erregi energie alternative
Mi Piace! Mi Piace!:  1
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  1
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 31

Discussione: Caldaia a pellet acs estiva

  1. #1
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Caldaia a pellet acs estiva



    Ciao a tutti, ho scritto più volte su questo argomento, ma non ho mai trovato una risposta convincente. Sto producendo ACS primaverile in queste settimane con la mia caldaia a pellet 22kw, collegata a un puffer ecocombi 1 da 650 lt. Ho un consumo settimanale di circa 2.5 sacchi pagati 3.80 €/sacco.... qualcuno sta facendo lo stesso?

  2. #2
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    per quante persone fai acs ?

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    Web: erregisas.org
    Cell: +39 348 8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  3. #3
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Adesso siamo in 3, due adulti e una piccolina di 8 mesi.

  4. #4
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    diciamo che il consumo che hai non è esagerato, ma neppure pochino....
    diciamo che equivale a un prelievo di circa 500/600 lt di acs al giorno
    se ne consumi MOLTI meno, forse è da verificare le dispersioni o la gestione

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    Web: erregisas.org
    Cell: +39 348 8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  5. #5
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    allora, sono sicure 2 docce da 10 minuti l'una ogni due giorni acqua calda per lavare il culetto della piccola un paio di volte... secondo me non consumiamo 500-600 lt...

  6. #6
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    2.5 sacchi sono circa 170 kWh termici se non sbaglio ad un costo di 0.056 €/kw... se usassi lo scaldabagno elettrico userei meno kWh ma il costo unitario sarebbe molto più alto....

  7. #7
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    allora se hai consumi così bassi di acs, hai un consumo elevato di pellet (oltre a deteriorare prima la caldaia negli anni. Infatti, mantenerla accesa in estate solo per acs non è il "max"....). Molto probabilmente hai mota dispersione o una gestione non esatta del tutto.
    Quando hai fatto l'impianto hai pensato a come avresti fatto acs estiva ?

    certo che con un boiler elettrico l'acs costa di più, infatti non lo consiglio mai.
    consiglio invece un boiler PDC o un solare termico, se hai giusta esposizione e spazio (poi, sfruttando il CT2.0 ti viene a costare pure poco...)

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    Web: erregisas.org
    Cell: +39 348 8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  8. #8
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
    allora se hai consumi così bassi di acs, hai un consumo elevato di pellet (oltre a deteriorare prima la caldaia negli anni. Infatti, mantenerla accesa in estate solo per acs non è il "max"....). Molto probabilmente hai mota dispersione o una gestione non esatta del tutto.
    Quando hai fatto l'impianto hai pensato a come avresti fatto acs estiva ?

    certo che con un boiler elettrico l'acs costa di più, infatti non lo consiglio mai.
    consiglio invece un boiler PDC o un solare termico, se hai giusta esposizione e spazio (poi, sfruttando il CT2.0 ti viene a costare pure poco...)
    sono molto d'accordo con te... volendo mettere un boiler a pdc tu cosa metteresti? con o senza batteria esterna? quanti litri?

  9. #9
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    ultimamente ne monto un sacco
    tutti con batteria interna sopra il boiler, meno invadente e da giusto costo.
    250/300 lt è la taglia giusta che soddisfa la famiglia media
    non chiedermi marche, perchè per regolamento non posso parlare di ciò che vendo (se vuoi, scrivimi in privato)

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    Web: erregisas.org
    Cell: +39 348 8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  10. #10
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
    ultimamente ne monto un sacco
    tutti con batteria interna sopra il boiler, meno invadente e da giusto costo.
    250/300 lt è la taglia giusta che soddisfa la famiglia media
    non chiedermi marche, perchè per regolamento non posso parlare di ciò che vendo (se vuoi, scrivimi in privato)
    E su che cifre siamo?

  11. #11
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    dipende dal prodotto e dall'impianto.....
    direi 2/2.500

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    Web: erregisas.org
    Cell: +39 348 8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  12. #12
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
    dipende dal prodotto e dall'impianto.....
    direi 2/2.500
    eh... temevo.... insomma, anche andassi a sola corrente e spendessi 1 € al giorno di corrente, avrei 2000-2500 giorni che se penso un 6 mesi di utilizzo alternativo alla caldaia sono circa 10-15 anni...

  13. #13
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    dipende....
    ci puoi fare anche il CT2.0
    poi dipende se fai un discorso solo di costo o di durata caldaia
    cioè.... dipende dal risultato finale che cerchi.

    il consumo di un boiler PDC è di circa 15 centesimi al gg per persona, pescando in rete

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    Web: erregisas.org
    Cell: +39 348 8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  14. #14
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da DUDA84 Visualizza il messaggio
    2.5 sacchi sono circa 170 kWh termici se non sbaglio ad un costo di 0.056 €/kw... se usassi lo scaldabagno elettrico userei meno kWh ma il costo unitario sarebbe molto più alto....
    Come hai calcolato che i 2.5 sacchi equivalgono a 170kwh? Grazie

    Inviato dal mio SM-J710F utilizzando Tapatalk

  15. #15
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    semplice.....
    2.5 sacchi x 15 kg = 37.5 kg
    37.5 x 5 kw = 187.5 kw
    187.5 - 10% (perdite varie) = 170

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    Web: erregisas.org
    Cell: +39 348 8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  16. #16
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da DUDA84 Visualizza il messaggio
    eh... temevo.... insomma, anche andassi a sola corrente e spendessi 1 € al giorno di corrente, avrei 2000-2500 giorni che se penso un 6 mesi di utilizzo alternativo alla caldaia sono circa 10-15 anni...
    Non è proprio cosi oggi come oggi.....

    Comincio dal dire che il mio solare termico mi da grandi soddisfazioni , la principale è quella di avere qualcosa, l'acqua calda, senza pagare nulla , inoltre scaldando l'intero puffer offre tutta l'ACS che si vuole, tra le due soluzioni quindi, preferisco il Solare T.

    In merito allo spendere 1 euro al giorno e quindi 10 anni per ammortizzare i 2000 euro ....
    Considera che i tuoi soldi , se restano in banca cosa rendono ?
    0,0 %
    Allora se con la soluzione pompa di calore o solare T. risparmi in sei mesi 180 Euro quanto ci metti ad ammortizzare la spesa ?
    2000 / 180 = 11 anni
    Quanto è l' inflazione reale in Italia oggi , 3 % ?
    Quindi in 11 anni i tuoi 2000 euro che rimangono in banca quanto si svalutano in 11 anni ?

    Il mio personale punto di vista è che oggi come oggi è molto più conveniente spendere in beni durevoli , magari che ti fanno alla lunga risparmiare, piuttosto che tener ei soldi in banca alla merce non solo dell'inflazione ma anche di patrimoniali e tasse future.
    Io ad esempio ho appena comprato un terreno agricolo di fianco a casa mia , tra tutto mi è costato un bel 15.000 euro ma piuttosto che tenerli in banca meglio spenderli li e metterci pomodori e patate.

    Cosi come il terreno, il solare termico o la PDC, rimangono e danno valore aggiunto alla tua abitazione oltre che a farti risparmiare, i soldi in banca sono ormai solo numeri su uno schermo visto che ormai non ti mandano più manco il cartaceo , meglio spenderli in cose durature ed utili.
    Caldaia Lazar Smartfire 22kw , sonda lambda,240 lt serbatoio pellet, modulo Econet300 , Puffer Galmet multiinox 600 lt, Collettori solari Ksg21.

  17. #17
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Si ma se spende 2000€ e usufruisce del conto termico 2.0 gli rendono il 65% della spesa sostenuta e rientra prima della spesa affrontata

  18. #18
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Lucamax,

    Quote Originariamente inviata da Lucamax Visualizza il messaggio
    Non è proprio cosi oggi come oggi.....

    Allora se con la soluzione pompa di calore o solare T. risparmi in sei mesi 180 Euro quanto ci metti ad ammortizzare la spesa ?
    2000 / 180 = 11 anni
    credo che il conteggio di DUDA84, sia abbastanza preciso, con boiler pdc, non risparmi 180 euro (1 euro x 180 gg, come ipotizzato da DUDA84), ma circa 130 euro (rispetto a resistenza, considerando un COP di 3.5, e quindi almeno 50 euro ti costerà di corrente anche il boiler pdc), quindi considerando una spesa di 2.000 euro (boiler pdc + installazione ?) rientri in poco più di 15 anni.
    Il CT 2.0 ti da massimo 700 euro , quindi con questo sei a 10 anni, come aveva detto DUDA84, se poi consideri che DUDA84 ha una casa nuova, con un FV da 3,12 kW, credo che se mette una resistenza nel suo ecocombi probabilmente lo scalda quasi gratis con un investimento minimo (una resistenza x il suo ecocombi) e quando la caldaia a pellet è alla frutta mette una PDC con cui fa anche riscaldamento ed è apposto del tutto.

  19. #19
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    con una resistenza normale di circa 3 kw, pescherà spesso, anzi spessissimo in rete...... con un COP 1/1 e i relativi costi......
    3 kw nominali di FV servono a ben poco nel periodo in cui serve acs da resistenza......
    infatti, in estate (perchè in inverno è il pellet a scaldare acs), la produzione FV dovrà servire anche al clima, al frigo, al freezer, alle luci, alla tv e a tutto quello che è il consumo normale della casa.
    quindi..... non essendo mai la matematica un'opinione..... l'energia se la troverà conteggiata in bolletta.

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    Web: erregisas.org
    Cell: +39 348 8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  20. #20
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Dott Nord Est,

    scusa ma perchè mettere una resistenza da 3 kW, la resistenza va a metà puffer e deve scaldare quindi circa 300 litri di acqua, una resistenza da 1,5 kW per 300 litri credo sia un buon compromesso (come c'è anche nei boiler pdc di quel litraggio).

    Poi probabilmente non sai che con il FV oggi c'è anche lo SSP che ti ritorna circa un 65/70 % della energia prelevata e scambiata, poi se casa nuova probabilmente ben isolata, i consumi in raffrescamento saranno minimi e quindi può fruttare al massimo le eccedenze del suo FV.
    Inoltre non so che inverter abbia, ma ci sono quelli che possono avviare e fermare una qualsiasi fonte al superamento di una determinata produzione del FV, in modo da non prelevare dalla rete (ci sono anche sistemi fai da te sviluppati qua sul forum per sfruttare al massimo il FV usando una resistenza elettrica per produrre acs senza prelevare dalla rete).
    Considera poi che se avesse una tariffa elettrica molto spinta sulle 3 fasce, potrebbe pure guadagnare scaldando con resistenza la notte, nel mio caso l'anno scorso in fascia F2 e F3 pagavo la materia prima dell'energia elettrica 0,0177 euro al kWh (1,77 centesimi di euro al kWh, contro i 5/6 centesimi di euro di media della maggior tutela), aggiungi pure le eventuali tasse, iva e altro, l'SSP mi ritorna come minimo 10 centesimi di euro.
    Quindi per me, non vale la pena spendere 2.000 / 2.500 euro (compresa installazione o no ? ), quando magari prima di rientrare della spesa gli tocca cambiare la caldaia a pellet e allora se mettesse una PDC per riscaldare avrebbe un inutile doppione.

  21. RAD
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. copertura estiva pannelli
    Da ma74 nel forum Caldaia a pellet acs estivaSolare TERMICO
    Risposte: 20
    Ultimo messaggio: 26-06-2018, 13:01
  2. Acs estiva con il pellet
    Da DUDA84 nel forum BIOMASSE
    Risposte: 51
    Ultimo messaggio: 29-06-2016, 20:26
  3. Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 01-11-2013, 18:30
  4. Spvraproduzione estiva e riscaldamento
    Da Gian-marco nel forum Caldaia a pellet acs estivaSolare TERMICO
    Risposte: 36
    Ultimo messaggio: 16-06-2010, 11:09
  5. Impianto CN per sola acs estiva.
    Da Neuro74 nel forum Caldaia a pellet acs estivaSolare TERMICO
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 17-05-2010, 22:54

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •