erregi energie alternative
Mi Piace! Mi Piace!:  140
NON mi piace! NON mi piace!:  1
Grazie! Grazie!:  10
Pagina 3 di 19 primaprima 1234567891011121314151617 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 41 a 60 su 365

Discussione: che sta succedendo nel mondo del pellet e biomasse in genere?

  1. #41
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito



    mio modesto parere......
    di pellet ce n'è in giro un'enormità, basta essere venuti al progetto fuoco per farsi un'dea
    quando sento dire che il pellet va mancando, che il prezzo aumenta, ecc ecc mi chiedo chi mette in giro certe voce e che "giri" ci sono sotto...
    oggi come oggi, su moltissimi impianti fatti e su cui si fanno veramente i conti economici, conviene più andare a pellet che non a cippato (comprando entrambe le materie)
    Ultima modifica di Dott Nord Est; 03-03-2016 a 17:44


    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO

    Web: erregisas.org Cell: +39 348 8581140

    Visita il blog di ERREGI sui prodotti che tratto e sulla biomassa in generale: BLOG


  2. #42
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    con il petrolio a questi minimi storici anche per i costruttori di pentole a biomasse col crollo delle vendite stare in piedi non è facile se hanno fatto il passo più lungo della gamba come investimenti:

    la krucca HAPERO dichiara fallimento



    se poi mettiamo anche il fatto dei pellet spesso scadenti con loghi e marchi contraffatti, per non dire altro, che giustamente vengono sequestrati come questi

    = cosa sta succedendo nel mondo della biomassa?
    Ultima modifica di biomassoso; 12-03-2016 a 09:03
    OSSI DI PESCA TRITATI sono un'ottima BIOMASSA alternativa

  3. #43
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao a Tutti...
    Ciao Biomassoso...

    Bella domanda, eh!!! Ma la risposta mi pare più che scontata. Non è per fare il negativo, ma è da un po che sostengo che ormai "siamo alla frutta". Vuoi per l'assurda speculazione perpetuata sul pellet, vuoi per l'aumento Iva, vuoi per ecc, ecc.....sono più che mai convinto che i periodi d'oro per i produttori/venditori di pentoloni solo pellet siano finiti. Continueranno forse ad avere un senso quelli policombustibili e/o solo a legna agevolati dall'auto-produzione del combustibile e/o al reperimento di biomasse alternative che ancora non sono state oggetto di speculazioni feroci, tasse, ecc....altrimenti...
    Certo che col gasolio a questi prezzi e con le ultime PDC dai COP elevati viene difficile non ripristinare la cara vecchia caldaia tuttofare a sbattimenti quasi zero e/o passare ad una PDC con impianto PV annesso, che in quest'ultimo caso se guardiamo i costi di acquisto/installazione tra PDC+PV e impianto biomassa (caldaia, puffer, ecc) siamo li, ma con ben diverse rese/utilizzi nel tempo.
    Poi si tratta di andare a vedere il prezzo del kWh REALE reso al fabbricato, valutando il PCI del gasolio contro le biomasse o delle PDC (e considerando BENE l'efficienza, i costi di manutenzione e gli sbattimenti vari delle tre tipologie di generatori), insomma capire quanto mi costano X kWh/anno con i vari sistemi. Beh, mi pare che ci sia ben poco da discutere.

    Saluti
    Il dono della fantasia è stato per me più importante della mia capacità di assimilare conoscenze (A.Einstein)

  4. #44
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da renatomeloni Visualizza il messaggio
    Continueranno forse ad avere un senso quelli policombustibili e/o solo a legna agevolati dall'auto-produzione del combustibile e/o al reperimento di biomasse alternative
    Su questo fronte penso che i porblemi siano legati alle normative inquinamento sempre piu stringenti.
    Andare a legna o biomasse poco standard e rispettare le normative è dura...impone comunque controlli lambda, regolazione arie e relativa elettronica..e quindi si va in direzione opposta a chi sino ad ora usava un approccio più basico posibile (policombustibile meccanica piu spartana possibile ed economica+combustibili fantasiosi).
    Anche sul parco installato..se mai dovessere iniziare a fare controlli tipo caldaia a metano ...usando il combustibile che ti trovano li (e non il pellet certificato)...a qualcuno passa la voglia.

    Interessante il primo link di biomassoso..che descrive una situazione di calo interesse in D e A, che sono sempre mercati che anticipano le tendenze che poi vedremo anche noi.
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  5. #45
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Il risultato del mercato delle biomasse in Italia deriva anche dal sistema Italico di bypassare le varie normative.
    Se guardo i siti Inglesi di installatori di biomasse scopro realtà completamente diverse: è vero che gli incentivi (RHI) sono più alti che da noi ma i costi sostenuti per l'installazione probabilmente sono frutto di installazioni fatte ad HOC in risposta alle normative del paese.
    Io ti dò se tu mi dai.
    Altro discorso sui combustibili biomassa: stò lottando con fornitori di cippato che si ostinano a dirmi che il loro prodotto è secco quando superiamo il 35% di umidità (valore ottenuto da analisi del secco).
    Forse sarebbe meglio che tutti questi si dedicassero ad altre attività (portare lo sfalcio ai vari biogas, portare il cippato alla centrale di Crescentino) e lasciar lavorare nel domestico quei pochi che sanno lavorare.
    Una caldaia che funziona male è una pubblicità negativa per tutte le altre.
    Una pompa di calore che non funziona è una cattiva pubblicità e non mi venite a dire che funzionano tutte.
    Siamo in balia dei grandi delle energie specialmente in Italia paese da sempre pecoreccio.
    Vi ricordo che in Germania, Austria, Inghilterra i produttori anche solo di biomassa devono seguire norme UNI ben precise e non si sognano di non rispettarle.

  6. #46
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    l risultato del mercato delle biomasse in Italia deriva anche dal sistema Italico di bypassare le varie normative.
    Altro discorso sui combustibili biomassa: stò lottando con fornitori di cippato che si ostinano a dirmi che il loro prodotto è secco quando superiamo il 35% di umidità (valore ottenuto da analisi del secco).
    Una caldaia che funziona male è una pubblicità negativa per tutte le altre.
    Una pompa di calore che non funziona è una cattiva pubblicità e non mi venite a dire che funzionano tutte.
    Siamo in balia dei grandi delle energie specialmente in Italia paese da sempre pecoreccio.
    aggiungerei solo che un pellet schifezza al limite della frode in commercio è una cattiva pubblicità per tutti gli altri, perchè ingenera sospetto
    e poi concordo pienamente col tuo "pecoreccio" anche se prediligo il temine "perecottaro"
    OSSI DI PESCA TRITATI sono un'ottima BIOMASSA alternativa

  7. #47
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da FaGa86 Visualizza il messaggio
    Vi ricordo che in Germania, Austria, Inghilterra i produttori anche solo di biomassa devono seguire norme UNI ben precise e non si sognano di non rispettarle.
    Qui da noi taroccano pure il Grana figurati se certificano la legna..........................................
    E' tutto il "sisTema" da RIFARE
    Oltralpe non hanno una marcia in piu, hanno il CAMBIO diverso, noi abbiamo quello "automatico"...................................... .......

  8. #48
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da biomassoso Visualizza il messaggio

    la curiosità di vedere chi offrirà quei neppure 3 milioni di € per tutto l'ambaradan come richiesto dal giudice fallimentare è grande: chi vivrà vedrà

    https://www.tribunale.milano.it/file...7_15_segue.pdf
    Si hanno novità?!

  9. #49
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    almeno ufficialmente non si hanno novità ne' su Italiana Pellets come neppure per Ecopelletgroup e Germanpellets, solo riesce strano comprendere come questi siano finiti a gambe all'aria visti i prezzi praticati per consegnare a 180 km di distanza ad una pubblica amministrazione il loro ORO, ed ancor più strano è comprendere come una P.A. possa comprare del semplice pellet neppure dei migliori a simili prezzi

    fornitura pellet da Corana (PV) a Sampeyre (CN)
    OSSI DI PESCA TRITATI sono un'ottima BIOMASSA alternativa

  10. #50
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    bah..vedo fatture da 2000 euro ivata..significa muovere 8 pallet ala volta? non mi pare nemmeno caro il prezzo a quelle condizioni, no?
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  11. #51
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao marcober,

    si però si parla di un contratto da 50 tonnellate a 240 euro la tonnellata nel 2011, non so come sia il pellet, ma anche secondo me se lo sono fatto pagare sicuramente bene

  12. #52
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    si, confermo, sono prezzi esageratamente alti per del pellet


    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO

    Web: erregisas.org Cell: +39 348 8581140

    Visita il blog di ERREGI sui prodotti che tratto e sulla biomassa in generale: BLOG


  13. #53
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    non saprei..ma a 8 tons alla volta..solo trasporto puo incidere 60 euro /tons ..il che porta il franco partenza a 160..caro?
    sarebbero 2,4 euro al sacchetto...Dott...dove lo fai comprare ai tuoi clienti 8 pallet a 2,4 , ritiro a loro spese?
    Se lo pubblichi secondo me si crea la fila alla porta..
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  14. #54
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    60 euro ton per il trasporto? hummm marco.....come prezzi sei un pò fuori.... poi dipende, se i km sono centinaia il discorso cambia

    marcober, se vai nel mio sito lo vedi.....


    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO

    Web: erregisas.org Cell: +39 348 8581140

    Visita il blog di ERREGI sui prodotti che tratto e sulla biomassa in generale: BLOG


  15. #55
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Eh..leggo..leggo che lo vendi a 199 franco partenza..non 160 (che corrisponde ad un reso 240 fra Corana e Mondovi)..quindi sei piu caro.
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  16. #56
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    forse non ci siamo spiegati.....
    160 dove lo hai letto? in che periodo? chi ha ipotizzato trasporto 60/ton?

    qui si parla di "contratto da 50 tonnellate a 240 euro la tonnellata", che a casa mia fanno 3.60 euro/sacc 15 kg


    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO

    Web: erregisas.org Cell: +39 348 8581140

    Visita il blog di ERREGI sui prodotti che tratto e sulla biomassa in generale: BLOG


  17. #57
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao marcober,

    si parla di 240 euro a tonnellata + IVA (al 10 %) per un totale di 13.200 euro x 50 ton di pellet, per quei quantitativi probabilmente si tratta di sfuso, altrimenti non si spiegano le fatture con i rotti, qui si parla di prezzi da 200 a 215 euro la tonnellata con consegne entro i 50 km per contratti da 15 a 25 tonnellate. Dopo sicuramente i piccoli trasporti incidono sicuramente.

  18. #58
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
    60 euro ton per il trasporto? hummm marco.....come prezzi sei un pò fuori.... poi dipende, se i km sono centinaia il discorso cambia

    ...
    quindi stai dicendo che è caro..MA CHE DIPENDE DAI KM...che capisco non sai quanti siano e non hai controllato, nonostante Biomassoso abbia dato partenza e arrivo..e quindi..di grazia..come hai SENTENZIATO CHE E' CARO?

    160 dove lo hai letto?
    l'ho riscostruito nel post 53..e quindi capisco anche che non leggi i post a cui rispondi...pensi sia utile?
    qui si parla di "contratto da 50 tonnellate a 240 euro la tonnellata", che a casa mia fanno 3.60 euro/sacc 15 kg
    Qui si parla di fatture IVATE da 2000 euro e quindi si deduce anche consegne da 7-8 tons alla volta.. a 180 km di distanza..di cui solo 70 di Autostrada ..il resto sono di STATALE (100 km di statale!!) e devi salire a 1000 metri di quota (1000 metri eh...50 km di statale di montagna)

    Quindi mandi una macchina a fare 180 km e 100 metri di dislivello con 7 tons (quindi comunque una motrice) ..senza alcuna possibilita di fare ritorno..e quindi fai 400 km..e ci metti almeno 4+4 ore (se non trovi neve, traffico, o altro)..per meno di 500 euro?
    Ma ci pigli per i fondelli?


    Quindi il 240 reso sarà (ad andare bene ) 160 partenza....quindi il tuo 199 è caro.

    200 a 215 euro la tonnellata con consegne entro i 50 km per contratti da 15 a 25 tonnellate
    che corrisponde a circa 10 euro /ton su 15 tons di pianura ..quindi piu o meno a quello che lo propone il Dott...quindi sempre caro rispetto a quello che faceva IP.

    si parla di 240 euro a tonnellata + IVA (al 10 %)
    lore. dove lo leggi + IVA? di solito le forniture alle PA sono espresse iva compresa
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  19. #59
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    ben dici...."faceva".....
    a parte il fatto che io vendo e tratto impianti di riscaldamento, il pellet è solo un servizio al cliente che lo vuole....
    sai cosa costa il trasporto su ruota oggi al km? magari se ti informi meglio, hai prezzi più "giusti" di quelli che tu indichi.... (per tua info, bilici superiori alle 26 tons viaggiano per 1/1.10 euro a km)


    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO

    Web: erregisas.org Cell: +39 348 8581140

    Visita il blog di ERREGI sui prodotti che tratto e sulla biomassa in generale: BLOG


  20. #60
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao marcober,

    Quote Originariamente inviata da marcober Visualizza il messaggio
    lore. dove lo leggi + IVA? di solito le forniture alle PA sono espresse iva compresa
    si parla di 50 ton x 240 euro sono 12.000 euro + iva 10 % 13.200 euro "veniva impegnata la somma di € 13.200 IVA compresa per la suddetta fornitura a favore....", quindi alla fine sono 264 euro la tonnellata

  21. RAD
Pagina 3 di 19 primaprima 1234567891011121314151617 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. FIERE specifiche biomasse/pellet/caldaie/stufe
    Da biomassoso nel forum BIOMASSE
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 20-02-2015, 18:20
  2. pellet biomasse... sempre piu confusione.
    Da annabi nel forum BIOMASSE
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 11-08-2012, 13:28
  3. Certificazione Antimafia: cosa sta succedendo?
    Da fmdl nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 08-12-2011, 17:26
  4. Biomasse o pellet?
    Da garmin nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 11-03-2010, 19:02
  5. GSE: ma cosa sta succedendo???
    Da stefanom nel forum Aspetti economici e bancari
    Risposte: 102
    Ultimo messaggio: 08-07-2009, 20:14

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •