erregi energie alternative
Mi Piace! Mi Piace!:  86
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  4
Pagina 5 di 13 primaprima 12345678910111213 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 81 a 100 su 255

Discussione: che sta succedendo nel mondo del pellet e biomasse in genere?

  1. #81
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito



    Complimenti per la chiarezza cristallina, non avrei saputo esprimere meglio gli stessi concetti

  2. #82
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da FaGa86 Visualizza il messaggio
    buongiorno a tutti ,
    ho conosciuto la realtà della Italiana pellet e indirettamente l'amministratore di cui si parla che operava già prima dell'operazione pellet nel contesto agricolo : riserva di caccia e intermediazione di foraggio .
    mi rivolgo a business , che se non erro scrive anche su Tractorum : mi spieghi come mai se il mondo del foraggio è allo sbando o per lo meno si continua a sbandierare che non dà reddito , un investimento del genere può avere senso ?
    forse come azienda agricola e la tassazione dell'agricoltura può avere un senso .
    allora in Italia , per andare meglio , dovremmo tutti essere tassati come le aziende agricole ?
    altrimenti , problematiche + complesse a parte , facciamo tutti la fine dell'Italiana pellet , ad eccezione delle aziende fuori Italia , vedi Fiat e tante altre .
    Bravo FaGa, hai fatto centro.
    Settore agricolo = zero tasse, se poi ci aggiungi la parola magica "contributi comunitari" si spiegano molte cose...

  3. #83
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da paolor_it Visualizza il messaggio
    Bravo FaGa, hai fatto centro.
    Settore agricolo = zero tasse, se poi ci aggiungi la parola magica "contributi comunitari" si spiegano molte cose...
    senti..... non entriamo in polemica....generalizzato poco.....che i veri agricoltori non se la passano benissimo....cerchiamo di non confondere i contadini con gli industriali mascherati,!!!

  4. #84
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    ed intanto per rimanere in tema 3D la Ecopellet continua indisturbata a vendere pellet sempre a CORCIANO (PG) con pagamento anticipato ed il suo ex direttore commerciale ha aperto un impianto per fare pellet giusto al di là dell'Adriatico = povera itaGlia, sei sempre più mal messa

    Nemici per la "pellet" - Video | Striscia la Notizia
    OSSI DI PESCA TRITATI sono un'ottima BIOMASSA alternativa

  5. #85
    Supporter EA

    User Info Menu

    Predefinito

    WWWWWWWWWWWWWWWW L'ITAGGGGGGGGGGGGGGGGGLIAAAAAAAAAAAAAAA
    che schifo di paese....(per certi aspetti).....

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO

    erregisas.org

    Guarda: OFFERTA DELLA SETTIMANA

  6. #86
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da biomassoso Visualizza il messaggio
    ed intanto per rimanere in tema 3D la Ecopellet continua indisturbata a vendere pellet sempre a CORCIANO (PG) con pagamento anticipato ed il suo ex direttore commerciale ha aperto un impianto per fare pellet giusto al di là dell'Adriatico = povera itaGlia, sei sempre più mal messa

    Nemici per la "pellet" - Video | Striscia la Notizia
    Che pietà....
    Da noi ormai vanno a bomba i concordati con proseguimento dell attività...praticamente tagli i debiti e via come prima..

  7. #87
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao business,

    dicesi concordato preventivo in continuità aziendale e dilaga in tutti i settori, però i debiti sono "congelati" non è che sono "tagliati"

  8. #88
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Lore_ Visualizza il messaggio
    Ciao business,

    dicesi concordato preventivo in continuità aziendale e dilaga in tutti i settori, però i debiti sono "congelati" non è che sono "tagliati"
    ma che congelati...si presenta una proposta al tribunale..che se i creditori approvano (a maggioranza) e il Tribunale omologa..vale per tutti.
    Ne ho visti che propongono il 3% ai chirografari...
    La banca di solito vota sempre afavore..perche meglio 1 uero oggi che zero domani..per cui di solito passano..
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  9. #89
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    ....in pratica chi rimane col cerino in mano è SEMPRE l'utente finale......

    Io ho sempre consigliato ad amici e parenti di: prima provare il prodotto per alcuni giorni (meglio almeno una settimana, che certe magagne le scopri dopo alcuni giorni); poi fare ordine con pagamento alla consegna.
    Se lo "spacciatore" è serio saprà dotarsi anche di lettore POS GSM/WIFI (oltre al contante) per non cascare pure LUI in clienti poco seri che non pagano.
    Purtroppo in Itaglia il credito non è tutelato a 360° e l'UNICA modalità per non prendere sonore fregature (da ambo le parti) è solo quella di: prima vedere e provare cammello...... POI ti pago!!

    Saluti
    Il dono della fantasia è stato per me più importante della mia capacità di assimilare conoscenze (A.Einstein)

  10. #90
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da marcober Visualizza il messaggio
    ma che congelati...si presenta una proposta al tribunale..che se i creditori approvano (a maggioranza) e il Tribunale omologa..vale per tutti.
    Ne ho visti che propongono il 3% ai chirografari...
    La banca di solito vota sempre afavore..perche meglio 1 uero oggi che zero domani..per cui di solito passano..
    Beh sul "meglio 1 euro oggi" non ci farei molto affidamento.
    Non ho mai visto un chirografario (e spesso le banche lo sono) portare a casa soldi dai concordati. Sarò sfortunato io.
    Le banche sanno già che è da mettere a perdita il credito chirografario, loro vanno a rincorrere i fidejussori.
    Molto meglio far cadere il concordato, che prima o poi il fallimento arriva, e se hai il tribunale o il curatore di quelli giusti fanno un culo tanto agli amministratori e soci occulti con le azioni di responsabilità, e quasi sempre ci scappa anche il penale.
    Il concordato è da approvare per questioni "etiche" solo quando ci sono posti di lavoro "veri" e entità aziendali "vere" da salvaguardare. Per il resto sono truffe legalizzate. Per non parlare dei compensi vergognosi/stratosferici liquidati ai commercialisti, che solo con quelli ci si potrebbe pagare tanti ma tanti debiti.
    Scusate la digressione.

  11. #91
    Supporter EA

    User Info Menu

    Predefinito

    E la percentuale del curatore fallimentare dove la mettiamo ?Tolta quella rimane ben poco .

  12. #92
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da marcober Visualizza il messaggio
    ma che congelati...si presenta una proposta al tribunale..che se i creditori approvano (a maggioranza) e il Tribunale omologa..vale per tutti.
    Ne ho visti che propongono il 3% ai chirografari...

    si scusa mi è venuto in mente dopo che avevo fatto invia e non avevo voglia di modificare...tanto si capiva cmq...
    noi i due che abbiamo in ballo da 100 k l'uno di concordati, uno abbiamo firmato a dicembre 2015 per prendere il 21% in 24 rate a partire dal 2018 mi pare e l'altro se non sbaglio sempre fine 2015 proponevano il 16% metà dopo sei mesi e resto da rateizzare, potrei sbagliarmi perchè ogni volta che sentivo che ne parlavano uscivo per non mangiare nervoso
    i fallimenti lassa sta....se prendi il 2% è tanto...ogni tanto arrivano le raccomandate di andare a prendere 150 euro per dei fallimenti da 2 3 4000 di 15 anni fà....
    secondo me ora hanno esagerato e i tribunali stanno un filo più attenti...o almeno mi sembra di vederne meno...e mi tocco...

  13. #93
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da bu$ine$$ Visualizza il messaggio

    si scusa mi è venuto in mente dopo che avevo fatto invia e non avevo voglia di modificare...tanto si capiva cmq...
    noi i due che abbiamo in ballo da 100 k l'uno di concordati, uno abbiamo firmato a dicembre 2015 per prendere il 21% in 24 rate a partire dal 2018 mi pare e l'altro se non sbaglio sempre fine 2015 proponevano il 16% metà dopo sei mesi e resto da rateizzare, potrei sbagliarmi perchè ogni volta che sentivo che ne parlavano uscivo per non mangiare nervoso
    i fallimenti lassa sta....se prendi il 2% è tanto...ogni tanto arrivano le raccomandate di andare a prendere 150 euro per dei fallimenti da 2 3 4000 di 15 anni fà....
    secondo me ora hanno esagerato e i tribunali stanno un filo più attenti...o almeno mi sembra di vederne meno...e mi tocco...
    Dipende tutto se sei privilegiato, che qualche volta prende, o chirografario, che puoi dimenticartelo. Del resto se uno ha i soldi per pagare anche i chirografari mica va in concordato/fallimento.
    Quel 21% e quel 15% che hai visto sulla proposta di concordato si è mai, per curiosità, trasformato in bonifico bancario?
    Perché, ma sarò sempre sfortunato io, a me è sempre capitato che il 20% proposto si è sempre dimostrato aria fritta. Del resto se confidano di pagare il 20% ipotizzando di vendere un immobile a X e poi l'effettivo realizzo è un ventesimo di X, a distanza di dieci anni e con enorme aggravio di spese di asta aggiuntive è logico che sia così.

    @ FaGa, certo che anche il curatore costa ma almeno col fallimento si paga solo quello anziché pagare prima una botta di commissario Giudiziale nel concordato e poi pagare un'altra botta di curatore fallimentare. Che poi è risaputo che l'unico motivo (tranne rare eccezioni) per cui si fanno i concordati è metterla in quel posto ai creditori evitando penale e azioni di responsabilità ai vertici aziendali.

  14. #94
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da paolor_it Visualizza il messaggio
    Dipende tutto se sei privilegiato, che qualche volta prende, o chirografario, che puoi dimenticartelo. Del resto se uno ha i soldi per pagare anche i chirografari mica va in concordato/fallimento.
    Quel 21% e quel 15% che hai visto sulla proposta di concordato si è mai, per curiosità, trasformato in bonifico bancario?
    Perché, ma sarò sempre sfortunato io, a me è sempre capitato che il 20% proposto si è sempre dimostrato aria fritta. Del resto se confidano di pagare il 20% ipotizzando di vendere un immobile a X e poi l'effettivo realizzo è un ventesimo di X, a distanza di dieci anni e con enorme aggravio di spese di asta aggiuntive è logico che sia così.
    .
    Ma infatti stiamo dicendo la stessa cosa, concordato o fallimento sempre in cul.o lo si prende.... solo che una volta si riusciva ad intuire abbastanza quando l aria girava a tempesta, invece con i concordati si passa dal periodo così cosi al concordato, dalla sera alla mattina...
    Cambiamo discorso dai....

  15. #95
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    fa caldo parlare di pellet con sto caldo, comunque per chi ancora crede che debba costare molto poco deve capire che questo è l'unico sistema per "forse" trovarlo a prezzo simil regalo
    OSSI DI PESCA TRITATI sono un'ottima BIOMASSA alternativa

  16. #96
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao biomassoso,

    in effetti con il pellet sta diventando una giungla e quando pensi di fare l'affare rischi di prendere delle belle fregature
    Pellet nocivo alla Obi, indagata societa veneta - Regione - Il Mattino di Padova

  17. #97
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Niuna impresa per minima che sia può aver cominciamento e fine senza sapere , senza potere e senza con amor volere
    (Anonimo fiorentino del 1300)
    FUMAROLE A BIOMASSA - NO GRAZIE !!!!!
    **** CAMBIATE IL NOME DEL FORUM IN EMETTITORI PM10 ****

  18. #98
    Supporter EA

    User Info Menu

    Predefinito

    bah, dipende.....
    in tutti i settori ci sono i "furbi", ma per questo non vuol dire che TUTTI siano "furbi".
    io parlo per la mia zona..... pellet A1 si trova normalmente dai 3.40 euro al sacco in sù.
    in Piemonte, dove vendo parecchi impianti, so che si trova pellet A1 dai 3.60/3.70 in sù senza problemi.

    altra cosa che ho notato, almeno dove opero io (alta Italia, diciamo sino all'Emilia/Toscana), la drastica perdita di mercato degli impianti funzionanti a biomassa quale sansa, gusci vari, ecc ecc
    di controparte è aumentato il consumo di legna in modo esponenziale, il pellet direi stabile o poco più (dati confermati anche a una riunione Aiel della settimana scorsa)
    questo nei settori dove opero io, quindi casalingo/artigiano/piccoli capannoni.

    ed ecco qui un'analisi dell'Aiel (quindi, non "da bar") del settore biocombustibili per il 2017

    https://dl.dropboxusercontent.com/u/...zzi_1-2017.pdf
    Ultima modifica di Dott Nord Est; 21-06-2017 a 17:39

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO

    erregisas.org

    Guarda: OFFERTA DELLA SETTIMANA

  19. #99
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    bhe .... da contadino... ti posso rispondere io sul perché non installi piu impianti a noccioli.... sta finendo la frutta!!!! in compenso aumetano impianti a legna??? tirano giu i frutteti!!! chi va avanti in qualche modo è legato all'industria.... o con biodigestori.... o in altri modi.... (agriturismo, vendita diretta)

  20. #100
    Supporter EA

    User Info Menu

    Predefinito

    giuggiolo....
    a livello del privato, la legna che si usa non è certo quella dei frutteti dismessi..... (se non un'infinitesima parte)
    detto questo, se devo essere sincero (non irritarti....) ma per quel che mi riguarda, meno impianti a sansa, nocciolino, gusci, ecc ecc.... equivalgono a mille problemi in meno
    le persone (e faccio sempre riferimento alla mia clientela, quindi parlo dal mio punto di vista) hanno proprio mutato le esigenze: un tempo l'unica cosa era risparmiare, ora invece oltre a risparmiare vogliono comodità, prestazioni, pulizia, ecc ecc.
    da quando ho abbandonato il settore delle onnivore italiane e sono passato a generatori specifici a pellet o a legna (o combinati ma di alta fascia), la mia vita professionale è cambiata del tutto.
    magari lo avessi fatto prima......
    Ultima modifica di Dott Nord Est; 09-07-2017 a 18:30

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO

    erregisas.org

    Guarda: OFFERTA DELLA SETTIMANA

  21. RAD
Pagina 5 di 13 primaprima 12345678910111213 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. FIERE specifiche biomasse/pellet/caldaie/stufe
    Da biomassoso nel forum BIOMASSE
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 20-02-2015, 17:20
  2. pellet biomasse... sempre piu confusione.
    Da annabi nel forum BIOMASSE
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 11-08-2012, 12:28
  3. Certificazione Antimafia: cosa sta succedendo?
    Da fmdl nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 08-12-2011, 16:26
  4. Biomasse o pellet?
    Da garmin nel forum Termocamini e Caldaie
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 11-03-2010, 18:02
  5. GSE: ma cosa sta succedendo???
    Da stefanom nel forum Aspetti economici e bancari
    Risposte: 102
    Ultimo messaggio: 08-07-2009, 19:14

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •