erregi energie alternative
Mi Piace! Mi Piace!:  1
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  1
Pagina 2 di 2 primaprima 12
Visualizzazione dei risultati da 21 a 31 su 31

Discussione: Caldaia a pellet acs estiva

  1. #21
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito



    per me la matematica è sempre legge:

    1.5 kw elettrici sono 1.290 cal termici con scambio 1/1
    se l'acqua dell'acquedotto mi entra a 12°, per portarla a 45° ho un delta di 33°
    quindi, ogni ora di quella resistenza mi alzerà 300 lt di 4° circa
    se il delta è di 33° mi serviranno circa 8/10 ore di lavoro continuo
    se nel frattempo il clima funzione (1.2/1.5 kw), il frigo funziona, la lavatrice funziona, ecc ecc...... pesco in rete.
    stop
    la matematica non è mai opinione, mai.....

    P.S.: PDC futura con un FV da 3.12 kw lordi ??? auguri.....


    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO

    Web: erregisas.org Cell: +39 348 8581140

    Visita il blog di ERREGI sui prodotti che tratto e sulla biomassa in generale: BLOG


  2. #22
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Dott Nord Est,

    certo che da un venditore mi sarei aspettato calcoli un pò più realistici con la matematica.

    Ma veramente, tu aspetti che il boiler cali da 45° a 12°, prima di cominciare a reintegrare 300 litri di acs ?

    Scusa ma allora cosa te fai anche di un boiler pdc x acs da 260 litri con una resistenza da 1,5 kW e una pdc da 400 Watt ?

    Lo sai cosa è lo SSP ?

    Non ho mai detto che bastano 3,12 kW per coprire tutto riscalmento con pdc futura perchè non so i consumi, ma sicuramente è più conveniente del pellet e al massimo, se serve, si può aggiungere altro FV

  3. #23
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    certo che non aspetto, ma i tempi e le calorie necessarie sono sempre le stesse....
    la matematica non è mai opinione, mai..... (una damigiana da 52 lt di vino, che tu la riempia con una cannuccia o un tubo da 1", sempre 52 lt devi mettere dentro....e quindi i watt che quella resistenza deve cedere sono sempre gli stessi nella giornata)

    un boiler pdc preleva alla max richiesta 400 watt, non 1500.... (o meglio, 1500 le preleva solo ed esclusivamente quando fa la funzione antilegionella impostabile, oppure quando la T° esterna è troppo bassa perchè la PDC ce la faccia, ma in questo caso invernale si lavora sul pellet)

    parlo da tecnico, non da venditore.
    e il tecnico lavora e considera sempre la matematica.

    pure io mi sarei aspettato calcoli più realistici da un'utente che "pensa" di essere un tecnico......

    P.S.: dimenticavo...... ma la praticità di non avere la caldaia a pellet accesa per 6 mesi nessuno la considera? non caricare, non pulire.....
    Vabbè.... come sempre dico..... opinioni personali.......


    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO

    Web: erregisas.org Cell: +39 348 8581140

    Visita il blog di ERREGI sui prodotti che tratto e sulla biomassa in generale: BLOG


  4. #24
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Dott Nord Est,

    io leggo i dati sulle schede tecniche dei boiler pdc:

    un boiler pdc da 260 litri impiega più di 10 ore per portare l'acqua da 12° a 55° con la pdc da 400 Watt, mentre con la resistenza da 1,5 kW (funzione boost, non serve solo per l'antilegionella la resistenza nei boiler pdc), impiega circa 5 ore, quindi non so che calcoli hai fatto per dire che per portare 300 litri da 12° a 45° con una resistenza da 1,5 kW servono 8/10 ore.

    Quindi con pdc consumi 4 kWh in 10 ore, mentre con resistenza + pdc sono 9,5 kWh in 5 ore per gli stessi litri d'acqua.
    Se consideri che in questo periodo un FV da 3 kW con il sole fa 17/18 kWh al giorno, fino a passare tranquillamente i 20 kWh da maggio fino a settembre, credo basti e avanzi e poi ripeto c'è sempre SSP che fa il resto, se sai cosa è (ma comincio ad avere dei grossi dubbi che tu sappia cosa sia).

  5. #25
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Oddio......
    andiamo con le basi della matematica....
    per innalzare di 1° un litro d'acqua serve 1 Kcal
    quindi, se ho 300 lt, serviranno 300 watt per alzarli di 1°
    se devo alzare 300 lt di 32/35° (delta tra 12° di entrata e 45° di uscita) serviranno circa 10.500 Kcal
    quanto tempo impiega una resistenza da 1.5 kw a scambiare/trasformare 10500 Kcal? matematica.......
    ok?

    P.S. : che sappia io, finchè la resistenza consuma per scaldare, non è che tutte le altre utenze della casa sono spente....eh.....

    io non dico mai "credo"....ma "faccio di conto", stop....


    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO

    Web: erregisas.org Cell: +39 348 8581140

    Visita il blog di ERREGI sui prodotti che tratto e sulla biomassa in generale: BLOG


  6. #26
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Dott Nord Est,

    metto "credo" perchè leggo i dati di certi depliant, e faccio fatica a capire chi abbia ragione, perchè con il tuo calcolo non mi risultano i loro dati.

    Boiler.jpg

    Mah, se puoi delucidarmi

  7. #27
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    dove non capisci ? indica il punto
    e poi confrontalo con la resistenza normale sul puffer che hai consigliato tu


    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO

    Web: erregisas.org Cell: +39 348 8581140

    Visita il blog di ERREGI sui prodotti che tratto e sulla biomassa in generale: BLOG


  8. #28
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Io con caldaia da 20 kw ed accumulo da 300 lt sono sui 9/10 sacchi al mese per un fabbisogno di 5 persone se può servire cime confronto.
    T accumulo a 50 gradi.

  9. #29
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    puffer o boiler ?


    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO

    Web: erregisas.org Cell: +39 348 8581140

    Visita il blog di ERREGI sui prodotti che tratto e sulla biomassa in generale: BLOG


  10. #30
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Rotex sanicube

  11. #31
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Duda, io faccio lo stesso da due anni. Non ho collegato un puffer ma un semplice boiler da 100 litri. faccio funzionare la caldaia per un'ora.Non ho abbondanza di acqua calda ma, in attesa di una soluzione migliore(pannelli solari) va benino. Lo stesso boiler nei mesi invernali mi consente di avere sempre l'acqua calda senza aumentare i consumi.

  12. RAD
Pagina 2 di 2 primaprima 12

Discussioni simili

  1. copertura estiva pannelli
    Da ma74 nel forum Caldaia a pellet acs estivaSolare TERMICO
    Risposte: 20
    Ultimo messaggio: 26-06-2018, 12:01
  2. Acs estiva con il pellet
    Da DUDA84 nel forum BIOMASSE
    Risposte: 51
    Ultimo messaggio: 29-06-2016, 19:26
  3. Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 01-11-2013, 17:30
  4. Spvraproduzione estiva e riscaldamento
    Da Gian-marco nel forum Caldaia a pellet acs estivaSolare TERMICO
    Risposte: 36
    Ultimo messaggio: 16-06-2010, 10:09
  5. Impianto CN per sola acs estiva.
    Da Neuro74 nel forum Caldaia a pellet acs estivaSolare TERMICO
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 17-05-2010, 21:54

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •