PDA

Visualizza la versione completa : Fusione Calda ma pulita!



ElettroRik
14-02-2007, 19:58
Novit&agrave; di fine 2006. Pochi mesi fa. La posto qui perchè, sebbene sia tecnicamente &#39;Fusione Calda&#39;, ha tutte le caratteristiche pratiche della Fusione Fredda.<br><br>Il Dott. Bussard, noto fisico Usa padre di reattori per propulsione spaziale, ha annunciato di aver sviluppato una variante del &#39;Fusor&#39; di Farnsworth/Hirsch, reattore a confinamento elettrostatico.<br><br>La reazione prevede Boro-11 ed Idrogeno, che danno origine a 3 atomi di He4 e NESSUNA RADIAZIONE&#33;<br><br>Qui c&#39;è un video sulla cosa: <a href="http://video.google.com/videoplay?docid=1996321846673788606" target="_blank">http://video.google.com/videoplay?docid=1996321846673788606</a><br><br>E qui alcuni link:<br><a href="http://www.science.edu/TechoftheYear/TechoftheYear.htm" target="_blank">http://www.science.edu/TechoftheYear/TechoftheYear.htm</a><br><a href="http://www.ibiblio.org/lunar/school/InterStellar/Explorer_Class/Bussard_Fusion_systems.HTML" target="_blank">http://www.ibiblio.org/lunar/school/InterS...on_systems.HTML</a><br><a href="http://www.kschroeder.com/1163900280" target="_blank">http://www.kschroeder.com/1163900280</a><br><a href="http://www.askmar.com/ConferenceNotes/Should%20Google%20Go%20Nuclear.pdf" target="_blank">http://www.askmar.com/ConferenceNotes/Shou...o%20Nuclear.pdf</a><br><a href="http://www.geocities.com/jim_bowery/BussardsLetter.html" target="_blank">http://www.geocities.com/jim_bowery/BussardsLetter.html</a><br><a href="http://www.hobbyspace.com/nucleus/HSblog.php?itemid=2815" target="_blank">http://www.hobbyspace.com/nucleus/HSblog.php?itemid=2815</a><br><a href="http://www.randi.org/forumlive/showpost.php?p=1722023&amp;postcount=27" target="_blank">http://www.randi.org/forumlive/showpost.ph...23&postcount=27</a><br><br><span class="edit">Edited by ElettroRik - 14/2/2007, 19:17</span>

Ennio Vocirzio
14-02-2007, 22:09
<br><br>Affascinante,....grazie ElettroriK

ElettroRik
14-05-2007, 00:26
Ultime novit&agrave;: pare che grazie alle petizioni che ha raccolto (soprattutto grazie al video su Google) sia stato rifinanziato&#33;<br><a href="http://powerandcontrol.blogspot.com/2007/04/good-news-fusion-project-funded.html" target="_blank">http://powerandcontrol.blogspot.com/2007/0...ect-funded.html</a><br><br>Meno male che qualcuno si è accorto di lui e dell&#39;importanza del progetto che sta realizzando&#33;<br>Stiamo parlando di Fusione Nucleare (calda) ALTERNATIVA al sistema a confinamento magnetico tokamak (Iter, ecc..) sul quale si sta lavorando da 30 anni, si è speso l&#39;indicibile, e sembra non arrivare mai.<br>Il metodo a confinamento elettrostatico di Bussard è 1000 volte meno costoso, più semplice da realizzare, funziona su PICCOLA SCALA, ma, soprattutto, UDITE UDITE, NON EMETTE SCORIE RADIOATTIVE &#33;&#33;&#33;&#33;&#33;<br>Questo è un video che spiega un po&#39; il meccanismo di funzionamento del campo magnetico sferico &#39;wiffle-ball&#39; capace di creare una &#39;sfera&#39; di elettroni in grado di generare la fortissima pressione elettrostatica che realizza la fusione: <a href="http://www.youtube.com/watch?v=XiHsSAS_SQw" target="_blank">http://www.youtube.com/watch?v=XiHsSAS_SQw</a><br><br>Queste dovrebbero essere notizie degne della massima attenzione, ma purtroppo nessuno se le fila... boh&#33;?<br>Ci sono prototipi funzionanti, Bussard progetta propulsori spaziali per la Nasa, non è uno stupido....

14-05-2007, 10:53
Ma vahhh????<br><br>Io non ho le competenze per arrivare a capire nel dettaglio di che si parla... ma che siamo di fronte ad una rivoluzione lo capisco benissimo...<br><br>Un paio di domandine molto terra terra...<br>Potremmo contare su scorte illimitate di combustibile (tradotto: il boro quanto è diffuso in natura? Mea culpa... non ne ho la più pallida idea&#33;)<br>Perchè se ci troviamo di fronte ad un miracolo che ha un attendibilit&agrave; applicativa di 100 anni... insomma&#33;<br><br>Cosa intendi per piccola taglia? Che si può pensare ad una generazione diffusa tipo &quot;1 reattore&quot; per... un paese... una citt&agrave;... una regione? Sembra una domanda idiota, ma potrebbe non esserlo...<br><br>Lo so che pongo quesiti oltre... il bimbo è appena nato e io sto gi&agrave; pensando a che far&agrave; da grande...<br>Ma iniziamo a pensarci... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/62fad2fc02e879de6ccdc1bf26b97722.gif" alt="^_^"> &#33;<br><br>

ElettroRik
14-05-2007, 12:59
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (denew @ 14/5/2007, 10:53)</div><div id="quote" align="left">Ma vahhh????<br>Potremmo contare su scorte illimitate di combustibile (tradotto: il boro quanto è diffuso in natura? Mea culpa... non ne ho la più pallida idea&#33;)</div></div><br>E&#39; diffuso, tranquilla... il borotalco al supermercato si trova. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/445ec89772125cf8818d30b2731785df.gif" alt=":P"> ... La disponibilit&agrave; non è un problema, forse all&#39;inizio lo sar&agrave; il costo.<br>Comunque, è ovvio che la domanda innescher&agrave; un&#39;offerta.<br>In ogni caso, ci potrebbe essere anche un&#39;evoluzione per passare al Litio, che come combustibile è ancora più comune. Lì credo però che potr&agrave; essere usato però in reattori più grandi, in quanto richiede maggior energia critica per essere &#39;fuso&#39;.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Cosa intendi per piccola taglia? Che si può pensare ad una generazione diffusa tipo &quot;1 reattore&quot; per... un paese... una citt&agrave;... una regione? Sembra una domanda idiota, ma potrebbe non esserlo...</div></div><br>Un reattore da qualche decina di metri cubi, che sta in un capannone industriale e che passa tutte le certificazioni di sicurezza in quanto non pericoloso, lo potresti installare non dico in garage, ma di certo ogni piccola industria/fabbrica potrebbe averne uno per fare produzione in proprio, al posto degli attuali impianti a co-generazione, per esempio.<br><br>Non male, no? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/2c46e71b1f5316223f59b039cd2a7a61.gif" alt=":)"><br><br><span class="edit">Edited by ElettroRik - 14/5/2007, 17:22</span>

skeptic
14-05-2007, 13:45
Congratulazioni, ElettroRik,<br>sei una miniera di notizie veramente interessanti.<br>Ho cominciato a vedere il video della lezione e conto di seguirlo tutto con attenzione perchè mi sembra estremamente interessante.<br>Naturalmente non ho le conoscenze necessarie a dare un giudizio di valore, ma mi sembra abbstanza convincente per quanto ne so.<br>Sul confinamento con i sei toroidi ho qualche domanda, del tipo: chi spinge gli elettroni lungo le orbite? Una radiofrequenza?<br>Ma leggerò ancora.<br>Intanto ti ringrazio per avermi segnalato il tutto.<br>Salvatore

14-05-2007, 15:01
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">E&#39; diffuso, tranquillo... il borotalco al supermercato si trova.... La disponibilit&agrave; non è un problema, forse all&#39;inizio lo sar&agrave; il costo.<br>Comunque, è ovvio che la domanda innescher&agrave; un&#39;offerta.</div></div><br>Il boro... quello del talco? Ossegnur quanto sono ignorante... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/842472c15838e2671046f28ee9c621d4.gif" alt="^_^"> &#33;<br>Oooottimo allora&#33;<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">In ogni caso, ci potrebbe essere anche un&#39;evoluzione per passare al Litio, che come combustibile è ancora più comune. Lì credo però che potr&agrave; essere usato però in reattori più grandi, in quanto richiede maggior energia critica per essere &#39;fuso&#39;.</div></div><br>E la resa sarebbe equivalente? O si potrebbe pensare di avere sostanze diverse per taglie diverse di impianto? Premetto che le sto sparando nel mucchio...<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Un reattore da qualche decina di metri cubi, che sta in un capannone industriale e che passa tutte le certificazioni di sicurezza in quanto non pericoloso, lo potresti installare non dico in garage, ma di certo ogni piccola industria/fabbrica potrebbe averne uno per fare produzione in proprio, al posto degli attuali impianti a co-generazione, per esempio.</div></div><br>Allora... pensando a quello che è più nelle mie corde, ovvero il settore edilizio...<br>Potrei pensare ad una centrale termica a fusione pulita... per quartiere ad esempio? Magari con un bel sistema di teleriscaldamento che sfrutti anche i circuiti di raffreddamento dell&#39;impianto per rendere calore agli edifici...<br>Da quello che mi dici si potrebbe pensare ad un reattore per ogni utenza medio grande, penso ad esempio agli ospedali, molto energivori e di dimensioni rilevanti....<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Non male, no?</div></div><br>Bene, bene&#33;<br><br>Tienici informati&#33;<br>Di fusione capiremo poco, ma su come usarlo potremmo avere un bel po&#39; di idee <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/b83179a0986d9636b8d00ad6b52b62ee.gif" alt=":D"> &#33;<br><br>

ElettroRik
14-05-2007, 15:27
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (skeptic @ 14/5/2007, 13:45)</div><div id="quote" align="left">Congratulazioni, ElettroRik,<br>sei una miniera di notizie veramente interessanti.</div></div><br>Sono contento che le mie valutazioni sulle nuove potenziali tecnologie siano apprezzate. Credo di avere una preparazione minima decente in diversi campi, e tale da aiutarmi nella mia pretesa di riuscire a discriminare molte &#39;invenzioni impossibili&#39; dalle tecnologie realmente plausibili, sia pur &#39;di confine&#39;.<br>La vera miniera è questo Forum, siamo tutti noi, fonte inesauribile di idee. Io semplicemente mi &#39;diverto&#39; a considerarle tutte (per quel che riesco a fare) cercando di valutarne la plausibilit&agrave;. Quindi divento euforico quando qualcuno se ne accorge ed apprezza. Grazie. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/6a7527d8ab9b075e470b608b32263c6e.gif" alt=":woot:"><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Ho cominciato a vedere il video della lezione e conto di seguirlo tutto con attenzione perchè mi sembra estremamente interessante.</div></div><br>Guardati il video <a href="http://www.youtube.com/watch?v=XiHsSAS_SQw" target="_blank">http://www.youtube.com/watch?v=XiHsSAS_SQw</a> (che ho linkato nel secondo post). Lì si capisce bene come i 6 campi magnetici creino, per interazione tra loro, una guida per creare una &#39;sfera&#39; di elettroni molto concentrata.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Naturalmente non ho le conoscenze necessarie a dare un giudizio di valore, ma mi sembra abbstanza convincente per quanto ne so.<br>Sul confinamento con i sei toroidi ho qualche domanda, del tipo: chi spinge gli elettroni lungo le orbite? Una radiofrequenza?</div></div><br>No, è il campo elettrostatico. Gli elettroni vengono emessi e poi accelerati verso il centro da un campo elettrostatico. C&#39;è una &#39;gabbia&#39; esterna a potenziale fortemente negativo rispetto al &#39;cubo&#39; di anelli centrale che nelle foto non si vede, così come non si vede che il tutto è in una camera a vuoto (ovviamente).<br><br>Solo qui si vede:<img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/36bf3cc5c960c993b449f19984417e52.jpg" alt="image"><br><br>Bussard inoltre spiega che se l&#39;area ai &#39;cuspidi&#39; formata dallo spazio vuoto tra i toroidi fosse ridotta al minimo, gli elettroni non fuggirebbero più dal centro circolando in continuazione, ma resterebbero imprigionati all&#39;interno (lmeno in massima parte). Ciò influisce fortemente sul rendimento del sistema, perchè se gli elettroni circolano richiedono energia di sostentamento. Questo fa sì che sia necessario aumentare l&#39;intensit&agrave; del campo ed assottiliare al massimo le bobine (i toroidi). Ovvio che una tecnologia superconduttrice (basterebbe quella normalmente usata nelle macchine per risonanza magnetica) farebbe gi&agrave; miracoli rispetto ai prototipi fino ad oggi realizzati da Bussard (prima magneti permanenti, passando poi a bobine di rame), perchè si potrebbero creare campi molto intensi con un &#39;tubicino&#39; molto sottile costituito da un sottile nastro superconduttore e la relativa guaina contenente il refrigerante.<br>E infatti questo è in pratica il progetto del prossimo prototipo (WB7).<br><br>Per capire di più consiglio di guardare questo: <a href="http://www.askmar.com/ConferenceNotes/2006-9%20IAC%20Paper.pdf" target="_blank">http://www.askmar.com/ConferenceNotes/2006...IAC%20Paper.pdf</a><br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (denew @ 14/5/2007, 15:01)</div><div id="quote" align="left">E la resa sarebbe equivalente? O si potrebbe pensare di avere sostanze diverse per taglie diverse di impianto? Premetto che le sto sparando nel mucchio...</div></div><br>Beh, non credo che sarebbe così importante, quando produci dei gran GIGAwattora con ETTI di materiale.... che sia Boro o Litio, diventa poco importante.<br>Certo il litio è più semplice da estrarre e raffinare, quindi sarebbe da preferire, e poi sulla carta:<br>3He + 6Li → 2 4He + p + 16.9 MeV<br>rende energeticamente di più che:<br>p + 11B → 3 4He + 8.7 MeV<br>Meglio ancora sarebbe p + 7Li → 2 4He + 17.2 MeV perchè non &#39;avanza&#39; nemmeno il protone.<br>Però bisogna vedere molti altre cose, come i &#39;prodotti di reazione&#39; dovuti agli urti secondari, eccetera. Siamo agli albori, ma è un&#39;alba affascinante e promettente&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/52680cd764e6e11b3f9d5cc7785daaf3.gif" alt=":)"><br><br><span class="edit">Edited by ElettroRik - 15/5/2007, 12:08</span>

14-05-2007, 15:40
In un giorno le visite aggiuntive sono state un terzo di quelle ottenute in tre interi mesi. Non male&#33;<br>Il vantaggio, oltre che in termini di localizzazione dell&#39;energia, sarebbe soprattutto a livello di sicurezza ed impatto ambientale del materiale esausto, nulli.<br>Rik, quanti anni dalla distribuzione a livello industriale sono previsti?

ElettroRik
14-05-2007, 15:46
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (zintolo @ 14/5/2007, 15:40)</div><div id="quote" align="left">Rik, quanti anni dalla distribuzione a livello industriale sono previsti?</div></div><br>Bussard non si sbilancia, ma se si pensa che ha iniziato nel &#39;98 e che l&#39;ultimo prototipo WB6 ha avvicinato molto l&#39;autosostentamento, secondo me stimando ancora 2-3 anni di ricerca ed un periodo di ingegnerizzazione-prototipazione-preproduzione, non siamo nel lontano futuro&#33;<br>Di sicuro siamo più vicini del 2018 previsto per il reattore ITER a Caradache. E non contiamo il conto economico.....<br>

kalos66
14-05-2007, 15:52
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (ElettroRik @ 14/5/2007, 15:46)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (zintolo @ 14/5/2007, 15:40)</div><div id="quote" align="left">Rik, quanti anni dalla distribuzione a livello industriale sono previsti?</div></div><br>Bussard non si sbilancia, ma se si pensa che ha iniziato nel &#39;98 e che l&#39;ultimo prototipo WB6 ha avvicinato molto l&#39;autosostentamento, secondo me stimando ancora 2-3 anni di ricerca ed un periodo di ingegnerizzazione-prototipazione-preproduzione, non siamo nel lontano futuro&#33;<br>Di sicuro siamo più vicini del 2018 previsto per il reattore ITER a Caradache. E non contiamo il conto economico.....</div></div><br>Ciao , sembrerebbe un Fusor che utilizzi campi magnetici di confinamento al posto di campi elettrostatici ad alta tensione .<br>Molto interessante ... ne avevo sentito parlare ma non visto , penso che si potrebbe realizzare addirittura una similsfera di contenimento per aumentarne il rendimento del campo di contenimento, composta da magneti esagonali somigliante ad un pallone di calcio . <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/7b0e4f2d4861129ae91bda1bc214e1b6.gif" alt=":)"><br>Ma come avverrebbe l&#39;estrazione di energia ?? dal plasma ???<br><br><br>

ElettroRik
14-05-2007, 16:09
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (kalos66 @ 14/5/2007, 15:52)</div><div id="quote" align="left">Ciao , sembrerebbe un Fusor che utilizzi campi magnetici di confinamento al posto di campi elettrostatici ad alta tensione .<br>Molto interessante ... ne avevo sentito parlare ma non visto , penso che si potrebbe realizzare addirittura una similsfera di contenimento per aumentarne il rendimento del campo di contenimento, composta da magneti esagonali somigliante ad un pallone di calcio . <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/07f889aa7b706d4aff27c17e2f4d91f4.gif" alt=":)"><br>Ma come avverrebbe l&#39;estrazione di energia ?? dal plasma ???</div></div><br>Infatti E&#39; un fusor modificato. Ma il confinamento è sempre ELETTROSTATICO. Il campo magnetico funziona come guide per gli elettroni, creando un percorso obbligato in cui essi sono confinati, ma il principio base è sempre legato al campo elettrico.<br>La geometria a poliedro è infatti una delle &#39;varianti evolutive&#39; gi&agrave; citata e ponderata da Bussard, hai visto giusto, Kalos... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/88e560c34741c3de053d6b94c818a074.gif" alt=";)"><br>L&#39;estrazione di energia è la parte meno sviluppata, almeno per ora. Lì c&#39;è spazio per l&#39;ingegnerizzazione, perchè oltre a quella termica potrebbe essere sfruttata anche quella elettrostatica delle alfa fortemente accelerate...<br>Altra cosa importante, può funzionare impulsivamente, quindi la stessa struttura che fornisce energia per creare la fusione, potrebbe poi essere quella che la restituisce in un ciclo successivo.

14-05-2007, 16:29
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Beh, non credo che sarebbe così importante, quando produci dei gran GIGAwattora con ETTI di materiale.... che sia Boro o Litio, diventa poco importante.<br>Certo il litio è più semplice da estrarre e raffinare, quindi sarebbe da preferire</div></div><br>Scusa se riporto la questione su termini terra terra ma non ho le ali culturali per volare...<br><br>Semplicit&agrave; di estrazione e raffinazione sono sinonimo di costi inferiori e cantierizzazione più facile... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/d545306937e8b387ceafb721d96fa086.gif" alt=":D"> ... per cui direi che il Litio mi sembra, a me ignorante come una talpa, più interessante...<br><br>Il problema potrebbe essere un altro e non tecnologico...<br><br>La genialata è coperta da brevetto? E se sì... di chi è?<br><br>Se se lo sono accaparrato dei petrolieri lungimiranti, ce lo proporranno dopo domani... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/86eddd4e0a4c83e0ab7da4b935c4b980.gif" alt=":shifty:"> ... quando l&#39;estrazione dgli sgoccioli di petrolio coster&agrave; di più della produzione del gioiello...<br><br>Se se lo sono accaparrati altri sconosciuti e senza santi in paradiso... cercheranno di tenerlo nel cassetto fino all&#39;ultimo...<br><br>

ElettroRik
14-05-2007, 16:34
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (denew @ 14/5/2007, 16:29)</div><div id="quote" align="left">Il problema potrebbe essere un altro e non tecnologico...<br><br>La genialata è coperta da brevetto? E se sì... di chi è?<br><br>Se se lo sono accaparrato dei petrolieri lungimiranti, ce lo proporranno dopo domani... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f5475249a5bf5dfa9833e006dd6dc897.gif" alt=":shifty:"> ... quando l&#39;estrazione dgli sgoccioli di petrolio coster&agrave; di più della produzione del gioiello...<br><br>Se se lo sono accaparrati altri sconosciuti e senza santi in paradiso... cercheranno di tenerlo nel cassetto fino all&#39;ultimo...</div></div><br>Credo che tu abbia nominato una serie di motivi per cui Bussard (titolare del brevetto) è stato lasciato a piedi e sia stato costretto ad andare a far casino su Google. Non mi stupirei se sparisse all&#39;improvviso, magari dopo aver realizzato il WB-7 funzionante... Vedremo.

14-05-2007, 16:58
Sai come i dice... a pensar male ci si prende&#33; Eh... nel dubbio&#33;<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Credo che tu abbia nominato una serie di motivi per cui Bussard (titolare del brevetto) è stato lasciato a piedi e sia stato costretto ad andare a far casino su Google. Non mi stupirei se sparisse all&#39;improvviso, magari dopo aver realizzato il WB-7 funzionante... Vedremo.</div></div><br>In mezzo ai porno amatoriali? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/745b73b7bbca0dcd272d46148c565fc6.gif" alt=":blink:"> &#33; Che cosa non si fa per la scienza, pover&#39;uomo...<br><br>Sparire? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a1a460061f145cee72e514910efe6166.gif" alt=":huh:"> ? No è... non possiamo segnalarlo all&#39;unesco come &quot;cervello patrimonio dell&#39;umanit&agrave;&quot;?<br><br>O altrimenti... triste dirlo... ma perchè anzichè bussare alle porte di Google... non bussare alle porte degli arabi?<br>Quelli sono lungimiranti... avevo letto che stavano gi&agrave; rastrellando brevetti per non rimanere a piedi nel post petrolio...<br><br>Triste dirlo, ma ha bisogno di un protettore forte... o lo troviamo &quot;suicidato&quot; in qualche fosso&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/2175095f11a2c2f4daa6632a8f9e7c01.gif" alt=":("> &#33;<br><br>Ideona&#33; Non gli possiamo girare l&#39;8 per mille? Non per essere blasfema eh... ma mi sa che può farci più bene lui che Ratzinger di questi tempi... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/8dd270863c546b7449aa184329efa5b3.gif" alt=":shifty:"> ...<br><br>Non sto neanche tanto scherzando... sono anzi molto seria&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a1a460061f145cee72e514910efe6166.gif" alt=":huh:"> &#33;<br>

16-05-2007, 00:34
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (denew @ 14/5/2007, 16:58)</div><div id="quote" align="left">O altrimenti... triste dirlo... ma perchè anzichè bussare alle porte di Google... non bussare alle porte degli arabi?<br>Quelli sono lungimiranti...</div></div><br>Credo sia proprio per quello che non conviene bussare a loro.. LUNGImiranti..

tersite3
16-05-2007, 12:05
cara denew<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b></div><div id="quote" align="left">Semplicit&agrave; di estrazione e raffinazione sono sinonimo di costi inferiori e cantierizzazione più facile... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9d675c7bf875a8817c79b6337179071b.gif" alt=":D"> ... per cui direi che il Litio mi sembra, a me ignorante come una talpa, più interessante...<br><br>Il problema potrebbe essere un altro e non tecnologico...</div></div><br>Tanto per tornare con i piedi per terra<br>la reazione di fusione con il litio prevede anche la presenza di elio 3<br>L&#39;elio è presente sulla terra nella proporzione di 5 parti per milione.<br>l&#39;elio 3, che è un isotopo stabile dell&#39;elio 4, è presente nella massa totale dell&#39;elio in proporzioni di circa 130 parti per milione.<br>In totale l&#39;elio 3 è presente sulla terra in quantit&agrave; pari a 650 parti ogni mille miliardi.<br>Tanto per fare un esempio l&#39;uranio è a 600 parti per milione (ed è poco).<br>Anche ammesso che funzioni poi non si troverebbe il combustibile.<br><br>Ciao<br>Tersite

16-05-2007, 12:58
<img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/238ebfa895ceec48af20e29a016c9b42.gif" alt=":("> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/238ebfa895ceec48af20e29a016c9b42.gif" alt=":("> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/238ebfa895ceec48af20e29a016c9b42.gif" alt=":("> &#33;<br><br>Ma non mi puoi smontare così... volevo gi&agrave; fare la splendida alla prossima riunione di condominio, proponendo il reattore centralizzato... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/fc308a28659d6d52e82c7560a9ad7d27.gif" alt="^_^"> &#33;<br><br>Mumble, mumble... E&#39; pensabile una qualsivoglia produzione industriale dell&#39;isotopo a partire da forme più diffuse o la sostituzione dell&#39;elio con qualche altro elemento?<br><br>Per completezza d&#39;informazione ti informo che a chimica ho l&#39;autonomia che posso avere con le traccie di informazioni del liceo... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/fc308a28659d6d52e82c7560a9ad7d27.gif" alt="^_^"> &#33;<br><br>Però, però... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/5b807d30fd768a2aff371a8d59184db9.gif" alt=":shifty:"> ...<br><br>Se noi ritenessimo anche questa forma energetica integrativa rispetto alle altre... e incrementiamo l&#39;efficienza...<br>Potremmo ridurre la potenza necessaria per il completamento del fabbisogno e allungare la durata di disponibilit&agrave; del combustibile... se uso meno combustibile dura più a lungo e nel frattempo la ricerca potrebbe progredire ancora no? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/6ea17167e32322437175a02f07ba1b95.gif" alt=":huh:"> ?<br><br>In fondo non è detto che dobbiamo per forza cercare qualcosa di &quot;eterno&quot;... anche &quot;molto a lungo&quot; in prima istanza, se pulito e sostenibile economicamente è una buona approssimazione&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/55266173ba652e022515b03028b925db.gif" alt=":D"> &#33;

tersite3
16-05-2007, 13:49
Tranquilla denew<br>Ci sono altre forme di fusione nucleare teoricamente possibili, partendo da materiali più difffusi in natura, ma le cose non sono così semplici.<br>Sono almeno trent&#39;anni chi ci si prova, e non solo da parte di simpatici inconcludenti (che avrai gi&agrave; imparato a riconoscere).<br><br>Purtroppo le cose facili sono gi&agrave; state fatte, rimangono quelle difficili, ed è bene armarsi di pazienza e scetticismo.<br><br>ciao<br>Tersite

stranger
16-05-2007, 14:19
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (denew @ 16/5/2007, 12:58)</div><div id="quote" align="left"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a2b8f5907bfe46a96fde01362597ed89.gif" alt=":("> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a2b8f5907bfe46a96fde01362597ed89.gif" alt=":("> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a2b8f5907bfe46a96fde01362597ed89.gif" alt=":("> &#33;<br><br>Ma non mi puoi smontare così... volevo gi&agrave; fare la splendida alla prossima riunione di condominio, proponendo il reattore centralizzato... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/18d4e0782d2d7ff1029091d95d8df345.gif" alt="^_^"> &#33;<br><br>Mumble, mumble... E&#39; pensabile una qualsivoglia produzione industriale dell&#39;isotopo a partire da forme più diffuse o la sostituzione dell&#39;elio con qualche altro elemento?<br><br>Per completezza d&#39;informazione ti informo che a chimica ho l&#39;autonomia che posso avere con le traccie di informazioni del liceo... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/18d4e0782d2d7ff1029091d95d8df345.gif" alt="^_^"> &#33;<br><br>Però, però... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/e835db897122adad148d04a03d87682c.gif" alt=":shifty:"> ...<br><br>Se noi ritenessimo anche questa forma energetica integrativa rispetto alle altre... e incrementiamo l&#39;efficienza...<br>Potremmo ridurre la potenza necessaria per il completamento del fabbisogno e allungare la durata di disponibilit&agrave; del combustibile... se uso meno combustibile dura più a lungo e nel frattempo la ricerca potrebbe progredire ancora no? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a87c6d0140c6124e52ab25199bcfc5fb.gif" alt=":huh:"> ?<br><br>In fondo non è detto che dobbiamo per forza cercare qualcosa di &quot;eterno&quot;... anche &quot;molto a lungo&quot; in prima istanza, se pulito e sostenibile economicamente è una buona approssimazione&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9dd37c2f857a6f6a7612250cfcbce952.gif" alt=":D"> &#33;</div></div><br>Alla prossima riunione di condominio dire a tutti di mettere una grossa &quot;fuell Cell a metano&quot; per produrre elettricit&agrave; da metano.<br>

tersite3
16-05-2007, 17:57
Cara denew<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b></div><div id="quote" align="left">Alla prossima riunione di condominio dire a tutti di mettere una grossa &quot;fuell Cell a metano&quot; per produrre elettricit&agrave; da metano.</div></div><br>Non dare retta a stranger.<br>E&#39; un caro ragazzo, ma la sua testa bordeggia stabilmente nei pressi della nube di Oort.<br>Se tu avessi l&#39;ardire di fare una proposta simile il tuo nome verrebbe cancellato in via definitiva dalla lista degli amministratori di condominio.<br>Anzi per consenso unanime l&#39;esclusione verrebbe estesa anche ai tuoi discendenti e collaterali.<br>Non escludo che si arrivi al bando di tutti coloro che hanno un nome che comincia per &quot;D&quot;.<br><br>Non è che non funzioni, ma i costi sono allucinanti.<br><br>Ciao<br>Tersite

16-05-2007, 18:51
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Tranquilla denew<br>Ci sono altre forme di fusione nucleare teoricamente possibili, partendo da materiali più difffusi in natura, ma le cose non sono così semplici.<br>Sono almeno trent&#39;anni chi ci si prova, e non solo da parte di simpatici inconcludenti (che avrai gi&agrave; imparato a riconoscere).<br><br>Purtroppo le cose facili sono gi&agrave; state fatte, rimangono quelle difficili, ed è bene armarsi di pazienza e scetticismo.</div></div><br>Ok... quella non manca.<br>Ma allora ti pongo un altra chiave di lettura... mi dirai tu se ti sembra una scemenza...<br><br>Al nucleare pulito serve tempo... per due ordini di motivi, se ho capito bene.<br>Quello che potrebbe essere disponibile dopodomani, se non ci accoppano il Dott. Bussard, potrebbe avere una prospettiva utile limitata, perchè il combustibile è limitato... quindi o lo si sfrutta il meno possibile per prolungare l&#39;orizzonte d&#39;uso, o si fa come l&#39;uranio, che prima o poi lascia a piedi pure lui (e di questo i simpatici inconcludenti si dimenticano di parlare... ma va beh&#33;).<br>Quello pulito con materiali diffusi, che porterebbe ad una prospettiva di stabilit&agrave; di approvvigionamento se non eterna... quasi, ha bisogno di tempi ancora molto lunghi, perchè è come un cubo di rubik: sar&agrave; plastica della più diffusa, ma metterlo insieme so dolori...<br><br>Quindi... se scegliamo la prima opzione, per dare tempo alla seconda... bisogna farlo alla minima potenza possibile, per allungare l&#39;orizzonte d&#39;uso, ovvero pensare ad un&#39;integrazione con il contagoccie...<br><br>Stai a vedere che quelle brutte idealiste delle fer potrebbero tornare utili?<br>Alcune sono gi&agrave; mature, altre possono maturare in tempi più brevi di quelli necessari per il nucleare eterno... la prospettiva d&#39;uso delle installazioni può arrivare a... supponiamo una quarantina d&#39;anni per gli impianti installati oggi?<br><br>Se portassimo alla massima espansione alcune FER, soprattutto in microgenerazione diffusa (e quindi ottimizzando le perdite...), potremmo MINIMIZZARE e quindi PROLUNGARE l&#39;autonomia del nucleare pulito alla Bussard...<br><br>Nel frattempo, hai una quarantina d&#39;anni in più per affinare la soluzione &quot;eterna&quot;...<br><br>E&#39; uno scenario così folle? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/d220e631187547a24923d4040e25b0a4.gif" alt=":huh:"> ? Secondo me potrebbe essere una ricetta a staffetta vincente&#33;<br>Il tutto senza passare da nuovi nuke...<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Non dare retta a stranger.<br>E&#39; un caro ragazzo, ma la sua testa bordeggia stabilmente nei pressi della nube di Oort.<br>Se tu avessi l&#39;ardire di fare una proposta simile il tuo nome verrebbe cancellato in via definitiva dalla lista degli amministratori di condominio.</div></div><br>Tranquillo, il mio amministratore ormai è una povera vittima... se non mi ha denunciato per mobbing è gi&agrave; grassa... si è sentito chiedere apparecchi illuminanti ad alta efficienza e con temporizzatore, un FV sul tetto, di tentare un servizio esco con contratto epc per la caldaia condominiale, le valvole termostatiche... Ovviamente mi ha etichettata come una pazza visionaria, ma quasi... ce manca la cella a metano...<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Anzi per consenso unanime l&#39;esclusione verrebbe estesa anche ai tuoi discendenti e collaterali.<br>Non escludo che si arrivi al bando di tutti coloro che hanno un nome che comincia per &quot;D&quot;.<br>Non è che non funzioni, ma i costi sono allucinanti.</div></div><br>Ah&#33; Ah&#33; Ah&#33; Ok... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/b4f2d45f6fe5def9cb5dbc51a301a565.gif" alt=":D"> &#33;<br><br>Ciao&#33;

ElettroRik
16-05-2007, 23:13
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (tersite3 @ 16/5/2007, 12:05)</div><div id="quote" align="left">la reazione di fusione con il litio prevede anche la presenza di elio 3</div></div><br>Tersite, così sei scorretto, perchè ometti la parte che non ti fa comodo, per poterla meglio dipingere ardua e difficile?<br>E non mi raccontare che non conoscevi il resto... che non la bevo.<br><br>Esistono almeno 6 diverse reazioni aneutroniche (senza neutroni) che coinvolgono il Litio.<br>Tu citi l&#39;unica che prevede Elio3 come combustibile.<br>Ce n&#39;e anche una che l&#39;elio-3 lo produce come &#39;prodotto di fusione&#39;. Ed altre che l&#39;elio proprio non se lo filano come combustibile.<br><br>Questa è quella che citi:<br>1) 3He + 6Li -> 24He + p + 16.9 MeV<br><br>peccato che esistano pure queste:<br>2) p+Li6 -> He4 (1.7) + He3 (2.3) &lt;- another aneutronic reaction<br>3) p+Li7 -> 2 He4 + 17.3 MeV (20&#37;)<br>4) D+Li6 -> 2He4 + 22.4 MeV &lt;- also aneutronic, but you get D-D reactions too.<br>5) n+Li6 -> He4 (2.1) + T (2.7) &lt;- this can convert n&#39;s to T&#39;s<br>6) n+Li7 -> He4 + T + n - some energy<br><br>se combini la 1) con la 2), hai pure l&#39;autofertilizzazione, usando solo Idrogeno e Litio, e diventa 6Li + 6Li => 3 x 4He.<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Since p can be reused in the two stage p + 6Li --&#62; 4He + 3He &amp;;3He + 6Li --&#62; 2 4He + p reaction, its mass isn&#39;t counted as consumed in the reaction. This two staged reaction effectivly combines into 6Li + 6Li --&#62; 3 4He with 20 MeV of total output.<br><a href="http://www.ibiblio.org/lunar/school/InterStellar/Explorer_Class/Bussard_Fusion_systems.HTML" target="_blank">http://www.ibiblio.org/lunar/school/InterS...on_systems.HTML</a></div></div><br>Ti ricordo che la tua &#39;cautela&#39; ed il tuo &#39;scetticismo&#39; che vai consigliando al prossimo, è quello che ti ha fatto pensare alla &#39;bufala&#39; la prima volta che ti ho nominato questa tecnologia e la reazione p+ 11B => 3 x 4He. Ricordo perfettamente che ti sei messo a disquisire su conteggi per difetti di massa, eccetera. Non dico certo di ascoltare chiunque spari panzane a casaccio (o quasi) come qualcuno tra noi, ma coltivare cautele e scetticismi ci far&agrave; perdere il treno. Stanne certo. Un conto è ponderare ed approfondire, cercare conferme, usare le basi scientifiche per scovare la plausibilit&agrave;, altro è chiudere la porta a chiave e blindarsi nella propria ammuffita, vetusta testardaggine.<br><br>P.S. Anche ammesso che non si possa usare il Litio, resta sempre valida la Idrogeno-Boro, non ce la dimentichiamo.<br><br><span class="edit">Edited by ElettroRik - 16/5/2007, 23:42</span>

17-05-2007, 02:02
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (tersite3 @ 16/5/2007, 17:57)</div><div id="quote" align="left">E&#39; un caro ragazzo, ma la sua testa bordeggia stabilmente nei pressi della nube di Oort.</div></div><br>Genco è il nome d&#39;arte di Pdor, figlio di Kmer, della tribù di Star, colui il quale può leggere nel presente, nel passato e anche nel congiuntivo.. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/3c9a5853a6c4ff2a7c9e3112244a6e30.gif" alt=":lol:"><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (ElettroRik @ 16/5/2007, 23:13)</div><div id="quote" align="left">Esistono almeno 6 diverse reazioni aneutroniche (senza neutroni) che coinvolgono il Litio.</div></div><br>Rik, una volta che passo a trovare qualche amico che ho a Novi (in fondo è un&#39;ora di auto), ritieniti occupato per un aperitivo&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/89f944a2bf3110a0f8e47cf7c8144f24.gif" alt=";)">

17-05-2007, 11:01
Per noi poveri utenti pedalieri...<br><br>Ci ritorna alla grande il Litio in top ten? <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/3f48ed988e26fb36765d5d10bc35bcc9.gif" alt=":D"> ?<br><br>Intendiamoci, pure il boro mi va bene eh? Se devo mettere da parte il barattolo che ho di l&agrave; basta dirlo... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/25e52c69fdf3600c35f06751cd65b516.gif" alt=":woot:"> &#33;<br><br>Devo controllare quando ho la prossima assemblea... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1642a5225040a989bd09abb9cc03d45c.gif" alt="^_^"> ...<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Rik, una volta che passo a trovare qualche amico che ho a Novi (in fondo è un&#39;ora di auto), ritieniti occupato per un aperitivo&#33;</div></div><br>Novi?... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1642a5225040a989bd09abb9cc03d45c.gif" alt="^_^"> ... ma com&#39;è piccolo il mondo&#33;<br><br>Una cosetta... lo scenario che ho dipinto prima, di sinergie tra fer e nucleare pulito per guadagnare tempo... vi sembra ragionevole o no?<br><br>Tanto per sapere se ha ragione il mio amministratore, ed effettivamente sono una visionaria... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1642a5225040a989bd09abb9cc03d45c.gif" alt="^_^"> ...<br>Cia&#33;<br><br><br><br>

superabazon
17-05-2007, 14:40
heitanto per dire...<br>il progetto di estrazione di elio3,<br>è seriamente preso in considerazione,<br>per la colonizzazione della luna...<br><br>sembra che ci siano concentrazioni molto alte di elio3 nella polvere lunare....<br><br>per il costo di estrazione e di trasporto... magari chiedetelo alla NASA

tersite3
17-05-2007, 19:39
Caro elettro<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b></div><div id="quote" align="left">Tersite, così sei scorretto, perchè ometti la parte che non ti fa comodo, per poterla meglio dipingere ardua e difficile?</div></div><br>Scorretto è una parola grossa, diciamo opportunista.<br>L’amica Denew si stava innamorando follemente del litio, da “buon padre di famiglia” ho semplicemente evidenziato un grosso problema.<br>Mai negato che nella fusione ci siano opportunit&agrave; da cogliere, ma per generatori “da appartamento” la vedo molto dura.<br>Sempre fermandomi al primo link che hai citato ed al gi&agrave; discusso boro 11:<br> <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b></div><div id="quote" align="left">Dr. Bussard was able to achieve 1x10^9 fusions/second for .25 milliseconds.</div></div><br>Ogni fusione rende 8.7 Mev<br>Il dott Bussard è riuscito ad ottenere 25 milioni di fusioni in un tempo di 25 millisecondi, ogni fusione rende 8,7 Mev. Il totale fa 217*10^12 ev.<br>Per fare un Joule occorrono 625*10^16 ev.<br>Morale ha prodotto 34 milionesimi di joule, un battito di ciglia.<br>Quanti ne ha spesi non è dato a sapere, immagino qualche miliardi di volte in più.<br><br>Non siamo venditori di auto usate, le magagne bisogna anche dirle, altrimenti si crede che le soluzioni siano gi&agrave; belle e pronte, ma i malvagi le tengono nascoste.<br><br>Ciao<br>Tersite

stranger
17-05-2007, 21:08
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (ElettroRik @ 16/5/2007, 23:13)</div><div id="quote" align="left">2) p+Li6 -> He4 (1.7) + He3 (2.3) &lt;- another aneutronic reaction<br>3) p+Li7 -> 2 He4 + 17.3 MeV (20&#37;)<br>4) D+Li6 -> 2He4 + 22.4 MeV &lt;- also aneutronic, but you get D-D reactions too.<br>5) n+Li6 -> He4 (2.1) + T (2.7) &lt;- this can convert n&#39;s to T&#39;s<br>6) n+Li7 -> He4 + T + n - some energy</div></div><br>Troppo casino...<br>propongo di fare soltanto p+p<br><br><br><br><br><br>p+p -> deuterone + entielettrone + neutrino<br>poi successivamente viene automatico (e non c&#39;è niente da fare per impedirlo)...<br><span style="font-size:14pt;line-height:100%">(antielettrone + elettrone) --&#62; 1,022 Mev</span><br>-------------------------------------------------------<br>Capisco che la semplicit&agrave; estrema che ho appena indicato sopra possa fare accasciare per terra le persone e farle morire dalle risate, ma nonostante tutta questa semplicit&agrave; estreme io vedo più promettente p+p.<br><br>Forse sono anche fuori topic ma forse no perchè qualcun&#39;altro aveva tirato in ballo il litio e non il boro, quest&#39;ulimo era il tema della discussione.<br><span style="color:gray">(Comunque se si desidera cancellare questo post per me va bene lostesso)</span>

ElettroRik
17-05-2007, 22:05
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (tersite3 @ 17/5/2007, 19:39)</div><div id="quote" align="left">Il dott Bussard è riuscito ad ottenere 25 milioni di fusioni in un tempo di 25 millisecondi, ogni fusione rende 8,7 Mev. Il totale fa 217*10^12 ev.<br>Per fare un Joule occorrono 625*10^16 ev.<br>Morale ha prodotto 34 milionesimi di joule, un battito di ciglia.</div></div><br>Lo fa in chiaro anche lui nel pdf lo stesso conto, e ammette molto chiaramente che 10^9 fusioni/s sono una caccola.<br>Però spiega altrettanto bene che il numero di fusioni è proporzionale alla settima potenza del raggio del reattore.<br>Ecco perchè si aspetta che con un reattore delle giuste proporzioni, e non più con i modellini fino ad oggi sviluppati, il bilancio divenga fortemente positivo.<br><br>Comunque, al di l&agrave; dei conti (che ritengo giusto presentare SEMPRE interamente, per correttezza) mi pare scontato che se avesse gi&agrave; in mano un reattore funzionante non avrebbe bisogno di propaganda su Google, nè di convincere nessuno...<br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (zintolo @ 17/5/2007, 02:02)</div><div id="quote" align="left">Rik, una volta che passo a trovare qualche amico che ho a Novi (in fondo è un&#39;ora di auto), ritieniti occupato per un aperitivo&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/7c2d491eea3e866d2a7fb958373c5813.gif" alt=";)"></div></div><br>Molto volentieri&#33; Offro io, eh&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/4bc16efff4aac33d870e20475e549baf.gif" alt=":P">

Wechselstrom
17-05-2007, 22:15
Genco... Quante volte t&#39;avranno detto che una reazione nucleare è un evento statistico? E quante volte ti han detto che la probabilit&agrave; che avvenga una reazione nucleare è proporzionale alla <i>sezione d&#39;urto</i> di tale reazione?<br>Ora, la sezione d&#39;urto max della p+p e dell&#39;ordine di 10<sup>-27</sup> bn mentre quella max della più proficua reazione di fusione &quot;controllata&quot; D+T è circa 5 bn.<br>Una conseguenza notevole della piccolissima sezione d&#39;urto della reazione p+p è d&#39;impedire alle stelle della sequenza principale di bruciare velocemente il loro combustibile.

ElettroRik
17-05-2007, 23:06
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Wechselstrom @ 17/5/2007, 22:15)</div><div id="quote" align="left">Genco... Quante volte t&#39;avranno detto che una reazione nucleare è un evento statistico?</div></div><br>Hehe... mai abbastanza&#33; Quello è de coccio&#33; Lascia perdere, Wech. Che poi finisce che sembra pure che siamo noi ad attaccarlo. Lascialo dire. Tanto l&#39;hanno gi&agrave; inquadrato tutti qui dentro. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/962ce6970861e782c87d5b5f77300bb5.gif" alt=":P"><br>

18-05-2007, 10:49
<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">L’amica Denew si stava innamorando follemente del litio, da “buon padre di famiglia” ho semplicemente evidenziato un grosso problema.<br>Mai negato che nella fusione ci siano opportunit&agrave; da cogliere, ma per generatori “da appartamento” la vedo molto dura.</div></div><br>Eh, sì... c&#39;ho la cotta tecnologica facile...<br><br>Parlando seriamente, non ho competenze per discutere cosa funziona e cosa no e in che tempi. Lo è di più capire cosa poter fare con la tecnologia matura in funzione delle taglie disponibili...<br><br>Non ho mai pensato veramente alla microgenerazione nucleare per taglie così piccole come utenze monofamiliari... e infatti ho chiesto info per capire se invece era configurabile un discorso di taglie medio piccole che potessero consentire di gestire utenze rilevanti ed energivore come un ospedale, o interi quartieri da servire con sistemi a cogenerazione. Il potenziale in questi casi potrebbe essere enorme.<br>Ricordiamoci poi che l&#39;Italia è anche un paese composto prevalentemente da piccole realt&agrave;, da aggregati urbani molto piccoli, di 5000-10000 abitanti. Potrebbe essere interessante poter trovare una soluzione quantitativa su misura per questa necessit&agrave;...<br><br>Perchè ragazzi... uno dei problemi è la maturazione della tecnologia, ovvero trovare il giusto equilibrio tra il top della produttivit&agrave; e less costi, il tutto in piena sicurezza...<br>Ma ottimizzare l&#39;applicazione è anch&#39;esso un fronte interessante della questione... e uno stimolo per la domanda della tecnologia stessa.<br>Se questa tecnologia consentisse una forma di generazione se non micro distribuita, almeno medio distribuita... potremmo minimizzare gli impatti in termini di grandi impianti (che sono comunque sempre poco graditi in un paese come il nostro), sarebbe strategicamente più sicuro in un momento storico non proprio tranquillissimo, potremmo minimizzare le perdite di distribuzione (che non guasta mai...).<br><br>Poi la discussione sul come e sul perchè la lascio tutta a voi perchè neanche ci provo a metterci becco... se litio o boro o qualcos&#39;altro fate vobis.<br>Il mio voleva solo essere un voler evidenziare un requisito secondario che tanto secondario non è per il DOPO, per la fase applicativa, quello della taglia appunto, che potrebbe favorire la penetrazione applicativa della tecnologia in più settori se potesse essere gestita in modo elastico a più scale...<br><br>Continuerò a leggere con attenzione... per quel che posso&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/f216bf156fc1fc673deb2f041efb31a3.gif" alt=":D"> &#33;<br><br>

ElettroRik
18-05-2007, 11:10
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (denew @ 18/5/2007, 10:49)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">L’amica Denew si stava innamorando follemente del litio, da “buon padre di famiglia” ho semplicemente evidenziato un grosso problema.<br>Mai negato che nella fusione ci siano opportunit&agrave; da cogliere, ma per generatori “da appartamento” la vedo molto dura.</div></div><br>Eh, sì... c&#39;ho la cotta tecnologica facile...<br><br>Parlando seriamente, non ho competenze per discutere cosa funziona e cosa no e in che tempi. Lo è di più capire cosa poter fare con la tecnologia matura in funzione delle taglie disponibili...</div></div><br>A proposito di maturazione tecnologica: <a href="http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?t=5618581&amp;st=90#entry67355784" target="_blank">http://energierinnovabili.forumcommunity.n...0#entry67355 784</a>

18-05-2007, 11:17
Graaassie&#33; Non mancherò&#33; <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/025836abdc331a88f75c4c6d358f6c1a.gif" alt=":D"> &#33;<br><br>Cia&#33;

francescoG1
18-12-2008, 22:01
pare che il peer review del lavoro di bussard (adesso portato avanti da Richard Nebel) sia stato positivo;ora resta da finaziare la fase finale e se sarà adeguato entro 5 anni ci sarà il primo prototipo di centrale da 100 MW.

Bussard’s Fusion Experimental Test Confirmed | New Energy and Fuel (http://newenergyandfuel.com/http:/newenergyandfuel/com/2008/12/17/bussard%E2%80%99s-fusion-experimental-test-confirmed/#comment-13961)