Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 8 di 8 primaprima 12345678
Visualizzazione dei risultati da 141 a 148 su 148

Discussione: biodiesel dalle alghe

  1. #141
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito



    Ciao Armando,

    Hai maleinterpetato il mio tono, nessun pessimismo anzi non vedo l'ora di poter vedere (spero sia possibile) l'impianto dell'azienda che citi in funzione.

    Con i Migliori Saluti

  2. #142
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Una domanda, in questa discussione si parla di biodiesel dalle alghe. ma sarebbe invece possibile bruciare direttamente l'olio ottenuto dalle alghe (non esterificato) con un motore diesel come si fa per il palma?? L'olio ottenuto dalle alghe ha una composizione che renderebbe tale processo sconveniente o non praticabile?

  3. #143
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da diego800 Visualizza il messaggio
    Una domanda, in questa discussione si parla di biodiesel dalle alghe. ma sarebbe invece possibile bruciare direttamente l'olio ottenuto dalle alghe (non esterificato) con un motore diesel come si fa per il palma?? L'olio ottenuto dalle alghe ha una composizione che renderebbe tale processo sconveniente o non praticabile?
    Premesso che a tutt'oggi una analisi completa di olio di alghe non sono riuscito a leggerla , penso che sia possibile , gli oli vegetali sono quasi tutti utilizzabili facilmente come carburante diesel con gli opportuni accorgimenti e opportuni motori...

  4. #144
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Non so se sia ancora un problema dibattuto, o se ci siano soluzioni con costi accettabili già utilizzati (non ho letto tutto il thread), ma cosa ne pensate di questo articolo?

    'Frozen Smoke:' Ultimate Sponge For Cleaning Up Oil Spills
    Ciao!

  5. #145
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito composizio olio da microalga

    Quote Originariamente inviata da Sulzer1 Visualizza il messaggio
    Premesso che a tutt'oggi una analisi completa di olio di alghe non sono riuscito a leggerla , penso che sia possibile , gli oli vegetali sono quasi tutti utilizzabili facilmente come carburante diesel con gli opportuni accorgimenti e opportuni motori...
    Per chi fosse interessato alla composizione dell'olio ottenuto da diverse specie di microalga ho allegato una tabella utile allo scopo.

    Concordo con le perplessità sollevate da diego800 sull'impiego dell'olio di microalga nella produzione di bio-diesel: troppi acidi grassi poli-insaturi determinerebbero forti accumuli di carbone sugli iniettori degli attuali propulsori diesel. Forse sarebbero più adatti a ..... motori a turbina ..... in prospettiva futuribile?
    Immagini Allegate Immagini Allegate

  6. #146
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da guiu guiu Visualizza il messaggio
    Per chi fosse interessato alla composizione dell'olio ottenuto da diverse specie di microalga ho allegato una tabella utile allo scopo.

    Concordo con le perplessità sollevate da diego800 sull'impiego dell'olio di microalga nella produzione di bio-diesel: troppi acidi grassi poli-insaturi determinerebbero forti accumuli di carbone sugli iniettori degli attuali propulsori diesel. Forse sarebbero più adatti a ..... motori a turbina ..... in prospettiva futuribile?
    Grazie Giu, sapresti dirmi un indice di iodio ?

  7. #147
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Immegino siate già a conoscenza di questo:

    ALGAE Press Release: Launching of the European Algae Biomass Association

    Dear Madam, Dear Sir,
    Please find attached an EABA press release on the forthcoming launching of the Association during the 1st EABA Conference and General Assembly, to be held next June 3rd - 4th, in Florence, Italy.
    Please do not hesitate to contact the EABA Secretariat for any question you may have.

    Kind regards,

    EABA - European Algae Biomass Association
    Via del Ponte alle Mosse, 61
    50144 Firenze - Italy
    Tel : +32 2 761 95 01
    Fax : +32 2 763 04 57
    Web:
    www.eaba-association.eu
    Email: eaba@eaba-association.com





    Non ho alcuna relazione con questa associazione, ho solo ricevuto il loro comunicato stampa. Da quanto vedo ci sono diversi personaggi coinvolti, sia di ambito accademico che industriale che politico.


    Mi interesso dell'argomento solo "a latere" in quanto fornitore di apparecchiature analitiche per controlli di laboratorio e on-line e at-line su matrici organiche, specialmente in campo agro-alimentare. In italia non c'è praticamente nulla, ma in paesi nordici e negli USA l'azienda per cui lavoro ha fornito molti sistemi ad impianti per la produzione di bioetanolo da cereali.
    Questo lo dico solo per correttezza nei confronti dei forumisti perchè sappiano di che tipo è il mio "interesse privato".


    Infine una domanda: per eliminare l'acqua dalle alghe sarebbe proponibile un sistema tipo spry drying ? (volgarmente noto anche come "atomizzazione") Conosco la tecnica solo su scala laboratorio e non su quella industiale. Immagino possa essere troppo costosa e forse eccessivamente energivora, ma chissà...


    Saluti e buona continuazione: continuo a leggervi con interesse


    Franz
    Ultima modifica di Franzmaximilian; 09-06-2009 a 21:17

  8. #148
    Novizio/a

    User Info Menu

    Smile

    [QUOTE=Armando de Para;118881818]He he...
    scusa se rido, ma qualcuno qualche tempo fa..luglio per la precisione mi ha detto che la produzione delle alghe dipende dalla quantità di "energia" solare che ricevono e mi ha fatto un calcolo estremamente preciso della quantità di energia solare che arriva in un anno in un m2 di terreno, poi ha calcolato l'efficenza di conversione delle alghe e poi mi ha detto il limite teorico (secondo lui) massimo di produttività di un fotobioreattore per m2....

    Non posso citare il nome di questa persona perchè conosciuta in questo forum come non posso citare il nome di un famoso prof. universitario, un luminare nella modificazione genetica delle ALGHE (che oggi collabora con me), che ha confermato il calcolo fatto dall'amico...

    Mi limito a dire che si fa un po di confusione con il fotovoltaico....quale energia necessita per la trasformazione di CO2 e H2O in molecole organiche?

    E' come dire (l'esempio non calza perfettamente ma da un'idea) che per trasformare il petrolio in combustibili pregiati devo consumare più energia di quella che poi ricavo dai combustibili prodotti....

    In questo caso il petrolio è la CO2 e l'H2O...una semplice naturale ed efficiente trasformazione

    Negli anni 70 sia i russi che gli americani avevano prodotto per i loro reciproci programmi di esplorazione spaziale dei bioreattori in grado di produrre alghe nello spazio senza luce solare....

    Passiamo oltre...chi rompe su questa questione gli diciamo di andar a coltivar patate.

    I costi....li conoso ma non vendo impianti per la produzione di alghe, mediamente in Italia con gli attuali incentivi e con un mancato acquisto di olio ad un prezzo medio ragionevole di 650 €/ton un impianto industriale si ripaga in poco meno di tre anni...compreso di impianto di generazione elettrica....costi più o meno vivi stando dalla parte del torto ovviamente.

    Non vendo impianti per la produzione di alghe perchè ho fatto una lunga sperienza con gli impianti di generazione elettrica...non voglio più avere rotture di ....castane...gli impianti li progetto e li costruisco per me....e per dimostrare che è possibile!!!

    Mi sono costati un sacco di sacrifici; viaggi continui, sole, truffe e araffoni.

    Chi oggi propone impianti industriali chiavi in mano propone idee ma concretamente è difficile che trovi uno dei pochi in grado di realizzarli...sono solo 4 i centri di ricerca avanza al mondo in grado di garantirti il giusto tipo di alga (quasi sempre modificata e non costa 200-300 €, ma 200-300 mila € hai visto questa voce nei costi che ho inserito prima), l'ingegnerizzazione del sistema alla fine te lo devi fare tu perchè nessuno ti da le garanzie necessarie a fronte di un cospiquo impegno finanziario, le variabili sono troppe e imprevedibili e non c'è abbastanza esperienza.....pensa solo alla formazione del personale tecnico.

    Siamo pionieri di un sistema che è vecchio quanto la vita presente in questo pianeta.

    p.s. scusa rileggo solo ora, ho scritto male i m2 sono 10000...ho perso uno zero per strada
    Gentile Sig Amando
    Solitamente io non scrivo mai commenti ma visto l'argumento molto interessante e lette tutte le varie diatribe
    sarei lusingato di poter parlare con Lei direttamente diquesto argomento
    Le lascio lascio una mail valida per contattarmi covercenter@alice.it
    Spero che Lei possa finalmente dare qualche speranza, ad uno che quasi senza fondi, e non di caffèvorrebbe tentare di fare qualcosa di utile prima di tuto per se e se possibile anche per la società !!

  9. RAD
Pagina 8 di 8 primaprima 12345678

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •