manutenzione impianti fotovoltaici
Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  1
Visualizzazione dei risultati da 1 a 16 su 16

Discussione: Senza incentivi, il FV non conviene ancora

  1. #1
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito Senza incentivi, il FV non conviene ancora



    Stavo valutando di installare un impianto FV in una azienda agricola con consumo fisso e piatto 24h/24 365gg di 10kW.
    Ho fatto un po' di conti. Nella situazione ottimale, cioè di installare 12kWp in modo da autoconsumare il 100%, il FV ancora è tirato.
    Infatti, contando una produzione di 14.400kWh/anno (1200kWh/kWp), e valorizzando la produzione a 0,2€ (più di così!), ovvero il costo di acquisto dell'energia, ottendo un beneficio annuo di 2.880€, a fronte di un investimento di 24.400€ (2.033€/kWp è verosimile un costo del genere?), con un tempo di ritorno quindi di oltre 8 anni.
    Direi che ancora non ci siamo (non ho contato infatti assicurazioni, manutenzioni, rotture varie (di balle).

  2. #2
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    di dove sei?
    parti da presupposti errati:
    1. 10x24x365 sono 87.600 kwh, sono questi i tuoi consumi o ti stai confondendo con l'impegnativa?
    2. 12 kwp spendi non oltre 18-20.000€

    se quelli sono i tuoi consumi allora metti un 20kwp, spendi 25-30.000€ e fai 24000kwh all'anno (ma se sei al sud molti di +). ne autoconsumi almeno il 70% e il resto lo scambi a 16 cent e richiedi i certificati bianchi (ca. 70€/kwp per 5 anni)
    70%x24000X0,2€=3.360€
    30%X24000X0,16=1.152€
    20x70=1400€
    totale 5912€
    anche a 30.000€ rientri in 5 anni
    FV1 6,11 kwP su tettoia in lamellare, 45°Sud-Est, 11° tilt;26 S-Energy PA8-235,SOLAREDGE SE-6000 21/04/11
    FV2 2,94 kwP su tetto piano, 55° Sud-Ovest, 20° tilt, 12 CNPV 245P REC, P.one 3.0 OUTD-IT-TL 29/06/12
    FV3 19,60 kwP su tetto piano, 50° Sud-Est, 12° tilt, 80 CNPV 245P REC, Delta Solivia 20.0TL 26/06/12

  3. #3
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Infatti io dicevo senza incentivi. certificati bianchi e SSP sono incentivi. Comunque grazie, mi informo per i certificati bianchi. Per quanto riguarda lo SSP, essendo la fornitura in MT, temo che il valore di valorizzazione dell'energia immessa sia molto inferiore a quello che dici tu (circa 0,11€/kWh dai miei conti).

    Come fai a calcolare la % di autoconsumo? Presupponendo un consumo fisso di 10kWh, come fai a dire che ne autoconsumerei il 70%?
    Ultima modifica di luciof; 19-11-2014 a 10:12

  4. #4
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    No, certificati bianchi e SSP non sono incentivi...
    Pagheresti in contanti?In caso contrario, qual è il tasso di interesse?
    Istallando 10/12 kwp autoconsumeresti il 100% solo per poche ore al giorno, ossia da mezzogiorno al primissimo pomeriggio (l'arco temporale si estende d'estate e si contrae d'inverno) senza contare pioggia e nuvole.
    Installando 20 kwp invece l'arco di tempo in cui sfutteresti solo l'impianto senza prelevare si allungherebbe perché alle 9 di mattina o alle 16 con 20 kwp riesci comunque a produrre 10 kwh (ovviamente con una buona esposizione ed in assenza di ostacoli) ed anche con un po' di nuvole spesso l'impianto riesce tranquillamente ad erogare il 50% della potenza massima.
    Il resto lo immetti e anche se te lo "restituiscono" a 11/12 centesimi per kw è comunque un bel risparmio...
    Come manutenzione e altri costi, se l'impianto è fatto come si deve e scegli materiali di qualità penso che 10 anni di garanzia possano bastare e non penso serva l'assicurazione a meno che non ci siano precise esigenze.
    Poi un impianto dura almeno 20 anni salvo imprevisti, per cui anche rientrando in 8 hai ancora altri 12 anni da sfruttare appieno.
    Ad ogni modo un buon 12 kw si trova tranquillamente a 20.000 € ivato, a meno che la tua azienda non abbia vincoli particolari o una copertura difficilmente raggiungibile il costo che ti hanno proposto è alto ed allineato solo per una taglia domestica da 3 kwp.
    Oramai infatti 3 kwp costano in media difficilmente più di 6000 massimo 6500 euro ivati.
    4,41 Kwp : Q-cells Q.Pro G2 245W + SMA; solare termico CF 300 lt schuco
    Costa tirrenica cosentina

  5. #5
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Sono incentivi sotto altra forma. Cmq grazie delle info, molto gentile. Ivato a 10% o 22%?
    Io per autoconsumo intendo la % di energia prodotta istantaneamente consumata. Autoconsumando il 100% si ottiene la valorizzazione massima dell'energia prodotta (me la pago io 0,2€). Per questo ci vuole un impianto il cui picco sia inferiore al consumo, o appena sopra Di lì la mia proposta di fare 12kWp con un consumo fisso di 10) Tu intendi il contrario, cioè quanto non compro dalla rete. Inoltre 10kWp sul tetto ci starebbero forse appena (quanti mq/kWp? siamo sempre a 8?)

  6. #6
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    L'iva è al 10%, quindi 18.000 + IVA per 12 kwp è un prezzo giusto.
    Un modulo da 250 w è circa 1 metro per 1,70 (quindi 1 kwp è circa 7 mq) ma ci son o anche moduli da 300 o addirittura da 330w che però costano di più.
    Monta 12 kwp, al limite in futuro sei sempre in tempo ad ingrandirlo.
    4,41 Kwp : Q-cells Q.Pro G2 245W + SMA; solare termico CF 300 lt schuco
    Costa tirrenica cosentina

  7. #7
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Per un 12 kWp con moduli standard da 250 Wp servono nel migliore dei casi 82/85 metri quadri e nella mia zona un ottimo impianto del genere non costa più di 19/20.000 euro ivato e chiavi in mano.

    Per il resto i conti te li ha fatti perfettamente junp.
    FV 4 kWp totalmente integrato, azimut +5° S-SO, tilt 18°, 16 moduli Solon Black 250Wp, Power-One PVI-4.2S, monitoraggio Connet Clever Energy Manager+Aurora Communicator. Allacciato il 21/01/2014

  8. #8
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    se hai consumi annuali costanti durante le ore diurne conviene secondo me questa scelta
    http://www.energeticambiente.it/aspe...#post119579829
    Buona giornata e buon lavoro a tutti.
    ENER

  9. #9
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Luciof,

    hai ragione nel dire che se fai impinato in autocosnumo al 100% valorizzi al massimo la PRODUZIONE e il TEMPO DI RIENTRO è il MINIMO.

    Tuttavia:
    1) ANCHE il kwh SCAMBIATO costa meno del KWh acquistato, quindi andando a produrre anche quello si ha un RISPARMIO. il VALORE ATTUALE NETTO aumenta rispetto a dun impianto in puro autocosnumo, ma il paybak si allunga. Il paybeck lungo diventa importante s eil rischio che le condizioni economiche cambino PRIMA del payvack..nel tuo caso tale rischio è abbastanza basso, perche s eaumenta costo del'acqistato aumenta anche il cointributo SSP. il rischio è l'eliminazione dello SSP, abbastanza improbabile.

    2) il costo di acquisto per kwp cala all'aumentare della potenza, per cui "sconfinare" nello scambio porta comunque un vantaggio anche sulla parte Aurtoconsumo, in termini di minor investimento unitario.

    3) anche i costo gestione per kwh prodotto cala..perche ad esempio ceret costi di asscurazione e manutenzione e pulizia sono abbastanza "rigidi" e non variabli con la potenza.. pulire un 20 rispto a un 12 costa piu o meno uguale..perchè per l'impresa il costo è la trasferta , il piazzamento..poi gli 8 kw un piu li puliscono in 1 ora in più... idem costi fissi GSE , contatori, etc

    Ovvio che s elo vuoi fare sul tetto, e ci stanno 10, ti fermi li...ma potresti farlo anche a terra o un po a terra.

    Per te l'IMU è zero? se non lo è, valuta anche di non pasasre 15% del valore catastale con il valore catastale impinato (nella valorizzazione catastale impianto, costo*0,5*0,75 , sappi che Ufficio aggiunge 12% di valore per oneri finaniari e 12% di utile del pormotore)

    Accertati bene che i TEE valgano anche per l'agricoltura...in quanto la scheda 7T riporta mi pare "civile-residenziale".

    Non ci sono contributi per aziende agricole legati all'innovazione o all'energia?

    Comuqnue 8 anni su un rischio del genere non è tanto...se hai soldi tuoi rende piu che investiti in finanza.
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  10. #10
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie Marco, molto utile il tuo contributo. I TEE sarebbero i certificati bianchi?
    Per i sitemi di accumulo, invece, mi par di capire che non convengano ancora...

    Per quanto riguarda l'IMU, quella formula è quella che hai visto applicare in pratica per il calcolo del valore catastale? Costo storico*0.5 = costo rportato all'anno 89/90. *0.75 cosa rappresenterebbe?

    Per quanto riguardo l'idea di Ener, non ho capito quale sarebbe il vantaggio di immettere l'energia in più in rete senza SSP. Avrà pure un algoritmo complesso, ma con lo SSP l'energia immessa in rete è comunque valorizzata abbastanza bene. Senza è come buttarla via...
    Ultima modifica di luciof; 30-11-2014 a 10:44

  11. #11
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Si TEE= certificati Bianchi

    Accumulo..per me lasciali dove stanno..non convengono con detrazione fiscale 50%, figurati senza.

    0,75 rappreenta l'applicazione del valore infracensuario..è una cosa complicata da siegare, ti chiedo di prenderla per buina.
    Poi però aggiungi le % che ti ho detto.

    Mi pare che Ener consigli ala fine di fare solo autocosnumo, non di andare oltre..lui dice che va bene per chi ha conusmi costanti.

    Il discorso vero però è che anche se hai consumi costanti, la produzione nn è costante.
    Quindi se metti otenza tale per cui a Giugno produci AL MASSIMO la potenza che asorbi...in realta tranne poche ore anno..in tutte le latre produci meno o molto meno o moooooolto meno di quel che consumi..rinunciando di fatto ad una produzone che valorizzersti al prezzo dell'acquisto da rete.

    Quindi conviene di certo aumentare potenza e avere ore in cui immetti, e poi SCAMBI, MA aumenti le ore in cui la % di Autonomia energetica si alza.
    Se consumi 10 e metti 10-12 in realtà raramente farai 10..e anche in estate nella maggior parte delle ore soddisferai una % limitata del consumo..per non parlare dell'inverno.

    Se sconfini nell SSP..IRR cala..payback si allunga...ma VAN cresce.

    E avere un IRR elevatissimo ma un VAN di 20.000 euro va bene per vantarsi al bar...ma avere un IRR decente e un VAN di 100.000 euro è preferibile.
    Qui trovi una simulzione fatta con costo investimento detto da Junp e con % autoconsumo dell 80%, che comunque con un fisso da 10 kw faresti agevolmente anche con un 20kw. Payback in 8 anni

    costo al kw 1700 Incasso SSP Saldo annuo TIR 12,87%
    produzione annua 1250 0 -1700 VAN € 2.237,89
    valore kwh 0,200 1 230 230
    valore SSP 0,12 2 230 230
    % autoconsumo 80,00% 3 230 230
    spese 0,00% 4 230 230
    inflazione 0,00% 5 230 230
    tasso interesse 3,0% 6 230 230
    7 230 230
    8 230 230
    9 230 230
    10 230 230
    11 230 230
    12 230 230
    13 230 230
    14 230 230
    15 230 230
    16 230 230
    17 230 230
    18 230 230
    19 230 230
    20 230 230
    21 230 230
    22 230 230
    23 230 230
    24 230 230
    25 230 230
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  12. #12
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da marcober Visualizza il messaggio
    Accertati bene che i TEE valgano anche per l'agricoltura...in quanto la scheda 7T riporta mi pare "civile-residenziale".
    Mannaggia a te mi hai fatto prendere un colpo...sto facendo in questi giorni il progetto di una tettoia da 9kwp per un'azienda agricola (espansione di un impianto da 10kwp 2°CE) e il business plan si basa anche sui TEE!
    sono andato a rivedere e tutto ok:

    La declaratoria della categoria CIV-GEN recita: "Settori residenziale, agricolo e terziario: piccoli sistemi di generazione elettrica e cogenerazione". Di conseguenza sono esclusi usi della scheda 7T in contesti industriali.

    i
    nteressante anche la domanda 6:
    6) Se gli impianti fotovoltaici su contesto industriale sono esclusi dalla scheda 7T, esiste un'altra scheda o progetto "non-standardizzato" che contempli progetti di impianti FV al servizio di un'azienda?

    Poiché: il Decreto 20.7.2004 'elettrico'; allegato 1, Tabella A, Tipologia di intervento 4, 4° punto; il Decreto 20.7.2004 'gas'; allegato 1, Tabella A, Tipologia di intervento 12, 4° punto; individuano tra le tecnologie eligibili: "Impiego di impianti fotovoltaici di potenza inferiore a 20 kW", indipendentemente dal settore di utilizzazione, si possono chiedere TEE per impianti FV in contesti industriali tramite una PPPM (a patto che l’impianto abbia una potenza inferiore a 20 kW).

    Quindi qualsiasi impianto inferiore ai 20kwp è ammissibile ai TEE, cambia solo la procedura!
    FV1 6,11 kwP su tettoia in lamellare, 45°Sud-Est, 11° tilt;26 S-Energy PA8-235,SOLAREDGE SE-6000 21/04/11
    FV2 2,94 kwP su tetto piano, 55° Sud-Ovest, 20° tilt, 12 CNPV 245P REC, P.one 3.0 OUTD-IT-TL 29/06/12
    FV3 19,60 kwP su tetto piano, 50° Sud-Est, 12° tilt, 80 CNPV 245P REC, Delta Solivia 20.0TL 26/06/12

  13. #13
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Bene grazie..andavo a memeoria e non ricordavo che la scheda diceva anche agricoltura. Chiederli per un 20 kw con procedura nonnstandard mi pare molto faticoso..
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  14. #14
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Buon giorno,sono in affitto ma vorrei mettere fv +pdc .Per pdc posso fare CT in sostituzione di vecchia termocucina ,riprendendo qualche soldino,per FV invece esiste qualche altro metodo che non siano i 10 anni con detrazioni?Per es ...Qualche tipo di certificati esiste ancora?A legna spendo sui 900 anno.
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  15. #15
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    con il nuovo decreto crescita potresti chiedere il 50% di sconto subito... ma devi trovare l'installatore che te lo faccia...
    io ad esempio sono molto restio, rinunciare al 50% di incasso subito per recuperarlo come credito imposta in 5 anni! praticamente si lavora in perdita! i serramentisti sono in rivolta...
    FV1 6,11 kwP su tettoia in lamellare, 45°Sud-Est, 11° tilt;26 S-Energy PA8-235,SOLAREDGE SE-6000 21/04/11
    FV2 2,94 kwP su tetto piano, 55° Sud-Ovest, 20° tilt, 12 CNPV 245P REC, P.one 3.0 OUTD-IT-TL 29/06/12
    FV3 19,60 kwP su tetto piano, 50° Sud-Est, 12° tilt, 80 CNPV 245P REC, Delta Solivia 20.0TL 26/06/12

  16. #16
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie,molto,molto,molto interessante,...per me.Vedro un pò in giro,anche voi ,poi potete cedere quel credito.Mi pare .........Risparmio energetico a meta prezzo, arriva lo sconto al posto della detrazione - Repubblica.it
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  17. RAD

Discussioni simili

  1. Mutuo, no incentivi, etc. conviene ancora il FV?
    Da aletrevor nel forum Aspetti economici e bancari
    Risposte: 36
    Ultimo messaggio: 06-09-2013, 07:29
  2. Impianto fotovoltaico senza incentivi conviene?
    Da aleftv nel forum Aspetti economici e bancari
    Risposte: 15
    Ultimo messaggio: 05-09-2013, 16:58
  3. SSP - ma conviene ancora?
    Da floriano nel forum Aspetti economici e bancari
    Risposte: 95
    Ultimo messaggio: 26-03-2012, 10:19
  4. SSP conviene ancora ?
    Da illo41100 nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 18
    Ultimo messaggio: 03-03-2010, 00:58
  5. Conviene ancora lo SSP?
    Da peach nel forum Aspetti economici e bancari
    Risposte: 17
    Ultimo messaggio: 12-10-2009, 16:28

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •