Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 18 su 18

Discussione: biodiesel da caffè esausto

  1. #1
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito biodiesel da caffè esausto



    Ho letto che il caffè possiede mediamente il 10-15% di olio e che si puo estrarre dal caffè gia utilizzato miscelandolo con acqua ed etanolo e facendolo centrifugare.
    In giro web non ho trovato molto....
    Chi sa di piu?
    ..................In questa sezione lasciamo perdere tronchetti e pellet di caffè grazie!!

  2. #2
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Il biodiesel dal caffè non l'avevo mai sentito...

  3. #3
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    si è vero è una cosa strana ma ho letto un articolo e purtroppo in internet non sono riuscito a trovare altro, credo che proverò ad estrarlo con dell'alcool per avere conferma..

  4. #4
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    anche io l'ho letto, forse su scienze?o focus?..... ma nell'articolo che ho letto non accennava nemmeno al come farlo!

  5. #5
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Chissà forse in un futuro non troppo lontano ci ritroveremo tutti nei garage di casa a distillare olio con impianti fai date!!
    Sicuramente il biodiesel al caffè nell'auto la mattina.....per partire!!

    booo!!!
    trovatoooo nulllaaaaaaaa!!!

  6. #6
    Seguace

    User Info Menu

    Wink Santo Google!

    Prova a cercare così:
    coffee biodiesel - Cerca con Google
    Pulchra sunt quae videntur, pulchriora quae sciuntur, longe pulcherrima quae ignorantur. Niels Steensen

  7. #7
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Allora dopo aver saccheggiato i ristoranti faremo passare anche tutti i bar?

  8. #8
    Seguace

    User Info Menu

    Talking

    Alla fin fine è sempre un riciclaggio che iniziamo noi prima dei consorzi per la nettezza urbana, guadagnandoci materie prime da materie di scarto.
    Pulchra sunt quae videntur, pulchriora quae sciuntur, longe pulcherrima quae ignorantur. Niels Steensen

  9. #9
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ovvia...si fa la società...io faccio la raccolta porta a porta, un si sa mai , ci sta di trovare una tipa fatta di caffè e alloraaaaa.....
    comunque facendo un conto da dati di rete se in italia si consumano 300mila tonnellate di caffè , ce ne sono 15mila per regione da cui si ricava 1500 tonni di
    biodiesel e il resto va a pellet....

    fischio.......

    anche se un si levasse il biodiesel questa polvere venduta all'ingrosso a 50 €\ton.....50x 15000= 750000 in piu se esce una legge che obbliga i barristi allo smaltimento... altro dinero..

    via via basta con le se.he mentali....

  10. #10
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    pescko siamo vicini di casa.
    ma il bio dal caffè unnè che mi fa diventare la macchina nervosa?
    non so la convenienza ad estrarre l'olio dal caffè per una resa del 15%, la cosa non mi sembra molto redditizia.

  11. #11
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Maremma.....un m'è riuscito di trovare più nulla!
    o che è possibile che il caffè faccia solo 3800kcal a chilo?
    mi sembra un po stranino visto che contiene olio!!

    E come avrebbe detto Nuti in una sua famosa scena ...C'E' L'OLIO!!

  12. #12
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Dal caffè esausto la vedo dura, perchè molto olio ve lo siete già bevuti! Se pensate a come è fatta una caffettiera capirete che essa è già un sistema di estrazione a caldo degli aromi ma anche delle cere e grassi contenuti nel caffè..........

  13. #13
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Mi infilo in mezzo perchè questa del caffè mi ha intrigato. Ho letto il link postato da Poke (bravo che l'hai trovato ) . A caldo dovrei fare qualche osservazione.
    1) da ciò che ho letto nei fondi di caffè rimane un certo quantitativo di oli vegetali ( intendo anche le cere e gli acidi grassi )
    2) i fondi hanno una umidità caratteristica del 50% ( fate i conti di quanta energia termica necessità per essicarli )
    3) Il processo di estrazione sperimentato è un classico processo a esano che richiede altra energia termica e è sempre malvisto come fonte di inquinamento da idrocarburi
    4) l'unico olio che si scioglie in alcool etilico che conosco è quello di ricino , per esperienza ( basta leggere un po' della Bailey detta oils bible ) tutto gli oli che solubilizzano negli idrocarburi fan fatica a farlo negli alcoli e viceversa.
    Appena ho un po' di tempo provo a fare qualche esperimento ma ho l'impressione che economicamente sia un " bagno di sangue"

  14. #14
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Mi piacerebbe sapere come si fa a dividere l'olio dal suo solvente idrocarburo o alcool che sia.....
    chi me lo spiega?
    grazie!!

  15. #15
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da pescko Visualizza il messaggio
    Mi piacerebbe sapere come si fa a dividere l'olio dal suo solvente idrocarburo o alcool che sia.....
    chi me lo spiega?
    grazie!!
    Distillazione , possibilmente a pressione minore di quella atmosferica per abbassare la temperatura di ebollizione e ridurre il rischio di perdite esplosive lungo l'impianto. Esiste un altro sistema che sfrutta la fase supercritica di un fluido , sopratutto anidride carbonica , ma è costoso e si adopera solo per oli essenziali , estrazione della caffeina ( immagino che in questo caso di olio nel caffè ne rimanga poco) e aromi che in nessun modo possano essere alterati da un idrocarburo/ solvente

  16. #16
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Talking Piccoli chimici crescono

    Premesso che esperimenti e studi su caffè e suoi residui o derivati ce ne sono molti in Brasile e che di pazzi è pieno il mondo e quindi fare voli pindarici o sognare ad occhi aperti va anche bene, bisogna però anche dire che al di là degli esperimenti fine a sè stessi non c'è nulla!
    Che poi quando si guarda il portafogli si capisce che economicamente ed energeticamente il gioco non vale la candela nel nostro mondo opulento, e quindi questa pseudo-opportunità, come altre, è da mettere nel cassetto dei sogni infranti assieme al biodiesel da grassi animali

    C'è anche uno studio universitario statunitense ma vogliono giustamente i quattrini per accedere alle informazioni, per la nostra realtà i problemi sono la raccolta ed il pre-condizionamento per avere un prodotto accettabile per la successiva lavorazione.
    Come lavorazione estrattiva oltre al trattamento con esano tipo estrazione olio di sansa da sansa vergine o esterificazione non si vedono altre soluzioni, e come sempre l'investimento è strettamento legato al gonfiore o meno del proprio portafogli........e naturalmente al ritorno economico ed in quanti anni calcolare con buona approssimazione l'ammortamento dei capitali investiti...insomma: una "debacle" tecnico-finanziaria!.
    Nel web ci son tanti link, basta cercare...
    Biodiesel Boom heading toward Wall Street - Sep. 26, 2007
    Biodiesel from coffee - BioDieselNow - Renewable biodiesel fuel


    .
    .
    Immagini Allegate Immagini Allegate
    OSSI DI PESCA TRITATI sono un'ottima BIOMASSA alternativa

  17. #17
    Leonardon
    Ospite

    Predefinito Già inventato

    Esiste un brevetto americano del 1988 per l'estrazione dell'olio dai resti del caffè per scopi energetici e qualche azienda ci ha anche già provato... risultato
    costi di raccolta degli scarti (e separazione delle porcherie che ci buttano insieme come bucce varie)
    costo del solvente
    costo della filtrazione (dalla parte solida)
    costo della distillazione
    costo della separazione acqua/olio
    costo de-acidificazione dell'olio (PH 4)
    quantità (8-10%)
    = non rende una mazza.

    Meglio fare compostaggio.

    Saluti.

  18. #18
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Riflettiamo prima di scartare le idee dopo analisi sommarie.

    Quote Originariamente inviata da Leonardon Visualizza il messaggio
    Esiste un brevetto americano del 1988 per l'estrazione dell'olio dai resti del caffè per scopi energetici e qualche azienda ci ha anche già provato... risultato
    costi di raccolta degli scarti (e separazione delle porcherie che ci buttano insieme come bucce varie)
    costo del solvente
    costo della filtrazione (dalla parte solida)
    costo della distillazione
    costo della separazione acqua/olio
    costo de-acidificazione dell'olio (PH 4)
    quantità (8-10%)
    = non rende una mazza.

    Meglio fare compostaggio.

    Saluti.
    Ciao a tutti, e' passato un pò dall'ultima risposta ed il mondo è andato avanti...

    1) si possono seccare i fondi usando aria calda ventilata generata con un pannello solare ad aria calda autocostruito alimentando una ventola da 10w con un pannellino fotovoltaico.
    2) chi riuscisse a procurarsi del metanolo industriale potrebbe usarlo per estrarre l'olio.
    3) distillando il metanolo si lavora a 68 gradi (d'estate un pannello solare termico puo' dare acqua calda a 95 gradi ottima per il bagnomaria).
    4) distillato l'olio i residui di metanolo non danno noia visto che rientrano nella reazione del biodiesel
    5) parte del metanolo distillato serve a tansesterificare.
    6) la polvere di caffè disoleata puo' essere pellettata o tronchettata e usata d'inverno per alimentare un bollitore a legna col quale fare l'acqua bollente per la distillazione dell'olio e l'aria calda per seccare i fondi ( il pannello fotovoltaico per la ventola và anche di inverno e se nn va 10w si possono prelevare dalla rete.

    Messa cosi il procedimento non è poi troppo costoso.
    Nel mio piccolo ho estratto l'olio con diluente nitro esente da alogeni (per non fare diossine ) comprato in offerta a 1,50 euro al litro, e previa filtrazione, immesso il liquido marrone nel serbatoio.
    Al 50% col gasolio nella palio 1900 diesel ha dato una pulita a tutti i circuiti che neanche Mastrolindo.
    Al 5% con la benzina nella punto 1200 girava meglio piu' tondo e con piu' coppia consumando poco meno. ( però faceva un pò di fumo).
    Nella stessa punto al 10% transesterificato in metanolo come scrivevo all'inizio ( KOH 7g/kgOlio) andava benissimo sensa fumare, mentre nel diesel andava benissimo all' 80% ( 8l bio e 2 gasolio )

  19. RAD

Discussioni simili

  1. Caffè Usato per alimentare Caldaie a legna
    Da wish master nel forum RIFIUTI, RIUTILIZZO, RICICLO
    Risposte: 18
    Ultimo messaggio: 08-04-2018, 17:39
  2. pellet da scarti di torrefazione caffè?
    Da Archimede2007 nel forum BIOMASSE
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 07-12-2008, 19:11
  3. OLIO ESAUSTO
    Da alfredo85 nel forum biodiesel da caffè esausto BIO-CARBURANTI
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 09-02-2008, 23:15
  4. Anche per fare il caffè in spiaggia...
    Da dado VRC nel forum biodiesel da caffè esausto BIO-CARBURANTI
    Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 22-08-2005, 15:42

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •