Mi Piace! Mi Piace!:  30
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  3
Pagina 1 di 4 1234 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 77

Discussione: Nuovo impianto riscaldamento e acs

  1. #1
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Nuovo impianto riscaldamento e acs



    Buonasera a tutti,
    scrivo qua perché mi trovo completamente al perso e stò cercando di capire se le idee che mi sono fatto dopo giorni di letture sono sbagliate oppure no.
    Ho la necessità da qui a breve tempo di iniziare la ristrutturazione dell'impianto di riscaldamento di una casa di 90mq su di un piano e attualmente alimentata a gpl. L'unità si trova a 470mslm nelle colline dell'appennino sopra Pistoia.
    Gli infissi sono a doppio vetro ma le pareti, anche se restaurate, sono di una casa del 1800. Il tetto è con travi a vista ma ben coibentato e rifatto nel 2014. In questi periodi di calura se poggi la mano al tetto è del tutto fresco.
    Sono presenti dei termosifoni in parte alluminio e in parte ghisa collegati ad una vecchia caldaia non funzionante a gpl.
    In casa è da considerare un uso di acqua di 3 persone.

    L'idea che mi ero fatto era di montare un sistema a pannelli solari per l'acqua sanitaria.
    Nel salotto è presente un camino che vorrei convertire in termocamino e utilizzarlo per integrare i pannelli solari in inverno e per mandare il riscaldamento.
    Il tutto sarà collegato ad un puffer di 500litri (300 o 500 da capire) da sistemare nella sottostante cantina.

    Ho escluso la caldaia a legna perché l'ingresso della cantina, anche se sotto la casa, si trova dalla parte opposta dello stabile e quindi sarebbe molto scomodo scendere per ricaricare almeno che non mi confermiate che lo carico alle 18 o alle 20 e va avanti almeno per qualche ora e che la mattina ho un pò di acqua calda per lavarmi.

    Mi metto nelle mani dei tecnici presenti sul forum. Dalle mie parti non conosco aziende o professionisti che mi potrebbero gestire la cosa in totalità.

    Chiedo a voi se la scelta è possibile o se presenta delle criticità.

  2. #2
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Benvenuto sul forum.

    Zona climatica della casa? D o E?

  3. #3
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da menimich87 Visualizza il messaggio
    Ho escluso la caldaia a legna perché l'ingresso della cantina, anche se sotto la casa, si trova dalla parte opposta dello stabile e quindi sarebbe molto scomodo scendere per ricaricare almeno che non mi confermiate che lo carico alle 18 o alle 20 e va avanti almeno per qualche ora e che la mattina ho un pò di acqua calda per lavarmi.
    una caldaia a legna in una casa come la tua, la carichi ogni uno o due giorni...... Altro che qualche ora....
    Logicamente, serve spazio per fare l'impianto.

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , riscaldamento a biomassa e PDC
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  4. #4
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Grazie a entrambi per le pronte risposte.
    La cantina è di 35mq alta circa 210cm. La classe energetica non la conosco. Zona climatica D dalle mappe ma a 400 metri sopra la piana.
    Per quanto riguarda il termocamino? Da scartare?

  5. #5
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    il termocamino non è da scartare, ma sai che hai meno resa, meno possibilità di gestione (quello si che devi caricarlo ogni tot ore) e lo sporco di legna e la cenere li devi fare in casa

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , riscaldamento a biomassa e PDC
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  6. #6
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ok. quindi termocamino da scartare. Ma nemmeno quelli semiautomatici? ne ho visti in internet che alcuni si caricano proprio come le caldaie e poi bruciano regalando l'afflusso di aria in funzione delle richieste ambientali...
    Grazie di nuovo

  7. #7
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    90 mq, zona D, 3 persone.

    Mi leggerei qualche discussione qui:

    http://www.energeticambiente.it/pomp...-aerotermiche/

    confrontati con altri utenti con casa simile alla tua (termosifoni, ma 90 mq) per valutare se le nuove pdc aria-acqua, alla fine, siano una possibile soluzione!

    Al posto dei pannelli solari potresti mettere quelli fotovoltaici.

  8. #8
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da menimich87 Visualizza il messaggio
    ok. quindi termocamino da scartare. Ma nemmeno quelli semiautomatici?
    quindi parli di TC o pellet o similare, giusto?
    discorso diverso da TC legna

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , riscaldamento a biomassa e PDC
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  9. #9
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    no no niente pellet. ho un bosco quindi legna autoprodotta. ho visto dei tc a legna che si caricano come le caldaie e in autonomo regolano la combustione.

  10. #10
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    no, il discorso è un pò diverso......
    un tc a pellet si carica da solo (in parte, perchè il pellet nel serbatoio devi metterlo), mentre un tc a legna non si carica da solo
    logico che un tc regola la combustione da solo, mica vorrai, oltre che caricarlo, stare lì ogni 5 minuti a regolarlo ........
    menimich87, mi sa che non conosci neppure minimamente il funzionamento di un generatore, eh ?

    tra caldaia e tc, entrambi a legna, c'è un'abisso di resa e gestione.
    se vuoi vedere la fiamma ma ti accontenti di poca resa e gestione faticosa, prendi il tc
    se vuoi rese elevate e facilità di gestione, prendi una caldaia

    (logicamente si parla di impianto, non sola caldaia o tc)

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , riscaldamento a biomassa e PDC
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  11. #11
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    come funziona in linea di principio lo so. la combustione ecc ecc. Vedendo in internet ci sono termocamini che hanno le leve esterne per regolare l'afflusso di aria mentre altri ventilati che regolano in autonomia, era questa la domanda.
    Mi starebbe bene anche montare una caldaia se i tempi di autonomia sono buoni.


    Nella vita mi occupo di sistemi di climatizzazione nel ferroviario e so che da qua a qualche anno i sistemi a pompa di calore dovranno cambiare notevolmente. Vedi il prezzo dei gas r134 o r410 che costano 10 volte il prezzo del 2017. Lo sviluppo è nei sistemi a CO2 e la paura è che tra qualche anno mi trovo con una pompa di calore da buttare.

    Ma mettiamo che la PDC sia da valutare per la sola ACS.
    L'impianto si comporrebbe così: PDC + CALDAIA + PUFFER eventualmente da valutare i pannelli FV per coprire il consumo.
    Alternativa che sembra obsoleta vedendo i post nel forum: Pannelli solari + CALDAIA + PUFFER.

    Che strada è da seguire?

  12. #12
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da menimich87 Visualizza il messaggio
    Vedi il prezzo dei gas r134 o r410 che costano 10 volte il prezzo del 2017. Lo sviluppo è nei sistemi a CO2 e la paura è che tra qualche anno mi trovo con una pompa di calore da buttare.
    Pensi che in generale oggi se compri qualcosa non sia già obsoleta in ogni settore?
    Purtroppo (o per fortuna) è l'era del 4.0... 5.0... 6.0 o dove siamo arrivati? Ogni giorno la "main release" cambia e dunque cosa facciamo? Aspettiamo sempre la prossima che sarà migliore?
    Su 90mq diventare matti con un TC o fare un investimento importante in caldaia e centrale termica potrebbe essere antieconomico e faticoso, anche se la legna è gratis...
    Senza nessuna pretesa di aver ragione ti lascio solo qualche spunto di riflessione
    Casa NO GAS - Impianto FV: 6.0 KWp - 20 Q CELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) + ABB UNO-DM-6.0-TL-PLUS
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

  13. #13
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Sicuramente è già obsoleto, ma magari tra i vari obsoleti ci sono quelli migliori.
    Lo so che è una spesa importante ma in quella casa ci devo vivere e scaldare il tutto a gpl mi costa circa 2000/3000€ anno.

  14. #14
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    E credi sia il termocamino l'obsoleto migliore?
    Casa NO GAS - Impianto FV: 6.0 KWp - 20 Q CELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) + ABB UNO-DM-6.0-TL-PLUS
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

  15. #15
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    No assolutamente non dico questo. Se sono su questo forum è che non so che pesci pigliare. Visto che il camino è in casa mi sarebbe piaciuto utilizzarlo per il riscaldamento. Comuqnue senza incazzarsi cosa è migliore secondo voi che siete del mestiere? Nell'ottica di risparmiare qualcosa e non spendere quanto il valore della casa.
    Grazie

  16. #16
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Mi starebbe bene anche montare una caldaia se i tempi di autonomia sono buoni.
    puoi benissimo considerare una carica ogni uno o due giorni





    L'impianto si comporrebbe così: PDC + CALDAIA + PUFFER eventualmente da valutare i pannelli FV per coprire il consumo.
    se opti per boiler PDC non serve FV, in quanto il suo consumo è nell'ordine di 15/20 centesimi al gg per persona, pochissimo

    Alternativa che sembra obsoleta vedendo i post nel forum: Pannelli solari + CALDAIA + PUFFER.
    dipende se obsoleta o meno......

    hai anche la terza alternativa, produrre acs estiva sempre con lo stesso impianto a legna caricando la caldaia una volta alla settimana e stop

    Che strada è da seguire?
    sei tu che devi decidere, le persone possono darti le alternative che possono essere + o - valide

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , riscaldamento a biomassa e PDC
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  17. #17
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Infatti sono sul forum per prendere pareri. Considerate che è poco più di un mese che mi documento su questi sistemi. Attualmente abito nella piana servita da metano quindi per me era abbastanza inutile pensare ad impianti di migliaia di euro per risparmiare centesimi. Adesso ho la necessità di un sistema per risparmiare e magari scollegarmi del tutto dal gpl.

    Su questo forum ero venuto con l'idea di farmi una lista delle cose da chiedere ad un'installatore in quanto se lo lascio a ruota libera ho il dubbio che monti materiali non utili.

    La caldaia a legna la prenderò sicuramente in considerazione.
    Il discorso dell'obsoleto sembra che chi spinge per il pdc dichiara completamente obsoleti i pannelli solari anche se secondo me nei mesi più caldi (da aprile a settembre) sono autonomi per acs.

    Grazie mille per le risposte

  18. #18
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Il discorso dell'obsoleto sembra che chi spinge per il pdc dichiara completamente obsoleti i pannelli solari anche se secondo me nei mesi più caldi (da aprile a settembre) sono autonomi per acs.
    dipende...
    se hai un tetto ben esposto e non molto distante dalla centrale termica, un solare si ripaga in gran parte con il conto termico 2.0
    certo, fare acs con lo stesso impianto invernale costa meno, ma devi caricare la legna in estate almeno una volta alla settimana
    con il boiler PDC sei in una via di mezzo, costa poco produrre acs ma hai un prodotto che ha bisogno nel tempo di manutenzione (come costi sei +/- come il solare)

    quindi, come vedi, un'impianto si crea badando alle tue esigenze, alle tue possibilià, alle tue aspettative, ai tuoi spazi, alla tua casa e non in ultima cosa, al tuo budget.

    sicuramente, non pensare di scaldarti a gpl....... ti sveneresti

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , riscaldamento a biomassa e PDC
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  19. #19
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Dal tetto esposto a sud a scendere in cantina sono circa 20 metri presi dalle carte in linea retta e considerando l'altezza dei muri.
    Per quanto riguarda la caldaia a legna mi hai quasi convinto. Magari meglio investire su di una buona caldaia con un puffer adatto senza barcamenarsi troppo.

  20. #20
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    20 mt non sono pochi.... (la tubazione solare costa parecchio)

    cmnq puoi sempre fare impianto a legna predisposto per futuro solare (la maggior parte dei miei clienti fa così quando è incerta)
    ti fai un'anno con acs estiva caricando la caldaia una volta alla settimana, e poi valuti se proseguire con il solare o meno

    importante, come dicevo prima, avere quei punti chiari in modo da districarti nelle varie scelte

    tu hai un vantaggio: legna gratis e casa piccola che ti permette di caricare la caldaia una volta ogni uno o due gg (logicamente, con il giusto impianto)

    inoltre, dimenticavo, se decidi di fare mpianto in cantina devi avere gli spazi per farlo: altezza, superficie ed accesso

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , riscaldamento a biomassa e PDC
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  21. RAD
Pagina 1 di 4 1234 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Nuovo impianto riscaldamento
    Da Alezsio nel forum Caldaie a Gas (metano-GPL)
    Risposte: 17
    Ultimo messaggio: 10-07-2019, 08:02
  2. Risposte: 20
    Ultimo messaggio: 20-02-2016, 10:57
  3. impianto di riscaldamento nuovo
    Da topo72 nel forum BIOMASSE
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 21-04-2014, 21:02
  4. Nuovo impianto di riscaldamento
    Da Nilus nel forum BIOMASSE
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 02-06-2013, 14:46
  5. Nuovo impianto riscaldamento
    Da andreaast76 nel forum BIOMASSE
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 27-04-2011, 00:26

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •