erregi energie alternative
Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 2 di 3 primaprima 123 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 21 a 40 su 48

Discussione: Nuovo Conto Termico GSE - attivato gennaio 2013

  1. #21
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito



    Ragazzi ora vi faccio una domanda alla quale non riesco a ottenere risposta :

    Sto acquistando uno scaldabagno pompa di calore da abbinare al mio fotovoltaico (Templari Calei 190lt)
    Ma per usufruire del conto termico serve aprire una D.I.A per installare questo scaldabagno ?!
    2,94 Kw - 12 moduli Solarwatt P210-60 GET AK - Power One 3.0 Outd - Orientamento : -20° - Tilt : 15° - Pvoutpout - 123solar

  2. #22
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    no, è solo per aziende agricole

  3. #23
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Scusa kidco dici a me? Quindi non serve la dia ?
    2,94 Kw - 12 moduli Solarwatt P210-60 GET AK - Power One 3.0 Outd - Orientamento : -20° - Tilt : 15° - Pvoutpout - 123solar

  4. #24
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    *** Citazione integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento del forum. nll ***

    Ciao, non dicevo a te ma a quello dell'albergoComunque secondo me l'installazione di un boile in PDC non comporta nessun lavoro rilevante a livello edilizio per cui non servitebbe diaA meno che non ti trovi in una zona vincolata quindi il problema potrebbe essere il foro di espulsione aria che realizzi in facciataCiao
    Ultima modifica di nll; 07-08-2013 a 15:13

  5. #25
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ...Quindi segnalo pure io che altre ditte fanno caldaie migliori della Unical a prezzi MOLTO inferiori (...) l'analisi di una caldaia a legna venduta in Italia che costa meno di metà della Unical (dimmi tu se è in regola o meno)

    pur essendo di parte e capendo che gli stranieri qulunque essi siano siano sempre avanti, Unical non mi sembra l'ultima arrivata...

    LENIADENS | Unical AG S.p.A. anzi...

    manca la certificazione (ma esiste) ma i dati delle schede tecniche sono da "classe 5"

  6. #26
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Be guardati la manutenzione richiesta sul manuale utente di questa caldaia, poi guardati lo stesso di una Eta o Froling ecc e dimmi se ti fanno cavare da dentro la caldaia i refrattari una volta al mese per pulire e utilizzare il bidone aspiratutto........, la caldaia non la devi "smontare" nel periodo invernale in pieno utilizzo, in quel periodo deve funzionare senza smontare nulla e cavare un minimo di cenere e via, poi tira fuori oggi tira fuori domani e vedrai che quel refrattario li bello tondo ti si rompe e inizia il divertimento, devono ancora sforzarsi un pochino.

  7. #27
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ...Be guardati la manutenzione richiesta... poi guardti di una Eta o Froling ecc e dimmi se ti fanno cavare da dentro la caldaia i refrattari una volta al mese per pulire e utilizzare il bidone aspiratutto........, ecc ecc

    -Se il paragone è l'alta gamma Eta e Froeling allora ti consiglio di guardare la Solarfocus (tanto siamo a fare nomi e cognomi) non ti snocciolo le caratteristiche e le particolarità perchè mi bannano... ; ma stavo parlando di oggetti con un prezzo più accessibile rispetto ai 12/13.000€ degli austriaci ; quindi vorrei sapere che manutenzione chiedono gli altri produttori di caldaie legna con sonda lambda, rendimenti al 92% con caratteristiche meccaniche medesime ed un prezzo inferiore ai 9.000€.

    ...la caldaia non la devi "smontare" nel periodo invernale in pieno utilizzo, in quel periodo deve funzionare senza smontare nulla e cavare un minimo di cenere e via...
    -Non sono d'accordo, se è piena di sporco deve essere pulita quanto deve e come deve; oltre a questo se una caldaia è fatta bene e la pulizia è agevole è indice di migliore qualità costruttiva; infine che senso ha fare caldaie ad alte prestazioni che compri per mezzo punto di rendimento in più per poi lasciarle piene di sudiciume e rischiare di perdere queste qualità?

    .... poi tira fuori oggi tira fuori domani e vedrai che quel refrattario li bello tondo ti si rompe e inizia il divertimento...
    -Unical (visto che sul banco degli imputati c'è lei) è una delle poche aziende di biomassa che ha una rete assitenza capillare (perchè hanno tante caldaie anche a gas e gasolio montate) e ben formata quindi il problema (almeno da me in toscana) non si pone, mi informerò su quanto costa quel ricambio.

    ...devono ancora sforzarsi un pochino...
    - con Eta o Solarfocus o Froeling probabilmente si, con i pari prezzo non credo, anzi...

    infine , se un cliente spende la metà penso che sia disposto anche a pulire la caldaia più spesso...

  8. #28
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Se ti sforzi e rileggi magari comprendi, la pubblicità l'hai fatta, ora siamo tutti informati.

  9. #29
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Se ti sforzi e rileggi magari comprendi, la pubblicità l'hai fatta, ora siamo tutti informati.

    grazie, sono contento di averti informato... penso che sia uno degli scopi del Forum

    Sono nel riscaldamento da 30 anni e da 15 anni tratto proprio con la Unical e da 6 con una delle aziende straniere che hai menzionato te, ; commercialmente e tecnicamente, avendo anche l'assistenza pre e post vendita, comprendo per esperienza diretta... senza sforzarmi

    Nella mia risposta parlo di affidabilità perchè questo valore non riguarda soltanto la mancanza di rotture, è affidabile un'azienda che ha un centro assistenza vicino e in una giornata mi rimette nuovamente al caldo.
    Se guardo indietro è affidabile una caldaia di 30 anni della quale trovo un ricambio; se la devo comprare invece è affidabile una caldaia che fra 20 anni esiste ancora.
    se ci devo mettere le mani è affidabile una caldaia fatta bene sulla quale si lavora bene che mi consente di fare tariffe di assistenza più basse; è affidabile se è costruita con giudizio ci trovo dentro refrattari commerciali che compro in ferramente (ed in questo una delle due è avanti) oppure quella dove trovo il ricambio e mi costa il giusto (...).

    Se dare queste informazioni e trasmettere al Forum questa esperienza è pubblicità la faccio volentieri; se è sbagliato i moderatori me lo diranno e mi limiterò a leggere e commentare quello che viene detto senza riferimenti e magari lasciare che la gente sbagli; ma a quel punto mi chiederei anche a che cosa servirebbe stare sul forum.

    e se ci voglio stare non credo proprio che starò zitto...

    P:S con un termotecnico ed un installatore abbiamo avviato la nostra prima pratica per il conto energia, dopo le ferie spero di darvi delle news..!
    Ultima modifica di GPN; 09-08-2013 a 08:06 Motivo: completamento frase

  10. #30
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    "Sono nel riscaldamento da 30 anni e da 15 anni tratto proprio con la Unical e da 6 con una delle aziende straniere che hai menzionato te, ; commercialmente e tecnicamente, avendo anche l'assistenza pre e post vendita, comprendo per esperienza diretta... senza sforzarmi"
    Che problema c'è a dire quale altre caldaie vendi?

    "grazie, sono contento di averti informato... penso che sia uno degli scopi del Forum "
    Bene l'importante e che gli utenti in cerca di info si rendano conto che hanno a che fare con un "venditore" di parte.

    "Nella mia risposta parlo di affidabilità perchè questo valore non riguarda soltanto la mancanza di rotture, è affidabile un'azienda che ha un centro assistenza vicino e in una giornata mi rimette nuovamente al caldo.
    Se guardo indietro è affidabile una caldaia di 30 anni della quale trovo un ricambio; se la devo comprare invece è affidabile una caldaia che fra 20 anni esiste ancora.
    se ci devo mettere le mani è affidabile una caldaia fatta bene sulla quale si lavora bene che mi consente di fare tariffe di assistenza più basse; è affidabile se è costruita con giudizio ci trovo dentro refrattari commerciali che compro in ferramente (ed in questo una delle due è avanti) oppure quella dove trovo il ricambio e mi costa il giusto."

    Da utilizzatore preferisco che la caldaia non si rompa in primis, poi che l'azienda abbia i ricambi e sia duratura nel tempo mi sembra il minimo sindacabile, il fatto di comperare i ricamibi in ferramenta mi pare un forzatura.

    "e magari lasciare che la gente sbagli"
    Si penso che anche con i tuoi consigli per gli aquisti questo potrà succedere, ma d'altronde ognuno a casa sua fà quello che vuole nel bene o nel male, dolci metà permettendo.

    "Se il paragone è l'alta gamma Eta e Froeling allora ti consiglio di guardare la Solarfocus"
    Messa così non riesco a comprendere cosa vuoi trasmettermi.

    "Non sono d'accordo, se è piena di sporco deve essere pulita quanto deve e come deve; oltre a questo se una caldaia è fatta bene e la pulizia è agevole è indice di migliore qualità costruttiva; infine che senso ha fare caldaie ad alte prestazioni che compri per mezzo punto di rendimento in più per poi lasciarle piene di sudiciume e rischiare di perdere queste qualità?"

    Mi chedo se oltre venderle le hai mai condotte delle caldaie a legna di cui parli, per non accorgerti delle differenze tra il rimuovere della cenere e dover tirare fuori dei pezzi da una caldaia.

    "infine , se un cliente spende la metà penso che sia disposto anche a pulire la caldaia più spesso..."

    Questo è bene che il cliente futuro utilizzatore lo decida da sè, l'importante e che sia informato, chi sceglie la caldaia a biomassa arrivando da fonti più "comode" da condurre si renderà conto ben presto di quali impegni questo cambiamento comporta, per avere utilizzatori soddisfatti e dato che la scelta sarà vincolante almeno per 15-20 anni è un bene sapere in anticipo quanto tempo si dovrà dedicare alla caldaia in cariche, pulizie e manutenzioni, e le varie voci degli utilizzatori qui sul formu possono dare una risposta veritiera a questo al di là dei prezzi e proclami di chi vende giustamente i propri prodotti.


  11. #31
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    *Che problema c'è a dire quale altre caldaie vendi? Unical e Eta

    *Bene l'importante e che gli utenti in cerca di info si rendano conto che hanno a che fare con un "venditore" di parte.
    Cosi di parte che parlando di una caldaia che si pulisce bene ho fatto anche l'esempio di una marca che non tratto

    *Da utilizzatore preferisco che la caldaia non si rompa in primis,
    la fortuna e ceca ma la s**** ci vede benissimo, anche le migliori si rompono...

    *poi che l'azienda abbia i ricambi e sia duratura nel tempo mi sembra il minimo sindacabile
    non sempre è così, hai letto e compreso quello che ho scritto riguardo alla rete del centro assistenza? fatti dare l'elenco dei centri assistenza dalle ditte e vedrai che sorprese avrai! Sotto questo punto di vista tante sono fallaci, anche grandi nomi...

    *il fatto di comperare i ricambi in ferramenta mi pare un forzatura.
    devo avere scritto propio male se hai capito l'opposto... è la libertà di poter cambiare un refrattario senza essere obbligato a chiamare uno che viene da Firenze da Arezzo o da Siena o dal trentino o da Padova, che viene dopo 4 giorni che sei al freddo e che ti costa 2-400€ per un refrattario che in ferramenta compri a 20€ !!! oppure dal centro assistenza del tuo paese a 60€... ok?

    *Si penso che anche con i tuoi consigli per gli aquisti questo potrà succedere, ma d'altronde ognuno a casa sua fà quello che vuole nel bene o nel male, dolci metà permettendo.
    i miei consigli valgono esattamente come quelli degli altri, ma se uno li interpreta cosi servono veramente a poco...

    *"Se il paragone è l'alta gamma Eta e Froeling allora ti consiglio di guardare la Solarfocus"
    *Messa così non riesco a comprendere cosa vuoi trasmettermi.
    leggi la prima risposta

    *Mi chiedo se oltre venderle le hai mai condotte delle caldaie a legna di cui parli, per non accorgerti delle differenze tra il rimuovere della cenere e dover tirare fuori dei pezzi da una caldaia.
    certo che faccio assistenza! ho un parco caldaie biomassa di 350 pezzi e ne so qualcosa! hai compreso quello che ho scritto..?

    *"se un cliente spende la metà penso che sia disposto anche a pulire la caldaia più spesso..."
    *Questo è bene che il cliente futuro utilizzatore lo decida da sè, l'importante e che sia informato, chi sceglie la caldaia a biomassa arrivando da fonti più "comode" da condurre si renderà conto ben presto di quali impegni questo cambiamento comporta, per avere utilizzatori soddisfatti e dato che la scelta sarà vincolante almeno per 15-20 anni è un bene sapere in anticipo quanto tempo si dovrà dedicare alla caldaia in cariche, pulizie e manutenzioni, e le varie voci degli utilizzatori qui sul formu possono dare una risposta veritiera a questo al di là dei prezzi e proclami di chi vende giustamente i propri prodotti.

    se avessi voluto fare pubblicità alla mia azienda avrei messo tutti i riferimenti, mentre ho parlato di marchi e prodotti che si vendono in tutta Italia (o quasi) facendo indirettamente pubblicità anche ad altri .
    da 30 anni, ai miei clienti cerco sempre di consigliare il prodotto più adatto per le proprie esigenze, a chi ha la villa e soldi da spendere posso proporre tutto, ma da me viene anche quello che ha i soldi contati e sta al freddo perchè non si può scaldare col gasolio o il gpl e credimi che a 1000 metri d'altezza la pulizia della caldaia settimanale o mensile potrebbe essere l'ultimo dei suoi problemi... questo vuole dire consigliare i clienti in base alle loro esigenze ed alle loro possibilità, l'importante e poter dare a loro soluzioni differenti nel costo ma che riescono a soddisfare il loro bisogno; senza pensare soltanto al Business che in questo momento sta imperando generando tanta malafede...

    PS avendo detto chiaramente tutto quello che avevo da dire non risponderò ad altri messaggi su questo argomento, chi ha compreso bene chi non comprende può urlare ai mulini a vento quanto vuole, io sull'argomento mi fermo qui

  12. #32
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Peccato, dal confronto emergono sempre informazioni utili a tutti, infatti in quattro post sono emerse le tue competenze e le aziende che tratti e come la pensi questo e utile a tutti, e lo dico sottovoce senza urlare.

  13. #33
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Domanda: Un conoscente ha una fabbrica di serramenti con adiacente l'abitazione. Fino a ieri riscaldava la casa a gpl ed in fabbrica aveva un generatore d'aria calda a legna da 220kw. Un consulente gli ha detto che potrebbe installare una caldaia ad acqua da 280kw per riscaldare entrambi gli immobili usufruendo del conto termico..... Vi risulta possibile? O gli hanno raccontato una palla?

  14. #34
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Vorrei chiedervi un parere sul conto termico. Azienda agricola in montagna in zona non metanizzata in zona climatica F e con 3053 gradi giorni senza nessuna limitazione d'accensione impianti termici.Al momento viene riscaldata da una termocucina. La domanda è installando una caldaia a legna (si pensava ad una froling S3 ma se non rientra per qualche parametro si può cambiare) con puffer da 1500 lt quanto incentivo si andrebbe a prendere? è ancora possibile far richieste e a chi posso rivolgermi per la documentazione?

  15. #35
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    1° domanda S3 quale? ce ne sono da 18 kw da 28 kw da 36kw e da 45 kw
    2° da quanti kw è la tua termocucina?
    3 domanda sei sicure che il puffer da 1500 basti? per la 18 sicuramente si, per la 25 forse, per la 36 e la 45 sicuramente no

    è ancora possibile fare le domande

    di che documentazione parli? dei certificati? se si dal produttore (io comunque li ho tutti, ho fatto un paio di domande con la Froling)

    ciao
    Ultima modifica di nll; 03-11-2013 a 17:01 Motivo: Citazione integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento del forum.

  16. #36
    Supporter EA

    User Info Menu

    Predefinito

    jojo, per una pratica conto termico, siamo sui 150 euro
    servono una serie di documenti e le foto reali.

    SOLARBAYER - SOLARFOCUS - RED - HELIOS - KINGSPAN
    Vedi chi sono: ERREGI SAS
    Guarda sempre ultimo lavoro: SOLARBAYER LEGNA HVS 25 + PUFFER + SOLARE

  17. #37
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    La s3 sarebbe la s3 18 con sor...quindi 22 kw... la termocucina è una bosky con potenza all'acqua da 20 a 24 kw...intendo se rientra nel conto termico questa situazione. Penso che acquistando la caldaia i certificati del produttore siano compresi...per la pratica dovrei affidarmi ad uno studio?

  18. #38
    Supporter EA

    User Info Menu

    Predefinito

    si, uno studio è la cosa migliore.

    SOLARBAYER - SOLARFOCUS - RED - HELIOS - KINGSPAN
    Vedi chi sono: ERREGI SAS
    Guarda sempre ultimo lavoro: SOLARBAYER LEGNA HVS 25 + PUFFER + SOLARE

  19. #39
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da jojo Visualizza il messaggio
    *** Citazione integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento del forum. nll ***
    secondo me è fattibile
    il puffer da 1500 è abbondante ma soddisfa la norma
    devi montare valvole termostatiche su tutti i corpi scaldanti ad alta temperatura a meno di quelli situati in locali dove c'è il termostato
    la pratica puoi farla anche da solo
    io chiedo un po di piu di 150 ma faccio anche l'ape che in friuli è richiesto da ares e per determinare la capienza del puffer e sopralluoghi prima per l'analisi di fattibilita' e dopo per l'asseverazione
    comunque i consigli via web sono gratis
    ciao
    Ultima modifica di nll; 03-11-2013 a 18:59

  20. #40
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    N'è approfitto. Per le pratiche relative all accesso conto termico C' e' qualcuno che opera in zona Brescia?Grazie Bette

  21. RAD
Pagina 2 di 3 primaprima 123 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Dati di produzione del mese di GENNAIO 2013 (Nazionale)
    Da masmod nel forum Dati produzione giornalieri
    Risposte: 182
    Ultimo messaggio: 01-02-2013, 15:47
  2. Inverter CEI 021 dopo il 1° Gennaio 2013
    Da vadobene nel forum Aspetti economici e bancari
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 10-01-2013, 15:49
  3. Da gennaio 2013 Inverter Smart
    Da felicelucia nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 08-01-2013, 09:52
  4. Luce: nuove biorarie da gennaio 2013
    Da marcober nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 02-06-2012, 23:50
  5. A GENNAIO NUOVO CONTO ENERGIA
    Da taote nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 83
    Ultimo messaggio: 23-02-2007, 16:41

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •