Mi Piace! Mi Piace!:  20
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  6
Pagina 7 di 12 primaprima 123456789101112 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 121 a 140 su 223

Discussione: Confronto tra pipe in tank, bollitore e scambiatore a piastre su impianto a legna

  1. #121
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito



    Getto la spugna perché non sono abituato a chi non ha le proprie idee chiare da esporre ma ha bisogno solo di contestare gli altri.
    dici che non ho le idee chiare?
    beh, mi sembra di averti seguito filo per segno..... e tu hai confermato, o sbaglio?
    io contesto solo le leggende metropolitane e le "certezze" spacciate per tali quando manco si sa di cosa si parla..... non i dati certi....

    Se hai idee e esperienze esponile.
    sono decine di post che lo sto facendo, nel caso non te ne fossi accorto, facendoti delle semplici domande a cui tu hai risposto

    Altrimenti qui l'unico che racconta leggende metropolitane sei tu
    sei sicuro di questo?
    io ho solo dimostrato che non hai dati certi, non hai numeri certi, non conosci litraggi e T°, ecc ecc di casa tua, ma sei certo dei "consigli" che dai agli altri. Un pò "strana" la cosa, eh ???
    quindi, su cosa si basano i tuoi consigli? su dati certi o su tue ipotesi estrapolate leggendo qui e là in internet e senza nessun dato certo?
    è da svariati post che te lo dico, tu da privato hai la tua esperienza...che è solo la tua e manco ne conosci i dati reali.....
    un tecnico, è ben altra cosa, e te l'ho dimostrato semplicemente facendoti delle domande.... (i numeri li hai indicati e confermati tu, non io.... ricorda)
    a sto punto, non credi che sia legittimo dubitare sui tuoi consigli visto che sono dati a caso e non su dati certi e dimostrabili? non sta a me rispondere...... ma la risposta è chiara.

    In tutti i casi buonanotte
    buonanotte a te

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , riscaldamento a biomassa e PDC
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  2. #122
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Il dato di fatto è che ancora non hai risposto al perché la mia è leggenda metropolitana.
    Questo dimostra la tua competenza da tecnico quale affermi di essere.
    Se dici che le mie sono leggende avrai fatto i conti? O ti basi su ipotesi?

    I miei sono dati certi e ti ripeto che non sono un privato che legge su internet ma ho esperienza amatoriale in termoidraulica da almeno da 20 anni. Forse non sono ai tuoi livelli (meno male) ma almeno non getto il sasso e poi nascondo la mano. Non è nel mio carattere.

    Io ripeto che chiacchieri solo e non hai detto il perché della tua accusa sulla leggenda. Se hai calcoli bene altrimenti la chiudiamo qui affermando che tu da tecnico non sei in grado di dimostrare con i tuoi dati (e ripeto tuoi dati ed esperienza) che quello che ho detto è leggenda.
    Casa NO GAS - Impianto FV: 6.0 KWp - 20 Q CELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) + ABB UNO-DM-6.0-TL-PLUS
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

  3. #123
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Il dato di fatto è che ancora non hai risposto al perché la mia è leggenda metropolitana.
    ellamiseria !!! devo ripartire da zero ???


    Se dici che le mie sono leggende avrai fatto i conti? O ti basi su ipotesi?
    i conteggi li ho fatti, ho chiesto a te quali ipotesi confermare per giustificare i dati che non tornano....
    ScreenShot004.jpg


    I miei sono dati certi
    e come mai non corrispondono alla matematica?
    nel tuo impianto, la matematica, ha evoluzioni diverse dagli altri?

    e ti ripeto che non sono un privato che legge su internet ma ho esperienza amatoriale in termoidraulica da almeno da 20 anni
    peccato che sia appunto "amatoriale", fatta da innumerevoli errori che nessuno ti può contestare economicamente
    un tecnico che viene pagato, invece deve rispondere di persona

    . Forse non sono ai tuoi livelli (meno male) ma almeno non getto il sasso e poi nascondo la mano. Non è nel mio carattere.
    e chi getta il sasso?
    io sono stato esplicito nel dire che avrei confutato i tuoi dati e consigli con la matematica, cosa che ho fatto senza nascondere nulla

    Io ripeto che chiacchieri solo
    sei sicuro?

    e non hai detto il perché della tua accusa sulla leggenda.
    ripeto per la milionesima volta: qualsiasi sia il litraggio di un puffer, senza ricarica non può dare 15 gg di acs a T° ideali e con consumi standard

    Se hai calcoli bene altrimenti la chiudiamo qui
    ma se sono decine di post che te li sto scrivendo
    che poi tu non li veda o non li capisca, è altro discorso.... che da privato ci sta

    affermando che tu da tecnico non sei in grado di dimostrare con i tuoi dati (e ripeto tuoi dati ed esperienza) che quello che ho detto è leggenda.
    rileggi le decine di post precedenti, c'è scritto tutto

    P.S.: mi auguro che non vengano cancellati i post, in cui ci sono calcoli e sistemi per arrivare a definire le cose.
    Sono utili per tutti.

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , riscaldamento a biomassa e PDC
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  4. #124
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Certo che la "discussione" è diventata "importante"...................................... ......come i talk show in tv, si cambia canale e via
    Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
    Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.

  5. #125
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Cmq visto che le mie esigenze e i dati delle abitazioni che ci sono nella discussione, se avete qualche idea su come fare l'impianto con relativi costi stimati, dite pure. L'obiettivo sarebbe quello di scaldare le due cas.e con i soliti 110q di legna. Ad ogni modo sul tetto rivolto a sud ovest mi resta una bella superfice che si può in futuro utilizzare

  6. #126
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da moreno_risorti Visualizza il messaggio
    Certo che la "discussione" è diventata "importante"...................................... ......come i talk show in tv, si cambia canale e via
    Si, voletevi bene però..

  7. #127
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
    i conteggi li ho fatti, ho chiesto a te quali ipotesi confermare per giustificare i dati che non tornano....
    ScreenShot004.jpg
    e come mai non corrispondono alla matematica?
    nel tuo impianto, la matematica, ha evoluzioni diverse dagli altri?

    e chi getta il sasso?
    io sono stato esplicito nel dire che avrei confutato i tuoi dati e consigli con la matematica, cosa che ho fatto senza nascondere nulla
    La matematica non ha evoluzioni diverse ma è chi mette i numeri che deve sapere quello che fa.
    Per questo ti ho dato i dati precisi come certi (con tanto di grafici) mentre gli altri sono IPOTESI come ti ho ben specificato rispondendo alle tue richieste di conferma.

    Immagina se le docce fossero 6 (in alcune case 6 persone non fanno 6 docce al giorno c'è palestra piscina etc etc dove magari fanno la doccia e la evitano a casa) da 7,5 minuti di media (chi 10 chi 5) e la T acqua acs ingresso fosse 18/20° in questo momento....
    Allora probabilmente diventerebbero 11-12kwh compreso cucina (2 abitazioni) e dispersioni e probabilmente dato più realistico
    Pensa che già il mio pit potrebbe reggere quasi 3 giorni se fosse caricato ad 80° ed è 800L.
    Se fosse a piastre potrebbe superare le 3 giornate agevolmente.

    Ora è facile capire che non sono io a raccontare leggende metropolitane, ma probabilmente tu.
    Immagina se fossero 3000-4000L dato che tu hai definito 2000L pochi per Antonello
    Beh se non si arriva a 2 settimane si possono sfiorare con scambiatore a piastre.

    Il conteggio dei giorni precisi di autonomia lo lascio a te e magari dimostrare che non parli a sproposito, io non sono un tecnico come te sono un semplice privato che non capisce i conteggi e non capisce nulla...

    Quote Originariamente inviata da AntonelloM Visualizza il messaggio
    Cmq visto che le mie esigenze e i dati delle abitazioni che ci sono nella discussione, se avete qualche idea su come fare l'impianto con relativi costi stimati, dite pure. L'obiettivo sarebbe quello di scaldare le due cas.e con i soliti 110q di legna. Ad ogni modo sul tetto rivolto a sud ovest mi resta una bella superfice che si può in futuro utilizzare
    Ora assodato che non capisco nulla vediamo se aiuti a dimensionare l'impianto ad Antonello.....
    A no dimenticavo che non puoi farlo perchè lo fai di mestiere e quindi sarebbe controproducente per te, meglio dire che gli altri non sanno nulla e raccontano leggende per portare acqua al proprio mulino.
    Casa NO GAS - Impianto FV: 6.0 KWp - 20 Q CELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) + ABB UNO-DM-6.0-TL-PLUS
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

  8. #128
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da moreno_risorti Visualizza il messaggio
    Certo che la "discussione" è diventata "importante"...................................... ......come i talk show in tv, si cambia canale e via
    solo che nei talk show tutti gridano senza ragione, qui invece è evidente
    che qualcuno grida per voler ragione per forza, solo per non veler ammetere di saperne meno di chi ne sa di più.. ma è un forum e i confronti sono sempre costruttivi e in questa discussione viene fuori in modo chiaro l'aspetto tecnico di un impianto fatto secondo i vari componenti..
    Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - Uw infissi zona C, 2.6W/m2K - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

  9. #129
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da aldo55 Visualizza il messaggio
    qui invece è evidente
    che qualcuno grida per voler ragione per forza
    C'è poco da gridare, chi sa fare 2 conti sa esattamente cosa esce fuori.
    Casa NO GAS - Impianto FV: 6.0 KWp - 20 Q CELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) + ABB UNO-DM-6.0-TL-PLUS
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

  10. #130
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    dipende chi li fa i conti.. io ad esempio per esperienza diretta, posso fare i conti sul mio impianto.. come tu sul tuo.. e altri per il loro.. ma non sono in grado e mi astengo nel fare i conti su come dimensionare un impianto nuovo calcolando al centesimo tutto.. non è che il mio impianto sia l'ideale per tutti..
    Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - Uw infissi zona C, 2.6W/m2K - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

  11. #131
    Super_Mod

    User Info Menu

    Predefinito

    ... basta coprare un generatore di acs già finito e certificato:

    https://www.cordivari.it/downloads/3...%203%20CTS.pdf

    https://www.cordivari.it/downloads/3...-Combi%203.pdf

    e passa la paura!

  12. #132
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da aldo55 Visualizza il messaggio
    dipende chi li fa i conti.. io ad esempio per esperienza diretta, posso fare i conti sul mio impianto.. come tu sul tuo.. e altri per il loro.. ma non sono in grado e mi astengo nel fare i conti su come dimensionare un impianto nuovo calcolando al centesimo tutto.. non è che il mio impianto sia l'ideale per tutti..
    Se vuoi portaci la tua esperienza dato che hai 1300L con scambiatore a piastre.
    Quante persone siete in casa e a che temperature accumulo carichi e fai ripartire la ricarica?
    Quanti giorni trascorrono tra una ricarica ed un'altra?


    Quote Originariamente inviata da scresan Visualizza il messaggio
    ... basta coprare un generatore di acs già finito e certificato:
    https://www.cordivari.it/downloads/3...%203%20CTS.pdf
    Guardando già i litri di acs che può fornire un accumulo da 1500L ci si fa un'idea che in una famiglia normale può durare una settimana.... figuriamoci 3000 o 4000L

    Forse anche questi documenti sono leggende metropolitane.... magari come chi accusa di raccontarle
    Casa NO GAS - Impianto FV: 6.0 KWp - 20 Q CELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) + ABB UNO-DM-6.0-TL-PLUS
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

  13. #133
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    e proseguiamo.... con pazienza e chiarezza.....

    La matematica non ha evoluzioni diverse ma è chi mette i numeri che deve sapere quello che fa.
    infatti io mi sono limitato a porti delle domande, a cui tu hai risposto

    Per questo ti ho dato i dati precisi come certi (con tanto di grafici) mentre gli altri sono IPOTESI come ti ho ben specificato rispondendo alle tue richieste di conferma.
    quindi appunto...."ipotesi"......

    Immagina se le docce fossero 6 (in alcune case 6 persone non fanno 6 docce al giorno c'è palestra piscina etc etc dove magari fanno la doccia e la evitano a casa)
    infatti, perchè DICO SEMPRE che ogni impianto va fatto su misura?

    da 7,5 minuti di media (chi 10 chi 5) e la T acqua acs ingresso fosse 18/20° in questo momento....
    se tu avessi 18/20° in ingresso, si parlerebbe di geotermia......
    un pò imporbabile su acs, non credi? eheheheheheh


    Allora probabilmente diventerebbero 11-12kwh compreso cucina (2 abitazioni) e dispersioni e probabilmente dato più realistico
    ah.... se non ti lavi neppure consumi ancora meno, pensa te......

    AntonelloM, tu hai intenzione di lavarti poco o niente per risparmiare acs ??


    Pensa che già il mio pit potrebbe reggere quasi 3 giorni se fosse caricato ad 80° ed è 800L.
    certo, 800 lt a 80° va per più giorni.... (ma 15 gg sono le ferie che fai al mare, non il tempo si autonmia di un puffer, qualsiasi sia il litraggio...)

    Se fosse a piastre potrebbe superare le 3 giornate agevolmente
    SORPRESA !!!!!! Ora concordi con me che un sistema a piastre per acs rispetto a un PIT, a generatore spento, ha più autonomia?????
    ma se sono centinaia di post che lo sto dicendo, e tu hai sempre detto di no......
    mah, valle a capire le persone...... girano come le bandiere a volte

    Ora è facile capire che non sono io a raccontare leggende metropolitane, ma probabilmente tu.
    ne sei sempre convinto? importante è essere convinto di qualcosa...sempre....

    Immagina se fossero 3000-4000L dato che tu hai definito 2000L pochi per Antonello
    dici che avrebbe acs per 20 gg ???


    Beh se non si arriva a 2 settimane si possono sfiorare con scambiatore a piastre.
    ohhhhh, sei incredibile eh ???
    se 3.000 lt hanno "in carica" partendo da 80° circa 175 kw (così per esempio per farti capire), dividili per 15 gg sono 17.5 kw al gg se l'impianto fosse senza nessuna dispersione, ma togli circa 2° al gg per la dispersione, sono 30° che devi togliere al totale..... e ti rimangono circa 70 kW che ti bastano per TOT gg, in base all'utilizzo che fai. Se li dividi per 15 gg sono 4/5 kW al gg, praticamente ti lavi le mani.....
    Più chiaro di così non saprei come essere....

    Il conteggio dei giorni precisi di autonomia lo lascio a te e magari dimostrare che non parli a sproposito,
    appena fatto sopra

    io non sono un tecnico come te sono un semplice privato che non capisce i conteggi e non capisce nulla...
    beh... non sono io a dirlo, te lo dici tu stesso.....



    Ora assodato che non capisco nulla vediamo se aiuti a dimensionare l'impianto ad Antonello.....
    e chi ti dice che non lo stia già facendo ?

    A no dimenticavo che non puoi farlo perchè lo fai di mestiere e quindi sarebbe controproducente per te, meglio dire che gli altri non sanno nulla e raccontano leggende per portare acqua al proprio mulino.
    in effetti è il mio mestiere, ma mi diverte correggere le "inesattezze" di chi, giustamente, non è un tecnico ma pensa di esserlo perchè da "amatore" legge un pò di qua e un pò di la.....

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , riscaldamento a biomassa e PDC
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  14. #134
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da max.c Visualizza il messaggio
    Forse anche questi documenti sono leggende metropolitane.... magari come chi accusa di raccontarle
    nulla di più utile per farti capire......
    se osservi 1500 ti danno 2250 lt di acs, ma ipotizzando il puffer a 70°
    man mano che prelevi, la T° puffer cala e quindi l'autonomia pure
    ad esempio, se a 70° sono 2250, a 60° non sono più 2250, ma diventano ad esempio 1600, e così via a scendere....

    ScreenShot001.jpg


    RIPETO, una cosa è avere un generatore automatico che ripristina l'energia prelevata dal puffer, e un'altra è avere un generatore a legna in cui lo scopo è accenderlo il meno possibile.

    ScreenShot002.jpg

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , riscaldamento a biomassa e PDC
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  15. #135
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da scresan Visualizza il messaggio
    ... basta coprare un generatore di acs già finito e certificato:
    per qualsiasi installazione dove entri in gioco una qualsivoglia detrazione o altro, gli accumuli DEVO essere SEMPRE certificati.
    lo dice la legge.
    inoltre, anche per qualsiasi altro utilizzo senza detrazioni o similari, la certificazione è obbligatoria per vendere il prodotto.

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , riscaldamento a biomassa e PDC
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  16. #136
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da AntonelloM Visualizza il messaggio
    Cmq visto che le mie esigenze e i dati delle abitazioni che ci sono nella discussione, se avete qualche idea su come fare l'impianto con relativi costi stimati, dite pure.
    mi par di vedere che qui idee diverse te ne siano state date.
    resta il fatto che poi, pregi o difetti... restano a chi l'impianto ce l'ha a casa, non all'utente del forum che si diverte a scrivere.....



    Magari questo aiuta:

    Come calcolare il fabbisogno di acqua calda sanitaria



    Il consumo di acqua calda sanitaria non è ripartito uniformemente nel corso di una giornata, ma risulta concentrato in intervalli temporali di durata limitata, definiti "periodi di punta".
    Il diagramma mostra il tipico andamento dei consumi giornalieri di acqua in una singola abitazione.
    Nei periodi di punta si verificano il massimo consumo contemporaneo di acqua calda per cui l'impianto di preparazione di ACS deve essere in grado di soddisfare tali necessità.
    Le abitudini dell'utenza determinano la durata del periodo di punta, noto il quale è possibile determinare la potenza necessaria alla produzione di ACS.
    Nella tabella seguente sono riportati le durate dei periodi di punta di acqua calda in funzione del tipo di utenza.
    Tipo di
    utenza
    Durata periodo
    di punta (h)
    Abitazione fino a 4 vani 2-2,5
    Abitazione oltre 4 vani 3,0
    Alberghi e pensioni* 2,5-4
    Uffici 1,0
    Ospedali e cliniche 3-4
    Centri sportivi** 1,0
    Spogliatoi e stabilimenti** 1,0
    *In caso di ricevimento comitive la duranta di punta può scendere a 1-1,5h
    ** Da verificare caso per caso
    Per determinare il consumo totale di acqua calda nel periodo di punta occorre anche tener conto degli apparecchi sanitari installati e della loro frequenza di uso.
    Nella tabella che segue si riportano i consumi di acqua calda a 40°C dei normali apparecchi sanitari:
    Apparecchio Consumo per singolo utilizzo (l)
    Vasca da bagno 120 - 160
    Doccia 50 - 60
    Lavabo 10 - 12
    Bidet 8 - 10
    Lavello da cucina 15 - 20
    Tabella consumi degli apparecchi per singoli utilizzi
    Per la determinazione del massimo uso contemporaneo di acqua calda a 40°C la norma UNI 9182 propone la seguente formula:
    Qm = Σ * ((qi*Ni)/di) = (l/m)


    • qi : consumo del singolo apparecchio in litri (l);
    • Ni : numero di unità corrispondenti ai consumi qi;
    • di: durate corrispondenti ai consumi qi in ore (h).

    Le durate corrispondenti ai consumi dipendono dal particolare tipo di utenza per cui in relazione all'intensità di utilizzo occorre stabilire quante volte ciascun apparecchio è utilizzato durante il periodo di punta.
    Nelle applicazioni di tipo residenziale si può ragionevolmente assumere che ciascun apparecchio sia impiegato una volta all'ora.
    Per le abitazioni occorre tener conto di alcuni fattori correttivi che tengono conto del numero di alloggi: all'aumentare degli utenti si riducono le probabilità di utilizzi contemporanei degli apparecchi sanitari.
    Numero
    alloggi
    Fattore di
    moltiplicazione Fall
    1 1,2
    2 0,9
    3 0,7
    3 - 8 0,92(n-3) * 0,73
    9 - 25 0,985(n-9) * 0,48
    *n = numero di alloggi
    Tabella fattori di moltiplicazione per la portata max. contemporanea
    La portata oraria contemporanea per applicazioni residenziali è:
    Qmall = Qm * Fall * 1,2 * 0,8*1,06(m-1) = (l/h)

    con m numero medio dei vani per alloggio.
    Esempio:


    • Edificio residenziale con n = 15 alloggi
    • Numero di vani per alloggio m = 4
    • Apparecchi acqua calda sanitaria per alloggio:
      2 lavabi +1 bidet +1 vasca da bagno + 1 doccia + 1 lavello
    • Numero complessivo di apparecchi:
      30 lavabi + 15 bidet + 15 vasche da bagno + 15 docce + 15 lavelli;
    • Durata della punta (vedi tabella): 2h;
    • Numero di utilizzi per ora: 1 (quindi 2 utilizzi nel periodo di punta);

    Portata oraria contemporanea:
    Qm =((2*10*30)/2)+((2*8*15)/2)+((2*160*15)/2)+((2*60*15)/2)+((2*15*15)/2)= 3.945l/h

    Correzione in base al numero di numero di alloggi e numero di vani:
    Fall = 0,985(15-9) * 0,48 = 0,44

    con m = 4
    La portata massima contemporanea risultante è:
    Qmall = Qm * 0,44 * 1,2 * 0,8*1,06(4-1) = 1985 (l/h)


    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , riscaldamento a biomassa e PDC
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  17. #137
    Monumento

    User Info Menu

    Predefinito

    Ignoro tutte le provocazioni e altro non mi toccano minimamente

    Quote Originariamente inviata da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
    ohhhhh, sei incredibile eh ???
    se 3.000 lt hanno "in carica" partendo da 80° circa 175 kw (così per esempio per farti capire), dividili per 15 gg sono 17.5 kw al gg se l'impianto fosse senza nessuna dispersione, ma togli circa 2° al gg per la dispersione, sono 30° che devi togliere al totale..... e ti rimangono circa 70 kW che ti bastano per TOT gg, in base all'utilizzo che fai. Se li dividi per 15 gg sono 4/5 kW al gg, praticamente ti lavi le mani.....
    Più chiaro di così non saprei come essere....
    Rispondo solo a questo per far capire a chi legge che si è bravi a chiacchierare... ma non a fare i conti.
    Calcoli 2 gradi al giorno che sono la massima dispersione.... e poi togli 100kwh totali (ah ricordati che sono kWh e non kW! ma vabbè capita)
    Quindi 3000L disperdono 100kWh ovvero 7,15kwh FISSI al giorno?
    Quindi tu ritieni di disperdere sempre gli stessi kwh anche quando l'accumulo è a metà carica e anche quando è quasi finita l'acqua tecnica?
    Bravo complimenti.... davvero ottimi conteggi.

    Tanto per far capire chi di conti ne sa e chi no, ma io non capisco nulla sono un privato che legge su Internet.

    PS il copia e incolla non è molto utile..... andrebbe spiegato....
    poi si parla di acqua sanitaria a 40° e tu dici che i tuoi clienti ti avrebbero ucciso.... e quando lo dicevo io?
    Complimenti ne fai una dietro l'altra


    Quote Originariamente inviata da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
    nulla di più utile per farti capire......
    se osservi 1500 ti danno 2250 lt di acs, ma ipotizzando il puffer a 70°
    man mano che prelevi, la T° puffer cala e quindi l'autonomia
    Ipotizzando il puffer a 80° i 2250L saranno molti di più, ma che vuol dire.....
    Stesso discorso di sopra delle dispersioni che sottrai vuoto per pieno
    La T puffer cala ma ho già sfruttato parte dell'acqua quindi di quei 2250L
    Sono senza parole...


    Ad Antonello consiglio solo una cosa se il dimensionamento sarà tra i 3000 ed i 4000L di puffer di pensare seriamente a lasciar perdere il solare termico...
    Casa NO GAS - Impianto FV: 6.0 KWp - 20 Q CELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) + ABB UNO-DM-6.0-TL-PLUS
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

  18. #138
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    3000, 4000 L !!? Oh. Ma, ho detto che abbiamo tanta legna, micca l'uranio..

  19. #139
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Calcoli 2 gradi al giorno che sono la massima dispersione.... e poi togli 100kwh totali (ah ricordati che sono kWh e non kW! ma vabbè capita)
    ScreenShot001.jpg

    Quindi 3000L disperdono 100kWh ovvero 7,15kwh FISSI al giorno?
    se ipotizzi 2° per lt al gg, per 3.000 lt sono 6.000 cal ovvero 7 kW (o kWh, come vuoi)

    Quindi tu ritieni di disperdere sempre gli stessi kwh anche quando l'accumulo è a metà carica e anche quando è quasi finita l'acqua tecnica?
    più è elevato il delta termico, più la dispersione è maggiore a parità di isolamento
    1.5/2° è una media, ma che varia di molto dai collegamenti, dal locale tecnico, dalla T° esterna e interna, ecc ecc
    puoi verificarlo semplicemente anche a casa tua: carichi il puffer e per 24h non fai nessun tipo di prelievo, e vedi i gradi persi

    Bravo complimenti.... davvero ottimi conteggi.
    grazie

    Tanto per far capire chi di conti ne sa e chi no, ma io non capisco nulla sono un privato che legge su Internet.
    la matematica non è mai opinione


    poi si parla di acqua sanitaria a 40° e tu dici che i tuoi clienti ti avrebbero ucciso.... e quando lo dicevo io?
    40° sono a rubinetto, in partenza sono maggiori in relazione alla distanza e all'isolamento

    Complimenti ne fai una dietro l'altra
    grazie, importante è sempre dimostrare con dati certi



    Ipotizzando il puffer a 80° i 2250L saranno molti di più, ma che vuol dire.....
    esatto, in quell'esatto momento se rimangono 80° costanti perchè ricaricati, la quantità sarà maggiore perchè la scheda è calcolata sui 70°


    La T puffer cala ma ho già sfruttato parte dell'acqua quindi di quei 2250L
    infatti i lt disponibili non saranno mai 2250 a generatore spento, ma molti meno nell'arco di tempo tra una carica e l'altra


    Sono senza parole...
    mi auguro che tu le ritrovi

    Ad Antonello consiglio solo una cosa se il dimensionamento sarà tra i 3000 ed i 4000L di puffer di pensare seriamente a lasciar perdere il solare termico...
    può benissimo inserirlo usando più puffer, oppure non inserirlo
    dipenderà dalle sue scelte

    SOLARFOCUS - WINDHAGER - SOLARBAYER - RED , riscaldamento a biomassa e PDC
    Scopri e guarda chi sono: www.erregisas.org / 348-8581140


  20. #140
    Paladino del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da max.c Visualizza il messaggio
    Se vuoi portaci la tua esperienza dato che hai 1300L con scambiatore a piastre.
    Quante persone siete in casa e a che temperature accumulo carichi e fai ripartire la ricarica?
    Quanti giorni trascorrono tra una ricarica ed un'altra?
    in casa siamo in 3.., 4 il fine settimana.. la caldaia a pellet parte in genere la domenica e il giovedì, dipende dal prelievo.. lavora con termostato differenziale le sonde sono messe nella parte medio bassa (impostata 58°) e la parte alta del secondo puffer (tarata 48°).. i puffer sono 2. uno da 1000 e il primo da 300.. praticamente quando la caldaia parte ho sempre circa 200 lt avanti del primo puffer ad una T min di 50°.. tra il primo puffer e lo scambiatore ho frapposto una mix regolabile che ho tarato a 50°.. quando la caldaia si spegne la T del primo puffer è intorno ai 62°.. il secondo , parte alta 62, mediobassa 60 e bassa a 55°.. il consumo per ogni ricarica è circa 5/6 kg di pellet ma è un dato che non ho mai constatato in modo preciso..
    Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - Uw infissi zona C, 2.6W/m2K - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

  21. RAD
Pagina 7 di 12 primaprima 123456789101112 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. ACS: Pipe In Tank VS Scambiatore a piastre
    Da fedonis nel forum Pompe di Calore per ACS
    Risposte: 100
    Ultimo messaggio: 17-03-2019, 21:01
  2. Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 11-09-2018, 09:39
  3. Caldaia legna+Bollitore TANK in TANK+PDC+Solare termico
    Da matteocorna77 nel forum Caldaie a Biomassa
    Risposte: 34
    Ultimo messaggio: 18-04-2015, 15:15
  4. indeciso... bollitore o scambiatore a piastre??
    Da giuggiolo0107 nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 19-01-2011, 18:31
  5. Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 08-07-2010, 14:40

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •