Mi Piace! Mi Piace!:  5
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 2 di 2 primaprima 12
Visualizzazione dei risultati da 21 a 40 su 40

Discussione: Una casa senza gas...Termotecnici aiuto!

  1. #21
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito



    Quote Originariamente inviata da scresan Visualizza il messaggio
    Leggo ora "casa nuova!!".

    Ha completamente ragione fcattaneo!!

    Punta su:

    1- isolamento
    2- vmc attiva.
    3- boiler pdc.

    Chiedi al termotecnico il fabbisogno termico annuo della casa.

    Poi dimensioni vmc ed in seguito

    4- il fotovoltaico.
    Ciao allora si casa nuova quini posso muovermi come voglio.
    1 isolamento sicuramente, punto tantissimo su quello ma ho dubbi su quanto propostomi e vi chiedo a voi un' aiuto anche su questo Isolamento nuova costruzione: in intercapedine?
    2 vmc attiva non so cosa sia perdonatemi... ventilatore mandata coatta? virtual manager cooling? ventil motror convettore? davvero perdonatemi so che faccio ridere
    3 boiler con pompa di calore ok
    4 fotovoltaico e solare termico ok anche perchè sono obbligatori
    NB lavoro in un azienda dove installiamo anche pannelli solari fotovoltaici quindi un sovradimensionamento mi andrebbe bene perchè godrei delle scontistiche installatore su pannelli inverter ecc e la manodopera..la metto io (sono al momento scettico sui sistemi di accumulo invece, ma ditemi voi)
    Sarebbe un' impianto complesso? costoso? vmc attiva cerco su google..
    ma sta vmc mi eviterebbe i radianti a pavimento e anche gli split per il raffrescamento estivo?
    MILLE GRAZIE DAVVERO a tutti

  2. #22
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    Chiedi e ti sarà dato!!!

    http://www.energeticambiente.it/vmc-...a-controllata/

    Sugli accumuli.... finchè c'è lo SSP non c'è trippa.......

  3. #23
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quali sono i pregi e i difetti delle vmc attive?
    è vero che come dicono amici porta in giro/muove un mucchio di polvere? (ed allergeni eventualmente tipo graminacee ecc)?
    I costi di manutenzione sono elevati? (filtri? pulizie annuali? cinghie? revisioni? bollini?)
    Consuma molta corrente?
    VMCbrofer | living in class A ho visto lo schema di una casa singola su questo sito...perdonatemi ma il caldo da dove viene prodotto? nello scambiatore di calore c' è una pompa di calore?
    è tipo a pavimento che ha bisogno di lunghi periodi di attività per portare in temperatura o è tipo fancoil che accendi al bisogno e dopo poco fa caldo? cioè mi spiego io e mia moglie andiamo via alle 7 del mattino, il primo che torna (lei) è alle 16...dalle 7 alle 16 posso "tenere spento" e avviare alle 16 per aver caldo alle 1630/17?? (o magari tramite app o domotica avviare prima da smartphone tipo alle 1530)?
    scusatemi e perdonate i termini da vecchio al ber.. ma sono un neofita

  4. #24
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Zerogas per fortuna dalla confusione iniziale con biomassa o altro in una casa in classe A o maggiore sei già uscito.
    VMC direi quasi un obbligo e ovviamente non si può parlare di altro se non pdc + fotovoltaico, il resto dei generatori è anacronistico per la tua casa.
    Ovviamente la pdc ti può fare anche acs con un accumulo.

    Per approfondire manca però il fabbisogno della L10, 110mq utili possono essere scaldati anche con poco se la classe fosse molto alta....
    Insomma senza dei calcoli io non mi avventurerei in scelta definitiva.....
    Casa NO GAS - Impianto FV: 6.0 KWp - 20 Q CELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) + ABB UNO-DM-6.0-TL-PLUS
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

  5. #25
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Zerogas Visualizza il messaggio
    ...
    Tutto ciò rafforzato anche in previsione di inverni sempre più miti e estati sempre più calde, dove la componente riscaldamento influisce e diviene sempre meno importante.
    ...
    Scusa ma questa informazione da dove ti arriva ?
    Dal Padreterno ? Da Madre Natura ? Da Greta , l'icona dei Gretini ?

    Tra le tue molte idee confuse , una almeno ce l'hai giusta e cioè visto che devi ristrutturale una casa esistente puntare su di una forte coibentazione cosi da avere una classe energetica elevata.

    E da li che devi partire, quindi quello che devi fare alla fine è assai semplice.
    Punto uno verificare la fattibilità ed i costi per ottenere la classe energetica deisderata per il tuo edificio
    Punto due , andare a cercare qualcuno nella tua zona che abbia realizzato una soluzione simile in termini di classe energetica e vedere che soluzioni hanno adottato per riscaldamento e raffrescamento e cosa importante, andare a parlare con chi ci vive in quelle case per valutare i pro ed i contro .
    Gli esperimenti falli fare agli altri , tu vai sul sicuro e sfutta le esperienze dirette.

    Lascia perdere i maroni rotti da quanto ci paghi di tasse sul Metano e pensa al tuo obbiettivo finale e cioè realizzare una situazione di benessere con la maggiore efficienza ed il minor costo di investimento e gestione.

    Occhio che sulla carta sono tutti fenomeni a fare case iper efficienti poi però bisogna vedere se il risultato finale è pari alle attese del progetto.
    Quindi prevedi qualcuno di fiducia che ti dia un riscontro sulla classe energetica effettiva e salda chi ti fa i lavori ed il progetto solo a raggiungimento di quanto previsto.
    Caldaia Lazar Smartfire 22kw , sonda lambda,240 lt serbatoio pellet, modulo Econet300 , Puffer Galmet multiinox 600 lt, Collettori solari Ksg21.

  6. #26
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ok grazie a tutti, infatti chiedevo info e suggerimenti anche sul tipo di isolamento che mi hanno proposto
    Isolamento nuova costruzione: in intercapedine?

  7. #27
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da max.c Visualizza il messaggio
    Zerogas per fortuna dalla confusione iniziale con biomassa o altro in una casa in classe A o maggiore sei già uscito.
    VMC direi quasi un obbligo e ovviamente non si può parlare di altro se non pdc + fotovoltaico, il resto dei generatori è anacronistico per la tua casa.
    Ovviamente la pdc ti può fare anche acs con un accumulo.

    Per approfondire manca però il fabbisogno della L10, 110mq utili possono essere scaldati anche con poco se la classe fosse molto alta....
    Insomma senza dei calcoli io non mi avventurerei in scelta definitiva.....
    ok grazie, diciamo che non mi voglio avventurare in scelta definitiva MA alla presentazione della SCIA devo indicare anche il tipo di riscaldamento, almeno così mi hanno detto.

  8. #28
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Lucamax Visualizza il messaggio
    Scusa ma questa informazione da dove ti arriva ?
    Dal Padreterno ? Da Madre Natura ? Da Greta , l'icona dei Gretini ?

    Tra le tue molte idee confuse , una almeno ce l'hai giusta e cioè visto che devi ristrutturale una casa esistente puntare su di una forte coibentazione cosi da avere una classe energetica elevata.

    E da li che devi partire, quindi quello che devi fare alla fine è assai semplice.
    Punto uno verificare la fattibilità ed i costi per ottenere la classe energetica deisderata per il tuo edificio
    Punto due , andare a cercare qualcuno nella tua zona che abbia realizzato una soluzione simile in termini di classe energetica e vedere che soluzioni hanno adottato per riscaldamento e raffrescamento e cosa importante, andare a parlare con chi ci vive in quelle case per valutare i pro ed i contro .
    Gli esperimenti falli fare agli altri , tu vai sul sicuro e sfutta le esperienze dirette.

    Lascia perdere i maroni rotti da quanto ci paghi di tasse sul Metano e pensa al tuo obbiettivo finale e cioè realizzare una situazione di benessere con la maggiore efficienza ed il minor costo di investimento e gestione.

    Occhio che sulla carta sono tutti fenomeni a fare case iper efficienti poi però bisogna vedere se il risultato finale è pari alle attese del progetto.
    Quindi prevedi qualcuno di fiducia che ti dia un riscontro sulla classe energetica effettiva e salda chi ti fa i lavori ed il progetto solo a raggiungimento di quanto previsto.
    beh negli ultimi anni non mi pare di ricordare inverni severi e questi sono cmq dati di fatto, cmq io mi voglio "attrezzare" anche verso inverni molto rigidi ed estati torride, quindi voglio realizzare il massimo o quasi della coibentazione.
    Quello di andare a vedere chi ha fatto cosa è utile ma ognuno dice la sua, chi è contento del suo geotermico, chi del suo pavimento a metano+ metano+pannelli ftv e solari, chi usa una sola stufa a pellet e boiler a gas....
    Però perdonami non credo proprio che uno debba sperimentare o copiare gli altri perchè sigificherebbe dire che non si può ne programmare ne stabilire con certezza quale impianto è migliore degli altri per questo tipo di casa ed obiettivamente non ci credo perchè vorrebbe dire che si brancola nel buio e si va a tentativi e la scienza vale zero=non sa dire, poi gli installatori o termotecnici come ho già detto nel 90% dei casi vendono ciò che conviene a loro non al cliente, dal tipo di riscaldamento alla marca, quindi decade ulteriormente il tuo pur apprezzato consiglio....
    NON POSSO credere che partendo da zero, non mi si sappia consigliare (per mezzo di studi, sw e dati) la miglior soluzione tra coibentazione, isolamento e riscaldamento, ripeto sapendo che ancora devo costruire quindi potendo scegliere come coibentare e di conseguenza come climatizzare (caldo e freddo).
    Non sono qui a pretendere consulenze gratuite ma solo a far luce su possibili consigli sbagliati dati da termotecnici impreparati/non aggiornati/prezzolati.
    PS: figura come ristrutturazione ma di fatto viene costruita da zero nuova, si veda primo post (peraltro spostata di 30 mt dalla posizione originaria). se il forum avesse avuto una room generica sul riscaldamento l' avrei messo li il post...ma in assenza di ciò, l' ho inserito qui perchè l' idea/consiglio di massa era pellet.
    AD oggi non escluso nemmeno il metano, ma deve esserci una precisa motivazione. Da quel che mi sembra di capire da chi non ha interessi specifici ed è super partes la strada della VMC-A sembrerebbe essere la più opportuna ed economica come installazione e costi di gestione/manutenzione/riscaldamento.
    Detto questo mi preme ringraziare di cuore tutti quanti sono intervenuti ed interverranno ancora dedicandomi del tempo anche solo per leggere...vale poco ma mi preme dirvi grazie.

  9. #29
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Concordo zerogas se hai calcoli bene precisi puoi dimensionare tutto alla virgola! Non serve il vicino di casa con le sue teorie.
    Ma ad oggi tu sai solo che cercherai di fare un buon isolamento, prima di decidere VMC attiva o pdc+radiante o pdc+fancoil o pdc+altro mix devi avere dei dati reali altrimenti la scelta non può essere definitiva.
    Ripeto secondo me ormai sei sulla strada giusta e una volta definito il fabbisogno dell'abitazione avrai anche la risposta su cosa sarà fattibile
    Casa NO GAS - Impianto FV: 6.0 KWp - 20 Q CELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) + ABB UNO-DM-6.0-TL-PLUS
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

  10. #30
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ok quindi diciamo che in linea di massima i passi da seguire sono questi (?):
    - chiedo al geometra e gli commissiono una casa in classe A meglio se tendente ad A2 o A3 (ritengo difficile l' A4)
    - realizzata la struttura il termotecnico mi calcola il fabbisogno energetico
    - in base a quello decido il da farsi
    tutto giusto?
    Ma in linea di massima uno come me che deve fare una costruzione da zero non ci sono linee guida sul quale impianto sia il miglior come rendimento/consumi e con quale isolamento?
    Cioè anni fa il risc a pavimento era standard e pluridecorato/obbligato....ora mi pare di capire che non ci sia una voce univoca che dica si questo è il migliore per una casa da 110 mq utili e fai questo isolamento.

  11. #31
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Non ci siamo capiti , non è che il vicino di casa ne sappia più del termotecnico il punto è che il parere di chi poi ci vive dentro le case è fondamentale, perché uno può fare anche i calcoli migliori e più precisi del mondo ma se poi il risultato è una abitazione che non risponde alle esigenze di vita di chi ci abita allora l'intero progetto pur corretto dal punto di vista dei numeri è sbagliato dal punto di vista funzionale.
    Quindi avere un riscontro diretto da chi ci vive poi nelle case in merito a certe soluzioni secondo me è più che utile.

    I "tecnici" possono anche conoscere tutti i coefficienti di trasmittanza e le varie formule ma di certo non possono conoscere le tue esigenze familiari ed il tuo progetto di vita ed è per questo che non esiste una soluzione che sia ottimale per tutti.

    Un ultimo consiglio poi fai come preferisci.
    Informati molto bene su tutte le normative che vigono attualmente nella tua regione, esigi dal progettista e direttore lavori , che non sempre sono aggiornati , che siano TUTTE considerate e rispettate, ad esempio quelle sul rumore, perché la non conformità alle norme riduce il valore commerciale dell'immobile, oggi magari pensi di viverci fino alla fine dei tuoi giorni, domani cambi progetto di vita e ritrovarti con un immobile appena ristrutturato e fuori norma non è simpatico.
    Caldaia Lazar Smartfire 22kw , sonda lambda,240 lt serbatoio pellet, modulo Econet300 , Puffer Galmet multiinox 600 lt, Collettori solari Ksg21.

  12. #32
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Lucamax Visualizza il messaggio
    Informati molto bene su tutte le normative che vigono attualmente nella tua regione, esigi dal progettista e direttore lavori , che non sempre sono aggiornati , che siano TUTTE considerate e rispettate, ad esempio quelle sul rumore, perché la non conformità alle norme riduce il valore commerciale dell'immobile, oggi magari pensi di viverci fino alla fine dei tuoi giorni, domani cambi progetto di vita e ritrovarti con un immobile appena ristrutturato e fuori norma non è simpatico.
    Ok sarà fatto.

  13. #33
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Allora se ho capito bene devi ancora progettare??
    Se si prova a immaginare una casa in legno e bioedilizia.......................sembra una forma innaturale di "fare casa" ma ad oggi e una soluzione al top
    Costruita dal mio idraulico, 180 mq 2,8 Kwh di fabbisogno energetico, non al metro eh!!.. PER TUTTA LA CASA, classe A+++++++
    I PREZZI SONO PARAGONABILI AL TRADIZIONALE PARI REQUISITI, solo che in 6 mesi hai finito tutto
    PENSACI.................

    Dimenticavo, quando è completa non ti accorgi del "legno"

    Per le normative............................serve un buon tecnico e TANTA pazienza
    Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
    Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.

  14. #34
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    Scusa zerogas ma se tu scrivi....
    La mia intenzione è:
    Fornelli ad induzione ....
    Boiler per acqua calda sanitaria a pompa di calore ....
    Split per il raffrescamento climatizzazione usati in pompa di calore per far caldo ....
    fotovoltaico opportunamente dimensionato....
    Hai già tutto quello che ti serve, perché mettere anche una caldaia a pellet?
    Ti basta dimensionare la PdC su un utilizzo inverno/estate + ACS aggiungendo, visto soprattutto l'isolamento, come ti è stato suggerito, una VMC
    A volte l'uomo inciampa nella verità, ma nella maggior parte dei casi si rialzerà e continuerà per la sua strada (Churchill).
    Colui che chiede è uno stupido per cinque minuti. Colui che non chiede è uno stolto per sempre. (p. cinese)

  15. #35
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Una casa che ha un basso/nullo fabbisogno energetico non ha bisogno del "test" di altre persone... o di conferme.... è oggettivamente il top e non si può dire nulla di soggettivo

    Poi c'è da chiedersi quanto costa? Rientra nel budget?
    E poi si procede con tutte le altre valutazioni limitazioni, deviazioni, scelte etc etc

    Il mio consiglio è far lavorare geometra/termotecnico in sinergia sulla stratigrafia, o magari trovare un geometra un po' smaliziato nella termotecnica che faccia già una buona base di progetto

    Oggi si punta alle case passive e dunque il riscaldamento a pavimento è troppo/inutile
    Casa NO GAS - Impianto FV: 6.0 KWp - 20 Q CELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) + ABB UNO-DM-6.0-TL-PLUS
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

  16. #36
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Lupino Visualizza il messaggio
    Scusa zerogas ma se tu scrivi....


    Hai già tutto quello che ti serve, perché mettere anche una caldaia a pellet?
    Ti basta dimensionare la PdC su un utilizzo inverno/estate + ACS aggiungendo, visto soprattutto l'isolamento, come ti è stato suggerito, una VMC
    quella era la mia intenzione quando ero convinto ancora del pellet...
    poi mi si è/mi avete aperto un mondo...

  17. #37
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ho alcune domande sulla vcm-a:
    - costa meno un' impianto vmc-a rispetto un "tradizionale" a pavimento + split e impianto di raffrescamento (compresi radianti sottopavimento ecc e manodopera)? (niente posa tubi, valvole, rubinetti, testine, ecc ma "solo" le bocchette)
    - è falsa la teoria che la vmc-a porta in giro/muove molta polvere/allergeni?
    - a parità di abitazione (ipoteticamente 110mq utili, casa classe A) come costi di riscaldamento costa meno vmc-a di qualsiasi altro impianto?
    - alcuni mi sconsigliano il solare termico, abbondando invece con il fotovoltaico, abbondare con il fotovoltaio è si la mia intenzione, ma un po di solare termico l' avrei messo.... non aiuta un po? sbaglio? o quei cm2 che occupa in solare termico non producono in kW come il solare fotovoltaico (per pdc)?
    - costi di manutenzione di una vmc-a sono alti? bollini? pulizie? filtri?
    - nel riassunto dei costi si tenga conto anche del mancato allaccio al metano e le relative spese fisse in bolletta.
    - come affidabilità siamo su valori alti? è un' impianto tutto sommato semplice o complesso con mille sensori, centraline che si intefacciano col solare termico ecc?
    Sempre debitore, grazie mille

  18. #38
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    ti conviene chiedere nelle sezione apposite

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , riscaldamento a biomassa e PDC
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  19. #39
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    Convengo con DNE, per la VMC conviene rivolgere le domande nei thread specifici
    A volte l'uomo inciampa nella verità, ma nella maggior parte dei casi si rialzerà e continuerà per la sua strada (Churchill).
    Colui che chiede è uno stupido per cinque minuti. Colui che non chiede è uno stolto per sempre. (p. cinese)

  20. #40
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ok fatto Impianto in nuova casa..senza gas

    grazie mille a tutti ed intervenite di la!!!

  21. RAD
Pagina 2 di 2 primaprima 12

Discussioni simili

  1. Bignami per termotecnici
    Da Umbosky nel forum Una casa senza gas...Termotecnici aiuto!Solare TERMICO
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 10-11-2012, 20:15
  2. casa senza allacciamento gas
    Da maoz82 nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 22-09-2010, 10:56
  3. Termotecnici e installatori,dove trovarli?
    Da peris nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 08-03-2010, 08:29
  4. Casa di campagna senza gas
    Da genna nel forum RISPARMIO ENERGETICO ed EFFICIENZA ENERGETICA
    Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 30-07-2008, 23:32
  5. Quesito per termotecnici o fisici
    Da Gobbialberto nel forum BIOMASSE
    Risposte: 17
    Ultimo messaggio: 19-01-2008, 15:33

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •