PDA

Visualizza la versione completa : ricaricare batteria con pannellino solare



vinci_et2
14-06-2007, 00:15
dunque ho trovato un pannellino solare eroga tra 1,5 volt e 2,2 volt...vorrei caricarci una batteria Ni-Cd oppure Ni-Mh...quali tra queste due sopportano meglio la carica a singhiozzo?qualcuno mi fa un disegno di un circuitino che faccia al caso mio?grazie mille

14-06-2007, 06:33
Non credo che ci sia differenza... Ni-Cd e Ni-Mh sono uguali. C'è una certa tendenza all'effetto memoria nelle Ni-Cd, ma comunque non è come la raccontano, le batterie si sono molto evolute.

gattmes
14-06-2007, 15:27
Non vedo la cosa semplice.<br>Infatti quando il pannello non è ..illuminato... se lo colleghi secco alla bat questa si scarica sul pannello (e probabilmente distruggendolo ... se il pannello e molto ino-ino e la bat discreta/carica).<br>Per ovviare a ciò un semplice diodo non è consigliabile (se il pannello è da 1.5) nemmeno se shottky (con 2.5V forse si può fare..)<br>Serve allora un diodo ideale (cioè un circuito + complesso che lo simula) o altro roba (es convertitore dc-dc, ecc.) che permetta di aggirare il problema.<br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/763015c263ae25a25452fa10b5592fe9.gif" alt="^_^">

vinci_et2
14-06-2007, 19:11
perchè il diodo non andrebbe bene?io contavo di mettere proprio quello&#33;&#33;

14-06-2007, 20:16
un diodo al germanio?<br>

vinci_et2
14-06-2007, 20:32
e boh?ne ho due tipi.<br>sul primo, che usa un contenitore grosso(8mm l x 5 mm diam) è riportata la sigla IN5820, sul secondo IN5817.<br>li ho tolti da una scheda madre

gattmes
15-06-2007, 14:29
Sono diodi shottky...<br>se cerchi i dati su internet (&quot;uno enne... &quot; e non &quot;i enne&quot;) es con google (<a href="http://www.onsemi.com/pub/Collateral/1N5820-D.PDF" target="_blank">http://www.onsemi.com/pub/Collateral/1N5820-D.PDF</a> <a href="http://www.onsemi.com/pub/Collateral/1N5817-D.PDF" target="_blank">http://www.onsemi.com/pub/Collateral/1N5817-D.PDF</a> ...ma perchè non imparate ad usare la tecnologia che avete davanti agli occhi??) vedrai un dato circa il forward voltage che è la caduta di tensione in diretta sul diodo (che dipende principalmente dalla corrente, dal diodo usato ..e da tanto altro, es temperatura, ecc.) e cioè la tensione che si <b>sottrae</b> a quella del pannello se collegato semplicemente in serie ad esso.<br>Così se il pannello è 1.5V pensi di riuscire a caricare una pila 1,2V <b>nominali</b> (cerca un &quot;pdf&quot; anche della pila e vedi come deve essere ricaricata (es <a href="http://data.energizer.com/SearchResult.aspx" target="_blank">http://data.energizer.com/SearchResult.aspx</a> e... <a href="http://data.energizer.com/PDFs/nickelmetalhydride_appman.pdf" target="_blank">http://data.energizer.com/PDFs/nickelmetalhydride_appman.pdf</a> )????<br>....

vinci_et2
16-06-2007, 13:55
ho capito devo provarci da solo perchè quando arrivano i pdf da 40 pagine in inglese preferisco buttare una batteria.<br>comunque ho chiesto nel forum perchè su google non avevo trovato quello che mi serviva...<br>la caduta di tensione nel diodo è di 0,17-0,18 V...<br>quando il pannello è ben illuminato mi d&agrave; 2,2 V...<br>

OggettoVolanteIdentificato
17-06-2007, 18:46
La tedesca Aeg vendeva pannellini fotovoltaici comprensivi di cavo,portabatterie e batterie Ni-Cd per la ricarica delle medesime.Ne avevo preso uno anni fa,tanto per giocarci.La cosa insolita è che non hanno fatto ricorso nè a diodi,nè a regolatori di carica.Ti fornivano questo:<br><br><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/da64c9813f314c277512b68ccccfa904.jpg" alt="image"><br><br>Il pannello eroga 5 Volt e un centinaio di milliAmpere,le batterie sono due stilo.Questo puo&#39; essere poco coerente,poichè tutti sappiamo che le Ni-Cd necessitano di un tipo di ricarica impulsiva e ben precisa.Ma forse il risultato è medio buono,e non si ha un importante fenomeno di scarica quando manca il sole.Magari un giorno faccio qualche test,in una efficace giornata di sole.

gattmes
18-06-2007, 09:04
<div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">ho capito devo provarci da solo perchè quando arrivano i pdf da 40 pagine in inglese preferisco buttare una batteria.<br>comunque ho chiesto nel forum perchè su google non avevo trovato quello che mi serviva...</div></div><br>1) Nel mio post precedente ti ho dato anche i link diretti dei pdf (non c&#39;è nulla da cercare)<br>2) i pdf sono uno di 8, l&#39;altro di 7 pagine... anche &quot;insieme&quot; fanno 15... e non 40.....<br>3) sono in inglese (ovviamente) ma nel mio post ho scritto cosa cercare<br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">...vedrai un dato circa il forward voltage che è la caduta di tensione in diretta..</div></div><br>che lo trovi alla seconda pagina. Nota nei programmi per i &quot;pdf&quot; di solito c&#39;è anche una funzione di &quot;search/find&quot;... te lo traduco in italiano &quot;cerca/trova&quot; ..che ti evidenzia direttamente &quot;forward voltage&quot; se glielo dai come criterio di ricerca e non devi diventare &quot;matto&quot; a cercarlo fino alla.... seconda pagina (mi ripeto: usate la tecnologia che avete davanti...)<br>4) verso il fondo del mio post ho dato un link anche del manuale <u>di un costruttore</u> (se non conosce lui le sue pile...) su come trattare (scarica/carica, ecc) le bat.<br><br>Quindi hai tutti gli elementi forniti &quot;dal forum&quot;...<br>Poi io applico sempre la regola &quot;aiutati che Dio ti aiuta&quot;... in questo caso , scusa, non mi sembra tu abbia molta volta di aiutarti da solo... o semplicimente di fare pochli click..<br>Inoltre io preferisco (filosofia linuxiana...) che la gente capisca con la propria testa cosa stia facendo... aborro fare il professore &quot;sotutto&quot; che propina pillole di &quot;fai cosi/metti li&quot;..<br><br>Vedi tu..<br>Bye