erregi energie alternative
Mi Piace! Mi Piace!:  84
NON mi piace! NON mi piace!:  3
Grazie! Grazie!:  9
Pagina 5 di 13 primaprima 12345678910111213 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 81 a 100 su 254

Discussione: [NORMATIVA]: Nuove restrizioni impianti a biomassa in Lombardia. (ed altre emissioni!)

  1. #81
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito



    non è che una casa non possa essere scaldata a pdc. serve la pdc giusta e il giusto terminale
    e siamo ai soliti discorsi.... a cui devo sempre rispondere allo stesso modo, visto che l'ideologia di qualcuno è manifesta.... (UFF CHE NOIA, UFFF CHE BARBA..... dicevano due coniugi comici.... )
    sai, un tempo c'era una linea politica che criticava sempre gli altri, ma.... non dava mai soluzioni realistiche. Infatti, sono spariti......
    bene, inizia a dire qualcosa di reale: casa mia, classe G meno meno meno, 200 mt da scaldare, termosifoni in ghisa.
    dammi la tua soluzione e costi


    , come per qualsiasi generatore correttamente dimensionato, non metti forse puffer adeguato a caldaia a biomassa, con tutto il necessaire? poi serve il concetto di efficienza energetica degli immobili... arriverà anche quello....
    ok, e nel frattempo consigliamo a chi non ha case efficienti di comprarsi tante coperte....


    io spendo 150€ anno per riscaldarmi, lavarmi (in 5) e raffrescarmi nelle torride e umide estati padane. grazie alle tecnologie moderne, e il mio vicino non viene a lamentarsi di fumo o altro. e l'ambiente ringrazia!
    aggiungi anche quanto hai speso per fare l'impianto.... (riscaldamento, isolamento, raffrescamento, ecc ecc)

    la transizione elettrica è partita dott. pazienza! benvenuto nella nuova era.
    una tua libera opinione che io rispetto, sia mai...
    ma che vuoi farci, il mondo è pieno di persone con idee diverse....


    qualcuno andrà a biomassa . pazienza! me ne faro' una ragione tranquillo. quando vedremo girare auto a pellet mi preoccupero' di nuovo. per ora sono contento delle nuove normative. perfettibili...piano piano....
    perfettibili in base alle tue idee? o in base alla realtà? eheheheh

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    Web: erregisas.org
    Cell: +39 348 8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  2. #82
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    ecco cosa intendo..... quando dico WWWWW I CONTROLLI !!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Allegato 67586

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    Web: erregisas.org
    Cell: +39 348 8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  3. #83
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da manfre73 Visualizza il messaggio
    grazie alle tecnologie moderne, e il mio vicino non viene a lamentarsi di fumo o altro.
    Manfre, il tuo vicino no..... ma chi vive vicino alla centrale a gas, a biomassa, o magari a carbone che ti da la corrente ....

    Oppure tu ti fai la corrente che usi tutta a Fv?
    Segui il mio impianto solare termico ad integrazione riscaldamento con Rotex HPU Hybrid sul web:
    Solare termico di Sergio&Teresa
    Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500

  4. #84
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Chissà quanto costerà una bella caldaia a 4 stelle certificata e manutenuta annualmente rispetto ad una PDC.....
    Senza contare che la caldaia fa solo caldo ..... senza contare le tonnellate di legna da accatastate spostare e senza contare le tonnellate di polveri da respirare....
    F.

    Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk

  5. #85
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Fabry7501 Visualizza il messaggio
    Chissà quanto costerà una bella caldaia a 4 stelle certificata e manutenuta annualmente rispetto ad una PDC.....
    meno di quel che pensi, eheheheheh

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    Web: erregisas.org
    Cell: +39 348 8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  6. #86
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    questa manovra chi pensa male dice che è stata concepita solo per favorire le compagnie petrolifere e le case automobilistiche (la regola n°1 è che i soldi guadagnati con sudore vero dai poveri fessi che tirano la carretta devono SEMPRE risalire ai legittimi proprietari che stanno in alto al vertice della piramide) quindi è solo per zona specifica Padana dove oltre l'inquinamento esiste anche la più alta concentrazione di chi volente nolente può e DEVE pagare, che se la regola (ce lo chiede l'Europa) fosse stata fatta vearamente per preservare i nostri polmoncini e se è vero che il gasolio inquina bruciato nei motori inquinerà anche se lo si brucia per riscaldare il condominio, ma forse i burocrati da scrivania non hanno notato che il picco dell'inquinanamento avviene all'accensione dei riscaldamenti ANCHE a gasolio che però come combustibile non viene minimamente penalizzato dall'ordinanza, (col prezzo che è imposto non si spara sulla gallina dalle uova d'oro) ma anzi il legislatore dopo averci smarronato per anni che si deve incrementare la filiera locale del legno energia delle nostre montagne ora preferisce prendersela con le caldaie a legna e per completare l'opera anche con le stutette a pellet obbligando perfino a comprare pellet certificato senza peraltro indicare da chi, e siccome non si fida del suddito naturalmernte lo abbliga pure a tenersi lo scontrino dell'acquisto magari fatto all'OBI sotto casa per mostrarlo a gentile richiesta di chi non è dato sapere = cui prodest tutto questo pasticcio rivolto al NORD pagante?
    OSSI DI PESCA TRITATI sono un'ottima BIOMASSA alternativa

  7. #87
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    già, me lo sono chiesto pure io......
    come mai il gasolio bruciato nelle auto inquina, e quello bruciato nelle caldaie inquina meno...... (così almeno dicono alcuni.....)

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    Web: erregisas.org
    Cell: +39 348 8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  8. #88
    Pietra Miliare

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
    meno di quel che pensi, eheheheheh
    Immaginavo la risposta da bar..... la realtà è che le ciminiere a 4 stelle non converranno più senza le detrazioni.
    Fortunatamente......
    F.

    Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk

  9. #89
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Fabry7501 Visualizza il messaggio
    Immaginavo la risposta da bar..... la realtà è che le ciminiere a 4 stelle non converranno più senza le detrazioni.
    Fortunatamente......
    metti tu cosa hai speso nella tua nuova casa per fare quello che hai fatto...... no?
    forse conviene la PDC su case vecchie e senza FV?
    forse conviene la caldaia a GPL?
    visto che dici e scrivi di "sapere tutto"... eheheheh
    pure io immaginavo i soliti discorsi ideologici sempre senza nessun seguito di numeri....
    che ci posso fare, nulla.... l'ideologia è dura da morire, cmnq basta non considerare queste persone e loro si rodono, eheheheheh
    ciao carissimo, ti auguro ogni bene
    Ultima modifica di Dott Nord Est; 06-10-2018 a 21:40

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    Web: erregisas.org
    Cell: +39 348 8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  10. #90
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Io ci ho provato.........con la "PDC"..................spesa doppia rispetto alla caldaia attuale per l'installazione e spesa +25% rispetto alla legna
    Fate voi...........................................
    Meglio trasferirsi al caldo........................(ci sto pensando seriamente) e mandare i problemi di riscaldamento a quel paese, insieme ad altro

    P.s. ultimo sopralluogo la settimana scorsa..............

  11. #91
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ragazzi,
    ci sono ancora un po' di aspetti da chiarire... soprattutto il concetto di "stelle" di un impianto.
    Esempio (mia situazione) pratico: casa 200mq con caldaia a metano e camino ventilato montegrappa quadra plus installato quando ho comprato, cioè 6 anni fa.
    Il quadra plus è ancora in produzione, dunque ho contattato il servizio tecnico direttamente della Montegrappa.
    Sono stati gentilissimi e molto competenti, ma mi hanno fatto capire che la certificazione a stelle NON esisteva 6 anni fa e, seppure il camino montegrappa quadra plus sia ATTUALMENTE certificato 3 stelle, per il mio comprato 6 anni fa NON c'è certificazione. Dunque attualmente non potrei accenderlo (sono in Lombardia). Dicono poi che la Montegrappa (e credo tutte le case a questo punto) stia lavorando per vedere come certificare gli apparati attualmente in commercio e con certificazione a stelle che, invece, qualche anno fa non avevano la certificazione per l'inesistenza della normativa...
    Impianto Fotovoltaico: 4,4 KWp.
    Moduli fotovoltaici: 16 pannelli QCells Q.Plus-G4 275 Wp - Inverter – SOLAREDGE SE 5000 - Ottimizzatori di Potenza - SOLAREDGE P300
    Azimuth 157° (-23° verso EST) - Tilt 25° - Latitudine: 45°47.5' Longitudine: 8°53.4' - Attivo dal 12/10/2016 - Produzione primo anno: 6.143 KWh

  12. #92
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da das873 Visualizza il messaggio
    Sono stati gentilissimi e molto competenti, ma mi hanno fatto capire che la certificazione a stelle NON esisteva 6 anni fa e, seppure il camino montegrappa quadra plus sia ATTUALMENTE certificato 3 stelle, per il mio comprato 6 anni fa NON c'è certificazione. Dunque attualmente non potrei accenderlo (sono in Lombardia). Dicono poi che la Montegrappa (e credo tutte le case a questo punto) stia lavorando per vedere come certificare gli apparati attualmente in commercio e con certificazione a stelle che, invece, qualche anno fa non avevano la certificazione per l'inesistenza della normativa...
    Non mi sembra un discorso che fila.
    Da quello che ho intuito leggendo il bur dell'Emilia Romagna le caldaie installate prima del 1 ottobre 2018 nell'allegato 2 viene riportato per inciso

    "2). Per i generatori di calore già immessi sul mercato, il costruttore garantisce l’informazione alpubblico circa l’appartenenza ad una determinata classe di qualità mediante l’aggiornamento delleinformazioni mancanti attraverso i canali informativi, tra cui il proprio sito internet. In particolarepotrà predisporre un Catalogo dei prodotti contenente l’identificazione dei diversi modelli e lacorrispondente appartenenza alle classi di qualità ambientale previste dalla presente classificazione.
    3). Il cittadino, per verificare l’appartenenza ad una determinata classe di qualità del generatore abiomassa legnosa, deve fare riferimento alla documentazione fornita dal costruttore (Dichiarazionedelle Prestazioni Ambientali o Attestato di Certificazione). Se l’informazione è mancante, potràrivolgersi al costruttore il quale metterà a disposizione l’informazione anche tramite il proprio sito internet"

    Quindi è obbligo del costruttore fornire queste informazioni all'aquirente pena un mucchio di denuncie e class action a questo punto!!!!

  13. #93
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Non so coa dirti...
    Sta di fatto che il mio modello (quadra plus convezione forzata) non compare sul sito Aria Pulita, mentre compare per esempio la versione a convezione naturale (che infatti ha minore resa ed è certificata come due stelle).
    Come dicevo, dicono che stanno lavorando per inserire tutti i prodotti nelle certificazioni.
    Per esempio di un produttore come Piazzetta non c'è alcun certificato su Aria Pulita...
    Impianto Fotovoltaico: 4,4 KWp.
    Moduli fotovoltaici: 16 pannelli QCells Q.Plus-G4 275 Wp - Inverter – SOLAREDGE SE 5000 - Ottimizzatori di Potenza - SOLAREDGE P300
    Azimuth 157° (-23° verso EST) - Tilt 25° - Latitudine: 45°47.5' Longitudine: 8°53.4' - Attivo dal 12/10/2016 - Produzione primo anno: 6.143 KWh

  14. #94
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da das873 Visualizza il messaggio
    Non so coa dirti...

    Per esempio di un produttore come Piazzetta non c'è alcun certificato su Aria Pulita...
    la certificazione ARIA PULITA è volontaria, poi guarda caso anche questa gestita da AIEL

    Certificazione Aria Pulita: cosa rappresenta? - Palazzetti Magazine
    OSSI DI PESCA TRITATI sono un'ottima BIOMASSA alternativa

  15. #95
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    oppure basta guardare i valori delle certificazioni per capire in quale sezione rientra un generatore

    Allegato 67634

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    Web: erregisas.org
    Cell: +39 348 8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  16. #96
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ok, allora ho un po' di confusione in testa.
    Su aria pulita trovo un po' di certificati con relative stelle, ma la certificazione è volontaria.
    Dunque se capisco bene bastano i valori delle emissioni (coma da tabella dott. nord est) per "estrapolare" il valore in stelle richiesto dalla normativa?
    Impianto Fotovoltaico: 4,4 KWp.
    Moduli fotovoltaici: 16 pannelli QCells Q.Plus-G4 275 Wp - Inverter – SOLAREDGE SE 5000 - Ottimizzatori di Potenza - SOLAREDGE P300
    Azimuth 157° (-23° verso EST) - Tilt 25° - Latitudine: 45°47.5' Longitudine: 8°53.4' - Attivo dal 12/10/2016 - Produzione primo anno: 6.143 KWh

  17. #97
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    NI, secondo me serve qualcuno (costruttore) che faccia la sua dichiarazione (se ha le certificazioni en 303-5 dovrebbe essere facile!).

    Vediamo se qualcuno del mestiere ci sa rispondere.....

  18. #98
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Non non un esperto del settore ma alla fine conta il rendimento del generatore ...... almeno da quello che si legge nella certificazione ambientale del ministero ......

  19. #99
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    segnalo questa nota dal gse del 9 Ottobre...
    https://www.gse.it/servizi-per-te/conto-termico-richiesta-la-nuova-certificazione-ambientale

    Secondo quanto previsto dal DM 16/02/16 tutte le istanze di Conto Termico inerenti caldaie o stufe a biomasse che perverranno dopo il 01/01/2019 dovranno essere corredate da una Certificazione Ambientale (Decreto del 7 novembre 2017 n.186). Non solo. Saranno ritenuti idonei solo gli interventi che, fra gli altri requisiti richiesti, dimostreranno una congruenza fra la Certificazione stessa e i restanti dati forniti. Anche per il prossimo aggiornamento del Catalogo apparecchi, e secondo le modalità che saranno indicate dal GSE, sia per l’inclusione dei componenti precedentemente esclusi che per quelli di nuova presentazione, dovrà essere fornita la medesima Certificazione.

    Infine, sarà prevista anche una finestra temporale per la presentazione di detti certificati riferibili ai componenti già inclusi a Catalogo secondo le modalità che saranno indicate dal GSE. Al proposito si segnala sin da ora che, una eventuale mancata trasmissione dei certificati, comporterà l’esclusione dei componenti precedentemente inclusi nel Catalogo.



    non capisco se ha rilevanza particolare ma dice dal 1.1.2019...quindi nuova complicazione?
    pdc Templari Kita S Plus - Pit x acs BLR-Integra 500 lt. Impianto Fotovoltaico 6 kw Winaico. VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

  20. #100
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da manfre73 Visualizza il messaggio
    .... Saranno ritenuti idonei solo gli interventi che, fra gli altri requisiti richiesti, dimostreranno una congruenza fra la Certificazione stessa e i restanti dati forniti. Anche per il prossimo aggiornamento del Catalogo apparecchi, e secondo le modalità che saranno indicate dal GSE, sia per l’inclusione dei componenti precedentemente esclusi che per quelli di nuova presentazione, dovrà essere fornita la medesima Certificazione.

    Infine, sarà prevista anche una finestra temporale per la presentazione di detti certificati riferibili ai componenti già inclusi a Catalogo secondo le modalità che saranno indicate dal GSE. Al proposito si segnala sin da ora che, una eventuale mancata trasmissione dei certificati, comporterà l’esclusione dei componenti precedentemente inclusi nel Catalogo.
    Gli indizi di cui parlo da qualche tempo stanno aumentando a vista d' occhio!!

    Mi chiedo cosa potrebbe succedere a chi ha già installato prodotti esclusi dal catalogo.....

    Normalmente le norme non sono retroattive, ma con il GSE non si sa mai!

  21. RAD
Pagina 5 di 13 primaprima 12345678910111213 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. [NORMATIVA]: Emissioni caldaie
    Da birillo1981 nel forum Caldaie
    Risposte: 241
    Ultimo messaggio: 06-06-2014, 19:12
  2. ridurre emissioni caldaia biomassa a nocciolino
    Da m4sterx nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 01-09-2010, 22:56
  3. Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 10-08-2008, 11:07
  4. Biomassa emissioni epolveri sottili
    Da bioterm nel forum BIOMASSE
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 04-04-2007, 16:50
  5. normativa biomassa
    Da nel forum BIOMASSE
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 24-08-2005, 19:17

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •