#39; di due mesi contro i 3 anni di quelli al Si.<br>La ditta ha avuto un finanziamento di &#36; 100.000.000 per la costruzione della fabbrica che produrra&#39; pannelli per<br>400Mw/anno.<br>Il sito fornisce anche dei filmati che mostrano la produzione dei pannelli.<br>cordiali saluti<br>dante

taote
26-01-2007, 02:46
visitate il sito <a href="http://www.wuerth-solar.de/we_web/frames.php?parKAT=6&amp;parLANG=EN" target="_blank">WURTH SOLERGY</a>

dandb
26-01-2007, 10:52
non so se qualcuno aveva gia segnalato il seguente link di spectrolab<br><br>che è arrivata a definire celle solari a 39&#37; di efficenza&#33;&#33;&#33;&#33;<br><br><a href="http://www.spectrolab.com/prd/terres/cell-main.htm" target="_blank">http://www.spectrolab.com/prd/terres/cell-main.htm</a><br><br>

nicthepic
31-01-2007, 18:07
per cio che riguarda il riciclo dei pannelli in silicio bulk: sono riciclabilissimi, anzi, le varie case tedesche ne hanno fatto un pensiero fisso, e stanno studiando il sistema migliore.<br>una buona parte del silicio solare al giorno d&#39;oggi proviene dallo Scrap, ovvero dallo scarto di silicio tipo p e wafer dell&#39;industria elettronica.<br>uno dei grossi crucci dei produttori di silicio è di non poter usare il silicio fortemente drogato n, ma si stanno dando da fare&#33;

aliante
13-02-2007, 19:48
cosa mi sapete dire dei pannelli della unimetal che montano film sottile unisolar qualcuno li ha usati? grazie

sinergypn
14-02-2007, 18:42
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (taote @ 26/1/2007, 02:46)</div><div id="quote" align="left">visitate il sito <a href="http://www.wuerth-solar.de/we_web/frames.php?parKAT=6&amp;parLANG=EN" target="_blank">WURTH SOLERGY</a></div></div><br>ciao taote, spesse volte indichi il link della wuerth-solar perchè? puoi essere così gentile da indicarmi cosa vuoi segnalare in particolare? grazie Ivo

econtek
15-02-2007, 09:57
ma personalmente non ho trovato nulla ma ci sono data-sheet dei pannelli?<br><br>fateme sapè&#33;&#33;<br><br><a href="http://www.econtek.it" target="_blank">www.econtek.it</a>

taote
15-02-2007, 14:54
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (sinergypn @ 14/2/2007, 18:42)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (taote @ 26/1/2007, 02:46)</div><div id="quote" align="left">visitate il sito <a href="http://www.wuerth-solar.de/we_web/frames.php?parKAT=6&amp;parLANG=EN" target="_blank">WURTH SOLERGY</a></div></div><br>ciao taote, spesse volte indichi il link della wuerth-solar perchè? puoi essere così gentile da indicarmi cosa vuoi segnalare in particolare? grazie Ivo</div></div><br>ho citato <b>wurth solar</b> e poi <b>wurth solergy</b>, sono due siti diversi.<br><br>se ho ripetuto, per nessun motivo in particolare.

FedeTex
15-02-2007, 15:06
Tutti questi pannelli di cui si parla sono gi&agrave; in produzione?<br><br>Sarebbe molto interessante avere i rivenditori italiani o europei ufficiali, i prezzi, le rese e la<br>compatibilit&agrave; con il &quot;quasi&quot; (speriamo) approvato conto energia 2007.<br><br>Le discussioni sono tutte interessanti, ma tanto per capirci sono realt&agrave; gi&agrave; esistenti sul mercato? si possono<br>acquistare? o stiamo parlando di ricerca?<br><br>Grazie a chi potr&agrave; fare maggior chiarezza.<br><br>Cordiali saluti a tutti<br><br>Federico

taote
15-02-2007, 15:45
La WURTH sta gia producendo questi pannelli CIS e in Germania e Svizzera gi&agrave; ci sono impianti con questa tecnologia.<br><br>In Italia ci sono installazioni sperimentali soprattutto in zone con vincolo architettonico, x dimostrarne l&#39;adattabilit&agrave; in questi casi.<br><br>L&#39;azienda x cui lavoro praticamente fa un progetto che poi manda in Germania, i tecnici Wurth preparano l&#39;impianto secondo le caratteristiche necessarie (e i tedeschi non badano a inutili risparmi all&#39;italiana sulle componentistiche), spediscono a noi, che poi installiamo.<br><br>Non abbiamo un &#39;negozio&#39; di pannelli, ma di volta in volta vegono spediti x l&#39;impianto da installare.<br><br>Ma poichè la produzione x il mercato è cominciata nel 2006, in italia ci sono attualmente solo gli impianti costruiti in precedenza ad uso sperimentale.<br><br>L&#39; azienda in questione è in Abruzzo, e i primi impianti in progetto con il nuovo C.E. saranno in provincia di Chieti e Pescara.<br><br><span class="edit">Edited by taote - 27/3/2007, 13:56</span>

FedeTex
15-02-2007, 16:52
ciao taote<br><br>in merito ai prezzi? quant&#39;è lo scostamento rispetto a quelli al silicio?<br><br>

taote
27-03-2007, 01:29
allego una scheda tecnica CIS Wurth<br><br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/cd7b6dafb19e916467d7a6ff3ac0d9e0.png" alt="image"><br><br><br>

27-03-2007, 10:17
Si ma il record di efficienza del 39&#37; mi pare si riferisse a sistemi a concentrazione... la vedo dura metterseli sul tetto...<br><br>Sarei interessata ad approfondire la questione CIS ma non ho trovato dati &quot;secchi&quot; di raffronto sulla produttivit&agrave; di questa tecnologia rispetto alle cristalline...<br><br>Sul sito di Wurth ci sono i dati del pannello, certo, ma mi piacerebbe leggere qualche dato &quot;terzo&quot; ovviamente... Ci sono pubblicazioni on line in proposito?<br><br>Vorrei capire se convengono in termini di produttivit&agrave; rispetto al top del cristallino, tipo le celle HIT di Sanyo, che mi dicono viaggiare quasi al 23&#37; di efficienza... e di quanto se ne discostano come costo.<br><br>Tanto per capire...<br><br>Poi certo, ci sono anche altri fattori da considerare, come riciclabilit&agrave;, integrabilit&agrave; ecc. ecc.<br><br>

taote
27-03-2007, 11:20
ho inserito nel thread <i><b>CONFRONTO TRA PANNELLI </b></i> un grafico della <b>produzione</b> (che è diverso dalla <b>resa</b>)<br><br>Per quanto riguarda la resa dei Sanyo siamo intorno al 17&#37; x i moduli (forse il tuo valore è riferito alle celle)<br><br>I sistemi a concentrazione benvengano<br><br>Cmq quando si parla di resa ci si riferisce al rapporto tre la potenza e la superficie dei pannelli, ma i kwh/kwp/anno prodotti sono sempre quelli.<br><br>Il valore di resa dei CIS attualmente è del 13&#37;. Questo poichè mantenendo costante le dimensioni di un modulo 120x60cm, fin ora il massimo che sviluppa sono 75w. Quindi il &#39;difetto&#39; dei CIS è che a parit&agrave; di kwp hanno bisogno di superfici maggiori (mi sembra anche logico visto che parliamo di film sottile).<br><br>La differenza sostanziale dei CIS è che la <b>produzione in kwh totali</b> raggiunge anche il 20&#37; in più dovuto alla radiazione diffusa e l&#39;attivit&agrave; produttiva in presenza di nubi<br><br><br>allego anche qui il grafico dello studio tedesco:<br><br><center><b>Attached Image</b></center><br><table class="fancyborder" style="width:50%" align="center" cellpadding="4" cellspacing="0"><tr><td align="center"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/60fef68dcc1c86fb32d3efbcf6065f25.jpg" alt="Attached Image"></table><p>

27-03-2007, 12:12
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">ho inserito nel thread CONFRONTO TRA PANNELLI un grafico della produzione (che è diverso dalla resa)</div></div><br>Ma grassie&#33; darò un occhietto...<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Per quanto riguarda la resa dei Sanyo siamo intorno al 17&#37; x i moduli (forse il tuo valore è riferito alle celle)</div></div><br>Infatti... Mi riferivo alle celle, i moduli credo siano anche qualcosa sopra al 17&#37;... anche lì dipende.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">I sistemi a concentrazione benvengano</div></div><br>Certo che sì... ma se vogliamo pensare ad una vera generazione diffusa e ad un basso impatto su superfici a basso reddito... l&#39;integrazione edilizia è sicuramente più favorevole, visto che parliamo di superfici a reddito nullo (le tegole stanno lì a farsi arrostire e basta...) e hai impianto e utenza uno sopra l&#39;altro...<br>Il solare a concentrazione è il benvenuto... certo... ma se pensiamo in Italia di poter puntare solo su quello per fare grandi impianti... stiamo freschi&#33; Hai letto il topic &quot;Morte di un impianto a terra&quot;? Eh... agghiacciante.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Cmq quando si parla di resa ci si riferisce al rapporto tre la potenza e la superficie dei pannelli, ma i kwh/kwp/anno prodotti sono sempre quelli.<br><br>Il valore di resa dei CIS attualmente è del 13&#37;. Questo poichè mantenendo costante le dimensioni di un modulo 120x60cm, fin ora il massimo che sviluppa sono 75w. Quindi il &#39;difetto&#39; dei CIS è che a parit&agrave; di kwp hanno bisogno di superfici maggiori (mi sembra anche logico visto che parliamo di film sottile).</div></div><br>Eh... hai detto niente... A volte è la dimensione che hai disponibile che &quot;fa&quot; la taglia dell&#39;impianto, per cui può essere un dato non ignorabile del problema...<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">La differenza sostanziale dei CIS è che la produzione in kwh totali raggiunge anche il 20&#37; in più dovuto alla radiazione diffusa e l&#39;attivit&agrave; produttiva in presenza di nubi</div></div><br>Questo è interessante... ma l&#39;investimento in CIS allora diventa conveniente in contesti in cui la variante nebbia è significativa, altrimenti è un beneficio che ti comporta un maggior prezzo senza avere un maggior beneficio rispetto al cristallino.<br><br>Riassumendo quindi: Se ho spazio, o in un nuovo progetto dove posso fare quello che voglio, e sono in pianura padana... è gi&agrave; oggi un opzione da valutare seriamente... giusto?<br><br>Altrimenti come hanno detto giustamente altri, preghiamo in un po&#39; di sana concorrenza...<br><br>Il discorso serigrafie è gi&agrave; diverso... secondo me nei grandi sistemi vetrati per il terziario, che gi&agrave; costano un botto di loro e necessitano poi di mille accorgimenti per contenere il surriscaldamento estivo, o costosi frangisole esterni, i vetrocamera CIS potrebbero avere gi&agrave; una loro ragione d&#39;essere... Spendere per spendere... Avere un vetrocamera &quot;attivo&quot; è solo che salute...<br><br>Grazie per le informazioni, vado a curiosare...<br>

hugh
04-05-2007, 16:16
Una info..ma i CIS della wuerth c&#39;è il contributo del conto energia? ho una discussione in corso con un agente dove lavoro e leggendo la normativa non ci sto capendo molto...