Mi Piace! Mi Piace!:  15
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 1 di 10 12345678910 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 195

Discussione: Nuovo impianto a Biomassa.

  1. #1
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Nuovo impianto a Biomassa.



    Salve a tutti sono un novizio ma vi leggo da tempo, inizio con il fare i complimenti per questo bellissimo forum e passo alla motivazione di questo post.

    Sono in procinto di ristrutturare una casa e sto cominciando a "studiare l'impianto" mi seguirà chiaramente anche un termotecnico ma leggendo tra i vari post ho capito che avere almeno un "infarinatura" e una un idea di massima in modo da "indirizzare" il progetto dell'impianto poi potrebbe essere molto utile oltre che evitarmi noie dopo.

    Abitando in zona climatica "F" e essendo il casolare all'interno di un podere con anche porzioni boschive ho pensato subito alla legna come combustibile principale, inoltre la zona non è metanizzata.

    La casa attualmente è riscaldata da una caldaia a GPL (che intendo rimuovere) abbinata a radiatori in alluminio e da una stufa a legna economica/cucina a legna economica (che anch'essa indendo rimuovere).

    La struttura dell'abitazione con pareti in pietra da 50/55 superficie 90mq al piano di cui 2 adibiti ad abitazione e un piano seminterrato in cui uno dei locali adibirò a Locale Caldaia ( h 2,30 porta di ingresso larga 1,10 mt di circa e 16 mq di superficie) e copertura in laterocemento con sottotetto non abitabile. Quindi saranno 180 mq riscaldati con altezza dei piani di 2,70/2,75 prevederò di coibentare i solai, sia quello di sottotetto che quello del seminterrato con lana di roccia da almeno 15/20 cm. I serramenti sono in legno con vetrocamera, abbastanza recenti (all'inizio vorrei mantenerli)

    Leggendo qui a la nel forum da qualche mese avrei intenzione di dotare l'abitazione di una caldaia a legna o anche combinata legna pellet mantenere l'impianto di riscaldamento a radiatori installare un puffer adeguato e utilizzare un sistema per fare ACS d'estate e nelle mezze stagioni (boiler pdc +fv? solare termico?) se possibile senza dover per forza fare fuoco.
    Una falda del tetto è rivolta SUD l'abitazione si trova a circa 500 mslm. nell'Appennino Reggiano.

  2. #2
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    - con quella superficie di centrale termica, puoi permetterti un bell'impianto

    - avendo un generatore anche a legna, puoi aderire al conto termico, e quindi puntare su impianto di fascia più alta

    - attenzione alle nuove norme in fatto di "bacino padano"

    - con tetto esposto a sud potrebbe essere interessante anche un solare termico, ma non è indispensabile con la legna (sia in inverno per riscaldamento/acs che in estate per sola acs), in quanto si può sfruttare lo stesso impianto e caricare una volta alla settimana la caldaia per avere poi acs per 5/7 gg

    - oppure sfruttare il conto termico anche per il solare termico, oppure fare acs con boiler PDC (tanto per questo non serve nessun FV, dato il consumo ridicolo che ha nei 6 mesi estivi. Si parla di 15 centesimi medi per persona/gg)

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , riscaldamento a biomassa e PDC
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  3. #3
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ringrazio innanzitutto per la celere e articolata risposta.
    Si lo spazio nella zona caldaia non manca quindi mi piacerebbe fare un impianto se possibile adeguato.

    È mia intenzione aderire al conto termico rimuovendo la stufa a legna economica per la fascia vorrei capire le differenze per valutarne meglio la scelta.
    Un informazione che ho omesso è che io e mia moglie un week end ogni 2 andiamo a trovare i suoi genitori che stanno a 200km e quindi stiamo via un gg per quello avevo pensato alla combinata legna Pellet ma magari avete soluzioni diverse.

    Pel la normativa del bacino padano comunque avevo intenzione di mettere una caldaia performante quindi con una buona classe energetica, anche perché sotto quei fumi ci abiteremo, ma il ma comune è classificato “montano” quindi non abbiamo problemi per l'utilizzo delle biomasse.

    Per il solare termico quello è una delle mie perplessità nel senso:
    -mi conviene metterlo visto che aderisco al conto termico o me lo risparmio? (Il tetto ha una pendenza del 33/38% circa)
    -metto un boiler pdc e in caso faccio il fotovoltaico?
    -metto solo boiler pdc? Qui d’inverno è freddo a volte anche -5/10 solitamente -2/+2 e mia moglie fa docce lunghe e caldissime siamo in 2 con la previsione di una terza persona

    se se fosse possibile eviterei di accendere la caldaia d’estate.

  4. #4
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    - uno o due giorni di assenza, con un'impianto a legna moderno, non sono un problema

    - come fascia intendo ad esempio il paragone con le auto (che faccio sempre): una Panda, una Golf e una Mercedes, hanno tutte 4 ruote, ma sono auto di fascie completamente diverse

    - importantissimo mettere generatore moderno e prestante, che inquini poco e rispetti i nuovi parametri (meglio ancora se rispetta anche quelli del 2020)

    - per l'acs estiva il discorso è molto più articolato.... (all'acs si dà sempre la precedenza in un'abitazione)

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , riscaldamento a biomassa e PDC
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  5. #5
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Per la fascia dell’impianto bisognerebbe capire effettivamente le differenze tra una e l’altra sia dal punto di vista operativo che economico, cosa che non ho approfondito ancora.

    Per rispettare tale parametro ci vuole un 5 stelle?

    Puo se non è di troppo disturbo chiarire in che modo è più articolato e se possibile evidenziare i pro e i contro delle varie soluzioni.l riguardo l’ACS

  6. #6
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    la classe energetica è una cosa, le stelle ambientali un'altra cosa
    oramai tutte le caldaie moderne sono in classe 5, per le stelle ambientali invece la cosa è diversa (dal 1 gennaio 2019 servono almeno 3 stelle ambientali)

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , riscaldamento a biomassa e PDC
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  7. #7
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Si ha ragione avevo fatto confusione.

    A vostro giudizio quale sarebbe il sistema migliore per la produzione di ACS estiva con un impianto con caldaia a legna e se possibile non utilizzarla d’estate?

  8. #8
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    piastra di scambio esterna
    max resa e max qualità dell'acs in uscita

    tolgo marchio per non violare regolamento forum, visto che le vendo....
    IMG_20181205_181237645 (Copia).jpg

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , riscaldamento a biomassa e PDC
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  9. #9
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quindi secondo lei a grandi linee l’impianto ideale sarebbe caldaia a legna o legna+pellet + puffer adeguato + piastra scambio acs + solare termico giusto? Mi pare di capire più o meno come l’impianto ipotizzato su il sito della Herz caldaie che allego. Oppure ho capito male?
    7AF6D9CF-A283-411B-A2E3-33197D001212.jpg

  10. #10
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    - io aspetterei a fare subito combinata legna/pellet.... (dovresti alzare il budget oppure per mantenerlo, scegliere prodotti di fasce inferiori)
    - se si vuole usare solare con efficacia, i puffer vanno suddivisi per non dover poi sovradimensionarlo
    - quello schema può essere di principio, ma molte cose vanno cambiate e sistemate (se si segue alla lettera quel disegno, poi compariranno molti punti critici)

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , riscaldamento a biomassa e PDC
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  11. #11
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    No assolutamente lo schema era solo come esempio per chiedere se avevo capito (non avrò neanche 2 circuiti di cui uno a bassa temperatura) quindi Lei consiglierebbe 2 puffer più piccoli così da fare lavorare meglio il solare? Anche perché io sopra ho scritto che l’altezza interna del locale sarebbe si 2,30 quindi non ci stanno puffer molto capienti che altezza hanno mediamente? I puffer andranno collegati in serie immagino in modo da riempirne uno per volta è così d’estate e mezze stagioni avere meno acqua da scaldar e con il solo solare termico giusto?

  12. #12
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Si non pensavo di fare subito la combinata l’esempio l’ho trovato di quella, e che mi spaventa un po’ non avere una soluzione di backup se per caso non sono a casa per più giorni per quello parlavo dell’opzione combinata.

  13. #13
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Max_Power Visualizza il messaggio
    e che mi spaventa un po’ non avere una soluzione di backup se per caso non sono a casa per più giorni per quello parlavo dell’opzione combinata.
    se usi generatori di ultima generazione, con accensione automatica, fai partire la caldaia da remoto prima di arrivare a casa e trovi caldo

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , riscaldamento a biomassa e PDC
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  14. #14
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Il mio dubbio era riguardo all'inverno, qui fa anche molto freddo e quindi se fossi via per esempio 1 settimana non mi vorrei trovare negli impicci.

  15. #15
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    e tu penseresti di lasciare una caldaia a pellet incustodita per una settimana?
    io non lo farei...... (qualsiasi sia la marca e il prodotto)

    se invece vuoi fare funzione antigelo per quei giorni che sei via, e da remoto accendere la legna prima di arrivare, è un'altro discorso (facilmente risolvibile)

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , riscaldamento a biomassa e PDC
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  16. #16
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    No assolutamente una settimana pensavo solo fosse possibile fare magari un accensione a metà settimana e magari una il giorno prima di arrivare. Ma si parla per ipotesi. Probabilmente mi pongo un problema che non esiste o che si presenterebbe molto di rado dato che sarebbe la prima caldaia a legna.
    Combustibile che utilizzo per una stufa in casa come integrazione ma mai come fonte principale.

    Per quanto riguarda i puffer che altezze hanno i tagli standard 1000 lt, 1500 lt, 2000 lt ?

    A grandi linee e per capire un po' che marche guardare per leggere caratteristiche e capirne peculiarità ditemi se mi oriento giusto.

    Caldaie Teutoniche = fascia alta (Herz, Froling, ETA..se ce ne sono altre scrivetemele così da farmi una cultura)

    Caldaie Italiane = fascia media (Termorossi, Unical, Nordica su queste ho trovato sul forum notizie più frammentarie)

    Caldaie provenienti dall'EST = Fascia bassa (se dico castronerie correggetemi)

    Per quanto riguarda i puffer? Leggo spesso della marca Cordivari ma ho visto che alcune tra le marche che leggo essere top hanno i loro puffer dedicati sono performanti in modo particolare? conviene accoppiarli con la caldaia oppure meglio attingere in modo diverso?

    per quanto riguarda i pannelli per il solare termico? dove rivolgersi? mi pare di capire che la scelta migliore sia a tubo e non a pannello giusto? marche consigliate?

  17. #17
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    in primis devi controllare le stelle ambientali, fondamentali con le norme padane

    su marche od altro, non chiedere a me in pbl, in quanto essendo un tecnico/venditore, per regolamento non posso consigliare ciò che vendo.

    per il solare, se non hai la possibilità di fare integrazione riscaldamento (e a te non conviene) vai sul piano, costa meno e rende meglio nel periodo estivo.
    anche sul solare, se la ditta che scegli per fare l'impianto generale è seria, ti proporrà dei buoni prodotti (sempre il solito discorso, in pbl non posso consigliare quel che tratto)

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , riscaldamento a biomassa e PDC
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  18. #18
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Si beh la mia domanda era in generale al forum poi lei è così gentile che mi ha sempre risposto e chiarito molti dubbi!Magari qualcuno che potrà rispondere mi darà delucidazioni ma intanto la ringrazio sia per correttezza che per la professionalità.

  19. #19
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    cmnq ricorda sempre una cosa: MAI PARTIRE DALLA CALDAIA (è l'arrivo, non la partenza...)

    quindi, prima valuta bene le tue esigenze, le tue aspettative, il tuo spazio, ecc ecc e..... importantissimo, il TUO budget (che dopo devi stornare la quota CT2.0 se lo fai).
    Tutte le caldaie scaldano, ricorda..... ma lo fanno con gestioni diverse, rese diverse, manutenzioni, diverse, pulizie diverse, ecc ecc, e IMPORTANTISSIMO, l'insieme di come è fatto e dimensionato l'impianto.....
    Nessuno MAI regala nulla, ed è utopia pensare di viaggiare in Mercedes pensando di spendere come una Panda (in base al proprio budget, sulle strade circolano Panda, Golf, Mercedes, ecc ecc)

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , riscaldamento a biomassa e PDC
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  20. #20
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Essendo una fase preliminare non ho prefissato un budget prima capisco cosa costa e cosa offre e poi dopo decido in base a costi benefici. Una cosa sicura è che volevo fare un impianto che mi lasci soddisfatto potendo avere una casa calda, l'acqua sanitaria calda e a costi e quantità di combustibile ragionevoli.

  21. RAD
Pagina 1 di 10 12345678910 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Schema idraulico nuovo impianto a biomassa
    Da AjPilgrin nel forum BIOMASSE
    Risposte: 112
    Ultimo messaggio: 29-10-2018, 17:22
  2. Biomassa consigli , su nuovo impianto
    Da tomazja nel forum BIOMASSE
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 06-04-2018, 22:20
  3. Nuovo impianto a biomassa per casolare
    Da OFFIS75 nel forum BIOMASSE
    Risposte: 28
    Ultimo messaggio: 26-09-2015, 06:11
  4. ristrutturazione: nuovo impianto biomassa
    Da appassionato1969 nel forum BIOMASSE
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 27-09-2013, 08:40
  5. Nuovo impianto a biomassa pareri
    Da Holdy nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 01-12-2009, 15:33

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •