Mi Piace! Mi Piace!:  9
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  4
Pagina 6 di 6 primaprima 123456
Visualizzazione dei risultati da 101 a 112 su 112

Discussione: Montegrappa aktiv 23: Pellet, consiglio, informazioni su caldaia

  1. #101
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito



    Quote Originariamente inviata da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
    ...
    il tutto per la cifra di ?
    visto che l'utente miguel deve e vuole rientrare in un certo budget
    ...
    quindi meno i rimborsi dei 2 conti termici !

  2. #102
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    perfetto, inizia cortesemente a dare dei numeri.... (costo pdc dimensionata per l'utilizzo specifico, costo accumulo se deve fare anche acs, costo sostituzione termosifoni, costo installazione, costo stufa e relativa installazione, costo eventuale potenziamento elettrico, ecc ecc, il tutto riferito a una casa per we con le esigenze sopra descritte)
    sai, la gente spesso deve poter valutare i costi prima di decidere............ perchè una cosa sono le "idee", e un'altra è "realizzare le idee"....

    P.S.: ..... ed esiste sia il CT2.0 (ove possibile) oppure la detrazione del 50% in dieci anni, qualsiasi sia l'impianto scelto.

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , per il tuo riscaldamento
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  3. #103
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Lo sai bene che volevo solo evidenziare che otterrebbe il conto termico su due generatori:

    1- pdc aria-acqua per sostituzione caldaia a gpl
    2- stufa a pellet per sostituzione della stufa esistente

    La pdc è elettrica e non necessita di essere presenti affinchè funzioni, e quindi ci sarà tutto il tempo necessario per gestire le T ambiente nei 2-3 giorni precedenti l' arrivo in casa e trovarla pronta con il giusto confort.

    In montagna non è sempre inverno, e non sempre fa -10 . In quei giorni la pdc troverà aiuto con la stufa, che potrebbe essere anche sovradimensionata in considerazione dell' alta modulazione presente sulle stufe aria-aria e se con le caratteristiche che avevo indicato.

    Comunque miguel sembra aver deciso per la caldaia a pellet, quindi Vi auguro buon lavoro.

  4. #104
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    scresan, cortesemente per un momento dismetti le vesti di moderatore e lascia che io esprima il mio parere.....

    sarà perchè è il mio lavoro da tanti anni, ho imparato che:

    - ogni impianto non si valuta in modo generale ma in modo singolare
    - ogni situazione è a se, cioè quello che va bene per tizio non va bene per caio
    - se una persona chiede un parere su "qualcosa", va benissimo esprimere le proprie opinioni, ma è sbagliato volere sempre far cambiare idea (cioè, se io entro in pizzeria, il cameriere mi può benissimo consigliare vari tipi di pizza, ma non può certo consigliarmi di uscire e di andare alla rosticceria a prendermi un pollo fritto)
    - che "governa" il tutto, alla fine (volente o nolente) è sempre il budget, quindi qualsiasi ragionamento deve essere fatto in funzione di quello
    - nel caso specifico di miguel, ha espressamente detto che la zona (che io conosco molto bene) in cui è la casa è fredda e umida (tu dici che giustamente non sarà sempre - 10, ma quando sarà.....bisogna porre rimedio)
    - sai bene che una PDC lavora a T° basse di mandata, quindi è ideale su case a basso consumo e vissute costantemente, non certo su case poco isolate, in zone pessime per la PDC e vissute nei we
    - miguel ha già una stufa (anzi due) ad aria, e vuole disfarsene (perchè non contento di come si devo gestire e come lavorano)
    - ecc ecc

    queste sono un'infinitesima parte di tutti i fattori che si devono valutare in una data situazione, e non si può dare consigli che poi rischiano di lasciare insoddisfatto l'utente (o meglio, tutti possono dare consigli, ma sarebbe bello che fossero motivati ed economicamente sostenibili)

    ora potrai concellare o meno questo post, ma leggere che miguel ha apprezzato quello di cui abbiamo parlato e poi ha qui riportato, mi riempie di orgoglio e soddisfazione.

    P.S.: per la cronaca, non gli ho venduto nulla, ma ho felicemente fatto ragionare con la propria testa una persona.

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , per il tuo riscaldamento
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  5. #105
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da scresan Visualizza il messaggio
    Ho dei dubbi sui nuovi limiti imposti dal gse, aria su aria, acqua su acqua.
    come ripromesso, ecco la risposta datami sul quesito da parte della struttura tecnica che effettua il 33% dei CT2.0 in Italia (e a cui noi ci affidiamo per le pratiche), quindi.....

    ScreenShot001.jpg

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , per il tuo riscaldamento
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  6. #106
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao a tutti,
    per quanto riguarda la PdC il problema base è che avrei bisogno di troppa energia per riscaldare la mia casa che comporterebbe costi elevati per l'impianto e per l'innalzamento del contatore.

    Confermo, come detto da DNE, che le stufe attuali che ho ad aria fanno schifo, ci metto troppe bestemmie per accenderle e scaldano poco (ma sono di 50+anni fa).

    Ho già provato con una pellet ad aria alcuni anni fa, mettendola nella stanza principale e canalizzando l'aria sulla camera da letto al piano superiore (avevo una palazzetti michela 12 kw). Sinceramente mi aveva dato troppi problemi per un uso costante tutto l'inverno (rumorosa, in camera da letto sentivi il rumore della ventola dell'aria e del pellet che ogni tanto si frantumava con uno "steck" dentro, non scaldava il bagno e la cucina, e dovevo continuare a usare il GPL per l'ACS, dovevo pulirla ogni 2 gg con l'aspiracenere e buttare via il cassetto cenere ogni 2/3 gg, l'aria canalizzata al piano superiore avveniva sommariamente con la canalizzazione che veniva su dal pavimento, e avevo la sensazione che portasse la polvere dappertutto).

    Aggiungo, che vivo in zona F a circa 600m in mezzo alle prealpi, quindi un altissimo fabbisogno energetico.

    Per la pulizia della caldaia (futura) a pellet, quello che odio è pulirla, mentre caricarla di pellet ogni 2/3 giorni non è un problema (un un minuto e ho fatto, senza polvere, rumore e casini vari).

    per il fatto che anche con i termosifoni farei fatica a scaldare velocemente la casa, è in parte vero. Per questo do priorità a vivere su in pianta stabile in futuro rispetto a andare solo nei we (se saltiamo i we in inverno pazienza, invece è importante che, se mi trasferisco per sempre su, tutto funzioni e abbia sempre caldo).

    il budget è di 3000-5000 euro al netto di qualunque incentivo (anche se, senza conto termico, la cosa diventa complicata e stiamo pensando se ci stiamo dentro con la detrazione a 10 anni, perchè una cosa è avere i soldi in 2 mesi, un'altra è averli in 10 anni...).

    Infine ora durante l'inverno rimane tutto spento (se non ci siamo), ho l'antigelo nelle tubature dei termosifoni, e lasciamo un filo d'acqua aperto per evitare che si geli l'acqua sanitaria.

    Grazie mille ancora a DNE che mi ha spiegato, con molta pazienza, molte cose.

  7. #107
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da miguel88 Visualizza il messaggio
    Ciao a tutti,
    per quanto riguarda la PdC il problema base è che avrei bisogno di troppa energia per riscaldare la mia casa che comporterebbe costi elevati per l'impianto e per l'innalzamento del contatore.
    ...

    Sicuro che la rete enel non ti fornisca anche "troppa energia"?

    Quanto credi possa costare "l' innalzamento" del contatore?

    Se i confronti li fai sui numeri, "troppa" e "costi elevati" non raccontano niente, e, scusa la franchezza, sembrano molto discorsi di altri, e non tuoi e ragionati.



    Confermo inoltre la possibilità, come nel tuo caso, di ottenere il conto termico per la caldaia a pellet, sostituendo le due stufe a legna,

    con la giusta "procedura" da presentare al GSE.


    Conoscere per decidere!

  8. #108
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Benissimo, se il GSE accetta la pratica aria-acqua senza problemi, ancor meglio.....

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , per il tuo riscaldamento
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  9. #109
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da scresan Visualizza il messaggio

    Confermo inoltre la possibilità, come nel tuo caso, di ottenere il conto termico per la caldaia a pellet, sostituendo le due stufe a legna,

    con la giusta "procedura" da presentare al GSE.

    per dirimere ogni dubbio:

    E’ possibile accedere agli incentivi di Conto Termico sostituendo un camino a legno con una stufa a pellet di tipo ‘Idro’ in un immobile ad uso abitativo?
    Si, è possibile richiedere l’accesso agli incentivi per l’intervento 2.B. purchè l'intervento vada a climatizzare le medesime utenze
    Per “medesime utenze” si intendono le stanze dell’edificio/appartamento dove è ubicato l’impianto oggetto dell’intervento.

    Per ulteriori informazioni sull’intervento consulta la sezione dedicata:
    CALDAIE E STUFE A BIOMASSE (2.B) PER PA, IMPRESE E PRIVATI

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , per il tuo riscaldamento
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  10. #110
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Giusto per parlare di cifre, a casa mia l'innalzamento a 6 kw é costato 80 e rotti euro per ogni kw di aumento potenza se non ricordo male

    Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk

  11. #111
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    penso intendesse costi di EE da rete, non avendo il FV

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , per il tuo riscaldamento
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  12. #112
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da bravo666 Visualizza il messaggio
    Giusto per parlare di cifre, a casa mia l'innalzamento a 6 kw é costato 80 e rotti euro per ogni kw di aumento potenza se non ricordo male

    Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk
    Ho trovato questo:

    bolletta.JPG

    Chiaramente meglio sentire il proprio distributore e chiedere info dettagliate.

    Normalmente conviene cambiare anche il piano tariffario a seconda dei consumi elettrici annuali previsti.

    Molti utenti, in seguito ad alti consumi elettrici, tendono ad autoprodurli da se installando il fotovoltaico.

    Un po' come tagliare il boschetto vicino a casa ed avere una caldaia a "legna" in sala termica! ma senza grosse sudate!

  13. RAD
Pagina 6 di 6 primaprima 123456

Discussioni simili

  1. Caldaia a pellet montegrappa aktive 23
    Da Demox68 nel forum Caldaie a Biomassa
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 28-01-2019, 17:59
  2. info caldaia pellet Montegrappa Aktiv 35 kw
    Da ALBUS.orin nel forum Caldaie a Biomassa
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 04-12-2018, 16:04
  3. Info Montegrappa Aktiv pulizia braciere
    Da max.c nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 12-04-2018, 14:22
  4. indecisione caldaia pellet: Montegrappa, MCZ, EDILKAMIN
    Da PaoloFOH nel forum Caldaie a Biomassa
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 17-03-2015, 11:07
  5. Caldaia a pellet Ravelli EVo 18 Kw o Montegrappa AKTIV 27 KW
    Da semmyroby nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 17-04-2013, 09:01

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •