Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 2 di 2 primaprima 12
Visualizzazione dei risultati da 21 a 35 su 35

Discussione: Rotore e statore in contro-rotazione

  1. #21
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito



    Scusami Triac60...
    dimenticavo di dirti che il tuo schema ultimo (cioè due dischi di magneti controrotanti ed uno statore interno) non é corretto in quanto devi per forza .."separare".. i due flussi
    infatti il flusso di un piatto di magneti frenerebbe l'altro !!!
    Risultato (per me implicito) di avere due piatti di bobine e non dentro i due piatti di magneti ,ma intercalati (in modo che il piatto che chiude i circuiti dei magneti ...
    isoli gli stessi dall'omonimo controrotante...)
    Ciao

  2. #22
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Concordo sui dischi contro rotanti, ma, con due statori è come avere due alternatori, dovè il vantaggio? Non si ha un aumento di numero dei giri quindi di potenza erogata.
    Secondo me, l'obbiettivo era di riuscire ad ottenere un numero di giri doppio con due savonius in contro rotazione messe una sopra l'altra con in mezzo il generatore perchè... ad esmpio, nella zona non ci sono venti adeguati per il funzionamento ottimale di una turbina ad asse orizzontale. Ho capito bene? O forse sono de coccio?

  3. #23
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Non credo si possano far controrotare due rotori.... non sarebbero accoppiati e quindi scorretto il flusso magnetico...

    Qui, ipoteticamente, si volefa far ruotare i rotori in un senso e lo statore nell'altro con la forza di una rotazione questa raddoppierebbe...

    Ma ci sono diversi impedimenti. Il primo fra tutti è il collegamento elettrico, lo statore è fermo e i fili di rame non si intrecciano, girando i fili si intreccerebbero...

    Ci sono altri metodi per moltiplicare i giri....

  4. #24
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao ...Lele..
    é la seconda che hai detto....(he!he!)...
    ma come ......stiamo dicendo che ....
    se fosse solo per aumentare la velocità basterebbe mettere un moltiplicatore ...???!!!
    Vabbè...
    é vero quello che dici e la (mia) risposta é :
    che così si risparmia ingombro orizzontale della Savonius (non in verticale però e la loro differenza di "quota" ..potrebbe dare qualche problemino..)
    almeno così la vedo io ...(almeno che non ci si voglia divertire .....a...costruire...così...tanto per ...sperimentare...)
    Ripeto un solo statore con due rotori affacciati ad esso NON funziona!!! per quello che ho già detto !!!
    Ciao
    Mef

  5. #25
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    L'idea del moltiplicatore mi piace di più. In cambio di un pò di attrito può dare risultati soddisfacenti. Un adeguato dimensionamento dei rapporti rispetto al diametro della girante..... Per me potrebbe fonzionare tranquillamente ma non ricorrerei alle ruote dentate io lo farei più con cinghie e pulegge.

  6. #26
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Lele....
    se guardi altri post ....
    il forum....ne é pieno ....di alternatori auto con puleggia e cinghia !!!
    Ciao
    Mef

  7. #27
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie Mef, ne avevo già guardati qualc'uno. Mi intrigavano, io volevo fare un savonius ed mi sono posto già questo problema ma forse ne farò uno in miniatura e controllerò i risultati. Per adesso ne ho fatto uno con delle bottiglie vuote di cocacola. Può raggiungere i 90 giri min circa ma penso che se lo faccio più grande ne farà di meno. Però ha parecchio spunto e basta un niente per farlo girare. Non ho un anemometro ma fà circa 20-25 giri con un vento che non sposta neanche i fili d'erba (senza carico).

  8. #28
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    eppure si muove...
    dico la fantasia.
    se prendessimo in considerazione lo statore statico (se no che statore sarebbe)
    e i dischi con i magneti che girano una possibilità ci sarebbe facendo pero' un bifase.
    se gli ingranaggi che tengono in fase i due rotori non sbandano, avremmo una corrente alternata con una frequenza uguale a quella di un generatore con l rotori solidali.
    cito:
    "infatti il flusso di un piatto di magneti frenerebbe l'altro !!!"
    questo è vero in quella fase in cui i magneti di "segno" opposto si avvicinano ma succederebbe anche il contrario quando questi si allontanano (cioè si accelererebbero a vicenda) e quindi con un po' di inerzia e con cuscinetti senza vibrazioni la cosa è possibile, ma senza uno scopo valido apparente:
    stessi hertz, a parità di area captante si avrebbe parità di watts meccanici e probabilmente anche elettrici, l'attrito degli ingranaggi, addirittura non lo puoi fare trifase ma solo bifase...
    se lo statore girasse, invece, si potrebbe adottare un sistema di "minimo" strisciamento:
    immaginate il rotore che gira (mammamia le oscillazioni, miraccomando l'equilibratura, vai dal gommista) e tutt'uno con lui un asse concentrico ed interno al tubo di sostegno...
    immaginate che i contatti (facciamo due) viaggino all'interno di quest'asse, uno susu, e l'altro giugiu.
    ai capi di quest'asse avremmo nel centro delle sezioni i punti di minimo strisciante. e li ci mettiamo il nostro contatto strisciante: l'occhio del ciclone.
    e a questo punto il rotore non deve essere per forza cilindrico. puo' essere piatto.
    p.s. il pezzo che muove i rotori puo'essere anche incuscinettato direttamente sull'asse che controgira (dello statore, o ex-statore se un giorno girerà).

    che sballo! sti contatti striscianti... mi sento come se mi fossi fatto una striscia!

  9. #29
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao rafdif....
    brevissimo...(che non ho molto tempo)
    va bene la fantasia,
    ma sui piatti controrotanti si creerebbero delle correnti indotte
    e quindi.. "frenerebbero per correnti parassite" !!!
    scusami se non lo detto nel post precedente,
    é che poi......mi tacciono di saccenteria ....he!he!he!
    per il resto ...vedremo un'altra volta...
    solo una cosa....
    perché..... bifase ?...
    Ciao
    Mef

  10. #30
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Citazione:
    che sballo! sti contatti striscianti... mi sento come se mi fossi fatto una striscia!

    ........ Tossicodipendente!!!!!
    Hi Hi..... stò scherzando!
    Ma anche io mi stò chiedendo: "pechè bifase?"

  11. #31
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Lo scopo di mettere magneti e bobine controrotanti è di aumentare la velocità di rotazione (dovrebbe raddoppiare ) con lo stesso flusso di vento. stefano

  12. #32
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie NEXAGE, a distanza di molti anni continuo a guardare le risposte al mio quesito iniziale, ed il concetto essenziale alla base di quella mia fantasia meccanica, è proprio quello... con lo stesso vento far ruotare uno statore in un verso e il rotore nell'altro (quindi guardando dall'esterno in realtà si creerebbero più giri a parità di forza senza ingranaggi) avevo pensato questo per le aree con venti deboli ma sufficienti ad attivare la rotazione di un generatore.le velocità dei due elementi non dovrebbero necessariamente essere sincronizzate alla perfezione in quanto mantenendo separati statore e rotore si creerebbe sempre come risultante un alternatore che gira più o meno velocemente. ringrazio comunque tutti per le risposte ricevute.

  13. #33
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da captbaxeic Visualizza il messaggio
    Grazie NEXAGE, a distanza di molti anni continuo a guardare le risposte al mio quesito iniziale, ed il concetto essenziale alla base di quella mia fantasia meccanica, è proprio quello... con lo stesso vento far ruotare uno statore in un verso e il rotore nell'altro (quindi guardando dall'esterno in realtà si creerebbero più giri a parità di forza senza ingranaggi) avevo pensato questo per le aree con venti deboli ma sufficienti ad attivare la rotazione di un generatore.le velocità dei due elementi non dovrebbero necessariamente essere sincronizzate alla perfezione in quanto mantenendo separati statore e rotore si creerebbe sempre come risultante un alternatore che gira più o meno velocemente. ringrazio comunque tutti per le risposte ricevute.
    Non è una fantasia un generatore eolico di questo tipo è stato realizzato e brevettato da un italiano , solo non saprei dove andare a trovare il "generatore" come eliche verticali ha usato due che somigliano a quelle che si mettono di solito sui torrini di forma sferica , le monti una opposta all'altra e il gioco è fatto. Ma chi ti costruisce il birotore con la parte centrale che si possa tenere ferma ?

    Mi correggo , ho trovato anche un'azienda americana che costruisce dei motori a due rotori controrotanti per modellismo adesso basterebbe capire se si possono far diventare dei generatori ....
    Ultima modifica di nextage; 25-09-2015 a 10:58

  14. #34
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    a proposito del generatore a due rotori contro rotanti
    https://m.youtube.com/watch?v=KmkJ4uUkYhQ

  15. #35
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Lele183 Visualizza il messaggio
    Scusate, ma pensavo che si intendesse raddoppiare la velocità di rotazione di una turbina ad asse verticale con rotori e statore in contro rotazione. Il video l'ho visto ma penso che il savonius si dovrebbe staccare quando soffia vento più forte altrimenti farebbe da freno. Forse con un sistema di frizioni centrifughe si potrebbe fare e si sfrutterebbe il meglio con basse velocità di vento e il meglio con alte velocità di vento.
    Ma ritornando all'inizio (la controrotazione dello statore) penso senza contatti striscianti sia impossibile a meno che non ci sia un inventore che rivoluzioni il sistema di trasmissione dell'elettricità. Una cosa così penso che rivoluzionerebbe tutto il mondo.
    Io lascerei perdere tutto.
    Ciao io ho avuto la stessa idea del generatore a due rotori contro rotanti e ho risolto il problema del sistema di trasmissione di energia.

  16. RAD
Pagina 2 di 2 primaprima 12

Discussioni simili

  1. statore
    Da bulover55 nel forum Asse VERTICALE - prototipi privati (Fai-Da-Te Mini-micro eolico)
    Risposte: 19
    Ultimo messaggio: 09-12-2008, 22:27
  2. Moto perpetuo, rotazione terrestre
    Da Darkside_moon nel forum FREE ENERGY (Z.P.E.)
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 10-01-2007, 13:43
  3. velocità di rotazione
    Da giorgio demurtas nel forum EOLICO
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 02-07-2006, 21:52

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •