erregi energie alternative
Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 4 su 4

Discussione: [FAIDATE]: Centralina Plum Ecomax

  1. #1
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito [FAIDATE]: Centralina Plum Ecomax



    Considerazioni su Centralina Plum Ecomax


    Nella Mia caldaia Atmos DC25S ho installato nel 2014 un Ecomax-200D della Plum
    Soddisfatto in pieno vorrei porre alcune domande inerenti il modus operandi di dale centralina, se ne è parlato ma senza approfondire alcuni aspetti, non so se specifici di questa marca o meno


    La centralina in questione ha integrato 3 modi di controlo :
    0- classico modo con ricetta per temp, ventilatore, temp fumi : complicato da mettere a punto
    1- controllo PID su temp caldaia, con minima reazine ai fumi fino soglia impostabile : pratico e comodo, risente del tiraggio canna fumaria in particolare se elevato
    2- controllo PID su temp fumi con, con reazione calibrata sulle temp caldaia : si puo definire il migliore regola combustione in modo perfetto sull T° impostata, la reazione alla temp caldaia appena percettibile, si nota solo in caso di riavvio con macchina calda, la ventola non raggiunge il max tranne che in manuale.


    Veniamo alla domanda: in funzionamento classico raggiunta la T° impostata la caldaia va in mantenimento, con le relative conseguenze................. o sbaglio?
    Con il modo "2" imposti la T°fumi sotto pot. max 10/15% e mantiene la T°fumi costante, la T°caldaia libera di fluttuare in base al carico con ventilatore in modulazione e combustione a potenza ridotta ma regolare e continua, il raggiungimento della T°max impostata di caldaia risulta molto ritardato con relativa durata maggiore della carica.
    Non va qusi mai in mantenimento
    T°fumi 210, T°caldaia 81+ Set T° caldaia 83

    Un modo cosi di gestione caldaia implica problemi o solo vantaggi????????????
    O entrambi????


    P.s. scusate la lungaggine

  2. #2
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Moreno, grossomodo il funzionamento delle centraline di controllo delle caldaie a biomasse è simile, ma certe sono piu' evoluto, ovvero tengono conto di molti parametri invece che pochi, ed utilizzano delle "strategie" che tendono a migliorar/ massimizzare il funzionamento della caldaia/impianto.

    Credo che le "migliori" siano quest' ultime: la centralina deve controllare tutto l' impianto di riscaldamento, solo così puo' raccogliere tutti i dati necessari alla massimizzazione delle rese/confort/riduzione inquinanti.

    Sul forum ne abbiamo discusso moltissimo. Mi spiace che non riesco a trovare un mio post, credo del 2008, dove dopo aver visto un impianto installato da parte di un mio amico nella sua azienda agricola/agriturismo con camere e mini appartamenti, con tanto di teleriscaldamento e centrale "unica" di controllo del tutto installata sulla caldaia (a cippato, non ricordo la marca, una tedesca se ricordo gialla e verde!) ero rimasto di stucco a vedere la complessità del tutto, ma meravigliato per l' ottimo funzionamento (non ha mai avuto un problema!).

    Già allora si era discusso di quanto possa "valere" questo tipo di soluzione, al confronto le solite utilizzate (centralina caldaia+ centralina anticondensa+climatica + solare termico) e se ricordo bene ero arrivato alla conclusione che il costo seppur elevato era ampiamente giustificato da:

    1- ottima gestione di tutto l' impianto
    2- ottimo confort di utilizzo
    3- ottime rese del sistema
    4- minimo inquinamento

    ..... e tutto questo come al solito ha un costo, ovvero è pacifico pagare chi è in grado di costruire/installare tali centraline!

    Per questo, alle tue domande, si potrebbe rispondere "dipende!!!".

  3. #3
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Allora io ho una centralina Plum Ecomax 810P-L però su caldaia a pellet , ci sono moltissimi parametri da settare e non è facile capire la logica che impiega la caldaia a volte.

    Premetto che dopo parecchi tentativi sono riuscito a fare lavorare la caldaia sul puffer , perchè il mio impianto è cosi concepito, la caldaia o il solare termico scaldano il puffer che poi scalda i termosifoni .

    Detto questo le differenze nel modo in cui và in modulazione sono definite dai valori delle isteresi che si impostano.
    Con i due valori di isteresi si settano due oppure tre fasce di intervento in modulazione .
    In pratica posso fare funzionare la caldaia quasi sempre al 100% della potenza massima oppure per un tempo maggiore al 50% oppure per un tempo ancora maggiore al 50% e 30% fino a raggiungere la temepratura di stop del carico del puffer.

    Ci sono molti parametri che non utilizzo , controllo meteo, curve varie si a pe rla caldaia che per il miscelatore, cosi come la logica "fuzzy" .

    La centralina grazie al controllo remoto ed alla registrazione continua dei sensori con relativi grafici storici mi ha aiutato moltissimo a capire il funzionamento dell'impianto , della caldaia, e le migliori regolazioni possibili .

    Ieri ho installato anche un termostato Netatmo cosi ho il controllo totale e completo da remoto di tutto l'impianto.
    Caldaia Lazar Smartfire 22kw , sonda lambda,240 lt serbatoio pellet, modulo Econet300 , Puffer Galmet multiinox 600 lt, Collettori solari Ksg21.

  4. #4
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Bè, Personalmente sono di parte perché grazie ai preziosi consigli di Moreno sono un paio di mesi che ho installato una Plum Ecomax con la sola differenza che la centralina in oggetto è una 800D, un'evoluzione con la possibilità di gestire più climatiche , solare, lambda, acs, ricircolo acs, gestione da remoto ecc......Fino ad ora sono veramente soddisfatto dell'acquisto, la centralina è intelligente anche nella gestione dei componenti che ne vengono collegati........ Io per esempio sono andato a step, prima gestione con sensori di temperatura caldaia e gestione pid di caldaia (come dice Moreno nel primo post), poi implementato sensore puffer e dopo sensore fumi con gestione pid.La centralina gestisce solamente i componenti collegati a bordo ed è veramente di facile gestione e si possono parametrzzare moltissimi parametri.Io ho temperatura fumi regolati tramite pid a 160*C è temperatura caldaia 81*C

  5. RAD

Discussioni simili

  1. [FAIDATE]: Conto termico 2.0.
    Da massimo.p nel forum BIOMASSE
    Risposte: 127
    Ultimo messaggio: 11-12-2018, 18:39
  2. [SW]: Simulatore Puffer !!
    Da scresan nel forum Risorse tecniche e Download gratuiti
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 06-09-2018, 12:15
  3. 55 % e faidate
    Da pao75 nel forum [FAIDATE]: Centralina Plum EcomaxSolare TERMICO
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 14-12-2010, 23:53
  4. biodiesel faidate
    Da bio4ever nel forum BioDiesel Fai Da Te
    Risposte: 77
    Ultimo messaggio: 29-05-2008, 23:07
  5. Piccolo impianto FaiDaTe ....
    Da nel forum Fai Da Te
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 29-08-2006, 21:03

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •