Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 2 di 2 primaprima 12
Visualizzazione dei risultati da 21 a 36 su 36

Discussione: Dove buttate la glicerina "tossica"???????

  1. #21
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito



    Prova a chiedere a un impianto che produca biogas nelle vicinanze

  2. #22
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    mi sembra che un utente ,ora non ricordo chi vendeva la propria glicerina ad un'azienda.

  3. #23
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Secondo me le aziende non si accontentano di glicerina così poco "pura", a meno di aziende per cui la glicerina sia davvero così preziosa da comprarla in quantità così modeste, e da ripulire così tanto.

  4. #24
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ragazzi un qualsiasi modo per sbarazzarsi della glicerina va bene.
    nn so se distillarla conviene anche perche se escono 100g di metanolo ogni kg significa distillare 250kg di glicerina per risparmiare 36 euro di metanolo e da pazzi perche per riscaldare 250kg di glicerina in una volta sola o in 250 volte secondo me si consuma molto di piu in gas o elettricità quindi se il metanolo all'interno aiuta la combustione meglio il mio problema e sbarazzarmene quindi mi chiedo se la metto in un bidone in un punto lontano dalla civilta e le do fuoco brucia senza creare danni devastanti? calcolando che per avere 250kg da bruciare dovrei aver prodotto 1250litri di bio più o meno e quindi 1250 litri di petroldiesel in meno, quindi mi chiedo:
    inquina di più bruciare 250kg di glicerina che contiene 25litri di metanolo o con i 1250litri di diesel che nn brucio perche vado a bio l'inquinamento della glicerina bruciata a confronto e nullo?
    di distillarla nn se ne parla nn conviene ne economicamente ne sul piano inquinamento
    naturalmente per ora ho solo una decina di kg di glicerina ma se nn si trova una soluzione subito pian piano aumentano sempre.....

  5. #25
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Riapro questo vecchio post, chiedendo a qualcuno più esperto se è possibile liberare nei campi il glicerolo previa distillazione del metanolo, che sicuramente sarebbe tossico. Leggevo da qualche parte che si può fare ma, nel mio caso usando soda e non potassa, non saprei se va bene uguale e se le piante ne risentirebbero....

  6. #26
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Stando a quello che si legge nei siti e nelle schede di sicurezza, il metanolo non e' un inquinante per l' ambiente, soprattutto alle concentrazioni che rimangono nelle nostre trans.
    Personalmente lascio aperto il contenitore della glicerina in modo che l'alcool evapora e poi la vado a riporre nei cumuli di letame che i contadini (ovviamente con il loro permesso) fanno nei campi per poi distribuirlo come concime.
    Mi sembra di aver letto da qualche parte che comunque sia la soda che la potassa nel giro 3 settimane perdono il loro potere caustico ma non mi chiedere in cosa si trasformano perche' non lo so...

  7. #27
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    "il veleno è nella dose".Se la metti concentrata al piede delle piante probabilmente hai effetto diserbante,se la diluisci molto le basse percentuali di componenti per unità di superficie fanno da fertilizzante.Stesso discorso per l'acqua di lavaggio,la basicità può migliorare qualche terreno eccessivamente acido.

  8. #28
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Se sono prodotti di chimica organica (glicerine alcoli e similari), con determinate accortezze, in diluizione, possono essere efficacemente immessi in digestione anaerobica BIOGAS.

    Se poi sono sottoprodotti da trasformazione di prodotti derivanti da agricoltura possono utilizzarli tutti gli impianti a biogas de digestione anaerobica di natura agricola.

  9. #29
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    quindi se ho capito bene alla meno peggio si può utilizzare come concime, ma in che percentuale?
    esempio banale: 30 Kg di glicerina grezza e purificata dal metanolo su quanti m2 di superficie? senza causare danni alle piante....(il problema è per le diverse centinaia di kg da smaltire)
    interessante il quesito di kampax ma di non facile realizzazione penso

  10. #30
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Potrebbe essere usata come impregnante per laterizio, legno ecc? sarebbe comunque pericolosa?
    saluti

  11. #31
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    La glicerina è facilmente " digeribile " da molti micro organismi ed è solubile in acqua, temo che impregnandone materiali esposti all'aperto si ottengano effetti simili a quelli di una soluzione di acqua e zucchero....
    In compenso come dice Kampax ci sono impianti che per produrre biogas la comperano e priva del metanolo è innocua . L'eventuale eccesso di NaOH è facilmente neutralizzabile con HCl o qualunque altro acido. Senza neutralizzarla la soda saponificherebbe i primi grassi che incontra. In un depuratore quelli che galleggiano prima del disoleatore. Se venisse in mente di buttarla nelle fogne......

  12. #32
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    da una prova in piccolo ho visto che il glicerolo demetilato (trattato con NAOH quindi un mattone) lasciato all'aperto sul terreno sembra trasudare una soluzione piuttosto scura, non so cosa sia ma potrebbe trattarsi di decomposizione...

  13. #33
    Mr.Hyde
    Ospite

    Predefinito

    ciao ragazzacci ..per il discorso fertilizzazione suolo con glicerolo , è molto semplice , le piante per stare in vita necessitano (oltre che di macroelementi (NPK) e microelementi) di carbonio organico, necessario a comporre tutte le molecole essenziali costituenti la pianta ( fibra , proteine , oli, etc )

    il carbonio organico in natura viene estrapolato dai residui organici presenti sul terreno( per mezzo di enzimi ) , e dalla CO2 presente nell'aria ( per mezzo dei cloroplasti presenti nella cellula vegetale , si ha la trasformazione di energia luminosa in energia chimica (fotosintesi) )

    La glicerina (propantriolo) ,contiene per ogni molecola 3 atomi di "C" , quindi per le piante puo' essere una fonte assimilabile di carbonio(e quindi di energia), tutto dipende dalla sua possibilita' di biodegradazione.

    Per innaffiature ,le dosi di cui si parla sono circa di 10 g di glicerolo puro per 1 litro di soluzione acquosa.

    chiaramente prima richiede la neutralizzazione come diceva Sulzer

    per la neutralizzazione il miglior acido in assoluto è l'acido ortofosforico (H3PO4) , il motivo è altrettanto semplice , i fosfati sono ottimi fertilizzanti e sono utilissimi per la funzione radicalica della pianta (non a caso il fosforo è un macroelemento per le piante).
    mentre il cloro (sottoforma di cloruri Cl-) potrebbe essere non ben tollerato dalle specie vegetali ad eccetto delle specie alofile(presenti in zone marine).

    per quel che riguarda la neutralizzazione , e quindi il pH di utilizzo ....

    questo dipende molto 1-dalla coltura e 2- dal pH del terreno , in quanto esistono piante acidofile , neutrofile e basofile . per le acidofile il pH puo' essere tra 5 e 6,5 , per le neutrofile da 6,5 a 7,2 .... per le basofile da 7,2 a 8

    è comunque interessante la possibilita' di correggere il pH del terreno, come diceva cecco

    aaaaa .... dimenticavo di dire che minime quantita' di BD eventualmente rimaste nel fondo non sono dannose , anzi... tutto sta' alla quantita' .sia il BD che l'olio sono completamente biodegradabili ... ma ... non solubili in acqua ,quindi una presenza eccessiva crea una barriera che non permette gli scambi gassosi tra substrato (terreno) ed atmosfera .(essendo piu' leggero dell'acqua riveste la superficie ), facendo morire l'apparato radicale e fogliare della pianta

    cordialita'

    Francy
    Ultima modifica di Mr.Hyde; 12-01-2014 a 17:04

  14. #34
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao a tutti. Se avete fatto il biodiesel con le giuste dosi, cioè metanolo 20-25 % e potassa 6% non soda ( il biodiesel con la potassa viene meglio) il problema non si pone perchè il 99% del metanolo ha reagito legandosi al grasso e diventando biodiesel. E la soda o potassa residua ha saponificato e con i lavaggi è gia in fogna. La glicerina è un ottimo combustibile se mischiato con la segatura (10% glicerina) in volume e pressato l'impasto in bricchette da buttare nella stufa già ben avviata. Il metanolo avanzato dalla reazione non esiste perchè è già svaporato nei passaggi del lavaggio. La glicerina puzza fose di diluente? Se non ha quell'odore il metanolo è già andato.
    E sappiate che ne disperdete di piu verniciando con un barattolo di smalto che facendo 100l di bio diesel.
    Saluti Leo.

  15. #35
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da leo072 Visualizza il messaggio
    Ciao a tutti. Se avete fatto il biodiesel con le giuste dosi, cioè metanolo 20-25 % e potassa 6% non soda ( il biodiesel con la potassa viene meglio) il problema non si pone perchè il 99% del metanolo ha reagito legandosi al grasso e diventando biodiesel. E la soda o potassa residua ha saponificato e con i lavaggi è gia in fogna. La glicerina è un ottimo combustibile se mischiato con la segatura (10% glicerina) in volume e pressato l'impasto in bricchette da buttare nella stufa già ben avviata. Il metanolo avanzato dalla reazione non esiste perchè è già svaporato nei passaggi del lavaggio. La glicerina puzza fose di diluente? Se non ha quell'odore il metanolo è già andato.
    E sappiate che ne disperdete di piu verniciando con un barattolo di smalto che facendo 100l di bio diesel.
    Saluti Leo.
    Il problema è che al 99% chi fa il biodiesel lo fa con la soda caustica,perchè si trova meglio ed è meno pericolosa,quindi gli scarti con metanolo e soda dove li buttiamo??

  16. #36
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    io ammetto di averla o bruciata o usata come concime

  17. RAD
Pagina 2 di 2 primaprima 12

Discussioni simili

  1. Decreto "Alcoa", riconoscimento tariffe incentivanti, tempi connessione, "tempo utile"
    Da reko76 nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 70
    Ultimo messaggio: 26-10-2010, 19:15
  2. Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 13-02-2010, 16:10
  3. Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 24-07-2008, 10:48

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •