erregi energie alternative
Mi Piace! Mi Piace!:  47
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  4
Pagina 2 di 6 primaprima 123456 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 21 a 40 su 104

Discussione: [CONFRONTO]: Pellet VS Metano

  1. #21
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito



    Ehhh fai finta di non capire...per lei l'alternativa al pellet era gpl...

    Io ritengo che il pellet ha senso in ambito rurale o semirurale, dove il metano magari non arriva e/o il PM10 non è un problema.
    Difficile che il solo costo, poco più basso del metano (10-15%), ne giustifichi la scelta in ambito più normale.
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  2. #22
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Giusto per dare qualche informazione in più:
    ho due contratti con due diversi fornitori per due diverse abitazioni, con caldaia per riscaldamento/ACS a metano:
    (provincia BO)

    Anno 2017:
    fornitore GALA - MC consumati: 1210 Totale EURO: 915 Euro/MC=0,756 (praticamente uguale anche anno 2016)
    Fornitore SINERGAS - MC consumati: 1565 Totale EURO: 1212 Euro/MC=0,774

    Un mio vicino ha una stufa a pellet in casetta indipendente appena ristrutturata e intonacata di fresco con colore chiaro.
    Non ho idea di quanto spenda, ma mi basta guardare il muro della sua casa appena rifatta (da appena un anno) già sporco di fuliggine nera per capire che il pellet NON HA SENSO... ammesso che risparmi 100 euro/anno, (e non credo), se uno ha già il metano, proprio non ha senso andare a pellet. Ne dal punto di vista economico, e tanto meno da quello ecologico. (non che il metano non inquini, ma sicuramente meno che pellet/legna). Ovviamente la fuliggine nera del mio vicino, oltre al muro della sua casa, imbratta anche i polmoni miei e quelli di tutto il vicinato (come se non bastasse, qui nella bassa padania....) . Per non parlare dello sbattimento di dover comprare/trasportare il pellet, smaltire ceneri e pulizia stufa....
    Ma chi ve lo fa fare?
    per 100 euro/anno.... ma dai...

  3. #23
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da xnemo Visualizza il messaggio

    Un mio vicino ha una stufa a pellet in casetta indipendente appena ristrutturata e intonacata di fresco con colore chiaro.
    Non ho idea di quanto spenda, ma mi basta guardare il muro della sua casa appena rifatta (da appena un anno) già sporco di fuliggine nera per capire che il pellet NON HA SENSO...
    forse il problema è la canna fumaria... non pensi?
    a parte il fatto che le stufe, come detto prima, non mi piacciono a pellet
    per la cronaca, io ho caldaia a pellet e muri perfettamente bianchi....

    inoltre, con quei consumi di metano non ha certo senso andare a pellet.....
    900/1000 euro annui di metano non hanno senso per pensare al pellet

    XNEMO, bassa padania dove?
    Ultima modifica di Dott Nord Est; 05-07-2018 a 23:53

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    Web: erregisas.org
    Cell: +39 348 8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  4. #24
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Ehhh fai finta di non capire...per lei l'alternativa al pellet era gpl...
    perchè, dove lo hai scritto?
    quindi stai dicendo che era meglio il GPL così non "faticava" e aveva le margherite in giardino?
    devi ancora dire cosa scalda, mt, come, con che costi, con che generatore, ecc ecc........
    emm emmm, come mai ?


    Io ritengo che il pellet ha senso in ambito rurale o semirurale, dove il metano magari non arriva e/o il PM10 non è un problema.
    ha senso dove i consumi sono sopra i 1.500 euro di metano minimo (mia opinione). Se invece parliamo di GPL o gasolio, beh.... allora bastano molti meno costi perchè sia conveniente.....


    Difficile che il solo costo, poco più basso del metano (10-15%), ne giustifichi la scelta in ambito più normale.
    questa è una tua opinione (liberissima), mentre i conti (confronti) tra le tue fatture e le mie dicono il contrario
    mah..... chissà mai perchè..... ehehehehehe
    Ultima modifica di Dott Nord Est; 05-07-2018 a 23:59

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    Web: erregisas.org
    Cell: +39 348 8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  5. #25
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ERREGI:
    > XNEMO, bassa padania dove?

    fra le provincie di BO/MO/FE
    delle due abitazioni, una è la mia prima casa (ristrutturata di recente, con cappotto 12 cm EPS+Tetto con 18 cm fibra di legno + infissi nuovi pvc finstral, 240 Mq calpestabili su due piani), l'altra è una casa di nuova costruzione, fatta "con criterio" (riscaldamento con impianto ibrido METANO + PDC) attualmente affittata (un paio di appartamenti).
    Per quello che mi riguarda, a casa mia, sto seriamente pensando di passare completamente a fotovoltaico + PDC.
    Anzi, se qualcuno conosce un buon fornitore/installatore nella mia zona, mi contatti in privato.


  6. #26
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    benissimo, segui la strada della PDC.
    una scelta come tante; se la casa te lo permette, è una valida alternativa (anche perchè con i consumi che hai indicato, a pellet risparmieresti 200/300 euro annui, importo che non compensa una sostituzione impianto)
    nelle sezioni del forum PDC e fotovoltaico troverai parecchi pareri e opinioni
    Ultima modifica di Dott Nord Est; 06-07-2018 a 00:20

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    Web: erregisas.org
    Cell: +39 348 8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  7. #27
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Scusate il ritardo sui tempi di risposta.
    I prezzi gas indicati da me nel post precedente riferiti ad un utente "medio" su base tariffe ARERA erano comprensivi di accise e addizionali (per brevità ho usato il termine improprio "materia o consumo" per distinguerlo dalle voci fisse, ma erano comprensivi di tutto, anche di IVA al 10% per i primi 480 m³ e 22 sul resto. Chiedo scusa se non quoto ma ci sono stati troppi messaggi di risposta.
    Il mio ragionamento è rivolto ad INTEGRAZIONE di pellet in impianti gas, che ad oggi rappresenta l'uso più frequente di questo combustibile a livello nazionale da parte degli italiani alla ricerca di un combustibile considerato "povero", guidato da prezzi alti del gas in alcuni anni passati e un prezzo del pellet fino a 5-6 anni fa ridotto rispetto ad oggi (e non solo per l'IVA). Come fa notare Dott Nord Est ho parlato di stufe, con rendimenti medi stagionali da stufa. Sui prezzi del combustibile chi cerca trova, come in ogni cosa. Come ragionamento mi ponevo in una considerazione di carattere generale pensando al fatto che siamo il primo mercato mondiale per import di pellet e consumo a livello domestico residenziale, e purtroppo in integrazione a gas con apparecchi (stufe per la gran parte) con rendimenti medi non fantastici.
    Diversa è la scelta di installazione di una moderna caldaia a pellet (magari con solare termico?) e rimozione del gas anche per la cottura così da rimuoverne anche le quote fisse (e la manutenzione di due generatori!). In quel caso il risparmio economico in termini di combustibile sarebbe differente (anche il passaggio ad elettrico ad oggi è incentivato dalla riforma della tariffa elettrica quindi consumare molti kWh elettrici non inciderà più in un aumento di costo del kWh).

  8. #28
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da giulio.cerino Visualizza il messaggio
    Diversa è la scelta di installazione di una moderna caldaia a pellet (magari con solare termico?) e rimozione del gas anche per la cottura così da rimuoverne anche le quote fisse (e la manutenzione di due generatori!). In quel caso il risparmio economico in termini di combustibile sarebbe differente (anche il passaggio ad elettrico ad oggi è incentivato dalla riforma della tariffa elettrica quindi consumare molti kWh elettrici non inciderà più in un aumento di costo del kWh).
    e infatti questa fascia di mercato e ragionamento io mi rivolgo
    come detto in post precedenti, i discorsi fatti con stufette a pellet non mi interessano minimamente, perchè sono prodotti da negozio che si vendono e si propongono senza nessuna competenza tecnica, studio di fattibilità ed economico, ecc ecc

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    Web: erregisas.org
    Cell: +39 348 8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  9. #29
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao a tutti, riporto consumi e spesa, anni 2017/2018, con un confronto tra pellet e metano nella mia zona, provincia di Novara.

    Anno 2018

    Acquisto 8 bancali x 70 sacchi a bancale 3,75 € a sacco (potere calorifico del pellet acquistato --- 5,1 kWh/kg)

    Totale spesa 2100 + 40 con consegna 2140 euro

    Corrispondenza metri cubi di metano 4003 Smc

    PREZZO ENGIE 2.752,28

    PREZZO MAGGIOR TUTELA 3.263,59

    Risparmio PELLET 612,28 € verso ENGIE (migliore offerta su ARERA)

    Risparmio PELLET 1.123,59 € verso MAGGIOR TUTELA

    Anno 2017

    Acquisto 10 bancali x 72 sacchi a bancale 3,60 € a sacco (potere calorifico del pellet acquistato --- 5,33 kWh/kg)

    Totale spesa 2592 + 50 con consegna 2642 euro

    Corrispondenza metri cubi di metano 5383 Smc

    PREZZO ENGIE 3.675,54

    PREZZO MAGGIOR TUTELA 4.365,21

    Risparmio PELLET 1.033,54 verso ENGIE (migliore offerta su ARERA)

    Risparmio PELLET 1.723,21 verso MAGGIOR TUTELA

    Ciao Matteo.

  10. #30
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    ok..nel 2018 hai speso circa 0,051€/kWh per il pellet, mentre il metano viaggio su 0,07-0,08 (anche se a me risulta meno).

    Una riduzione tra il 25 e il 30%, che però presuppone la possibilità di stoccare ben 8 bancali, pari a 8,4 tonnellate di pellet.

    Questo conferma che è un combustibile adatto solo per case energivore e con disponibilità di spazio. Immagino il prezzo basso sia dovuto anche a questo acquisto "da grossista"

    Credo che mia sorella si faccia mandare un bancale alla volta, quindi il costo già salirebbe di un buon 10% per il trasporto, e forse un po' di più per la quantità inferiore...e si torna a quel 10-15% ipotizzato velocemente, perchè non avevo pensato che chi usa il pellet avesse a disposizione lo spazio per 8 bancali (e di certo non è sempre così)
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  11. #31
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Una riduzione tra il 25 e il 30%, che però presuppone la possibilità di stoccare ben 8 bancali, pari a 8,4 tonnellate di pellet.
    guarda che sono un'infinità di situazioni del genere......


    Questo conferma che è un combustibile adatto solo per case energivore e con disponibilità di spazio. Immagino il prezzo basso sia dovuto anche a questo acquisto "da grossista"
    è un consumo "importante", ma non certo da grossista o da albergo.....


    perchè non avevo pensato che chi usa il pellet avesse a disposizione lo spazio per 8 bancali (e di certo non è sempre così)
    chi non ha spazio o deve scaldare un piccolo appartamento, non DEVE andare a pellet........

    E' UNA VITA CHE VIENE DETTO DEL FORUM BIOMASSE : IL PELLET NON E' PER TUTTI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


    Riccardo.... veramente..... più passa il tempo più mi rendo conto che chi è contrario alle biomasse nel 99% dei casi non sa neppure di cosa si sta parlando.....
    Molto di voga ultimamente anche in politica seguire questo clichè....

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    Web: erregisas.org
    Cell: +39 348 8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  12. #32
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito


    Note di Moderazione:

    Avviso bonario.
    Il 3d e la sezione non parlano di quantità minime o usi impropri perché "insufficienti".
    Non tollererò più insinuazioni a chi capisce e chi no, né post come l'ultimo che non aggiunge niente al 3d, se non frasi dette e ripetute fino all'ossessione.

    Io, o chiunque si trovi a leggere, ho diritto a chiedere e chiarire, fare due conti, scoprire che il pellet va bene solo per consumi pari o superiori a 2000mc di metano... qualsiasi cosa che non sia OT rispetto al titolo

    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  13. #33
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
    ok..nel 2018 hai speso circa 0,051€/kWh per il pellet, mentre il metano viaggio su 0,07-0,08 (anche se a me risulta meno).

    Una riduzione tra il 25 e il 30%, che però presuppone la possibilità di stoccare ben 8 bancali, pari a 8,4 tonnellate di pellet.

    Questo conferma che è un combustibile adatto solo per case energivore e con disponibilità di spazio. Immagino il prezzo basso sia dovuto anche a questo acquisto "da grossista"

    Credo che mia sorella si faccia mandare un bancale alla volta, quindi il costo già salirebbe di un buon 10% per il trasporto, e forse un po' di più per la quantità inferiore...e si torna a quel 10-15% ipotizzato velocemente, perchè non avevo pensato che chi usa il pellet avesse a disposizione lo spazio per 8 bancali (e di certo non è sempre così)
    Ciao ho fatto un confronto con il metano per comodità di recupero dei dati, il vero paragone io lo dovrei fare con il GPL in quanto abito in zona non raggiunta da rete gas. Abitando in campagna lo spazio non manca e sinceramente lo stoccaggio dei bancali di pellet è per noi l' ultimo dei problemi.....

    Ciao Matteo
    Immagini Allegate Immagini Allegate

  14. #34
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    riccardo.....
    sono decine di post che scrivo che il pellet conviene con costi superiori almeno ai 1500 euro......

    dici che l'ultimo mio post non aggiunge nulla? aggiunge eccome........
    fa capire che i discorsi di risparmio pellet vs metano sono SEMPRE riferiti a certi consumi, non certo a situazioni in cui si pensa che consumare un bancale di pellet sia consumare "tanto".....

    E' DAL POST N.2 CHE HO POSTATO UN FOGLIO DI CALCOLO DOVE SI EVINCE TUTTO QUESTO, E DAL POST N.10 DICO CHE SERVONO CERTI CONSUMI PER USARE IL PELLET CONVENIENTEMENTE !!!

    post n.2 e post n.10 :

    ScreenShot001.jpg ScreenShot002.jpg

    detto questo, spero di aver risposto correttamente ed educatamente al tuo "Avviso bonario" come moderatore.
    Ultima modifica di Dott Nord Est; 08-07-2018 a 22:32

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    Web: erregisas.org
    Cell: +39 348 8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  15. #35
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Marco_78 Visualizza il messaggio
    mi chiedo: mi conviene spendere qualche migliaia di euro di stufa a pellet per risparmiare 184 euro all'anno rispetto al metano ? Non mi quadra con quelli che mi dicono che con il pellet si spende circa la metà....
    no, non conviene, in quanto il risparmio è troppo esiguo.
    e in qualsiasi caso devi tenerti la caldaia a gas per acs e per scaldare dove e quando la stufa a pellet non ce la fa.
    e in qualsiasi caso, da tecnico, se tu fossi un possibile cliente che mi chiedesse se conviene il pellet spendendo ora 1.350 euro di metano, ti risponderei NO.

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    Web: erregisas.org
    Cell: +39 348 8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  16. #36
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da matteocorna77 Visualizza il messaggio
    Ciao ho fatto un confronto con il metano per comodità di recupero dei dati, il vero paragone io lo dovrei fare con il GPL in quanto abito in zona non raggiunta da rete gas.
    se il confronto lo fai sul GPL, il risparmio diventa abissale...... quasi imbarazzante......

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    Web: erregisas.org
    Cell: +39 348 8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  17. #37
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da matteocorna77 Visualizza il messaggio
    Ciao ho fatto un confronto con il metano per comodità di recupero dei dati......
    Bastava fare il calcolo 10 giorni fa e i prezzi sarebbero stati ben diversi.

    Tempo fa avevo postato cosa diceva Altroconumo riguardo al potere calorifico del pellet millantato sui sacchi ma forse è meglio rinfrescarlo
    stilton1.jpg
    Aggiungendo il diverso rendimento dei generatori, a metano avresti utilizzato molto meno dei 5000 Smc da te ipotizzati che scommetto hai ricavato usando un foglio di calcolo postato da un venditore.
    File Allegati File Allegati
    Impianto FV da 2,7 kWp, 15 pannelli SHARP NU 180W, inverter SMA SB2500, Azimut 162,2°, Tilt 17°.
    attivo dal 06/12/2008, 2° CE, SSP (posizione lat. 45,47N, long. 10,26E)

  18. #38
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da egimark Visualizza il messaggio

    Tempo fa avevo postato cosa diceva Altroconumo riguardo al potere calorifico del pellet millantato sui sacchi ma forse è meglio rinfrescarlo
    peccato che "Altroconsumo" non faccia nessun riferimento se intende pellet generico, A2, A1 o quello prodotto da zio Tom......

    Inoltre, come ha ben specificato mattocorna77, non è servito dal metano......

    Altro punto da prendere in considerazione: come mai quando aumenta il pellet, tutti gli "antibiomassa" ne parlano e lo portano a dispregio in ogni post, mentre se aumenta gas ed elettricità si fa passare in sordina? mah.......

    Come sempre dico, punti di vista.......
    Ultima modifica di Dott Nord Est; 09-07-2018 a 06:54

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    Web: erregisas.org
    Cell: +39 348 8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  19. #39
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
    Note di Moderazione:

    Avviso bonario.
    Il 3d e la sezione non parlano di quantità minime o usi impropri perché "insufficienti".
    Non tollererò più insinuazioni a chi capisce e chi no, né post come l'ultimo che non aggiunge niente al 3d, se non frasi dette e ripetute fino all'ossessione.

    Io, o chiunque si trovi a leggere, ho diritto a chiedere e chiarire, fare due conti, scoprire che il pellet va bene solo per consumi pari o superiori a 2000mc di metano... qualsiasi cosa che non sia OT rispetto al titolo
    Avviso bonario

    Quando qualcuno ti scrive che il pellet è solo per alti consumi e non per tutti fattene una ragione e non chiedere la stessa cosa al post successivo

    Inviato dal mio HUAWEI M2-801L utilizzando Tapatalk
    Ultima modifica di riccardo urciuoli; 09-07-2018 a 08:45

  20. #40
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito


    Note di Moderazione:

    Scrivo da moderatore per rispondere all'ultimo messaggio, che avrebbe meritato una infrazione.

    Forse non capisco niente di pellet, sono capitato nella sezione per caso, incuriosito da toni e contenuti.

    Ma risposte del genere NON SONO ACCETTABILI.

    Mai sentito fare distinzioni e affermazioni del genere. Il titolo del 3d è chiaro, come sarebbe chiara la conclusione se si evitassero frasi offensive e ripetizioni infinite.
    Se e quando mi farete leggere che i sacchi di pellet riportano l'indicazione "solo per uso superiore a 20000 kWh/anno" riconoscerò il fatto che certe richieste di chiarimento sono OT.
    Fino ad allora chiedere è lecito, i forum esistono per questo, e non accetterò altre infrazioni polemiche.



    Ora da utente faccio un confronto tra diesel e benzina: il diesel costa poco meno (al kWh), inquina di più come PM10 e rende di più, ne consegue che A CAUSA DEL COSTO MAGGIORE DEL MOTORE di solito conviene a chi fa percorrenze medio alte (per ammortizzare il costo del motore).

    Il pellet costa meno (al kWh), inquina di più come PM10 e rende meno, e oltre a un costo maggiore della caldaia implica altri svantaggi come una manutenzione più onerosa e una scomodità di gestione.

    Ne deriva che non solo è sconsigliabile (e lo scopro ora) per impieghi poco energivori, ma a mio avviso va valutato attentamente anche negli altri impieghi.

    Avere spazio per 8 bancali non è la regola. Così come considerare senza valore il tempo necessario per trovare la miglior offerta, il miglior pellet (come resa del carburante), il miglior prezzo di consegna.

    L'unica certificazione energetica basata su pellet da me fatta (la palazzina in montagna dei vicini) prevedeva un locale dedicato allo stoccaggio, con relativa tramoggia. Un locale circa 3x3 se ricordo bene, che probabilmente neanche bastava per una stagione intera.
    Sono tutti costi aggiuntivi sostenuti per rendere il pellet simile come comodità di uso ad altri combustibili.

    Ultima osservazione: ho scoperto (forse insieme ad altri) che il pellet non è adatto dove c'è il metano se non si consumano almeno 1500-2000mc/anni di gas, e non sono consigliate "stufe e stufette".
    Ebbene, a guardare quanta pubblicità viene trasmessa sul pellet e sulle "stufette" a me viene il dubbio che queste limitazioni sfuggono a tanti, e che una percentuale rilevante degli usi attuali del pellet sarebbero, secondo quanto affermato in questo 3d, non convenienti e inquinanti.

    Questo è un argomento sensibile per un forum come questo, che si aggiunge alla considerazione da me già fatta riguardo i consumi elevati, che andrebbero affrontati a monte PRIMA di tentare di ridurre i costi passando a un combustibile più economico.
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  21. RAD
Pagina 2 di 6 primaprima 123456 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 08-08-2018, 16:54
  2. Stufe pellet a confronto
    Da grazyana80 nel forum BIOMASSE
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 05-02-2016, 11:58
  3. Sostituzione vecchia caldaia a metano, metano a condensazione o pellet ?
    Da toninon nel forum Caldaie a Gas (metano-GPL)
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 09-09-2013, 11:58
  4. Confronto scaldabagno elettrico contro caldaia metano
    Da giorgio1769 nel forum Caldaie a Gas (metano-GPL)
    Risposte: 22
    Ultimo messaggio: 18-11-2012, 02:01
  5. Confronto costi LEGNA-PELLET
    Da biomassoso nel forum BIOMASSE
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 19-12-2010, 13:23

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •