erregi energie alternative
Mi Piace! Mi Piace!:  2
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 12 su 12

Discussione: Conto Termico Chiarimenti

  1. #1
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Conto Termico Chiarimenti



    Buongiorno e buon 2019 agli utenti del forum.
    Espongo brevemente la domanda che voglio porvi.
    Il conto termico non vale per le nuove costruzione poiché manca il requisito della sostituzione
    di caldaie, stufe esistenti che nel nuovo edificio naturalmente non ci sono mai state,
    Però ho pensato al seguente scenario e volevo chiedervi un parere.
    Compro una caldaia a legna/pellet vecchio stampo(bassa efficienza, rendimenti e anche bassi costi....)
    la collego all'impianto realizzato e poi a fine anno compro una caldaia a pellet
    (oltre valvole termostatiche, puffer)
    che rientra nel conto termico(alta efficienza, rendimenti) sostituendo la "vecchia" caldaia legna/pellet.
    La cosa può funzionare o divengo ospite delle carceri dello stato?
    Grazie e saluti.

  2. #2
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Installa una caldaia a Gpl,.................alimentata con con bombola da cucina...................se po fa, spendi meno di 1000 euro
    Completa l'iter burocratico di nuova abitazione, Conformita e Abitabilita ecc. ecc
    Se non hai chiesto incentivi, puoi sostituire la caldaia a Gpl con quello che desideri
    Che io sappia senza violare norme

  3. #3
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    certo, puoi farlo
    dipende se quella che monti al momento è a norma

    moreno, no, il GPL non rientra nel discorso conto termico
    serve biomassa o gasolio

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED
    Contatti: erregisas.org - 348-8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  4. #4
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ok.
    Come faccio a sapere se la stufa è a norma?.

    Altre due piccole domande.

    Posso sostituire stufa (non collegata quindi ai termosifoni)
    con caldaia(+puffer) collegata invece ai termosifoni?
    O mi fanno problemi poiché il vecchio dispositivo non è collegato
    ai termosifoni?

    Ho visto che il nuovo dispositivo non deve eccedere più del 10% la potenza del vecchio dispositivo.
    Ad esempio se la stufa a legna era da 10kw la nuova caldaia, ok per conto termico, non potrà essere superiore
    a 11kw.
    Questo a meno di una dichiarazione apposita fatta da un tecnico a parte,
    , credo un termo tecnico quindi, che attesti che per l'edificio da riscaldare è necessaria
    una potenza maggiore(più di 11kw).

    Grazie

  5. #5
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Come faccio a sapere se la stufa è a norma?.
    deve essere corredata da certificazione da parte di ente terzo che dichiari i requisiti del D.M. 16 febbraio 2016


    Posso sostituire stufa (non collegata quindi ai termosifoni)
    con caldaia(+puffer) collegata invece ai termosifoni?
    si, sempre nel rispetto del rapporto potenza
    se non è giusto questo rapporto (max superiore del 10%), serve asseverazione da parte di tecnico terzo

    Ho visto che il nuovo dispositivo non deve eccedere più del 10% la potenza del vecchio dispositivo.
    Ad esempio se la stufa a legna era da 10kw la nuova caldaia, ok per conto termico, non potrà essere superiore
    a 11kw.
    Questo a meno di una dichiarazione apposita fatta da un tecnico a parte,
    , credo un termo tecnico quindi, che attesti che per l'edificio da riscaldare è necessaria
    una potenza maggiore(più di 11kw).
    risposto sopra

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED
    Contatti: erregisas.org - 348-8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  6. #6
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da kentai Visualizza il messaggio
    ...
    Il conto termico non vale per le nuove costruzione poiché manca il requisito della sostituzione
    di caldaie, stufe esistenti che nel nuovo edificio naturalmente non ci sono mai state,
    ...
    Nuova costruzione...... ormai significa casa molto isolata, poco energivora.

    Ma quanto?

  7. #7
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Mi accodo al topic per chiedere, se nella casa in cui vorrei realizzare il conto termico per un nuovo impianto a biomassa fosse presente una vecchia stufa economica/cucina a legna economica potrei utilizzare quella per la sostituzione?

  8. #8
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    si, è sempre un generatore a biomassa

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED
    Contatti: erregisas.org - 348-8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  9. #9
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie della celere risposta!

  10. #10
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie di tutte le risposte.
    Molto utili.

    A questo punto mi rimane solo di capire la tipologia di foto da fare per accedere al conto termico.
    Ho capito che vanno fatte prima e dopo l'intervento e che vanno fotografati i numeri di serie
    e anche il locale prima e dopo.

    Consiglio al forum di pensare alla creazione
    di libri che trattano le varie materie(anche a pagamento
    varrebbero i soldi spesi).
    Credo converrebbe a tutti.
    È un peccato che tutto il sapere nato dalle varie
    discussioni rimanga solo qui sopra.

    Nel frattempo sto studiando i requisiti(pareti e contro pareti REI 120 e porta tagliafuoco REI 120, bocchette di
    areazione...)
    necessari alla costruzione di un locale termico
    dentro ad un garage perché non vorrei che mi fosse rigettata la pratica poichè
    il locale termico non è a norma.

  11. #11
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    kentai, basta affidarsi a professionisti... e non c'è nessun problema
    qui un vademecum di cosa fare:

    Conto termico, incentivi e detrazioni | IL BLOG SUL RISCALDAMENTO A BIOMASSE

    1) FATTURE DI ACQUISTO (consigliamo di scrivere nelle fatture la causale che il cliente deve sottoscrivere sulla contabile);
    2) CONTABILI BONIFICI ORDINARI ESEGUITI (DEVE ESSERCI IL CRO DELLE OPERAZIONI) CON CORRETTA DICITURA DELLA CAUSALE:
    La causale dei bonifici bancari deve riportare il riferimento al D.M. 16/02/2016, il numero della fattura e relativa data, il codice fiscale del soggetto responsabile e il
    codice fiscale o il numero di partita iva del beneficiario del bonifico. La somma totale degli importi deve corrispondere alla spesa totale consuntivata indicata nella
    richiesta di concessione dell’incentivo. Esempio di compilazione di una causale (lunghezza inferiore a 100 caratteri, compresi gli spazi):
    “DM 16/02/2016 FATTURA xxx/2016 SR VFEFCN81L21H471Y BENEFICIARIO 86334519757”
    “(rif. Decreto) + (numero/anno fattura) + (Soggetto Responsabile: Codice Fiscale CLIENTE) + (Codice Fiscale/Partita IVA)”
    3) DOCUMENTO DI IDENTITA’ DEL SOGGETTO RESPONSABILE BENEFICIARIO DELL’INCENTIVO, E DELL’EVENTUALE PROPRIETARIO DELL’IMMOBILE
    (se diverso dal Soggetto Responsabile) e VISURA CAMERALE SE SOCIETA';
    4) DICHIARAZIONE / CERTIFICAZIONE DEL PRODUTTORE ATTESTANTE IL RISPETTO DEI REQUISITI MINIMI RICHIESTI DAL DECRETO;
    5) FOTO TARGA GENERATORE SOSTITUITO, e certificato di corretto smaltimento o documento attestante la consegna ad apposito centro per lo smaltimento (SU
    FATTURA SCRIVERE “RITIRO E SMALTIMENTO DEL VECCHIO GENERATORE”);
    6) FOTO DA VICINO del generatore sostituito;
    7) FOTO DA LONTANO locale di installazione ante-operam (foto del locale prima della sostituzione);
    8) FOTO targa nuovo generatore (dove vi sono scritti i dati della caldaia) e FOTO matricola del nuovo generatore (codice di alcune cifre/numeri che si trova
    insieme ad un codice a barre, o direttamente sulla caldaia o sulla garanzia del prodotto);
    9) FOTO DA VICINO nuovo generatore;
    10) FOTO DA LONTANO locale di installazione post-operam (foto del locale dopo l’installazione del nuovo generatore);
    11) FOTO sistema di accumulo installato;
    12) FOTO valvole termostatiche / sistema di termoregolazione installato (ove necessario) – PER LE VALVOLE TERMOSTATICHE, BASTA UN’UNICA FOTO;

    IL RISCALDAMENTO A LEGNA, PELLET, CIPPATO E SOLARE TERMICO
    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED
    Contatti: erregisas.org - 348-8581140
    Visita il blog di ERREGI : BLOG

  12. #12
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da kentai Visualizza il messaggio
    ....

    Consiglio al forum di pensare alla creazione
    di libri che trattano le varie materie(anche a pagamento
    varrebbero i soldi spesi).
    ....
    Ci sono già due discussioni abbastanza approfondite a riguardo:

    [FAIDATE]: Conto termico 2.0.

    Conto Termico 2.0

    e le info sono a gratis, come sempre su energeticambiente!

    Non vanno persi, dato che il forum è una banca dati virtuale, con tanto di operatori!!!

  13. RAD

Discussioni simili

  1. Alcuni chiarimenti sul IV conto energia
    Da marty1234 nel forum Aspetti economici e bancari
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 08-10-2011, 15:35
  2. Chiarimenti Conto Energia
    Da maluedo nel forum Tecnica, componentistica e installazione
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 18-11-2009, 18:12
  3. Chiarimenti sul Conto energia
    Da orlandomagic nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 21-10-2009, 17:50
  4. Chiarimenti D.M. 19/02/2007 - Conto Energia
    Da skybs81 nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 12-05-2009, 11:59
  5. Chiarimenti su conto energia
    Da nel forum LEGGI e FINANZIAMENTI FER
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 26-08-2005, 19:08

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •