erregi energie alternative
Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 12 su 12

Discussione: Regolazione ottimale impianto e parametri

  1. #1
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Regolazione ottimale impianto e parametri



    Ciao a tutti, ho una caldaia a pellet Jolly Mec da 18kW con accumulo da 500lt.
    La caldaia deve scaldare 2 piani da 90mq, ma il 90% del tempo deve scaldare solo 1 piano da 90mq più acs.
    1) Chi mi ha fatto l'impianto ha collegato il puffer in modo che ne venga scaldato solo metà. Mi conviene cambiare i collegamenti in modo che venga riscaldato tutto il puffer da 500lt?
    2) volendo cercare di far restare accesa la caldaia h24 durate il giorno (8-22) è possibile ridurre la velocità minima della coclea in modo da ridurre la potenza minima?

  2. #2
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    1- in che senso? hai uno schema? (puffer di che tipo? per capire come fa acs)

    2- perchè deve restare accesa 24 ore o 18 o 11 o qualsiasi altro tempo? sarà lei che si autogestisce in base alle impostazioni che dai di carico puffer e lavoro impianto

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED
    Contatti: erregisas.org - 348-8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  3. #3
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao, il puffer in questione ha doppia serpentina interna, una nella parte bassa ed una alta. Dietro a 4 ingressi/uscite, uno in alto, uno in basso e 2 più o meno centrali. Per ora la caldaia a pellet immette acqua calda nell'ingresso più alto e pesca acqua dall'ingresso al centro superiore.
    In questo modo mi sembra di aver capito che scalda solo metà puffer. Io volevo sapere se facendo pescare acqua dall'uscita più bassa e riscaldando quindi l'intero puffer avrei dei benefici o meno.

    2) nei periodi meno freddi dove la caldaia si accede e spegne più di una volta al giorno, da maggiori problemi si pulizia e di cattiva combustione del pellet vedendo la cenere...
    Siccome la caldaia da la possibilità di regolare il numero di giri della coclea al minuto volevo capire se più essere una modifica che fa al caso mio o meno, e se rischio di fare danni.
    Ah, dimenticavo di aggiungere che il ciclo di spegnimento è riaccensione è decisamente lungo anche se non conosco quello di altre caldaie... Ci mette 10/15min a spegnersi ed altrettanti a riaccendersi...

  4. #4
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    rispondo alla tua domanda con un'altra domanda:

    perchè hai montato un puffer da 500 per usarne metà ?

    (come detto prima, se fai un disegno si capisce molto meglio di come hai ora e di come si migliora)

    ti allego un disegnino per fare capire che il puffer non incide negativamente, ma solo positivamente in un'impianto (l'ho usato per una persona che non riusciva a capire spiegandoglielo a voce)
    In quali delle due situazioni il furgone consuma meno?
    Nella seconda situazione (tanica) il furgone va peggio o vai più tranquillo con la sicurezza di fermarti meno volte a far rifornimento?

    501011011062437.jpg

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED
    Contatti: erregisas.org - 348-8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  5. #5
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    per l'utilizzo di metà puffer non è stata una mia idea ma del tecnico che ha fatto l'impianto. Al puffer è stata collegata anche una caldaia a gpl preesistente in caso di eventuale rottura della caldaia a pellet.

    IMG_20181231_010445.jpg

    La serpentina non utilizzata è per un eventuale solare termico.

    Per quanto riguarda l'esempio del furgone (anche se l'avrei immaginato piu' attinente alla capienza del serbatoio del pellet) immagino che il non doversi fermare per un periodo piu' lungo sia meglio.

    PS. eventualmente, la modifica alla posizione dei tubi è qualcosa che potrei riuscire a fare anche io qualora non fosse necessario modificare la lunghezza dei tubi? il mio dubbio principale è, devo svuotare l'impianto o c'è una qualche valvola che mi permette di svitare tranquillamente i tubi dal puffer?

  6. #6
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    semmai si avesse voluto usare metà puffer, il gpl doveva lavorare sulla metà sopra, non sulla metà sotto.....
    hai marca e modello di quel puffer? mi sembra strana una serpentina acs uguale alla serpentina solare.....
    (la caldaia a gpl ha produzione acs istantanea o no ?)

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED
    Contatti: erregisas.org - 348-8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  7. #7
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    https://www.re-vis.it/files/getbyid/5632 il puffer è questo, la versione da 50t.
    La caldaia GPL ha acs istantanea che lavora per conto suo eventualmente si decidesse di usarla.
    La caldaia a GPL è solo una sicurezza in caso di malfunzionamenti, non è mai attiva.

  8. #8
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    ok, ma il disegno che hai fatto è giusto?
    perchè la serpentina acs è quella verticale, non quella che hai indicato tu
    inoltre, il gpl + pellet così collegati sommano la potenza. La somma supera i 35 kw ?

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED
    Contatti: erregisas.org - 348-8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  9. #9
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
    ok, ma il disegno che hai fatto è giusto?
    perchè la serpentina acs è quella verticale, non quella che hai indicato tu
    inoltre, il gpl + pellet così collegati sommano la potenza. La somma supera i 35 kw ?
    ok , hai perfettamente ragione l'avevo fatto a memoria e non è precisissimo.
    acqua calda dalla caldaia pellet - n°20
    acqua di ritorno in caldaia pellet - n°14
    acqua calda dalla caldaia a GPL - n°13
    acqua di ritorno in caldaia a GPL - n°7-8
    ACS ingresso - n°1
    ACS uscita - n°6

    Avevo inteso male io, i tubi e le uscite che attualmente sono collegate alla caldaia a GPL, che è inutilizzata, credo siano per i pannelli solari che devo mettere penso in estate (o forse i pannelli andranno nella serpentina 9-11)
    So che non va bene collegati in questo modo Pellet e GPL ed infatti voglio scollegare il GPL anche per questo motivo.

    Puffer.PNG

  10. #10
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    ok, e quindi, ora che hai capito che è tutto sbagliato, devi sistemare il tutto.
    ma non puoi farlo guardando solamente il puffer.... devi inserire il puffer in un contesto molto più largo e valutare tutti i fattori per arrivare a definire uno schema di montaggio
    altrimenti, sarai sempre al punto di partenza..... e cioè un'impianto non ottimale

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED
    Contatti: erregisas.org - 348-8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  11. #11
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    io ancora non ho una idea chiara di cosa tu intenda per "tutto sbagliato"
    Se ti riferisci alla caldaia a GPL , puoi anche totalmente escluderla dal ragionamento.
    Tolta questa variabile io ho individuato solo il collegamento del "acqua di ritorno in caldaia pellet - n°14" collegato in modo errato e penso andrebbe al n°7-8
    Se tu ti riferisci ad altro spiegamelo perchè non l'ho capito.

  12. #12
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    - caldaia GPL errata
    - collegamento caldaia a pellet errato
    - collegamento metà puffer errato perchè hai metà potenza su acs
    - ecc ecc

    ci sono svariate cose sbagliate, non una......... (un'impianto non consta nei soli collegamenti al puffer)
    ma come sempre dico, senza conoscere tutto, ritengo poco serio dare delle soluzioni a caso

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED
    Contatti: erregisas.org - 348-8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  13. RAD

Discussioni simili

  1. Risposte: 58
    Ultimo messaggio: 16-01-2017, 00:41
  2. Regolazione Fiamma Ottimale Tatano K2003 N
    Da eddie84 nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 03-12-2015, 11:22
  3. regolazione parametri FACI 3
    Da psnfri nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 30-12-2009, 21:35
  4. regolazione parametri risparmiola
    Da Guandalf nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 21-12-2009, 01:12
  5. Consiglio per regolazione ottimale nordica extraflame lucrezia
    Da diegodi nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 16-12-2009, 13:32

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •