PDA

Visualizza la versione completa : valutazione impianto FV



bei
05-12-2006, 08:43
Ciao a tutti<br>Necessito di piccolo aiuto.<br>Ieri il tecnico ha cominciato a montarmi l&#39;impianto FV da 2,97 Kw/p sul mio capannone artigianale in provincia di Torino.<br>Fra un paio di giorni finir&agrave; il tutto<br>I moduli sono in Silicio Cristallino e l&#39;inverter è un fronius ig 30<br>Naturalmente vorr&agrave; fare il collaudo per buscarsi i soldini (nulla da eccepire)<br>Il mio problema è valutare il suo lavoro da parte mia.<br>non per sfiducia ma i moduli potrebbero anche essere difettati e con i loro sistemi essere bypassati e non produrre o produrre di meno.<br>La cosa più semplice sarebbe aspettare alcuni anni e poi dire sono più o meno in media con le produzioni stimate peccato però che lui i soldini li vuole gi&agrave; adesso.<br>E quì si innesca il mio quesito che da specifico per il mio caso qualora qualcuno mi aiuti diventa di ausilio per molti altri.<br>Con a disposizione uno strumento per la misurazione dell&#39;irraggiamento istantaneo (solarimetro ?) quale formula devo usare per calcolare la produzione istantanea e verificarla con quella che realmente viene prodotta e quindi poter valutare di quanto si discosta la reale da quella ipotetica di calcolo ?<br>dai pannelli leggo efficienza complessiva 13,5 &#37; efficienza di conversione della cella che raggiunge il 16,4 &#37; dimensioni 1575 x 826 mq 1,30<br>per l&#39;inverter è plausibile considerare il 92-94 &#37;<br>quindi ad esempio ipotizziamo un irraggiamento di 800 w/mq<br>superficie moduli 17 x 1,30 = mq 22,10<br>mq 22,10 x 800 = w 17680<br>17680 x 13,5 &#37; = w 2386,8<br>2386,8 x 93 &#37; = w 2219,72<br><br>ricapitoliamo 800 w/mq * 22,10 mq (sup. pannelli) * 13,50 &#37; Efficienza conversione * 93 &#37; efficienza inverter si ottiene 2219,72 W ossia 2,22 Kw/h teorici<br>dico bene ??????<br>e da quì parto per confrontare con la lettura reale<br><br>prima che ve lo chiediate gli 800 w/mq sono sparati a caso solo per non utilizzare i classici 1000 w/mq<br><br>aspetto gentili conferme o smentite<br>ciao a tutti ed un grazie particolere a chi vorr&agrave; rispondermi.

mansoldo
05-12-2006, 09:07
Bei,<br><br>abbiamo verificato il mio impianto l&#39;installatore aveva un solarimetro e misurava l&#39;irraggiamento in corso e la produzione segnata dall&#39;inverter.<br><br>Ricordo che l&#39;irraggiamento, secondo l&#39;inclinazione dei miei pannelli era proprio di 1000 W/mq e che la produzione si aggirava sui 3450 W in Alternata (4.2 kWp in Continua).<br><br>Facendo un pò di conti risultava un rendimento complessivo dell&#39;82&#37; .<br><br>Andrea

bei
05-12-2006, 09:26
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (mansoldo @ 5/12/2006, 09:07)</div><div id="quote" align="left">Bei,<br><br>abbiamo verificato il mio impianto l&#39;installatore aveva un solarimetro e misurava l&#39;irraggiamento in corso e la produzione segnata dall&#39;inverter.<br><br>Ricordo che l&#39;irraggiamento, secondo l&#39;inclinazione dei miei pannelli era proprio di 1000 W/mq e che la produzione si aggirava sui 3450 W in Alternata (4.2 kWp in Continua).<br><br>Facendo un pò di conti risultava un rendimento complessivo dell&#39;82&#37; .<br><br>Andrea</div></div><br>grazie andrea per la risposta<br><br>Io ho citato 800 W/mq così a caso naturalmente il calcolo va fatto con i Watt letti dal solarimetro<br>Quello che a me interessava era capire se il calcolo che favevo era o no corretto.<br>Se non sbaglio il tuo impianto lo hai montato a maggio o giù di li ed allora mi sembrava persino tanto 800 W/mq però forse sbaglio e l&#39;insolazione è assai più costante durante tutto l&#39;anno e quello che variano sono le ore di irragiamento e situazione nuvole/foschie nei vari periodi/anno.<br>Dalla tua risposta vedo pero un altra cosa che a me (ignorante della materia) era sconosciuto cioè un conto è la produzione sul lato continua ed un conto sul lato alternata.<br>Visto che in soldoni quello che conta è la produzione in alternata misurata dal contatore propongo ulterione domanda<br>Il calcolo da me fatto vale per la continua oppure come credo io è il valore della produzione ottenibile in alternata e quindi contabilizzata dal CE ????<br><br>

mansoldo
05-12-2006, 09:35
Bei, se fai il calcolo potenza Alternata/Potenza installata (in continua) trovi il rendimento del tuo impianto complessivamente Pannelli+Inverter che è quello che conta.<br><br>Io la misura l&#39;avevo fatta il 26 di Aprile che era una bella giornata di sole limpida e forniva gi&agrave; 1000 W/mq ai 29° dei pannelli.<br><br>In verit&agrave;, se tu hai di meno, in questo periodo certamente, il rapporto che ti ho suggerito non dovrebbe cambiare di tanto ma suppongo debba essere superiore a quello che ho ottenuto io o comunque superiore a quello verificato per i 1000 W/mq.<br><br>Invito però qualcuno con più esperienza pratica ad approfondire questo punto.<br><br>Saluti<br><br>Andrea

bei
06-12-2006, 15:37
LETTO IN 100 RISPOSTE SOLO DA ANDREA (A CUI VANNO I MIEI RINGRAZIAMENTI)<br>SCUSATE TUTTI IL DISTURBO VEDO CHE DAGLI ESPERTI INSTALLATORI DARE DRITTE PER CONTROLLARE LE LORO INSTALLAZIONI NON VA PROPRIO A GENIO.<br>GRAZIE LO STESSO.<br><br><span class="edit">Edited by bei - 7/12/2006, 08:00</span>

mansoldo
07-12-2006, 13:30
Bei, non prendertela.<br>Ho lasciato rispondere a qualcun'altro che magari aveva il numero a portata.<br><br>In teoria e' un problema di elettrotecnica semplice. Rispetto ad 800, con 1000 W la corrente erogata è maggiore, e quindi più elevate sono le cadute di tensione lato continua. Perciò il numero da te misurato facendo Palternata/Pcontinua dovrebbe essere > del mio.<br>Però c'è l'inverter, ed il pannello FV<br>Poichè sono dispositivi che nascondono qualche effetto non proporzionale, non ho l'esperienza per confermarti l'affermazione precedente.<br><br>Visto che nessuno risponde, lasciami un pò di tempo e ti trovo la curva del rendimento, AC/DC in funzione dell'irraggiamento così anche la tua casistica di potenza inferiore ai 1000 W è coperta.<br><br><br>Ciao<br><br>Andrea

primosolarefv
07-12-2006, 19:02
Caro amico, valutare in modo empirico l&#39;efficienza di un impianto FV non è molto semplice. Occorre disporre di strumenti affidabili e di abilit&agrave; non comune. Posso riferirti del mio impianto: 2,1 kWp. Dal 7/1/2004 al 13/5/06 ha prodotto 6250 kWh con 10169 ore di esercizio (quindi una media di 0,6146 Wh di produzione) dal 13/5/2006 al 2/12/2006 ha prodotto 1839 kWh con 2554 ore di esercizio (qui la media è stata di 0,759 Wh). Questi sono dati reali rilevati dalla lettura dell&#39;inverter confrontati con il contattore Enel, La migliore media di rendimento è data da una maggiore quantit&agrave; di giornate estive. Secondo me devi affidarti alla correttezza del tuo installatore che peraltro ti consegner&agrave; un bel certificato (L 46/90) con garanzia biennale. Devi rassegnarti e confrontare il tuo impianto con altri presenti nella tua zona. Il calcolo che tu proponi è puramente teorico perchè un controllo puntuale potresti farlo solo registrando &quot;anche&quot; l&#39;insolazione (cioè la quantit&agrave; di luce totale incidente per tutto il periodo di controllo del tuo impianto). Però, se i moduli e l&#39;inverter sono certificati il tuo impiantista non può alterare i prodotti la cui produzione è certificata dopo analisi fatte in laboratorio con strumenti di precisione. Devi fidarti e attendere il trascorrere del tempo perchè i potenziali annuali, zona per zona, sono abbastanza attendibili (li prendi dai dati di insolazione locale). Ciao primosolarefv

primosolarefv
07-12-2006, 19:25
Caro amico, valutare in modo empirico l&#39;efficienza di un impianto FV non è molto semplice. Occorre disporre di strumenti affidabili e di abilit&agrave; non comune. Posso riferirti del mio impianto: 2,1 kWp. Dal 7/1/2004 al 13/5/06 ha prodotto 6250 kWh con 10169 ore di esercizio (quindi una media di 0,6146 Wh di produzione) dal 13/5/2006 al 2/12/2006 ha prodotto 1839 kWh con 2554 ore di esercizio (qui la media è stata di 0,759 Wh). Questi sono dati reali rilevati dalla lettura dell&#39;inverter confrontati con il contattore Enel, La migliore media di rendimento è data da una maggiore quantit&agrave; di giornate estive. Secondo me devi affidarti alla correttezza del tuo installatore che peraltro ti consegner&agrave; un bel certificato (L 46/90) con garanzia biennale. Devi rassegnarti e confrontare il tuo impianto con altri presenti nella tua zona. Il calcolo che tu proponi è puramente teorico perchè un controllo puntuale potresti farlo solo registrando &quot;anche&quot; l&#39;insolazione (cioè la quantit&agrave; di luce totale incidente per tutto il periodo di controllo del tuo impianto). Però, se i moduli e l&#39;inverter sono certificati il tuo impiantista non può alterare i prodotti la cui produzione è certificata dopo analisi fatte in laboratorio con strumenti di precisione. Devi fidarti e attendere il trascorrere del tempo perchè i potenziali annuali, zona per zona, sono abbastanza attendibili (li prendi dai dati di insolazione locale). Ciao primosolarefv

bei
11-12-2006, 12:15
scusate non avevo più letto i post.<br><br>Lo so che c&#39;è la garanzia di due anni ( io ho pure preteso scritta di due anni senza spese di chiamata ) e lo so che è tutto altamente teorico e bisogna valutare alla distanza di anni.<br><br>La fiducia sull&#39;installatore è massima però poter valutare la resa dell&#39;impianto in un preciso momento cioè facendo la lettura dell&#39;insolazione ed in quel momento leggere quanta corrente esce dall&#39;inverter e quindi poter valutare se l&#39;impianto (pannelli + inverter) funziona in modo ottimale quindi non ci sono problemi di pannelli che hanno qualche casino loro e quindi bypassati dai diodi mi sarebbe piaciuto ma se nessuno mi vuole aiutare pazienza vuole dire che darò altra ulteriore fiducia all&#39;installatore e mi accontenterò di un suo &quot;è tutto a posto e perfetto&quot;<br><br>il mio quesito è con il valore di targa Wp di pannelli ed inverter conoscendo la lettura dell&#39;irraggiamento solare in quell&#39; istante X se leggo xxxxx di corrente uscire dall&#39; inverter il mio impianto funziona bene oppure no ?<br>Il valore della produzione capisco che posso solo stimarlo a spanne e dovrò verificarlo sulla mia pelle a distanza di anni e ci sono 10000000000000 di varianti dal luogo alla nuvoletta di Fantozzi che passa solo sul mio impianto e non su quello del mio vicino a 50 mt di distanza.<br>grazie lo stesso.

snapdozierxxxxxxxxxxxxxxxx
11-12-2006, 18:02
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (bei @ 11/12/2006, 12:15)</div><div id="quote" align="left">scusate non avevo più letto i post.<br><br>Lo so che c&#39;è la garanzia di due anni ( io ho pure preteso scritta di due anni senza spese di chiamata ) e lo so che è tutto altamente teorico e bisogna valutare alla distanza di anni.<br><br>La fiducia sull&#39;installatore è massima però poter valutare la resa dell&#39;impianto in un preciso momento cioè facendo la lettura dell&#39;insolazione ed in quel momento leggere quanta corrente esce dall&#39;inverter e quindi poter valutare se l&#39;impianto (pannelli + inverter) funziona in modo ottimale quindi non ci sono problemi di pannelli che hanno qualche casino loro e quindi bypassati dai diodi mi sarebbe piaciuto ma se nessuno mi vuole aiutare pazienza vuole dire che darò altra ulteriore fiducia all&#39;installatore e mi accontenterò di un suo &quot;è tutto a posto e perfetto&quot;<br><br>il mio quesito è con il valore di targa Wp di pannelli ed inverter conoscendo la lettura dell&#39;irraggiamento solare in quell&#39; istante X se leggo xxxxx di corrente uscire dall&#39; inverter il mio impianto funziona bene oppure no ?<br>Il valore della produzione capisco che posso solo stimarlo a spanne e dovrò verificarlo sulla mia pelle a distanza di anni e ci sono 10000000000000 di varianti dal luogo alla nuvoletta di Fantozzi che passa solo sul mio impianto e non su quello del mio vicino a 50 mt di distanza.<br>grazie lo stesso.</div></div><br>Per valutare la correttezza dell'installazione l'installatore ti fornisce alla fine un certificato di collaudo dove sono state verificate le seguenti condizioni.<br><br>Pcc>0.85 Pnom*I/Istc<br><br>Le condizioni di misura sono valide fino a I>600 W/m2. Istc è 1000W/m2.<br>e Pca>0.9 Pcc.<br><br>Se questa condizione è superata l'impianto funziona correttamente per il conto energia. Questa misura deve essere effettuata con strumenti con precisione migliore del 2&#37;.<br><br>Non si fa riferimento alla temperatura della prova che ha un'influenza rilevante. Per cui più ci si allontana dai 198K° standard più la misura diventa inattendibile e va corretta con il coefficiente di temperatura di Pmax che trovi nelle caratteristiche dei moduli.<br><br>

primosolarefv
11-12-2006, 22:39
bravo snapdozier, la tua risposta dovrebbe soddisfare pienamente bei che però far&agrave; bene a tenere sotto stretta sorveglianza il suo impianto verificando, almeno settimanalmente, i dati forniti dall&#39;inverter. Dopo il primo anno potr&agrave; ricavare il numerino magico e cioè: quale produzione media oraria ha fornito l&#39;impianto ? (kWh totali/ore totali); per me questo è l&#39;elemento chiave da tenere in considerazione. Per il resto, come bei chiede, il controllo istantaneo di rendimento, con apparecchiature idonee e con la procedura indicata potr&agrave; eseguirla in qualunque istante. Al riguardo potrebbe essere utile una lettura del METODO di analisi per la valutazione di un impianto FV proposto da F.Groppi e C.Zuccaro in &quot;Impianti solari FV a norme CEI&quot;, Delfino editore, 1994, pagine 188 e seguenti. Ciao. Primosolarefv

bei
12-12-2006, 08:04
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (snapdozier @ 11/12/2006, 18:02)</div><div id="quote" align="left">[Per valutare la correttezza dell'installazione l'installatore ti fornisce alla fine un certificato di collaudo dove sono state verificate le seguenti condizioni.<br><br>Pcc>0.85 Pnom*I/Istc<br><br>Le condizioni di misura sono valide fino a I>600 W/m2. Istc è 1000W/m2.<br>e Pca>0.9 Pcc.<br><br>Se questa condizione è superata l'impianto funziona correttamente per il conto energia. Questa misura deve essere effettuata con strumenti con precisione migliore del 2&#37;.<br><br>Non si fa riferimento alla temperatura della prova che ha un'influenza rilevante. Per cui più ci si allontana dai 198K° standard più la misura diventa inattendibile e va corretta con il coefficiente di temperatura di Pmax che trovi nelle caratteristiche dei moduli.</div></div><br>grazie snapdozier<br><br>finalmente una risposta e pure tecnica.<br><br>Vediamo se ho capito:<br><br>Impianto 2,97 Kw/p<br><br>Irraggiamento nell'istante misurato con strumento adeguato 800 W<br>Pcc>0.85 Pnom*I/Istc<br>Pnom (2,97) * I (800) / Istc (1000) = 2,97*800/1000 = 2,376 Kw/h (corrente in continua )<br><br>Corrente alternata dopo inverter circa 0,9 della corrente continua = 2,376 Kw/h * 0,90 = 2,1384 Kw/h<br><br>Qundi se nelle condizioni ipotizzate 2,97 Kw/p e Insolazione di 800 W leggo valori di produzione pari o leggermente superiori a 2,376 Kwh in continua e 2,1384 Kw/h in alternata il mio impianto funziona correttamente mentre se leggo valori di produzione inferiori c'è qualche problema<br><br>grazie snapdozier se vorrai confermare o smentire.<br>

snapdozierxxxxxxxxxxxxxxxx
12-12-2006, 08:21
2.97*(800/1000)*0.85 =2019.6<br>2019.6*0.9=1817.64<br>Pcc>0.85<br>Così dovrebbe essere esatto.

bei
12-12-2006, 08:42
rigrazie snapdozier per aver corretto il mio errore.<br><br>Gi&agrave; che ci sono ti chiedo ancora una curiosit&agrave; secondo te in una giornata con il massimo di condizioni favorevoli come quelle ipotizzate da mansoldo in altro post in zona montana in provincia di Torino quale potrebbe essere a tuo parere il massimo possibile di W/mq di irraggiamento?<br><br>

snapdozierxxxxxxxxxxxxxxxx
12-12-2006, 08:58
Non lo so sinceramente. Fai una misura con un solarimetro.

bei
12-12-2006, 11:06
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (snapdozier @ 12/12/2006, 08:58)</div><div id="quote" align="left">Non lo so sinceramente. Fai una misura con un solarimetro.</div></div><br>Intendevo solo una cosa assai approssimativa a spanne<br>il solarimetro non lo possiedo e comunque è solo una pura curiosit&agrave; perchè il giudice è l&#39;impianto e conta solo quanta corrente produce nella media di anni.<br>tutto il resto è aria fritta.

snapdozierxxxxxxxxxxxxxxxx
12-12-2006, 12:19
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (bei @ 12/12/2006, 11:06)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (snapdozier @ 12/12/2006, 08:58)</div><div id="quote" align="left">Non lo so sinceramente. Fai una misura con un solarimetro.</div></div><br>Intendevo solo una cosa assai approssimativa a spanne<br>il solarimetro non lo possiedo e comunque è solo una pura curiosit&agrave; perchè il giudice è l&#39;impianto e conta solo quanta corrente produce nella media di anni.<br>tutto il resto è aria fritta.</div></div><br>E&#39; molto difficile dare una valutazione anche a spanne. Io vedo che a condizioni apparentemente simili per limpidezza e orario l&#39;impianto rende in modo assolutamente diverso. Valutare ad occhio credo sia impossibile.