erregi energie alternative
Mi Piace! Mi Piace!:  31
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  14
Pagina 11 di 11 primaprima 1234567891011
Visualizzazione dei risultati da 201 a 206 su 206

Discussione: Nuova "CLASSIFICAZIONE AMBIENTALE DEI GENERATORI DI CALORE ALIMENTATI CON BIOMASSA LEGNOSA"

  1. #201
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito



    Io contesto la dichiarazione 'secca' di una azienda, che in qualsiasi condizione di installazione/impianto, indica come sufficiente l'accumulo della caldaia XY, infatti non vedo problemi se un progettista (con le ⚽️[emoji459][emoji968]) valuta che un certo tipo di generatore inserito in un certo impianto possa garantire una quantità di acqua tale per cui si rispettano i valori necessari per la quale non è necessaria l'installazione di ulteriori accumuli esterni. Oppure indichi una tabella con volumi variabili a seconda delle potenze, come fanno tutti, anche se non sono i minimi richiesti dal CT


    Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

  2. #202
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Ertrag Visualizza il messaggio
    infatti non vedo problemi se un progettista (con le ⚽️[emoji459][emoji968]) valuta che un certo tipo di generatore inserito in un certo impianto possa garantire una quantità di acqua tale per cui si rispettano i valori necessari per la quale non è necessaria l'installazione di ulteriori accumuli esterni. Oppure indichi una tabella con volumi variabili a seconda delle potenze, come fanno tutti, anche se non sono i minimi richiesti dal CT
    Hai ragione, in teoria. Ma in pratica è sempre il costruttore, che la caldaia l'ha progettata, che decide come va installata, se si iniziano a permettere 'deroghe' solo perchè qualche 'esperto', fa delle valutazioni alternative, allora non ne usciamo vivi. Potrei ad esempio far valutare da un perito pure il fatto che la mia caldaia non sporca tanto da doverla pulire ogni anno, e che quindi io a casa mia ho il diritto di non rispettare la norma uni 10683:2012. Insomma, vabbè che siamo italiani, ma le regole fisse hanno anche i loro pregi.
    Quot homines tot sententiae

  3. #203
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da scresan Visualizza il messaggio
    ,

    installando caldaie a biomassa economiche ma comunque certificate, possiamo contribuire alla sostituzione di un numero triplo di vecchie caldaie (con emissioni spaventose!!) rispetto all' installazione di caldaie top di gamma!

    Sono certo che si otterrebbe il massimo risultato del Conto termico, cioè la riduzione dell' inquinamento dell' aria, se saranno sostituite il triplo delle vecchie caldaie!!!

    Per le bollicine..... questo potrebbe essere vero se ci metti il contacalorie, ovvero (se sei un intenditore... capirai!!), se ad un assaggio al "buio" la scheda dirà che le bollicine straniere ....... sono quelle piu' persistenti e fini (oltre al resto...)!
    I conti uno a tre, sono sul numero di caldaie, ma non sulla riduzione dell'inquinamento, magari!

    Rese più basse aumentano le ore di funzionamento e di emissione a parità di energia generata.

    Ecco il motivo fondante per cui i volumi+ grandi sono necessari a chi progetta macchine efficienti.

    In minor tempo un sistema efficiente genera più energia, impossibile da smaltire direttamente su impianti domestici.

    Contacalorie? Non penso sia la soluzione più funzionale, ma almeno avremmo un valore certo su cui discutere. Ma dove è adottato, in quale paese?

    Prove sul campo? Può essere un buona soluzione, se vengono stabiliti con criterio i metodi di prova. Comunque Non saranno mai rilevabili i valori certificati in laboratorio, quindi si dovrebbe inserire una tolleranza importante che ne mina l'affidabilità, ma comunque ho un valore su cui discutere.

  4. #204
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Daniel1980 Visualizza il messaggio
    Hai ragione, in teoria. Ma in pratica è sempre il costruttore, che la caldaia l'ha progettata, che decide come va installata, se si iniziano a permettere 'deroghe' solo perchè qualche 'esperto', fa delle valutazioni alternative, allora non ne usciamo vivi. Potrei ad esempio far valutare da un perito pure il fatto che la mia caldaia non sporca tanto da doverla pulire ogni anno, e che quindi io a casa mia ho il diritto di non rispettare la norma uni 10683:2012. Insomma, vabbè che siamo italiani, ma le regole fisse hanno anche i loro pregi.
    Non mi fraintendermi, ho già scritto che contesto tutto il paragrafo, ma ormai è scritto, e tra le due opzioni contesto infinitamente l'autodichiarazione della ditta che in questo caso afferma che 100l sono sufficienti anche per la 30 kW

  5. #205
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Ertrag Visualizza il messaggio

    I conti uno a tre, sono sul numero di caldaie, ma non sulla riduzione dell'inquinamento, magari!
    .........
    Il conto termico non è una riforma strutturale del settore, ma un contributo a spot, come il Conto Energia ed andrà ad esaurirsi.

    I risultati, secondo me, saranno piu' apprezzabili maggiore sarà il numero di vecchie caldaie/stufe/caminetti sostituiti con nuovi certificati.

    Inquinano meno 3 nuove caldaie "economiche", rispetto a 2 vetuste + una nuova caldaia a pellet e super efficiente a condensazione e costosa , in quanto il limite sono gli euro a disposizione del Conto termico!

  6. #206
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    Allego link radio24 sulle caldaie top di gamma 5stelle!!.... la direzione è quella.

    Invito chi vuole fare "acquisti" a cercare i modelli top di gamma, per rimanere al riparo da prossime, possibili restrizioni, non vorrei che i filtri elettrostatici diventino obbligatori!!!

    Emissioni al minimo: a Progetto Fuoco le prime caldaie a biomassa a 5 stelle | Radio24
    Immagini Allegate Immagini Allegate

  7. RAD
Pagina 11 di 11 primaprima 1234567891011

Discussioni simili

  1. Risposte: 15
    Ultimo messaggio: 11-09-2017, 11:26
  2. Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 10-10-2016, 16:50
  3. Interpretazione autentica """data di completamento della connessione"""
    Da luciexpo nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 03-05-2011, 08:24
  4. articolo:"Nuova tecnologia per celle fotovoltaiche a basso costo"
    Da policeaida nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 31-01-2011, 14:25

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •