erregi energie alternative
Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 3 su 3

Discussione: nocciolino e conto termico

  1. #1
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito nocciolino e conto termico



    Buonasera
    ho acquistato una caldaia biomassa da 33kw, ho avuto accesso al conto termico...
    La mia domanda è... posso usare il nocciolino di sansa disoleata?
    non mi sembra che esista una vera e proprio certificazione del nocciolino come con il pellet (En plusA1o A2)
    se lo utilizzo vado incontro a sanzioni e la conseguente decadenza dell'incentivo?
    come faccio a capire se il mio nocciolino è conforme?
    sul pvc dell'incarto c'è scritto che è conforme al decreto ministeriale per le biomassa, basta quello?
    Grazie

  2. #2
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    no, per il conto termico non puoi usare nocciolino o sansa
    devi usare pellet certificato e fatturato (altrimenti se a una verifica non trovano i documenti, sono guai)

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    Web: erregisas.org
    Cell: +39 348 8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  3. #3
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    La questione è diversa.

    Molti scarti delle lavorazioni (che sappia solo fisiche/meccaniche, escluse le chimiche) di industrie, agricoltura, artigianali tramite un decreto legge sono state assimilate a materie prime per utilizzo energetico e non "rifiuti".

    Quindi molti derivati delle lavorazioni meccaniche di materie prime agricole sono a tutti gli effetti utilizzabili anche come combustibili, se non ammendanti, e perchè non carburanti in certi impianti.

    Il discorso del conto termico invece limita, giustamente, l' utilizzo di combustibili per i quali i produttori hanno certificato le loro caldaie.

    Se sono classificate e certificate con il pellet (di solito quello appartenente alla miglior classe presente sul mercato ) devi provvedere a farla funzionare con il pellet, e mantenere la documentazione fiscale che lo comprova, credo per almeno 5 anni dalla domanda.

    Se invece avevi installato una caldaia con indicato da parte del costruttore altri combustibili alternativi al pellet, sul manuale delle istruzioni, senza conto termico, potevi utilizzare tutti quelli dichiarati dal costruttore.

    Occhio perchè negli impianti incentivati dal conto termico l' unico che risponde civilmente e penalmente è il SR (soggetto responsabile) cioè solo e sempre tu, in qualsiasi caso.

    Per ora i controlli del GSE sono limitati a pochi impianti di solito gestiti da esco, in serre o grossi impianti . In futuro i controlli arriveranno per tutti, anche privati.

  4. RAD

Discussioni simili

  1. Conto Termico 2.0 per solare termico (calcolo incentivo)
    Da vitucciog nel forum nocciolino e conto termicoSolare TERMICO
    Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 13-06-2018, 22:48
  2. Conto termico e conto termico 2.0: differenze
    Da mrfire nel forum LEGGI e FINANZIAMENTI FER
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 28-09-2017, 13:07
  3. ho 5 conto energia posso accedere al conto termico 2.0?
    Da rolandd nel forum nocciolino e conto termicoSolare TERMICO
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 23-08-2017, 14:44
  4. Risposte: 14
    Ultimo messaggio: 13-09-2014, 11:19
  5. Solare Termico mai così conveniente grazie a Templari e al Conto Energia Termico.
    Da Templari energie nel forum Vetrina COMMERCIALE RINNOVABILI
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 14-08-2013, 11:48

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •